Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine luglio 2006

immagine

Cibo alla morte


Da William Faloon
da William Faloon

Un articolo affascinante ha pubblicato nelle manifestazioni americane scientifiche come la restrizione calorica colpisce favorevole i geni che ci inducono ad invecchiare e morire.1

Secondo l'ingestione di cibo americana e di limitazione scientifica è la sola strategia di longevità “assolutamente rivelata lavorare„! L'articolo è andato più avanti dichiarare quello che riduce il consumo alimentare di soltanto 30-40% può provocare non appena una vita più lunga, ma anche ben più sana.

Come i membri del prolungamento della vita sanno, un corpo enorme di prova indica che terreno comunale malattia-compreso cancro,2-10 il diabete,11-13 cardiovascolare,14-19 e disturbi neurologici20-26— può essere anticipato se potessimo mangiare soltanto di meno. Gli studi costituiti un fondo per dal fondamento del prolungamento della vita ed altri hanno identificato i geni specifici di longevità che sono alterati favorevole quando il consumo alimentare è ridotto.27-30

Potete ottenere i benefici della restrizione calorica da una pillola?

Poichè scopriamo come la restrizione calorica prolunga la longevità sana, è allettante pensare che le medicine future siano sviluppate per emulare i cambiamenti utili di espressione genica che accadono quando meno calorie sono consumate.

Nel 2002, i ricercatori del prolungamento della vita hanno scoperto che la metformina della droga produce i cambiamenti di espressione genica simili a molti di quelli causati dalla restrizione calorica in topi.31-33 nel 2004, gli scienziati del prolungamento della vita hanno spiegato la rappresentazione della ricerca che l'estratto dell'uva con i resveratroli inoltre causa molti dei cambiamenti di espressione genica che si presentano in risposta all'ingestione di cibo riduttrice in topi.34,35

Gli studi precedenti hanno trovato che il resveratrolo d'alimentazione a lievito, vermi, o mosca-o disponendoli su caloria-limitato dieta-estende la loro durata da circa 30-70%.36-47

Sta tentando di speculare che gli esseri umani potrebbero raggiungere alcuni dei benefici della restrizione calorica soltanto prendendo l'estratto dell'uva con i resveratroli. Mentre una miriade delle indennità-malattia è associata con il consumo di resveratroli, ancora non è provato che il resveratrolo da sè fornisce agli esseri umani i benefici notevoli della restrizione calorica.

Anche se i resveratroli o la metformina provano efficace nell'estensione della longevità umana, ci sono conseguenze ancora patologiche all'eccesso di cibo che può provocare la malattia e la morte premature.48,49 cioè quelli che cercano di mantenere la salute ottimale possono volere sempre evitare il consumo eccessivo delle calorie.

Un metodo novello per sopprimere appetito

Nell'articolo americano scientifico recente che ha discusso i nostri geni di longevità, la prospettiva degli esseri umani che riducono radicalmente la loro ingestione di cibo non è stata considerata fattibile. Secondo gli autori:

“Eppure se gli esseri umani devono mai raccogliere le indennità-malattia della restrizione calorica, essere a dieta radicale non è un'opzione ragionevole.„ 1

Quando questa dichiarazione è stata rilasciata, gli autori erano probabilmente ignari che un composto naturale era stato sviluppato appena che sopprime il desiderio di mangiare da 29% e riduce l'ingestione di cibo in esseri umani di un 36% sbalordente confrontato a placebo.50-56

Che cosa è ancor più emozionante circa questo composto novello è che è scientifico è stato dimostrato per sopprimere i meccanismi di fame in un modo che permette alla gente di ridurre la loro dimensione della parte del pasto e di non ritenere affamata.

Il rinforzatore di longevità più significativo eppure sviluppato!

Sulla base dei dati che abbiamo esaminato, questo supplemento disoppressione può diventare il prodotto di perdita di peso più caldo di tutto il tempo. A prolungamento della vita, tuttavia, lo osserviamo piuttosto diversamente.

È ben noto che essendo di peso eccessivo o obeso predispone gli esseri umani ad una pletora di malattie degeneranti. Le comunità mediche convenzionali ed alternative sono unanimi nel ritenere che gli Americani siano stati più sani se riducessero il loro grasso corporeo. Nessuno è in disaccordo con questo fatto.

Gli scienziati del prolungamento della vita, tuttavia, ritengono che anche coloro che mangia una dieta normale stiano colpendo avversamente i loro geni di longevità in un modo che accorcia sia la durata media che massima.

Mentre la maggior parte della gente userà questo nuovo supplemento disoppressione per raggiungere la perdita di peso cosmetica, noi allo stimolo del prolungamento della vita tutti i membri (che non soffrono dalla malnutrizione) a studiare la possibilità di usando come modo raggiungere un certo grado di restrizione calorica senza ritenere affamato.

Sappiamo che molti godranno di di vedere la loro goccia del peso, ma il beneficio reale è quello permettendo alla gente di mangiare coerente di meno, questa non stimolazione, soppressore di appetito naturale potrebbe aggiungere molti anni alle nostre durate sane.

Sia il primo da sapere

Nell'edizione di questo mese, caratterizziamo un rapporto scientifico approfondito su questo nuovo composto disoppressione. I membri saranno impressionati tramite la ricerca umana meticolosa che è stata condotta per documentare i suoi effetti dicontrollo.

Poichè gli scienziati tempo fa scoperti, i nostri corpi si sono evoluti in un modo proteggerci da carestia incitandoci a mangiare troppo ogni volta che l'alimento è abbondante. In odierno mondo, l'alimento è ampiamente - vie biologiche multiple disponibili e così di stimolazioni nei nostri corpi che ci tentano per consumare lontano troppe calorie. Questo composto novello gira sicuro giù questi meccanismi di fame, così permettendo agli esseri umani di godere della sazietà mentre consuma meno calorie.

I membri del fondamento del prolungamento della vita sono i primi da imparare circa questo metodo naturale di riduzione dell'assunzione di caloria, che dovrebbe provocare la perdita di peso costante mentre favorevole colpisce i geni di longevità in un modo che aumenta la durata sana.

Riferimenti

1. Disponibile a: www.sciam.com/article.cfm? articleID=000B73EB-3380-13F6-B38083414B7F0000&sc=I100322. 1° maggio 2006 raggiunto.

2. Politi MC, Rabin C, Pinto B. Biologically ha basato l'uso della medicina complementare ed alternativa fra i superstiti del cancro al seno: relazione al consumo ed all'esercizio del grasso dietetico. Cancro di cura di sostegno. 19 aprile 2006.

3. Yoshida K, Hirabayashi Y, Watanabe F, Sado T, la restrizione di Inoue T. Caloric impedisce la leucemia mieloide indotta da radiazioni nei topi di C3H/HeMs ed inversamente aumenta l'incidenza della morte senza tumore: implicazioni nei cambiamenti nella quantità delle cellule emopoietiche del progenitore. Exp Hematol. 2006 marzo; 34(3): 274-83.

4. van Noord PA. Cancro al seno ed il cervello: un'ipotesi neurodevelopmental per spiegare gli effetti avversari di privazione calorica durante la carestia olandese di 1944-1945 su cancro al seno e sui suoi fattori di rischio. J Nutr. 2004 dicembre; 134 (12 supplementi): 3399S-406S.

5. Restrizione e cancro di Kritchevsky D. Caloric. J Nutr Sci Vitaminol (Tokyo). 2001 febbraio; 47(1): 13-9.

6. Restrizione di Kritchevsky D. Caloric e carcinogenesi mammaria sperimentale. Ossequio di ricerca del cancro al seno. 1997 novembre; 46 (2-3): 161-7.

7. Grasl-Kraupp B, Bursch W, Ruttkay-Nedecky B, et al. la restrizione dell'alimento elimina le cellule preneoplastic attraverso gli apoptosi e si contrappone alla carcinogenesi in fegato del ratto. Proc Acad nazionale Sci U.S.A. 11 ottobre 1994; 91(21): 9995-9.

8. Apporto calorico di Albanes D., peso corporeo e cancro: una rassegna. Cancro di Nutr. 1987;9(4):199-217.

9. Kritchevsky D, Klurfeld dm. Influenza di apporto calorico su carcinogenesi sperimentale: una rassegna. Adv Exp Med Biol. 1986;206:55-68.

10. Weindruch R, Walford RL. Restrizione dietetica in topi che cominciano a 1 anno: effetto sulla durata della vita e sull'incidenza spontanea del cancro. Scienza. 12 marzo 1982; 215(4538): 1415-8.

11. Ugochukwu NH, Mukes JD, CL di Figgers. Effetti migliorativi della restrizione calorica dietetica sullo sforzo ossidativo e dell'infiammazione nel cervello dai dei ratti diabetici indotti streptozotocin. Acta di Clin Chim. 28 febbraio 2006.

12. Heller rf, Heller rf. Obesità di Hyperinsulinemic e dipendenza del carboidrato: l'anello mancante è il fattore di frequenza del carboidrato. Med Hypotheses. 1994 maggio; 42(5): 307-12.

13. Haffner MP, mp severo, Mitchell BD, Hazuda HP, Patterson JK. L'incidenza del diabete di tipo II in Messico-Americani ha predetto tramite i livelli di digiuno del glucosio e dell'insulina, l'obesità e la distribuzione del grasso corporeo. Diabete. Del 1990 marzo; 39(3): 283-8.

14. Insulino-resistenza di Avogaro A.: innesco o fattore concomitante nella sindrome metabolica. Med di Panminerva. 2006 marzo; 48(1): 3-12.

15. Butler MG, CC di Bittel, Kibiryeva N, proteina C-reattiva di Garg U. livella negli oggetti con la sindrome di Prader-Willi e l'obesità. Med di Genet. 2006 aprile; 8(4): 243-8.

16. GM di Reaven. Insulino-resistenza, la sindrome di insulino-resistenza e malattia cardiovascolare. Med di Panminerva. 2005 dicembre; 47(4): 201-10.

17. JUNIOR di Petrie, Cleland SJ, piccolo M. La sindrome metabolica: eccesso di cibo, inattività, conformità difficile o consiglio “della persona buona a nulla„? Med di Diabet. 1998 novembre; 15 supplementi 3S29-S31.

18. Fontana L, Meyer TE, Klein S, JO di Holloszy. La restrizione a lungo termine di caloria è altamente efficace nella riduzione del rischio per aterosclerosi in esseri umani. Proc Acad nazionale Sci U.S.A. 27 aprile 2004; 101(17): 6659-63.

19. Fan AZ. Sindrome e progressione metaboliche di aterosclerosi fra gli adulti di mezza età degli Stati Uniti. J Atheroscler Thromb. 2006 febbraio; 13(1): 46-54.

20. Mp di Mattson. Segnalazione di Neuroprotective ed il cervello di invecchiamento: porti via il mio alimento e lascimi funzionare. Brain Res. 2000 15 dicembre; 886 (1-2): 47-53.

21. Comprensione di Boden-Albala B. Current dei fattori di rischio multipli come la sindrome metabolica: distillazione o decostruzione. Semin Neurol. 2006 febbraio; 26(1): 108-16.

22. MX di Luchsinger JA, di Tang, karitè S, Mayeux R. Hyperinsulinemia e rischio di morbo di Aalzheimer. Neurologia. 12 ottobre 2004; 63(7): 1187-92.

23. Yaffe K, Kanaya A, Lindquist K, et al. La sindrome, l'infiammazione ed il rischio metabolici di declino conoscitivo. JAMA. 10 novembre 2004; 292(18): 2237-42.

24. Rosengren A, Skoog I, Gustafson D, indice di massa corporea di Wilhelmsen L., altri fattori di rischio cardiovascolari ed ospedalizzazione per demenza. Med dell'interno dell'arco. 14 febbraio 2005; 165(3): 321-6.

25. McElroy SL, Kotwal R, Malhotra S, et al. I disturbi dell'umore e l'obesità sono riferiti? Una rassegna per il professionista di salute mentale. Psichiatria di J Clin. 2004 maggio; 65(5): 634-51.

26. Raikkonen K, KA di Matthews, LH di Kuller. La relazione fra gli attributi psicologici di rischio e la sindrome metabolica in donne in buona salute: antecedente o conseguenza? Metabolismo. 2002 dicembre; 51(12): 1573-7.

27. Disponibile a: http://www.lef.org/magazine/mag2001/sep2001_report_conference_01.html. 26 aprile 2006 raggiunto.

28. Disponibile a: http://www.lef.org/magazine/mag2001/dec2001_report_reprint_01.html. 26 aprile 2006 raggiunto.

29. Disponibile a: http://www.lef.org/magazine/mag2002/jun2002_report_kenyon_01.html. 26 aprile 2006 raggiunto.

30. Disponibile a: http://www.lef.org/magazine/mag2006/jan2006_cover_lef_01.htm. 26 aprile 2006 raggiunto.

31. Disponibile a: http://www.lef.org/magazine/mag2003/2003_preprint_bio_01.html. 26 aprile 2006 raggiunto.

32. Disponibile a: http://www.lef.org/magazine/mag2004/jun2004_awsi_01.htm. 26 aprile 2006 raggiunto.

33. Dhahbi JM, granellino di polvere PL, Wingo J, et al. la restrizione calorica altera la risposta d'alimentazione dei geni metabolici chiave degli enzimi. Sviluppatore invecchiante Mech. 31 luglio 2001; 122(10): 1033-48.

34. Disponibile a: http://www.lef.org/magazine/mag2006/jan2006_awsi_01.htm. 4 maggio 2006 raggiunto.

35. Effetti di Hsieh TC, di Burfeind P, di lode K, et al. del ciclo cellulare e controllo di espressione genica dai resveratroli nelle linee cellulari umane di carcinoma del seno con differenti potenziali metastatici. Int J Oncol. 1999 agosto; 15(2): 245-52.

36. Ingram dk, Zhu m., Mamczarz J, et al. mimetics di restrizione di caloria: un campo emergente di ricerca. Cellula di invecchiamento. 2006 aprile; 5(2): 97-108.

37. Labinskyy N, Csiszar A, Veress G, et al. disfunzione vascolare nell'invecchiamento: effetti potenziali dei resveratroli, un phytoestrogen antinfiammatorio. Curr Med Chem. 2006;13(9):989-96.

38. Il Dott di Valenzano, Terzibasi la E, Genade T, et al. resveratrolo prolunga la durata della vita e ritarda l'inizio degli indicatori relativi all'età in un vertebrato di breve durata. Curr Biol. 7 febbraio 2006; 16(3): 296-300.

39. Heilbronn LK, de JL, Frisard MI, et al. effetto della restrizione di 6 mesi di caloria sui biomarcatori della longevità, adattamento metabolico e sforzo ossidativo in individui di peso eccessivo: una prova controllata randomizzata. JAMA. 5 aprile 2006; 295(13): 1539-48.

40. Zhang J. Resveratrol inibisce le risposte dell'insulina in una via di SirT1-independent. Biochimica J. 2006 21 aprile.

41. de la Lastra CA, Villegas I. Resveratrol come agente antinfiammatorio ed antinvecchiamento: meccanismi ed implicazioni cliniche. Mol Nutr Food Res. 2005 maggio; 49(5): 405-30.

42. Gredilla R, Barja G. Minireview: il ruolo dello sforzo ossidativo relativamente alla restrizione ed alla longevità caloriche. Endocrinologia. 2005 settembre; 146(9): 3713-7.

43. Longevità di Kloting N, di Bluher M. Extended e segnalazione dell'insulina nel tessuto adiposo. Exp Gerontol. 2005 novembre; 40(11): 878-83.

44. Il legno JG, Rogina B, Lavu S, et al. attivatori di Sirtuin imita la restrizione calorica e ritarda invecchiare nei metazoans. Natura. 5 agosto 2004; 430(7000): 686-9.

45. Howitz KT, Bitterman kJ, Cohen HY, et al. piccoli attivatori della molecola dei sirtuins estende la durata di saccharomyces cerevisiae. Natura. 11 settembre 2003; 425(6954): 191-6.

46. Roth GS, pratico, Mattison JA, et al. effetti della restrizione calorica dietetica e invecchiamento sugli ormoni tiroidei dei resi. Ricerca di Horm Metab. 2002 luglio; 34(7): 378-82.

47. Il vicolo mA, EM di Tilmont, De AH, et al. la restrizione a breve termine di caloria migliora gli indicatori in relazione con la malattia in più vecchi resi maschii (mulatta del Macaca). Sviluppatore invecchiante Mech. 2000 10 gennaio; 112(3): 185-96.

48. Vaag A, Brons C, Appel JS, conseguenze di Toubro S. Metabolic di eccesso di cibo. Ugeskr Laeger. 9 gennaio 2006; 168(2): 183-7.

49. Scheurink AJ, Balcani B, Strubbe JH, van DG, Steffens ab. Nutrire troppo, regolamento autonomo e conseguenze metaboliche. Cardiovasc droga Ther. 1996 giugno; 10 supplementi 1263-73.

50. Disponibile a: http://www.sciencedaily.com/releases/2006/04/060404085953.htm. 1° maggio 2006 raggiunto.

51. Meier JJ, Gethmann A, Gotze O, et al. peptide del tipo di glucagone 1 abolisce l'aumento postprandiale nelle concentrazioni nel trigliceride ed abbassa i livelli di acidi grassi non esterificati in esseri umani. Diabetologia. 2006 marzo; 49(3): 452-8.

52. Paquot N, Tappy L. Adipocytokines: collegamento fra obesità, diabete di tipo 2 ed aterosclerosi. Rev Med Liege. 2005 maggio; 60 (5-6): 369-73.

53. Lee JW, chilowatt di Lee, interruttore di Lee, Kim IH, aumento di Rhee C. Selective in acido pinolenic (all-cis-5,9,12-18: 3) in olio di pinolo coreano da cristallizzazione e dal suo effetto su attività del LDL-ricevitore. Lipidi. 2004 aprile; 39(4): 383-7.

54. Di Christophe J. Is appetito là dopo GLP-1 e PACAP? Ann NY Acad Sci. 11 dicembre 1998; 865:323-35.

55. Silice A, Raben A, Astrup A, Holst JJ. il peptide del tipo di glucagone 1 promuove la sazietà e sopprime l'apporto energetico in esseri umani. J Clin investe. 1° febbraio 1998; 101(3): 515-20.

56. Sugano la m., Ikeda I, Wakamatsu K, Oka T. l'Influence del pino coreano (pinus koraiensis) - semini cis-5 contenente olio, cis-9, l'acido di cis-12-octadecatrienoic sul metabolismo poli-insaturo dell'acido grasso, la produzione del eicosanoid e la pressione sanguigna dei ratti. Br J Nutr. 1994 novembre; 72(5): 775-83.

57. Dhahbi JM, Tsuchiya T, Kim HY, granellino di polvere PL, SR di Spindler. Espressione genica e risposte fisiologiche del cuore all'inizio ed al ritiro della restrizione calorica. J Gerontol una biol Sci Med Sci. 2006 marzo; 61(3): 218-31.

58. SR di Spindler. Uso dei biomarcatori di microarray identificare terapeutica di longevità. Cellula di invecchiamento. 2006 febbraio; 5(1): 39-50.

59. Dhahbi JM, granellino di polvere PL, GM di Fahy, SR di Spindler. Identificazione del mimetics calorico potenziale di restrizione profilando di microarray. Genomica di Physiol. 17 novembre 2005; 23(3): 343-50.