Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine aprile 2007

immagine

Protezione mirata a per gli occhi

con il beneficio dipendente per la pelle e le arterie Da Jon Cross, dal MD e da Jen Karetnick. Esaminato e critiqued da Richard Kratz, MD (membro del consiglio di amministrazione consultivo scientifico del prolungamento della vita)

Dei cinque sensi umani, la visione è forse il più prezioso di tutti, poichè permette che noi vediamo e traversiamo il mondo intorno noi. Con ogni anno di passaggio, tuttavia, gli adulti diventano più probabili per sviluppare il visione-furto dei termini quali degenerazione maculare e le cataratte. Mentre le cataratte possono essere trattate chirurgicamente, la degenerazione maculare può condurre a cecità permanente.

Fortunatamente, zeaxantina, luteina e contributo strutturale tanto necessario di offerta della meso-zeaxantina alla macula di invecchiamento. Derivato dalla frutta variopinta e dalle verdure, la luteina e la zeaxantina proteggono i tessuti delicati dell'occhio dai pericoli dello sforzo ossidativo e della luce blu ad alta energia. A differenza di luteina e di zeaxantina, la meso-zeaxantina non è trovata nella dieta, ma solitamente è convertita nella retina da luteina ingerita.1 zeaxantina, luteina e meso-zeaxantina esercitano gli effetti dell'ampio spettro, non solo contribuenti a proteggere gli occhi, ma anche fornenti il supporto essenziale per la pelle e l'apparato cardiovascolare.

Xantofille: La propria protezione solare della natura

Come le sostanze nutrienti ben note beta-carotene e licopene, la zeaxantina e la luteina sono carotenoidi, pigmenti brillantemente colorati che si presentano naturalmente in varie piante, specialmente in frutta ed in verdure. Tecnicamente, la zeaxantina e la luteina appartengono a classe A di carotenoidi conosciuti come le xantofille, che sono trovate in frutta e verdure variamente hued, principalmente in quei giallo colorato, arancia e verde. Le xantofille serviscono da protezioni solari naturali in piante, proteggente li dagli effetti offensivi di eccessiva energia luminoso derivata.

Le fonti ricche dell'alimento di zeaxantina includono i peperoni arancio, il mais giallo dolce, la melata, i manghi, le arance e le pesche. La luteina è trovata in ortaggi freschi verde scuro, broccoli, asparago, mais giallo dolce, zucca, kiwi, zucca e piselli.2 rossi d'uovo inoltre sono caricati con zeaxantina e luteina, probabilmente ancor più che la frutta e le verdure.2 alcuni scienziati ora ritengono che quello mangiare un uovo un il giorno possa aiutare confer alcuni degli effetti benefici di questi carotenoidi, mentre non avversamente colpisca il colesterolo nel siero.La luteina 3 è molto più prevalente della zeaxantina sia nel corpo umano che nella dieta, sebbene la zeaxantina sembri essere un antiossidante più chimicamente potente.4

Mentre le carenze dietetiche a breve termine di zeaxantina e di luteina non sono state indicate per causare direttamente la malattia, gli scienziati ritengono che questi carotenoidi possano essere che cosa sono conosciuti mentre condizionalmente essenziale sostanza-che è, sostanze nutrienti che, una volta presenti negli importi ottimali, possono offrire gli effetti malattia-preventivi importanti.Uno svuotamento di 5 lungo termine di zeaxantina e di luteina è associato con le malattie dell'occhio, la pelle invecchiante e l'aterosclerosi, pure almeno un tipo di cancro (cancro alla vescica).5-8 questo può essere dovuto una capacità diminuita di difendere considerevolmente contro assalto libero radicale in determinati tessuti-più del corpo, gli occhi.5

Gli scienziati hanno dimostrato ripetutamente gli effetti protettivi di zeaxantina, di luteina e di meso-zeaxantina sugli occhi. Le alte concentrazioni di questi carotenoidi sono trovate nella macula, un'area specializzata della retina dell'occhio che è responsabile della visione dettagliata dovuto la sua alta concentrazione di cellule di cono di rilevazione. La macula compare come punto giallo nella retina, dovuto la presenza di zeaxantina, di luteina e di meso-zeaxantina.9 di conseguenza, questi carotenoidi si riferiscono a comunemente come pigmenti maculari.

Sebbene altri carotenoidi possano essere trovati negli alimenti che mangiamo, solo la zeaxantina e la luteina si accumulano nella macula. Se preso come supplemento, la meso-zeaxantina è assorbita nella circolazione sanguigna e efficacemente aumenta i livelli maculari del pigmento.10 questi carotenoidi proteggono la retina assorbendo i raggi ultravioletti nocivi e la luce blu-verde, che possono finalmente danneggiare la retina e condurre a perdita della visione.9 possono essere pensati così come a protezioni solari naturali per gli occhi.

La lente di occhio è inoltre ricca in sia zeaxantina che luteina.9 la lente mettono a fuoco la luce che entra nell'occhio sulla retina dell'occhio. La salute ottimale della lente di occhio è essenziale per la protezione contro le cataratte.

Difendendosi dalla degenerazione maculare

La degenerazione maculare senile causa la morte irreversibile dei fotoricettori (sensori leggeri) negli occhi ed attualmente non ha cura. È la maggior parte della causa comune di perdita della visione negli anziani e la sua prevalenza si pensa che aumenti mentre la popolazione continua ad invecchiare.

Più di 17 milione Americani hanno i segni o sintomi della malattia e più di 2 milioni sono dal punto di vista funzionale ciechi. La malattia avanzata è veduta in 7% degli adulti sopra l'età di 75 e presto o la malattia intermedia è trovata in 25% di quelle oltre 65. Le efficaci strategie per la minimizzazione o il rallentamento della progressione di degenerazione maculare sono necessarie disperatamente, poichè questa malattia causa l'inabilità significativa e la qualità della vita diminuita. Inoltre, la degenerazione maculare è collegata forte sia alla malattia cardiovascolare che cerebrovascolare.11

Il fattore di rischio principale per degenerazione maculare senile è la perdita o la densità in diminuzione di pigmento maculare.12 fumare è un fattore di rischio supplementare, dovuto il suo effetto nocivo sul pigmento maculare. Nella degenerazione maculare, i depositi anormali chiamati drusen si sviluppano nella retina e nella macula, danneggianti questo strato cellulare. Un sottotipo della malattia, chiamato degenerazione maculare bagnata, comprende ulteriormente la formazione di vasi sanguigni anormali che si sviluppano sotto la retina.

Le modifiche dietetiche sono emerso come strategia sicura e redditizia che può ritardare l'inizio e rallentare la progressione di degenerazione maculare senile. Gli scienziati stanno studiando gli effetti delle sostanze nutrienti antiossidanti su degenerazione maculare senile per quasi 20 anni.13 nel 1994, lo studio di controllo di caso di malattia dell'occhio ha indicato che un aumento in zeaxantina dietetica dei carotenoidi-particolare e luteina-in diminuzione il rischio di sviluppare la degenerazione maculare bagnata.4

Una pietra miliare nei trattamenti di sviluppo per degenerazione maculare era la prova antiossidante del completamento della luteina (ULTIMA) di 2004, che ha indicato che completare con la luteina ed altre sostanze nutrienti ha migliorato i segni ed i sintomi della malattia. Dopo il complemento con la luteina ed altre sostanze nutrienti per un anno, gli oggetti di prova dimostrati hanno migliorato la densità maculare del pigmento come pure i miglioramenti in vari aspetti della funzione visiva, compreso la sensibilità di contrasto e l'acuità visiva.14

I carotenoidi recenti nello studio relativo all'età di malattia dell'occhio (CAREDS) di 2006 una ramificazione della salute delle donne Iniziativa-celebre una correlazione fra degenerazione maculare senile e l'ingestione dietetica delle donne di zeaxantina e di luteina. Questa prova ha esaminato quasi 1.800 donne, invecchiate 50-79, che ha avuto un'alta o assunzione bassa di zeaxantina o di luteina all'inizio dell'iniziativa della salute delle donne. Negli oggetti sotto l'età di 75, quelli con le più alte assunzioni di luteina più zeaxantina (3 mg o più giornalmente) hanno avuti un 43% più a basso rischio per degenerazione maculare senile intermedia confrontata a coloro che ha consumato appena 0,75 mg o di meno di luteina e di zeaxantina quotidiane.15

Ora in corso, la prova di CAREDS II esaminerà gli effetti di zeaxantina, di luteina e dell'assunzione dell'acido grasso omega-3 sulla progressione e su altri aspetti di degenerazione maculare senile. La prova alla cieca futura e clinica a lungo termine e gli studi controllati con placebo sono necessari più ulteriormente delucidare la relazione fra i carotenoidi e la degenerazione maculare senile.15

Carenza della Meso-zeaxantina confermata nella degenerazione maculare

I pazienti con degenerazione maculare sono stati indicati per avere 30% meno meso-zeaxantina in loro macula confrontata agli occhi sani.16 una ragione per questa carenza di meso-zeaxantina sono una mancanza di luteina ingerita. Un'altra spiegazione per la meso-zeaxantina mancante osservata nella degenerazione maculare può essere l'incapacità di convertire adeguatamente la luteina in meso-zeaxantina nella retina.

Gli scienziati hanno intrapreso gli studi di autopsia degli occhi donati per misurare i livelli di luteina, di zeaxantina e di meso-zeaxantina nelle retine di quelle con e senza degenerazione maculare. Come previsto, i livelli di tutti e tre i carotenoidi sono stati ridotti in quelli con degenerazione maculare confrontata agli oggetti di controllo. L'individuazione più significativa, tuttavia, era la forte diminuzione in meso-zeaxantina relativamente a zeaxantina nei maculas di quelle con degenerazione maculare.17 questo studio post mortem contribuito per confermare altro studiano l'indicazione dell'importanza di tutti e tre i carotenoidi nel mantenimento dell'integrità strutturale della macula.

Qualche gente con degenerazione maculare senile incontra difficoltà nella sintetizzazione della meso-zeaxantina da luteina nel corpo, quindi creante una carenza severa della meso-zeaxantina nei loro maculas. Gli studi recenti facendo uso di un dispositivo che misura lo spessore della macula hanno indicato che in risposta al completamento della meso-zeaxantina, densità maculare del pigmento aumentata.10 scienziati ora ritengono che quella gente che hanno un'alta assunzione di luteina e di zeaxantina (da qualsiasi fonti o supplementi dietetici) e che inoltre prende meso-zeaxantina supplementare avrà un'incidenza molto bassa di degenerazione maculare.

Vital Protection Against Cataracts

Oltre all'impedire ed a rallentare la progressione di degenerazione maculare senile, la zeaxantina e la luteina possono proteggere dallo sviluppo e dalla progressione clinica delle cataratte. Le cataratte accadono come le lenti degli occhi diventato gradualmente ed indolore opache, conducenti alla visione alterata. Una grande percentuale di Americani anziani esibisce un certo segno delle cataratte.

Lo studio di salute degli infermieri ha esaminato l'impatto di 12 anni di consumo del carotenoide su formazione della cataratta in più di 77.000 infermieri femminili sopra l'età di 45. Dopo il controllo per i fattori quale l'età ed il fumo, le donne con il più alta assunzione di zeaxantina e la luteina hanno avute un 22% più a basso rischio dell'estrazione della cataratta (definita come cataratte abbastanza severe per richiedere rimozione chirurgica). L'assunzione più frequente degli alimenti del cavolo-due e degli spinaci ricchi dentro luteina-inoltre è stata collegata moderatamente ad un più a basso rischio della cataratta.18

Un altro studio ha esaminato gli effetti di luteina e della vitamina E sulla funzione visiva in adulti con le cataratte relative all'età. Diciassette pazienti con le cataratte clinicamente diagnosticate hanno partecipato a questo randomizzato, studio controllato con placebo. Hanno completato con 15 mg di luteina, 100 mg di vitamina E (come alfa-tocoferolo), o un placebo, tre volte un la settimana per fino a due anni. I livelli visivi del siero e della prestazione di luteina e di vitamina E sono stati misurati ogni tre mesi. Coloro che ha completato con luteina hanno dimostrato i miglioramenti nella prestazione visiva, compreso la sensibilità di abbagliamento e dell'acuità visiva. Al contrario, la funzione visiva soltanto è stata mantenuta nel gruppo della vitamina E, mentre realmente si deteriorava nel gruppo del placebo. Il più alta assunzione di luteina può contribuire così a migliorare la funzione visiva in adulti con le cataratte relative all'età.19

Malgrado i risultati che suggeriscono che l'assunzione abbondante di luteina, di zeaxantina e di meso-zeaxantina possa contribuire a ridurre i rischi di queste due malattie difurto primarie,9 che FDA non ha approvato la salute qualificata sostengono che queste sostanze nutrienti possono contribuire ad impedire la degenerazione maculare senile o le cataratte. Gli studi più completi saranno necessari per assicurare questa approvazione.20

Benefici per salute della pelle

Le indennità-malattia di zeaxantina e di luteina non sono limitate agli occhi. Appena mentre questi carotenoidi proteggono la macula e la lente dell'occhio, possono proteggere similmente la pelle dai cambiamenti relativi all'età nocivi, quali la flessibilità, l'idratazione ed il contenuto lipidico riduttori.

In uno studio controllato con placebo nominato “prova clinica per luteina e zeaxantina nella salute della pelle,„ una combinazione di luteina oralmente consumata ed attuale amministrata ha prodotto i numerosi benefici per la pelle. Questi miglioramenti inclusi nell'idratazione della pelle, nell'elasticità di pelle e nella concentrazione di lipidi superficiali della pelle. L'ossidazione del lipido, che conduce per pelare l'invecchiamento, inoltre è stata diminuita. Questi pelano le indennità-malattia erano i più grandi negli oggetti che sia ha consumato i supplementi orali della luteina che ha applicato una formulazione attuale della luteina. Considerevolmente, era supplementi-piuttosto della luteina che l'assunzione di luteina da alimento fonte-che ha condotto ai miglioramenti nella giovinezza della pelle.6

Prova di protezione cardiovascolare

La zeaxantina e la luteina possono anche contribuire ad impedire l'aterosclerosi, un contributore primario agli attacchi di cuore, i colpi e la malattia vascolare periferica.

Nello studio di 18 mesi di aterosclerosi di Los Angeles, gli scienziati hanno seguito 573 uomini e donne di mezza età che erano esenti dalla malattia cardiovascolare sintomatica. Gli oggetti con i livelli ematici della linea di base di zeaxantina e di luteina hanno dimostrato una diminuzione nello spessore carotico di intima-media al completamento dello studio. Poiché lo spessore carotico aumentato di intima-media significa la progressione della malattia aterosclerotica, questi risultati suggeriscono che zeaxantina e luteina contribuite per proteggere da aterosclerosi iniziale.8 ricercatori speculano che gli effetti antiossidanti di zeaxantina e di luteina sono probabilmente responsabili dei loro effetti cardioprotective.

Dosaggio, assorbimento e sicurezza

Gli studi epidemiologici indicano che gli esseri umani devono consumare mg circa 6-20 di quotidiano della zeaxantina e della luteina per realizzare i loro effetti sulla salute benefici.4 mentre le diete ricche in frutta, verdure e tuorlo d'uovo possono aumentare i livelli di zeaxantina e di luteina, può essere difficile da raggiungere gli importi ottimali con le fonti dietetiche da solo. la Meso-zeaxantina, che compone 25% della densità strutturale del pigmento maculare, è virtualmente assente da tutte le diete. Completando con la zeaxantina, la luteina e la meso-zeaxantina possono essere il migliore modo assicurarsi che stiate ingerendo gli importi ottimali di queste sostanze nutrienti critiche.

La zeaxantina e la luteina sono solubili nel grasso e possono essere il meglio assorbente una volta consumate con una fonte di grassi dietetici. Determinati farmaci d'abbassamento, compreso colestiramina (Questran®) e il colestipol (Colestid®) possono ridurre l'assorbimento dei carotenoidi solubili nel grasso. L'olio minerale, l'olio di mais e l'olestra possono anche inibire l'assorbimento di zeaxantina e di luteina.21

La zeaxantina e la luteina sono considerate cassaforte e pozzo tollerati, senza gli effetti contrari o le tossicità riferiti alle dosi del quotidiano di mg fino a 40 per due mesi. Poiché gli studi in donne incinte e nelle madri di professione d'infermiera ancora non sono stati intrapresi, queste donne dovrebbero ottenere la zeaxantina e la luteina con le fonti dietetiche finché più informazioni non siano disponibili.21

Conclusione

Per la maggior parte adulto, una vita senza il regalo della visione è semplicemente inconcepibile. Eppure come tante afflizioni relative all'età, i problemi della visione come le cataratte e la degenerazione maculare senile sono comunemente accettati come conseguenza inevitabile di crescita più vecchia.

Fortunatamente, una strategia nutrizionale dinamica che comprende l'assunzione abbondante degli antiossidanti zeaxantina del carotenoide, la luteina e la meso-zeaxantina possono assicurare la protezione mirata a per i vostri occhi, mentre indennità-malattia supplementari di conferimento per la pelle e cuore.

Riferimenti

1. Disossi il RA, Landrum il JT, Hime il GW, et al. stereochimica dei carotenoidi maculari umani. Investa Ophthalmol Vis Sci. 1993 maggio; 34(6):2033-40.

2. Sommerburg O, Keunen JE, CA dell'uccello, van Kuijk FJ. Frutta e verdure che sono fonti per luteina e zeaxantina: il pigmento maculare in occhi umani. Br J Ophthalmol. 1998 agosto; 82(8): 907-10.

3. Goodrow E-F, TUM di Wilson, Sc di Houde, et al. un consumo di un uovo al giorno aumenta le concentrazioni nella luteina e nella zeaxantina del siero in adulti più anziani senza alterare le concentrazioni nel colesterolo del lipido e della lipoproteina del siero. J Nutr. 2006 ottobre; 136(10): 2519-24.

4. Seddon JM, Ajani uA, Sperduto RD, et al. carotenoidi dietetici, vitamine A, C ed E e degenerazione maculare senile avanzata. Gruppo di studio di Caso-Control di malattia dell'occhio. JAMA. 9 novembre 1994; 272(18): 1413-20.

5. Semba RD, Dagnelie G. Sono la luteina e la zeaxantina sostanze nutrienti condizionalmente essenziali per salute dell'occhio? Med Hypotheses. 2003 ottobre; 61(4): 465-72.

6. Disponibile a: www.nutraingredients.com/news-by-health/news.asp?id=70549&idCat=125&k=lutein-skin-health. 25 gennaio 2007 raggiunto.

7. RJ appeso, Zhang ZF, Rao JY, et al. effetti protettivi dei carotenoidi del plasma sul rischio di cancro alla vescica. J Urol. 2006 settembre; 176(3): 1192-7.

8. Dwyer JH, Paul-Labrador MJ, fan J, Shircore, CN di Merz, Dwyer chilometro. Progressione di spessore carotico di intima-media e degli antiossidanti del plasma: lo studio di aterosclerosi di Los Angeles. Arterioscler Thromb Vasc Biol. 2004 febbraio; 24(2): 313-9.

9. Moeller MP, Jacques PF, Blumberg JB. Il ruolo potenziale delle xantofille dietetiche in cataratta e nella degenerazione maculare senile. J Coll Nutr. 2000 ottobre; 19 (5 supplementi): 522S-7S.

10. RA dell'osso, Landrum JT, Alvarez-Correa C, Etienne V, Ruiz CA. Risposta maculare del siero e del pigmento al completamento dietetico con Meso-zeaxantina. Riunione annuale di ARVO. 4 maggio 2003; Fort Lauderdale, FL: 405/B380 astratto.

11. Friedman DS, O'Colmain BJ, Munoz B, et al. prevalenza di degenerazione maculare senile negli Stati Uniti. Arco Ophthalmol. 2004 aprile; 122(4): 564-72.

12. Landrum JT, RA dell'osso, MD di Kilburn. Il pigmento maculare: un ruolo possibile nella protezione da degenerazione maculare senile. Adv Pharmacol. 1997;38:537-56.

13. Newsome DA, Swartz m., leone NC, Elston RC, zinco di Miller E. Oral nella degenerazione maculare. Arco Ophthalmol. 1988 febbraio; 106(2): 192-8.

14. S più ricca, scalette W, Statkute L, et al. prova Doppio mascherata, controllata con placebo, randomizzata di luteina e completamento antiossidante nell'intervento di degenerazione maculare senile atrofica: i veterani DURANO lo studio (prova antiossidante di completamento della luteina). Optometria. 2004 aprile; 75(4): 216-30.

15. Moeller MP, Parekh N, lo stagnaio L, et al. le associazioni fra degenerazione maculare senile intermedia e la luteina e la zeaxantina nei carotenoidi nella malattia dell'occhio relativa all'età studiano (CAREDS): studio dipendente sull'iniziativa della salute delle donne. Arco Ophthalmol. 2006 agosto; 124(8): 1151-62.

16. Per il trattamento e la prevenzione di degenerazione maculare: Presentazione di Quantum Nutritionals PowerPoint.

17. Disossi il RA, Landrum JT, Dixon Z, et al. la luteina e la zeaxantina negli occhi, nel siero e nella dieta dei soggetti umani. Ricerca dell'occhio di Exp. 2000 settembre; 71(3): 239-45.

18. Chasan-Taber L, WC di Willett, Seddon JM, et al. Uno studio prospettivo delle assunzioni della vitamina A e del carotenoide e rischio di estrazione della cataratta nelle donne degli Stati Uniti. J Clin Nutr. 1999 ottobre; 70(4): 509-16.

19. Olmedilla B, Granado F, Blanco I, Vaquero M. Lutein, ma non alfa-tocoferolo, il completamento migliora la funzione visiva in pazienti con le cataratte relative all'età: una prova alla cieca di 2 y, studio pilota controllato con placebo. Nutrizione. 2003 gennaio; 19(1): 21-4.

20. Trumbo PR, Ellwood KC. Assunzioni della zeaxantina e della luteina e rischio di degenerazione maculare senile e di cataratte: una valutazione facendo uso al del sistema basato a prova della rassegna di Food and Drug Administration per i reclami di salute. J Clin Nutr. 2006 novembre; 84(5): 971-4.

21. [Nessun autori elencati]. Luteina e zeaxantina. Monografia. Altern Med Rev .2005 giugno; 10(2): 128-35.