Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine aprile 2007
immagine

Tè verde


Contributo naturale a controllo del peso sano
Da David Nayor

Le domande del tè verde di prevenzione delle malattie

La promozione la combustione grassa e del peso corporeo sano è appena una di molti benefici d'amplificazione del tè verde. Il tè verde ha indicato l'efficacia contro parecchie forme di cancro e di vari altri problemi di salute pericolosi.

Cancro

Il tè verde può offrire il potenziale tremendo nella prevenzione del cancro e nel trattamento, secondo epidemiologico, il laboratorio, l'animale e gli studi clinici intrapresi durante i 10 anni scorsi.16 infatti, uno studio recente ha condotto dal ministero dell'agricoltura degli Stati Uniti riferisce che il verde ed i tè neri hanno effetti anticancro potenti contro una vasta gamma di cellule tumorali umane.I 17 polifenoli-più del tè verde EGCG-sono considerevolmente probabilmente responsabili di questi effetti.16

EGCG è stato indicato per bloccare ogni fase di carcinogenesi modulando le vie di segnalazione in questione nella proliferazione delle cellule, nella trasformazione, nell'infiammazione, nel suicidio (apoptosi), nella metastasi e nell'invasione.18 questi risultati possono tenere le domande importanti di una vasta gamma di cancri.

Cancro al seno

I ricercatori sono eccitati particolarmente circa gli studi di popolazione recenti che studiano un collegamento possibile fra il consumo del tè e la protezione contro cancro al seno. Uno studio nella contea di Los Angeles ha esaminato gli effetti del consumo del tè sul rischio di cancro al seno in donne Asiatico-americane del cinese, del giapponese, o di origine filippina. I bevitori del tè verde hanno goduto di un rischio significativamente riduttore di cancro al seno confrontato a coloro che non ha bevuto il tè verde. L'effetto protettivo del tè verde era dipendente dalla dose, con la protezione maggior di conferimento del cancro al seno delle più grandi quantità. Al contrario, il consumo di tè nero non ha protetto le donne da cancro al seno.19

Una meta-analisi 2006 pubblicata nella carcinogenesi del giornale ha esaminato 13 studi epidemiologici separati che esaminano gli effetti di tè verde e di tè nero sul rischio di cancro al seno. I risultati hanno indicato che il consumo del tè verde è stato associato con un più a basso rischio per cancro al seno, mentre l'effetto del tè nero sul rischio di cancro al seno era inconcludente.20

Il tè verde può anche offrire il contributo a quelli già colpiti da cancro al seno. Un esame e una meta-analisi canadesi della ricerca hanno suggerito che il consumo del tè verde potesse contribuire a proteggere dalla ricorrenza della fase iniziale (fase I ed II) cancri al seno.21

Tumore del colon

I risultati preliminari suggeriscono che il tè verde contribuisca ad evitare il tumore del colon, una delle cause conducenti della morte del cancro negli uomini ed in donne. Le ricerche di laboratorio ed epidemiologiche suggeriscono che EGCG funga da agente Cancro-preventivo potente che sopprime la formazione di cancri colorettali e combatte la crescita del tumore del colon. Gli scienziati ritengono che il tè verde possa ricambiare il cancro colorettale stimolando le cellule cancerogene per subire gli apoptosi.22

Cancro di pelle

La luce ultravioletta è un agente cancerogeno conosciuto, poichè l'esposizione ripetuta può condurre ai cancri di pelle. Il tè verde può proteggere la pelle dagli effetti di radiazione (UV) ultravioletta, con le applicazioni potenziali nell'impedire i disordini della pelle, compreso il melanoma ed altri cancri di pelle.

Gli studi sugli animali indicano che il tè verde, consumato oralmente o applicato attuale, può proteggere la pelle impedendo l'infiammazione e la soppressione immune indotte da luce UV. Trattando la pelle umana con EGCG è stato indicato per inibire dal il eritema indotto UVB (rossore), lo sforzo ossidativo, l'infiammazione e le reazioni biochimiche connesse con induzione del cancro di pelle. I polifenoli del tè verde possono contribuire così ad impedire i disordini della pelle connessi con l'esposizione alla luce di UVB, compreso i cancri photoaging, del melanoma e di pelle del non melanoma.23

Leucemia

La ricerca iniziale indica che EGCG può contribuire a combattere la leucemia linfocitaria cronica, una forma di leucemia (cancro del sangue) quella colpisce gli adulti. I ricercatori di Mayo Clinic hanno scoperto che gli aiuti di EGCG distruggono le cellule di leucemia nella cultura interrompendo la comunicazione fra le cellule cancerogene. EGCG ha spinto le cellule di leucemia per morire in 8 di 10 campioni collaudati delle cellule di leucemia in un laboratorio.24

Malattia cardiaca

Gli studi precedenti hanno suggerito che le dosi elevate di tè verde abbassassero il colesterolo del sangue e rallentassero la progressione di aterosclerosi nei modelli animali.25,26 in uno studio costituito un fondo per dal centro nazionale per medicina complementare ed alternativa (una divisione degli istituti della sanità nazionali), gli scienziati ora stanno esaminando l'azione d'abbassamento degli estratti del tè verde in femmine postmenopausali.

Durante gli anni prima di menopausa, le donne godono di un più a basso rischio agli degli uomini relativi della coronaropatia della stessa età. Dopo menopausa, tuttavia, il rischio di una donna per il rischio della malattia cardiaca aumenta sostanzialmente.

Facendo uso di un modello animale, gli scienziati stanno studiando se il tè verde può contribuire ad impedire gli aumenti postmenopausali in colesterolo del sangue.27 i loro risultati possono tenere il potenziale tremendo per le donne d'aiuto più in basso il loro rischio elevato della coronaropatia dopo menopausa.

Salute e diabete dell'occhio

Le vittime del diabete sono al rischio intensificato per i numerosi problemi di salute, compreso le cataratte d'indebolimento. I polifenoli del tè verde possono contribuire a diminuire il rischio elevato di cataratte connesse con il diabete.

In uno studio pubblicato nel 2005, i ricercatori hanno amministrato i tè verdi e neri ai ratti diabetici per tre mesi. Entrambi i generi da di cataratte indotte da diabete inibite tè, forse modulando il glucosio elevato livella nelle lenti di occhio. I ricercatori hanno concluso che il verde ed i tè neri rappresentano gli agenti potenzialmente economici e non tossici per impedire o il rallentamento delle complicazioni del diabete in esseri umani.28

Artrite

L'artrite reumatoide è uno stato autoimmune che può causare la febbre, i dolori articolari e la mobilità alterata. Gli scienziati all'università del Maryland stanno studiando se i polifenoli del tè verde e specificamente EGCG, possono contribuire ad alleviare o persino eliminare i sintomi di artrite reumatoide.

In laboratorio, i ricercatori hanno dato l'acqua infusa con l'estratto del tè verde ai ratti per due settimane e poi hanno indotto una forma sperimentale di artrite reumatoide. Confrontato ai ratti di controllo dati l'acqua regolare, i ratti alimentati l'estratto del tè verde erano sostanzialmente protetti dai sintomi di artrite reumatoide.

Sulla base di questi risultati iniziali, i ricercatori ritengono che il tè verde possa essere un'aggiunta utile ai trattamenti convenzionali di anti-artrite. Gli istituti della sanità nazionali sta costituendo un fondo per una più grande prova più ulteriormente per esplorare questa possibilità.29

FDA approva la prima droga derivata da tè verde

Food and Drug Administration recentemente ha approvato un estratto speciale tè verde come farmaco da vendere su ricetta medica per il trattamento attuale delle verruche genitali e perianali causate dal virus di papilloma umano (HPV).

Il farmaco, l'unguento 15%, un estratto a base d'acqua di Veregen™ (kunecatechins) di tè verde, è il farmaco botanico di prima prescrizione approvato nell'ambito dei 1962 emendamenti di FDA che richiedono tutti i farmaci sono sicuro ed efficace provati prima dell'introduzione sul mercato negli Stati Uniti. Il principio attivo della droga, kunecatechins, è una miscela privata phytochemicals-compreso delle catechine e di altra costituente-prodotte da un estratto parzialmente purificato dell'acqua di foglie di tè verdi. Le catechine costituiscono 85-95% (a peso) della sostanza totale della droga, con EGCG 55% rappresentante della catechina content.29 della droga, 33

La sicurezza e l'efficacia di Veregen™ sono state analizzate in due futuri, randomizzato, studi clinici della prova alla cieca. Quasi 400 adulti con le verruche genitali o anali esterne hanno applicato giornalmente l'unguento tre volte per 16 settimane, mentre un gruppo di oggetti di controllo ha applicato un placebo inattivo. Durante lo studio di quattro mesi, 54% di quelli facendo uso di Veregen™ ha avvertito la distanza completa del loro stato, confrontata a soltanto 35% di quelli facendo uso di placebo.29, 33

Mentre il meccanismo della droga di azione ancora completamente non è stato delucidato, gli scienziati ritengono che le sue proprietà antiossidanti potenti possano essere responsabili di alcuni dei suoi effetti.

Malattie autoimmuni

Gli effetti antiossidanti ed antinfiammatori del tè verde hanno condotto gli scienziati a proporre che potesse avere un ruolo nel combattimento del malattia-tale autoimmune come tipo il diabete di I, artrite reumatoide, lupus e Sjogren sindrome-in cui il sistema immunitario del corpo attacca le suoi propri cellule e tessuti.

Nella sindrome di Sjogren, il sistema immunitario attacca le ghiandole disecrezione della bocca e degli occhi, conducenti ai sintomi più prevalenti della malattia della bocca asciutta (xerostomia) e degli occhi asciutti (xeropthalmia). La latta di Sjogren accade in isolamento o accompagna altre malattie autoimmuni, nel qual caso è conosciuto come Sjogren secondario.

Gli Americani anziani sono più suscettibili di Sjogren secondario degli adulti anziani in Cina e nel Giappone, le due nazioni diconsumo principali. Ciò ha condotto i ricercatori a postulare che il tè verde può contribuire a proteggere le popolazioni asiatiche dalla sindrome di Sjogren secondario.30

In laboratorio, le catechine del tè verde hanno stimolato i cambiamenti in cellule umane che le rendono meno suscettibili dell'attacco autoimmune dal sistema immunitario. Ulteriormente, il tè verde ha fatto diminuire drammaticamente l'infiammazione in tessuti sani, un altro cambiamento indicativo di attività autoimmune in diminuzione.31 questi risultati emozionanti suggeriscono che i polifenoli del tè verde possano contribuire a ridurre l'incidenza e la severità delle malattie autoimmuni.

Dosaggio

Il tè verde ha dimostrato la salute-promozione dei benefici nei dosaggi che variano da 2 a 10 tazze di tè quotidiane.32 supplementi del tè verde sono standardizzati tipicamente per il loro contenuto dei polifenoli, soprattutto EGCG. Le dosi ottimali sono mg circa 1400-2800 un il giorno di un estratto del tè verde con un contenuto minimo del polifenolo di 95%, occors con i pasti.

Conclusione

Le proprietà dipromozione di tè verde sono state riverite per secoli in tutto l'Asia. Nell'ovest, una pletora di ricerca recente continua a delucidare le proprietà biochimiche notevoli di tè verde. La forte prova scientifica suggerisce che il tè verde conferisca benefici cardiovascolari critici, possa proteggere da vari cancri micidiali, riduca il rischio di complicazioni diabetiche e può attenuare gli effetti di vari disordini autoimmuni.

Se questi benefici dell'ampio spettro non fossero ragione abbastanza affinchè gli adulti salute consapevoli studino la possibilità di aggiungere il tè verde al loro regime quotidiano di supplemento, la ricerca emergente che conferma gli effetti del tè verde nella facilitazione della combustione grassa, la gestione del peso e la composizione corporea ottimale certamente è. Con una maggioranza degli Americani ora che lottano per mantenere un peso corporeo sano, le sostanze nutrienti a basso costo come tè verde hanno potuto svolgere un ruolo importante nel contribuire ad evitare un'epidemia dell'obesità e dei suoi problemi sanitari relativi.

Riferimenti

1. Effetti di Westerterp-Plantenga m., di Diepvens K, di Joosen, del Berube-genitore S, di Tremblay A. Metabolic delle spezie, tè e caffeina. Physiol Behav. 30 agosto 2006; 89(1): 85-91.

2. Wolframio S, Wang Y, effetti di Anti-obesità di Thielecke F. di tè verde: dal lato del letto da bench. Mol Nutr Food Res. 2006 febbraio; 50(2): 176-87.

3. Hodgson JM, Puddey IB, Burke V, Beilin LJ, Jordan N. Effects su pressione sanguigna di tè verde e nero bevente. J Hypertens. 1999 aprile; 17(4): 457-63.

4. Disponibile a: http://www.cancer.gov/prevention/agents/Tea_Polyphenols.html. 2 gennaio 2007 raggiunto.

5. Rahman I, Biswas SK, PA di Kirkham. Regolamento della segnalazione di redox e di infiammazione dai polifenoli dietetici. Biochimica Pharmacol. 30 novembre 2006; 72(11): 1439-52.

6. Curin Y, Andriantsitohaina R. Polyphenols come agenti terapeutici potenziali contro le malattie cardiovascolari. Rappresentante di Pharmacol. 2005; 57 supplementi: 97-107.

7. Meeran MP, Mantena SK, Elmets CA, Katiyar SK. (-) - Epigallocatechin-3-gallate impedisce il photocarcinogenesis in topi con la riparazione del DNA di interleukin-12-dependent. Ricerca del Cancro. 15 maggio 2006; 66(10): 5512-20.

8. Dulloo AG, Seydoux J, Girardier L, Chantre P, tè verde di Vandermander J. e termogenesi: interazioni fra i catechina-polifenoli, la caffeina e l'attività comprensiva. Int J Obes Relat Metab Disord. 2000 febbraio; 24(2): 252-8.

9. Shixian Q, Vancrey B, Shi J, Kakuda Y, da perdita di peso indotta da termogenesi dell'estratto del tè di Jiang Y. Green tramite inibizione del gallato del epigallocatechin di catecolo-o-metiltransferasi. J Med Food. 2006;9(4):451-8.

10. Juhel C, Armand m., Pafumi Y, et al. l'estratto del tè verde (AR25) inibisce la lipolisi dei trigliceridi in in vitro medio gastrico e duodenale. Biochimica di J Nutr. 2000 gennaio; 11(1): 45-51.

11. Hsu TF, Kusumoto A, Abe K, et al. tè Polifenolo-arricchito del oolong aumenta l'escrezione fecale del lipido. EUR J Clin Nutr. 2006 novembre; 60(11): 1330-6.

12. Klaus S, Pultz S, Thone-Reineke C, gallato di Wolfram S. Epigallocatechin attenua dall'l'obesità indotta da dieta in topi facendo diminuire l'assorbimento di energia ed aumentando l'ossidazione grassa. Int J Obes (Lond). 2005 giugno; 29(6): 615-23.

13. Murase T, Haramizu S, Shimotoyodome A, Tokimitsu I, l'estratto del tè verde di Hase T. migliora la resistenza corrente in topi stimolando l'utilizzazione del lipido durante l'esercizio. Comp. Physiol di J Physiol Regul Integr. 2006 giugno; 290(6): R1550-6.

14. Dulloo AG, Duret C, Rohrer D, et al. efficacia dei ricchi di un estratto del tè verde in polifenoli della catechina e caffeina nell'aumento 24 dispendi energetici di h e dell'ossidazione grassa in esseri umani. J Clin Nutr. 1999 dicembre; 70(6): 1040-5.

15. Chantre P, risultati di Lairon D. Recent di tè verde estrae AR25 (Exolise) e la sua attività per il trattamento dell'obesità. Phytomedicine. 2002 gennaio; 9(1): 3-8.

16. Polifenoli di Chen D, di Daniel chilogrammo, di Kuhn DJ, et al. del tè verde e del tè nella prevenzione del cancro. Front Biosci. 1° settembre 2004; 9:2618-31.

17. Friedman m., Mackey È, Kim HJ, et al. relazioni fra struttura e attività dei composti del tè contro le cellule tumorali umane. Alimento chim. di J Agric. 24 gennaio 2007; 55(2): 243-53.

18. Na HK, Surh YJ. Rete di segnalazione intracellulare come obiettivo chemopreventive principale di (-) - gallato del epigallocatechin. Mol Nutr Food Res. 2006 febbraio; 50(2): 152-9.

19. Wu AH, Yu MC, Tseng cc, Hankin J, luccio MC. Tè verde e rischio di cancro al seno in Americani asiatici. Cancro di Int J. 10 settembre 2003; 106(4): 574-9.

20. CL di Sun, yuan JM, KOH WP, Yu MC. Tè verde, tè nero e rischio di cancro al seno: una meta-analisi degli studi epidemiologici. Carcinogenesi. 2006 luglio; 27(7): 1310-5.

21. Seely D, mulini EJ, Wu P, Verma S, Guyatt GH. Gli effetti del consumo del tè verde sull'incidenza di cancro al seno e sulla ricorrenza di cancro al seno: una rassegna e una meta-analisi sistematiche. Cancro Ther di Integr. 2005 giugno; 4(2): 144-55.

22. Kumar N, Shibata D, timone J, Coppola D, polifenoli del tè verde di Malafa M. nella prevenzione di tumore del colon. Front Biosci. 2007;12:2309-15.

23. Katiyar SK. Fotoprotezione della pelle da tè verde: effetti antiossidanti e immunomodulatori. La droga di Curr mira a Endocr immune Metabol Disord. 2003 settembre; 3(3): 234-42.

24. Lee YK, ND dell'osso, Strege AK, et al. stato e apoptosi di fosforilazione del ricevitore di VEGF è modulato da una componente del tè verde, epigallocatechin-3-gallate (EGCG), nella leucemia linfocitaria cronica del linfocita B. Sangue. 1° agosto 2004; 104(3): 788-94.

25. Lin JK, Lin-Shiau SY. Meccanismi degli effetti di anti-obesità ed ipolipidici di tè e dei polifenoli del tè. Mol Nutr Food Res. 2006 febbraio; 50(2): 211-7.

26. Il RA di Riemersma, Riso-Evans CA, il RM di Tyrrell, MN di Clifford, mi pende. Flavonoidi del tè e salute cardiovascolare. QJM. 2001 maggio; 94(5): 277-82.

27. Disponibile a: http://nccam.nih.gov/research/extramural/awards/2005/. 16 gennaio 2007 raggiunto.

28. Vinson JA, Zhang J. Black ed i tè verdi inibiscono ugualmente le cataratte diabetiche da un in un modello indotto streptozotocin del ratto del diabete. Alimento chim. di J Agric. 4 maggio 2005; 53(9): 3710-3.

29. Disponibile a: www.centerwatch.com/patient/drugs/dru938.html. 16 gennaio 2007 raggiunto.

30. Hsu S, Dickinson D. Un nuovo approccio a dirigere le manifestazioni orali delle manifestazioni della sindrome e della pelle di Sjogren di lupus. Biochimica Mol Biol di J. 31 maggio 2006; 39(3): 229-39.

31. Hsu S, DP di Dickinson, Qin H, et al. inibizione dell'espressione di autoantigen vicino (-) - epigallocatechin-3-gallate (il costituente principale di tè verde) in cellule umane normali. J Pharmacol Exp Ther. 2005 novembre; 315(2): 805-11.

32. Disponibile a: http://www.pdrhealth.com/drug_info/nmdrugprofiles/nutsupdrugs/gre_0319.shtml. 24 gennaio 2007 raggiunto.

33. Disponibile a: http://www.fda.gov/cder/foi/label/2006/021902lbl.pdf. 4 gennaio 2007 raggiunto.