Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine novembre 2005
immagine

Policosanol, combinazione Omega-3 migliora i lipidi

Una combinazione di policosanol e di acidi grassi omega-3 migliora i profili del lipido ed inibisce l'aggregazione della piastrina più potente di qualsiasi agente da solo, secondo research.* recentemente pubblicato

Policosanol è una miscela degli alcool primari purificati dalla cera della canna da zucchero. L'olio di pesce è la fonte più abbondante dell'acido eicosapentanoico degli acidi grassi omega-3 (EPA) e di acido docosaesaenoico (DHA).

In questo studio, i conigli maschii sono stati divisi in quattro gruppi di prova: il primo gruppo ha ricevuto 5 mg di policosanol per chilogrammo di peso corporeo; il secondo gruppo ha ricevuto 250 mg di acidi grassi omega-3 per chilogrammo di peso corporeo; il terzo gruppo ha ricevuto sia acidi grassi policosanol che omega-3; e un gruppo di controllo ha ricevuto nè acidi grassi policosanol nè omega-3. Il trattamento è stato amministrato oralmente per i 60 giorni ed i livelli di lipidi e l'aggregazione della piastrina sono stati misurati alla linea di base ed all'estremità dello studio.

Il gruppo di policosanol ha avvertito le diminuzioni significative di 43% in lipoproteina a bassa densità (LDL) e di 29% in colesterolo totale, di un aumento di 15% in lipoproteina ad alta densità (HDL) e di nessun cambiamento nel livello del trigliceride. Il gruppo omega-3 non ha dimostrato una diminuzione di 47% nei livelli del trigliceride, ma cambiamento in altri livelli di lipidi. Nel gruppo di combinazione omega-3 e di policosanol, LDL ha caduto 39%, mentre i cambiamenti in HDL e colesterolo totale simile a quelli sono stati raggiunti con il policosanol solo. Sia il policosanol che omega-3s hanno inibito significativamente l'aggregazione della piastrina, da 13% e da 12%, rispettivamente. La combinazione dei due agenti, tuttavia, ha ridotto l'aggregazione della piastrina di 24%. Questo paio di terapeutica nutrizionale può offrire così una combinazione potente per l'ottimizzazione dei parecchi fattori di rischio per la malattia cardiovascolare.

Chiunque facendo uso del policosanol o qualunque altro droga, supplemento, o dieta allo scopo di abbassare cholesterol/LDL totale dovrebbe avere loro sangue provato nei 60 giorni per assicurarsi che il colesterolo ed i livelli di LDL stiano riducendi alle gamme sicure. Il prolungamento della vita raccomanda che entrambe colesterolo totale e LDL dovrebbero essere al di sotto di 100 mg/dL, mentre HDL utile dovrebbe essere almeno di 50 mg/dL.

— Christie C. Yerby, ND

Riferimento

* Gamez R, Maz R, Arruzazabala ml, Mendoza S, Castano G. Effects della terapia concorrente con il policosanol e gli acidi grassi omega-3 sul profilo del lipido e dell'aggregazione della piastrina in conigli. Droghe R D. 2005; 6(1): 11-9.

Vinpocetine amplifica il flusso sanguigno nei pazienti del colpo

Vinpocetine, un composto derivato dal minore della vinca della pianta della vinca, dagli aumenti flusso sanguigno e dall'ossigenazione al cervello in pazienti che hanno sofferto un colpo, secondo parecchi nuovi studi.1-3

Il colpo colpisce ogni anno i 700.000 Americani stimati, soffocando il flusso di sangue e di ossigeno al cervello. Gli effetti del colpo possono comprendere la perdita di memoria, la paralisi ed i problemi di discorso e della visione. Il trattamento subito dopo di un colpo è associato con i risultati migliori.

In una prova alla cieca, lo studio controllato con placebo, ricercatori ha esaminato gli effetti dei vinpocetine sui pazienti che avevano sofferto un colpo ischemico. Hanno assegnato a caso 43 pazienti a due gruppi. Il primo gruppo ha ricevuto 20 mg di vinpocetine in 500 ml di salino amministrato per via endovenosa ed il gruppo del placebo ha ricevuto soltanto salino. Il flusso sanguigno cerebrale d'esame prima e dopo il trattamento, i ricercatori ha trovato che il vinpocetine ha aiutato la circolazione di aumento e l'ossigenazione cerebrali del tessuto.1

Uno studio successivo ha usato la tomografia a emissione di positroni (PET) per determinare gli effetti del vinpocetine per via endovenosa amministrato nei pazienti ischemici cronici del colpo. In questo studio di prova alla cieca, i 14 giorni del vinpocetine endovenoso sono stati trovati per aumentare il flusso sanguigno cerebrale.2

Vinpocetine può avere vari meccanismi di azione, compreso l'antiossidante, vasodilatatore e le attività neuroprotective.3 Vinpocetine possono contribuire ad ottimizzare il flusso sanguigno ed il rifornimento di ossigeno cerebrali in pazienti che hanno sofferto dal colpo ischemico. Sia il dispositivo di venipunzione che la somministrazione orale del vinpocetine mostrano la promessa nella promozione della circolazione cerebrale ottimizzata.1-4 mentre il vinpocetine oralmente amministrato rapidamente compare nei cervelli dei soggetti umani in buona salute,4 di più studi sono indicati per esaminare i suoi effetti nella gente che ha sofferto un colpo.

— Christie C. Yerby, ND

Riferimenti

1. Bonoczk P, Panczel G, Nagy Z. Vinpocetine aumenta il flusso sanguigno e l'ossigenazione cerebrali nei pazienti del colpo: una spettroscopia nel vicino infrarosso e uno studio transcranial di doppler. Ultrasuono di EUR J. 2002 giugno; 15 (1-2): 85-91.
2. Nagy Z, Balkay L, et al. effetti del vinpocetine sulla ridistribuzione del metabolismo cerebrale del glucosio e del flusso sanguigno nei pazienti ischemici cronici del colpo: uno studio dell'ANIMALE DOMESTICO. J Neurol Sci. 15 marzo 2005; 229-230: 275-84.
3. [Nessun autori elencati]. Vinpocetine. Monografia. Altern Med Rev. 2002 giugno; 7(3): 240-3.
4. Indagini non clinico di Vas A, di Gulyas B, di Szabo Z, et al. clinico e facendo uso di tomografia a emissione di positroni, della spettroscopia nel vicino infrarosso e dei metodi transcranial di doppler sul vinpocetine neuroprotective della droga: un riassunto delle prove. J Neurol Sci. 15 novembre 2002; 203-204: 259-62.

Pazienti di degenerazione maculare del beneficio degli elementi nutritivi

Una combinazione di sostanze nutrienti migliora le mutazioni patologiche degli inversi e della visione in adulti con degenerazione maculare iniziale, secondo gli studi recenti intrapresi da investigators.* europeo

La degenerazione maculare è la causa principale di perdita della visione in adulti in 55 anni. Mentre gli studi epidemiologici hanno indicato che di una dieta ricca d'antiossidante può contribuire ad impedire la degenerazione maculare, questo nuovo studio dimostra un efficace trattamento nutrizionale per gli effetti contrari di degenerazione maculare iniziale.

Ciò randomizzata, prova alla cieca, studio controllato con placebo ha iscritto 106 pazienti con degenerazione maculare bilaterale. Gli oggetti hanno ricevuto una combinazione nutriente (che consiste di 200 mg di acetile-L-carnitina, di 780 mg di acidi grassi omega-3 e di 20 mg di coenzima Q10) o un quotidiano del placebo per 12 mesi ed hanno subito la rappresentazione che verifica ogni tre mesi. Il campo visivo migliore il trattamento diserta in entrambi gli occhi. Soltanto uno di 102 occhi trattati si è deteriorato durante lo studio di 12 mesi, confrontato a 14 di 110 occhi placebo-trattati. Inoltre, l'area del fondo dell'occhio coperto vicino drusen (cellule retiniche degenerate del pigmento che sono un precursore a degenerazione maculare) nel gruppo curato in diminuzione da 15% - 23%, mentre aumenta da più di 10% nel gruppo del placebo.

Le sostanze nutrienti sono state selezionate in base alle loro attività biologiche. Specificamente, la acetile-L-carnitina facilita l'ossidazione dell'acido grasso, gli acidi grassi omega-3 regolano lo sviluppo neurale e sensoriale nella retina ed il coenzima Q10 è critico alla generazione di energia nei mitocondri. I risultati indicano che quello la salute mitocondriale sostenente può essere utile nella degenerazione maculare d'impedimento ed in carico.

— Linda M. Smith, Marina militare

Riferimento

* Feher J, Kovasc B, Kovacs I, Schvoller m., Papale A, Balacco Gabrieli C. Improvement delle funzioni e delle alterazioni visive del fondo nella degenerazione maculare senile iniziale curato con una combinazione di acetile-L-carnitina, acidi grassi n-3 e coenzima Q10. Ophthalmologica. 2005 maggio-giugno; 219(3): 154-66.