Liquidazione della primavera di prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine marzo 2005
immagine

La fabbricazione dell'uccisore E

La verità dietro la controversia recente della vitamina EDa Terri Mitchell

Dietro i titoli, collere di controversia

L'inchiostro era a mala pena asciutto “sulla meta-analisi dell'uccisore E„ prima che la critica scoppiasse. Gli esperti di tutti i generi, compreso medici, dietisti e ricercatori medici, hanno messo in discussione la validità dell'analisi: “si potrebbe prevedere bene che dovrebbero produrre le conclusioni che sono coerenti con gli autori. Ciò, purtroppo, non è il caso. . .”; “Descrivete la differenza riunita di rischio. . . Ma quando aggiungo i numeri. . . Ottengo una differenza di rischio di. . .”; “. questo studio della lancetta ha fatto una conclusione interamente diversa dal vostro studio di cui sopra. . .„.28 la controversia si infurieranno per i mesi, se non gli anni. Il suo effetto sarà positivo, poichè la più attenzione sarà pagata alla progettazione dei test clinici antiossidanti futuri e le insufficienze di tali studi in generale saranno più ampiamente riconosciute.

Ma la domanda rimane: perché gli annali di medicina interna hanno pubblicato tale assurdità? La risposta è stata dichiarata chiaramente in quanto la stessa pubblicazione. Il punto era di definire l'ordine pubblico. “La meta-analisi dell'uccisore E„ era una richiesta per un'estremità a tutti i supplementi “ad alta dose„, una sfida alle istituzioni americane per invertire le loro politiche sulla vitamina E e una sfida per “i regolatori ed i responsabili della politica„ a controllo che gli Americani delle vitamine prendono. Chi sono questa gente che vuole controllare che le vitamine noi prendono?

Gli autori di studio non sono poco familiari con l'incandescenza dei titoli. In New England Journal di medicina, hanno reclamato che l'olio di pesce aumenta il rischio di attacco di cuore,29 un reclamo che è stato confutato nella stessa edizione da un gruppo di ricerca differente.30 il redattore che ha pubblicato “la meta-analisi dell'uccisore E„ negli annali di medicina interna hanno una lunga storia di prova di dettare l'ordine pubblico ed hanno annunciato che sta usando quel giornale come il boccaglio per un comitato che precedentemente ha presieduto, conosciuto come l'unità operativa di servizi preventivi degli Stati Uniti.31 tra l'altro, riconosce soltanto le meta-analisi e le prove mega-cliniche come prova scientifica autentica ed ha condotto “l'unità operativa„ nell'assegnazione “delle valutazioni„ al valore di tali cose come la selezione di carcinoma della prostata (nessun'approvazione), l'uso della vitamina (nessun'approvazione) e le analisi costi-benefici (forte approvazione).31-33

Nelle edizioni imminenti, il prolungamento della vita dirà a membri più circa cui questo redattore, la sua “unità operativa,„ ed altre abbia in deposito per voi. Il soggiorno ha sintonizzato per più seguiti “alla meta-analisi dell'uccisore E„, venendo ad un giornale o ad un sito Web vicino voi nella nuova età “di scienza decisionale„ e sensazionale “comune.„

SINTETICO CONTRO. VITAMINA NATURALE E

Poiché è meno costoso che la vitamina naturale E, la vitamina sintetica E è usata spesso negli studi della ricerca. Molti degli studi che compongono la meta-analisi della vitamina E di Hopkins hanno usato la vitamina sintetica E invece del tocoferolo naturale dell'd-alfa.1 i ricercatori provati per rappresentare questa differenza convertendo tutti i dosaggi della vitamina E negli studi in unità internazionali basate sull'attività biologica relativa della vitamina sintetica E. Natural e della vitamina sintetica E, tuttavia, è biochimicamente distinto e così questo metodo di paragone loro non può essere altamente accurato.

L'alfa tocoferolo è la forma più biologicamente attiva di vitamina la E,34 e la sua forma naturale consiste di un isomero. Al contrario, la vitamina sintetica E è una miscela di otto isomeri, di cui soltanto uno si presenta in natura ed è così compatibile con chimica del corpo umano. La ricerca pochissima è stata effettuata sulla farmacologia separata dell'altro sette sintetico, isomeri artificiali. La farmacologia della vitamina sintetica E è abbastanza differente da quella della vitamina naturale E; dimostra una curva interamente differente di reazione al dosaggio, provante che è una droga interamente differente dalle norme farmacologiche moderne. I due supplementi non sono equivalenti ad alcun rapporto di dosaggio.35 sconosciuto, soltanto nel caso del sintetico contro la vitamina naturale E faccia gli scienziati trascurano la regola che gli isomeri differenti sono droghe differenti e che le curve differenti di reazione al dosaggio producono gli effetti interamente differenti.

La vitamina E di processi di corpo dalla stessa via degli enzimi che metabolizza fino a 40% dei farmaci da vendere su ricetta medica.35,36 Poiché consiste di otto isomeri, la vitamina sintetica E può avere un maggior potenziale di interazione con e di modificazione degli effetti dei farmaci da vendere su ricetta medica di singolo isomero che compone il tocoferolo naturale dell'd-alfa.

La meta-analisi della vitamina E non solo non riuscita per differenziarsi fra la vitamina naturale e sintetica E, ma inoltre non ha distinto fra le frazioni differenti della vitamina E. Alpha che il tocoferolo è la forma più predominante di vitamina E nel corpo umano ed è la forma il più delle volte venduta sotto il nome di supplemento. Ci sono altre tre forme del tocoferolo di vitamina E: beta, delta e gamma. Fino ad oggi, nessuno pensiero là era molta differenza fra l'alfa tocoferolo ed altre forme di vitamina E. alla luce della ricerca recente, tuttavia, tale pensiero è sull'uscita.

Negli ultimi anni, il tocoferolo di gamma si è mosso verso la prima linea della ricerca nutrizionale. Il tocoferolo di gamma è trovato nei muscoli, vene, pelle e grasso, contrariamente all'alfa tocoferolo, che è trovato spesso nel sangue e nelle membrane cellulari.Il tocoferolo alfa supplementare di presa 37 cambia il rapporto del corpo di alfa tocoferolo al tocoferolo di gamma, abbassante i livelli del siero di tocoferolo di gamma.Il tocoferolo di gamma 38 ha azioni biologiche che l'alfa tocoferolo non fa, compreso le proprietà antinfiammatorie.39 così, tutti i cattivi effetti dal tocoferolo alfa supplementare possono essere dovuto la sua tendenza ad abbassare i livelli del siero di tocoferolo utile di gamma. (Vedi che inoltre “American Medical Association scopre il tocoferolo,„ il prolungamento della vita di gamma, gennaio 2005.)


IDEE SBAGLIATE CIRCA LA VITAMINA E

Un 24% di vacillamento degli Americani prende la vitamina E. Per la maggior parte della gente nutrizione consapevole, la vitamina E è sinonima con “l'antiossidante,„ che è sinonimo con l'attacco del anti-cuore ed antinvecchiamento. Questa versione del breve discorso suona buona, ma non è esattamente accurata. Mentre la vitamina E ha numerosi benefici provati, non può essere preveduto per invertire la malattia cardiaca avanzata, in solitario per smettere di invecchiare, o per curare niente altro che venga avanti. La vitamina E è una vittima del suo proprio successo e possiamo avere bisogno di di rivalutare le nostre concezioni.

Non solo non è la vitamina E una droga di meraviglia, ma la sua forma più comune (alfa tocoferolo) non può essere potente quanto alcuni dei suoi cugini. Ci sono otto forme conosciute di tocoferoli e di quattro di E-four della vitamina tocotrienolo-e interamente possono essere chiamati “vitamina E.„ che ciascuno è responsabile delle azioni uniche nel corpo ed i benefici di ciascuno continuano ad essere scoperti.

La vitamina E è un antiossidante solubile nel grasso, ma non tutti i radicali liberi si presentano in grasso; alcuni si presentano nelle parti del corpo acquose come sangue. I tipi differenti di radicali liberi richiedono i tipi differenti di antiossidanti, che è perché i supplementi a volte sono annunciati come assicurare la protezione antiossidante che è centinaia di periodi più forti di quello fornito dalla vitamina E. Le pubblicità sono accurate: alcuni supplementi sono centinaia di periodi più potenti della vitamina E contro determinati tipi di radicali liberi. La vitamina E è in nessun caso l'inizio e l'estremità degli antiossidanti, né è l'alfa tocoferolo il totale complessivo della vitamina E; purtroppo, in molti gabinetti di medicina, una bottiglia di alfa tocoferolo è l'inizio e l'estremità degli antiossidanti.

Riferimenti

1. Miller ER, III, pastore-Barriuso R, Dalal D, RA di Riemersma, Appel LJ, Guallar E. Meta-analysis: il completamento della vitamina E di alto-dosaggio può aumentare la mortalità per tutte le cause. Ann Intern Med. 4 gennaio 2004; 142(1): 37-46.

2. EL delle acque DD, dell'assessore communale, Hsia J, et al. effetti di terapia ormonale sostitutiva e supplementi antiossidanti della vitamina su aterosclerosi coronaria in donne postmenopausali: una prova controllata randomizzata. JAMA. 20 novembre 2002; 288(19): 2432-40.

3. Losonczy chilogrammo, TB di Harris, Havlik RJ. Vitamina E ed uso di supplemento della vitamina C e rischio di mortalità della coronaropatia e per tutte le cause in persone più anziane: le popolazioni stabilite per gli studi epidemiologici degli anziani. J Clin Nutr. 1996 agosto; 64(2): 190-6.

4. Anon. L'effetto della vitamina E e del beta-carotene sull'incidenza del cancro polmonare e di altri cancri in fumatori maschii. L'alfa-tocoferolo, gruppo di Beta Carotene Cancer Prevention Study. Med di N Inghilterra J. 14 aprile 1994; 330(15): 1029-35.

5. Anon. Mortalità in DATATOP: una prova multicentrata nella malattia del Parkinson precoce. Gruppo di studio di Parkinson. Ann Neurol. 1998 marzo; 43(3): 318-25.

6. Sano m., Ernesto C, Thomas RG, et al. Una prova controllata della selegilina, del pherol dell'alfa-toco, o di entrambi come trattamento per il morbo di Alzheimer. Lo studio cooperativo del morbo di Alzheimer. Med di N Inghilterra J. 24 aprile 1997; 336(17): 1216-22.

7. Completamento di McNeil JJ, di Robman L, di Tikellis G, et al. della vitamina E e cataratta: prova controllata randomizzata. Oftalmologia. 2004 gennaio; 111(1): 75-84.

8. Completamento di P. Vitamin E di Yusuf S, di Dagenais G, di Pogue J, di Bosch J, di gioco di abilità ed eventi cardiovascolari in pazienti ad alto rischio. I ricercatori di studio di valutazione di prevenzione di risultati del cuore. Med di N Inghilterra J. 2000 20 gennaio; 342(3): 154-60.

9. de Gaetano G. aspirin a basse dosi e min E del vita- nella gente al rischio cardiovascolare: una prova randomizzata nella medicina generale. Gruppo di collaborazione del progetto primario di prevenzione. Lancetta. 13 gennaio 2001; 357(9250): 89-95.

10. Nessun autori. Completamento dietetico con gli acidi grassi polinsaturi n-3 e la vitamina E dopo infarto miocardico: risultati della prova di GISSI-Prevenzione. Gruppo Italiano per miocardico di nell'Infarto di Sopravvivenza di della dello studio dello. Lancetta. 7 agosto 1999; 354(9177): 447-55.

11. Boaz m., Smetana S, Weinstein T, et al. prevenzione secondaria con gli antiossidanti della malattia cardiovascolare nella malattia renale di stadio finale (SPAZIO): prova controllata con placebo randomizzata. Lancetta. 2000 7 ottobre; 356(9237): 1213-8.

12. NG di Stephens, pastori A, Schofield PM, et al. prova controllata randomizzata della vitamina E in pazienti con la malattia coronarica: Studio antiossidante del cuore di Cambridge (CAOS). Lancetta. 23 marzo 1996; 347(9004): 781-6.

13. Nessun autori. Studio di protezione del cuore di MRC/BHF sul completamento antiossidante della vitamina in 20.536 individui ad alto rischio: una prova controllata con placebo randomizzata. Lancetta. 6 luglio 2002; 360(9326): 23-33.

14. RA di Riemersma. Coronaropatia e vitamina E. Lancet. 23 marzo 1996; 347(9004): 776-7.

15. Harrison R, sbavatura m., prova di Elton P. GISSI-Prevenzione. Lancetta. 30 ottobre 1999; 354(9189): 1554-5.

16. Verlangieri AJ, Bush MJ. Effetti del completamento del d-alfa-tocoferolo su aterosclerosi sperimentalmente indotta del primate. J Coll Nutr. 1992 aprile; 11(2): 131-8.

17. Davey GK, Spencer ea, Appleby PN, et al. Epico-Oxford: caratteristiche di stile di vita e assunzioni nutrienti in un gruppo di 33.883 mangiatori della carne e di 31.546 non carne-mangiatori nel Regno Unito. Salute pubblica Nutr. 2003 maggio; 6(3): 259-69.

18. AL di Rauma, stato di Mykkanen H. Antioxidant in vegetariani contro gli onnivori.

Nutrizione. 2000 febbraio; 16(2): 111-9.

19. ANNUNCIO di Helman, Darnton-collina I. Vitamin e stato del ferro in nuovi vegetariani. J Clin Nutr. 1987 aprile; 45(4): 785-9.

20. RM di Salonen, Nyyssonen K, Kaikkonen J, et al. effetto di sei anni di vitamina C combinata e del completamento di E sulla progressione aterosclerotica: il completamento antiossidante nello studio di prevenzione di aterosclerosi (APPENA POSSIBILE). Circolazione. 25 febbraio 2003; 107(7): 947-53.

21. van Aalst JA, Burmeister W, Fox PL,

Graham LM. L'alfa-tocoferolo conserva la migrazione endoteliale delle cellule in presenza della lipoproteina a bassa densità cellula-ossidata inibendo i cambiamenti nella fluidità della membrana cellulare. J Vasc Surg. 2004 gennaio; 39(1): 229-37.

22. Kristenson m., Zieden B, Kucinskiene Z, et al. stato e mortalità antiossidanti dalla coronaropatia in uomini lituani e svedesi: studio rappresentativo concomitante degli uomini invecchiati 50. BMJ. 1° marzo 1997; 314(7081): 629-33.

23. Fleischauer A, supplementi di L. Antioxidant di Simonsen N, dell'arabo e rischio di mortalità legata al cancro di ricorrenza e del seno del cancro al seno fra le donne postmenopausali. Cancro di Nutr. 2003;46(1):15-22.

24. Solichova D, Melichar B, Blaha V, et al. profilo e sopravvivenza biochimici in nonagenarians. Biochimica di Clin. 2001 ottobre; 34(7): 563 - 9.

25. Fletcher EA, brezza E, Shetty PS. Vitamine antiossidanti e mortalità in persone più anziane: risultati dallo studio aggiunto di nutrizione alla prova del Consiglio di ricerca medica della valutazione ed alla gestione della gente più anziana nella Comunità. J Clin Nutr. 2003 novembre; 78(5): 999-1010.

26. Jacobs EJ, Henion AK, Briggs PJ, et al. Colleen Fitzpatrick ed uso di supplemento della vitamina E e mortalità del cancro alla vescica in un grande gruppo degli uomini e delle donne degli Stati Uniti. J

Epidemiol. 1° dicembre 2002; 156(11): 1002-10.

27. Watkins ml, Erickson JD, Thun MJ, Mulinare J, brughiera CW, uso del multivitaminico del Jr. e mortalità in un grande studio prospettivo. J Epidemiol. 2000 15 luglio; 152(2): 149-62.

28. Disponibile a: www.annals.org/cgi/letters/0000605-200501040-00110v1. 17 dicembre 2004 raggiunto.

29. Guallar E, Sanz-Gallardo MI, van't volta la P, et al. Mercury, gli oli di pesce ed il rischio di infarto miocardico. Med di N Inghilterra J. 28 novembre 2002; 347(22): 1747-54.

30. Yoshizawa K, Rimm eb, Morris JS, et al. Mercury ed il rischio di coronaropatia in uomini. Med di N Inghilterra J. 28 novembre 2002; 347(22): 1755-60.

31. Sox HC. Linee guida di prevenzione delle malattie dall'unità operativa di servizi preventivi degli Stati Uniti. Ann Intern Med. 15 gennaio 2002; 136(2): 155-6.

32. Sox HC. Controversie correnti nella selezione: colesterolo, cancro al seno e carcinoma della prostata. Med di monte Sinai J. 1999 marzo; 66(2): 91-101.

33. Unità operativa di servizi preventivi degli Stati Uniti. Completamento sistematico della vitamina per impedire cancro e malattia cardiovascolare: tions e spiegazione razionale del recommenda-. Ann Intern Med. 1° luglio 2003. 139(1): 51-5.

34. La pietra WL, LeClair I, riflette T, et al. gli infanti discriminano fra la vitamina naturale e sintetica E. Am J Clin Nutr. 2003 aprile; 77(4): 899-06.

35. DH di Blatt, Pryor WA, Mata JE, Rodriguez Proteau R. Re-evaluation della potenza relativa dell'alfa-tocoferolo sintetico e naturale: tions sperimentali e clinici del observa-. Biochimica di J Nutr. 2004 luglio; 15(7): 380-95.

36. Sontag TJ, Parker RS. Via dell'Omega-idrossilasi del citocromo P450 del catabolismo del tocoferolo. Meccanismo novello del regolamento di stato della vitamina E. Biol chim. di J. 12 luglio 2002; 277(28): 25290-6.

37. Burton GW, Traber MG, Acuff rv, et al. concentrazioni umane nell'alfa-tocoferolo del tessuto e del plasma in risposta al completamento con la vitamina naturale e sintetica deuterata E. Am J Clin Nutr. 1998 aprile; 67(4): 669-84.

38. Handelman GJ, Epstei WL, Peerson J, et al. cinetica adiposa umana del gamma-tocoferolo e dell'alfa-tocoferolo durante e dopo 1 anno di completamento dell'alfa-tocoferolo. J Clin Nutr. 1994 maggio; 59(5): 1025-32.

39. Jiang Q, battezza la S, Shigenaga Mk, BN di Ames. il Gamma-tocoferolo, la forma principale di vitamina E nella dieta degli Stati Uniti, merita più attenzione. J Clin Nutr. 2001;74(6):714- 22.