Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine luglio 2006
immagine

Aspirin

La ricerca notevole scopre i benefici di salvataggio oltre la protezione cardiovascolare

Il prolungamento della vita, sempre alla prima linea nello scoprire le ultime innovazioni scientifiche e mediche per i nostri membri, ha raccomandato la terapia di aspirin per la protezione cardiovascolare molto prima che questa pratica si trasformasse in in un trattamento standard dai cardiologi e da altri medici. Il prolungamento della vita continua a controllare molto attentamente la ricerca scientifica in corso connessa con aspirin. Recentemente, gli scienziati hanno scoperto la prova allettante che suggeriscono che aspirin potesse contribuire ad impedire il cancro di pelle ed a ridurre il rischio di morbo di Alzheimer.

Il filo comune che collega gli effetti benefici di aspirin su cancro colorettale, sul cancro di pelle e su Alzheimer sembra essere la sua capacità notevole di ridurre l'infiammazione in eccesso e di promuovere il flusso sanguigno sano. Oggi, la scienza medica sta confermando che cosa i membri del prolungamento della vita hanno saputo per alcuno del tempo che l'infiammazione cronica è alla base di molte delle malattie degeneranti più letali.

Le cellule in tutto il corpo fabbricano le sostanze del tipo di ormone chiamate prostaglandine, che sono comprese nella febbre, nell'infiammazione e nel dolore come pure trombossani, che contribuiscono a regolare il tono del vaso sanguigno, l'aggregazione della piastrina e la formazione del grumo.1,2

L'acido arachidonico dell'acido grasso è trasformato nelle prostaglandine e nei trombossani con l'azione degli enzimi del ciclo-ossigenasi (COX). Aspirin funziona irreversibilmente disattivando gli enzimi di COX in moda da poterli più non produrre essi le prostaglandine ed i trombossani.3-5

Riducendo produzione del trombossano e della prostaglandina, infiammazione, dolore, febbre e coagulazione del sangue di diminuzioni di aspirin. Mentre la gente si sviluppa più vecchia, avvertono comunemente l'infiammazione aumentata come pure una maggior prevalenza delle tendenze indesiderabili di coagulazione del sangue. Gli scienziati ritengono che lo sforzo ossidativo aumentato ed i maggiori livelli di mediatori pro-infiammatori possano indurre questi cambiamenti negli adulti di invecchiamento.La capacità dimostrata di 6,7 Aspirin di ridurre l'infiammazione può svolgere un ruolo chiave nel contribuire a neutralizzare molti dei cambiamenti biochimici avversi che accompagnano l'invecchiamento. Questi molto le stesse proprietà inoltre rendono ad aspirin un'arma potente contro molte malattie importanti, compreso la malattia cardiovascolare ed il cancro.

COME ASPIRIN DIFFERISCE DA ALTRI ANTI-INFIAMMATORI NON STEROIDEI (NSAIDS)

Aspirin è forse il membro più noto della famiglia degli anti-infiammatori non steroidei (NSAIDs). Queste droghe funziona inibendo gli enzimi del ciclo-ossigenasi (COX), che sono responsabili della produzione dei prodotti biochimici del tipo di ormone chiamati prostaglandine e trombossani.

L'enzima COX-1 produce i trombossani che sostengono la funzione e le prostaglandine della piastrina che proteggono il rivestimento dello stomaco. Al contrario, l'enzima COX-2 produce le prostaglandine che possono contribuire ad infiammazione ed a cancro. Gli agenti che inibiscono l'enzima COX-2 possono contribuire a proteggere da determinati cancri.8-10

Poiché inibisce sia COX-1 che COX-2, aspirin è considerato un NSAID non specifico. L'altro NSAIDs non specifico include l'ibuprofene, il naprossene e l'indometacina. Tuttavia, aspirin è distinto dai questi l'altro NSAIDs non specifico perché la sua inibizione degli enzimi di COX è irreversibile. Ciò può rendere aspirin particolarmente utile per l'inibizione della coagulazione del sangue indesiderabile che può contribuire ad attacco di cuore ed al colpo. La capacità di Aspirin di bloccare l'enzima COX-2 può contribuire a proteggere da determinati cancri. Gli effetti collaterali connessi con NSAIDs non specifico come aspirin comprendono l'irritazione di stomaco e la tendenza d'emorraggia aumentata.8-10

Gli inibitori selettivi COX-2, quale il celocoxib (Celebrex®), compongono un'altra classe di droghe di NSAID. Gli inibitori COX-2 inizialmente sono stati grandinati come droghe dell'innovazione per il trattamento dei termini quale l'artrite, perché riducono l'infiammazione mentre producono meno effetti collaterali gastrointestinali che il NSAIDs non specifico. Tuttavia, la ricerca in modo allarmante negli ultimi anni ha indicato che mentre alcuni inibitori selettivi COX-2 possono ridurre il rischio per determinati cancri, anche possono aumentare il rischio di outcomes.8-10 cardiovascolare avverso (vedi “l'artrite dopo Vioxx®,„ prolungamento della vita, febbraio 2005.)

Questi risultati sensazionali della ricerca riguardo ai rischi cardiovascolari potenziali di inibitori selettivi COX-2 hanno spostato il riflettore di nuovo ad aspirin, un terapeutico potente che sia inibisce l'infiammazione che assicura la protezione contro gli eventi cardiovascolari.

Aspirin e prevenzione del cancro

Il prolungamento della vita lungamente ha avvertito che l'infiammazione cronica può aprire la strada per molte malattie micidiali, compreso cancro. L'infiammazione svolge molti ruoli nell'incoraggiamento delle cellule normali diventare cancerogene. Per esempio, l'infiammazione genera i radicali liberi che possono danneggiare il materiale genetico responsabile del regolamento la morte e della riproduzione normali delle cellule.11 mentre la massa della ricerca che esamina gli effetti di aspirin contro il cancro ha messo a fuoco su cancro colorettale, la prova emergente indica che aspirin può anche contrassegnato ridurre il rischio di cancri della pelle, del seno, dell'ovaia, del polmone e di altri organi.12

Aspirin offre la protezione contro cancro con i suoi effetti sugli enzimi di COX. Mentre l'enzima COX-1 promuove la coagulazione del sangue e gli aiuti proteggono il rivestimento dello stomaco, COX-2 partecipa all'infiammazione ed al cancro nocivi. Aspirin inibisce entrambi i tipi di enzimi di COX, che possono rappresentare i suoi effetti protettivi contro i vari cancri.Il prolungamento della vita 12 lungamente ha sostenuto l'uso delle terapie antinfiammatorie, compreso terapeutica naturale quali curcumina e tè verde, come strategie contribuire ad impedire e combattere il cancro.13

Aspirin riduce il rischio del cancro della pelle. Uno studio recente dall'Australia Sun-infradiciata offre la prova coercitiva che l'uso di aspirin protegge dal cancro di pelle. Questo studio ha trovato che quella gente che ha usato regolarmente aspirin ed altri anti-infiammatori non steroidei (NSAIDs) erano meno probabili sviluppare il carcinoma a cellule squamose e la cheratosi attinica (una condizione della pelle precancerosa collegata ad eccessiva esposizione del sole). Il principale inquirente ha riferito che quella gente che aveva usato aspirin o l'altro NSAIDs per cinque anni ha ridotto almeno due volte alla settimana il loro rischio di cancro di pelle di un 60% notevole, mentre coloro che ha usato giornalmente aspirin per cinque anni hanno visto una diminuzione sbalordente di quasi 90% nel loro rischio di sviluppare il cancro di pelle. I benefici da uso regolare di NSAIDs erano evidenti dopo il poco quanto un anno di utilizzo, secondo gli autori di studio.14,15

Aspirin riduce il rischio di cancro al seno. Aspirin può offrire la protezione contro due cancri che affliggono le donne: cancro al seno e cancro ovarico. Uno studio ha riferito alla fine del 2005 celebre che le donne che hanno usato più di 100 mg di aspirin su una frequente base (per 90 giorni o più) durante l'anno prima di prova di mammogramma hanno avute un più a basso rischio di cancro al seno che utenti o non utenti rari di aspirin.16 nel 2006, i ricercatori hanno riferito i risultati ad uno di uno studio basato sulla popolazione e controllato a caso delle donne con cancro ovarico. Hanno notato che le donne che hanno usato tutto il NSAIDs come aspirin nei cinque anni precedenti hanno avute un rischio riduttore di sviluppare il cancro ovarico. I loro dati suggeriscono che il maggior uso di NSAIDs correli con un più a basso rischio di cancro ovarico.17

Aspirin protegge da tumore del colon. In uno studio di prova alla cieca ha riferito nel 2003, i ricercatori hanno dato a gruppi di più di 350 adulti una dose quotidiana di 81 o 325 mg di aspirin, o ad una pillola del placebo, per tre anni. Tutti gli oggetti avevano avuti polipi del colon rimossi nel passato, ma erano esenti dai polipi all'inizio dello studio. Molti tumori del colon sono pensati per svilupparsi dai polipi. Dopo circa tre anni, gli oggetti hanno subito un'altra colonoscopia per determinare le quante crescite erano presenti. Gli oggetti che hanno preso la dose di mg 81 di aspirin hanno avuti 19% meno polipi che quelli nel gruppo del placebo. I ricercatori hanno concluso che aspirin a basse dosi ha avuto un effetto modesto nella riduzione dell'incidenza dei polipi potenzialmente precancerosi.18

Un altro studio ha esaminato 635 pazienti con una storia di cancro colorettale. La metà ha richiesto a 325 mg di aspirin un il giorno, mentre la metà ha preso un placebo. Dopo approssimativamente un anno, ogni gruppo ha subito una colonoscopia per controllare per vedere se ci sono polipi. I risultati erano ancor più impressionanti: gli oggetti nel gruppo di aspirin hanno avuti un 35% più a basso rischio dei polipi che coloro che ha preso il placebo. Inoltre, ha preso più lungamente affinchè i polipi si sviluppi negli oggetti che hanno preso aspirin.19 questi risultati suggeriscono un ruolo importante per aspirin nell'impedimento del tumore del colon.

Aspirin e morbo di Alzheimer

Il morbo di Alzheimer non solo cambia le abilità mentali della gente, ma inoltre altera l'aspetto fisico dei loro cervelli. Nella gente che ha Alzheimer, il tessuto cerebrale si restringe letteralmente.20

Questa circostanza inoltre è segnata dalle strutture sparse e anormali chiamate placche dell'beta-amiloide e dai grovigli neurofibrillary. Nel morbo di Alzheimer, le placche dell'beta-amiloide sono trovate intorno alla corteccia cerebrale come pure in una struttura più profonda nel cervello ha chiamato l'ippocampo, che svolge un ruolo nello stoccaggio di memoria. I grovigli di Neurofibrillary sono trovati dentro i neuroni, in cui possono indurre il neurone ad incontrare difficoltà che comunicano con altri neuroni e più successivamente morire. Sebbene molta gente più anziana in buona salute abbia alcuni placche e grovigli nei loro cervelli, la gente con il morbo di Alzheimer ha molto più. Le sostanze in questione nell'infiammazione sono state trovate in queste placche e gli scienziati sospettano che questa infiammazione contribuisce alla morte di un neurone.21

Una sostanza potenzialmente pericolosa che è stata trovata nei cervelli delle vittime di Alzheimer è l'enzima COX-2. Una certa ricerca ha indicato un collegamento fra gli enzimi di COX e le prostaglandine in eccesso con più beta-amiloide in cervelli. COX-2 elevato inoltre è stato trovato in neuroni hippocampal della gente con Alzheimer ed è stato correlato con l'appassimento dei neuroni e delle placche più dense in quella regione del cervello.22

Un'altra teoria suggerisce che le prostaglandine prodotte dagli enzimi di COX possano anche aumentare gli effetti di un neurotrasmettitore chiamato glutammato. I neurotrasmettitori quali le cellule nervose di aiuto del glutammato comunicano. Se troppo glutammato indugia nello spazio fra i neuroni, può overstimulate le cellule, inducente li a morire. I ricercatori hanno proposto che inibire gli enzimi di COX e così ridurre le prostaglandine potrebbero ridurre la stimolazione in eccesso causata da glutammato, così proteggendo le cellule dall'infiammazione e dalla malattia neurodegenerative.23-25

L'uso regolare dei farmaco anti-infiammatorio, specialmente aspirin, è stato associato con una prevalenza più bassa del morbo di Alzheimer, con conservazione migliore della funzione conoscitiva. Per esempio, una meta-analisi ha esaminato l'uso di NSAIDs relativamente allo sviluppo del morbo di Alzheimer in adulti sopra l'età di 55. Gli individui che hanno usato regolarmente i farmaco anti-infiammatorio hanno fatti aumentare un rischio in diminuzione di sviluppare Alzheimer e la riduzione di rischio come la durata di uso antinfiammatorio allungata. La gente che ha usato i farmaci antinfiammatori per 24 mesi, per esempio, ha avuta un rischio riduttore 73% di stupore di sviluppare Alzheimer.26 un'analisi di più di 700 individui sopra l'età di 80 hanno indicato che coloro che ha usato regolarmente aspirin hanno avuti una prevalenza contrassegnato più bassa della demenza di Alzheimer. Ancora, questo gruppo ha mantenuto la migliore funzione conoscitiva che coloro che non ha usato aspirin.27

Continuato alla pagina 2 di 2