Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine febbraio 2006

immagine

CoQ10 e Cancro
Studi dell'essere umano stati necessari urgentemente

Da William Faloon
da William Faloon

I risultati sensazionali della ricerca liberati nel 2005 indicano che il coenzima Q10 può avere un ruolo nel trattamento del cancro. Non solo c'è dati clinici umani favorevoli, ma gli scienziati inoltre hanno scoperto i nuovi meccanismi anticancro relativi a CoQ10.

Il coenzima Q10 in primo luogo è stato prescritto nel Giappone per trattare la malattia cardiaca negli anni 60.Il 1 inizio negli anni 90, scienziati ha supposto che CoQ10 potesse contribuire ad impedire determinate malattie del cervello. Quando medici hanno dato le dosi elevate di CoQ10 ai pazienti di Parkinson, la progressione di malattia ha rallentato da 44%.2

L'attenzione limitata era pagata ad uno studio di 1994 europei in cui i pazienti del cancro al seno sono stati curati con CoQ10. Il risultato di questo studio europeo era regressione del tumore e sopravvivenza a lungo termine migliore in pazienti di cui i cancri si erano sparsi troppo lontano completamente per essere rimossi da chirurgia.3

CoQ10 è associato così molto attentamente con cuore e la funzione del cervello che poca gente capisce il suo ruolo contro cancro. Gli scienziati che studiano gli effetti di CoQ10 hanno scoperto la prova che CoQ10 può uccidere selettivamente le cellule tumorali senza nuocere al normale cellula-qualcosa che la chemioterapia convenzionale non potesse fare.4,5

Tamoxifene e CoQ10

Il tamoxifene è una droga usata per curare il cancro al seno. Il suo meccanismo principale è di bloccare i siti del estrogeno-ricevitore sulle membrane di cellula tumorale, quindi riducenti gli effetti di cellula-proliferazione di estrogeno. Come è tipico dei farmaci anticancro, il tamoxifene può indurre gli effetti collaterali seri.

Gli scienziati hanno cercato di scoprire se il coenzima Q10 potrebbe migliorare gli effetti di cellula-uccisione del tamoxifene. In uno studio pubblicato nel maggio 2005, i ratti con i tumori mammari non sono stati dati il tamoxifene, il coenzima Q10, il tamoxifene più il coenzima Q10, o terapia. Confrontato ai ratti che non ricevono terapia, quelli che ricevono CoQ10 o il tamoxifene notevolmente avevano ridotto il peso ed il volume del tumore.6

L'effetto disoppressione più significativo, tuttavia, è stato visto nel gruppo che riceve il tamoxifene più il coenzima Q10. In questo gruppo, non c'era virtualmente aumento nel peso del tumore, mentre nel gruppo non trattato, peso del tumore più triplo aumentato. Gli scienziati hanno concluso che l'aggiunta di CoQ10 ha aumentato la suscettibilità delle cellule tumorali al tamoxifene.6

In uno studio relativo pubblicato nel febbraio 2005, la proliferazione mammaria del tumore in ratti è stata impedita tramite l'amministrazione del tamoxifene più CoQ10, niacina e riboflavina.7

I radicali liberi sono compresi nell'inizio e nella promozione di cancro.6,8-20 in questi studi recenti, i ratti con i tumori mammari visualizzati hanno elevato l'attività del radicale libero ed i bassi livelli di antiossidanti naturali quali ZOLLA, la catalasi ed il glutatione.6,7 l'amministrazione delle sostanze nutrienti quale CoQ10 con il tamoxifene hanno indotto i livelli antiossidanti naturali notevolmente ad essere ristabiliti. Il risultato era effetti inibitori significativi su proliferazione di cellula tumorale.

Ricerca novella dall'university of miami

Un'individuazione facente sussultare del meccanismo anticancro di CoQ10 di azione è stata scoperta negli studi recenti intrapresi all'università di Leonard M. Miller School di Miami di medicina.21 in un'intervista telefonica del luglio 2005, il Dott. S.L. Hsia del ricercatore principale ha detto il prolungamento della vita:

“Questo è la prima volta nella storia che abbiamo potuti insegnare selettivamente ad una cellula tumorale a ucciderci con CoQ10, via un meccanismo mitocondriale, senza nuocere alle cellule sane.„5

Secondo il direttore di ricerca Niven R. Narain, le cellule tumorali perdono il loro potenziale apoptotico, o la capacità di rispondere alla morte programmata delle cellule, ma al potenziale apoptotico di restauri CoQ10 alle cellule tumorali. Il sig. Narain ha detto il prolungamento della vita:

“I dati suggeriscono che CoQ10 riduca significativamente l'espressione della famiglia del gene bcl-2, che è responsabile della resistenza di conferimento alla morte delle cellule. In pratica, CoQ10 modula bcl-2 in un modo che permette che la cellula tumorale si uccida senza avversamente colpire le cellule normali. Ecco perché diciamo che è “selettivo, “perché la famiglia bcl-2 non è colpita in cellule normali.„

Vari animale pubblicato e studi umani hanno dimostrato gli effetti notevoli di CoQ10 contro determinati cancri.22-33 la ricerca dell'university of miami rivela un meccanismo per spiegare perché CoQ10 è così letale alle cellule tumorali, ma non tossico alle cellule sane.

Il NSC analizza i dati CoQ10

All'inizio del 2005, l'istituto nazionale contro il cancro (NSC) ha analizzato la letteratura scientifica sul coenzima Q10 e sul cancro.34

In un rapporto pubblicato, il NSC ha discusso il potenziale “immunostimulatory„ di CoQ10 come una ragione per la quale sta utilizzando come terapia adiuvante in malati di cancro. Il rapporto di NSC ha confermato la capacità di CoQ10 di proteggere da determinati tipi di danneggiamenti farmaco-indotti della chemioterapia del cuore.34-43

Il NSC ha dichiarato che i livelli ematici di coenzima Q10 frequentemente sono ridotti in malati di cancro e sono riferiti su un riuscito studio europeo che mostra la sopravvivenza 100% nei pazienti di cancro al seno che completano con 90 mg al giorno di CoQ10. Il rapporto di NSC inoltre ha dichiarato che tutti i pazienti di cancro al seno che hanno completato con CoQ10 hanno avvertito l'uso in diminuzione degli antidolorifici, della qualità della vita migliore e di un'assenza di perdita di peso.

Il NSC dopo ha descritto uno studio di approfondimento in cui i pazienti del cancro al seno sono stati curati con le più alte dosi CoQ10 di 300-390 mg/giorno ed il risultato era “regressione completa dei loro tumori residui del seno.„3

In un altro piccolo studio, il NSC ha riferito su tre pazienti di cancro al seno che sono stati seguiti per tre - cinque anni mentre prendevano il coenzima ad alta dose Q10 (390 mg/giorno).44

Un paziente ha avuto remissione completa delle metastasi del fegato, un altro hanno avuti remissione di un tumore che si era sparso alla parete a scrigno ed il terzo paziente non ha avuto prova microscopica del tumore rimanente.

Nell'esame dei rapporti aneddotici che compaiono nella letteratura scientifica pari-esaminata, il NSC ha riferito che il coenzima Q10 è stato indicato per allungare la sopravvivenza dei pazienti con pancreatico, polmone, rettale, colon e carcinoma della prostata.34

Malgrado questi risultati impressionanti, il NSC ha precisato che gli studi umani che mostrano gli effetti anticancro di CoQ10 hanno parecchie debolezze, compreso l'assenza di gruppo di controllo e del fatto che questi pazienti stavano subendo la terapia convenzionale oltre a prendere CoQ10. Quindi, secondo il NSC, “è impossible da determinare se c'è ne dei risultati positivi direttamente è stato collegato con la terapia del coenzima Q10.„45

Noti prego che la relazione del NSC su CoQ10 è stata pubblicata prima che il gene impressionante dell'university of miami studi ed il ratto controllato studi indicare che CoQ10 migliora gli effetti antitumorali del tamoxifene.

Studi dell'essere umano stati necessari urgentemente

Nel 2005, più di 200.000 donne sono state diagnosticate con cancro al seno dilagante e 40.000 sono morto da.46 risultati coercitivi della ricerca indicano che il coenzima Q10 potrebbe essere un'efficace terapia adiuvante.

Le compagnie farmaceutiche, tuttavia, continuano a trascurare CoQ10. Il NSC ha abbondanza dei test clinici progettati per provare le droghe tossiche della chemioterapia, ma non ha studi preveduti valutare gli effetti di CoQ10 sui pazienti di cancro al seno. Ciò è spiacevole, considerando la propria relazione pubblicata del NSC su efficacia di potenziale di CoQ10. I ricercatori dell'university of miami stanno progettando la pelle, il seno e gli studi del carcinoma della prostata in cui CoQ10 sarà provato in vitro, nei modelli animali ed in malati di cancro umani.

Ogni tre minuti, una donna negli Stati Uniti è diagnosticata con cancro al seno.47 c'è un bisogno urgente di iniziare un grande studio clinico per determinare l'efficacia di CoQ10 nel trattamento ausiliario di cancro al seno.

A differenza della maggior parte dei farmaci anticancro sperimentali, CoQ10 è esente dalla tossicità. Ciò significa che le dosi elevate (400 mg/giorno) potrebbero essere provate facilmente sui pazienti di cancro al seno e sui risultati valutati relativamente in un periodo ridotto. Se il coenzima Q10 è soltanto 25% efficace come gli studi clinici preliminari indicano, 10.000 donne all'anno potrebbero essere morti agonizzanti risparmiate.

Come membro del fondamento del prolungamento della vita, accedete agli anni approfonditi della ricerca prima che il pubblico impari a questo proposito. In troppe istanze, resti clinico importante di dati sepolto nella letteratura scientifica mentre gli esseri umani periscono inutilmente.

Durante 2005, i risultati sbalordenti circa il coenzima Q10 ed il cancro dovrebbero fare le notizie di titolo. Invece, sia i media che l'istituzione del cancro hanno trascurato queste scoperte notevoli che potrebbero conservare decine di migliaia di vite. Il fatto che l'istituto nazionale contro il cancro non è riuscito ad iniziare il finanziamento per accertare di come l'efficace coenzima Q10 può essere poichè una terapia ausiliaria del cancro è una disgrazia.

I membri del prolungamento della vita dovrebbero prendere la comodità che sanno loro fa parte di un'organizzazione a che le ricerche per strappare giù le barriere arcaiche che negano Americani accedono alle terapie di salvataggio. Per 26 anni consecutivi, il fondamento del prolungamento della vita ha escluso un labirinto burocratico che separa gli esseri umani dai frutti della scoperta scientifica. Voglio ringraziare la nostra legione crescente dei membri per l'appoggio dei molti programmi che abbiamo combattere la malattia relativa all'età.

Per vita più lunga,
immagine
William Faloon

Riferimenti

1. Yamaura Y, Ishiyami T, Yamayami T, et al. uso clinico del coenzima Q per il trattamento delle malattie cardiovascolari. Jap Circ. J. 1967; 31:168.

2. Shults CW, Oakes D, Kieburtz K, et al. effetti del coenzima Q10 nel morbo di parkinson precoce: prova di rallentamento del declino funzionale. Arco Neurol. 2002 ottobre; 59(10): 1541-50.

3. Lockwood K, Moesgaard S, Folkers K. Partial e regressione completa di cancro al seno in pazienti relativamente a dosaggio del coenzima Q10. Ricerca Commun di biochimica Biophys. 30 marzo 1994; 199(3): 1504-8.

4. Disponibile a: http://users.rcn.com/jkimball. ma.ultranet/BiologyPages/B/BCL2.html. 11 novembre 2005 raggiunto.

5. Disponibile a: http://www.lef.org/magazine/mag2005/oct2005_report_coq10_01.htm. 31 ottobre 2005 raggiunto.

6. L'efficacia di Perumal ss, di Shanthi P, di Sachdanandam P. Combined del tamoxifene e del coenzima Q10 sullo stato di perossidazione lipidica e gli antiossidanti in DMBA hanno incitato il cancro al seno. Mol Cell Biochem. 2005 maggio; 273 (1-2): 151-60.

7. Perumal ss, Shanthi P, efficacia di Sachdanandam P. Augmented del tamoxifene in tumorigenesis del seno del ratto una volta gavaged con riboflavina, niacina e CoQ10: effetti su perossidazione lipidica ed antiossidanti in mitocondri. Le bioe di Chem interagiscono. 28 febbraio 2005; 152(1): 49-58.

8. Firenze TM. Il ruolo dei radicali liberi nella malattia. Aust NZ J Ophthalmol. 1995 febbraio; 23(1): 3-7.

9. Weitzman SA, Turco PW, DH di Milkowski, complessi del radicale libero di Kozlowski K. induce le alterazioni nella metilazione della citosina del DNA. Proc Acad nazionale Sci U.S.A. 1994 Feb15; 91(4): 1261-4.

10. Arikan S, Akcay T, Konukoglu D, Obek C, Kural AR. La relazione fra gli enzimi ed il cancro alla vescica antiossidanti. Neoplasma. 2005;52(4):314-7.

11. Bhasin G, Kauser H, radicale libero di Athar M. che genera gli agenti conduce alla progressione rapida dei tumori di pelle benigni a carcinoma in topi ferro-sovraccaricati. Arco Toxicol. 2004 marzo; 78(3): 139-46.

12. Sforzo di Athar M. Oxidative e carcinogenesi sperimentale. J indiano Exp Biol. 2002 giugno; 40(6): 656-67.

13. Pryor WA. Radicali del fumo della sigaretta ed il ruolo dei radicali liberi nella carcinogenicità chimica. Circondi la salute Perspect. 1997 giugno; 105 supplementi 4:875-82.

14. Processi Libero radicali di Borek C. nella carcinogenesi a più stadi. Ricerca libera Commun di Radic. 1991; 12-13 pinta 2:745-50.

15. Radicali di Sun Y. Free, enzimi antiossidanti e carcinogenesi. Med libero di biol di Radic. 1990;8(6):583-99.

16. O'Connell JF, Klein-Szanto AJ, DiGiovanni dm, frigge JW, Slaga TJ. Progressione maligna migliorata dei tumori di pelle del topo dal perossido di benzolo libero radicale del generatore. Ricerca del Cancro. 1986 giugno; 46(6): 2863-5.

17. Peschi a traina W, Frenkel K, radicali dell'ossigeno di Teebor G. Free: contributori necessari alla promozione e al cocarcinogenesis del tumore. Principessa Takamatsu Symp. 1983;14:207-18.

18. Compagni JM, Sanchez-Jimenez FM. Ruolo delle specie reattive dell'ossigeno in apoptosi: implicazioni per la terapia del cancro. Cellula Biol. di biochimica di Int J. 2000 febbraio; 32(2): 157-70.

19. Duthie SJ, mA A, Ross mA, Collins AR. Il completamento antiossidante fa diminuire il danno ossidativo del DNA in linfociti umani. Ricerca del Cancro. 15 marzo 1996; 56(6): 1291-5.

20. Weber C, Sejersgard JT, Mortensen SA, Paulsen G, effetto di Holmer G. Antioxidative del coenzima dietetico Q10 nel plasma sanguigno umano. Ricerca di Int J Vitam Nutr. 1994;64(4):311-5.

21. Disponibile a: http://www.med.miami.edu/news/view.asp?id=403. 31 ottobre 2005 raggiunto.

22. Hodges S, Hertz N, Lockwood K, Lister R. CoQ10: potrebbe avere un ruolo in gestione del cancro? Biofactors. 1999;9(2-4):365-70.

23. Folkers K, Osterborg A, Nylander m., Morita m., Mellstedt H. Activities della vitamina Q10 nei modelli animali ed in una carenza seria in pazienti con cancro. Ricerca Commun di biochimica Biophys. 19 maggio 1997; 234(2): 296-9.

24. Folkers K, Brown R, Judy WV, Morita M. Survival dei malati di cancro sulla terapia con il coenzima Q10. Ricerca Commun di biochimica Biophys. 15 aprile 1993; 192(1): 241-5.

25. Remissione parziale di Lockwood K, di Moesgaard S, di Hanioka T, di Folkers K. Apparent di cancro al seno in pazienti “ad alto rischio„ completati con gli antiossidanti nutrizionali, acidi grassi essenziali e coenzima Q10. Mol Aspects Med. 1994; 15 Suppls231-s40.

26. Bliznakov PER ESEMPIO. Effetto di stimolazione del sistema di difesa ospite dal coenzima Q 10 dai sui tumori indotti dibenzpyrene e dell'infezione con il virus di leucemia dell'amico in topi. Proc Acad nazionale Sci U.S.A. 1973 febbraio; 70(2): 390-4.

27. Perumal ss, Shanthi P, terapia combinatoria dimodulazione delle vitamine-un di Sachdanandam P. nuova impedisce la cachessia del cancro nel carcinoma mammario del ratto. Br J Nutr. 2005 giugno; 93(6): 901-9.

28. Folkers K. Relevance della biosintesi del coenzima Q10 e delle quattro basi di DNA come spiegazione razionale per le cause molecolari di cancro e di una terapia. Ricerca Commun di biochimica Biophys. 16 luglio 1996; 224(2): 358-61.

29. Concentrazioni di Portakal O, di Ozkaya O, di Erden IM, et al. del coenzima Q10 e stato antiossidante in tessuti dei pazienti di cancro al seno. Biochimica di Clin. 2000 giugno; 33(4): 279-84.

30. Ren S, Lien EJ. Prodotti naturali ed i loro derivati come agenti chemopreventive del cancro. Ricerca della droga di Prog. 1997;48:147-71.

31. Palan PR, ms di Mikhail, Shaban DW, Romney SL. Concentrazioni nel plasma del coenzima Q10 e dei tocoferoli nella neoplasia intraepiteliale cervicale e nel cancro cervicale. Cancro Prev di EUR J. 2003 agosto; 12(4): 321-6.

32. Jolliet P, Simon N, sbarra J, et al. concentrazioni nel coenzima Q10 del plasma nel cancro al seno: prognosi e conseguenze terapeutiche. Int J Clin Pharmacol Ther. 1998 settembre; 36(9): 506-9.

33. Gorelick C, Lopez-Jones m., Goldberg GL, Romney SL, Khabele D. Coenzyme Q10 ed induzione in relazione con il lipido del gene in cellule HeLa. J Obstet Gynecol. 2004 maggio; 190(5): 1432-34.

34. Disponibile a: http://cancerweb.ncl.ac.uk/cancernet/600916.htm. 11 novembre 2005 raggiunto.

35. Iarussi D, Auricchio U, Agretto A, et al. effetto protettivo del coenzima Q10 sulla cardiotossicità di antracicline: controlli lo studio in bambini con la leucemia linfoblastica acuta ed il linfoma non Hodgkin. Mol Aspects Med. 1994; 15 Suppls207-12.

36. Kawase I, Niitani H, Saijo N, Sasaki H, effetto di Morita T. Enhancing del coenzima, Q10 sul immunorestoration con il mycobacterium bovis BCG nei topi del tumore-cuscinetto. Gann. 1978 agosto; 69(4): 493-7.

37. Folkers K, Wolaniuk A. Research sul coenzima Q10 nella medicina clinica ed in immunomodulazione. Ricerca di Exp Clin delle droghe. 1985;11(8):539-45.

38. Folkers K, Morita m., McRee J, junior. Le attività del coenzima Q10 e della vitamina b6 per le risposte immunitarie. Ricerca Commun di biochimica Biophys. 28 maggio 1993; 193(1): 88-92.

39. Folkers K, Hanioka T, Xia LJ, McRee JT, Jr., Langsjoen P. Coenzyme Q10 aumenta i rapporti T4/T8 dei linfociti negli oggetti ordinari e la rilevanza ai pazienti che hanno l'AIDS ha collegato il complesso. Ricerca Commun di biochimica Biophys. 30 aprile 1991; 176(2): 786-91.

40. Barbieri B, Lund B, Lundstrom B, amministrazione di Scaglione F. Coenzyme Q10 aumenta il titolo dell'anticorpo nello studio clinico controllato con placebo dei volontari-un di epatite e randomizzato a singolo-cieco vaccinato B. Biofactors. 1999;9(2-4):351-7.

41. PE di Cortes, Gupta m., Chou C, Amin VC, cardiotossicità di Folkers K. Adriamycin: individuazione tempestiva dall'intervallo di tempo sistolico e prevenzione possibile dal coenzima Q10. Rappresentante dell'ossequio del Cancro. 1978 giugno; 62(6): 887-91.

42. KA di Conklin. Coenzima q10 per la prevenzione dalla della cardiotossicità indotta da antraciclina. Cancro Ther di Integr. 2005 giugno; 4(2): 110-30.

43. Samson kJ. Ricerca e domande innovarici di CoQ10. Prolungamento della vita. Agosto 2004: 46-55.

44. Lockwood K, Moesgaard S, Yamamoto T, Folkers K. Progress sulla terapia di cancro al seno con la vitamina Q10 e la regressione delle metastasi. Ricerca Commun di biochimica Biophys. 6 luglio 1995; 212(1): 172-7.

45. Disponibile a: http://www.cancer.gov/cancertopics/pdq/cam/coenzymeQ10/HealthProfessional/page 5. raggiunto il 31 ottobre 2005.

46. Disponibile a: http://www.cancer.gov/newscenter/entertainment-topics. 31 ottobre 2005 raggiunto.

47. Disponibile a: http://breastcancer.lifetips.com/cat/61844/breast-cancer-facts. 31 ottobre 2005 raggiunto.