Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine aprile 2006
immagine

Che cosa fa il superiore del tocoferolo di gamma ad Alpha Tocopherol

Da Lyle MacWilliam, MSc, FP

Mentre l'alfa forma del tocoferolo di vitamina E lungamente è stata stimata come antiossidante potente, suo cugino poco noto, tocoferolo di gamma, può essere ugualmente importante nella promozione della salute e nella protezione contro la malattia. Trovato in dadi, gli oli vegetali e del seme, tocoferolo di gamma rappresenta circa 70% della vitamina E nella dieta nordamericana.

A differenza di alfa tocoferolo, il tocoferolo di gamma è una protezione potente contro i composti diprovocazione nel corpo conosciuto come gli ossidi di azoto reattivi. Ancora, il tocoferolo di gamma è stato trovato per ridurre l'infiammazione,1 regola i fattori che si difendono da determinati cancri,2-5 ed attiva i geni in questione nella protezione contro il morbo di Alzheimer.6,7

L'ultima ricerca dovrebbe costringere tutti gli adulti salute consapevoli a dare uno sguardo più attento al tocoferolo di gamma, un membro precedentemente sottovalutato della famiglia della vitamina E.

Oltre Alpha Tocopherol

Il consumo corrente di vitamina naturale E lungamente è stato preteso per ridurre il rischio di malattia degenerante. La prova ed i dati del laboratorio dagli studi epidemiologici e retrospettivi indicano che l'ingestione dietetica abbondante della vitamina E può contribuire ad evitare la malattia cardiaca8-11 ed a tenere parecchi cancri alla baia.12-14 mentre molti studi pubblicati esaminano gli effetti di alfa forma del tocoferolo di vitamina E, gli scienziati sempre più stanno rivolgendo la loro attenzione al tocoferolo di gamma.

Il tocoferolo di gamma ha proprietà chimiche distintive che lo differenziano dall'alfa tocoferolo e possono spiegare le differenze osservate negli effetti biologici di queste due forme di vitamina E. Una di queste differenze rende a tocoferolo di gamma una trappola più efficace per gli ossidi di azoto reattivi,15,16 composti tossici che devono essere rimossi dal corpo. Poichè gli studi recenti hanno indicato, l'accumulazione degli ossidi di azoto reattivi nei tessuti del corpo svolge indubbiamente un ruolo centrale in eziologia di parecchie malattie degeneranti.1

Intrappolamento degli ossidi di azoto reattivi

Due specialmente radicali liberi danneggianti sono biossido di azoto e peroxynitrite. Il biossido di azoto è un metabolita mutageno e un costituente importante del fumo dello scarico e della sigaretta del veicolo.17-19 Peroxynitrite è un ossidante pericoloso creato in fagociti attivati, che sono un tipo di globulo bianco.16,20,21 la formazione di questi composti tossici sono una parte integrante del processo di infiammazione ed i loro prodotti finiti stabili sono stati individuati sia in animali che in esseri umani con infiammazione cronica.L'infiammazione 22 indotta dai fagociti attivati è un contributore importante allo sviluppo di cancro, della malattia cardiovascolare e di parecchi disordini neurodegenerative.23,24

Il tocoferolo di gamma svolge un ruolo fondamentale nell'estinzione del questo tipo di infiammazione.22 in uno studio del punto di riferimento all'università di California, Berkeley, ricercatori ha stabilito che l'alfa tocoferolo ed il tocoferolo di gamma esibissero drammaticamente le attività antinfiammatorie differenti.16 malgrado le abilità antiossidanti superiori dell'alfa tocoferolo, il tocoferolo di gamma è richiesto per eliminare il peroxynitrite ed altre tossine contenenti azoto che sono responsabili dell'inizio della risposta infiammatoria. Agendo attraverso un meccanismo non disponibile all'alfa tocoferolo, il tocoferolo di gamma reagisce con ed elimina questi ossidi di azoto reattivi nocivi, quindi contribuenti a sottomettere la cascata infiammatoria.

I risultati di Berkeley sostengono gli studi precedenti che dimostrano la capacità superiore del tocoferolo di gamma di neutralizzare gli ossidi di azoto reattivi.25,26 questo hanno condotto i ricercatori a concludere che il tocoferolo di gamma svolge un ruolo complementare e sinergico vitale alle sue alfa controparti nella prevenzione delle malattie infiammatorie.22 questi risultati inoltre spiegano perché gli studi facendo uso soltanto delle dosi elevate di alfa tocoferolo non riescono spesso a produrre i benefici clinici significativi.

Inibizione degli altri eventi infiammatori

Il tocoferolo di gamma ed il suo metabolita principale possono anche ridurre l'infiammazione inibendo l'enzima cyclooxygenase-2. Cyclo-oxygenase-2 è centrale ai processi infiammatori ed alle malattie collegate quali cancro e la malattia vascolare. La capacità del tocoferolo di gamma di bloccare la produzione di questo mediatore infiammatorio non è divisa dall'alfa tocoferolo.27,28

La prova preliminare indica che il tocoferolo di gamma può contribuire a proteggere dall'inizio di tipo il diabete di I. Il tocoferolo di gamma è più efficace del suo alfa analogo nella protezione delle cellule pancreatiche dagli effetti offensivi dell'interleuchina 1 beta. Questa proteina di infiammazione-segnalazione è secernuta dai macrofagi (globuli bianchi specializzati responsabili della distruzione degli agenti patogeni) attivati tramite l'esposizione agli ossidi di azoto reattivi.29

In uno studio dei mammiferi, l'amministrazione del tocoferolo di gamma ha ridotto parecchi mediatori infiammatori potenti, compreso il leuko-triene B4 e l'fattore-alfa di necrosi del tumore. I ricercatori di studio hanno notato che questo fornisce la prova che il tocoferolo di gamma esercita l'attività antinfiammatoria in vivo (all'interno del corpo) che può avere implicazioni importanti per prevenzione delle malattie ed il trattamento umani.30

Effetti antiossidanti complementari

Secondo saggezza popolare riguardo alla vitamina E, l'alfa tocoferolo è l'antiossidante di primo ministro nella famiglia del tocoferolo. Recentemente, tuttavia, parecchi ricercatori hanno riferito che i potenziali antiossidanti relativi tocoferolo di gamma e di alfa variano considerevolmente.1,31

Entrambe le forme di vitamina E sono conosciute per inibire la formazione di radicali distruttivi del superossido e per ridurre l'ossidazione di grassi e di lipoproteine a bassa densità nei sangue-tutti fattori di rischio per la malattia cardiovascolare. Sorprendente, i ricercatori all'università di Upsala in Svezia hanno trovato che il tocoferolo di gamma era ancor più efficace che l'alfa tocoferolo nella riduzione dei parecchi (contribuendo alla formazione del grumo) eventi pro-trombotici connessi con tali forme di sforzo ossidativo.32

GLI OTTO FORMS DELLA VITAMINA E

Scoperta nel 1922, la vitamina E è un singolo composto non, ma piuttosto un'intera famiglia dei composti con otto forme strutturalmente riferite, o isomeri. Gli otto isomeri si compongono di quattro tocoferoli (alfa, beta, gamma e tocoferolo di delta) e di quattro tocotrienoli, anche conosciuti il loro alfa, beta, da gamma e dalle forme di delta. Le strutture distinte di questi tocoferoli e caratteristiche chimiche confer uniche di tocotrienoli a ciascuna delle otto forme di vitamina E. Mentre tutte le forme di vitamina E sono antiossidanti membrana-solubili potenti, solo il tocoferolo e la gamma dell'due-alfa tocoferolo-sono predominanti in natura.

Gli esseri umani ed altre specie animali non possono sintetizzare la loro propria vitamina E e quindi non devono acquistare questa sostanza nutriente dalle piante, che sono i soli organismi capaci di fabbricazione.

Similmente, gli studi del completamento indicano che la combinazione di tocoferolo di gamma e di tocoferolo dell'alfa può permettersi la migliore protezione contro danno del DNA che l'alfa tocoferolo da solo.33 inoltre, l'università di ricercatori dell'Arkansas ha scoperto che una miscela dei tocoferoli è superiore all'alfa tocoferolo nella riduzione del danno ossidativo nel tessuto coltivato del muscolo. Gli autori propongono che la mancanza di efficacia dei supplementi commerciali della vitamina E riferiti nei test clinici possa riflettere un'assenza delle forme del tocoferolo di delta e di gamma.34

Per concludere, uno studio europeo rivela che sia il tocoferolo di gamma che il rapporto del tocoferolo di gamma all'alfa tocoferolo sono indicatori nutrizionali importanti relativi ai benefici antiossidanti e protettivi della dieta Mediterranea tradizionale.13 la dieta Mediterranea sono stati associati con la maggior longevità e una prevalenza più bassa di molte malattie relative all'età.

Proteggendo dalla malattia cardiovascolare

L'alfa forma di vitamina E fa diminuire il danneggiamento ossidativo del rivestimento arterioso, riduce l'aggregazione e l'agglutinamento pericolosi dei globuli, ritarda la formazione del grumo,32 e migliora l'attività di un dilator vascolare conosciuto. Inoltre inibisce la proliferazione del muscolo liscio (in questione nel processo diformazione),11 migliora la stabilità delle placche grasse, migliora la funzione delle cellule che allineano le arterie, regola il tono vascolare e combatte l'infiammazione.35 malgrado questi risultati preliminari impressionanti, tuttavia, i test clinici di alfa tocoferolo da solo hanno dato i risultati misti riguardo ai suoi effetti cardioprotective.

La risposta a questo mistero può risiedere nei benefici precedentemente non scoperti del tocoferolo di gamma ed in altre forme di vitamina E. Poiché l'alfa completamento ad alta dose del tocoferolo riduce drammaticamente i livelli del tocoferolo di gamma, gli alfa benefici del tocoferolo possono essere adombrati dagli effetti contrari dei livelli diminuiti del tocoferolo di gamma.36-38

Sebbene di meno sia conosciuto circa il tocoferolo di gamma che circa l'alfa tocoferolo, la prova recente suggerisce che la forma di gamma sia un'arma importante nella difesa contro la malattia cardiovascolare. Parecchie indagini confermano che le più alte concentrazioni nel tessuto del tocoferolo di gamma sono associate con i tassi più bassi di malattia e di morte dovuto gli eventi cardiovascolari.28

Infatti, parecchi studi indicano che i pazienti con i livelli normali del plasma della mostra avanzata della malattia cardiovascolare di alfa tocoferolo ma hanno sostanzialmente livelli più bassi del tocoferolo di gamma.39-41 in uno studio di approfondimento di sette anni di più di 334.000 donne postmenopausali senza la malattia cardiaca precedente, la maggior assunzione della vitamina dietetica checonsiste principalmente dalla gamma tocoferolo-è stata associata forte con un più a basso rischio della morte dalla malattia cardiovascolare. I dati non sono sembrato dimostrare un ruolo similmente protettivo per l'alfa tocoferolo supplementare.8

I numerosi studi sugli animali suggeriscono similarmente che il tocoferolo di gamma possa assicurare la protezione potente per il cuore. Nei ratti del laboratorio, il completamento con il tocoferolo di gamma ha ridotto l'aggregazione della piastrina e la formazione del grumo efficacemente di alfa tocoferolo.32 inoltre, il tocoferolo di gamma alle dosi fisiologiche era più efficace di alfa tocoferolo nel miglioramento dell'attività di superossido dismutasi (ZOLLA), un enzima antiossidante che può contribuire a ridurre il rischio di eventi cardiaci.42

Continuato alla pagina 2 di 2