Liquidazione della primavera di prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine dicembre 2006
immagine

Strategie naturali per insonnia in carico

Da Dott. Sergey A. Dzugan

Q: Sono una donna di 45 anni. Sebbene la mia salute globale sia buona, ho sofferto da insonnia cronica per più di 15 anni. Sono interessato che la mancanza di sonno può aumentare il mio rischio di sviluppare le malattie importanti. C'è un collegamento fra insonnia cronica e lo sviluppo della malattia? Che cosa posso fare per raggiungere il buon, sonno riposante? Ho sentito che gli aiuti di sonno di prescrizione portano il lato effetto-sono là tutte le altre soluzioni per la mia insonnia?

A: L'insonnia è i disturbi del sonno caratterizzati dalla difficoltà che cade o che resta addormentata, o sonno non ristoratore. L'insonnia che accade la maggior parte delle notti e dura un mese o più è considerata insonnia cronica.

Nelle società occidentali, i disturbi del sonno e la privazione cronici di sonno sono comuni. Il ciclo di vita quotidiana, o il ritmo circadiano, comprende i periodi di sonno e di veglia. Questo (significato “circa un giorno ") ritmo circadiano si riferisce a comunemente come l'orologio biologico e gli aiuti regolano le funzioni corporee differenti. Mentre gli esseri umani sono programmati per resto di giorno di notte e di attività, una grande percentuale di popolazione adulta soffre dalla caduta della difficoltà addormentata, dalla difficoltà che resta addormentata, o presto svegliantesi.

Nelle società industrializzate, la maggior parte della gente passa la maggior parte del loro tempo all'interno e così ha limitato l'esposizione a luce naturale. Mentre l'illuminazione elettrica è generalmente sufficiente da tenere conto la percezione visiva normale, non può sostenere adeguatamente i ritmi neuroendocrini normali, quali i ritmi circadiani. L'insonnia relativa a lavoro a turni si è trasformata in in un problema sanitario importante. Per esempio, gli studi recenti hanno trovato che molto pochi lavoratori di notte avvertono regolarmente il sonno di giorno riposante e ristoratore.

Il sonno è un lusso non, ma piuttosto una componente importante di salute. Una quantità sana di sonno è cruciale per uno stile di vita vibrante e produttivo. Ampiamente è creduto che sette - otto ore di sonno un la notte sia ottimali per i buona salute.

Con tanti Americani che soffrono dall'insonnia cronica, le prescrizioni per gli aiuti farmaceutici di sonno sono ad un punto più alto della storia. Purtroppo, queste droghe possono condurre a dipendenza ed a volte produrre gli effetti collaterali avversi.

Ora esamineremo i numerosi problemi sanitari connessi con insonnia, i fattori che contribuiscono ai disturbi del sonno e le strategie che potete usare per raggiungere il sonno sano e riposante.

Insonnia: Un fattore di rischio per la malattia

Sebbene i disturbi del sonno cronici siano oggi comune, molta gente è ignara degli effetti sulla salute potenzialmente gravi degli importi insufficienti di sonno. Ciò può essere perché la comunità medica recentemente ha messo a fuoco soltanto sull'importanza di sonno nella promozione dei buona salute.

La prova scientifica emergente indica che il sonno insufficiente può avere effetti deleteri su salute. Un numero crescente degli studi ha collegato il sonno insufficiente o il sonno alle ore dispari con il rischio aumentato di malattie importanti quali la malattia cardiaca, il cancro, il diabete e l'obesità. L'insonnia inoltre è stata collegata ad efficienza in diminuzione del lavoro, a prevalenza aumentata dei problemi emozionali e psicologici, alle ospedalizzazioni più frequenti e perfino alla mortalità aumentata. Una spiegazione possibile è che sforzo cronico ed accompagnare il overstimulate di insonnia il sistema nervoso simpatico, mettente la fase per la malattia.

L'insonnia ha una serie di associazioni clinicamente significative. I pazienti con insonnia cronica hanno più alti tassi di malattie psicologiche e fisiche. Il sonno può influenzare come la funzione nervosa, ormonale e di sistemi immunitari. La privazione di sonno negli individui sani provoca i numerosi cambiamenti fisiologici avversi, compreso gli effetti equilibrio comprensivo/parasimpatico sul metabolismo del glucosio e del lipido, su funzione endocrina, di sistema nervoso e sulla pressione sanguigna. L'insonnia cronica è stata associata con un rischio modestamente aumentato di eventi coronari e lo sviluppo dei termini cronici quali l'obesità, il diabete e l'ipertensione.

Inoltre, i disturbi del sonno possono svolgere un ruolo primario in patofisiologia della malattia cardiovascolare. La restrizione di sonno provoca i cambiamenti fisiologici indesiderabili supplementari che comprendono l'elevazione del livello del cortisolo di sera, il danno di controllo del glucosio e l'infiammazione aumentata. Gli scienziati recentemente hanno documentato un'associazione fra la privazione di sonno e le perturbazioni metaboliche e l'azione alterata dell'insulina. L'insonnia cronica può essere una parte del collegamento patofisiologico fra lo sforzo e la sindrome metabolica e può contribuire ad invecchiamento prematuro ed alla mortalità iniziale. Per contro, dormire sette - otto ore ogni notte è associato con la mortalità più bassa da tutte le cause.

I disordini di sonno relativi a lavoro a turni trasportano il rischio significativo per lo sviluppo delle malattie cardiovascolari e gastrointestinali. La privazione di sonno è stata collegata con la proteina C-reattiva elevata della alto-sensibilità, un indicatore di infiammazione che è correlata con il rischio della malattia cardiovascolare. La durata di sonno può essere un regolatore importante del peso corporeo e del metabolismo. Un'associazione fra sonno limitato (meno di sette - otto ore) e l'indice di massa corporea aumentato (BMI) è stata riferita nei grandi studi di popolazione. Gli scienziati hanno trovato che gli adulti che dormono meno di sette ore un la notte hanno un elevato rischio significativamente dell'obesità, forse perché il sonno insufficiente può produrre uno squilibrio degli ormoni che regolano l'appetito.

Negli Stati Uniti, in cui una percentuale significativa di lavoratori è impegnata nel lavoro a turni, il cancro è la seconda causa della morte principale. Gli scienziati hanno proposto che la melatonina, un ormone prodotto normalmente alla notte, potesse modulare la relazione fra lavoro a turni e cancro. Poiché la melatonina mostra gli effetti Cancro-preventivi potenziali contro i tumori differenti, è possibile che un basso livello della melatonina causato tramite l'esposizione di notte a luce aumenti la tendenza verso lo sviluppo del tumore. L'esposizione a luce alla notte può essere una ragione per gli più alti tassi di seno e di cancri colorettali in paesi sviluppati, poichè può sopprimere la produzione notturna normale di melatonina dalla ghiandola pineale. I livelli in diminuzione della melatonina possono aumentare il rischio di cancro al seno attraverso parecchi meccanismi, compreso l'aumento del rilascio di estrogeno dalle ovaie.

Parecchi studi hanno trovato che il sonno insufficiente, disgregativo, o aritmico può aumentare il rischio per il seno e tumori del colon, malattia cardiaca ed il diabete. Ciò può accadere perché i disturbi del sonno colpiscono la produzione degli ormoni e delle proteine più importanti che svolgono i ruoli in queste malattie.

Il lavoro insufficiente di notte e di sonno può colpire la frequenza e la quantità di secrezioni ormonali, che possono condurre alle distorsioni in cortisolo, in melatonina, in ormone della crescita e nei ritmi di stimolazione dell'ormone della tiroide (TSH). Sia il sonno di giorno che il lavoro di notte sono associati spesso con la funzione endocrina perturbata, in grado di spiegare determinati problemi sanitari. Sia accenda che la melatonina ha effetti fisiologici e comportamentistici sul corpo. La melatonina può ridurre la temperatura corporea del centro ed indurre la sonnolenza. La luce alla notte può aumentare la temperatura corporea, la vigilanza e la prestazione. Gli studi recenti suggeriscono che la perdita di sonno eserciti gli effetti negativi su cognizione, sulla prestazione e sulla salute.

La limitazione cronica di sonno inoltre è associata con gli importante crescite negli incidenti, nella rottura sociale e nelle perturbazioni psichiatriche. Inoltre, alcuni scienziati ritengono che la mancanza di sonno potrebbe essere un fattore chiave in patologie quali la sindrome, l'emicrania e la fibromialgia croniche di affaticamento.

Cause di insonnia

I problemi di sonno sono associati con i fattori multipli e possono essere sintomi secondari (definito come inosservabile da prova normale) delle malattie stabilite o infracliniche. L'insonnia è associata solitamente con il vari fisico medica e disturbi psicologici, i trattamenti e condizioni ambientali. Determinate malattie fisiche possono essere una causa di insonnia cronica. I disordini del cuore (guasto di scompenso cardiaco), dei polmoni (malattia polmonare ostruttiva cronica, asma, enfisema) e dell'apparato digerente (ulcera peptica, riflusso gastroesofageo, bruciore di stomaco) possono interferire con sonno riposante. Le condizioni mediche quali le allergie, l'artrite, il cancro, la fibromialgia, l'ingrandimento della ghiandola di prostata, le vampate di calore, il morbo di Alzheimer, la malattia del Parkinson, l'ipertiroidismo, l'apnea nel sonno, la sindrome agitata della gamba ed i crampi di gamba sono cause molto comuni ed importanti di insonnia, specialmente in gente più anziana.

I livelli anormali di determinati ormoni sono stati osservati nella gente che soffre dall'insonnia cronica. Alcuni studi hanno riferito gli alti livelli del cortisolo dell'ormone di sforzo e di bassi livelli di melatonina in pazienti con insonnia cronica. Inoltre, l'invecchiamento normale è associato con la secrezione alterata dell'ormone della crescita, un ormone connesso con sonno profondo. I bassi livelli di estrogeno possono causare le vampate di calore, che possono interrompere il sonno normale.

Parecchi disordini che hanno una base psicologica o psichiatrica possono anche contribuire ad insonnia. La depressione, l'ansia, il disturbo bipolare, il disordine dell'iperattività di deficit di attenzione (ADHD) e la schizofrenia possono causare l'insonnia. Più di 90% dei pazienti depressi avvertono l'insonnia. Lo sforzo cronico ed i fattori non sani di stile di vita (mancanza di esercizio, di abitudini alimentari irregolari, di abitudini di sonno del povero, di eccessivo consumo della caffeina, di fumo e di alcool bevente) possono avviare l'insonnia. Dieci - quindici per cento dei casi cronici di insonnia possono derivare da abuso di sostanza, particolarmente dell'alcool, della cocaina e dei sedativi. Mentre l'alcool può inizialmente promuovere il sonno, è stato associato con sonno e veglia spezzettati alcune ore più successivamente.

I farmaci quali gli antidepressivi, le droghe usate per trattare l'asma e l'ipertensione, i corticosteroidi, il diuretico, gli stampi di istamina e gli stimolanti respiratori possono causare l'insonnia. Una serie di studi hanno riferito che il lavoro a turni può interrompere il ritmo circadiano del corpo e condurre ad insonnia cronica. I fattori ambientali (rumore, luce, calore) e l'eccessivo lavoro del computer inoltre sono stati associati con insonnia.

Strategie per insonnia in carico

L'efficace gestione di insonnia deve essere diretta alla circostanza che causa l'insonnia. Per esempio, se la ragione per insonnia è vampate di calore, il primo punto deve essere un'analisi del sangue dei livelli di ormone. Il ripristino dei livelli giovanili di ormoni di base sarà un secondo punto.

Se siete una donna di 45 anni, è una buona idea valutare i vostri livelli di ormone (pregnenolone compreso, DHEA, estrogeno totale, progesterone, testosterone e TSH). Dopo, lavoro con il vostro fornitore di cure mediche per sostituire gli ormoni carenti e per usare melatonina ed altri supplementi che possono calmare il vostro corpo ed aiutare la dominanza di restauro del sistema nervoso parasimpatico alla notte.

La melatonina è l'ormone che regola l'orologio biologico del corpo. Mentre la gente invecchia, i loro corpi producono meno melatonina, che può condurre al sonno della difficoltà. Molta gente prende la melatonina supplementare ad ora di andare a letto per aiutarle per cadere addormentato. La dose consigliata di melatonina varia da 0,3 a 6 mg, secondo i diversi bisogni.

Molte erbe e sostanze nutrienti possono contribuire a dirigere l'insonnia, usata da solo o congiuntamente ai farmaci di prescrizione. Le vitamine di S-adenosylmethionine (stesso), di B, l'inositolo e gli acidi grassi omega-3 possono essere utili per insonnia relativa ai disturbi dell'umore. Il magnesio minerale è conosciuto per promuovere il rilassamento e può essere utile per gli individui con insonnia. La kava-kava dell'erba può essere utile per ansia ed insonnia, poichè promuove il rilassamento del muscolo e può contribuire ad incoraggiare il sonno. Il tè di camomilla è popolare per il controllo dell'insonnia delicata. Gli oli essenziali di lavanda e di melissa hanno effetti calmanti che possono promuovere il rilassamento e dormire. Valeriano, un'erba usata frequentemente per insonnia severa, sembra essere efficace quanto alcuni farmaci di prescrizione per il trattamento dell'insonnia. Fungendo da sedativo, fa più facile addormentato di caduta e che permette che il corpo entri in cicli di sonno più profondo. Una dose di 400 mg di valeriana occors 30 minuti prima di ora di andare a letto è solitamente efficace.

L'effetto collaterale più comune da uso di kava-kava è perturbazioni gastrointestinali delicate qualche gente. La kava-kava inoltre è stata associata con le chiazze cutanee e l'ingrandimento delle pupille degli occhi. La kava-kava non dovrebbe combinarsi con le droghe o le sostanze che agiscono sul sistema nervoso centrale, quali l'alcool o le benzodiazepine. Gli individui con i problemi del fegato non dovrebbero usare la kava-kava. L'uso della kava-kava dovrebbe essere limitato generalmente a tre mesi. La camomilla dovrebbe essere evitata dalla gente che usa gli anticoagulanti. La camomilla può causare l'assorbimento gastrico in ritardo, in grado di alterare l'assorbimento delle droghe simultaneamente amministrate. La camomilla è stata associata con le reazioni allergiche rare che possono avviare le reazioni bronchiali della pelle o di riduzione. La camomilla dovrebbe essere evitata dalla gente con le allergie all'ambrosia, all'aster, ai crisantemi, o al polline dell'artemisia. Gli oli essenziali di lavanda e di melissa non sono per uso interno, eccetto nell'ambito di controllo medico. L'uso attuale di questi oli essenziali è stato associato raramente con dermatite da contatto allergica. Valeriano è stato associato con gli effetti collaterali occasionale di affaticamento e di dolore addominale. Consulti sempre il vostro professionista sanitario prima di cominciare un programma del completamento nutrizionale o di erbe.

Qui sono alcuni suggerimenti da contribuire a migliorare il vostro sonno:

  • Eviti stimolare le droghe, la caffeina, il nicotina e l'alcool sul tardi. Se usate i farmaci che possono stimolare, prendali molto prima di ora di andare a letto.
  • Prova per non prendere i peli durante il giorno.
  • Avoid che mangia un grande pasto nella sera.
  • Eserciti regolarmente, ma provi a non esercitarsi vicino ad ora di andare a letto.
  • Riduca i livelli di sforzo ascoltando i nastri di rilassamento, prendendo i bagni caldi e meditare.

Il raggiungimento del sonno riposante è estremamente importante a salute di mantenimento ed a proteggersi contro la malattia. Un riuscito programma per il raggiungimento degli importi adeguati di sonno sano e riposante comprende trattare tutti gli stati di salute di fondo, equilibrio d'ottimizzazione dell'ormone, abitudini sane d'incorporazione di stile di vita ed utilizzazione le erbe e delle sostanze nutrienti che promuovono il rilassamento.

La nota del redattore: Coloro che non riesce a raggiungere il sonno riposante facendo uso degli approcci naturali possono considerare i farmaci di sonno di prescrizione. Per ridurre il rischio di tolleranza, parli al vostro medico del richiedere mg 5-10 a mg di Ambien® una notte, 1-2 di Klonopin® la seconda notte e mg 22-44 di Tranxene® la terza notte e ripetere questo ciclo per evitare richiedere alla stessa droga due notti in una fila.