Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Estratti

LE Magazine agosto 2006
immagine

Boro

Effetto di boro dietetico su minerale, su estrogeno e sul metabolismo del testosterone in donne postmenopausali.

Uno studio è stato fatto per esaminare gli effetti di alluminio, di magnesio e di boro su metabolismo minerale principale in donne postmenopausali. Questa comunicazione descrive alcuni degli effetti di boro dietetico su 12 donne fra le età di 48 e di 82 alloggiate in un'unità metabolica. Un supplemento del boro di 3 mg/giorno contrassegnato ha colpito parecchi indici di un metabolismo minerale di sette donne che consumano una dieta del basso magnesio e di cinque donne che consumano una dieta adeguata in magnesio; le donne avevano consumato una dieta convenzionale che forniscono circa 0,25 boro/giorni di mg per i 119 giorni. Il completamento del boro contrassegnato ha ridotto l'escrezione urinaria di calcio e di magnesio; la depressione è sembrato più contrassegnata quando il magnesio dietetico era basso. Il completamento del boro ha depresso l'escrezione urinaria di fosforo dal magnesio basso, ma non dal adeguato-magnesio, donne. Il completamento del boro contrassegnato ha elevato le concentrazioni nel siero dell'beta-estradiolo 17 e del testosterone; l'elevazione è sembrato più contrassegnata quando il magnesio dietetico era basso. Nè l'alto alluminio dietetico (1000 mg/giorno) nè un'interazione fra boro ed alluminio ha colpito le variabili presentate. I risultati suggeriscono che il completamento di una dieta del basso boro con una quantità di boro trovata comunemente nelle diete alte in frutta ed in verdure induca i cambiamenti in donne postmenopausali coerenti con la prevenzione di perdita del calcio e della demineralizzazione dell'osso.

FASEB J. 1987 novembre; 1(5): 394-7

Dieta, nutrizione e salute dell'osso.

La nutrizione è un fattore “modificabile„ importante nello sviluppo e nel mantenimento della massa dell'osso e nella prevenzione di osteoporosi. Il miglioramento dell'assunzione del calcio nell'età prepuberal traduce per guadagnare in massa dell'osso e, con il fattore genetico, al risultato dell'osso di punta Massachussets (PBM), il di più alto livello della massa dell'osso raggiunta al completamento della crescita fisiologica. Gli individui con più alto PBM raggiunto nell'età adulta iniziale saranno più successivamente ad più a basso rischio per osteoporosi di sviluppo nella vita. Ha raggiunto il PBM, è importante mantiene la massa dell'osso guadagnata e riduce la perdita. Ciò è possibile adottando un cibo di comportamento corretto associato ad attività fisica regolare ed a stile di vita corretto. La dieta è equilibrata nutrizionalmente con apporto calorico adeguato al requisito dell'individuo. Ciò è moderata in proteina (1 g/kg/muore), normale in grasso ed i carboidrati forniscono 55-60% dell'apporto calorico. Un'assunzione moderata delle proteine è associata con il metabolismo normale del calcio e presumibilmente il does'nt altera il volume d'affari dell'osso. Un'assunzione adeguata degli alimenti ricchi d'alcali può contribuire a promuovere un effetto favorevole di proteina dietetica sullo scheletro. L'intolleranza al lattosio può malassorbimento determinato del calcio o può fare diminuire l'assunzione del calcio dall'eliminazione di latte e dei prodotti lattier-caseario. Gli acidi grassi Omega-3 possono “giù-regolare„ le citochine pro-infiammatorie e proteggere da perdita dell'osso facendo diminuire l'attivazione di osteoclasto ed il riassorbimento dell'osso. La dieta è caratterizzata da alimento che contenente la quantità elevata di calcio, di potassio, di magnesio e della quantità bassa di sodio. Se è impossible da raggiungere il requisito con soltanto la dieta, è bisogno il supplemento di calcio e della vitamina D. Altre vitamine (Vit. A, la C, la E, K) ed il minerale (fosforo, fluoruro, ferro, zinco, rame e boro) sono richiesti per il metabolismo normale dell'osso, così è assunzione adeguata di bisogno di queste componenti dietetiche. È consigliabile riduce l'assunzione acida fitica e ossalic dell'etanolo, della caffeina, delle fibre. L'efficacia dei phytoestrogens è realmente in esame. Alcune droghe possono interferire con calcio ed altre sostanze nutrienti e produrre un effetto sfavorevole su salute dell'osso.

Clin Ter. 2005 gennaio-aprile; 156 (1-2): 47-56

Ritardo di perdita naturale dell'osso dalle più alte assunzioni dei minerali specifici e delle vitamine.

Per la prevenzione o l'inibizione iniziale di perdita postmenopausale e relativa all'età dell'osso, gli interventi nutrizionali hanno potuto essere una prima scelta. Per alcuni vitamine e minerali un ruolo importante nel metabolismo dell'osso è conosciuto o suggerito. Il calcio e la vitamina D sostengono la densità minerale ossea e sono componenti di base nella maggior parte delle strategie preventive. Il magnesio è compreso in una serie di attività che sostengono la forza dell'osso, conservazione e ritoccanti. Il fluoro e lo stronzio hanno osso-formazione degli effetti. Tuttavia, le quantità elevate di entrambi gli elementi possono ridurre la forza dell'osso. Il boro è particolarmente efficace nel caso della vitamina D, del magnesio e della carenza di potassio. La vitamina K è essenziale per l'attivazione del osteocalcin. Colleen Fitzpatrick è uno stimolo importante per le proteine osteoblast-derivate. Aumentando gli importi raccomandati (Stati Uniti RDA 1989), le assunzioni adeguate (Stati Uniti DRI 1997), o le assunzioni normali presupposte delle componenti citate dell'alimento possono condurre ad una considerevole riduzione o persino prevenzione di perdita dell'osso, particolarmente in donne postmenopausali recenti e negli anziani.

Rev Food Sci Nutr di Crit. 2001 maggio; 41(4): 225-49

Effetto di boro sui ratti carenti di d della vitamina.

Gli effetti dei livelli differenti di boro dietetico sono stati determinati nei ratti carenti di vitamina D. Le diete carenti di vitamina D che contengono 0,158 PPM o 2,72 PPM di boro sono state alimentate ai ratti per 11 w ed il calcio, il magnesio e l'assorbimento e l'equilibrio evidenti del fosforo sono stati misurati nella dodicesima settimana. Gli più alti valori evidenti dell'equilibrio e di assorbimento per calcio e fosforo sono stati osservati nei ratti con boro dietetico superiore, ma molto poche differenze sono state vedute nel peso corporeo, nel peso dell'organo e nei parametri dell'osso. Le misure dell'equilibrio hanno rappresentato la situazione attuale dei ratti dopo che 12 w sulle diete, ma altre misure hanno rappresentato un'accumulazione sopra la vita del ratto, compreso un periodo del lattante con l'ampi vitamina D e boro. I dati hanno dimostrato che quando i ratti sono vitamina D carente, come indicato da carenza di calcio, il livello di boro nella dieta colpisce l'equilibrio minerale.

Biol Trace Elem Res. 1991 marzo; 28(3): 243-55

Trattamenti naturali per l'osteoartrite.

L'osteoartrite (OA) è la forma più comune di malattia unita. Sebbene l'OA sia precedentemente probabilmente un disordine progressivo e degenerante, ora è conosciuto che l'arresto o l'inversione spontaneo della malattia può accadere. I farmaci convenzionali sono spesso efficaci per sollievo di sintomo, ma possono anche causare gli effetti collaterali significativi e non rallentano la progressione della malattia. Parecchie sostanze naturali sono state indicate per essere almeno efficaci quanto gli anti-infiammatori non steroidei ad alleviare i sintomi dell'OA e la prova preliminare suggerisce che alcuni di questi composti possano esercitare un'influenza favorevole sul corso della malattia.

Altern Med Rev. 1999 ottobre; 4(5): 330-41

Analisi elementare dell'osso femorale dai pazienti con il collo fratturato del femore o dell'osteoartrosi

La composizione elementare dell'osso è stata determinata mediante emissione e spettrometria di massa atomiche induttivo coppia per verificare l'ipotesi che i cambiamenti nelle concentrazioni elementari importanti o secondarie possono contribuire al rischio di frattura. L'osso femorale è stato ottenuto dai pazienti all'operazione per il trattamento della frattura ed è stato paragonato a quello dei pazienti con osteoartrosi e di un gruppo di controllo di autopsia. I dati suggeriscono che non ci siano differenze principali in composizione elementare nell'osso in pazienti con le fratture rispetto al gruppo di controllo. L'osso adiacente ai giunti con osteoartrosi tende più di meno ad essere mineralizzato (per volume trabecular dell'osso dell'unità) che l'osso di controllo e l'osso dai pazienti di frattura ed ha concentrazioni significativamente più basse di boro, cavo e, zinco. Queste osservazioni possono riflettere il volume d'affari più rapido dell'osso vicino al giunto artritico.

Osso. 1996 febbraio; 18(2): 151-7

L'importanza di nutrizione del boro per il cervello e la funzione psicologica.

Boro (B) il nutriture è stato collegato con l'osso, minerale e metabolismo dei lipidi, utilizzazione di energia e funzione immune. Poichè la prova si accumula che la B è essenziale per gli esseri umani, è importante considerare le relazioni possibili fra il nutriture di B e cervello e funzione psicologica. Cinque studi intrapresi nel nostro laboratorio sono esaminati. Le valutazioni di attività elettrica del cervello in entrambi gli animali ed esseri umani hanno trovato che la privazione di B provoca l'attività elettrica in diminuzione del cervello simile a quella osservata nella malnutrizione non specifica. Le valutazioni della funzione conoscitiva e psicomotoria in esseri umani hanno trovato che la privazione di B provoca la prestazione più difficile sulle mansioni della velocità e la destrezza del motore, l'attenzione e memoria a breve termine. Tuttavia, poco supporto è stato trovato per i rapporti aneddotici che il completamento con gli importi fisiologici degli aiuti di B allevia i sintomi somatici e psicologici di menopausa. I paralleli fra gli effetti nutrizionali e tossicologici della B sul cervello e la funzione psicologica sono presentati ed i meccanismi biologici possibili per gli effetti dietetici sono esaminati. I risultati sostengono l'ipotesi che il nutriture di B è importante per il cervello e la funzione psicologica in esseri umani.

Biol Trace Elem Res. Inverno 1998; 66 (1-3): 299-317

Boro dietetico, funzione del cervello e prestazione conoscitiva.

Sebbene il boro dell'oligoelemento abbia ancora essere riconosciuto come sostanza nutriente essenziale per gli esseri umani, i dati recenti dagli studi dell'essere umano ed animali suggeriscono che il boro possa essere importante per la funzione minerale della membrana e del metabolismo. Per studiare più a fondo il ruolo funzionale di boro, l'elettrofisiologia del cervello e la prestazione conoscitiva sono state valutate in risposta a manipolazione dietetica di boro (circa 0,25 contro circa 3,25 mg boron/2000 kcal/giorno) in tre studi con gli uomini più anziani e le donne in buona salute. le progettazioni dell'Entro-oggetto sono state usate per valutare le risposte funzionali in tutti gli studi. L'analisi spettrale dei dati electroencephalographic ha mostrato gli effetti di boro dietetico in due dei tre studi. Quando l'assunzione bassa del boro è stata confrontata all'alta assunzione, c'era (p < 0,05) un aumento significativo nel rapporto di attività a bassa frequenza e una diminuzione nel rapporto di attività di alto-frequenza, un effetto osservato spesso in risposta a malnutrizione generale e la tossicità del metallo pesante. La prestazione (per esempio, tempo di reazione) sulle varie mansioni conoscitive e psicomotorie inoltre ha mostrato un effetto di boro dietetico. Una volta contrapposto con l'alta assunzione del boro, il boro dietetico basso ha provocato la prestazione significativamente più difficile (p < 0,05) sulle mansioni che sottolineano la destrezza manuale (studi II ed III); coordinazione della occhio-mano (studio II); attenzione (tutto studia); percezione (studio III); codifica e memoria a breve termine (tutto studia); e memoria a lungo termine (studio I). Collettivamente, i dati da questi tre studi indicano che il boro può svolgere un ruolo nella funzione del cervello umano e nella prestazione conoscitiva e forniscono la prova supplementare che il boro è una sostanza nutriente essenziale per gli esseri umani.

Circondi la salute Perspect. 1994 novembre; 102 7:65 del supplemento - 72