Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine novembre 2005
immagine

Un fatto poco noto: L'alcool è un agente cancerogeno!

Da Dale Kiefer
Cellule di cancro del fegato. Queste cellule cancerogene hanno i grandi nuclei (porpora pallida), citoplasma pochissimo (arancia, giallo) e stanno subendo la divisione caotica.

Alcool ed il fegato

Durante il metabolismo di primo passaggio dell'alcool, di nicotinamide adenindinucleotide del coenzima (NAD) è convertito in sua forma riduttrice, NADH. Il NAD ed il NADH sono composti in questione nella sintesi dell'adenosina trifosfato della molecola di energia (ATP) all'interno dei mitocondri. La produzione del NADH in eccesso rovescia la riduzione/ossidazione delicata, o i redox, equilibrio in cellule di fegato.

L'ingestione di alcol in eccesso promuove la sintesi dell'acido grasso, causante un aumento nel contenuto dell'acido grasso del fegato. Ciò satura il fegato con i lipidi, causanti “il fegato grasso,„ o la steatosi, un primo punto sul percorso all'affezione epatica più seria. L'elevazione dei lipidi del sangue, compreso la lipoproteina ad alta densità (HDL), può anche accadere.23

Negli ultimi anni, l'aumento leggero in HDL indotto dall'alcool è stato sollecitato come svolgere un ruolo utile nella riduzione della malattia cardiovascolare e nell'incidenza del colpo.23 ma altri effetti dell'alcool sono meno benigni.

L'acetaldeide prodotta durante il metabolismo dell'alcool è un agente mutageno, capace della produzione delle mutazioni genetiche nocive che possono avviare i vari cancri.45-47 alcuni degli effetti peggiori dell'alcool, tuttavia, sono causati dai radicali liberi prodotti come conseguenza del suo metabolismo. Queste molecole appartate e pericolose rubano gli idrogenioni dagli acidi grassi nelle membrane cellulari, avvianti una reazione a catena che danneggia o distrugge le membrane cellulari, un processo citato come perossidazione lipidica.48

Il metabolismo dell'alcool provoca un aumento notevole nell'attività degli enzimi del fegato del citocromo P450, particolarmente un enzima del sottoinsieme conosciuto come 2E1. Gli studi indicano che gli enzimi del fegato 2E1 sono quattro - 10 volte più su nella gente che ha recentemente

alcool consumato che nei comandi non beventi. Questo enzima del fegato converte i vari composti in metaboliti altamente tossici. Una conseguenza di bere, quindi, è la produzione dei metaboliti tossici che non accadrebbero altrimenti. Per esempio, molti antiparassitari sono convertiti normalmente in composti non cancerogeni nei fegati di non bevitori. Ma fra i bevitori dell'alcool, sono convertiti in agente-composti conosciuti per avere Cancro-promozione delle proprietà.47

Glutatione e N-acetilcisteina

Glutatione, uno degli antiossidanti naturali più importanti del corpo, giochi un ruolo chiave nella disintossicazione dell'alcool. Nel fegato, il glutatione lega alle tossine e le trasforma nei composti che possono essere espelsi nella bile o nell'urina. Il rifornimento del fegato di glutatione può essere esaurito legando agli agenti cancerogeni prodotti durante la disintossicazione dell'alcool dal fegato. La coniugazione diretta di acetaldeide e di glutatione è stata osservata nei modelli acuti di ingestione di alcol. Una volta vuotato da ingestione di alcol cronica, il glutatione diventa non disponibile per i processi regolatori ordinari.

l'N-acetilcisteina è un supplemento antiossidante che è stato indicato per contribuire a ristabilire i livelli vuotati del glutatione.49 studi in ratti suggeriscono che il completamento orale del glutatione possa ristabilire i livelli del glutatione che sono stati vuotati dalle tossine.Lo svuotamento d'impedimento del glutatione 50,51 è importante nell'impedire i postumi di una sbornia alcolici e nell'evitare gli effetti offensivi anche degli importi moderati dell'alcool.

Colleen Fitzpatrick

Colleen Fitzpatrick è una delle sostanze nutrienti essenziali vuotate tramite il consumo dell'alcool.52 Poiché è l'antiossidante dietetico solubile in acqua primario del corpo, risultati di questo svuotamento nello sforzo ossidativo severo in bevitori quotidiani.42 Colleen Fitzpatrick è inoltre un cofattore essenziale per molti enzimi ed il suo svuotamento abbassa i livelli di enzimi antiossidanti internamente prodotti quali superossido dismutasi (ZOLLA), la catalasi ed il glutatione perossidasi.53 bassi livelli di questi antiossidanti possono essere associati con i tassi aumentati di cancri in esseri umani, indipendentemente da fatto che consumano l'alcool.54

Colleen Fitzpatrick protegge le cellule di cervello umano dagli effetti offensivi dell'esposizione dell'alcool in parecchi modi. Sebbene l'alcool aumenti i livelli della cellula cerebrale di mediatori infiammatori quali COX-2 e PGE-2, questi rimangono ai bassi livelli quando la vitamina C adeguata è presente. Gli scienziati hanno indicato che le cellule cerebrali arricchite con vitamina C contengono i bassi livelli di proteina del colpo di calore, anche dopo l'esposizione all'alcool. Ma cellule non arricchite con gli alti livelli dei prodotti della vitamina C della proteina del colpo di calore sopra esposizione ad alcool.Una proteina di 55 colpi di calore attiva le cellule glial, che danneggiano altre cellule di cervello umano quando entrambi sono esposti all'alcool. Le proteine del colpo di calore overexpressed nella malattia vascolare e nella malattia spinale e sembrano partecipare alle vie di esecuzione di morte delle cellule cerebrali (apoptosi).Il completamento di 56,57 Colleen Fitzpatrick è essenziale alle cellule cerebrali proteggenti contro danno ossidativo causato tramite l'esposizione dell'alcool.

Vitamina E

La vitamina E è l'antiossidante solubile nel grasso più vitale e complementa la vitamina C ed il glutatione importante dell'antiossidante del fegato.

La vitamina E, che comprende otto tocoferoli e tocotrienoli strutturalmente riferiti, è capace di numerose azioni all'interno del corpo.58 come antiossidante, si incastona nelle parti solubili nel grasso di membrane cellulari, in cui ricambia le reazioni radicali libere nelle catene dell'acido grasso che sono critiche all'architettura ed al perfetto funzionamento delle membrane.

Colleen Fitzpatrick rigenera la vitamina E di nuovo alla sua forma riduttrice, di modo che la vitamina E, una volta che spesa, può ricongiungere la parte consumata.59-61 le cellule di fegato e del cervello contengono la parte del leone su lipidi fra gli organi del corpo ed i tassi di perossidazione lipidica sono più alti nel cervello e nel fegato dovuto il loro contenuto di grassi. Di conseguenza, il contenuto della vitamina E è inoltre più elevato in questi organi. L'alcool contribuisce molto a perossidazione lipidica in entrambi gli organi.La natura 58,62,63 ha adattato la vitamina E per bloccare il processo di perossidazione, così spiegando la sua concentrazione in questi due organi ed il suo svuotamento dall'alcolismo e dalla cirrosi.53,62,64 la vitamina E è una sostanza nutriente essenziale che può impedire il danno causato dall'alcool nel cervello e nel fegato.65,66 come tale, è un supplemento che dovrebbe essere preso sempre da coloro che consuma l'alcool.

Il micrografo di tiamina cristallina, vitamina B1 ha ingrandetto 30 volte.

Tiamina e Benfotiamine

La tiamina (vitamina B1) è una vitamina solubile in acqua essenziale. La carenza della tiamina può causare la letargia, l'affaticamento, la apatia, la consapevolezza alterata, la perdita di equilibrio, il disorientamento, la perdita di memoria, l'anoressia, la debolezza muscolare e finalmente la morte.Il consumo dell'alcool 67 vuota la tiamina e produce gli stessi sintomi della carenza analcolica della tiamina.68 cellule cerebrali di danni di carenza della tiamina ed altre cellule nervose in tutto il corpo. La carenza-piuttosto della tiamina che gli effetti tossici di etanolo-è stata proposta come la causa primaria di degenerazione cerebellare in alcoolizzati.69

Allithiamines è tiamine solubili nel grasso naturali che hanno dimostrato una capacità superiore di penetrare le membrane cellulari. Il allithiamine più comune, benfotiamine, ha biodisponibilità molto maggior che la tiamina. Benfotiamine impedisce il glucosio la reazione con le proteine nel corpo per formare i composti potenzialmente nocivi chiamati prodotti finiti avanzati di glycation.70 bloccare questo processo aiuta la prerogativa la struttura e la funzione di retinico, del nervo, del rene e di altre cellule.

Gli studi hanno indicato che il benfotiamine completamente blocca i prodotti finiti avanzati di glycation dalla formazione, mentre la tiamina non ha tale effetto. Uno studio ha concluso che il completamento di benfotiamine è assolutamente essenziale per i pazienti che soffrono dall'abuso di alcool cronico.Altro 71 studio ha indicato che il benfotiamine aumenta lo stato della tiamina molto più efficacemente del completamento della tiamina da solo dopo che uso cronico dell'alcool.72 completare con sia il benfotiamine solubile nel grasso che la tiamina solubile in acqua quindi è essenziale ad impedire alcuni degli effetti più offensivi del consumo cronico dell'alcool.

Chlorophyllin

Chlorophyllin, una forma solubile in acqua della clorofilla del pigmento della pianta verde, è fra il gene più potente protettore-o gli agenti-mai antimutageni scoperti. Usato estesamente come colorante di alimento, ha numerose applicazioni medicinali ed è risultato essere un efficace anti-agente cancerogeno nei modelli animali di cancro del fegato.73 Chlorophyllin sono “una molecola dell'intercettore„ quella legami alla spina dorsale della carbonio-catena degli agenti cancerogeni dell'idrocarburo e li permettono di essere espelsi nelle feci.74 è stato indicato per essere efficace estremamente - alla dose bassa di 1 mg per chilogrammo di peso corporeo sia negli studi dell'essere umano che dell'animale. (È raro da trovare un supplemento per cui le dosi utilizzate negli studi sugli animali sono virtualmente identiche alle dosi trovate per essere efficaci in esseri umani.)

Nei numerosi studi sugli animali umani e, il chlorophyllin è stato indicato per proteggere il fegato dagli agenti cancerogeni ambientali e da quelli prodotti dal fegato stesso.74 Chlorophyllin inoltre fungono da antiossidante, proteggente i mitocondri dal danno ossidativo indotto dalle varie specie reattive dell'ossigeno ed inibente la perossidazione lipidica.75

La gente di mezza età ad ad alto rischio di cancro del fegato di contrattazione ha servito da oggetti gli effetti protettivi notevoli di quei chlorophyllin dimostrati del punto di riferimento in uno studio cinese contro gli agenti cancerogeni dietetici fegato-attivati. Ciò randomizzata, prova alla cieca, prova controllata con placebo di chemoprevention provata se il chlorophyllin potrebbe colpire i livelli dell'aflatossina dietetica della tossina nei fegati degli oggetti. Quasi 200 adulti sono stati assegnati a caso per ingerire giornalmente 100 mg di chlorophyllin o di placebo tre volte per quattro mesi. Gli oggetti che hanno preso il chlorophyllin hanno abbassato il loro carico dell'agente cancerogeno studiato da 55%. I ricercatori hanno stimato che questo potrebbe contribuire a proteggere questi adulti da cancro di sviluppo per 20 o più anni oltre l'età quando il cancro del fegato accade comunemente, così prolungante significativamente vita in questa popolazione cinese.76 in parecchi studi, il chlorophyllin inoltre è stato indicato per proteggere dagli effetti dirottura e subenti una mutazione nocivi degli antiparassitari e delle droghe comunemente usati della chemioterapia. Ciò è notevole, poichè l'alcool può indurre il fegato a metabolizzare gli antiparassitari nei composti considerevolmente più tossici che farebbe altrimenti normalmente.77-80

Continuato alla pagina 3 di 4