Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine settembre 2006
immagine

Promessa di manifestazione degli acidi grassi Omega-3 nel combattimento dei Cancri micidiali


Da Julius G. Goepp, MD

A causa delle limitazioni dei trattamenti del cancro convenzionali, un numero crescente dei ricercatori ha rivolto la loro attenzione alle terapie nutrizionali che interferiscono con la propagazione della cellula tumorale via i meccanismi differenti. Fra queste terapie di promessa sono omega-3 acidi grassi, che esibiscono vari effetti biochimici colpenti che possono essere utili nell'impedire e perfino nel contribuire a trattare determinati cancri.1-3

Per esempio, i ricercatori hanno scoperto la prova notevole che questi acidi grassi possono impedire la proliferazione di cellula tumorale, potenzialmente impedente la la diffusione (riprodurrsi per metastasi) in tutto il corpo.4 per coloro che già è stato trattato per cancro, gli acidi grassi omega-3 possono anche sostenere il recupero impedendo alcune delle complicazioni debilitanti che possono seguire la chirurgia per rimuovere il cancro.5

In questo articolo, esaminiamo gli studi recenti che illuminiamo il ruolo di promessa di omega-3s nel combattimento del flagello micidiale di cancro.

Più alta assunzione Omega-3 legata per ridurre rischio del Cancro

Alla luce di successo limitato nel trattamento dei cancri micidiali, la prevenzione del cancro si è trasformata in in un fuoco importante nella guerra con cancro. Per più di tre decadi, gli scienziati hanno raccolto la prova che le diete ricche di pesce possono avere effetti protettivi contro cancro.

Per esempio, la gente che vive nelle aree dove l'alto consumo di pesce è la norma, quali il Giappone e la Norvegia, ha tassi contrassegnato più bassi di cancro che la gente altrove nel mondo.6-8 al contrario, una dieta “stile occidentale„ che è relativamente bassa in acidi grassi omega-3 dall'olio di pesce è associata con i tassi in aumento del cancro,9 possibilmente dovuto il suo contenuto degli acidi grassi del trasporto e saturata e della sua sovrabbondanza degli acidi grassi omega-6.10

Omega-3 Fats Induce Varied Cancer-Preventive Effects

Gli scienziati ora stanno cominciando a capire i meccanismi specifici da cui gli acidi grassi omega-3 possono contribuire ad impedire il cancro. Per esempio, questi grassi protettivi alterano la segnalazione genetica in cellule, impedente li diventare cancerogeni in primo luogo.11 grasso Omega-3 può anche “riprogrammare„ i geni nocivi in modo che non possano più contribuire all'inizio di cancro.12 ancora, gli acidi grassi omega-3 riducono la produzione delle molecole infiammatorie che sono considerate vitali nell'inizio e nella progressione di cancro.13,14 infatti, questi grassi essenziali funzionano “per spengere„ la produzione di determinate molecole state necessarie per la crescita della cellula tumorale,13,15 mentre “inserendo„ i geni che inducono le cellule a morire prima che possano cominciare a formare i tumori completi.16

Gli acidi grassi Omega-3 possono anche combattere il cancro promuovendo un equilibrio sano degli acidi grassi nel corpo. Gli acidi grassi Omega-6, che sono trovati in alimenti quali gli oli vegetali, le uova ed il pollame, sono molto comuni nella dieta americana. Tuttavia, un'abbondanza adi grassi relativi omega-3 dei grassi omega-6 può mettere la fase per cancro come pure la malattia cardiaca.17 mentre i grassi omega-6 contribuiscono alla produzione dei composti pro-infiammatori, i grassi omega-3 contribuiscono a produrre i composti antinfiammatori. Quindi, uno squilibrio agli degli acidi grassi relativi omega-6 omega-3 contribuisce ad infiammazione. Omega-3s può neutralizzare molti degli effetti degli acidi grassi omega-6, di modo che i composti antinfiammatori predominano nel corpo.L'infiammazione di soppressione 18 può impedire molti effetti sulla salute deleteri, compreso formazione del cancro.

Confrontando gli effetti di omega-3 all'assunzione dell'acido grasso omega-6, gli scienziati hanno notato i rischi di cancro più bassi con più alta assunzione omega-3 e gli più alti rischi di cancro con maggior assunzione omega-6.19,20 completare con gli importi moderati degli acidi grassi omega-3 può così essere un approccio ragionevole a fare pendere la bilancia a partire dallo sviluppo del cancro.

Cancro di lotta di Omega-3s in laboratorio e negli studi sugli animali

Gli acidi grassi Omega-3 hanno indicato gli effetti impressionanti contro i modelli del laboratorio di cancro. Due del più comune degli acidi grassi omega-3, acido eicosapentanoico (EPA) e acido docosaesaenoico (DHA), hanno impedito la progressione (crescita continuata) delle cellule di carcinoma della prostata e del seno sia in laboratorio che negli studi sugli animali.21,22 ancora, gli acidi grassi omega-3 sembrano inibire l'aspetto dei ricevitori sulla superficie delle cellule che sono necessarie affinchè le cellule del tumore proliferino e spargersi (riprodurrsi per metastasi) ad altri tessuti.4,23,24

Microscopio elettronico a scansione di carcinoma umano dei due punti, ingrandetto 15.000 volte.

Il completamento con gli acidi grassi omega-3 può anche contribuire a combattere il cancro impedendo l'angiogenesi, la formazione di nuovi vasi sanguigni stati necessari per rifornire la crescita di combustibile dei tumori.L'angiogenesi d'inibizione 25 può fermare o rallentare la crescita delle cellule tumorali. Gli scienziati ritengono che sia l'effetto antinfiammatorio degli acidi grassi omega-3 che permette loro di impedire l'angiogenesi.26,27 sebbene parecchi agenti farmaceutici per l'angiogenesi di combattimento fossero attualmente in esame, l'influenza drammatica di omega-3s nell'impedire l'angiogenesi, accoppiata con il loro profilo di sicurezza eccellente, potrebbe rendere loro una terapia prima linea nella lotta contro proliferazione del cancro.28

Effetti potenti di manifestazione di Omega-3s contro carcinoma della prostata

Gli studi di popolazione suggeriscono che il consumo dietetico di acidi grassi omega-3 possa avere particolarmente effetti potenti nella riduzione del rischio di carcinoma della prostata.29,30 ancora, uno studio ha trovato che le morti da carcinoma della prostata erano più basse in popolazioni che hanno consumato le più alte quantità di alimenti che contenente gli acidi grassi omega-3.31

In uno studio intrigante pubblicato all'inizio di quest'anno, l'acido arachidonico, un acido grasso omega-6, è stato trovato per aumentare la proliferazione delle cellule maligne della prostata, quindi aumentante il rischio di carcinoma della prostata avanzato. Notevolmente, tuttavia, questo effetto è stato invertito drammaticamente tramite l'amministrazione omega-3 dell'acido grasso EPA.32

Uno studio notevole in animali ha indicato che il consumo aumentato di acidi grassi omega-3 ha interferito con la crescita del tumore della prostata, mentre il consumo omega-6 ha aumentato la crescita del tumore. Il gruppo di ricerca ha trovato che omega-3s ha fatto diminuire la proliferazione delle cellule tumorali causandole naturalmente al destruct di auto, o subisce gli apoptosi. Ulteriormente, gli acidi grassi omega-3 hanno condotto ad una diminuzione nel tempo di raddoppiamento prostatico specifico dell'antigene (PSA), in una misura importante della progressione di malattia e nella prognosi. In somma, questi risultati suggeriscono che il consumo dietetico di acidi grassi omega-3 possa fare diminuire la crescita dei tumori della prostata e promuovere i risultati clinici migliori.33

Omega-3s può impedire ed inibire la crescita di cancro al seno

Gli acidi grassi Omega-3 mostrano similarmente la promessa nel combattimento del cancro al seno micidiale. Gli studi di popolazione che esaminano la relazione fra la dieta ed il cancro hanno trovato che il contenuto dietetico più elevato omega-3 è associato con un'incidenza più bassa dei cancri al seno in varie popolazioni.1,3,34

Microscopio elettronico a scansione di una cellula di cancro al seno, la forma più comune di cancro in donne. Il tumore comincia nel seno e si sparge rapidamente una volta non trattato. Se è trovato durante le fasi iniziali stesse, può essere rimosso chirurgicamente.

Gli studi in animali ed in laboratorio forniscono gli indizi a come i grassi omega-3 possono contribuire ad evitare il cancro al seno. In un modello animale di cancro al seno umano, gli animali che consumano i ricchi di una dieta in acidi grassi omega-3 hanno avuti un aumento drammatico di 40% nell'attività di un biochimico disoppressione naturale confrontato agli animali che hanno consumato i ricchi di una dieta in grassi omega-6. Ancora, i tumori dal gruppo di omega-3-fed espresso hanno elevato i livelli di gene che gli aiuti inducono l'autodistruzione, o di apoptosi, in cellule tumorali. Quando gli scienziati hanno applicato EPA e DHA alle cellule di cancro al seno sviluppate in laboratorio, la loro crescita è stata inibita da 20-25% e le cellule hanno visualizzato le caratteristiche fisiche indicative della loro morte imminente.16

In laboratorio, gli acidi grassi omega-3 hanno ridotto la crescita delle cellule di cancro al seno. I ricercatori hanno notato che regolando i geni che sono compresi nella riproduzione cellulare, i grassi omega-3 hanno impedito le cellule l'esibizione della crescita incontrollata che caratterizza le cellule tumorali.35

Ancora, gli acidi grassi omega-3 sopprimono l'aspetto di determinato ricevitore di fattore di crescita sulle cellule che è associato con i risultati clinici più difficili da cancro al seno.36

Continuato alla pagina 2 di 2