Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine settembre 2006

immagine

Olio di pesce ora disponibile dalla prescrizione!


Da William Faloon
da William Faloon

Per le decadi, l'industria farmaceutica ha cercato di limitare la concorrenza provando a convincere FDA per regolare i supplementi ad alta potenza come droghe. Era soltanto a causa del contraccolpo intenso del consumatore che il congresso ha passato alla legislazione che protetto la vendita libera della maggior parte dei supplementi negli Stati Uniti.

Per coloro che ha combattuto per proteggere la libertà di salute, l'introduzione di un farmaco troppo costoso dell'olio di pesce di prescrizione fornisce la prova assoluta che ogni lettera al congresso era buona degno inviare. Enorme sono compiaciuto che gli Americani erano abbastanza perspicaci non lasciare l'industria dei farmaci (e governo federale) calpestano le nostre libertà con la parvenza di “la protezione„ noi contro i prodotti “infondati„.

Olio di pesce di prescrizione

La prova scientifica che documenta gli effetti dell'olio di pesce nel corpo è in modo schiacciante.1-3 uno dei benefici convalidati del completamento dell'olio di pesce sta abbassando i trigliceridi elevati nel sangue.4-6

Una società intraprendente ha usato i risultati scientifici circa l'olio di pesce ed ha intrapreso gli studi sugli esseri umani con i trigliceridi estremamente alti (oltre 500 mg/dL).7 come sarebbero preveduti, confrontato a placebo, i livelli del trigliceride dei pazienti che hanno ricevuto l'olio di pesce sono stati ridotti di 51,6%. Questa società allora applicata a FDA per avere suo olio di pesce ha approvato come nuova droga. FDA ha assegnato l'approvazione basata sulla rappresentazione clinica società-patrocinata di studio che l'olio di pesce fa esattamente a cui precedentemente era stato indicato fare-che è, trigliceride più basso livella.

Con stato del farmaco da vendere su ricetta medica, questa società ora è libera di avere le pretese specifiche di salute circa l'olio di pesce e di venderla aggressivamente attraverso i cardiologi. Se gli sforzi di commercializzazione di questa società riescono, sta per guadagnare una somma di denaro enorme dai pazienti involontari che non non rend contoere che possono ottenere i supplementi dell'olio di pesce per una frazione del prezzo di questo farmaco dell'olio di pesce di prescrizione.

Comprereste mai il vostro olio di pesce dalla prescrizione?

Quando abbiamo visto i materiali di vendita per questo nuovo prodotto dell'olio di pesce di prescrizione, abbiamo saputo che sarebbe stato più costoso di che cosa le società dell'integratore alimentare fanno pagare. Quasi abbiamo cad da dalle nostre sedie, tuttavia, quando abbiamo chiamato la più grande farmacia negli Stati Uniti per scoprire il prezzo reale.

Una bottiglia che contiene 180 1000 costi delle capsule di milligrammo i $236,89 enormi! Quella è circa nove volte più costosa di che cosa questa quantità di olio di pesce vende per dentro un negozio bio.

La società che vende questo farmaco dell'olio di pesce di prescrizione ha saputo che alcuni consumatori potrebbero interrogare perché dovrebbero pagare così prezzo elevato. In loro materiali di vendita, la società prova a differenziare la loro droga dell'olio di pesce da che cosa è disponibile in negozi bio dichiarando quanto segue:

Gli Stati Uniti Food and Drug Administration (FDA) non hanno approvato il nonprescription, l'integratore alimentare omega-3s per il trattamento di alcuna malattia specifica o la condizione medica, come i livelli elevati molto del trigliceride. L'integratore alimentare omega-3, o il cosiddetto olio di pesce, non è un sostituto per la prescrizione (olio di pesce) perché non sono bioequivalenti.8

Coloro che ritiene più comodo facendo uso dei prodotti approvati dalla FDA possono scegliere di pagare il prezzo bizzarro di $236,89 ogni bottiglia di questa droga su prescrizione medica dell'olio di pesce. Anche la gente con assicurazione malattia può trovare che la loro co-paga per questa droga dell'olio di pesce è ancora superiore a che cosa potrebbero pagare liberamente i supplementi dell'olio di pesce ad un negozio bio. Cioè niente premi di quanta assicurazione malattia potrebbero aumentare se troppi pazienti sono ingannati nel usando questa droga troppo costosa dell'olio di pesce.

Maggior concentrazione di EPA/DHA in olio di pesce di prescrizione

Per essere obiettivo, voglio precisare che questa droga costosa dell'olio di pesce fornisca più EPA e DHA in ogni capsula che faccio la maggior parte dei prodotti dell'olio di pesce venduti dalle società di supplemento. Che cosa questo il mezzo è che cinque o sei capsule ordinarie dell'olio di pesce potrebbero essere necessarie ottenere la stessa quantità di EPA/DHA contenuto in quattro capsule di questa versione su prescrizione medica.

Malgrado la maggior concentrazione di EPA/DHA nel farmaco dell'olio di pesce, su una base di costo-per-milligrammo, il prezzo per l'olio di pesce di prescrizione è ancora 797% superiore a che membri del prolungamento della vita pagano un concentrato dell'olio di pesce che inoltre fornisce i lignani del sesamo e l'estratto verde oliva della frutta. L'aggiunta dei lignani del sesamo è stata indicata per aumentare l'efficacia dell'olio di pesce, 9-14 mentre l'olio d'oliva/estratto verde oliva della frutta ha indicato i benefici cardiovascolari ed antiossidanti supplementari.15-30

Che cosa l'altro nuovo olio di pesce di prescrizione droga potrebbe FDA approvare?

Poichè leggerete dentro questa emissione della rivista del prolungamento della vita, l'olio di pesce è stato indicato per impedire o alleviare un'ampia varietà di disturbi, compreso la depressione,31-41 l'osteoporosi,42-45 l'artrite,46-50 il colpo,51-53 l'attacco di cuore,54-66 il morbo di Alzheimer, 67-76 e certe forme di cancro.77-83

Hanno potuto ci essere prodotti futuri dell'olio di pesce di prescrizione approvati da FDA come farmaci antideprimenti, come farmaci da vendere su ricetta medica osso-proteggenti, come farmaci da vendere su ricetta medica di anti-artrite e proprio mentre farmaci da vendere su ricetta medica Cancro-preventivi?

In caso affermativo, alcune compagnie farmaceutiche stanno per fare molti soldi. I pazienti anziani che sono ignari dei supplementi più a basso costo dell'olio di pesce potrebbero dovere fare a meno di alcune necessità di base per permettere le loro prescrizioni dell'olio di pesce. Ciò è sfavorevole, poichè queste droghe care dell'olio di pesce forniscono gli stessi acidi grassi omega-3 che gli Americani salute consapevoli stanno completando con per i 35 anni scorsi.

Come proteggiamo il vostro libro tascabile e la vostra salute

I membri pagano $75 all'anno per sostenere il fondamento del prolungamento della vita. Mentre siamo i più noti per la nostra ricerca scientifica in previsione del futuro, inoltre siamo stati sui fronti che proteggono i diversi diritti di libertà di salute.

È soltanto a causa delle organizzazioni come il fondamento del prolungamento della vita che gli Americani hanno una scelta fra l'acquisto dell'olio di pesce come farmaco da vendere su ricetta medica o come integratore alimentare. Se l'industria dei farmaci avesse suo modo, l'olio di pesce sarebbe disponibile soltanto dalla prescrizione. Ciò sarebbe cattive notizie per i consumatori che avrebbero dovuto pagare i prezzi extortionary l'olio di pesce che potrebbero avere bisogno di per contribuire per alleviare il dolore infiammatorio, allevia la depressione mentale e possibilmente sostiene le loro vite stesse.

Per vita più lunga,
immagine
William Faloon

I membri di P.S. Life Extension saranno soddisfatti di imparare in questa edizione che gli ingredienti ancor più sinergici si siano aggiunti ad un supplemento popolare Super ora chiamato Omega-3 con i lignani del sesamo e Olive Fruit Extract dell'olio di pesce.

Riferimenti

1. Guesnet P, Alessandri JM, Vancassel S, Zamaria N. Analysis del secondo simposio “anomalie degli acidi grassi, dell'invecchiamento e delle patologie di degenerazione.„ Sviluppatore di Reprod Nutr. 2004 maggio-giugno; 44(3): 263-71.

2. LA di Horrocks, Yeo YK. Indennità-malattia di acido docosaesaenoico (DHA). Ricerca di Pharmacol. 1999 settembre; 40(3): 211-25.

3. Roland I, De Leval X, Evrard B, Pirotte B, Dogne JM, Delattre L. Modulation della cascata arachidonica con gli acidi grassi omega3 o gli analoghi: benefici terapeutici potenziali. Mini Rev Med Chem. 2004 agosto; 4(6): 659-68.

4. Disponibile a: http://www.ahrq.gov/news/press/pr2004/omega3pr.htm. 29 giugno 2006 raggiunto.

5. Bruckner G. Microcirculation, vitamina E ed Omega 3 acidi grassi: una panoramica. Adv Exp Med Biol. 1997; 415:195-208.

6. TUM di Mori, Vandongen R, Beilin LJ, Burke V, Morris J, Ritchie J. Effects di variazione grasso dietetico, pesce e degli oli di pesce sui lipidi del sangue in una prova controllata randomizzata in uomini a rischio della malattia cardiaca. J Clin Nutr. 1994 maggio; 59(5): 1060-8.

7. Harris WS, Ginsberg HN, Arunakul N, et al. sicurezza ed efficacia di Omacor nell'ipertrigliceridemia severa. Rischio di J Cardiovasc. 1997 ottobre-dicembre; 4 (5-6): 385-91.

8. Disponibile a: http://www.omacorrx.com/About_OMACOR/What_to_Expect_on_OMACOR.html. 29 giugno 2006 raggiunto.

9. SR di Chavali, Zhong WW, Forse aa. L'acido alfa-linoleico dietetico aumenta l'TNF-alfa e fa diminuire IL-6, IL-10 in risposta ai LPS: effetti del sesamin sulla desaturazione delta-5 degli acidi grassi omega6 e omega3 in topi. Acidi grassi essenziali di Leukot delle prostaglandine. 1998 marzo; 58(3): 185-91.

10. EL Tahir KE, Hamad ea, Ageel, Abu Nasif mA, Gadkarim ea. Effetti degli oli di fegato di merluzzo e del sesamo sulla sintesi della prostaciclina dall'aorta toracica del ratto. Arco Int Pharmacodyn Ther. 1988 marzo-aprile; 292:182-8.

11. Kang MH, Naito m., Sakai K, Uchida K, Osawa T. Mode di azione dei lignani del sesamo nella protezione del LDL contro danno ossidativo in vitro. Vita Sci. 2000; 66(2):161-7.

12. Ikeda S, Kagaya m., Kobayashi K, et al. lignani dietetici del sesamo fa diminuire la perossidazione lipidica in ratti ha alimentato l'acido docosahexenoic. J Nutr Sci Vitaminol (Tokyo). 2003 agosto; 49(4): 270-6.

13. La PAGINA di Arachchige, il sesamin di Takahashi Y, di Ide T. Dietary e docosaexanoici e acidi eicosapentanoici aumentano sinergico l'espressione genica degli enzimi in questione nell'ossidazione peroxisomal epatica dell'acido grasso in ratti. Metabolismo. 2006 marzo; 55(3): 381-90.

14. Ido T, DD di Hong, Ranasinghe P, Takahashi Y, Kushiro m., Sugano M. Interaction dei tipi e del sesamin del grasso dietetico su ossidazione epatica dell'acido grasso in ratti. Acta di Biochim Biophys. 1° giugno 2004; 1682 (1-3): 80-91.

15. Kris-Etherton PM, Hecker KD, Bonanome A, et al. composti Bioactive in alimenti: il loro ruolo nella prevenzione della malattia cardiovascolare e del cancro. Med di J. 30 dicembre 2002; 113 supplementi 9B: 71S-88S.

16. Visioli F, Bogani P, alimento grande di Galli, di S C. il Mediterranean e salute: prova umana di costruzione. J Physiol Pharmacol. 2005 marzo; 56 1:37 del supplemento - 49.

17. O'Dowd Y, Driss F, Dang PM, et al. effetto antiossidante del hydroxytyrosol, un polifenolo da olio d'oliva: il lavaggio del perossido di idrogeno ma non dell'anione del superossido ha prodotto dai neutrofili umani. Biochimica Pharmacol. 15 novembre 2004; 68(10): 2003-8.

18. Masella R, Vari R, D'Archivio m., et al. biophenols vergini extra dell'olio d'oliva inibisce l'ossidazione comunicata per cellule di LDL aumentando la trascrizione del mRNA degli enzimi in relazione con il glutatione. J Nutr. 2004 aprile; 134(4): 785-91.

19. Weinbrenner T, Fito m., de la Torre R, et al. oli d'oliva alti in composti fenolici modula stato ossidativo/antiossidante negli uomini. J Nutr. 2004 settembre; 134(9): 2314-21.

20. Marrugat J, Covas MI, Fito m., et al. gli effetti del contenuto fenolico differente in oli d'oliva dietetici sui lipidi e sull'ossidazione-un di LDL hanno randomizzato la prova controllata. EUR J Nutr. 2004 giugno; 43(3): 140-7.

21. Wiseman SA, Tijburg libbra, FH di van de Put. I composti fenolici dell'olio d'oliva proteggono LDL e la vitamina di riserva E nel criceto. Lipidi. 2002 novembre; 37(11): 1053-7.

22. Lavelli V. Comparison delle attività antiossidanti degli oli d'oliva vergini extra. Alimento chim. di J Agric. 18 dicembre 2002; 50(26): 7704-8.

23. Effetti a breve termine di Fito m., di Gimeno E, di Covas MI, et al. postprandiale e di olio d'oliva vergine dietetico sull'ossidante/sullo stato antiossidante. Lipidi. 2002 marzo; 37(3): 245-51.

24. Gimeno E, Fito m., RM di Lamuela-Raventos, et al. effetto di ingestione di olio d'oliva vergine sulla composizione umana nella lipoproteina a bassa densità. EUR J Clin Nutr. 2002 febbraio; 56(2): 114-20.

25. de la Puerta R, Martinez Dominguez ME, Ruiz-Gutierrez V, Flavill JA, JUNIOR di Hoult. Effetti dei composti fenolici vergini dell'olio d'oliva su lavaggio delle specie reattive dell'azoto e sopra la neurotrasmissione nitrergic. Vita Sci. 27 luglio 2001; 69(10): 1213-22.

26. Masella R, Giovannini C, Vari R, et al. effetti dei fenoli vergini dietetici dell'olio d'oliva su ossidazione della lipoproteina di densità bassa in pazienti iperlipidici. Lipidi. 2001 novembre; 36(11): 1195-202.

27. Pieghettatura chilolitro, mp di Freeman, Hayball PJ, allungamento GL, Stupans I. In vivo il destino del hydroxytyrosol e tirosol, costituenti fenolici antiossidanti di olio d'oliva, dopo il dosaggio endovenoso ed orale dei composti identificati ai ratti. J Nutr. 2001 luglio; 131(7): 1993-6.

28. Owen RW, Giacosa A, guscio NOI, Haubner R, Spiegelhalder B, Bartsch H. Potenziale antiossidante/anticancro dei composti fenolici isolati da olio d'oliva. Cancro di EUR J. 2000 giugno; 36(10): 1235-47.

29. Covas MI, Fito m., RM di Lamuela-Raventos, Sebastia N, de la Torre-Boronat C, composti fenolici dell'olio d'oliva di Marrugat J. Virgin: legando alla lipoproteina umana di densità bassa (LDL) ed effetto su ossidazione di LDL. Ricerca di Int J Clin Pharmacol. 2000;20(3-4):49-54.

30. Visioli F, Bellomo G, proprietà di radicale-lavaggio di Galli C. Free dei polifenoli dell'olio d'oliva. Ricerca Commun di biochimica Biophys. 9 giugno 1998; 247(1): 60-4.

31. Visioli F, Galli C. Oleuropein protegge la lipoproteina di densità bassa dall'ossidazione. Vita Sci. 1994;55(24):1965-71.

32. Tiemeier H, Van Tuijl ora, Hofman A, Kiliaan AJ, Breteler millimetro. La composizione e la depressione di in acidi grassi del plasma sono associate negli anziani: lo studio di Rotterdam. J Clin Nutr. 2003 luglio; 78(1): 40-6.

33. L'Unione Sovietica KP, Huang SY, Chiu cc, Shen WW. Acidi grassi Omega-3 nel disturbo depressivo principale. Una prova alla cieca preliminare, prova controllata con placebo. EUR Neuropsychopharmacol. 2003 agosto; 13(4): 267-71.

34. Nemets B, Stahl Z, RH di Belmaker. Aggiunta di acido grasso omega-3 al trattamento del farmaco di manutenzione per disturbo depressivo unipolare ricorrente. Psichiatria di J. 2002 marzo; 159(3): 477-9.

35. Peet m., Horrobin DF. Uno studio digamma sugli effetti di etile-eicosapentaenoate in pazienti con la depressione in corso malgrado il trattamento apparentemente adeguato con le droghe standard. Arco Gen Psychiatry. 2002 ottobre; 59(10): 913-9.

36. Edwards R, Peet m., Shay J, acido grasso poli-insaturo di Horrobin D. Omega-3 livella nella dieta ed in membrane di globulo rosso dei pazienti depressi. Discordia di influenza di J. 1998 marzo; 48 (2-3): 149-55.

37. Peet m., Murphy B, Shay J, Horrobin D. Depletion di acido grasso omega-3 livella in membrane di globulo rosso dei pazienti depressivi. Psichiatria di biol. 1° marzo 1998; 43(5): 315-9.

38. Maes m., Christophe A, Delanghe J, Altamura C, Neels H, Meltzer HY. Acidi grassi polinsaturi inferiori omega-3 in fosfolipidi del siero ed esteri del colesterile dei pazienti depressi. Ricerca di psichiatria. 22 marzo 1999; 85(3): 275-91.

39. AL di Stoll, Severus NOI, mp di Freeman, et al. acidi grassi Omega-3 nel disturbo bipolare: una prova alla cieca preliminare, prova del placebo-contolled. Arco Gen Psychiatry. 1999 maggio; 56(5): 407-12.

40. JUNIOR di Hibbeln. Consumo di pesce e depressione principale. Lancetta. 18 aprile 1998; 351(9110): 1213.

41. Maes m., Smith R, Christophe A, et al. composizione di in acidi grassi nella depressione principale: Omega in diminuzione 3 fractions negli esteri del colesterile e in C20 aumentato: 4 Omega 6/C20: 5 rapporto di Omega 3 in esteri e fosfolipidi del colesterile. Influenza Disord di J. 1996; 38:35–46.

42. Kruger MC, Coetzer H, de Winter R, Gericke G, van Papendorp DH. Calcio, acido gamma-linolenico (GLA) e completamento dell'acido eicosapentanoico (EPA) nell'osteoporosi senile. Invecchiare (Milano). 1998 ottobre; 10(5): 385-94.

43. van Papendorp DH, Coetzer H, Kruger MC. Profilo biochimico dei pazienti osteoporotici sul completamento essenziale dell'acido grasso. Ricerca di Nutr. 1995;15(3):325-34.

44. Bhattacharya A, Rahman m., Banu J, et al. inibizione di osteoporosi nei topi inclini di malattia autoimmune MRL/Mpj-Fas (lpr) dagli acidi grassi N-3. J Coll Nutr. 2005 giugno; 24(3):200-9.

45. Kesavalu L, Vasudevan B, Raghu B, et al. effetto dell'acido grasso Omega-3 su perdita alveolare dell'osso in ratti. Ricerca dell'ammaccatura di J. 2006 luglio; 85(7): 648-52.

46. Berbert aa, CR di Kondo, CL di Almendra, Matsuo T, Dichi I. Supplementation dell'olio di pesce e dell'olio d'oliva in pazienti con l'artrite reumatoide. Nutrizione. 2005 febbraio; 21(2): 131-6.

47. de la Puerta R, Martinez-Dominguez E, Ruiz-Gutierrez V. Effect delle componenti secondarie di olio d'oliva vergine sulle analisi antinfiammatorie attuali. Z Naturforsch [C]. 2000 settembre-ottobre; 55 (9-10): 814-9.

48. Alexander JW. Immunonutrition: il ruolo degli acidi grassi omega-3. Nutr. 1998 luglio-agosto; 14 (7-8): 627-33.

49. Ariza-Ariza R, Mestanza-Peralta m., Cardiel MH. Acido grasso Omega-3 nell'artrite reumatoide: una panoramica. Rheum di artrite di Semin. 1998 giugno; 27(6): 366-70.

50. Kremer JM, Lawrence DA, Petrillow GF, et al. effetti dell'olio di pesce del highdose sull'artrite reumatoide dopo la fermata degli anti-infiammatori non steroidei. Rheum di artrite. 1995 agosto; 38(8): 1107-14.

51. CN di Serhan. Mediatori novelli del docosanoid e del eicosanoid: resolvins, docosatrienes e neuroprotectins. Cura di Curr Opin Clin Nutr Metab. 2005 marzo; 8(2): 115-21.

52. Li H, Ruan XZ, Powis SH, et al. EPA e DHA riducono le risposte LPS indotte di infiammazione in cellule HK-2: prova per un meccanismo PPAR-gamma-dipendente. Rene Int. 2005 marzo; 67(3): 867-74.

53. Iso H, Rexrode chilometro, Stampfer MJ, et al. assunzione del pesce e degli acidi grassi omega-3 e rischio del colpo in donne. JAMA. 17 gennaio 2001; 285(3): 304-12.

54. Thorngren m., Gustafson A. Effects di 11 aumento di settimana in acido eicosapentanoico dietetico su tempo dell'emorragia, sui lipidi e sull'aggregazione della piastrina. Lancetta. 28 novembre 1981; 2(8257): 1190-3.

55. EM di Hjerkinn, Seljeflot I, Ellingsen I, et al. influenza di intervento a lungo termine con i supplementi di consiglio e a catena lunga dietetici dell'acido grasso n-3, o entrambi sugli indicatori di circolazione dell'attivazione endoteliale in uomini con iperlipidemia di lunga durata. J Clin Nutr. 2005 marzo; 81(3): 583-9.

56. Dieta di Trichopoulou A, di Bania C, di Trichopoulou D. il Mediterranean e sopravvivenza fra i pazienti con la coronaropatia in Grecia. Med dell'interno dell'arco. 25 aprile 2005; 165(8): 929-35.

57. TUM di Mori, Beilin LJ. Acidi grassi Omega-3 ed infiammazione. Rappresentante di Curr Atheroscler. 2004 novembre; 6(6): 461-7.

58. PC di Calder. acidi grassi n-3 e malattia cardiovascolare: prova spiegata e meccanismi esplorati. Clin Sci (Lond). 2004 luglio; 107(1): 1-11.

59. Igname D, Bott-Kanner G, Genin I, Shinitzky m., Klainman E. L'effetto degli acidi grassi omega-3 sui fattori di rischio per le malattie cardiovascolari. Harefuah. 2001 dicembre; 140(12): 1156-8, 1230.

60. Connor NOI. acidi grassi n-3 dal pesce e dall'olio di pesce: panacea o rimedio da ciarlatani? J Clin Nutr. 2001 ottobre; 74(4): 415-6.

61. Dewailly E, Blanchet C, acidi grassi n-3 di Lemieux S et al. e fattori di rischio della malattia cardiovascolare fra l'inuit di Nunavik. J Clin Nutr. 2001 ottobre; 74(4): 464-73.

62. Completamento di Marchioli1 R. Dietary con gli acidi grassi polinsaturi n-3 e la vitamina E dopo infarto miocardico: risultati della prova di GISSI-Prevenzione. Lancetta. 7 agosto 1999; 354(9177): 447-55.

63. von Schacky C, Angerer P, Kothny W, Theisen K, Mudra H. L'effetto degli acidi grassi dietetici omega-3 su aterosclerosi coronaria. Un randomizzato, prova alla cieca, prova controllata con placebo. Ann Intern Med. 6 aprile 1999; 130(7): 554-62.

64. RB di Singh, Niaz mA, Sharma JP, Kumar R, Rastogi V, Moshiri M. Randomized, prova alla cieca, prova controllata con placebo dell'olio di pesce e dell'olio di senape in pazienti con infarto miocardico acuto sospettato: l'esperimento indiano dell'infarto survival-4. Cardiovasc droga Ther. 1997 luglio; 11(3): 485-91.

65. Das ONU. Metabolismo essenziale dell'acido grasso in pazienti con ipertensione essenziale, i diabeti melliti e la coronaropatia. Acidi grassi essenziali di Leukot delle prostaglandine. 1995 giugno; 52(6): 387-91.

66. Garcia-Closas R, Serra-Majem L, consumo di pesce di Segura R., acidi grassi omega-3 e la dieta Mediterranea. EUR J Clin Nutr. 1993 settembre; 47 supplementi 1: S85-90.

67. Lukiw WJ, Cui JG, Marcheselli VL, et al. Un ruolo per il neuroprotectin acido-derivato docosaexanoico D1 nella sopravvivenza e nel morbo di Aalzheimer neurali delle cellule. J Clin investe. 2005 ottobre; 115(10): 2774-83.

68. Bourre JM. Acidi grassi Omega-3 in psichiatria. Med Sci (Parigi). 2005 febbraio; 21(2): 216-21.

69. Bourre JM. Acidi grassi dietetici omega-3 e psichiatria: umore, comportamento, sforzo, depressione, demenza e invecchiamento. Invecchiamento di salute di J Nutr. 2005 9(1):31-8.

70. Bourre JM. [Il ruolo dei fattori nutrizionali sulla struttura e sulla funzione del cervello: un aggiornamento sui requisiti dietetici]. Rev Neurol (Parigi). 2004 settembre; 160 (8-9): 767-92.

71. Favreliere S, Perault MC, Huguet F, et al. diete DHA-arricchite del fosfolipide modula le alterazioni relative all'età in ippocampo del ratto. Invecchiamento di Neurobiol. 2003 marzo-aprile; 24(2): 233-43.

72. Martin DS, PE di Lonergan, Boland B, et al. cambiamenti apoptotici nel cervello invecchiato è avviato dall'attivazione di interleukin-1beta-induced di p38 ed è invertito dal trattamento con acido eicosapentanoico. Biol chim. di J. 13 settembre 2002; 277(37): 34239-46.

73. KA di Youdim, Martin A, Joseph JA. Acidi grassi essenziali ed il cervello: implicazioni possibili di salute. Sviluppatore Neurosci di Int J. 2000 luglio-agosto; 18 (4-5): 383-99.

74. Conquisti JA, Tierney MC, Zecevic J, Bettger WJ, RH di Fisher. Analisi dell'acido grasso del plasma sanguigno dei pazienti con il morbo di Alzheimer, altri tipi di demenze e danno conoscitivo. Lipidi. 2000 dicembre; 35(12): 1305-12.

75. Morris MC, Evans DA, Bienias JL, et al. consumo di pesce e di acidi grassi n-3 e rischio di morbo di Aalzheimer di incidente. Arco Neurol. 2003 luglio; 60(7): 940-6.

76. Kyle DJ, Schaefer E, Patton G, acido docosaesaenoico del siero di Beiser A. Low è un fattore di rischio significativo per la demenza di Alzheimer. Lipidi. 1999; 34 supplementi: S245.

77. Hardman NOI. acidi grassi n-3 e terapia del cancro. J Nutr. 2004 dicembre; 134 (12 supplementi): 3427S-430S.

78. Ustioni CP, Halabi S, Clamon GH, et al. studio clinico di fase I delle capsule dell'acido grasso dell'olio di pesce per i pazienti con la cachessia del cancro: studio 9473 del gruppo B di leucemia e del cancro. Ricerca del Cancro di Clin. 1999 dicembre; 5(12):3942–7.

79. Tsuda H, Iwahori Y, Asamoto m., et al. dimostrazione degli effetti organotropic degli agenti chemopreventive nella carcinogenesi multiorgana modella. IARC Sci Publ. 1996 (139):143-50.

80. PB di Lai, Ross JA, Fearon KC, Anderson JD, CC di Carter. L'arresto del ciclo cellulare e l'induzione degli apoptosi in cellule di cancro del pancreas hanno esposto ad acido eicosapentanoico in vitro. Cancro del Br J. 1996 novembre; 74(9): 1375-83.

81. Gonzalez MJ. Olio di pesce, perossidazione lipidica e crescita mammaria del tumore. J Coll Nutr. 1995 agosto; 14(4): 325-35.

82. ZR di Zhu, Agren J, Mannisto S, et al. composizione di in acidi grassi del tessuto adiposo del seno nei pazienti di cancro al seno e pazienti con la malattia benigna del seno. Cancro di Nutr. 1995;24(2):151-60.

83. O'Connor TP, capriolo BD, Peterson F, Campbell TC. Effetto di ingestione dietetica dell'olio di pesce e della proteina di pesce sullo sviluppo dalle delle lesioni preneoplastic indotte da l nel pancreas del ratto. Cancro nazionale Inst di J. 1985 novembre; 75(5): 959-62.