Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine novembre 2006

immagine

Mirtillo

Protezione mirata a per gli occhi, i vasi sanguigni ed il cuore Da Debra Fulghum Bruce, PhD

Per molti secoli, gli erboristi hanno raccomandato il mirtillo (vaccinium myrtillus) per il rafforzamento della visione ed il trattamento degli stati di salute quali diarrea, costipazione ed i calcoli renali. I risultati recenti della ricerca suggeriscono che il mirtillo possieda una gamma ancora più vasta di proprietà terapeutiche, dovente in parte al suo contenuto dei phytochemicals curativi chiamati antociani.

Potere antiossidante degli antociani

Gli antociani (dalle parole greche per “la pianta„ e “il blu ") sono i coloranti universali e solubili in acqua responsabili delle tonalità rosse, porpora e blu vedute in molti frutta, verdure e fiori. Gli scienziati hanno identificato più di 600 antociani ed ogni frutta e verdura ha un profilo distinto dell'antociano con un modello specifico di distribuzione. L'antociano livella la gamma da 0,25 mg per 100 grammi di peso fresco in pere a 500 mg per 100 grammi di peso fresco in mirtilli. I frutti che sono i più ricchi in antociani sono forte (blu scuro, porpora, o il nero) bacche colorate come il mirtillo.1

Gli studi indicano che gli antociani del mirtillo promuovono le sanità fortificando le pareti del vaso sanguigno. Ciò contribuisce a migliorare il flusso sanguigno ai vasi sanguigni minuscoli che tengono gli occhi sani come pure ai più grandi vasi sanguigni che contribuiscono a mantenere la circolazione ottimale in tutto il corpo. Ancora, questi phytochemicals rinforzano il collagene, una componente critica della struttura di pelle, il tendine, l'osso, la cartilagine ed altri tessuti connettivi.2

Gli antociani appartengono al più grande gruppo di polifenoli della pianta chiamati flavonoidi, che comprende circa 4.000 composti responsabili dei colori dei frutti e dei fiori. I flavonoidi sono antiossidanti potenti che contribuiscono a difendere il corpo contro i fattori di sforzo interni ed esterni. Gli antiossidanti ricambiano gli effetti dei processi normali di malattia e di invecchiamento neutralizzando i radicali liberi, dei i prodotti chimici instabili e spesso ricchi d'ossigeno prodotti dall'ente. I radicali liberi potenzialmente nocivi sono generati come sottoprodotti dell'ossidazione (il processo cellulare di bruciatura del combustibile) ed hanno uno o più elettroni spaiati, che li rende altamente reattivi. I radicali liberi possono danneggiare il DNA e le componenti mitocondrio-critiche di tutti tessuto-dall'alterazione della loro struttura chimica. Gli antiossidanti sembrano neutralizzare gli effetti distruttivi dei radicali liberi, così riducendo il rischio di alcune malattie croniche.3,4

I flavonoidi come quelli trovati in mirtillo inoltre contribuiscono ad impedire l'ossidazione di LDL (lipoproteina a bassa densità) ed a migliorare la disfunzione endoteliale, che è spesso un precursore ad aterosclerosi ed a trombosi.5 risultati endoteliali di disfunzione da danneggiamento ossidativo delle cellule endoteliali che allineano la superficie interna delle arterie e delle vene, che conduce ad un'accumulazione di placca che può restringere o bloccare i vasi sanguigni. Il mirtillo è ricco di altri composti fenolici che contribuiscono a proteggere sia dal lipido che dall'ossidazione della proteina.4,6

Ricchi in quercetina ed in resveratroli

Il mirtillo è una fonte ricca di quercetina, un bioflavonoide che gli aiuti rinforzano i capillari. Gli studi hanno indicato che la quercetina ed altri flavonoidi modificano le risposte antinfiammatorie, impediscono l'aggregazione dell'ossidazione di LDL e della piastrina e promuovono il rilassamento del muscolo liscio cardiovascolare. Queste azioni possono contribuire ad impedire i termini cardiovascolari quali aterosclerosi, ipertensione e l'aritmia.7

La quercetina può contribuire ad impedire la cataratta diabetica, che produce l'appannamento della lente di occhio.Una cataratta di 8 diabetici è causata da sorbitolo elevato all'interno della lente di occhio, che poi è catalizzata dalla riduttasi dell'aldoso, da un enzima normalmente presente nell'occhio e da altre parti del corpo. I ricercatori hanno trovato che la quercetina ed i suoi derivati sono inibitori potenti della riduttasi dell'aldoso.

Inoltre, le bacche da questo nativo deciduo basso a crescita dell'arbusto in Europa settentrionale sono imballate con i resveratroli, un antiossidante naturale con le azioni antinfiammatorie, anti-cancerogene e immunomodulatorie. Il resveratrolo è sia chemopreventive che chemioterapeutico.9 tentativi di Chemoprevention di usare i composti del sintetico e naturali da intervenire nelle fasi iniziali del cancro, prima della malattia dilagante comincia. Gli agenti di Chemopreventive possono impedire o fermare le mutazioni genetiche che conducono a cancro come pure ai processi che conducono all'eccessiva replica delle cellule danneggiate.10 in vivo, il resveratrolo è stato indicato per bloccare il processo a più gradi di carcinogenesi nelle varie fasi e per sopprimere l'inizio del tumore, la promozione e la progressione.11,12

Il resveratrolo offre altri benefici pure. Come phytoestrogen-che è, una sostanza che imita alcuni degli effetti di estrogeno ma senza suoi effetto-resveratroli laterali nocivi ha proprietà neuroprotective e chemoprotective.13 negli studi completi, il resveratrolo è stato indicato a legatura ai ricevitori dell'estrogeno, che possono offrire la protezione contro la crescita del tumore.12

Inoltre, il mirtillo è una fonte ricca di altri composti bioactive che inibiscono la crescita dei microrganismi nocivi quali gli agenti patogeni virali e batterici.14

Come i mirtilli ed i mirtilli rossi, la frutta del mirtillo è caricata con i tannini (proantocianidine), prodotti chimici del tipo di astringente che contribuiscono a rinforzare i capillari ed il tessuto connettivo. Le proantocianidine hanno strutture molecolari uniche che esibiscono l'attività batterica potente di anti-adesione.15 tannini, che sono inoltre abbondanti nel nero ma non in tè verde, hanno lenire gli effetti antinfiammatori sul tratto gastrointestinale e parecchi studi suggeriscono che i tannini possano impedire le malattie orali e le cavità dentarie.16

Altri effetti benefici del mirtillo

I prodotti del mirtillo sono utilizzati in Europa per promuovere la visione migliorata. Gli antociani ed altri composti di guarigione nell'aiuto del mirtillo riducono la permeabilità dei vasi sanguigni minuscoli chiamati capillari mentre aumentano la resistenza capillare. L'azione vasoprotective del mirtillo migliora la funzione visiva, aumenta il flusso sanguigno alle navi degli occhi, protegge le retine degli occhi e migliora la produzione del rhodopsin, una proteina necessaria per la visione vicina.8

Il danno ossidativo da luce solare e dal fumo aumenta il rischio di cataratte e la degenerazione maculare, una malattia della retina che può condurre a cecità. L'attività antiossidante e le azioni distabilizzazione del mirtillo sono state riferite per essere utili nell'impedire e nel trattamento dei disordini oftalmologici quali retinopatia, degenerazione maculare e la cataratta diabetiche.17

Poiché il mirtillo riduce la fragilità dei capillari e sostiene la formazione di nuovi capillari, può avvantaggiare gli individui con una circostanza chiamata insufficienza venosa cronica, una circostanza simile alle vene varicose che è segnata dai sintomi dell'edema, dei cambiamenti di pelle e dell'ulcerazione venosa. L'insufficienza venosa cronica può essere causata tramite guasto della gamba più bassa venato per lavorare efficientemente.

In Germania, la frutta del mirtillo è usata per trattare i casi delicati di diarrea come pure per dire e di infiammazione della gola.18 inoltre è usato per inibire i vari mediatori infiammatori, compreso istamina, le proteasi, i leucotrieni e le prostaglandine. La ricerca limitata suggerisce che il mirtillo possa ridurre i sintomi connessi con la sindrome premestruale e migliorare le malattie fibrocystic del seno.

Mentre la maggior parte delle prove scientifiche hanno messo a fuoco sulla componente della bacca del mirtillo, le foglie del mirtillo possono similarmente avere proprietà utili. I risultati indicano che un composto ha chiamato il glucoquinine, che è trovato in mirtillo ed altre foglie della bacca, aiuti per abbassare i livelli della glicemia e per limitare così il glycation.19 Glycation sono un processo patologico che accade quando il glucosio lega alle molecole di proteina ed altera sia la loro struttura che la funzione, con conseguente formazione di proteine non funzionante nel corpo. I livelli elevati della glicemia conducono alle reazioni più offensive di glycation ed allo sforzo ossidativo aumentato.20 Glycation sono implicati nel danno macromolecolare e nei cambiamenti biochimici che si presentano con invecchiamento e disordini relativi all'età.21 mentre il glycation accelera invecchiare e le malattie quali la cataratta e l'aterosclerosi, abbassare i livelli della glicemia può ridurre il rischio di queste malattie croniche e rallentare il processo fisiologico di invecchiamento.

Berry Extracts Fight Cancer

Il processo dell'angiogenesi è essenziale per la crescita e la metastasi dilaganti del tumore e così rappresenta una giuntura critica nello sviluppo di controllo del cancro. La maggior parte della angiogenesi di controllo di fattore importante è fattore di crescita endoteliale vascolare. In uno studio pubblicato nella ricerca del radicale libero del giornale, gli scienziati che hanno confrontato sei mirtilli estratto-selvaggi della bacca, il mirtillo, il mirtillo rosso, la bacca di sambuco, il seme del lampone e fragola-e un estratto di proantocianidina del seme dell'uva hanno concluso che le bacche commestibili hanno proprietà chemopreventive potenti. Dei frutti studiati, gli estratti di mirtillo selvaggio ed il mirtillo hanno posseduto la più grande attività antiossidante, sebbene tutti i frutti fossero trovati per alterare l'angiogenesi.22

Uno studio giapponese pubblicato nel 2003 ha concluso quello fra gli estratti di 10 bacche commestibili, l'estratto del mirtillo era il più efficace nell'inibizione della crescita della leucemia e delle cellule di tumore del colon umane inducendo gli apoptosi (morte programmata delle cellule) in vitro. Degli estratti provati, l'estratto del mirtillo ha contenuto i composti più fenolici (antociani compresi) ed ha esibito la più grande attività nella pulizia dei radicali liberi.23

In un mazzo degli studi, i ricercatori di Indiana University hanno studiato gli effetti del mirtillo, del chokeberry e della bacca di sambuco sulle arterie coronarie. Hanno trovato che gli estratti della bacca, nelle concentrazioni probabilmente da trovare nella circolazione sanguigna umana dopo l'ingestione dei questi composti, possono aumentare la disponibilità di ossido di azoto, conducente al miglioramento nel sistema arterioso coronario. I fattori che promuovono il sistema endoteliale arterioso dell'ossido di azoto e sopprimono la formazione di radicali senza ossigeno sono pensati per offrire i benefici cardiovascolari e malattia-preventivi sostanziali.24

Conclusione

Una ricchezza degli studi scientifici conferma che il mirtillo può tenere i numerosi benefici per quelli che cercano di ottimizzare la loro salute e benessere. Il contenuto nei ricchi del mirtillo degli antociani, della quercetina e dei resveratroli può offrire la protezione mirata a per gli occhi, i vasi sanguigni e l'apparato cardiovascolare. Ulteriormente, alcuni studi suggeriscono che il mirtillo possa contribuire ad evitare l'infezione ed a contribuire a proteggere da cancro.

Il mirtillo sembra essere sicuro e non ha interazioni della droga conosciute. Una dose supplementare suggerita è un quotidiano della capsula di mg 100 (o come raccomandato dal vostro professionista di sanità) di un estratto del mirtillo standardizzato per contenere gli antociani di 25%.

La nota del redattore: I mirtilli ed altre bacche contengono molte delle stesse fito-sostanze nutrienti bioactive trovate in mirtillo.

Riferimenti

1. Macheix J, Fleuriet A, Billot J. Fruit Phenolics. Boca Raton, FL: Stampa di CRC; 1990.

2. Lazze MC, Pizzala R, Savio m., et al. antociani protegge da danno del DNA indotto dal tert-butilico-perossido d'idrogeno in cellule del muscolo liscio e del tumore epatico del ratto. Ricerca di Mutat. 5 febbraio 2003; 535(1): 103-15.

3. Bagchi D, Sen CK, Bagchi m., Atalay proprietà Anti-angiogeniche, antiossidanti ed anti-cancerogene del M. di una di una bacca ricca d'antociano novella estrae la formula. Biochimica (Mosc.). 2004 gennaio; 69(1): 75-80.

4. Hou DX. Meccanismi potenziali del chemoprevention del cancro dagli antociani. Curr Mol Med. 2003 marzo; 3(2): 149-59.

5. Chou EJ, Keevil JG, Aeschlimann S, et al. effetto di ingestione di succo d'uva porpora sulla funzione endoteliale in pazienti con la coronaropatia. J Cardiol. 1° settembre 2001; 88(5): 553-5.

6. Viljanen K, Kylli P, Kivikari R, Heinonen M. Inhibition di proteina e di ossidazione del lipido in liposomi dai composti fenolici della bacca. Alimento chim. di J Agric. 1° dicembre 2004; 52(24): 7419-24.

7. Junior di Middleton E, Kandaswami C, Theoharides TC. Gli effetti dei flavonoidi della pianta sulle cellule di mammiferi: implicazioni per infiammazione, la malattia cardiaca ed il cancro. Rev. 2000 di Pharmacol dicembre; 52(4): 673-751.

8. KA capo. Le terapie naturali per i disordini oculari, parte due: cataratte e glaucoma. Altern Med Rev. 2001 aprile; 6(2): 141-66.

9. Martin AR, Villegas I, casa C, de la Lastra CA della La. Il resveratrolo, un polifenolo trovato in uva, sopprime il danno ossidativo e stimola gli apoptosi durante l'infiammazione colica iniziale in ratti. Biochimica Pharmacol. 1° aprile 2004; 67(7): 1399-410.

10. Cigno dk, Ford B. Chemoprevention di cancro: rassegna della letteratura. Forum di Oncol Nurs. 1997 maggio; 24(4): 719-27.

11. BB di Aggarwal, Bhardwaj A, Aggarwal RS, et al. ruolo dei resveratroli nella prevenzione e terapia di cancro: studi preclinici e clinici. Ricerca anticancro. 2004 settembre; 24 (5A): 2783-840.

12. Levenson COME, Gehm BD, st di Pearce, et al. resveratrolo funge da un agonista del ricevitore dell'estrogeno (ER) in cellule di cancro al seno transfected stabile con l'alfa di ER. Cancro di Int J. 1° maggio 2003; 104(5): 587-96.

13. Bhat KP, Pezzuto JM. Attività chemopreventive del Cancro dei resveratroli. Ann NY Acad Sci. 2002 maggio; 957:210-29.

14. Puupponen-Pimia R, Nohynek L, HL di Alakomi, Oksman-Caldentey chilometro. Strumenti Bioactive del composto-romanzo della bacca contro gli agenti patogeni umani. Microbiologia Biotechnol di Appl. 2005 aprile; 67(1): 8-18.

15. Howell ab. Proantocianidine del mirtillo rosso ed il mantenimento di salute dell'apparato urinario. Rev Food Sci Nutr di Crit. 2002; 42 (3 supplementi): 273-8.

16. Kandra L, Gyemant G, Zajacz A, effetti inibitori di Batta G. di tannino su alfa amilasi salivaria umana. Ricerca Commun di biochimica Biophys. 9 luglio 2004; 319(4): 1265-71.

17. Morazzoni P, vaccinium myrtillus di Bombardelli E. Fitoterapia. 1996;67:3.

18. Blumenthal m., ed. Medicina di erbe: Monografie in espansione della Commissione E. Consiglio botanico americano; 2000.

19. Cignarella A, Nastasi m., Cavalli E, proprietà di riduzione dei lipidi di Puglisi L. Novel del vaccinium myrtillus L. lascia, un trattamento antidiabetico tradizionale, in parecchi modelli della dislipidemia del ratto: un confronto con ciprofibrate. Ricerca di Thromb. 1° dicembre 1996; 84(5): 311-22.

20. Aso Y, Inukai T, Tayama K, concentrazioni di Takemura Y. Serum dei prodotti finiti avanzati di glycation è associato con lo sviluppo di aterosclerosi come pure di microangiopathy diabetico in pazienti con il diabete di tipo 2. Acta Diabetol. 2000;37(2):87-92.

21. Suji G, Sivakami S. Glucose, glycation e invecchiamento. Biogerontology. 2004;5(6):365-73.

22. Roy S, Khanna S, HM di Alessio, et al. proprietà Anti-angiogenica delle bacche commestibili. Ricerca libera di Radic. 2002 settembre; 36(9): 1023-31.

23. Katsube N, Iwashita K, Tsushida T, Yamaki K, Kobori M. Induction degli apoptosi in cellule tumorali dal mirtillo (vaccinium myrtillus) e dagli antociani. Alimento chim. di J Agric. 1° gennaio 2003; 51(1): 68-75.

24. Bell D, Gochenaur K. Characterization di reattività arteriosa coronaria dei anthocyancins della bacca. I risultati hanno presentato nel corso della riunione annuale fisiologica americana della società (APS). Dal 20-24 aprile 2002.