Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine novembre 2006
immagine

Perché DHEA può essere l'antinvecchiamento Migliore convalidato completi

Da Julius Goepp, MD

Gli aiuti di DHEA impediscono la perdita e l'osteoporosi relative all'età dell'osso

Recentemente, i nuovi effetti collaterali sono stati annunciati per la droga popolare di osteoporosi conosciuta come Fosamax®. Apparentemente, molti utenti di Fosamax® si trovano con la circostanza di disturbo conosciuta come l'osteonecrosi della mandibola, in cui l'osso della mandibola essenzialmente muore.39 purtroppo, quelli che avvertono l'osteoporosi sono presentati con poca scelta all'infuori di per prendere la droga e la speranza per il meglio. Ora, la prova ben fondata suggerisce che quella assicurare i livelli ottimali di DHEA possa aiutare per rallentare la perdita e la guardia dell'osso contro gli effetti paralizzanti di osteoporosi.

Gli studi di entrambi gli uomini e donne hanno dimostrato che i bassi livelli di DHEA sono associati con perdita dell'osso attraverso i meccanismi relativi ad assorbimento ed a metabolismo minerali alterati come pure con i processi infiammatori.40-42 in giovani, i livelli normali di DHEA stimolano la produzione adeguata di una sostanza chiamata fattore di crescita del tipo di insulina 1, che mantiene la nuova formazione dell'osso. I livelli sani di DHEA inoltre sopprimono la produzione di interleukin-6, una citochina infiammatoria che causa la ripartizione dell'osso (riassorbimento), così impedente la perdita dell'osso. I livelli diminuenti di DHEA sono associati con i livelli diminuiti di fattore di crescita del tipo di insulina 1 ed i livelli elevati di interleukin-6, creare una situazione in cui disossi perdita supera la nuova formazione dell'osso.40

Per quasi una decade, i ricercatori hanno saputo che il completamento di DHEA può rallentare la perdita dell'osso connessa con osteoporosi, mentre massa aumentante dell'osso.16-18 sebbene gli scienziati sapessero che questo effetto è il risultato sia di soppressione della perdita dell'osso che di miglioramento della formazione di nuovo osso, il meccanismo preciso di 43 DHEA di azione era poco chiaro.

Durante l'anno scorso, la scienza ha fornito la nuova prova potente di appena come questi effetti osso-protettivi accadono. Nel 2006, i ricercatori hanno trovato che a quello cheforma le cellule ha sopravvissuto più lungamente in presenza di DHEA. Questo effetto è spiegato dalla capacità di DHEA di sopprimere l'agente infiammatorio conosciuto come la fattore-kappa nucleare beta, un contributore a perdita dell'osso.44

All'inizio di quest'anno, i ricercatori inoltre hanno scoperto che l'aumento DHEA-mediato nella formazione dell'osso era il risultato della conversione di DHEA ad estrogeno al livello locale del tessuto in donne postmenopausali.45

Questi studi dimostrano che impianti di DHEA via parecchi meccanismi per aumentare la massa e la densità dell'osso, così promuovendo la salute dell'osso e difendendosi dalle conseguenze pericolose di deterioramento relativo all'età dell'osso.

DHEA migliora la sensibilità dell'insulina, può impedire la sindrome metabolica

Con l'avanzamento l'età viene la resistenza progressiva agli effetti dicontrollo di insulina-un altra circostanza che è associata forte con la diminuzione dei livelli di DHEA.46,47 studi recenti forniscono l'ampio supporto per gli effetti benefici di DHEA nel miglioramento dell'insulino-resistenza, che è associato con lo sviluppo della sindrome metabolica e del diabete di tipo II.48 che entrambe circostanze possono condurre ad aterosclerosi.5

I meccanismi da cui DHEA influenza favorevolmente i livelli della glicemia e la sensibilità dell'insulina stanno diventando sempre più chiari. In uno studio all'inizio di quest'anno, il completamento di DHEA ha aumentato il numero e la dimensione delle cellule beta disecrezione del pancreas.19 in breve, il completamento di DHEA in questi animali ha aumentato la loro capacità di dirigere un carico del glucosio, come accade quando consuma i pasti. Gli autori di studio hanno concluso che DHEA può essere un agente di promessa nell'impedire il diabete durante l'invecchiamento.

Fortunatamente, due prove umane recenti forniscono il sostegno supplementare a questi risultati. Nel 2005, i ricercatori hanno studiato gli effetti della sostituzione di DHEA sulla sensibilità dell'insulina in donne con insufficienza adrenale conosciuta (di cui i livelli naturali di DHEA erano bene sotto il normale). In questa settimana 12, la prova randomizzata e controllata, oggetti ha ricevuto 50 mg al giorno di DHEA o un placebo. La sensibilità dell'insulina poi è stata misurata. Gli oggetti DHEA-trattati hanno richiesto le quantità elevate di glucosio significativamente di sollevare i loro livelli della glicemia, dimostranti la sensibilità contrassegnato migliore dell'insulina. Questi oggetti inoltre hanno dimostrato i livelli più bassi di colesterolo totale e di LDL. I ricercatori hanno concluso che la sensibilità dell'insulina di aumenti della sostituzione di DHEA e possono impedire il diabete di tipo II.20

In un altro studio recente, il completamento quotidiano di DHEA di 50 mg al giorno per sei mesi ha prodotto le riduzioni notevoli della dimensione dei depositi grassi nella parete addominale e la cavità fra gli oggetti di studio ha confrontato ai comandi.7 gli oggetti DHEA-completati inoltre hanno mostrato la maggior sensibilità ad insulina, mantenente la loro glicemia in conformità ai limiti durante il test di tolleranza al glucosio orale. Questi ricercatori hanno concluso similmente che la sostituzione di DHEA può svolgere un ruolo importante nell'impedire e nel controllo della sindrome metabolica.

Livelli ottimali di mantenimento di DHEA

Da una ricchezza dei livelli ottimali di collegamenti DHEA di prova con la protezione contro le malattie di invecchiamento, il fondamento del prolungamento della vita raccomanda che tutti gli adulti controllino i loro livelli con analisi del sangue regolare. I campi di riferimento normali del laboratorio e le gamme ottimali per DHEA-S sono indicati sotto.

 

Normale

Ottimale

Uomini

280-640 µg/dL

500-640 µg/dL

Donne

65-380 µg/dL

250-380 µg/dL

Se i livelli di DHEA-S sono sotto la gamma ottimale, gli adulti in buona salute possono desiderare cominciare a completare con mg 15-75 di quotidiano di DHEA. Dopo tre - sei settimane del completamento di DHEA, un'altra analisi del sangue è suggerita per valutare i livelli di DHEA e per regolare il dosaggio. Gli individui con ai i cancri ormone sensibili non dovrebbero usare DHEA. Parli con il vostro medico per determinare se il completamento di DHEA è appropriato per voi.

DHEA promuove la guarigione arrotolata più veloce

La capacità del corpo di guarire le ferite è chiave al recupero dalle lesioni non gravi come pure dall'intervento chirurgico importante. La prova recente indica che il completamento di DHEA può avere l'effetto benefico di accelerazione della guarigione arrotolata.

In esseri umani ed in altri mammiferi, la ferita guarenti sempre più è alterata con l'età d'avanzamento.49 dato il tasso aumentato di lesione, mobilità riduttrice ed esigenza relativamente frequente di chirurgia in adulti più anziani, questo danno comporta i costi sostanziali, nelle spese come pure dolore e sofferenza medici. Da una stima, la guarigione arrotolata alterata relativa all'età negli Stati Uniti da solo porta un prezzo da pagare annuale di più di $9 miliardo.49

Poiché la guarigione arrotolata è associata positivamente con i livelli di estrogeno e di testosterone, ha significato che il loro precursore, DHEA, potrebbe avere un effetto benefico pure. Uno studio dal 2005 fornisce la prova importante per sostenere questa nozione.21 ricercatore ha riferito che i livelli di DHEA in esseri umani sono associati forte con la protezione contro le ulcere venose croniche, che compaiono spesso sulle gambe della gente più anziana con mobilità in diminuzione. Gli autori inoltre hanno dimostrato quello che inietta DHEA alla guarigione accelerata sito arrotolato in un modello animale di danno curativo relativo all'età. Questa carta importante ha concluso che il completamento di DHEA può essere utile sia nell'impedire che nel trattamento della guarigione arrotolata alterata negli adulti più anziani.

Il tessuto nervoso guarisce ad un tasso estremamente lento. In un esperimento recente, DHEA è stato indicato per migliorare il tasso di guarigione in tessuto nervoso.22 ratti sono stati iniettati con DHEA o placebo al sito di danneggiamento del nervo sciatico (il nervo principale della gamba) e la dimensione e la massa dei nervi e dei muscoli poi è stata misurata 12 settimane dopo la lesione. Rispetto ai comandi placebo-trattati, gli animali DHEA-trattati hanno avuti i muscoli più bassi più pesanti della gamba, le fibre nervose (isolate) più myelinated e più grandi fibre nervose medie. Questo studio ha dimostrato che DHEA ha impedito la perdita di massa del nervo e del muscolo che segue così comunemente la lesione alle estremità.

Riassunto

L'impulso recente nella ricerca riguardo a DHEA è impressionante. Questi studi sottolineano drammaticamente sia le dimensioni che la varietà di indennità-malattia ha conferito da DHEA, che variano dall'appoggio della salute psicologica e dalla salvaguardia della funzione cardiovascolare al miglioramento della sensibilità dell'insulina ed a sostenere la salute dell'osso.

Senatore Orrin Hatch su DHEA e sulle sostanze vietate

“Abbiamo determinato che DHEA non era nella stessa classe degli altri prodotti elencati perché è un supplemento naturalmente prodotto che è stato commercializzato per quasi 50 anni ed ha una forte storia di uso utile e mancanza di tutta la prova di abuso. DHEA è un supplemento antinvecchiamento che milioni di Americani più anziani hanno usato per anni per migliorare il loro vigore e salute. Così, dopo molto dibattito, abbiamo determinato che quando la legge è stata approvata non dovremmo prendere questa opzione a partire dai consumatori.„50

Grazie agli sforzi dei campioni congressuali di libertà di salute quali i Sen. Orrin Hatch (CARREGGIATA) e Tom Harkin (diametro), l'accesso degli Americani invecchianti a DHEA è stato conservato. I loro sforzi hanno permesso a milioni di Americani di continuare a trarre giovamento dal neurologico, cardiovascolari ed altro avvantaggia collegato con questo ormone salute-sostenente.

L'abolizionista che americano del XIX secolo Wendell Phillips è detto per rilevare, “vigilanza eterna è il prezzo della libertà.„ Mentre è poco chiara se i legislatori o i burocrati federali faranno ulteriori tentativi di limitare la disponibilità di DHEA, il fondamento del prolungamento della vita continuerà a controllare tutti gli sviluppi pertinenti nel congresso ed avviserà e mobiliterà i membri di conseguenza.

DHEA non è per la ognuno-gente con i cancri ormone-dipendenti quale il seno, uterino ed i carcinoma della prostata dovrebbero evitare il suo uso. Tuttavia, un'abbondanza di nuovi studi suggerisce che quella assicurare i livelli ottimali di questo “prohormone„ vitale possa aiutare invecchiare gli adulti per difendersi da disfunzione endoteliale, dalla malattia vascolare, dalla sindrome metabolica, dalla perdita dell'osso e da altre circostanze debilitanti una volta probabilmente le conseguenze “inevitabili„ di invecchiamento.

Riferimenti

1. Berr C, Lafont S, Debuire B, Dartigues JF, Baulieu EE. Relazioni del solfato del deidroepiandrosterone negli anziani con stato funzionale, psicologico e mentale e mortalità a breve termine: uno studio a livello comunitario francese. Proc Acad nazionale Sci U.S.A. 12 novembre 1996; 93(23): 13410-5.

2. Uzieblo-Zyczkowska la B, Sidlo la E, Stelmaszuk T. Dehydroepiandrosterone (DHEA) — rallenta giù il processo di invecchiamento? Pol Merkuriusz Lek. 2005 dicembre; 19(114): 831-4.

3. Beutel ME, Wiltink J, Hauck EW, et al. correlazioni fra gli ormoni, fisico medica e parametri affettivi nell'invecchiamento dei pazienti esterni urologici. EUR Urol. 2005 giugno; 47(6): 749-55.

4. Basar millimetro, Aydin G, Mert HC, et al. la relazione fra gli steroidi del sesso del siero ed i sintomi maschii di invecchiamento segnano ed indice internazionale della funzione erettile. Urologia. 2005 settembre; 66(3): 597-601.

5. Kapoor D, Malkin CJ, Channer KS, TH di Jones. Androgeni, insulino-resistenza e malattia vascolare in uomini. Clin Endocrinol (Oxf). 2005 settembre; 63(3): 239-50.

6. Muller m., Grobbee DE, tana T, I, interruttore di Lamberts, van der Schouw YT. Ormoni sessuali endogene e sindrome metabolica negli uomini di invecchiamento. J Clin Endocrinol Metab. 2005 maggio; 90(5): 2618-23.

7. Distacco di Villareal, JO di Holloszy. Effetto di DHEA su azione addominale dell'insulina e del grasso in donne ed in uomini anziani: una prova controllata randomizzata. JAMA. 10 novembre 2004; 292(18): 2243-8.

8. Schmidt PJ, Daly RC, metà della vita in- di monoterapia di Bloch m., et al. del deidroepiandrosterone - depressione principale e secondaria di inizio. Arco Gen Psychiatry. 2005 febbraio; 62(2): 154-62.

9. Wolkowitz OM, Reus VI, Keebler A, et al. trattamento della prova alla cieca della depressione principale con il deidroepiandrosterone. Psichiatria di J. 1999 aprile; 156(4): 646-9.

10. Origlia C, Pescarmona G, Capizzi A, et al. cGMP della piastrina correla inversamente con l'età negli individui sani. J Endocrinol investe. 2004 febbraio; 27(2): RC1-RC4.

11. Kawano H, Yasue H, Kitagawa A, et al. il completamento del deidroepiandrosterone migliora la sensibilità endoteliale dell'insulina e di funzione negli uomini. J Clin Endocrinol Metab. 2003 luglio; 88(7): 3190-5.

12. Patti G, Melfi R, Di SG. Il ruolo di disfunzione endoteliale nella patogenesi e nella pratica clinica di aterosclerosi. Prove correnti. Med di Recenti Prog. 2005 ottobre; 96(10): 499-507.

13. Solfato e malattia cardiaca del deidroepiandrosterone dei CB di Feldman ha, di Johannes, di McKinlay JB, di Longcope C. Low in uomini di mezza età: i risultati a sezione trasversale dall'invecchiamento maschio di Massachusetts studiano. Ann Epidemiol. 1998 maggio; 8(4): 217-28.

14. Hougaku H, Fleg JL, Najjar ss, et al. relazione fra gli ormoni androgeni e la rigidezza arteriosa, in base alle misure longitudinali dell'ormone. J Physiol Endocrinol Metab. 2006 febbraio; 290(2): E234-42.

15. Vryonidou A, Papatheodorou A, Tavridou A, et al. associazione del fenotipo hyperandrogenemic e metabolico con spessore carotico di intima-media in giovani donne con la sindrome policistica dell'ovaia. J Clin Endocrinol Metab. 2005 maggio; 90(5): 2740-6.

16. Distacco di Villareal, JO di Holloszy, Kohrt WM. Effetti della sostituzione di DHEA su densità minerale ossea e su composizione corporea in donne ed in uomini anziani. Clin Endocrinol (Oxf). 2000 novembre; 53(5): 561-8.

17. Labrie F, diamante P, Cusan L, et al. effetto di terapia sostitutiva di 12 mesi del deidroepiandrosterone sull'osso, vagina ed endometrio in donne postmenopausali. J Clin Endocrinol Metab. 1997 ottobre; 82(10): 3498-505.

18. Morales AJ, RH di Haubrich, Hwang JY, Asakura H, Yen ss. L'effetto di sei mesi di trattamento con una dose quotidiana di mg 100 del deidroepiandrosterone (DHEA) sugli steroidi di circolazione del sesso, forza muscolare e della composizione corporea in uomini ed in donne età-avanzati. Clin Endocrinol (Oxf). 1998 ottobre; 49(4): 421-32.

19. Medina MC, Souza LC, massa della cellula beta di aumenti di Caperuto LC, et al. del deidroepiandrosterone e migliora dalla la secrezione indotta da glucosio dell'insulina dagli isolotti pancreatici dai ratti invecchiati. FEBS Lett. 9 gennaio 2006; 580(1): 285-90.

20. Dhatariya K, Bigelow ml, Nair KS. Effetto della sostituzione del deidroepiandrosterone sulla sensibilità dell'insulina e dei lipidi nelle donne di hypoadrenal. Diabete. 2005 marzo; 54(3): 765-9.

21. Mulini SJ, Ashworth JJ, Sc di Gilliver, Hardman MJ, Ashcroft GS. Il precursore steroide DHEA del sesso accelera la guarigione arrotolata cutanea tramite ricevitori dell'estrogeno. J investe Dermatol. 2005 novembre; 125(5): 1053-62.

22. Ayhan S, Markal N, Siemionow K, Araneo B, Siemionow M. Effect del trattamento subepineurial del deidroepiandrosterone sulla guarigione dei nervi transected riparati con la tecnica epineurial della manica. Microchirurgia. 2003;23(1):49-55.

23. Rabkin JG, McElhiney MC, Rabkin R, McGrath PJ, Ferrando SJ. Prova controllata con placebo del deidroepiandrosterone (DHEA) per il trattamento della depressione di nonmajor in pazienti con il HIV/AIDS. Psichiatria di J. 2006 gennaio; 163(1): 59-66.

24. Morrell MJ, Flynn chilolitro, S fatta, et al. disfunzione sessuale, le anomalie dell'ormone steroide del sesso e la depressione in donne con l'epilessia ha trattato con i farmaci antiepilettici. Epilessia Behav. 2005 maggio; 6(3): 360-5.

25. Santoro N, Torrens J, Crawford S, et al. correla degli androgeni di circolazione nelle donne di metà della vita: lo studio sulla salute delle donne attraverso la nazione. J Clin Endocrinol Metab. 2005 agosto; 90(8): 4836-45.

26. Nordmark G, Bengtsson C, Larsson A, et al. effetti del supplemento del deidroepiandrosterone su qualità della vita correlata con la salute in pazienti femminili curati glucocorticoidi con i lupus eritematosi sistemici. Autoimmunità. 2005 novembre; 38(7): 531-40.

27. Terapia di Buvat J. Androgen con il deidroepiandrosterone. Mondo J Urol. 2003 novembre; 21(5): 346-55.

28. Terapia di Arlt W. Androgen in donne. EUR J Endocrinol. 2006 gennaio; 154(1): 1-11.

29. Strous RD, Maayan R, aumento di Lapidus R, et al. del deidroepiandrosterone in gestione dei sintomi negativi, depressivi e di ansia nella schizofrenia. Arco Gen Psychiatry. 2003 febbraio; 60(2): 133-41.

30. Strous RD. Aumento del deidroepiandrosterone (DHEA) in gestione della sintomatologia di schizofrenia. Psychopharmacol essenziale. 2005;6(3):141-7.

31. Yamashita R, Saito T, Satoh S, et al. effetti del deidroepiandrosterone sugli enzimi gluconeogenic ed assorbimento del glucosio nella linea cellulare umana del tumore epatico, HepG2. Endocr J. 2005 dicembre; 52(6): 727-53.

32. Labrie F, Luu-The V, Belanger A, et al. È il deidroepiandrosterone un ormone? J Endocrinol. 2005 novembre; 187(2): 169-96.

33. Liu JH. Effetti terapeutici delle progestine, degli androgeni e del tibolone per i sintomi della menopausa. Med di J. 19 dicembre 2005; 118 (12 supplementi 2): 88-92.

34. HL di Alwardt cm, di Yu Q, dei ruscelli, et al. effetti comparativi di solfato del deidroepiandrosterone sulla funzione diastolica ventricolare con i giovani e topi femminili invecchiati. Comp. Physiol di J Physiol Regul Integr. 2006 gennaio; 290(1): R251-6.

35. Shimizu T, Choudhry mA, Szalay L, et al. effetti salubri del androstenediol sulla funzione cardiaca ed aspersione intestinale dopo l'trauma-emorragia. Comp. Physiol di J Physiol Regul Integr. 2004 agosto; 287(2): R386-90.

36. Hutchison SJ, Browne EA, Ko E, et al. solfato del deidroepiandrosterone induce la vasodilatazione acuta delle arterie coronarie porcine in vitro e in vivo. J Cardiovasc Pharmacol. 2005 settembre; 46(3): 325-32.

37. Martina V, Benso A, Gigliardi VR, et al. trattamento a breve termine del deidroepiandrosterone aumenta la produzione del cGMP della piastrina nei soggetti di sesso maschile anziani. Clin Endocrinol (Oxf). 2006 marzo; 64(3): 260-4.

38. Solfato di Glei DA, di Goldman N. Dehydroepiandrosterone (DHEAS) e rischio per mortalità fra l'abitante di Taiwan più anziano. Ann Epidemiol. 26 gennaio 2006; [Epub davanti alla stampa]

39. Disponibile a: http://www.philly.com/mld/inquirer/living/health/14901898.htm. 29 giugno 2006 raggiunto.

40. St di Haden, Glowacki J, Hurwitz S, Rosen C, sig.ra di LeBoff. Effetti dell'età sul solfato del deidroepiandrosterone del siero, dei livelli IGF-I e IL-6 in donne. Tessuto Int di Calcif. 2000 giugno; 66(6): 414-8.

41. Aydin T, Karacan I, Se di Demir, perdita di Sahin Z. Bone in maschi con le spondiliti anchilosante: la sua relazione ai livelli di ormone sessuale. Clin Endocrinol (Oxf). 2005 ottobre; 63(4): 467-9.

42. Osmanagaoglu mA, Okumus B, Osmanagaoglu T, Bozkaya H. La relazione fra concentrazione nel solfato del deidroepiandrosterone del siero e densità minerale ossea, lipidi e terapia ormonale sostitutiva in donne premenopausa e postmenopausali. La salute delle donne di J (Larchmt). 2004 novembre; 13(9): 993-9.

43. Distacco di Villareal. Effetti del deidroepiandrosterone su densità minerale ossea: che implicazioni per la terapia? Ossequio Endocrinol. 2002;1(6):349-57.

44. Wang iarda, Wang L, Li DJ, Wang WJ. Il deidroepiandrosterone ha inibito il riassorbimento dell'osso con il upregulation di OPG/RANKL. Cellula Mol Immunol. 2006 febbraio; 3(1): 41-5.

45. Adachi m., Takayanagi R. Role degli androgeni e DHEA nel metabolismo dell'osso. Calcio di Clin. 2006 gennaio; 16(1): 61-6.

46. Età di Paolisso G, di Ammendola S, di Rotondi m., et al. di insulino-resistenza ed in anticipo: che ruolo per il solfato del deidroepiandrosterone? Metabolismo. 1997 novembre; 46(11): 1281-6.

47. Mottl R, Cerman J. Una relazione fra il solfato del deidroepiandrosterone e l'insulino-resistenza in uomini ed in donne obesi. Lek di Vnitr. 2004 dicembre; 50(12): 923-9.

48. Kameda W, demone m., Oizumi T, et al. associazione di diminuzione in solfato del deidroepiandrosterone del siero livella con la progressione al diabete di tipo 2 negli uomini di una popolazione giapponese: lo studio di Funagata. Metabolismo. 2005 maggio; 54(5): 669-76.

49. "phillips" TJ, Demircay Z, effetti di Sahu M. Hormonal su invecchiamento della pelle. Med di Clin Geriatr. 2001 novembre; 17(4): 661-72, vi.

50. Corrispondenza del email con prolungamento della vita. 5 luglio 2006.