Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine aprile 2006
immagine

Impedendo malattia migliorando la vostra salute orale

Da Matthew Solan

Come spazzolare malattia di gomma assente

Il migliore modo combattere la malattia di gomma ed evitare il periodontitis è di fermarla prima che cominci. Ciò significa l'adozione uno stile di vita che comprende una dieta sana, esercizio regolare, quotidiano che spazzola e che flossing e della visita al vostro dentista almeno semestralmente. Appena dedicarsi ad una dieta che comprende l'abbondanza della frutta e delle verdure, con l'esercizio regolare (cinque sessioni di attività moderata o tre di intensità vigorosa ogni settimana), può ridurre la vostra probabilità del periodontitis di sviluppo di 40%.19

Un esame di 50 anni di dati di test clinico ha trovato quello quando si tratta della spazzolatura adeguata, spazzolante due volte al giorno è ottimale.Il buonsenso 20 ha potuto dettare che il più lungo e più duro voi spazzola, il migliore la vostra probabilità di eliminazione della placca. Tuttavia, un gruppo di scienziati europei ha scoperto che il metodo ottimale è di spazzolare per circa due minuti a forza media (150 grammi di pressione) facendo uso di uno spazzolino da denti di potere. Hanno aggiunto quello che spazzola più lungamente ed usando più di 150 grammi di pressione ha offerto poco assegno complementare nell'eliminazione della placca e quella pulizia più vigorosa può in effetti essere nociva. La spazzolatura pesante può danneggiare le gomme e logorare i denti, di cui tutt'e due possono condurre ai problemi sanitari orali.21 un altro studio recente hanno trovato che gli spazzolini da denti (elettrici o elettronici) di potere erano superiori al manuale un nell'eliminazione della placca e nella riduzione della gengivite.22

Sostanze nutrienti per le gomme sane

Il vostro dentifricio in pasta è un'arma cruciale nella lotta contro la malattia di gomma. Molti ingredienti sono efficaci nella gengivite di controllo e nella promozione della salute orale. Questi includono il coenzima Q10, il xilitolo, il perossido di idrogeno, la lattoferrina, l'acido folico e lo squalene come pure gli agenti naturali quale l'albero del tè lubrificano, l'estratto del tè verde ed oli essenziali. I loro benefici nel contribuire ad impedire la malattia di gomma sono sostenuti tramite l'ultima ricerca scientifica.

Coenzima Q10. Il composto antiossidante CoQ10 aiuta la produzione di energia nel corpo. La ricerca ha trovato che il tessuto della gomma della gente con la malattia periodentale è spesso significativamente carente in CoQ10.La prova iniziale 23 suggerisce che i supplementi attuali CoQ10 possano essere efficaci nel rallentamento del periodontitis riducendo l'emorraggia ed il gonfiore.24 mentre la ricerca supplementare è necessaria, il consenso è che gli aiuti CoQ10 assicurano l'energia stata necessaria affinchè il corpo guariscano e per riparare il tessuto della bocca.

Xilitolo. Il xilitolo puro è una sostanza cristallina bianca che somiglia a e ha un sapore come lo zucchero. È trovato naturalmente in frutti quali le prugne, le fragole ed i lamponi. Il xilitolo è usato commercialmente per zuccherare la gomma e le caramelle senza zucchero. Ha 40% meno calorie che lo zucchero regolare e sembra non ne avere degli effetti negativi dello zucchero sul rilascio dell'insulina.25 inoltre è creduto per impedire le cavità inibendo la crescita dei batteri cavità-causanti quale Streptococcus mutans.26 una prova alla cieca, uno studio controllato con placebo di 2.630 bambini hanno paragonato un dentifricio in pasta standard del fluoruro ad uno che inoltre ha contenuto il xilitolo di 10%. Su un periodo triennale, i bambini dati il dentifricio in pasta xilitolo-arricchito hanno sviluppato considerevolmente meno cavità che quelli facendo uso del dentifricio in pasta solo fluoruro.27

Perossido di idrogeno. Comunemente usato in dentifrici in pasta e gel di imbiancatura per contribuire ad eliminare le macchie ed illuminare i denti, perossido di idrogeno inoltre si aggiunge ad alcuni colluttori per ridurre la gengivite ed imbiancare i denti.28 che la sua azione di schiumatura funziona per portare via le particelle ed i batteri dell'alimento dal tessuto della gomma.

Mentre le più alte concentrazioni del perossido di idrogeno d'imbiancatura degli agenti e di perossido della carbammide possono danneggiare lo smalto dentario, i risultati recenti suggeriscono che le concentrazioni di questi agenti trovati nei prodotti non quotati in borsa di cure odontoiatriche comportino il rischio trascurabile allo smalto dentario.Il perossido di idrogeno 29 è stato associato con gli effetti DNA-offensivi in alcuni studi delle cellule e dell'animale; tuttavia, un esame recente ha notato che i prodotti di cure odontoiatriche che contengono il perossido di idrogeno sono improbabili da danneggiare il DNA in esseri umani e che tali prodotti possono essere usati sicuro dalla popolazione in genere.30

Lattoferrina. La lattoferrina, un agente antimicrobico naturale, è trovata in saliva e liquido gengivale come pure in latte materno, strappi ed altri liquidi corporei. La lattoferrina può legare a e rallentare la crescita dei batteri periodontitis-collegati.31 in uno studio sugli animali, localmente la polvere applicata della lattoferrina è sembrato sostenere la guarigione delle lesioni orali.32

Acido folico. Il corpo conta su acido folico per produzione del globulo rosso. L'acido folico è la vitamina il più comunemente carente di B. Una mancanza di acido folico può aumentare il rischio di gengivite, di infiammazione della lingua e di periodontitis. Gli studi hanno indicato che risciacquando con 5 ml di colluttorio che contengono 5 mg di acido folico per un minuto, possono migliorare due volte al giorno i sintomi della gengivite, compreso il rossore della gomma e sanguinare.33 uno studio 2004 dall'India hanno trovato che i bambini che hanno usato l'acido folico con le pratiche adeguate di igiene orale hanno ridotto la loro incidenza e severità della crescita eccessiva gengivale si sono riferiti ad uso del farmaco da vendere su ricetta medica confrontato ad un gruppo che ha praticato soltanto la cura orale fondamentale.34

Olio dell'albero del tè. Uno studio recente nel giornale dentario australiano ha indicato che un gel del dentifricio in pasta che contiene l'olio dell'albero del tè, usato due volte al giorno, riduce la presenza di gengivite confrontata a placebo.Le proprietà anti--flammatory ed antimicrobiche di 35 del tè oli dell'albero possono essere responsabili dei suoi effetti nella promozione della salute orale.

Squalene. Estratto da di olio di fegato di pescecane, lo squalene è stato abbracciato per le sue proprietà antiossidanti. Lo squalene è stato utilizzato come terapia dell'aggiunta nella gestione di alcuni cancri. Uno studio recente ha trovato le dosi elevate di squalene per essere utile contro batterico, virale e le micosi.36

Oli essenziali. Gli oli essenziali naturali dalla foglia della cannella, dalla menta piperita e dalla foglia del chiodo di garofano fungono da bevande rinfrescanti naturali del respiro. Steven Green, DDS, note che questi oli naturali “lavori più lungamente di altri simili ingredienti usati da molti dentifrici in pasta commerciali perché possono inzupparsi nelle gomme e nel tessuto.„

Estratto del tè verde. Lungamente abbracciato per le sue proprietà antiossidanti, il tè verde può anche offrire i benefici per salute orale. L'estratto del tè verde è stato indicato per contribuire a facilitare le gomme gonfiate in adulti.37

Conclusione

Ci sono molti modi migliorare la sua salute: mangiando una dieta sana, esercitandosi regolarmente e periodicamente visitare il vostro medico. gli adulti Salute consapevoli dovrebbero aggiungere l'igiene orale adeguata a questa lista dei fondamenti di salute. L'igiene orale è un modo semplice migliorare oggi il vostro benessere e notevolmente aumentare le vostre probabilità di godere di un futuro sano e sano.

Riferimenti

1. Albandar JM, Brunelle JA, malattia periodentale di Kingman A. Destructive in adulti 30 anni e più vecchi negli Stati Uniti, 1988-1994. J Periodontol. 1999 gennaio; 70(1): 13-29.

2. SG di Nishida m., di Grossi, Dunford RG, et al. calcio ed il rischio per la malattia periodentale. J Periodontol. 2000 luglio; 71(7): 1057-66.

3. SG di Nishida m., di Grossi, Dunford RG, et al. vitamina C dietetica ed il rischio per la malattia periodentale. J Periodontol. 2000 agosto; 71(8): 1215-23.

4. Staudte H, Sigusch BW, consumo di Glockmann E. Grapefruit migliora lo stato della vitamina C nei pazienti di periodontitis. Br ammaccatura J. 2005 27 agosto; 199(4): 213-7.

5. Michalowicz BS, SR di Diehl, Gunsolley JC, et al. prova di una base genetica sostanziale per il rischio di periodontitis adulto. J Periodontol. 2000 novembre; 71(11): 1699-707.

6. Niederman R, Westernoff T, Lee C, et al. malattia periodentale ad esordio precoce Infezione-mediata nei topi di P/E-selectin-deficient. J Clin Periodontol. 2001 giugno; 28(6): 569-75.

7. Geerts COSÌ, Legrand V, Charpentier J, Albert A, potenziale d'ossido-riduzione di Rompen. Ulteriore prova dell'associazione fra le circostanze periodentali e la coronaropatia. J Periodontol. 2004 settembre; 75(9): 1274-80.

8. JUNIOR di Elter, AL di Hinderliter, Offenbacher S, et al. Gli effetti della terapia periodentale sulla funzione endoteliale vascolare: una prova pilota. Cuore J. 2006 di gennaio; 151(1): 47.

9. Mattila K, Vesanen m., Valtonen V, et al. effetto di trattamento del periodontitis su proteina C-reattiva livella: uno studio pilota. BMC infettano il DIS. 10 dicembre 2002; 2:30.

10. Han SJ, Jeong SY, Nam YJ, Yang KH, Lim HS, Chung J. Xylitol inibisce l'espressione infiammatoria di citochina indotta dal lipopolysaccharide dai gingivalis di Porphyromonas. Laboratorio Immunol di Clin Diagn. 2005 novembre; 12(11): 1285-91.

11. Desvarieux m., Demmer RT, Rundek T, et al. microbiota periodentale e spessore carotico di intima-media: le infezioni e lo studio orali di epidemiologia di malattia vascolare (INVESTA). Circolazione. 8 febbraio 2005; 111(5): 576-82.

12. Disponibile a: cgi di http://clinical.diabetesjournals.org//contenuto/full/23/4/171. 13 gennaio 2006 raggiunto.

13. Città universitaria G, Salem A, Uzzau S, Baldoni E, Tonolo G. Diabetes e malattia periodentale: uno studio di caso-control. J Periodontol. 2005 marzo; 76(3): 418-25.

14. Salvi GE, Kandylaki m., Troendle A, Persson GR, Lang NP. Gengivite sperimentale nei diabetici di tipo 1: uno studio clinico e microbiologico controllato. J Clin Periodontol. 2005 marzo; 32(3): 310-6.

15. Lopez NJ, Da S, I, Ipinza J, terapia di Gutierrez J. Periodontal riduce il tasso di basso peso alla nascita prematuro in donne con gengivite gravidanza-collegata. J Periodontol. 2005 novembre; 76 (11 supplemento): 2144-53.

16. Scannapieco FA, aw noioso. Associazioni potenziali fra la malattia respiratoria cronica e la malattia periodentale: analisi dell'indagine nazionale III. dell'esame di nutrizione e di salute. J Periodontol. 2001 gennaio; 72(1): 50-6.

17. Mercado FB, Marshall RI, Bartold PM. Correlazioni fra l'artrite reumatoide e la malattia periodentale. Una rassegna. J Clin Periodontol. 2003 settembre; 30(9): 761-72.

18. Welbury RR, Thomason JM, Fitzgerald JL, et al. prevalenza aumentata della carie dentale e igiene orale difficile nell'artrite idiopatica giovanile. Reumatologia (Oxford). 2003 dicembre; 42(12): 1445-51.

19. Ms di Al-Zahrani, Borawski ea, Bissada N-F. Periodontitis e tre comportamenti dimiglioramento: peso normale di mantenimento, impegnandosi nel livello raccomandato di esercizio e consumare una dieta di alta qualità. J Periodontol. 2005 agosto; 76(8): 1362-6.

20. Anon. Studio: il dentifricio in pasta del fluoruro riduce significativamente le cavità di infanzia. Ammaccatura oggi. 2003 febbraio; 22(2): 44.

21. GI di McCracken, Janssen J, cigno m., et al. effetto di spazzolatura forza e del tempo su rimozione della placca facendo uso di uno spazzolino da denti autoalimentato. J Clin Periodontol. 2003 maggio; 30(5): 409-13.

22. Zimmer S, Strauss J, Bizhang m., et al. efficacia del Cybersonic in confronto al Braun 3D Excel e uno spazzolino da denti manuale. J Clin Periodontol. 2005 aprile; 32(4): 360-3.

23. Gaby AR. Coenzima Q10. In: Pizzorno JE, la TA di Murray, eds. Manuale di medicina naturale. Seattle, WA: Stampa dell'università di Bastyr; 1998.

24. Hanioka T, Tanaka m., Ojima m., Shizukuishi S, Folkers K. Effect dell'applicazione topica del coenzima Q10 sul periodontitis adulto. Mol Aspects Med. 1994; 15 supplementi: s241-8.

25. Salminen S, Salminen E, segna il V. Gli effetti del xilitolo sulla secrezione di insulina e del polipeptide inibitorio gastrico in uomo ed in ratti. Diabetologia. 1982 giugno; 22(6): 480-2.

26. Effetto di Thaweboon S, di Thaweboon B, di Soo-Ampon S. The della gomma da masticare del xilitolo sugli streptococchi mutans in saliva e placca batterica. Asiatico sudorientale J Trop Med Public Health. 2004 dicembre; 35(4): 1024-7.

27. Sintes JL, Escalante C, Stewart B, et al. efficacia migliorata dei anticaries dei 0,243% fluoride/10% dentifrici del xilitolo/silice del sodio: risultati clinici di tre anni. Ammaccatura di J. 1995 ottobre; 8(5): 231-5.

28. Hasturk H, Nunn m., Warbington m., Van Dyke TE. Efficacia ad un di un mouthrinse basato a perossido dell'idrogeno fluorurato per il trattamento di gengivite: un test clinico randomizzato. J Periodontol. 2004 gennaio; 75(1): 57-65.

29. Junior di Pugh G, Zaidel L, Lin N, Stranick m., alti livelli di Bagley D. del perossido di idrogeno nelle formule d'imbiancatura di notte: effetti su smalto e su polpa. Ammaccatura di J Esthet Restor. 2005; 17(1): 40-5; discussione 46-7.

30. GM di Munro IC, di Williams, Heymann UFF, Kroes R. Tooth che imbianca i prodotti ed il rischio di cancro orale. Alimento Chem Toxicol. 2006 marzo; 44(3): 301-15.

31. Kalfas S, Andersson m., Edwardsson S, Forsgren A, Naidu AS. Lattoferrina umana che lega ai gingivalis di Porphyromonas, al intermedia di Prevotella e al melaninogenica di Prevotella. Microbiologia orale Immunol. 1991 dicembre; 6(6): 350-5.

32. DD di Addie, Radford A, igname PS, Taylor DJ. Cessazione di spargimento felino di calcivirus coincidente con risoluzione del gingivostomatitis cronico in un gatto. J piccolo Anim Pract. 2003 aprile; 44(4): 172-6.

33. Pacchetto AR. Colluttorio folico: effetti su gengivite stabilita in pazienti periodentali. J Clin Periodontol. 1984 ottobre; 11(9): 619-28.

34. L'acido folico di Prasad VN, di Chawla HS, di Goyal A, di Gauba K, di Singhi P. e gengivale indotto fenitoina crescita-è là un effetto preventivo. Ammaccatura indiana di J Soc Pedod Prev. 2004 giugno; 22(2): 82-91.

35. Soukoulis S, Hirsch R. Gli effetti di un gel contenente olio dell'albero del tè su placca e su gengivite cronica. Ammaccatura J. 2004 di Aust giugno; 49(2): 78-83.

36. Lewkowicz P, Banasik m., Glowacka E, Lewkowicz N, Tchorzewski H. Effect delle dosi elevate del completamento di olio di fegato di pescecane sulla cellula polimorfonucleare del sangue periferico e di polarizzazione a cellula T funziona. Pol Merkuriusz Lek. 2005 giugno; 18(108): 686-92.

37. Krahwinkel T, Willershausen B. L'effetto delle caramelle senza zucchero di masticazione del tè verde sul grado di infiammazione della gengiva. EUR J Med Res. 2000 30 novembre; 5(11): 463-7.