Liquidazione della primavera di prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine febbraio 2006
immagine

CoQ10 “altre„ indennità-malattia

Da Sherry Kahn, MPH

Altre applicazioni potenziali

Negli ultimi mesi, gli scienziati hanno scoperto una matrice d'allargamento delle domande di coenzima Q10. Secondo i nuovi studi, CoQ10 può:

Protegga da perdita dell'udito. La mutazione mitocondriale del DNA è una causa di perdita dell'udito neuro-sensoriale, una circostanza che le cause cambia nelle vie di nervo o dell'orecchio interno e non è interventi medici diretti correggibili.23 in individui con perdita dell'udito neuro-sensoriale geneticamente basata, il completamento del coenzima Q10 ha impedito ulteriore perdita di udienza, mentre il controllo che non ha completato il deterioramento continuato dimostrato della funzione di udienza.

Apprendimento Improve. Il completamento con la vitamina E ed il coenzima Q10 ha aiutato un gruppo di più vecchi topi ad imparare più rapidamente le mansioni dei topi completati con soltanto uno dei due antiossidanti.24 questi risultati suggerisce che il coenzima Q10 e la vitamina E agiscano di concerto e possano contribuire insieme ad impedire i deficit relativi all'età nella funzione conoscitiva.

Estenda la durata. In animali alimentati una dieta arricchita con gli acidi grassi polinsaturi, completare con il coenzima Q10 ha aumentato la durata e protetto contro le alterazioni del DNA. Gli scienziati recentemente hanno determinato che il completamento CoQ10 può confer questi benefici attenuando il declino in antiossidanti naturali che accompagna comunemente l'invecchiamento.25

Impedisca la cachessia. La combinazione di coenzima Q10 con la promessa di offerte B2 (riboflavina) e B3 (niacina) delle vitamine nell'impedire lo spreco del muscolo e di perdita di peso si è associata con cancro. Nel cancro, la produzione di energia mitocondriale è diminuita, che può infine condurre all'affaticamento, alla perdita di peso ed alla perdita del muscolo conosciuta come cachessia. In ratti con cancro al seno sperimentalmente incitato, il completamento con le sostanze nutrienti dimodulazione B2, B3 e produzione di energia mitocondriale di restauro aiutata CoQ10, suggerente che questa combinazione nutriente possa contribuire ad impedire la cachessia.26

Rigenerazione del muscolo di aiuto. Completando con il coenzima Q10 e la vitamina E ha sostenuto la rigenerazione del muscolo in animali con decadimento sperimentalmente indotto del muscolo. I ricercatori hanno notato che CoQ10 ha esercitato una maggior influenza su rigenerazione del muscolo che hanno fatto vitamina il E.27

Protegga dallo sforzo chirurgico. Completando con 300 mg di quotidiano CoQ10 per due settimane prima di cardiochirurgia ha amplificato le misure di salute del muscolo del cuore, ricercatori recentemente celebri. Quando i campioni del muscolo del cuore degli individui completati sono stati analizzati dopo chirurgia elettiva, questa produzione di energia migliore esibita tessuto, lo sforzo ossidativo in diminuzione ed il recupero migliorato da svuotamento dell'ossigeno confrontato ai campioni di tessuto dai pazienti senza aggiunte.28

Promuova la fertilità maschio. Il completamento del coenzima Q10 per sei mesi ha migliorato il asthenozoospermia (motilità riduttrice dello sperma) in uomini infertili.29 in uno studio più iniziale, amministrare un analogo CoQ10 agli uomini ha condotto agli importante crescite sia nel conteggio di sperma che nella motilità.30 questi risultati suggeriscono che CoQ10 possa contribuire a migliorare la funzione difettosa dello sperma, un terreno comunale e la causa dell'difficile--ossequio della sterilità maschio.

Protegga dalle placche senili. Una ricerca di laboratorio ha dimostrato la capacità di CoQ10 di destabilizzare i beta peptidi dell'amiloide, un'anomalia dell'marchio di garanzia del morbo di Alzheimer.31 questo suggeriscono un meccanismo neuroprotective potenziale ulteriore del coenzima Q10.

Impedisca le complicazioni diabetiche. Uno studio sugli animali ha indicato che CoQ10 visualizza il potenziale per impedire le complicazioni connesse con il diabete.32

Abbassi i trigliceridi. I risultati di un test clinico preliminare italiano indicano che la combinazione di droghe di fibrato e di CoQ10 può avvantaggiare eccessivamente gli individui con gli alti livelli dei trigliceridi che non riescono a rispondere ai fibrati da solo.33

Riassunto

Gli ultimi risultati suggeriscono che, con i suoi effetti cuore-protettivi, CoQ10 possa rallentare o migliorare alcune malattie degeneranti, la remissione del cancro di sostegno, neutralizzare gli effetti tossici della chemioterapia e fare diminuire l'incidenza delle emicranie. Ulteriormente, i risultati recenti indicano che il coenzima Q10 può avere applicazioni nella promozione la fertilità, la funzione uditiva proteggente, la longevità sostenente, la capacità di apprendimento d'amplificazione, la salute sostenente del muscolo e dei molto più.

Le indagini CoQ10 stanno espandendo nelle nuove aree ed i ricercatori ora stanno richiedendo i più grandi, studi ben progettati per sostenere i risultati intriganti dalle piccole e prove d'osservazione. Con la dominanza di CoQ10 nel corpo e nelle molte funzioni che essenziali esegue, scienziati senza dubbio continuerà a delucidare molte applicazioni potenziali di questi elementi nutritivi vitali.

DUO DINAMICO: COQ10 E VITAMINA E

Oltre al suo lavaggio diretto dei radicali liberi, inoltre gli aiuti CoQ10 rigenerano la vitamina la E, un altro antiossidante importante. La vitamina E assicura la protezione antiossidante negli ambienti solubili nel grasso quali le membrane cellulari.18 quando i livelli del coenzima Q10 in membrane cellulari sono diminuiti, la rigenerazione della vitamina E è rallentata pure.22

Riferimenti

1. Il ms di Damian, Ellenberg la D, Gildemeister la R, et al. il coenzima Q10 si è combinato con l'ipotermia delicata dopo arresto cardiaco: uno studio preliminare. Circolazione. 9 novembre 2004; 110(19): 3011-6.

2. Sandor PS, Di CL, Coppola G, et al. efficacia del coenzima Q10 nella profilassi di emicrania: una prova controllata randomizzata. Neurologia. 22 febbraio 2005; 64(4): 713-5.

3. Disponibile a: www.nei.nih.gov/health/maculardegen.armd_facts.asp#1. 16 novembre 2005 raggiunto.

4. Anon. Un randomizzato, controllato con placebo, test clinico del completamento ad alta dose con le vitamine C ed E, beta-carotene e zinco per perdita di visione e di degenerazione maculare senile: Arco 8. Ophthalmol di rapporto no di AREDS. 2001 ottobre; 119(10): 1417-36.

5. Feher J, Kovacs B, Kovacs I, et al. il miglioramento delle funzioni visive e le alterazioni del fondo nella degenerazione maculare senile iniziale hanno trattato con una combinazione di acetile-L-carnitina, di acidi grassi n-3 e di coenzima Q10. Ophthalmologica. 2005 maggio; 219(3): 154-66.

6. Folkers K, Osterborg A, Nylander m., Morita m., Mellstedt H. Activities della vitamina Q10 nei modelli animali ed in una carenza seria in pazienti con cancro. Ricerca Commun di biochimica Biophys. 19 maggio 1997; 234(2): 296-9.

7. Concentrazioni di Portakal O, di Ozkaya O, di Erden IM, et al. del coenzima Q10 e stato antiossidante in tessuti dei pazienti di cancro al seno. Biochimica di Clin. 2000 giugno; 33(4): 279-84.

8. Folkers K, Morita m., McRee J, junior. Le attività del coenzima Q10 e della vitamina b6 per le risposte immunitarie. Ricerca Commun di biochimica Biophys. 28 maggio 1993; 193(1): 88-92.

9. Lockwood K, Moesgaard S, Yamamoto T, Folkers K. Progress sulla terapia di cancro al seno con la vitamina Q10 e la regressione delle metastasi. Ricerca Commun di biochimica Biophys. 6 luglio 1995; 212(1): 172-7.

10. Remissione parziale di Lockwood K, di Moesgaard S, di Hanioka T, di Folkers K. Apparent di cancro al seno in pazienti “ad alto rischio„ completati con gli antiossidanti nutrizionali, acidi grassi essenziali e coenzima Q10. Mol Aspects Med. 1994; 15 Suppls231-s240.

11. KA di Conklin. Coenzima q10 per la prevenzione dalla della cardiotossicità indotta da antraciclina. Cancro Ther di Integr. 2005 giugno; 4(2): 110-30.

12. Roffe L, Schmidt K, Ernst E. Efficacy del coenzima Q10 per tollerabilità migliore dei trattamenti del cancro: una rassegna sistematica. J Clin Oncol. 1° novembre 2004; 22(21): 4418-24.

13. Somayajulu m., McCarthy S, m. appesa, et al. ruolo dei mitocondri nella morte di un neurone delle cellule indotta dallo sforzo ossidativo; neuroprotection dal coenzima Q10. Neurobiol DIS. 2005 aprile; 18(3): 618-27.

14. Sohmiya m., Tanaka m., Tak nanowatt, et al. stato redox del coenzima Q10 del plasma indica lo sforzo ossidativo sistemico elevato nella malattia del Parkinson. J Neurol Sci. 30 agosto 2004; 223(2): 161-6.

15. Menke T, Gille G, Reber F, et al. coenzima Q10 riduce la tossicità di rotenone nelle culture di un neurone conservando il potenziale di membrana mitocondriale. Biofactors. 2003;18(1-4):65-72.

16. Shavali S, CE di Carlson, Swinscoe JC, Ebadi M. 1-Benzyl-1,2,3,4-tetrahydroisoquinoline, una tossina endogena d'induzione, aumenta l'espressione dell'alfa-synuclein e causa il danno nucleare in cellule dopaminergiche umane. Ricerca di J Neurosci. 15 maggio 2004; 76(4): 563-71.

17. McCarthy S, Somayajulu m., Sikorska m., Borowy-Borowski H, Pandey S. Paraquat induce lo sforzo ossidativo e la morte di un neurone delle cellule; neuroprotection dal coenzima solubile in acqua Q10. Toxicol Appl Pharmacol. 15 novembre 2004; 201(1): 21-31.

18. Shults CW. Ruolo terapeutico del coenzima Q (10) nella malattia del Parkinson. Pharmacol Ther. 2005 luglio; 107(1): 120-30.

19. Shults CW, Oakes D, Kieburtz K, et al. effetti del coenzima Q10 nel morbo di parkinson precoce: prova di rallentamento del declino funzionale. Arco Neurol. 2002 ottobre; 59(10): 1541-50.

20. Shults CW, BM del silice, canzone D, prova pilota di Fontaine D. di alti dosaggi del coenzima Q10 in pazienti con la malattia del Parkinson. Exp Neurol. 2004 agosto; 188(2): 491-4.

21. Anon. Una prova randomizzata e controllata con placebo del coenzima Q10 e remacemide nella malattia di Huntington. Neurologia. 14 agosto 2001; 57(3): 397-404.

22. Gru FL. Funzioni biochimiche del coenzima Q10. J Coll Nutr. 2001 dicembre; 20(6): 591-8.

23. Il SI di Angelus, Liu XZ, Yan la D, Balkany T, il trattamento di Telischi F. Coenzyme Q-10 dei pazienti con una mutazione mitocondriale del DNA 7445A-->G ferma la progressione di perdita dell'udito. Acta Otolaryngol. 2005 maggio; 125(5): 510-2.

24. SR di McDonald, Sohal RS, Forster MJ. L'amministrazione concorrente del coenzima Q10 e dell'alfa-tocoferolo migliora l'apprendimento nei topi invecchiati. Med libero di biol di Radic. 15 marzo 2005; 38(6): 729-36.

25. Bello RI, Gomez-Diaz C, Buron MI, et al. la protezione antiossidante migliorata delle membrane del fegato in ratti longevi si è alimentato una dieta del coenzima Q10-supplemented. Exp Gerontol. 2005 agosto; 40 (8-9): 694-706.

26. Perumal ss, Shanthi P, terapia combinatoria dimodulazione delle vitamine-un di Sachdanandam P. nuova impedisce la cachessia del cancro nel carcinoma mammario del ratto. Br J Nutr. 2005 giugno; 93(6): 901-9.

27. Otrocka-Domagala I, Rotkiewicz T, Karpinska J, et al. L'effetto del coenzima Q10 e della vitamina E sulla rigenerazione dei muscoli scheletrici in maiali. Veterinario Sci del politico J. 2004;7(4):295-303.

28. Rosenfeldt F, Marasco S, Lione W, et al. terapia del coenzima Q10 prima che l'ambulatorio cardiaco migliori la funzione mitocondriale e la contrattilità in vitro del tessuto del miocardio. J Thorac Cardiovasc Surg. 2005 gennaio; 129(1): 25-32.

29. Balercia G, Mosca F, Mantero F, et al. coenzima Q (10) completamento in uomini infertili con il asthenozoospermia idiopatico: uno studio pilota aperto e incontrollato. Fertil Steril. 2004 gennaio; 81(1): 93-8.

30. Anon. Coenzima Q10. Altern Med Rev. 1998 febbraio; 3(1): 58-61.

31. Ono K, Hasegawa K, Naiki H, fibrille dell'beta-amiloide di Yamada M. Preformed è destabilizzato dal coenzima Q10 in vitro. Ricerca Commun di biochimica Biophys. 29 aprile 2005; 330(1): 111-6.

32. Al-Thakafy HS, Khoja MP, Al-Marzouki ZM, Zailaie MZ, Al-Marzouki chilometro. Alterazioni del sistema di difesa del radicale libero dell'eritrocito, della perossidazione lipidica del tessuto del cuore e della concentrazione nel lipido da in ratti diabetici indotti streptozotocin nell'ambito del completamento del coenzima Q10. Med J. 2004 della saudita dicembre; 25(12): 1824-30.

33. Cicerone AF, Derosa G, Miconi A, et al. ruolo possibile di ubiquinone nel trattamento di ipertrigliceridemia massiccia resistente a PUFA e fibrati. Biomed Pharmacother. 2005 luglio; 59(6): 312-7.