Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine aprile 2007
immagine

Avanzamenti nel carcinoma della prostata Chemoprevention e nel trattamento


Da Aaron E. Katz, MD
Esaminato e critiqued da Stephen B. Strum, MD

Il carcinoma della prostata uccide ogni anno 31.000 uomini negli Stati Uniti. Oltre 220.000 sono diagnosticati con la malattia ogni equivalente di anno- di nuova diagnosi ogni 2,6 minuti. La probabilità della vita di un uomo di sviluppare questo cancro è circa una in sei. A questa scrittura, il carcinoma della prostata è presente in più di 9 milione uomini americani.

Aspetti per le certe buone notizie? Il carcinoma della prostata è quasi 100% che può sopravvivere se individuato presto.

Al centro olistico presbiteriano dell'urologia dell'ospedale/università di Columbia di New York, siamo ben versato nell'uso e nel valore delle terapie allopatiche per carcinoma della prostata. Insegno ai metodi di trattamento radioattivo chirurgico, farmacologico e chemioterapeutico/agli studenti di medicina qui. Molti pazienti con carcinoma della prostata trarranno giovamento da un certo genere di chirurgia e nel cancro della tardi-fase, possiamo utilizzare le droghe dirimozione, la chemioterapia e la radiazione per prolungare la vita ed alleviare il dolore.

Tuttavia, i nostri sono unici fra i centri medici urologici in quanto inoltre applichiamo la conoscenza da medicina alternativa per contribuire a guarire i nostri pazienti. Usiamo le medicine di erbe e nutrizionali scientifico convalidate per sostenere il corpo del paziente mentre resiste al cancro. Molte di queste medicine hanno dimostrato la capacità di rallentare o invertire la crescita delle cellule di carcinoma della prostata attraverso i vari meccanismi biologici.

Il nostro gruppo al centro olistico dell'urologia sta effettuando la ricerca approfondita su alcune di queste medicine naturali, sta pubblicandola in pubblicazioni pari-esaminate e sta presentandola alle conferenze scientifiche importanti. Questi sono misure che devono essere prese da scienza medica per stabilire la sicurezza e l'efficacia delle agente-sostanze chemopreventive di erbe e nutrizionali di cui contribuisca ad anticipare lo sviluppo o la progressione Cancro-e il loro valore come componente di un approccio medico complementare a carcinoma della prostata.

L'approccio naturale o “olistico„ può essere particolarmente utile in pazienti che sono diagnosticati con carcinoma della prostata molto in anticipo che è meno probabile spargersi. dovuto selezione diffusa per il carcinoma della prostata facendo uso dell'analisi del sangue prostatico specifica dell'antigene (PSA), molti uomini diagnosticati nel 2006 hanno gli spartiti bassi di Gleason di 6 o di meno (gli più alti spartiti di Gleason sono associati con la prognosi peggiore), o hanno uno stato precanceroso chiamato neoplasia intraepiteliale prostatica, o PIN.

Muovendosi oltre “l'attesa vigile„

Gli uomini che sono diagnosticati con piccolo, fase iniziale, uomini meno aggressivi del Cancro-particolare della prostata che sono più vecchi o hanno certa altra malattia che rende a chirurgia più pericoloso-possono essere detti dal loro urologo “per guardare ed aspettare.„ La logica dietro questa è che i trattamenti applicati solitamente potrebbero arrecare più danni che buoni in tali pazienti.

Penso che questo approccio aspettante vigile sia inadeguato.

Ciò non è di dire che dovremmo intervenire chirurgicamente e quindi rischiare potenzialmente vita di alterare gli effetti collaterali per sradicare un cancro che non sarà mai pericoloso. L'alternativa all'attesa vigile sta applicando le terapie olistiche che non hanno il supporto scientifico crescente a favore del beneficio e quasi potenziale per arrecare danni.

In pazienti che sono buoni i candidati per medico più-aggressivo trattamento-compreso chirurgia o i farmaci-Io hanno trovato che applicandosi le terapie olistiche come componente di un trattamento completo progettano migliora i risultati.

La maggior parte dei urologi ancora contano esclusivamente sui trattamenti allopatici per carcinoma della prostata e gli avanzamenti in questi trattamento-lungo con presto rilevazione-sembrano ripagare. Secondo il centri per il controllo e la prevenzione delle malattie federale, il tasso di sopravvivenza globale per carcinoma della prostata è andato oggi da 67% degli anni 80 a quasi 97%. (Questa figura oscura il fatto che il tasso di mortalità del carcinoma della prostata per gli afroamericani, i latino-americani e nativi indiani/d'Alasca americani è quasi due volte quello dei Caucasians).Le terapie olistiche d'aggiunta 1 alla nostra matrice dei trattamenti possono migliorare soltanto le probabilità che voi (o un uomo nella vostra vita) non morirà mai di carcinoma della prostata.

Carcinoma della prostata Chemoprevention

Chemoprevention è l'uso degli agenti che impediscono l'induzione, la crescita, o la progressione di cancro. Il carcinoma della prostata ha un periodo di latenza lungo, in modo da significa che si sviluppa lentamente e può esistere per anni prima che sia individuato o causi i sintomi. Possiamo usare questo al nostro vantaggio quando si tratta delle strategie di chemoprevention. La ricerca dal centro per l'urologia olistica ed altrove suggerisce forte che se ogni uomo che è stato detto “per guardare ed aspettare„ prendparteesse ad un programma messo a fuoco di chemoprevention, potremmo rallentare o fermare la progressione del malattia-e probabilmente abbiamo visto il miglioramento in virtualmente ogni altro aspetto della sua salute.

I fattori principali che indirizziamo nel carcinoma della prostata il chemoprevention sta inibendo l'ossidazione e l'infiammazione. Possiamo usare le erbe, i supplementi nutrizionali ed i cambiamenti dietetici per indirizzare questi fattori che creano ed accelerano la malattia. Il chemoprevention del carcinoma della prostata probabilmente inoltre contribuirà ad impedire la malattia cardiaca, l'osteoartrite, l'ipertrofia prostatica benigna (BPH, o ingrandimento benigno della ghiandola di prostata) e la prostatite (infiammazione della prostata, causata solitamente dall'infezione batterica o dall'autoimmunità).

Lo sforzo ossidativo è creduto per essere un forte collegamento fra la dieta ed il carcinoma della prostata. Le misure dell'ossidazione sono significativamente più alte nella prostata cancerogena che nella prostata di noncanceroso.L'infiammazione 2 crea un carico libero radicale supplementare, contribuente ad un ciclo crescente nella ghiandola di prostata che mette la fase per lo stato precanceroso chiamato neoplasia intraepiteliale prostatica (PIN) e per cancro stesso.3

La prostata precancerosa: PIN

La neoplasia intraepiteliale prostatica non è cancro, ma è un presagio della malattia.4 inoltre ci riferiamo al PIN come displasia, un termine generico per le cellule anormali che sono probabili girare cancerogeno a un certo momento in futuro.

Il carcinoma della prostata comincia con molto i piccoli cambi nella dimensione e nella forma delle cellule della ghiandola di prostata. Queste cellule variabili poi proliferano in tutto la prostata. Il PIN non colpisce la concentrazione prostatico specifica nell'antigene del siero (PSA); è individuato soltanto quando facciamo una biopsia.

Gli uomini in cui abbia carcinoma della prostata avere aree del PIN in loro prostate più di 85% dei casi,5 e possono comparire fino a 10 anni prima di un cancro diagnosticabile. In una serie di 249 casi di autopsia, circa tre quarti delle prostate con il PIN (severo) di prima scelta harbored l'adenocarcinoma dilagante, confrontato a soltanto un quarto senza PIN di prima scelta.

Quando individuiamo il PIN, l'allopatia non ha trattamento per. Solitamente, la raccomandazione è “attesa vigile.„ Ciò è prima serata per l'uso delle sostanze nutrienti e delle erbe fare diminuire l'infiammazione che crea il PIN e può trasformarla in cancro completo.

Sostanze nutrienti antinfiammatorie per il PIN

Le prostaglandine ed i leucotrieni sono eicosanoidi, o prodotti chimici del tipo di ormone creati nel corpo dai grassi che mangiamo. Sono fabbricati attraverso una cascata delle reazioni biochimiche che comprendono l'azione degli enzimi specifici, compreso gli enzimi di COX (ciclo-ossigenasi), che produzione mediata della prostaglandina e gli enzimi del SALMONE AFFUMICATO (lipossigenasi), che mediano la produzione del leucotriene.

Cellula di carcinoma della prostata

L'enzima COX-2 è un mediatore ben noto di infiammazione e svolge un ruolo fondamentale nella creazione delle prostaglandine che accelerano l'infiammazione. Le droghe antinfiammatorie dell'inibitore COX-2 sono destinate per inibire questo singolo enzima, nelle speranze di riduzione delle fiamme di infiammazione alla loro fonte. Tuttavia, queste droghe non colpiscono altri enzimi che inoltre svolgano un ruolo nell'infiammazione, compreso gli enzimi del SALMONE AFFUMICATO che creano i leucotrieni. Pensi agli enzimi del SALMONE AFFUMICATO e di COX come “partite„ quelle fiamme infiammatorie leggere. Ora, immagini che spegniamo una partita: finchè c'è ancora combustibile da bruciare, l'altra partita è adeguata ottenere andare del fuoco.

Gli enzimi del SALMONE AFFUMICATO e di COX sono colpiti forte dalla dieta. Quando alimenti del overconsume ricchi in omega-6 grassi (carni convenzionali, prodotti lattier-caseario ed oli vegetali raffinati, compreso gli oli idrogenati ricchi in grassi del trasporto), abbiamo raffinato la farina e lo zucchero, predisponiamo il corpo a reagir in modo esageratoe a tutto l'insulto che causa l'infiammazione, perché spingiamo l'equilibrio di produzione del eicosanoid verso il lato di infiammazione. Qualche gente è più incline di altre a questo genere di reazione eccessiva, probabilmente dovuto le differenze genetiche.

L'ipertrofia prostatica benigna (BPH), la prostatite, il carcinoma della prostata ed il PIN non batterici tutti sono stati collegati con uno stato intensificato di cronico infiammazione-come avere il morbo di Alzheimer e malattia cardiaca. L'infiammazione cronica ci mette al rischio aumentato di sviluppare le crescite cancerogene nell'area del corpo in cui quell'infiammazione accade. Il PIN è probabile il primo segno che l'infiammazione sta alterando le cellule della prostata.

Gli studi su inibizione COX-2 con le droghe gradiscono Vioxx® e Celebrex®-che molti sperati sarebbero utili nell'impedimento del tumore del colon nella gente con precanceroso polipo-dimostrato che l'inibizione COX-2 ridurrà un fuoco, ma inoltre aumenterà altri tipi di infiammazioni.6 uno studio al MD Anderson Cancer Center ha trovato che quella inibire la via di COX ha causato ad un'attivazione della via del SALMONE AFFUMICATO, aumentante “i fuochi„ iniziati dagli enzimi del SALMONE AFFUMICATO. Inoltre, sembra che questa via del SALMONE AFFUMICATO sia importante nello sviluppo del PIN e del carcinoma della prostata.

Il carcinoma della prostata è determinato dai metaboliti del SALMONE AFFUMICATO. L'inibizione dei metaboliti 5-LOX negli studi in provetta causa una diminuzione rapida e massiccia delle cellule di carcinoma della prostata. L'attività degli enzimi della lipossigenasi crea 5-LOX, uno dei leucotrieni del tipo di ormone.

5-LOX sta risultando essere importante alla nostra comprensione dell'interazione fra infiammazione e carcinoma della prostata. La prova sostanziale della ricerca ci dice che se sopprimiamo 5-LOX-and, così facendo, riduca la formazione di altro biochimico conosciuto come 5 acido hydroxyeicosatetraenoic (5-HETE) — possiamo rallentare o fermare la crescita del carcinoma della prostata.

5-HETE è essenziale alla sopravvivenza delle cellule di carcinoma della prostata ed inibendo la sua produzione, possiamo efficacemente morire di fame un tumore della prostata. Possiamo inviare le cellule tumorali immortali nuovamente dentro la serie di reazioni biochimiche che conducono alla morte programmata delle cellule e possiamo lavorare contro altri processi che incoraggiano la crescita del tumore e si spargono. E possiamo raggiungere questo con le combinazioni di erbe che funzionano per minimizzare le azioni degli enzimi di COX e del SALMONE AFFUMICATO.

Abbiamo imparato che tutto questo dalla nostra ricerca e da altre studia, ragione per cui la vasta inibizione di enzimi pro-infiammatori ha avuto più significato di quanto l'inibizione mirata a e selettiva. Quindi, abbiamo esaminato le erbe che potrebbero raggiungere questo scopo.

Ha visto il palmetto

A differenza degli inibitori altamente selettivi e farmaceutici COX-2, gli anti-infiammatori di erbe inibiscono l'attività delle vie del SALMONE AFFUMICATO e di COX. Aspirin fa pure, ma aspirin ed altri anti-infiammatori non steroidei meno selettivi (NSAIDs) sono ancora più specifici e mirati a che le erbe, che crea il rischio di effetto collaterale gastrointestinale dell'emorragia-un che ospedalizza ogni anno decine di migliaia di gente.

Al centro per l'urologia olistica, stiamo intraprendendo gli studi per determinare se le erbe con le azioni antinfiammatorie ed antiossidanti possono essere usate per rallentare o invertire la progressione del PIN in carcinoma della prostata. Nel 2002, il mio gruppo di ricerca da Colombia ha presentato i risultati di uno studio su una combinazione di 10 erbe antinfiammatorie ad una riunione per la società dell'oncologia urologica agli istituti della sanità nazionali. Abbiamo trovato che questa formula ha soppresso la crescita delle cellule di carcinoma della prostata ed abbiamo indotto molti a subire la morte programmata delle cellule (apoptosi).

Attualmente stiamo valutando un gruppo di 35 pazienti con il PIN biopsia-provato che stanno usando questa combinazione di erbe, che include i rosmarini, curcuma, zenzero, tè verde, origano, goldthread cinese e crespino. Tutte queste erbe hanno certo effetto sugli enzimi che infiammazione-specifico mediata, gli enzimi del SALMONE AFFUMICATO e di COX che conosciamo i ruoli del gioco nella carcinogenesi della prostata. I nostri risultati a questo punto sono preliminari, ma certamente stanno promettendo.

In questo test clinico di fase I, i pazienti prendono questo quotidiano di erbe di combinazione per 18 mesi. Semestralmente, hanno altra biopsia e quei tessuti sono analizzati per i marcatori molecolari di infiammazione che ci mostrano se stanno progredendo verso cancro. Inoltre misuriamo lo PSA durante l'ogni visita di sei mesi di seguito. Dei 26 pazienti che hanno avuti almeno due visite di seguito, 13 hanno avuti una diminuzione nello PSA. Quarantasei per cento di questi uomini hanno avuti una diminuzione più maggior di di 10% e 27% ha avuto sopra una diminuzione di 50%. Fin qui, 35 biopsie sono state eseguite su 21 paziente nello studio; in 31 delle 35 biopsie, il cancro non si era sviluppato e 21 di loro sono stati normale, non mostrando PIN o cancro. Quattro pazienti hanno sviluppato il cancro, ma i loro tumori erano molto piccoli, con la buona prognosi per una cura completa. (Commento di Stephen B. Strum, MD: Suggerisca che tutto il materiale di biopsia prima dell'inizio dello studio sia studiato per EPCA [antigene in anticipo del carcinoma della prostata] per vedere se alcuni dei casi di carcinoma della prostata fossero presenti prima dell'inizio del farmaco.)

Altre erbe conosciute per aiutare l'infiammazione e la carcinogenesi della prostata di controllo per includere il pygeum, la radice dell'ortica (urtica dioica), hanno visto il palmetto ed il franchincenso (serrata di Boswellia). Ciascuno ha sua propria base di supporto nella ricerca scientifica degli agenti chemopreventive.7-10

Avanzamenti nel carcinoma della prostata Chemoprevention e nel trattamento: Che cosa dovete conoscere
  • Sebbene il carcinoma della prostata sia diagnosticato dentro oltre 220.000 uomini americani ogni anno ed uccida 31.000, la malattia è quasi 100% che può sopravvivere se presa abbastanza presto.
  • Le terapie convenzionali per carcinoma della prostata comprendono la chirurgia, le droghe dirimozione, la chemioterapia e la radiazione.
  • I medici sempre più stanno comprendendo le terapie complementari ed alternative nel trattamento di carcinoma della prostata. Le terapie nutrizionali e di erbe possono fungere da efficaci agenti chemopreventive per rallentare lo sviluppo e la progressione di carcinoma della prostata, specialmente nella malattia della fase iniziale. Gli agenti di Chemopreventive funzionano in parte inibendo l'ossidazione e l'infiammazione, fattori che contribuiscono non solo a carcinoma della prostata ma anche ai termini quali la malattia cardiaca e l'osteoartrite.
  • Il carcinoma della prostata è preceduto spesso da neoplasia intraepiteliale prostatica (PIN), una circostanza segnata dalle cellule anormali che sono probabili diventare cancerogene. Le sostanze nutrienti di consumo ed i composti di erbe che bloccano gli enzimi infiammatori del SALMONE AFFUMICATO e di COX possono contribuire ad impedire il PIN diventare il carcinoma della prostata.
  • Gli agenti di erbe che possono contribuire a bloccare la progressione del PIN a carcinoma della prostata includono il tè verde, lo zenzero, i rosmarini, l'origano, il goldthread cinese ed il crespino. Altri agenti di promessa per carcinoma della prostata d'impedimento ed in carico includono il licopene, vitamina E, selenio, melograno e soia ed i suoi costituenti.
  • Parecchie tecniche chirurgiche avanzate sono a disposizione per curare gli uomini diagnosticati con carcinoma della prostata. Confrontato alle più vecchie procedure, questi più nuovi metodi chirurgici sono associati con molto un più a basso rischio delle complicazioni quali l'impotenza, l'incontinenza ed i lunghi tempi di recupero.

Continuato alla pagina 2 di 2