Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine agosto 2006
immagine

Ipertensione incontrollata: Un guasto poco noto di medicina convenzionale

Da Heather S. Oliff, PhD

L'estratto del seme dell'uva ottimizza la pressione sanguigna, migliora la funzione endoteliale e fa diminuire lo sforzo ossidativo

Il peptide C12 non è il solo agente naturale quel efficacemente sostiene i livelli sani di pressione sanguigna. L'estratto del seme dell'uva, che già è conosciuto confer ad una ricchezza delle indennità-malattia, contiene le alte concentrazioni di polifenoli, antiossidanti potenti che aumentano naturalmente la dilatazione del vaso sanguigno. Questa dilatazione aumenta naturalmente il flusso sanguigno mentre fa diminuire la pressione sanguigna.9

Uno studio recente ha cercato di accertare degli effetti di amministrazione dell'estratto del seme dell'uva agli oggetti prehypertensive. I pazienti ventiquattro con una pressione sanguigna media di 130/79 di mmHg sono stati curati per quattro settimane con placebo o 150 mg o 300 mg di di estratto standardizzato e ricco di polifenolo del seme dell'uva. Entrambe le dosi dell'estratto del seme dell'uva hanno ridotto significativamente la pressione sanguigna degli oggetti confrontata ai livelli della linea di base. I ricercatori hanno concluso così che l'estratto del seme dell'uva può essere utile nell'abbassamento della pressione sanguigna della gente che è prehypertensive.9

Oltre ad avvantaggiare gli individui con il prehypertension, l'estratto del seme dell'uva può contribuire a migliorare la funzione endoteliale alterata, un fattore d'inizio nella malattia cardiaca. In una ricerca di laboratorio importante, l'estratto del seme dell'uva contribuito per inibire la sintesi di una proteina si è associato con disfunzione endoteliale e la mortalità, mentre però promuovendo la dilatazione dei vasi sanguigni.10 questi risultati hanno condotto i ricercatori a proporre che l'estratto del seme dell'uva potesse essere una sostanza nutriente critica per il ristabilimento della funzione endoteliale alterata e così la protezione contro la malattia cardiovascolare, uccisore del numero-un dell'America.

Gestione di stile di vita per ipertensione e Prehypertension

È importante capire che cosa è considerato trattamento medico ideale di ipertensione in moda da potere prendere voi ed il vostro medico la migliore decisione per la vostra salute.

Gli uomini e le donne con il prehypertension dovrebbero avere uno scopo di abbassamento della loro pressione sanguigna meno di 120/80 di mmHg, a meno che abbiano la malattia renale o diabete cronica, nel qual caso lo scopo è di meno di 130/80 di mmHg.20 Prehypertension (120-139/80-89 mmHg) possono essere trattati con le modifiche di stile di vita, a meno che l'individuo abbia la malattia renale o diabete cronica, nel qual caso (sangue chesi abbassa) le droghe antipertensive sono raccomandate spesso.20

Per gli individui con ipertensione o il prehypertension, la pressione sanguigna può essere abbassata da peso perdente e da attività fisica aumentante (particolarmente attività aerobica per almeno 30 minuti ogni giorno). Parecchie modifiche dietetiche importanti possono essere utili:

  1. Inizi il UN POCO (approcci dietetici per fermare ipertensione) che mangia il piano, che aumenta il potassio, la fibra e l'assunzione dietetici del calcio attraverso i ricchi di una dieta in frutta, verdure, prodotti a bassa percentuale di grassi del diario, interi grani ed alimenti con riduttore contenuto di grassi saturato e totale.20 questo piano dietetico sono inoltre ricchi in magnesio, un minerale cruciale che può contribuire a promuovere i livelli ottimali di pressione sanguigna.27
  2. Consumo dell'alcool di limite a non non più di due bevande un il giorno per la maggior parte dei uomini e non non più di una bevanda un giorno per le donne.20
  3. Riduca l'assunzione del sale a non non più di 2,4 grammi di sodio o a 6 grammi di cloruro di sodio ogni giorno.20

I risultati emozionanti della ricerca suggeriscono che, oltre ai suoi effetti positivi su pressione sanguigna e sulla funzione endoteliale, l'estratto del seme dell'uva possa proteggere da un altro contributore conosciuto alla malattia cardiovascolare: l'ossidazione di lipoproteina a bassa densità (LDL). I livelli elevati di lipidi del sangue che accadono seguenti pasti sono un fattore di rischio conosciuto per la malattia cardiaca, in parte dovuto la loro suscettibilità aumentata ai cambiamenti ossidativi. Quando i volontari dell'adulto hanno consumato un estratto del seme dell'uva congiuntamente ad un pasto, hanno dimostrato i livelli più bassi dello sforzo ossidativo del post-pasto e le particelle di LDL nel loro sangue erano più resistenti ai pericoli di modifica ossidativa. Ciò ha condotto i ricercatori a concludere che l'estratto del seme dell'uva può più ulteriormente ridurre il rischio cardiovascolare proteggendo le particelle di LDL dallo sforzo ossidativo.11

L'estratto del seme dell'uva è considerato cassaforte e pozzo tollerati. Una valutazione della tossicità convenzionale che ha valutato l'impatto delle dosi elevate croniche dell'estratto del seme dell'uva in ratti ha trovato i cambiamenti correlati al trattamento non avversi.12

Estratto del melograno: Supporto naturale di pressione sanguigna con le proprietà antiossidanti potenti

Il melograno è essere veloce conosciuto come uno degli alimenti più sani su terra, in gran parte dovuto i suoi effetti benefici su salute cardiovascolare.13 mentre molta gente beve il succo del melograno, gli estratti del melograno possono tenere ancora i più notevoli benefici.

Il beneficio di complemento con un estratto del melograno piuttosto che bevendo il succo o mangiando la frutta è che l'estratto, a differenza del succo, non contiene virtualmente lo zucchero o calorie e non richiede la refrigerazione di mantenere la qualità ottimale. Interessante, il succo commerciale del melograno e gli interi estratti di frutta contengono i phytonutrients utili che non sono ottenuti dal cibo della frutta stessa del melograno.17 in particolare, i punicalagins, l'antiossidante primario trovato in melograno, sono concentrati nella buccia e nel succo di intera frutta.17 mentre alcuni prodotti del melograno sono standardizzati per contenere gli alti livelli dell'acido-un ellagico antiossidanti e phytonutrient con potenziale-messa a fuoco anticancro su solo acido ellagico è improbabile da provvedere a sinergia ottimale fra i phytonutrients trovati all'interno del melograno.La ricerca emergente 18 suggerisce che prodotti standardizzati nei punicalagins confer il più notevole beneficio fornendo i livelli elevati degli antiossidanti del melograno.

Gli scienziati ora stanno studiando gli estratti del melograno per scoprire i molti benefici che possono avere per le sanità. Il melograno contiene una matrice dei phytonutrients utili quali i composti fenolici ed i tannini, compreso i punicalagins, che sono unici al melograno. Parecchi composti in melograno sono antiossidanti e ACE-inibitore potenti.13 ricercatori hanno determinato che lo sforzo ossidativo può interrompere l'equilibrio dei prodotti biochimici vasoconstricting e di vasodilatazioni nell'endotelio, contribuendo all'ipertensione ed alla disfunzione endoteliale. Estiguendo lo sforzo ossidativo, gli antiossidanti possono contribuire ad impedire la vasocostrizione, pressione sanguigna più bassa e promuovono la funzione endoteliale sana.14 scienziati ritengono che il melograno, una fonte potente di antiossidanti, possa promuovere i livelli sani di pressione sanguigna migliorando l'attività ed impedendo la degradazione di un agente di vasodilatazione importante. Questi benefici possono anche condurre ai miglioramenti nella funzione endoteliale.15 ulteriormente, gli scienziati hanno riferito che il consumo corrente del melograno contribuisce a proteggere il siero LDL dall'ossidazione, la protezione cardiovascolare supplementare di conferimento.16

Definizioni cambianti di pressione sanguigna ottimale

Dichiarata semplicemente, la pressione sanguigna è una misura della forza nelle arterie. La pressione sistolica è la forza nelle arterie quando i battiti cardiaci, mentre la pressione diastolica è la misura quando il cuore è a riposo e riempiendo. Misurato nei millimetri di mercurio (mmHg), la pressione sanguigna è registrata come il numero (superiore o primo) di pressione sistolica sopra il numero (inferiore o secondo) di pressione diastolica.

Nel maggio 2003, il comitato nazionale unito del ministero degli Stati Uniti dei servizi sanitari e sociali ha pubblicato il suo “settimo rapporto sulla prevenzione, sulla rilevazione, sulla valutazione e sul trattamento di ipertensione,„ che ha cambiato la classificazione di pressione sanguigna.

Prima di nuova classificazione, una pressione sanguigna di 120-129/80-84 mmHg è stata considerata normale, mentre 130-139/85-89 mmHg sono stati considerati alto-normali.20 il rapporto hanno aggiunto una nuova categoria designata come prehypertension. Oggi, la pressione sanguigna di meno di 120/80 di mmHg è considerata ottimale e una pressione sanguigna di 120-139/80-89 mmHg è considerata prehypertensive.20 un grande studio di sorveglianza hanno riferito un aumento graduale nel rischio della malattia cardiovascolare con un aumento nella categoria di pressione sanguigna ed hanno notato che la pressione sanguigna di meno di 120/80 di mmHg è ideale per la riduzione del rischio di eventi cardiovascolari.25

Nel 2006, i ricercatori hanno trovato che i livelli di pressione sanguigna di 120-129/80-84 mmHg sono stati associati con un elevato rischio di 81% di cardiovascolare malattia-compreso la coronaropatia, il colpo ischemico, la procedura cardiaca, o del miocardio silenzioso infarto-confrontato ai livelli ottimali di pressione sanguigna di meno di 120/80 di mmHg. I livelli elevati di pressione sanguigna di 130-139/85-89 mmHg sono stati associati con un maggior rischio spaventante di 133% di malattia cardiovascolare confrontato ai livelli ottimali. Prehypertension comporta ancora il maggior rischio cardiovascolare fra i nero, i diabetici e la gente con un alto indice di massa corporea.26

Le conseguenze letali di ipertensione sottolineano l'importanza critica del mantenimento della pressione sanguigna normale in adulti in buona salute e di abbassamento della pressione sanguigna nella gente con ipertensione o il prehypertension.

Lasci l'alimento essere la tua medicina

Nel V secolo BC, Ippocrate, considerato da molti al padre di medicina occidentale a carattere scientifico, affermato, “lascia l'alimento è la tua medicina e lasci la medicina è il tuo alimento.„ Questa comprensione notevole ancora risuona oggi.

Gli studi scientifici hanno dimostrato che i tre prodotti alimentari descrivere-latte-hanno derivato appena C12 il peptide, l'estratto del seme dell'uva ed il melograno estratto-può contribuire a sostenere la pressione sanguigna normale negli adulti di invecchiamento sicuro e efficacemente. Questa combinazione di sostanze nutrienti, oltre ad altri cambiamenti di stile di vita quali perdita di peso e l'esercizio, può aiutare la gente con il prehypertension ad evitare l'inizio di ipertensione completa.

Con le modifiche di stile di vita, questa triade delle sostanze nutrienti offre il contributo complementare alla gente che non può normalizzare adeguatamente la loro pressione sanguigna facendo uso della terapia farmaceutica da solo, così permettendo loro di ristabilire sicuro la loro pressione sanguigna stima alle gamme sane.

Approfittando di un approccio integrante facendo uso del meglio di medicina convenzionale ed alternativa, potete salvaguardare il vostro apparato cardiovascolare contro il danno silenzioso incontrato da ipertensione.

Riferimenti

1. Hyman DJ, Pavlik VN. Controllo difficile di ipertensione: smettiamo di incolpare dei pazienti. Med di Cleve Clin J. 2002 ottobre; 69(10): 793-9.

2. Disponibile a: www.americanheart.org. 8 maggio 2006 raggiunto.

3. Disponibile a: http://www.medicinenet.com/high_blood_pressure/article.htm. 6 giugno 2006 raggiunto.

4. FitzGerald RJ, SEDERE di Murray, Walsh DJ. Peptidi ipotesi dalle proteine del latte. J Nutr. 2004 aprile; 134(4): 980S-8S.

5. Karaki H, Doi K, Sugano S, et al. effetto antipertensivo di idrolizzato trittico della caseina del latte in ratti spontaneamente ipertesi. Biochimica Physiol C. 1990 dei comp.; 96(2): 367-71.

6. Townsend RR, CB di McFadden, Ford V, Cadee JA. Un randomizzato, prova alla cieca, prova controllata con placebo dell'idrolizzato della proteina della caseina (peptide C12) nell'ipertensione essenziale umana. J Hypertens. 2004 novembre; 17 (11 pinta 1): 1056-8.

7. Sekiya S, Kobayashi Y, Kita E, Imamura Y, effetti di Toyama S. Antihypertensive di idrolizzato trittico di caseina sui volontari normotesi ed ipertesi. Alimento Sci di J Jpn Soc Nutr. 1992;45:513-7.

8. ACE-inibitore di Sugai R. ed alimenti funzionali. Il Giappone: Bollettino della federazione della Internazionale-latteria; no. 336, latticini nella salute: 17-20.

9. Siva B, Edirisinghe I, Randolph J, Steinberg F, Kappagoda T. Effect degli estratti di polyphenolics di semi dell'uva (GSE) su pressione sanguigna (BP) in pazienti con la sindrome metabolica (Mets). FASEB. 2006; San Francisco, CA.

10. Corder R, Warburton RC, Khan NQ, Brown CON RIFERIMENTO A, legno PER ESEMPIO, Lees dm. Dalla la pseudo risposta laminare indotta procyanidin di resistenza di taglio: un nuovo concetto per l'inversione di disfunzione endoteliale. Clin Sci (Lond). 2004 novembre; 107(5): 513-7.

11. Natella F, Belelli F, Gentili V, Ursini F, proantocianidine del seme di Scaccini C. Grape impedisce lo sforzo ossidativo postprandiale del plasma in esseri umani. Alimento chim. di J Agric. 18 dicembre 2002; 50(26): 7720-5.

12. Bentivegna ss, Whitney chilometro. Studio sulla tossicità orale di tre mesi subcronico degli estratti della pelle del seme dell'uva e dell'uva. Alimento Chem Toxicol. 2002 dicembre; 40(12): 1731-43.

13. Aviram m., consumo del succo di Dornfeld L. Pomegranate inibisce l'attività dell'enzima di conversione dell'angiotensina del siero e riduce la pressione sanguigna sistolica. Aterosclerosi. 2001 settembre; 158(1): 195-8.

14. Kitiyakara C, CS di Wilcox. Antiossidanti per ipertensione. Curr Opin Nephrol Hypertens. 1998 settembre; 7(5): 531-8.

15. Ignarro LJ, Byrns CON RIFERIMENTO A, Sumi D, de NF, succo di Napoli C. Pomegranate protegge l'ossido di azoto dalla distruzione ossidativa e migliora le azioni biologiche di ossido di azoto. Ossido di azoto. 18 aprile 2006; [Epub davanti alla stampa].

16. Aviram m., Rosenblat m., Gaitini D, et al. consumo del succo del melograno per 3 anni dai pazienti con stenosi dell'arteria carotica riduce lo spessore di intima-media di carotide comune, la pressione sanguigna e l'ossidazione di LDL. Clin Nutr. 2004 giugno; 23(3): 423-33.

17. Gil MI, Tomas-Barberan FA, Hess-Pierce B, Holcroft dm, Kader aa. Attività antiossidante del succo del melograno e la sua relazione con composizione e l'elaborazione fenoliche. Alimento chim. di J Agric. 2000 ottobre; 48(10): 4581-9.

18. PE di Lansky. Guardi da dei melograni che sopportano l'acido ellagico di 40%. J Med Food. 2006;9(1):119-22.

19. Lloyd-Jones dm, Evans JC, Levy D. Hypertension in adulti attraverso lo spettro di età: risultati e controllo correnti nella comunità. JAMA. 27 luglio 2005; 294(4): 466-72.

20. Chobanian avoirdupois, Bakris GL, ora nera, et al. settimo rapporto del comitato nazionale unito della prevenzione, rilevazione, valutazione e trattamento di ipertensione. Ipertensione. 2003 dicembre; 42(6): 1206-52. Epub 2003 1° dicembre.

21. Disponibile a: http://www.northwestern.edu/univ-relations/media_relations/releases/2004/06/hypertension.html. 6 giugno 2006 raggiunto.

22. CA di Guyton, Corridoio JE. Manuale di fisiologia medica. decimo ed. Filadelfia, PA: WB Saunders Co.; 2000.

23. Puddu P, GM di Puddu, Zaca F, disfunzione di A. Endothelial del Muscari nell'ipertensione. Acta Cardiol. 2000 agosto; 55(4): 221-32.

24. Townsend RR. La ricerca sul composto naturale – peptide C12 - rivela la pressione sanguigna che abbassa gli effetti. Internazionale di DMV.

25. Vasan RS, Larson MG, PE di Leip, et al. impatto di pressione sanguigna alto-normale sul rischio di malattia cardiovascolare. Med di N Inghilterra J. 1° novembre 2001; 345(18): 1291-7.

26. Kshirsagar avoirdupois, carpentiere m., colpo H, SB di Wyatt, Colindres CON RIFERIMENTO A. La pressione sanguigna ha considerato solitamente il normale è associata con un rischio elevato di malattia cardiovascolare. Med di J. 2006 febbraio; 119(2): 133-41.

27. Geleijnse JM, Kok FJ, Grobbee DE. L'impatto di dietetico e dello stile di vita scompone sulla prevalenza di ipertensione in popolazioni occidentali. Salute pubblica di EUR J. 2004 settembre; 14(3): 235-9