Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine novembre 2006
Nelle notizie

Olio di pesce, peso obeso della tettoia della gente di aiuto di esercizio

Una volta combinati con l'esercizio moderato, gli acidi grassi derivati dall'olio di pesce possono contribuire a promuovere la perdita di peso in individui di peso eccessivo, ricercatori dell'australiano di rapporto.2

Gli scienziati hanno studiato gli individui di peso eccessivo ed obesi su un periodo di tre mesi. Gli oggetti impegnati nell'esercizio moderato (45 minuti di camminata o di correre, tre volte settimanalmente) e completati con l'olio di pesce o l'olio di girasole, ma resi a non altri cambiamenti dietetici. Coloro che ha combinato l'esercizio con l'olio di pesce hanno perso una media di 4,5 libbre durante il periodo di tre mesi, mentre coloro che ha combinato l'olio di girasole con l'esercizio moderato non hanno visto perdita di peso.

Gli autori di studio ritengono che gli acidi grassi omega-3 trovati in olio di pesce aumentino la combustione grassa migliorando il flusso sanguigno ai muscoli durante l'esercizio. La combinazione di olio di pesce e di esercizio può aiutare così gli individui di peso eccessivo a mollare la zavorra in eccesso.

— Elizabeth Wagner, ND

Indennità-malattia di Berry Extracts Confer Potent Brain

Gli estratti di mirtillo e di fragola possono contribuire a proteggere il cervello dallo sforzo ossidativo relativo all'età e potrebbero anche proteggere gli astronauti dagli effetti pericolosi di radiazione nello spazio cosmico.1

Lo sforzo ossidativo è associato con il declino conoscitivo, la memoria diminuita e la funzione motoria alterata. In un nuovo studio promosso parzialmente dalla NASA, i ratti maschii sono stati alimentati una dieta arricchita con un mirtillo di 2% o l'estratto della fragola, o una dieta di controllo, per otto settimane. La metà degli animali in ogni gruppo poi è stata esposta ad una fonte radioattiva del ferro, che induce i sintomi del declino conoscitivo relativo all'età.

Gli animali che hanno ricevuto la radiazione ma nessun estratto della bacca indicato ha fatto diminuire i livelli di segnalazione del cervello biochimica come pure hanno alterato la prestazione in un compito relativo alla memoria. Quelli che ricevono delle le bacche ricche d'antiossidante erano protetti contro questi cambiamenti. Ancora, gli animali di fragola-federazione migliorano attinente all'informazione conservato a distribuzione nello spazio, mentre gli animali di mirtillo-federazione dimostrati hanno migliorato l'abilità di apprendimento.

Gli scienziati hanno concluso che di bacche ricche d'antiossidante possono aiutare l'invecchiamento lento del cervello e potrebbero l'un giorno essere usate per proteggere gli astronauti dagli effetti offensivi di radiazione dello spazio.

— Robert Gaston

Guardie di Sulforaphane contro cecità in anziani

Sulforaphane, un isotiocianato trovato in broccoli ed in altre verdure crocifere, può contribuire a proteggere da degenerazione maculare senile, la causa principale di cecità negli anziani.4

Le cellule epiteliali delicate della retina dell'occhio sono altamente vulnerabili a danno ossidativo dall'esposizione a luce ultravioletta, che gli scienziati ritengono si accumula col passare del tempo e contribuisce a degenerazione maculare. Mentre le sostanze nutrienti antiossidanti quale luteina possono difendersi dallo sforzo ossidativo indotto dalla luce ultravioletto, la nuova prova suggerisce che il sulforaphane possa anche essere protettivo.

Gli scienziati hanno diviso le cellule epiteliali retiniche umane in due gruppi. Un gruppo è stato curato con sulforaphane per 24 ore, mentre l'altro ha servito da controllo. Le cellule poi sono state esposte a luce ultravioletta. Le cellule sulforaphane-trattate hanno avute un tasso molto più alto di sopravvivenza, con le più grandi dosi che forniscono i più notevoli benefici.

Sulforaphane amplifica gli enzimi della fase II del fegato, aiutanti disintossica gli agenti cancerogeni prima che danneggino le cellule. Rinforzando le difese antiossidanti naturali del corpo, il sulforaphane può contribuire a proteggere ogni cellula umana.

— Elizabeth Wagner, ND

L'estratto della buccia dell'agrume promuove la sensibilità dell'insulina

Composti della buccia dell'agrume che sono conosciuti mentre i flavoni polymethoxylated possono contribuire a sostenere la sensibilità sana dell'insulina, secondo uno studio recente.3

Mentre l'estratto della buccia dell'agrume è stato riferito per migliorare i livelli di colesterolo, questo studio era il primo per esaminare i suoi effetti sulla sensibilità dell'insulina. Gli scienziati hanno alimentato a criceti di una dieta ricca di zucchero affinchè due settimane inducano l'insulino-resistenza ed hanno elevato i trigliceridi. Gli animali insulina-resistenti poi hanno ricevuto una dose elevata bassa o del tangeretin e del nobiletin dei flavoni dell'agrume. Completando con i flavoni dell'agrume per quattro settimane ha aiutato la sensibilità dell'insulina alterata l'inverso.

Da insulino-resistenza, il diabete e l'obesità sono considerati disordini infiammatori, i livelli anche misurati dei ricercatori di due biomarcatori di infiammazione, fattore-alfa di necrosi del tumore e interleukin-6. I livelli di questi biomarcatori sono diminuito in entrambi i gruppi che ricevono i flavoni dell'agrume, come hanno fatto i livelli del siero di trigliceridi e di colesterolo.

Questi risultati indicano che gli estratti della buccia dell'agrume possono contribuire a combattere l'insulino-resistenza ed il diabete come pure sostengono i livelli di lipidi sani del sangue.

— Robert Gaston

L'emicrania con “aura„ può sollevare il rischio cardiovascolare

Le donne che soffrono dalle emicranie con aura hanno un rischio aumentato di attacco di cuore e di colpo, secondo uno studio recente.5

L'aura che immediatamente precede l'emicrania può essere sperimentata come vertigini, flash o punti di luce, o perdita temporanea della visione. Le emicranie sono più comuni in donne che negli uomini e più poco in di un terzo delle vittime di emicrania avverta un'aura precedente.

Quasi 28.000 donne invecchiate 45 e più vecchio chi erano esenti dalla malattia cardiovascolare all'inizio dello studio sono state seguite per fino a 12 anni. Confrontato alle donne senza la storia dell'emicrania, coloro che ha riferito l'emicrania attiva con aura hanno avuti un maggior rischio doppiamente di malattia cardiovascolare principale, compreso attacco di cuore o il colpo. Le donne che hanno riferito l'emicrania senza aura non hanno esibito il rischio elevato di eventi cardiovascolari.

Poiché l'emicrania con aura è associata con un rischio cardiovascolare avverso profilo-compreso i livelli elevati di individui omocisteina-colpiti dovrebbe rigorosamente controlla i loro fattori di rischio per proteggersi dagli eventi cardiovascolari.

— Elizabeth Wagner, ND

Luteina, carenze della zeaxantina collegate alla malattia arteriosa

I livelli ematici di luteina e di zeaxantina possono essere associati con salute cardiovascolare ottimale, secondo un rapporto recente.7

Mentre queste sostanze nutrienti del carotenoide sono associate con la protezione contro degenerazione maculare (una causa comune di perdita di visione), i loro effetti su salute cardiovascolare sono stati meno chiari. Gli scienziati hanno paragonato i campioni di sangue dagli adulti alla coronaropatia a quelli degli individui in buona salute. Gli oggetti sani hanno avuti livelli elevati significativamente del plasma di luteina e di zeaxantina della gente con la coronaropatia. I livelli elevati di luteina e di zeaxantina inoltre sono stati associati con i livelli elevati delle cellule di uccisore naturali, una componente importante di salute immune.

Gli scienziati ritengono che la luteina e la zeaxantina possano confer questi benefici protettivi riducendo lo sforzo ossidativo.

— Elizabeth Wagner, ND

Continuato alla pagina 2 di 3