Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine giugno 2006

immagine

Integratori alimentari attaccati mediante i media


Da William Faloon

Quanto efficace è la glucosamina-condroitina?

Nelle emissioni precedenti della rivista del prolungamento della vita, abbiamo discusso gli studi che indicano un beneficio significativo ai pazienti artritici che prendono il solfato della glucosamina ed il solfato della condroitina. 112-113 è a causa di questi riusciti studi più iniziali che questo ultimo studio pubblicato in New England Journal di medicina è stato intrapreso.

Mentre la glucosamina-condroitina ha documentato l'efficacia, molte vittime di artrite devono adottare un più vasto approccio ad alleviare l'infiammazione, l'immobilità ed il dolore cronico. L'olio di pesce, per esempio, è stato indicato per contribuire a ridurre gli eicosanoidi pro-infiammatori quali la prostaglandina E2 ed il leucotriene B4, con le citochine pro-infiammatorie quali l'TNF-alfa e IL-1b. 114-116 questi fattori infiammatori svolgono un ruolo principale nella malattia di giunto degenerante. In questi ultimi 10 anni, abbiamo pubblicato i risultati che mostrano i benefici quando le combinazioni di olio di pesce, di olio di borragine, di glucosamina e di altre sostanze nutrienti sono prese insieme. 117

Zolfo per i giunti

Uno dei difetti in New England Journal dello studio della medicina può essere che la forma di glucosamina usata non ha fornito alcun zolfo.

Gli studi sugli animali hanno indicato che i giunti colpiti dall'osteoartrite hanno contenuto di zolfo più basso, 118 e che topi artritici dati ad un'esperienza nutriente contenente zolfo (MSM) meno degenerazione unita. 119 in uno studio in doppio cieco nella gente con l'osteoartrite, i partecipanti di studio che hanno ricevuto MSM da sè hanno avvertito il sollievo dal dolore significativo. 120

In uno studio pubblicato nel 2004, la combinazione di glucosamina con MSM è stata trovata a più efficace nel miglioramento i segni e dei sintomi dell'osteoartrite che qualsiasi agente da solo. 62 dopo 12 settimane del trattamento, il punteggio medio di dolore nel gruppo solo glucosamina ha caduto a partire da 1,74 a 0,65… un rapporto di riproduzione di 63%. Nel gruppo solo MSM, è caduto 1,53 - 0,74… un rapporto di riproduzione di 52%. Tuttavia, nel gruppo che prende la glucosamina e MSM, il punteggio medio di dolore ha caduto da 1,7 a 0,36… una riduzione sbalordente di 79%! I ricercatori inoltre hanno trovato che la terapia di associazione ha avuta un effetto più veloce su dolore e su infiammazione che la glucosamina o MSM da solo.

È importante da precisare, tuttavia, che alcuni studi hanno usato l'HCl della glucosamina efficacemente per alleviare il dolore di artrite.

Le prove di media da seppellire hanno visto il palmetto

Più di 20 studi pubblicati indicano che ha visto che il palmetto allevia i sintomi connessi con la malattia benigna della prostata quali frequente minzione, la corrente bassa dell'urina e una sensibilità non completamente dello svuotamento della vescica. 121-141

Uno studio recente tuttavia, ha trovato ha visto il palmetto per essere inefficace negli uomini con l'ipertrofia benigna moderato--severa della prostata. Come conseguenza di questo uno studio, i media dichiarati hanno visto il palmetto inutile.

I medici che hanno condotto questo negativo hanno visto il palmetto studiare la compensazione finanziaria ricevuta da Merck (che fa Proscar®), da GlaxoSmithKline (che fa Avodart®) e dai prodotti farmaceutici del RUBINETTO (che fa Lupron®). Proscar e Avodart sono droghe cui direttamente faccia concorrenza contro ha visto il palmetto, mentre Lupron è usato principalmente dall'uomo che sviluppa il carcinoma della prostata.

Alcuni in comunità medica alternativa hanno gridato “il fallo,„ poiché i medici che sorvegliano questo negativo hanno visto che il palmetto studiare la compensazione finanziaria ricevuta dalle stesse ditte farmaceutiche cui è stato per guadagnare il la maggior parte dal discredito delle terapie di erbe senza ricetta medica come ha visto il palmetto.

I difetti dentro hanno visto il palmetto studiare

Uno dei difetti del negativo ha visto che studio del palmetto è che ha valutato gli uomini che hanno avuti avanzato la malattia della prostata che ha fatto la maggior parte dei partecipanti al favorevole ha visto gli studi del palmetto. Nei numerosi studi dell'europeo che hanno documentato ha visto l'efficacia del palmetto, la maggior parte degli uomini valutata sono stati considerati di avere malattia moderata della prostata. Lo studio usato per attaccare ha visto il palmetto, d'altra parte, gli uomini guardati con la malattia moderato--severa della prostata. I ricercatori tempo fa hanno determinato che gli uomini con la malattia benigna moderato--severa della prostata hanno bisogno della terapia aggressiva di raggiungere l'efficace sollievo. Ecco perché gli studi recenti che mostrano il beneficio positivo ai rimedi di erbe della prostata hanno usato hanno visto il palmetto combinato con la radice dell'ortica. 142-146 questo fatto solleva le questioni quanto a perché così tanto i soldi sono stati spesi che costituiscono un fondo per uno studio degli uomini con la malattia significativa della prostata facendo uso di soltanto hanno visto il palmetto, quando medici europei prescrivono le terapie di erbe di combinazione per trattare la malattia benigna della prostata.

Un altro difetto di questo studio è che il gruppo ha assegnato ha visto che il palmetto ha avuto malattia più pronunciata della prostata che ha fatto il gruppo del placebo. Per esempio, la ricezione del gruppo ha visto che il palmetto ha avuto un punteggio di impatto di BPH che era statisticamente significativamente peggiore del gruppo del placebo alla linea di base. Se queste differenze della linea di base hanno avute un impatto sul risultato dello studio è sconosciuto. Dall'uomo di collocazione con la malattia più severa della prostata in ha visto il gruppo del palmetto, tuttavia, lo studio era polarizzato contro ha visto il palmetto dall'inizio.

Gli effetti trascurati di estrogeno sulla prostata

Resti della medicina della corrente principale fissato sul ruolo di testosterone e del diidrotestosterone nella promozione della crescita eccessiva della ghiandola di prostata. La malattia della prostata, tuttavia, non colpisce i giovani con i livelli elevati del testosterone

Il fatto trascurato è che poichè gli uomini si sviluppano più vecchi, producono meno testosterone e molto più estrogeno. Le cellule della prostata contengono i recettori dell'estrogeno, dimostranti che la ghiandola può rispondere direttamente agli effetti dipromozione di estrogeno. I dati recenti suggeriscono che gli estrogeni svolgano un ruolo nella malattia della prostata. 147-149

Gli uomini di invecchiamento, in particolare quelli con la cosiddetta pancia di vaso (obesità addominale), hanno spesso livelli in eccesso dell'enzima di aromatasi che converte il testosterone in estrogeno. La prostata stessa esprime l'aromatasi che può convertire il testosterone in estrogeno all'interno della ghiandola stesso. I due estratti di erbe utilizzati estesamente in Europa (radice dell'ortica e di pygeum) hanno dimostrato la aromatasi-soppressione degli effetti in vitro, particolarmente quando sono usati insieme. 150

Perché questo studio è oggi irrilevante agli uomini invecchianti

Medici europei usano le varie combinazioni di pygeum, la radice dell'ortica, beta-sitosterolo, hanno visto il palmettoed altre erbe per trattare la malattia benigna della prostata. Malgrado i numerosi studi scientifici che indicano che il trattamento dell'ingrandimento della prostata dovrebbe comprendere una combinazione di estratti di erbe, i medici che hanno progettato l'uno studio negativo recente scelgono di provare hanno visto il palmetto in isolamento.

Sulla base di prova che la malattia della prostata è causata da vari fattori, sembrerebbe che lo studio recente che ha usato vedesse soltanto che il palmetto per curare gli uomini con la malattia moderato--severa della prostata è stato destinato per venire a mancare. Lo studio quindi non ha rilevanza agli uomini che prendono i supplementi di combinazione che forniscono la radice dell'ortica (urtica dioica), il pygeum, beta-sitosterolo ed altri estratti della pianta che hanno provato l'efficacia in dozzine di studi scientifici pubblicati. 151-181

È importante anche notare che questo è soltanto uno studio su un gruppo di uomini relativamente piccolo con l'ingrandimento moderato--severo della prostata che sono stati permessi soltanto usare hanno visto il palmetto. Dieci volte altrettanti uomini con i vari livelli di malattia della prostata hanno partecipato ad altri studi che hanno mostrato anche hanno visto il palmetto preso da sè per essere altamente efficaci. 121-141

Esposizione dell'attacco recente di media contro gli integratori alimentari

Nel corso degli ultimi mesi, i media hanno messo in discussione l'efficacia di parecchi integratori alimentari popolari. Nell'emissione imminente del giugno 2006 della rivista del prolungamento della vita, dividiamo questi rapporti negativi di media giù all'osso per rivelare i fatti scientifici duri.

In tal modo, esponiamo l'assurdità dei media titolo-affamati che fanno le proclamazioni quale “un altro rimedio naturale abbiamo morso la polvere„ quando descrive lo studio recente della glucosamina. Inoltre riveliamo l'improprietà di medici convenzionali, con poca conoscenza circa l'uso adeguato delle sostanze nutrienti, ma con i forti legami finanziari all'industria farmaceutica, intraprendente gli studi che contengono tanti difetti che i loro risultati sono in gran parte irrilevanti.

I membri del fondamento del prolungamento della vita scoprono la scienza dietro i titoli per evitare essere perseguitata ingiustamente dalla macchina minacciosa della propaganda dell'istituzione medica.

Per vita più lunga,

William Faloon

P.S. - all'inizio di questa lettera, ho dichiarato che la pagina anteriore di Wall Street Journal ha caratterizzato dichiarare dell'articolo:

“I problemi di progettazione in tutte le prove significa che i risultati realmente non rispondono alle domande siano stati supposti indirizzare. E uno sforzo difettoso di comunicazioni ha condotto all'interpretazione errata diffusa dei risultati dai mezzi di informazione e dal pubblico.„ 1

È importante notare che come altri mezzi di comunicazione, Wall Street Journal (in altri articoli) ha regurgitato gli stessi rapporti negativi circa gli integratori alimentari di ha fatto New York Times, Washington Post, Associated Press, et al.

Riferimenti
  1. Che cosa è seguente per le vittime di artrite: I dottori Hold Out Hope per i supplementi. Wall Street Journal; 28 febbraio 2006; D.1 disponibile a: www.wsj.com ha acceduto al febbraio 2006
  2. Disponibile a: http://www.washingtonpost.com/wp-dyn/content/article/2006/02/07/AR2006020701681.html ha acceduto al febbraio 2006
  3. Howard BV, Van Horn L, Hsia J, et al. modello e rischio dietetici a bassa percentuale di grassi di malattia cardiovascolare: la prova dietetica controllata randomizzata di modifica di iniziativa della salute delle donne.
    JAMA. 8 febbraio 2006; 295(6): 655-66.
  4. Beresford SA, Johnson KC, Ritenbaugh C, et al. modello e rischio dietetici a bassa percentuale di grassi di cancro colorettale: la prova dietetica controllata randomizzata di modifica di iniziativa della salute delle donne.
    JAMA. 8 febbraio 2006; 295(6): 643-54.
  5. Prentice RL, Caan B, Chlebowski RT, et al. modello e rischio dietetici a bassa percentuale di grassi di cancro al seno dilagante: la prova dietetica controllata randomizzata di modifica di iniziativa della salute delle donne.
    JAMA. 8 febbraio 2006; 295(6): 629-42.
  6. Disponibile a: www.healthy.net/asp/templates/news.asp?Id=5713 ha acceduto al marzo 2006
  7. de Roos NM, Bots ml, MB di Katan. La sostituzione degli acidi grassi insaturi dietetici dagli acidi grassi del trasporto abbassa il colesterolo del siero HDL ed altera la funzione endoteliale in uomini ed in donne in buona salute. Arterioscler Thromb Vasc Biol. 2001 luglio; 21(7): 1233-7.
  8. Oomen cm, Ocke MC, Feskens EJ, van Erp-Baart MA, Kok FJ, Kromhout D. Association fra l'assunzione dell'acido grasso del trasporto ed il rischio di dieci anni di coronaropatia negli anziani di Zutphen studia: uno studio basato sulla popolazione futuro. Lancetta. 10 marzo 2001; 357(9258): 746-51.
  9. Kris-Etherton, PM, Taylor, DS, Yu-Poth, S, et al. acidi grassi polinsaturi nel ciclo alimentare negli Stati Uniti. J Clin Nutr. 2000 gennaio; 71 (1 supplemento): 179S-88S.
  10. Mensink RP, Zock PL, MB di Katan, Hornstra G. Effect degli acidi grassi dietetici del trasporto e cis sulla lipoproteina del siero [a] livella in esseri umani. Ricerca del lipido di J. 1992 ottobre; 33(10): 1493-501.
  11. MB di Katan, Mensink R, Van Tol A, Zock PL. Acidi grassi dietetici del trasporto ed il loro impatto sulle lipoproteine del plasma. Può J Cardiol . 1995 ottobre; 11 supplemento G: 36G-38G.
  12. Trichopoulou A, Orfanos P, Norat T, et al. dieta e sopravvivenza Mediterranee modificate: studio di gruppo futuro Epico-anziano. BMJ. 30 aprile 2005; 330(7498): 991.
  13. Visalia F, Bogani P, alimento grande di Galli, di S C. il Mediterranean e salute: prova umana di costruzione. J Physiol Pharmacol. 2005 marzo; 56 1:37 del supplemento - 49.
  14. Dieta di Trichopoulou A, di Bania C, di Trichopoulou D. il Mediterranean e sopravvivenza fra i pazienti con la coronaropatia in Grecia. Med dell'interno dell'arco. 25 aprile 2005; 165(8): 929-35.
  15. Miglia di ea, Zoubouli P, PC di Calder. Effetti antinfiammatori differenziali dei composti fenolici da olio d'oliva vergine extra identificato nelle intere emocolture umane. Nutrizione. 2005 marzo; 21(3): 389-94.
  16. TUM di Mori, Beilin LJ. Acidi grassi Omega-3 ed infiammazione. Rappresentante di Curr Atheroscler. 2004 novembre; 6(6): 461-7.
  17. Marrugat J, Covas MI, Fito m., et al. gli effetti del contenuto fenolico differente in oli d'oliva dietetici sui lipidi e sull'ossidazione-un di LDL hanno randomizzato la prova controllata. EUR J Nutr. 2004 giugno; 43(3): 140-7.
  18. O'Dowd Y, Driss F, Dang PM, et al. effetto antiossidante del hydroxytyrosol, un polifenolo da olio d'oliva: il lavaggio del perossido di idrogeno ma non dell'anione del superossido ha prodotto dai neutrofili umani. Biochimica Pharmacol. 15 novembre 2004; 68(10): 2003-8.
  19. Masella R, Vari R, D'Archivio m., et al. biophenols vergini extra dell'olio d'oliva inibisce l'ossidazione comunicata per cellule di LDL aumentando la trascrizione del mRNA degli enzimi in relazione con il glutatione. J Nutr. 2004 aprile; 134(4): 785-91.
  20. Roland I, De Leval X, Evrard B, Pirotte B, Dogne JM, Delattre L. Modulation della cascata arachidonica con gli acidi grassi omega3 o gli analoghi: benefici terapeutici potenziali. Mini Rev Med Chem. 2004 agosto; 4(6): 659-68.
  21. MN di Vissers, Zock PL, MB di Katan. Biodisponibilità ed effetti antiossidanti dei fenoli dell'olio d'oliva in esseri umani: una rassegna. EUR J Clin Nutr. 2004 giugno; 58(6): 955-65.
  22. Effetto di Mateos R, di Dominguez millimetro, di Espartero JL, del CERT A. Antioxidant dei composti fenolici, alfa-tocoferolo ed altre componenti secondarie in olio d'oliva vergine. Alimento chim. di J Agric. 19 novembre 2003; 51(24): 7170-5.
  23. Lavelli V. Comparison delle attività antiossidanti degli oli d'oliva vergini extra. Alimento chim. di J Agric. 18 dicembre 2002; 50(26): 7704-8.
  24. Effetti a breve termine di Fito m., di Gimeno E, di Covas MI, et al. postprandiale e di olio d'oliva vergine dietetico sull'ossidante/sullo stato antiossidante. Lipidi. 2002 marzo; 37(3): 245-51.
  25. Gimeno E, Fito m., RM di Lamuela-Raventos, et al. effetto di ingestione di olio d'oliva vergine sulla composizione umana nella lipoproteina a bassa densità. EUR J Clin Nutr. 2002 febbraio; 56(2): 114-20.
  26. Wiseman SA, Tijburg libbra, FH di van de Put. I composti fenolici dell'olio d'oliva proteggono LDL e la vitamina di riserva E nel criceto. Lipidi. 2002 novembre; 37(11): 1053-7.
  27. Beta-D-glucoside di Romero C, di Brenes m., di Garcia P, di Garrido A. Hydroxytyrosol 4, un composto fenolico importante in frutti verde oliva e prodotti derivati. Alimento chim. di J Agric. 19 giugno 2002; 50(13): 3835-9.
  28. Kris-Etherton PM, Hecker KD, Bonanome A, et al. composti Bioactive in alimenti: il loro ruolo nella prevenzione della malattia cardiovascolare e del cancro. Med di J. 30 dicembre 2002; 113 supplementi 9B: 71S-88S.
  29. Simopoulos AP. Le diete del Mediterraneo: Che cosa è così speciale circa la dieta della Grecia? La prova scientifica. J Nutr. 2001 novembre; 131 (11 supplemento): 3065S-73S.
  30. MN di Vissers, Zock PL, Leenen R, Roodenburg AJ, van Putte KP, MB di Katan. Effetto di consumo di fenoli dalle olive e dall'olio d'oliva vergine extra sul oxidizability di LDL in esseri umani in buona salute. Ricerca libera di Radic. 2001 novembre; 35(5): 619-29.
  31. de la Puerta R, Martinez Dominguez ME, Ruiz-Gutierrez V, Flavill JA, JUNIOR di Hoult. Effetti dei composti fenolici vergini dell'olio d'oliva su lavaggio delle specie reattive dell'azoto e sopra la neurotrasmissione nitrergic. Vita Sci. 27 luglio 2001; 69(10):1213-22.
  32. Masella R, Giovannini C, Vari R, et al. effetti dei fenoli vergini dietetici dell'olio d'oliva su ossidazione della lipoproteina di densità bassa in pazienti iperlipidici. Lipidi. 2001 novembre; 36(11): 1195-202.
  33. Covas MI, Fito m., RM di Lamuela-Raventos, Sebastia N, de la Torre-Boronat C, composti fenolici dell'olio d'oliva di Marrugat J. Virgin: legando alla lipoproteina umana di densità bassa (LDL) ed effetto su ossidazione di LDL. Ricerca di Int J Clin Pharmacol. 2000 20(3-4):49-54.
  34. Owen RW, Giacosa A, guscio NOI, Haubner R, Spiegelhalder B, Bartsch H. Potenziale antiossidante/anticancro dei composti fenolici isolati da olio d'oliva. Cancro di EUR J. 2000 giugno; 36(10): 1235-47.
  35. Visioli F, Bellomo G, proprietà di radicale-lavaggio di Galli C. Free dei polifenoli dell'olio d'oliva. Ricerca Commun di biochimica Biophys. 9 giugno 1998; 247(1): 60-4.
  36. Lucas ea, Lightfoot SA, Hammond LJ, et al. seme di lino riduce il colesterolo del plasma e la formazione aterosclerotica della lesione in criceti siriani dorati ovariectomizzati. Aterosclerosi. 2004 aprile; 173(2): 223-9.
  37. Dabrosin C, Chen J, Wang L, Thompson LU. Il seme di lino inibisce la metastasi e fa diminuire il fattore di crescita endoteliale vascolare extracellulare negli xenotrapianti umani del cancro al seno. Cancro Lett. 8 novembre 2002; 185(1): 31-7.
  38. Concetti di Platt R. Current in nutrizione ottimale per la malattia cardiovascolare. Prev Cardiol. 2000 primavere; 3(2): 83-7.
  39. Prasad K. Flaxseed: una fonte di agenti ipocolesterolemici e antiatherogenic. Notizie Perspect della droga. 2000 marzo; 13(2): 99-104.
  40. Jenkins DJ, Kendall CW, Vidgen E, et al. aspetti della salute del seme di lino parzialmente sgrassato, compreso gli effetti sui lipidi del siero, sulle misure ossidative e ex vivo sull'attività della progestina e dell'androgeno: una prova controllata dell'incrocio. J Clin Nutr. 1999 marzo; 69(3): 395-402.
  41. Prasad K, Mantha SV, ANNUNCIO di Muir, ND di Westcott. Riduzione di aterosclerosi ipercolesterolemica dal CDC-seme di lino con acido alfa-linoleico molto basso. Aterosclerosi. 1998 febbraio; 136(2): 367-75.
  42. La conformità arteriosa negli oggetti obesi è migliorata con l'acido grasso dietetico della pianta n-3 da olio di semi di lino malgrado il oxidizability aumentato di LDL. Arterioscler Thromb Vasc Biol. 1997 giugno; 17(6): 1163-70.
  43. Bierenbaum ml, Reichstein R, Watkins TR. Riduzione del rischio atherogenic in esseri umani hyperlipemic con il completamento del seme di lino: un rapporto preliminare. J Coll Nutr. 1993 ottobre; 12(5): 501-4.
  44. I rapporti di prova di AHRQ confermano che gli aiuti dell'olio di pesce combattono la malattia cardiaca. Comunicato stampa, il 22 aprile 2004. Agenzia per ricerca di sanità e qualità, Rockville, MD. Disponibile a: http://www.ahrq.gov/news/press/pr2004/omega3pr.htm ha acceduto al marzo 2006
  45. Calder, PC. Acidi grassi polinsaturi N-3 ed infiammazione: da biologia molecolare alla clinica. Lipidi. 2003 aprile; 38(4): 343-52.
  46. Mayer, K, Merfels, m., Muhly-Reinholz, m., et al. acidi grassi Omega-3 sopprime l'adesione del monocito alle cellule endoteliali umane: ruolo della generazione endoteliale di PAF. Cuore Circ Physiol di J Physiol. 2002 agosto; 283(2): H811-8.
  47. Consumo di pesce di Terry P, del Lichtenstein P, di Feychting m., di Ahlbom A, di Wolk A. Fatty e rischio di carcinoma della prostata. Lancetta. 2 giugno 2001; 357(9270): 1764-66.
  48. Aronson WJ, Glaspy JA, st di Reddy, Reese D, Heber D, Bagga D. Modulation dei rapporti poli-insaturi omega-3/omega-6 con gli oli di pesce dietetici in uomini con carcinoma della prostata. Urologia. 2001 agosto; 58(2): 283-8.
  49. Il CL di Curtis, il CE di Hughes, il CR di Flannery, poco CB, Harwood JL, acidi grassi di Caterson il B. n-3 specificamente modula i fattori catabolici in questione nella degradazione articolare della cartilagine. Biol chim. di J. 2000 14 gennaio; 275(2): 721-4.
  50. Andrioli G, Carletto A, Guarini P, et al. effetti differenziali del completamento dietetico con l'olio di pesce o la lecitina della soia su adesione umana della piastrina. Thromb Haemost. 1999 novembre; 82(5): 1522-7.
  51. Caughey GE, Mantzioris E, Gibson RA, Cleland LG, James MJ. L'effetto sull'alfa e sull'interleuchina umane di fattore di necrosi tumorale 1 beta produzione delle diete arricchite in acidi grassi n-3 da olio vegetale o dall'olio di pesce. J Clin Nutr. 1996 gennaio; 63(1): 116-22.
  52. TUM di Mori, Vandongen R, Beilin LJ, Burke V, Morris J, Ritchie J. Effects di variazione grasso dietetico, pesce e degli oli di pesce sui lipidi del sangue in una prova controllata randomizzata in uomini a rischio della malattia cardiaca. J Clin Nutr. 1994 maggio; 59(5): 1060-8.
  53. Bartram HP, Gostner A, Scheppach W. Effects dell'olio di pesce su proliferazione rettale delle cellule, su acidi grassi mucosi e sul rilascio della prostaglandina E2 negli individui sani. Gastroenterologia 1993 novembre; 105(5): 1317-22.
  54. Espersen GT, Grunnet N, Lervang HH et al. ha fatto diminuire i beta livelli interleukin-1 in plasma dai pazienti di artrite reumatoide dopo il completamento dietetico con gli acidi grassi polinsaturi n-3. Clin Rheumatol. 1992 settembre; 11(3): 393-5.
  55. Li XL, reazione al dosaggio di Steiner M. dei completamenti dietetici dell'olio di pesce su adesione della piastrina. Arterioscler Thromb. 1991 gennaio-febbraio; 11(1): 39-46.
  56. Sperling RI, Weinblatt m., Robin JL, et al. effetti del completamento dietetico con il pesce di mare lubrifica sulla generazione e sulla funzione del mediatore del lipido del leucocita nell'artrite reumatoide. Rheum 1987 di artrite settembre; 30(9): 988-97.
  57. Gradevolmente, CA, Muthukumar, A, Avula, il CP, et al. durata della vita è prolungato [NZ-NZW] nel 1] topo automatico-immune-inclini alimento-limitati di F [ha alimentato una dieta arricchita con [n-3] gli acidi grassi. Disponibile a: http://www.nutrition.org/cgi/content/abstract/131/10/2753 ha acceduto al marzo 2006.
  58. Rebecca D. Jackson, M.D., Andrea Z. LaCroix, Ph.D., Margery Gass, M.D, et al. calcio più il completamento di vitamina D ed il rischio di fratture.Med di N Inghilterra J. 16 febbraio 2006; 354(7): 669-83.
  59. Daniel O. Clegg, M.D., Domenic J. Reda, Ph.D., Crystal L. Harris, Pharm.D., et al. glucosamina, solfato della condroitina ed i due in associazione per l'osteoartrite dolorosa del ginocchio. Med di N Inghilterra J. 23 febbraio 2006; 354(8): 795-808.
  60. Kolata G. “2 droghe di artrite è trovato per essere inefficace.„ NY cronometra l'articolo. 23 febbraio 2006.
  61. Disponibile a: http://abcnews.go.com/Health/wireStory?id=1651917&CMP=OTC-RSSFeeds0312 ha acceduto al marzo 2006.
  62. Usha PR, Naidu MU. Randomizzato, prova alla cieca, parallelo, studio controllato con placebo della glucosamina orale, methylsulfonylmethane e la loro combinazione nell'osteoartrite. La droga di Clin investe. 2004 giugno; 24(6): 353-63.
  63. Ekmekcioglu C, Strauss-Blasche G, Holzer F, Marktl W. Effect dei bagni dello zolfo sui sistemi di difesa, sulle concentrazioni nel perossido e sui livelli di lipidi antiossidanti in pazienti con l'osteoartrite degenerante. Forsch Komplementarmed Klass Naturheilkd. 2002 agosto; 9(4): 216-20.
  64. Parcell S. Zolfo nell'alimentazione umana e nelle applicazioni nella medicina.Altern Med Rev. 2002 febbraio; 7(1): 22-44.
  65. Elkayam O, Ophir J, Brener S, Paran D, Wigler I, Efron D, Uguale-Paz Z, Politi Y, Yaron M. Immediate e effetti ritardati del trattamento al mar Morto in pazienti con l'artrite psoriasica. Rheumatol Int. 2000 19(3):77-82.
  66. Interruttore di Jacob, RM di Lawrence, Zucker M. Il miracolo di MSM. New York: Berkley Books, 1999.
  67. Sukenik S, Flusser D, Codish S, Abu-Shakra M. Balneotherapy all'area di mar Morto per l'osteoartrite del ginocchio. Isr Med Assoc J.1999 ottobre; 1(2): 83-5.
  68. Prater, G. MSM: il composto multiuso. Rivista 1999 del prolungamento della vita settembre; 5(9): 71-2. Piede. Lauderdale, FL: Fondamento del prolungamento della vita.
  69. RM di Lawrence. Methylsulfonylmethane (MSM): uno studio di prova alla cieca sul suo uso nell'artrite degenerante. Med antinvecchiamento di Int J. 1998 1:50.
  70. Bradley H, Gough A, Sokhi RS, Hassell A, facente attenzione alla R, metabolismo di Emery P. Sulfate è anormale in pazienti con l'artrite reumatoide. Conferma dai risultati in vivo biochimici. J Rheumatol . 1994 luglio; 21(7): 1192-6.
  71. Smeriglio P, Bradley H, Gough A, Arthur V, Jubb R, facente attenzione alla prevalenza di R. Increased di povero sulphoxidation in pazienti con l'artrite reumatoide: effetto dei cambiamenti nella risposta di fase acuta e nella seconda linea trattamento farmacologico. Ann Rheum Dis. 1992 marzo; 51(3): 318-20.
  72. Herschler RJ. Usi dietetici e farmaceutici di Methylsulfonylmethane e di composizioni che lo comprendono. 17 dicembre 1985; U.S. Brevetto 4.559.329.
  73. Ml resistente, Sc del coltro I, di Morton, et al. S-Adenosylmethionine per il trattamento dell'affezione epatica di depressione, di osteoartrite e. Il rappresentante Technol di Evid valuta (riassunto) . 2003 agosto; (64): 1-3.Available a: http://www.ahrq.gov/clinic/epcsums/samesum.htm ha acceduto al marzo 2006.
  74. Parcell S. Sulfur nell'alimentazione umana e nelle applicazioni nella medicina. Altern Med Rev. 2002 febbraio; 7(1): 22-44.
  75. Konig B. (Un test clinico a lungo termine di due anni) con S-adenosylmethionine per il trattamento dell'osteoartrite. Med di J. 20 novembre 1987; 83 (5A): 89-94.
  76. Maccagno A, Di Giorgio E, Caston O, Sagasta C. Double-blind ha controllato il test clinico di S-adenosylmethionine orale contro piroxicam nell'osteoartrite del ginocchio. Med di J. 20 novembre 1987; 83 (5A): 72-7.
  77. Test clinico comparativo di Vetter G. Double-blind con S-adenosylmethionine e indometacina nel trattamento dell'osteoartrite. Med di J. 20 novembre 1987; 83 (5A): 78-80.
  78. Test clinico di H. Double-blind del muller-Fassbender di S-adenosylmethionine contro ibuprofene nel trattamento dell'osteoartrite. Med di J. 20 novembre 1987; 83 (5A): 81-3.
  79. Polli E, Cortellaro m., Parrini L, Tessari L, Cherie Ligniere G. Pharmacological ed aspetti clinici di S-adenosylmethionine (stesso) nell'artropatia degenerante primaria (osteoartrosi). Minerva Med. 5 dicembre 1975; 66(83): 4443-59.
  80. Trattamento a lungo termine della glucosamina e la progressione dell'osteoartrite del ginocchio: rassegna sistematica delle prove controllate randomizzate.Ann Pharmacother. 2005 giugno; 39(6): 1080-7.
  81. Blakeley JA & Iberia VEO. Glucosamina & osteoartrite. J Nurs. 2004 febbraio; 104(2): 54-9; quiz 68-9.
  82. Richy F, Bruyere O, Ethgen O, Cucherat m., Henrotin Y, Reginster JY. Efficacia strutturale e sintomatica della glucosamina e della condroitina nell'osteoartrite del ginocchio. Una meta-analisi completa. Med dell'interno dell'arco . 14 luglio 2003; 163(13): 1514-22.
  83. CC di Miller, Richardson J, Roberts RW. La glucosamina allevia i dolori articolari di artrite? J Fam Pract. 2003 52:645-7.
  84. Bruyere O, Honore A, Ethgen O, et al. correlazione fra severità radiografica dell'osteoartrite del ginocchio e progressione di malattia di futuro. Risultati a partire dai 3 anni futuri, studio controllato con placebo che valuta l'effetto del solfato della glucosamina. Osteoartrite & cartilagine. 2003 gennaio; 11(1): 1-5.
  85. Miller G, Rejeski W, Williamson J, et al. La prova di promozione di artrite, di dieta e di attività (ADATTI): progettazione, spiegazione razionale e risultati della linea di base. Controlli le prove di Clin. 2003 agosto; 24(4): 462-80.
  86. Braham R, Dawson B, Goodman C. L'effetto del completamento della glucosamina sulla gente che avverte dolore regolare del ginocchio. Med di sport del Br J . 2003 febbraio; 37(1): 45-9.
  87. Uso del solfato di Pavelka K, di Gatterova J, di Olejarova m., di Machacek S, di Giacovelli G, di Rovati L. Glucosamine e ritardo della progressione dell'osteoartrite del ginocchio: un di tre anni, randomizzato, controllato con placebo, studio di prova alla cieca. Med dell'interno dell'arco. 2002 162:2113-23.
  88. Reginster J, Deroisy R, Rovati L, et al. effetti a lungo termine del solfato della glucosamina sulla progressione di osteoartrite: un test clinico randomizzato e controllato con placebo. Lancetta. 2001 357:251-6.
  89. Bietola J, Dieppe P. Glucosamine per l'osteoartrite: magia, campagna pubblicitaria, o confusione? BMJ. 16 giugno 2001; 322(7300): 1439-1440.
  90. Nahin RL, Se di Straus. Ricerca su medicina complementare ed alternativa: problemi e potenziale. BJM. 20 gennaio 2001; 322(7279): 161-4.
  91. Mazieres B, Combe B, Phan Van A, Tondut J, solfato di Grynfeltt M. Chondroitin nell'osteoartrite del ginocchio: un futuro, la prova alla cieca, placebo ha controllato lo studio clinico multicentrato. J Rheumatol. 2001 gennaio; 28(1): 173-81.
  92. Debi R, Robinson D, agar G, BAVAGLIO di Halperin N. per l'osteoartrite del ginocchio - uno studio prospettivo. Harefuah. 2000 15 marzo; 138(6): 451-3, 518.
  93. McAlindon TE, mp della valle della La, Gulin JP, distacco di Felson. Glucosamina e condroitina per il trattamento dell'osteoartrite. JAMA. 2000 15 marzo; 283(11): 1469-75.
  94. BF di Leeb, Schweitzer H, Montag K, Smolen JS. Una meta-analisi del solfato della condroitina nel trattamento di OA. J Rheumatol. 2000 gennaio; 27(1): 205-11.
  95. Leffler CT. Filippi AF, SG di Leffler, Mosure JC, palladio di Kim. Glucosamina, ascorbato del manganese e della condroitina per la malattia di giunto degenerante del ginocchio o lombo-sacrale: un randomizzato, prova alla cieca, studio pilota controllato con placebo. Mil Med. 1999 febbraio; 164(2): 85-91.
  96. Connett. DL, Arnold WJ, JUNIOR di Hollister. Trattamenti alternativi e malattia reumatica. Rheum DIS del toro. 1999 48(7):1-3.
  97. il da Camara cc, Dowless GV. Solfato della glucosamina per l'osteoartrite. Ann Pharmacother. 1998 maggio; 32(5): 580-7.
  98. SN di Qiu GX, di Gao, Giacovelli G, Rovati L, Setnikar I. Efficacy e sicurezza del solfato della glucosamina contro ibuprofene in pazienti con l'osteoartrite del ginocchio. Arzneimit-telforschung. 1998 maggio; 48(5): 469-74.
  99. McAlindon T, Felson D. Nutrition: fattori di rischio per l'osteoartrite. Ann Rheum Dis. 1997 56:397-402.
  100. Muller-Fasbender, H, et al.; Il solfato della glucosamina ha confrontato ad ibuprofene nell'osteoartrite del ginocchio. Cartilagine di osteoartrite. 1997 luglio; 56(7): 397-400.
  101. Morreale P, Manopulo R, Galati m., Boccanera L, Saponati G, Bocchi L. Comparison dell'efficacia antinfiammatoria del solfato della condroitina e del sodio di diclofenac in pazienti con l'osteoartrite del ginocchio. J Rheumatol. 23 agosto 1996; (8): 1385-91.
  102. Bucsi L, povero G. Efficacy e la tollerabilità della condroitina orale solfona come droga ad azione lenta sintomatica per l'osteoartrite (SYSADOA) nel trattamento dell'osteoartrite del ginocchio.Cartilagine di osteoartrite. 1998 maggio; 6 supplementi A: 31-6.
  103. La CC di Miller, glucosamina di Richardson J. Does allevia i dolori articolari di artrite? J Fam Pract. 2003 52:645-7.
  104. Tratti la C, Moskowitz R. Nutraceuticals come agenti terapeutici nell'osteoartrite. Il ruolo della glucosamina, del solfato della condroitina e dell'idrolizzato del collagene. Nord del Rheum DIS Clin. 1999 25:379-95.
  105. Palladio di Uebelhart D, di Thonar E, di Delmas, et al. condroitine 4 e solfato 6: Una droga ad azione lenta sintomatica per l'osteoartrite inoltre ha proprietà di modificazione strutturali. Osteoartrite & cartilagine. 1997 5:70.
  106. Verbruggen G, Goemaere S, EM di Veys. Il solfato S/DMOAD (droga di modificazione di osteoartrite malattia/della struttura della condroitina (OA)) nel trattamento di OA del dito congiunge. Osteoartrite & cartilagine. 1997 5:70.
  107. D'Ambrosia E, casa B, Bompani R, Scali G, solfato di Scali M. Glucosamine: una ricerca clinica controllata nell'artrosi. Pharmatherapeutica. 1981;2(8):504-8.
  108. Crolle G, D'Este. Solfato della glucosamina per la gestione dell'artrosi. Curr Med Res Opin. 1980 7:104-9.
  109. Vajaradul Y. Valutazione clinica della prova alla cieca della glucosamina intra-articolare in pazienti esterni con il gonarthrosis. Clin Ther . 1981;3(5):336-43.
  110. Pujalte JM, PE di Llavore, STRUTTURA di Ylescupidez. Valutazione clinica della prova alla cieca del solfato orale della glucosamina nel trattamento di base di osteoartrosi. Curr Med Res Opin . 1980;7(2):110-14.
  111. Singh G, Miller JD, Lee FH, Pettitt D, Russell Mw. Prevalenza dei fattori di rischio della malattia cardiovascolare fra gli adulti degli Stati Uniti con l'osteoartrite auto-riferita: dati dalla terza indagine nazionale dell'esame di nutrizione e di salute. Cura di J Manag. 2002 ottobre; 8 (15 supplementi): S383-91.
  112. Disponibile a: http://www.lef.org/magazine/mag99/oct99-cover.html ha acceduto al marzo 2006
  113. Disponibile a: http://www.lef.org/magazine/mag2001/jan2001_report_cox2_1.html ha acceduto al marzo 2006
  114. Hendler ss, Rorvik D. PDR per i supplementi nutrizionali, primo Ed. Montvale, NJ: Economia medica Co; 2001:149.
  115. Mayatepek E, Paul K, Leichsenring m., et al. influenza di dietetico (n-3) - acidi grassi polinsaturi su leucotriene B4 e sintesi della prostaglandina E2 e corso della tubercolosi sperimentale in cavie. Infezione. 1994 marzo; 22(2): 106-12.
  116. Ferretti A, VP di Flanagan, Reeves VB. Avvenimento della prostaglandina E3 in urina umana come conseguenza di ingestione marina dell'olio: gas - cromatografico - prova spettrometria di massa. Acta di Biochim Biophys. 15 aprile 1988; 959(3): 262-8.
  117. Disponibile a: http://www.lef.org/magazine/mag2004/jun2004_ch_01.htm ha acceduto al marzo 2006
  118. Chilowatt di Rizzo R, di Grandolfo m., di Godeas C, di Jones, Vittur F. Calcium, zolfo e distribuzione dello zinco in cartilagine equina articolare normale ed artritica: uno studio indotto da radiazioni dell'emissione dei raggi x del sincrotrone (SRIXE). J Exp Zool. 1° settembre 1995; 273(1): 82-6.
  119. Murav'ev I, ms di Venikova, Pleskovskaia GN, TUM di Riazantseva, Sigidin I. Effect di solfossido dimetilico e del sulfone dimetilico su un processo distruttivo nei giunti dei topi con l'artrite spontanea. Patol Fiziol Eksp Ter. 1991 marzo-aprile; (2): 37-9.
  120. RM di Lawrence. Methylsulfonylmethane (MSM): uno studio di prova alla cieca sul suo uso nell'artrite degenerante. Med antinvecchiamento di Int J. 1998 1:50.
  121. CA del dollaro. C'è una base scientifica per gli effetti terapeutici dei repens del serenoa in iperplasia prostatica benigna? Meccanismi di azione. J Urol . 2004 novembre; 172 (5 pinte 1): 1792-9.
  122. EM del gong, Gerber GS. Ha visto il palmetto e l'iperplasia prostatica benigna. J Chin Med. 2004 32(3):331-8.
  123. Gerber GS, Fitzpatrick JM. Il ruolo di un estratto lipido-sterolic di repens del Serenoa in gestione dei sintomi più bassi dell'apparato urinario si è associato con l'iperplasia prostatica benigna. BJU Int . 2004 agosto; 94(3): 338-44.
  124. Boyle P, Robertson C, Lowe F, meta-analisi di Roehrborn C. Updated dei test clinici dell'estratto dei repens del Serenoa nel trattamento dell'iperplasia prostatica benigna sintomatica. BJU Int. 2004 aprile; 93(6): 751-6.
  125. Appassiscono TJ, Ishani A, Rutks I, MacDonald R. Phytotherapy per l'iperplasia prostatica benigna. Salute pubblica Nutr . 2000 dicembre; 3 (4A): 459-72.
  126. Gerber G. ha visto il Palmetto per il trattamento degli uomini con i sintomi più bassi dell'apparato urinario. J Urol 2000 maggio; 163(5): 1408-12 (rassegna)
  127. Al-Shukri SH, Deschaseaux P, Kuzmin IV, Amdiy RR. Effetti urodinamici iniziali dell'estratto lipido-sterolic di repens del Serenoa (Permixon (R)) in pazienti con i sintomi più bassi dell'apparato urinario dovuto l'iperplasia prostatica benigna.Carcinoma della prostata DIS prostatico. 2000 novembre; 3(3): 195-199.
  128. Goepel m., Hecker U, Krege S, Rubben H, Michel MC. Ha visto gli estratti del palmetto potente e noncompetitively inibiscono alpha1-adrenoceptors umano in vitro. Prostata . 15 febbraio 1999; 38(3): 208-15.
  129. Debruyne F, Koch G, Boyle P, et al. [confronto di un agente phytotherapeutic (Permixon) con un alfa-bloccante (tamsulosina) nel trattamento dell'iperplasia prostatica benigna: uno studio internazionale randomizzato di un anno]. Prog Urol. 2002 giugno; 12(3): 384-92; discussione 394-4. Francese.
  130. I segni LS, Partin aw, Epstein JI, et al. effetti dell'hanno visto il palmetto di erbe mescolare dentro gli uomini con l'iperplasia prostatica benigna sintomatica. J Urol. 2000 maggio; 163(5): 1451-6.
  131. Carraro JC, Raynaud JP, Koch G, et al. confronto di fitoterapia (Permixon) con il finasteride nel trattamento dell'iperplasia benigna della prostata: uno studio internazionale randomizzato di 1.098 pazienti. Prostata. 1996 ottobre; 29(4): 231-40.
  132. JV dei veli Navarrete R, di Garcia Cardoso, Barat A, Manzarbeitia F, Lopez Farre A. BPH ed infiammazione: effetti farmacologici di Permixon sugli indicatori infiammatori istologici e molecolari. Risultati di doppia analisi clinica pilota cieca. EUR Urol. 2003 novembre; 44(5): 549-55.
  133. Veltri RW, segni LS, Miller MC, et al. ha visto che il palmetto altera le misure nucleari che riflettono il contenuto del DNA negli uomini con BPH sintomatico: prova per un meccanismo molecolare possibile. Urologia. 2002 ottobre; 60(4): 617-22.
  134. Giannakopoulos X, Baltogiannis D, Giannakis D, et al. L'estratto lipidosterolic di repens del Serenoa nel trattamento dell'iperplasia prostatica benigna: un confronto di due regimi di dosaggio. Adv Ther. 2002 novembre-dicembre; 19(6): 285-96.
  135. Oki T, Suzuki m., Nishioka Y, Yasuda A, Umegaki K, Yamada S. Effects di ha visto l'estratto del palmetto sul riflesso della minzione dei ratti e della sua attività obbligatoria del ricevitore autonomo. J Urol. 2005 aprile; 173(4): 1395-9.
  136. Pytel IuA, Na di Lopatkin, Gorilovskii LM, Vinarov AZ, Sivkov avoirdupois, Medvedev aa. [I risultati del trattamento a lungo termine del permixon in pazienti con i sintomi di disfunzione più bassa degli apparati urinari dovuto l'iperplasia prostatica benigna]. Urologiia. 2004 marzo-aprile; (2): 3-7.
  137. Aliaev IuG, Vinarov AZ, Lokshin chilolitro, Spivak LG. [Esperienza quinquennale di cura dei pazienti con i pazienti prostatici di iperplasia con il permixone (repens “Pierre Fabre Medicament del Serenoa)]. Urologiia. 2002 gennaio-febbraio; (1): 23-5.
  138. Stepanov VN, LA di Siniakova, Sarrazin B, Raynaud JP. Efficacia e tollerabilità dell'estratto lipidosterolic di repens del Serenoa (Permixon) in iperplasia prostatica benigna: un confronto della prova alla cieca di due regimi di dosaggio. Adv Ther. 1999 settembre-ottobre; 16(5): 231-41.
  139. Appassiscono TJ, Ishani A, il G rigido, MacDonald la R, Lau J, Mulrow C. hanno visto gli estratti del palmetto per il trattamento dell'iperplasia prostatica benigna: una rassegna sistematica. JAMA. 11 novembre 1998; 280(18): 1604-9.
  140. Plosker GL, Brogden Marina militare. Repens del Serenoa (Permixon). Una rassegna della sue farmacologia ed efficacia terapeutica in iperplasia prostatica benigna.Invecchiare delle droghe. 1996 novembre; 9(5): 379-95.
  141. Gerber G, Kuznetsov D, Johnson B, Burstein, J. Randomized, prova alla cieca, prova controllata con placebo di ha visto il Palmetto negli uomini con i sintomi più bassi dell'apparato urinario. Urologia. 2001 58:960–965.
  142. Popa G, Hagele-Kaddour H, Walther C. [efficacia di una preparazione combinata del Sabal-urtica nel trattamento sintomatico dell'iperplasia prostatica benigna. Risultati di uno studio di prova alla cieca controllato con placebo]. Med di MMW Fortschr. 6 ottobre 2005; 147 supplementi 3:103-8.
  143. Il sabal di Sokeland J. Combined e l'estratto del urtica hanno paragonato al finasteride negli uomini con l'iperplasia prostatica benigna: analisi del volume della prostata e del risultato terapeutico. BJU Int. 2000 settembre; 86(4): 439-42.
  144. Odenthal KP. Fitoterapia dell'iperplasia prostatica benigna (BPH) con il serrulata del Cucurbita, di hypoxis, di Pygeum, del Urtica e del Sabal (repens del Serenoa). Ricerca in fitoterapia. 1996 10/SUPPL. 1 (S141-S143)
  145. Efficacia di Lopatkin N, di Sivkov A, di Walther C. Long-term e sicurezza di una combinazione di estratto del urtica e del sabal per i sintomi più bassi dell'apparato urinario--un controllato con placebo, prova alla cieca, prova multicentrata. Mondo J Urol. 2005 giugno; 23(2): 139-46.
  146. Impedire le malattie della prostata negli anziani che usando gli ormoni e i nutriceuticals. Maschio di invecchiamento. 2004 giugno; 7(2): 155-69.
  147. Ellem SJ, GP di Risbridger. Aromatasi e carcinoma della prostata. Minerva Endocrinol .2006 marzo; 31(1): 1-12.
  148. Harkonen PL, SI di Makela. Ruolo degli estrogeni in via di sviluppo di carcinoma della prostata. Biochimica Mol Biol dello steroide di J. 2004 novembre; 92(4): 297-305.
  149. GP di Risbridger, Bianco JJ, Ellem SJ, McPherson SJ. Estrogeni e carcinoma della prostata. Cancro di Endocr Relat . 2003 giugno; 10(2): 187-91.
  150. Krzeski T, Kazon m., Borkowski A, Witeska A, estratti di Kuczera J. Combined del africanum di Pygeum e di urtica dioica nel trattamento dell'iperplasia prostatica benigna: un confronto della prova alla cieca di due dosi. Clin Ther . 1993 novembre-dicembre; 15(6): 1011-20.
  151. Junior di Vahlensieck W, PAGINA di Fabricius, inferno U. [terapia farmacologica dell'iperplasia prostatica benigna]. Med di Fortschr. 10 novembre 1996; 114(31): 407-11.
  152. Katz EA. Approcci flavonoidi e botanici a salute della prostata. Med del complemento di J Altern. 2002 dicembre; 8(6): 813-21.
  153. Appassiscono TJ, Ishani A, Rutks I, MacDonald R. Phytotherapy per l'iperplasia prostatica benigna. Salute pubblica Nutr . 2000 dicembre; 3 (4A): 459-72.
  154. Sokeland J, Albrecht J. [combinazione di estratto del Urtica e del Sabal contro il finasteride in iperplasia prostatica benigna (Aiken mette in scena la I a II). Confronto di efficacia terapeutica in uno studio di prova alla cieca da un anno]. Urologe A. 1997 luglio; 36(4): 327-33.
  155. Schneider HJ, Honold E, Masuhr T. [trattamento dell'iperplasia prostatica benigna. Risultati di uno studio di trattamento con la combinazione phytogenic di estratto WS 1473 del Sabal e di estratto WS 1031 del Urtica nelle pratiche urologiche di specialità]. Med di Fortschr. 30 gennaio 1995; 113(3): 37-40.
  156. Junior di Vahlensieck W, PAGINA di Fabricius, inferno U. [terapia farmacologica dell'iperplasia prostatica benigna]. Med di Fortschr. 10 novembre 1996; 114(31): 407-11.
  157. HG di Preuss, Marcusen C, Regan J, Klimberg IW, TUM di Welebir, Jones WA. Prova randomizzata di una combinazione di prodotti naturali (cernitin, ha visto il palmetto, il B-sitosterolo, la vitamina E) sui sintomi dell'iperplasia prostatica benigna (BPH). Int Urol Nephrol. 2001 33(2):217-25.
  158. Breza J, Dzurny O, Borowka A, et al. efficacia ed accettabilità di tadenan (estratto di africanum di Pygeum) nel trattamento dell'iperplasia prostatica benigna (BPH): una prova multicentrata in Europa centrale. Curr Med Res Opin. 1998 14(3):127-39.
  159. Appassiscono TJ, Ishani A, Mac Donald la R, Rutks I, africanum rigido di G. Pygeum per l'iperplasia prostatica benigna (rassegna di Cochrane). La biblioteca di Cochrane. Edizione 3. Chichester, Regno Unito di volume: John Wiley & figli, srl; 2004.
  160. Effetto di Santa Maria m., di Paciucci B, di Reventos P, di Morote R, di Thomson O. Antimitogenic degli estratti di africanum di Pygeum sulle linee cellulari prostatiche umane del cancro e espianti dall'iperplasia prostatica benigna. Arco specialmente Urol. 2003 maggio; 56(4): 369-78.
  161. Konrad L, Muller HH, Lenz C, Laubinger H, Aumuller G, Lichius JJ.
    Effetto antiproliferativo sulle cellule di carcinoma della prostata umane da un estratto della radice dell'ortica bruciante (urtica dioica). Med di Planta. 2000 febbraio; 66(1): 44-7.
  162. Riehemann K, Behnke B, gli estratti di Schulze-Osthoff K. Plant dall'ortica bruciante (urtica dioica), un rimedio antirheumatic, inibisce il fattore di trascrizione proinflammatory N-F-kappaB. FEBS Lett. 8 gennaio 1999; 442(1): 89-94.
  163. Lichius JJ, Muth C. Gli effetti inibitori degli estratti della radice di urtica dioica sull'iperplasia prostatica sperimentalmente indotta nel topo. Med di Planta. 1997 agosto; 63(4): 307-10.
  164. Yablonsky F, Nicolas V, Riffaud JP, effetto di Bellamy F. Antiproliferative dell'estratto di africanum di Pygeum sui fibroblasti prostatici del ratto.J Urol 1997 giugno; 157(6): 2381-7.
  165. Berges RR, Kassen A, Senge T. Treatment dell'iperplasia prostatica benigna sintomatica con beta-sitosterolo: seguito di 18 mesi. BJU Int. 2000 maggio; 85(7): 842-6. PMID 10792163
  166. Berges RR, Windeler J, Trampisch HJ, Senge T. Randomised, controllato con placebo, test clinico della prova alla cieca di beta-sitosterolo in pazienti con l'iperplasia prostatica benigna. Gruppo di studio di Beta-sitosterolo. Lancetta. 17 giugno 1995; 345(8964): 1529-32. PMID 7540705
  167. Klippel KF, Hiltl dm, Schipp B. Un multicentric, controllato con placebo, test clinico della prova alla cieca di beta-sitosterolo (fitosterolo) per il trattamento dell'iperplasia prostatica benigna. BPH-fito gruppo di studio tedesco. Br J Urol. 1997 settembre; 80(3): 427-32. PMID 9313662
  168. Appassiscono TJ, MacDonald la R, Ishani il A. beta-sitosterolo per il trattamento dell'iperplasia prostatica benigna: una rassegna sistematica. BJU Int. 1999 giugno; 83(9): 976-83. PMID 10368239
  169. Appassisce T, Ishani A, MacDonald la R, il G rigido, Mulrow la C, Beta-sitosteroli di Lau J. per l'iperplasia prostatica benigna. Rev. 2000 del sistema della base di dati di Cochrane; (2): CD001043. PMID 10796740
  170. von Holtz RL, CS di Fink, Awad ab. Beta-sitosterolo attiva il ciclo della sfingomielina ed induce gli apoptosi in cellule di carcinoma della prostata umane di LNCaP. Cancro di Nutr. 1998; 32(1): 8-12. PMID 9824850
  171. Awad ab, CS di Fink, Williams H, Kim U. In vitro e in vivo (effetti dei topi di SCID) dei fitosteroli sulla crescita e sulla diffusione delle cellule umane del carcinoma della prostata PC-3. Cancro Prev di EUR J. 2001 dicembre; 10(6): 507-13. PMID 11916349
  172. Awad ab, Gan Y, CS di Fink. Effetto di beta-sitosterolo, uno sterolo vegetale, su crescita, sulla fosfatasi 2A della proteina e sulla fosfolipasi D in cellule di LNCaP. Cancro di Nutr. 2000; 36(1): 74-8. PMID 10798219
  173. Nakase S, Takenaka K, Hamanaka T, Kimura M. Effects dell'polline-estratto di Cernilton sul muscolo liscio uretrale e sull'esemplare neuromuscolare diaframmatico. Pharmacol in foglio Jpn. 1988;91:385-92.
  174. Ito R, Ishii m., S.Y, et al. azione ipertrofica di Antiprostatic dell'polline-estratto di Cernilton. Pharmacometrics. 1986;31:1-11.
  175. Kimura m., Kimura I, Nakase K, Sonobe T, attività di Mori N. Micturition dell'estratto del polline: effetti contrattili sulla vescica ed effetti inibitori sul muscolo liscio uretrale del topo e del maiale. Med di Planta. 1986 aprile; (2): 148-51.
  176. Loschen G, Ebeling L. Inhibition della cascata dell'acido arachidonico dall'estratto di polline della segale. Arzneimittelforschung. 1991 febbraio; 41(2): 162-7.
  177. Tunn S, metabolismo di Krieg M. Hormone nella prostata umana. In: Vahlensieck W, Rutishauser G, eds. Malattie benigne della prostata. New York, NY: Thieme Medical Publishers, Inc.; 1992:17-21.
  178. Dutkiewicz S. Usefulness di Cernilton nel trattamento dell'iperplasia prostatica benigna. Int Urol Nephrol. 1996;28(1):49-53.
  179. Yasumoto R, Kawanishi H, Tsujino T, et al. valutazione clinica del trattamento a lungo termine facendo uso dell'estratto del polline di cernitin in pazienti con l'iperplasia prostatica benigna. Clin Ther. 1995 gennaio-febbraio; 17(1): 82-7.
  180. CA del dollaro, Cox R, Rees RW, Ebeling L, John A. Treatment dell'ostruzione del tratto di uscita dovuto l'iperplasia prostatica benigna con l'estratto del polline, cernilton. Una prova alla cieca, studio controllato con placebo. Br J Urol. Del 1990 ottobre; 66(4): 398-404.
  181. Habib FK, Ross m., CA del dollaro, Ebeling L, valutazione in vitro dell'estratto del polline, cernitin T-60 di Lewenstein A., nel regolamento di crescita delle cellule della prostata. Br J Urol. Del 1990 ottobre; 66(4): 393-7.