Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine luglio 2006
immagine

Ipercolesterolemia familiare

New Horizons per il trattamento
Da Dott. Sergey A. Dzugan

Q:Sono un uomo di 35 anni in buona salute. I funzionato regolarmente e mangia una dieta principalmente del pesce, del pollo e delle verdure, eppure ho elevato il colesterolo totale ed il mio LDL (lipoproteina a bassa densità) è estremamente alto. Il mio medico ha detto che ho iper-cholesterolemia familiare, ereditato dai miei genitori. Che cosa posso attendermi da questo disordine e come posso dirigerlo all'infuori della prendendo l'colesterolo-abbassamento drogo?

A: L'ipercolesterolemia familiare (FHC) è un disordine caratterizzato dai livelli elevati di colesterolo totale e un LDL comuni e ereditati. Secondo la saggezza medica corrente, la gente con FHC ha mutazioni nella loro codifica del gene per la proteina di ricevitore di LDL.1 questi individui manca dei ricevitori di LDL, che sono molecole che possono identificare il colesterolo. Con meno di questi ricevitori, le cellule non possono rimuovere il colesterolo dal sangue con i mezzi normali, inducenti i livelli di colesterolo ad aumentare.

FHC colpisce circa uno in ogni 500 persone.2 si presenta molto più frequentemente in alcune popolazioni quali i sudafricani, in Christian Lebanese, in canadesi francesi e negli ebrei di Ashkenazi, perché alcuni membri di questi gruppi hanno migrato ed iniziato le nuove colonie e perché queste “affondano„ le popolazioni sposate all'interno del gruppo.3,4 tali situazioni possono condurre le mutazioni più frequenti in geni. All'interno di questi gruppi, una proporzione elevata degli individui porta le forme specifiche di geni responsabili dello sviluppo di FHC. Questa circostanza inoltre è legata forte a determinati fattori ambientali come pure alle influenze genetiche.5

FHC è un fattore di rischio sanitario connesso con una frequenza aumentata della coronaropatia. Fra i risultati peggiori sono un attacco di cuore sofferto in età precoce e la morte prematura.6 la speranza di vita dei pazienti di FHC sono ridotti entro 15-30 anni a meno che subiscano la terapia di riduzione dei lipidi.7 ecco perché genti con una storia della famiglia di colesterolo significativamente elevato, di FHC, o della malattia cardiaca dovrebbero specificamente essere esaminate dal loro medico per determinare se hanno FHC. La prova di laboratorio può mostrare:

  • colesterolo totale maggiori di 300 mg/dL (adulto) del plasma
  • colesterolo totale maggiori di 250 mg/dL (bambino) del plasma
  • siero LDL maggiori di 200 mg/dL
  • trigliceridi elevati più di 200 mg/dL
  • l'elettroforesi della proteina può mostrare i risultati anormali
  • gli studi sulla funzione del cuore quale una prova di sforzo possono essere anormali
  • gli studi speciali sulle cellule pazienti (fibroblasti) possono mostrare l'assorbimento in diminuzione del colesterolo di LDL. I difetti di gene del ricevitore di LDL possono essere identificati con prova genetica.

Malgrado l'investimento di miliardi di dollari nella ricerca e nello sviluppo di numerose droghe d'abbassamento, la coronaropatia è ancora una causa della morte principale in paesi sviluppati. FHC è un contributore importante a questo uccisore micidiale.

Opzioni convenzionali di trattamento

Se siete colpito da FHC, il vostro medico probabilmente impiegherà il trattamento medico standard corrente, che comprende un minimo di dieta in grasso saturo, colesterolo-abbassante i farmaci, esercizio quotidiano, controllo del peso e fumante la cessazione. Queste opzioni della gestione possono contribuire ad impedire le complicazioni quali i giacimenti del lipido nella pelle, l'ispessimento del tendine di Achille, l'aterosclerosi e la morte prematura.

Nel 1985, Michael Brown e Joseph Goldstein hanno ricevuto il premio Nobel in fisiologia e la medicina per la spiegazione del regolamento del metabolismo del colesterolo.8 che questo ha condotto allo sviluppo delle droghe d'abbassamento di statina. Dall'introduzione delle statine, il trattamento di FHC è migliorato considerevolmente. I pazienti di FHC rispondono frequentemente a queste droghe, ma inoltre richiedono abbastanza spesso il trattamento supplementare congiuntamente alle statine. I nuovi agenti di riduzione dei lipidi attualmente stanno sviluppandi per uso clinico. L'ultima droga specificamente mirata a per FHC, Vytorin®, è stata approvata da FDA nel luglio 2004. Vytorin® è una combinazione di ezetimibe, che abbassa l'assorbimento intestinale del colesterolo e di simvastatina, che inibisce la biosintesi del colesterolo. Vytorin® agisce così via due meccanismi differenti per aiutare il colesterolo più basso.

Purtroppo, ci sono molti problemi connessi con l'uso di colesterolo-abbassamento delle droghe. In primo luogo, la sicurezza a lungo termine delle droghe di statina in bambini con FHC ancora non è stata stabilita. Poiché le statine fanno diminuire la biosintesi di colesterolo, che è un precursore agli ormoni cruciali nel corpo, l'esposizione a lungo termine a queste droghe potrebbe colpire la crescita e lo sviluppo sessuale dei bambini. Per esempio, in uno studio, i livelli del solfato del deidroepiandrosterone (DHEA-S) sono stati ridotti riguardante placebo in entrambi i ragazzi e ragazze che sono stati curati con le statine.9 che un piccolo cambio nella produzione di tutti gli ormoni ad una giovane età può condurre ai problemi sanitari seri nella vita adulta.

In secondo luogo, gli effetti a lungo termine di ezetimibe sulla morbosità cardiovascolare di FHC e la mortalità sono sconosciuti.10 in terzo luogo, droghe di statina sono associati con gli effetti collaterali seri, compreso qualità della vita difficile, rabdomiolisi severa (ripartizione delle fibre muscolari), insufficienza renale e la morte.11-14 le statine possono efficacemente abbassare il colesterolo, fornente la pace dello spirito che viene con confortevolmente un a basso livello di colesterolo. Ma a che prezzo? Molti dei reclami suddetti di salute possono essere collegati con i bassi livelli dell'ormone che il risultato dalla presa dell'colesterolo-abbassamento droga. L'implicazione è che abbassare i livelli di colesterolo elevati in questi pazienti ha l'effetto direttamente di opposizione (spesso con molto successo) dei tentativi del corpo di correggere uno squilibrio di fondo più fondamentale dell'ormone.

Altre opzioni di trattamento per FHC

Oltre alla pratica medica standard corrente citata sopra, ci possono essere metodi alternativi alla gestione di FHC da considerare. Mentre lungamente è stato conosciuto che gli ormoni nel corpo sono prodotti da colesterolo, la maggior parte dei medici trascurano il fatto importante che il corpo reagisce ai bassi livelli dell'ormone aumentando la sua produzione del colesterolo. Una simile situazione si presenta durante la gravidanza, quando l'esigenza di una donna di più ormoni per se stessa ed il suo feto provoca i livelli di colesterolo significativamente elevati.15-17 nessuno anche penserebbe a curare una donna incinta con le droghe. Il corpo aumenta naturalmente la produzione del colesterolo quando c'è una domanda aumentata degli ormoni.

Il colesterolo elevato è indubbiamente un fattore di rischio per la malattia cardiaca. La scienza non ha potuta rispondere alla domanda di se i livelli di colesterolo elevati sono una causa primaria della malattia coronarica o un sintomo di un certo altro processo di malattia. La correzione dei sintomi di una malattia piuttosto che la sua causa fondamentale non è stata mai un riuscito modo dirigere la malattia.

Malgrado successo significativo nell'abbassamento dei livelli di colesterolo con l'uso dei farmaci di statina, la coronaropatia rimane un problema grave. Ciò significa che l'ipercolesterolemia, se si presenta nella giovane vita dell'adulto o dell'età, non è stessa la causa della coronaropatia, ma piuttosto un sintomo di uno squilibrio nel corpo che sta causando il problema.

Il colesterolo è la particella elementare per gli ormoni importanti come il pregnenolone, DHEA, testosterone, progesterone, estrogeno, cortisolo ed altri. Il colesterolo elevato non dovrebbe essere osservato come malattia primaria, ma piuttosto come un sintomo o conseguenza degli squilibri ormonali.

Gli articoli precedenti nel prolungamento della vita hanno indirizzato i livelli di ormone diminuenti come una causa primaria dei livelli di colesterolo in aumento con l'età d'avanzamento. “Nel trattamento ricco in colesterolo sostituendo gli ormoni persi ad invecchiare„ (prolungamento della vita, settembre 2003), abbiamo suggerito una nuova ipotesi di ipercolesterolemia. Questa ipotesi implica che il colesterolo elevato servisca da meccanismo compensativo per produzione diminuente degli ormoni. Continuando da questa teoria, abbiamo avuti successo curare i pazienti che hanno elevato il colesterolo.

È questo un approccio valido del trattamento per la gente con FHC? Se acconsentiremo che pazienti che soffrono dai ricevitori di mancanza LDL di FHC, che cosa può essere fatto? Praticamente niente-eccetto direttamente l'abbassamento della produzione del colesterolo o il blocco dell'assorbimento del colesterolo dal tratto intestinale. Sulla base di esperienza clinica, tuttavia, proponiamo che lo stesso meccanismo che causa l'elevazione relativa all'età del colesterolo sia sul lavoro in FHC. Di conseguenza, FHC non dovrebbe essere osservato come malattia primaria, ma piuttosto come disordine secondario associato principalmente con gli squilibri ormonali. Più ulteriormente crediamo che la produzione ricca in colesterolo sia causata dai bassi livelli di ormoni steroidei. Cioè è non ipercolesterolemia familiare di per sé, ma produzione bassa piuttosto familiare dell'ormone che è responsabile di questa circostanza. Se questa ipotesi è corretta, penseremmo vedere un abbassamento o una normalizzazione degli entrambi colesterolo totale e LDL quando un paziente con FHC è curato facendo uso del hormonorestoration.

Nella nostra esperienza con FHC, un approccio senza farmaco fornisce i migliori risultati che uno facendo uso dei farmaci da vendere su ricetta medica. Ciò è fatta l'osservazione dell'effetto degli ormoni sul corpo e vedendo come alterare questi livelli alle gamme normali può colpire positivamente quelle che soffrono da FHC e ricche in colesterolo in generale. Finora, i risultati molto stanno promettendo. Inoltre, questo approccio senza farmaco ci permette di evitare gli effetti collaterali pericolosi che sono così prevalenti con uso del farmaco da vendere su ricetta medica.

Raccomandiamo che prima che la gente con FHC cominci a usando le droghe d'abbassamento potenti, prendano un'analisi del sangue semplice per valutare i loro livelli di ormone. Tutti i carenze o livelli suboptimali devono essere corretti ai livelli giovanili ottimali. In parecchi pazienti con FHC, abbiamo ristabilito il colesterolo ai livelli normali dopo che i pazienti hanno iniziato la terapia hormonorestorative. Recentemente, due casi interessanti di FHC sono stati portati alla nostra attenzione. Entrambi i casi illustrano la relazione fra i livelli di ormone anormali ed il colesterolo elevato.

CASO # 1

Un paziente di 38 anni (5' 11" alto e pesando 225 libbre) ha sofferto da alto colesterolo totale di più di 500 mg/dL e da alti trigliceridi di più di 1500 mg/dL. Questo uomo non ha mangiato carne rossa o uova ed ha scelto gli alimenti senza grasso ove possibile. La sua moglie ha capito che un farmaco di statina abbassasse i suoi numeri del lipido, ma lei è stata interessata circa gli effetti collaterali possibili. Suo padre, un avvocato attivo e a tempo pieno nei suoi anni settanta, inoltre ha avuto molto ricco in colesterolo. Mentre la famiglia del paziente ha favorito un approccio naturale di riduzione del colesterolo con modulazione dell'ormone e del completamento, il paziente è rimanere scettico. Il medico personale del paziente era similarmente apprensivo circa questo approccio del trattamento, poichè non aveva una conoscenza di con usando gli ormoni per abbassare il colesterolo. Ancora, il medico non ha capito perché questo paziente avrebbe avuto bisogno degli ormoni, poiché le statine funzionano bene per il trattamento del FHC.

Il paziente è stato motivato per affrontare il suo problema del colesterolo dopo che il suo oftalmologo informato lui che i vasi sanguigni nei suoi occhi hanno somigliato due volte a quelli di un uomo la sua età. Questi notizie in modo allarmante infine lo hanno convinto prendere i supplementi, sebbene rifiutasse l'analisi del sangue per esaminare i suoi livelli di ormone della linea di base, malgrado la nostra raccomandazione viva agire in tal modo. Ha cominciato prendere 50 mg di DHEA, 100 mg di pregnenolone e 100 mg di quotidiano del coenzima Q10. Dopo tre mesi, il suo colesterolo totale caduto a 350 mg/dL, ma più ulteriormente progredisce era necessario chiaramente da raggiungere la salute ottimale.

Dopo essere cessato di prendere regolarmente i supplementi, il paziente ha sofferto una ricaduta ed il suo colesterolo è aumentato a 400 mg/dL. Dopo che questo ha accaduto, ha aumentato il suo dose quotidiana del pregnenolone a 300 mg e la sua dose di DHEA a 100 mg ed ha aggiunto al suo mg di regime 600 di N-acetilcisteina, un antiossidante quella funzione epatica sana di sostegni. Undici mesi più successivamente, il suo colesterolo totale era caduto a 210 mg/dL ed i suoi trigliceridi erano diminuito a 518 mg/dL. Attualmente, l'analisi dei suoi livelli di ormone ha rivelato i seguenti risultati:

Come potete vedere, il paziente ha richiesto una piccola modulazione del suo regime a causa della sua molto a basso livello di testosterone, di un livello sotto-ottimale di pregnenolone e degli alti livelli dell'estradiolo e del DHEA-solfato. Attualmente, abbiamo suggerito che la diminuzione paziente la sua dose di DHEA, aumentasse la sua dose del pregnenolone e visitiamo il suo medico per ottenere una prescrizione per il gel micronizzato del testosterone. Inoltre lo abbiamo consigliato di prendere il vitamina D3. Il colesterolo serve da precursore per il vitamina D3 e la carenza di questa vitamina può essere una causa supplementare di colesterolo elevato, appena poichè una carenza degli ormoni può condurre a colesterolo elevato. Inoltre abbiamo suggerito che prendesse vedesse il palmetto e lo zinco per bloccare la riduttasi e l'aromatasi dell'alfa degli enzimi 5, rispettivamente; la riduttasi 5-alpha controlla la conversione di testosterone al diidrotestosterone (DHT), mentre l'aromatasi controlla la conversione di DHEA (con l'androstenedione) ed il testosterone all'estradiolo. Una volta che il paziente infine raggiunge i livelli di ormone ottimali, prevediamo una normalizzazione e una stabilizzazione complete del suo problema del colesterolo.

Ormone

Risultato paziente

Campo di riferimento

Gamma ottimale

Testosterone totale

274 ng/dL

241-827 ng/dL

650-827 ng/dL

Estradiolo

55 pg/mL

0-53 pg/mL

15-30 pg/mL

DHEA-solfato

919 ug/dL

280-640 ug/dL

500-640 ug/dL

Pregnenolone

113 ng/dL

10-200 ng/dL

180-200 ng/dL

CASO #2

Il secondo paziente, un uomo di 50 anni che sta 5' 7" alto e che pesa 168 libbre, aveva usato le droghe di statina dall'età di 36. Prima del trattamento di statina, il suo colesterolo totale era coerente oltre 350 mg/dL ed i suoi trigliceridi erano oltre 900 mg/dL. Anche mentre usando le droghe multiple di statina quali Zocor® e Crestor®, non poteva mai abbassare il suo colesterolo totale inferiore a 240 mg/dL o i suoi trigliceridi inferiore a 350 mg/dL.

Il paziente ha deciso di implementare un nuovo approccio. Oltre al suo farmaco di statina, ha cominciato un regime quotidiano di 50 mg di DHEA, di 100 mg di pregnenolone di mattina e di 4000 mg di EPA/DHA (acido eicosapentanoico/acido docosaesaenoico). Dopo otto mesi su questo regime, il suo colesterolo totale si era precipitato a 187 mg/dL ed i suoi trigliceridi erano giù a 113 mg/dL. Il suo livello C-reattivo della proteina era favorevole a 0,37 mg/l. Il paziente ha detto che il suo medico gli aveva chiesto di smettere di usando gli ormoni perché il medico è stato interessato circa la sicurezza di DHEA ed era poco familiare con il pregnenolone. Sebbene non potrebbe rappresentare altrimenti il calo drammatico del paziente in colesterolo, il medico non ha ritenuto che gli ormoni fossero la causa.

Facendo attenzione alla richiesta del suo medico, il paziente ha interrotto il suo uso di DHEA, del pregnenolone e di EPA/DHA per due settimane. Un'analisi del sangue di seguito attualmente ha rivelato rispettivamente che il colesterolo totale ed i trigliceridi del paziente avevano aumentato di 10 mg/dL e di 20 mg/dL. Ciò ha convinto il paziente dell'efficacia della terapia hormonorestorative ed ha ripreso il suo protocollo precedente.

La nostra esperienza clinica indica che l'ipercolesterolemia familiare potrebbe essere considerata produzione bassa familiare dell'ormone invece di ricco in colesterolo familiare. Un tal approccio può definire meglio il problema ed indicare così il modo i trattamenti mirati a. La nostra esperienza clinica dimostra similarmente che la terapia hormonorestorative può essere un modo novello, efficace ed economico dirigere l'ipercolesterolemia familiare senza usando le droghe d'abbassamento di statina.

Come con tutti i problemi di salute, discuta prego la possibilità di un'altra opzione del trattamento per FHC con il vostro medico.

Il MD di Sergey A. Dzugan, PhD, era precedentemente capo di ambulatorio cardiovascolare al centro medico regionale in Donec'k, Ucraina di Donec'k. Gli interessi primari correnti del Dott. Dzugan sono terapia antinvecchiamento e biologica per cancro, colesterolo e disordini ormonali.

Riferimenti

1. van Aalst-Cohen ES, CA di Jansen, de JS, de Sauvage Nolting PR, Kastelein JJ. Aspetti clinici, diagnostici e terapeutici di ipercolesterolemia familiare. Med di Semin Vasc. 2004 febbraio; 4(1): 31-41.

2. Segni D, Thorogood m., Neil ha, Se di Humphries. Una rassegna sulla diagnosi, sulla storia naturale e sul trattamento di ipercolesterolemia familiare. Aterosclerosi. 2003 maggio; 168(1): 1-14.

3. Rader DJ, Cohen J, Hobbs HH. Ipercolesterolemia di Monogenic: nuove comprensioni nella patogenesi e nel trattamento. J Clin investe. 2003 giugno; 111(12): 1795-803.

4. Risch N, Tang H, Katzenstein H, ripartizione geografica di Ekstein J. delle mutazioni di malattia nella popolazione ebrea di Ashkenazi sostiene la deriva genetica sopra la selezione. Ronzio Genet di J. 2003 aprile; 72(4): 812-22.

5. Sijbrands EJ, Westendorp RG, Defesche JC, et al. mortalità durante due secoli in grande pedigree con ipercolesterolemia familiare: studio di mortalità dell'albero genealogico. BMJ. 28 aprile 2001; 322(7293): 1019-23.

6. Austin mA, Hutter cm, Zimmern RL, Se di Humphries. Ipercolesterolemia e coronaropatia familiari: una rassegna enorme di associazione. J Epidemiol. 1° settembre 2004; 160(5): 421-9.

7. Alonso R, Mata N, Mata P. Benefits e valutazione di rischi delle simvastatine nell'ipercolesterolemia familiare. FAS della droga di Opin dell'esperto. 2005 marzo; 4(2): 171-81.

8. Ms di Brown, Goldstein JL. Una via ricevitore-mediata per omeostasi del colesterolo. Scienza. 4 aprile 1986; 232(4746): 34-47.

9. de JS, Ose L, Szamosi T, et al. efficacia e sicurezza della terapia di statina in bambini con ipercolesterolemia familiare: un randomizzato, prova alla cieca, prova controllata con placebo con le simvastatine. Circolazione. 22 ottobre 2002; 106(17): 2231-7.

10. JUNIOR di Burnett, burrone D, van Bockxmeer FM, watt di GF. Ipercolesterolemia familiare: uno sguardo indietro, uno sguardo in avanti. Med J Aust. 6 giugno 2005; 182(11): 552-3.

11. Chung N, Cho SY, DH di Choi, et al. STATT: uno studio di titolare--scopo delle simvastatine in pazienti asiatici con la coronaropatia. La simvastatina cura gli asiatici per mirare a. Clin Ther. 2001 giugno; 23(6): 858-70.

12. Scheen AJ. Rabdomiolisi mortale causata dalle cerivastatine. Rev Med Liege. 2001 agosto; 56(8): 592-4.

13. Muldoon MF, SB di Manuck, KA di Matthews. Abbassamento le concentrazioni e della mortalità nel colesterolo: una rassegna quantitativa delle prove primarie di prevenzione. BMJ. 11 agosto 1990; 301(6747): 309-14.

14. SIG. di legge, SG di Thompson, Wald NJ. Valutando i rischi possibili di riduzione del colesterolo nel siero. BMJ. 5 febbraio 1994; 308(6925): 373-9.

15. Erkkola R, Viikari J, Irjala K, seguito di Solakivi-Jaakkola T. One-year del metabolismo della lipoproteina dopo la gravidanza. Gravidanza Perinatol di ricerca di biol. 1986;7(2):47-51.

16. Martin U, Davies C, Hayavi S, Hartland A, Dunne F. È la gravidanza normale atherogenic? Clin Sci (Lond). 1999 aprile; 96(4): 421-5.

17. Loke DF, Viegas OA, Kek LP, et al. profili del lipido durante e dopo la gravidanza normale. Gynecol Obstet investe. 1991;32(3):144-7.