Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine febbraio 2006
Nelle notizie

La soia riduce il rischio di frattura in donne

Il consumo corrente della soia riduce il rischio di frattura in donne postmenopausali, secondo i risultati recenti pubblicati negli archivi di medicina interna. *

Iniziando la metà della vita in-, gli adulti rapidamente perdono l'osso. Ciò può condurre ad uno stato di osteoporosi chiamata massa diminuita dell'osso, che è associata con un rischio aumentato di frattura. Le donne avvertono un maggior rischio di fratture in relazione con l'osteoporosi, specialmente dopo menopausa.

I ricercatori alla scuola di medicina dell'università di Vanderbilt a Nashville e l'istituto del Cancro di Shanghai a Shanghai, Cina, hanno esaminato la relazione fra il consumo alimentare della soia e l'incidenza di frattura in quasi 25.000 donne postmenopausali come componente dello studio della salute delle donne di Shanghai. Le donne che hanno consumato la maggior parte della soia hanno avute un rischio in diminuzione circa 35% di fratture confrontate alle donne che hanno consumato la meno soia. Il beneficio era più grande per le donne in 10 anni di menopausa, poichè l'alto consumo alimentare della soia in quel gruppo è stato collegato con un rapporto di riproduzione di circa 50% del rischio di frattura. Un consumo di cinque grammi o di più del quotidiano della soia è stato associato con la protezione contro la frattura. Coloro che ha consumato più di 13 grammi di soia cheforniscono più di 60 milligrammi della isoflavone-sega della soia la maggior parte del beneficio per la salute dell'osso.

“La soia, una fonte ricca di estrogeni della pianta, è stata indicata per modulare il volume d'affari dell'osso ed aumentare densità minerale ossea in donne postmenopausali,„ il ricercatore Xiao-Ou Shu, il MD, PhD, ha detto il prolungamento della vita. Sebbene questo studio esamini soltanto il consumo dietetico della soia, il Dott. Shu ha notato che “è probabile che il completamento della soia e gli alimenti della soia hanno un simile effetto benefico nell'impedire la frattura.„

— Marc Ellman, MD

Riferimento

* Zhang X, Shu XO, Li H, et al. studio di gruppo futuro sul consumo alimentare della soia e rischio di frattura fra le donne postmenopausali. Med dell'interno dell'arco. 12 settembre 2005; 165(16): 1890-5.

MSM migliora il dolore, funzione nei pazienti di artrite

Methylsulfonylmethane (MSM) migliora il dolore e la funzione fisica in adulti con dolore di osteoartrite del ginocchio, secondo gli scienziati all'istituto universitario di sud-ovest di medicina naturopatica ed il centro sanitario di artrite in Arizona.1-2
Il completamento di MSM non solo è stato tollerato bene senza gli effetti contrari, ma inoltre è stato associato con i miglioramenti in indicatori del rischio cardiovascolare e dello sforzo ossidativo.

Questa prova alla cieca, test clinico controllato con placebo ha seguito 50 adulti sopra l'età di 40 chi era stato diagnosticato con l'osteoartrite del ginocchio. I partecipanti sono stati assegnati a caso per prendere due volte al giorno tre grammi di MSM o un placebo per 12 settimane. All'estremità dello studio, sono stati valutati per dolore di osteoartrite, rigidezza, la funzione fisica ed i sintomi globali. Ulteriormente, i ricercatori hanno valutato parecchi indicatori del laboratorio nei pazienti.

Gli individui che hanno usato MSM sperimentato significativamente hanno fatto diminuire il dolore di artrite ed hanno alterato la funzione fisica. Completando con MSM inoltre contrassegnato ha migliorato la loro capacità di eseguire le attività quotidiane. Inoltre, il gruppo di MSM ha visto le riduzioni di entrambi omocisteina del siero, un fattore di rischio della malattia cardiovascolare e malondialdeide dell'urina, un indicatore dello sforzo ossidativo.

MSM sembra così essere un rimedio sicuro e efficace all'osteoartrite del ginocchio e può anche sostenere la salute cardiovascolare. Questi risultati offrono la speranza per quella in tre Americani che avvertono i dolori articolari quotidiani dovuto l'artrite e sono particolarmente tempestivi poichè parecchi farmaci di artrite di prescrizione recentemente sono stati decollati il mercato perché possono sollevare il rischio cardiovascolare.

Sebbene il suo meccanismo preciso di azione sia sconosciuto, MSM è ricco in zolfo, una componente cruciale dei tessuti connettivi del corpo. Gli scienziati ritengono che MSM possa promuovere la salute del tessuto unito e connettivo fornendo lo zolfo utile.

— Elizabeth Wagner, ND

Riferimento

1. Disponibile a: portale/sito/Google/index.jsp di http://home.businesswire.com/? ndmViewId=news_view&newsId=20050926005389&newsLang=en. 3 ottobre 2005 raggiunto.
2. Disponibile a: http://www.nutraingredients-usa.com/news/news-ng.asp?n=62222-msm-arthritis-sulfur. 3 ottobre 2005 raggiunto.

Rischio di tumore dello stomaco del taglio degli antiossidanti

L'alta ingestione dietetica degli antiossidanti fa diminuire il rischio di cancro gastrico (dello stomaco), anche nella gente con un'infezione attiva di helicobacter pylori (pilori del H.), secondo un rapporto recente dalla Corea del Sud.1

I batteri dei pilori del H., uno degli agenti patogeni più comuni che affliggono gli esseri umani, è associato spesso con cancro gastrico.2 ulteriormente, i pilori del H. possono causare la gastrite e l'ulcera peptica attive croniche.Altri 2 fattori di rischio per cancro gastrico comprendono l'alti assunzione del sale, tabagismo e storia della famiglia dietetici della malattia.

Lo studio ha iscritto 136 oggetti con prova istologica di cancro gastrico e di 136 comandi sani. Gli oggetti hanno compilato un questionario retrospettivo di alimento-frequenza che ha riguardato un periodo di 12 mesi. Facendo uso di un modello a più variabili, gli autori di studio hanno valutato gli effetti dell'infezione dietetica dei pilori del H. e di fattori sul rischio di cancro gastrico.

L'alta ingestione dietetica delle vitamine A, C ed E come pure beta-carotene, è stata associata con un rischio in diminuzione di cancro gastrico. In individui con l'infezione dei pilori del H., l'alta ingestione dietetica delle vitamine C e la E sono state associate con la protezione contro cancro gastrico. Specificamente, gli oggetti negli più alti tertiles di vitamina C e dell'assunzione di E hanno avuti 90% e 84% ha ridotto i rischi di cancro gastrico, rispettivamente. Al contrario, i partecipanti al tertile più basso di vitamina C combinata e dell'assunzione di E hanno avuti un rischio più maggior quattro volte tanto aumentato di cancro gastrico.1

Gli autori hanno concluso che l'alta assunzione antiossidante può proteggere da cancro gastrico. L'estirpazione antimicrobica dei pilori del H., combinata con uso supplementare delle vitamine C ed E, può fornire così una strategia a due punte per impedire il cancro gastrico.

— Linda M. Smith, Marina militare

Riferimento

1. Kim HJ, Kim Mk, settimana di Chang, Choi HS, Choi VICINO, Lee ss. Effetto di assunzione e dell'infezione nutrienti di helicobacter pylori su cancro gastrico in Corea: uno studio di caso-control. Cancro di Nutr. 2005;52(2):138-46.
2. Penta R, De Falco M, pilori di Iaquinto G, del De Luca A. Helicobacter e cellule epiteliali gastriche: da gastrite a cancro. Ricerca del Cancro di J Exp Clin. 2005 settembre; 24(3): 337-45.

Omega-3s può evitare la depressione in diabetici

Gli acidi grassi polinsaturi Omega-3 possono contribuire ad impedire e trattare la depressione in individui con il diabete di tipo II, secondo un esame recente effettuato dai ricercatori al centro medico di Vrije Universiteit a Amsterdam, Holland.* mentre la depressione accompagna spesso il diabete di tipo II, la depressione di risoluzione delle droghe antidepressive efficacemente in soltanto 50-60% dei pazienti.

I ricercatori danesi hanno analizzato i dati dagli studi che esaminano la relazione degli acidi grassi omega-3 e della depressione come pure gli studi sull'uso dei supplementi omega-3 in diabete di tipo II. Un esame di 17 studi pubblicati sulla depressione ha dimostrato collettivamente che quelli con le ingestioni dietetiche più basse degli acidi grassi omega-3 hanno avvertito gli più alti tassi di depressione. Ancora, quattro studi hanno indicato che un effetto terapeutico additivo ha accaduto quando i pazienti depressi sono stati curati con entrambi gli antidepressivi convenzionali ed acidi grassi omega-3.

I ricercatori hanno notato che determinata prova suggerisce che l'ingestione dietetica bassa degli acidi grassi omega-3 fosse associata con un rischio aumentato di sviluppare il diabete di tipo II, sebbene questi risultati fossero meno conclusivi. Gli acidi grassi Omega-3 possono fare diminuire indirettamente l'incidenza della depressione nei pazienti del diabete riducendo il rischio di malattia cardiovascolare e di sue complicazioni, che può contribuire alla depressione.

Gli autori hanno concluso che omega-3 gli acidi grassi, specialmente l'acido eicosapentanoico (EPA), possono essere sicuri ed efficaci nella riduzione dell'incidenza della depressione e nel trattamento della depressione nel tipo diabetici di II. Ulteriori studi sono indicati per valutare formalmente gli effetti degli acidi grassi omega-3 nella depressione d'impedimento ed in carico in diabetici.

— Linda M. Smith, Marina militare

Riferimento

* Pouwer F, Nijpels G, Beekman A, et al. alimento grasso per un cattivo umore. Potremmo trattare ed impedire la depressione in diabete di tipo 2 per mezzo di acidi grassi polinsaturi omega-3? Una rassegna della prova. Med di Diabet. 2005 novembre; 22(11):1465-75.

Continuato alla pagina 2 di 2