Liquidazione della primavera di prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine aprile 2007
immagine

Nuova strategia per sormontare “cibo emozionale„


Virtualmente tutti i programmi di perdita di peso non riescono ad indirizzare i fattori fisiologici e psicologici multipli che contribuiscono ad obesità in eccesso. Una combinazione di impianti novelli degli elementi nutritivi via i meccanismi multipli per aiutare la gente a spargere le libbre di eccesso ed a tenerle fuori.
Da Dave Tuttle

Anche quando affrontato alle malattie pericolose si è riferito alla loro corpulenza, la maggior parte della gente di peso eccessivo non può riuscire semplicemente a mangiare di meno.

Una ragione trascurata per l'odierna epidemia dell'obesità è un disordine indotto da stress conosciuto come “il cibo emozionale.„ Il consumo di alimenti determinati, particolarmente carboidrati alto-glycemic, neurotrasmettitori “ottimistici„ del cervello dei sostegnhi quale serotonina che sono vuotati da stress.1 mentre i livelli aumentanti della serotonina del cervello attraverso i pasti del alto-carboidrato possono contribuire ad elevare l'umore a breve termine, ingerente i sempre più grandi importi dei carboidrati dietetici conduce spesso ad obesità e ad una cascata degli effetti di affezione in tutto il corpo.

Per stare tutta la possibilità di successo, i programmi hanno progettato per aiutare la gente a raggiungere e mantenere un peso corporeo ottimale deve indirizzare i processi biochimici e psicologici complessi che contribuiscono ad obesità in eccesso. Fortunatamente, gli scienziati nutrizionali hanno identificato una combinazione di sostanze nutrienti novelle che interrompono questi processi in prodotti chimici disoppressione del cervello di multiplo che avviano lo stimolo a mangiare troppo, attivanti gli ormoni che trasportano al cervello un senso di sazietà e di pienezza ed ottimizzanti i processi metabolici che contribuiscono alla combustione grassa aumentata ed alla massa magra del corpo.

In questo articolo, esploriamo come queste sostanze nutrienti attaccano i meccanismi multipli che promuovono l'obesità indesiderata e descrivono i risultati di uno studio clinico del prolungamento della vita destinato per dimostrare la loro efficacia una volta usate insieme con una strategia completa di perdita di peso.

Come le emozioni avviano i bisogni dell'alimento

È accaduto ad ognuno. Per lo più, possiamo controllare con successo la nostra ingestione di cibo. Selezioniamo le verdure e la frutta con un alto valore nutrizionale. Ciao per consumare gli importi sufficienti di proteina e di fibra magre. Equilibriamo il nostro apporto calorico con la nostra spesa calorica quotidiana in un modo che assicura un peso corporeo stabile. Poi qualcosa sembra farci sollecitati o depresso-e ci dirigiamo direttamente verso il Häagen-Dazs.

Gli scienziati si riferiscono a questo fenomeno come modo emozionale del cibo-un che molta gente fa fronte alle sensibilità negative come la depressione, l'ansia, lo sforzo e la noia. La gente che reprime normalmente il loro consumo alimentare perde l'autodisciplina una volta affrontata ai fattori di sforzo che sembrano oltre il loro controllo. Ciò li spinge per operare le scelte dietetiche che sono nocive a lungo termine, ma che a breve termine offra la soddisfazione ed il sollievo immediati (anche se temporaneo) dalle emozioni negative. Infatti, parecchi studi hanno indicato che la gente nell'ambito dello sforzo cronico tende a guadagnare col passare del tempo il peso, dovuto sia la ghiandola endocrina in relazione con lo sforzo cambia che comportamenti facenti fronte aberranti che concentrano su alimento.

Gli scienziati hanno trovato generalmente che mangiare un pasto altera il vostri umore e predisposizione emozionale, riducenti tipicamente l'irritabilità ed aumentanti la calma.1 uno studio nella medicina psicosomatica ha confermato che la gente tende a consumare l'alimento per auto-medicare le loro sensibilità dello sforzo o dell'ansia.2 trentaquattro uomini e donne sono stati detti che hanno dovuto preparare un discorso di quattro minuti che sarebbe registrato da video attrezzatura e più successivamente è stato valutato dai ricercatori per la sua qualità. Ciò ha prodotto così tanto lo sforzo nei partecipanti che la loro pressione sanguigna ha aumentato ed il loro umore ha peggiorato. I 34 volontari supplementari hanno servito da gruppo di controllo. A tutti i partecipanti poi sono stati permessi mangiare tanto come hanno voluto di una selezione degli alimenti. Il risultato? Il gruppo sollecitato ha consumato 88% più dolce, alimento grasso del gruppo di controllo. Un altro studio ha trovato che la variabile psicologica più importante che determina quanta gente del gelato consuma è la loro tendenza verso il cibo emozionale.3

Le vacanze invernali fanno spesso il cibo emozionale anche peggio. Secondo un'indagine recente dall'associazione psicologica americana, 41% delle donne mangiano per la comodità durante le feste, confrontato a 31% chi agiscono in tal modo durante il resto dell'anno.4 fra gli uomini, comodità di rapporto di 25% mangianti durante le feste, confrontate a 19% chi agiscono in tal modo il resto dell'anno. Questi risultati sono strettamente connessi ai livelli di sforzo: 44% delle donne e 31% degli uomini riferiscono lo sforzo aumentato durante le ferie. Chiaramente, aumentare il suo consumo alimentare è un meccanismo di reazione molto comune per sia gli uomini che le donne.

Gli scienziati ritengono che queste scelte non siano operate solamente a causa del gusto piacevole di questi alimenti. Ricchi in carboidrati, i pasti del proteina-povero permettono il maggior assorbimento del triptofano dell'aminoacido nel cervello, in cui serve da precursore per la sintesi del neurotrasmettitore del cervello conosciuto come serotonina.5 consumare questi alimenti può anche alleviare lo sforzo stimolando il rilascio degli oppioidi del cervello conosciuti come le endorfine, che inducono un senso di piacere e la dopamina, un altro neurotrasmettitore del cervello che sostiene il sistema positivo della ricompensa, compreso l'anticipazione di piacere.6,7 mentre questa strategia del cibo può essere utile nella riduzione delle sensibilità dello sforzo a breve termine, l'assunzione cronica di questi alimenti può condurre ad obesità e ad altri effetti dannosi per la salute.

I peptidi e gli ormoni quali colecistochinina (CCK), peptide-1 del tipo di glucagone (GLP-1), la leptina ed il peptide YY (PYY) possono anche influenzare i livelli di fame, a volte avvianti l'alimento aumentato assunzione-se avete bisogno delle calorie oppure no.8

La riuscita manipolazione di questi neurotrasmettitori, ormoni e peptidi può quindi contribuire ad impedire gli episodi del cibo emozionale, riducenti l'impatto di uno stile di vita stressante sul vostro giro vita. A lungo termine, la gestione continuata di queste variabili può assicurare che possiate raggiungere e mantenere un peso corporeo sano che contribuirà ad una vita più lunga.

Come adulti salute consapevoli che cercano di vivere vite lunghe e produttive, dobbiamo imparare come manipolare questi segnali i nostri cervelli ricevono in un modo che permetterà che noi controlliamo il nostro apporto calorico. Gli scienziati del prolungamento della vita hanno identificato l'estratto sostanza verde critico dell'avena tre, acido pinolenic ed hanno coniugato l'acido linolenico (CLA) — che possono aiutarci a raggiungere questo scopo. Queste sostanze nutrienti funzionano insieme per promuovere lo stato di sazietà- di essere piene al punto di soddisfazione-mentre riducendo la tendenza verso il cibo emozionale, permettendoci di aderire ad una dieta sana che promuove la salute e la longevità.

L'estratto verde dell'avena inibisce Brain Chemicals importuno

Un prodotto naturale che ha indicato la grande promessa nell'alleviamento lo stress emotivo e dell'energia nervosa è l'estratto verde dell'avena. Questo agente botanico influenza positivamente la vostra chimica del cervello aumentando l'azione di due messaggeri chimici che migliorano le sensibilità positive, aiutante vi a resistere a tentare gli alimenti. Le sue azioni d'invigorimento inoltre promuovono un senso di benessere che può contribuire a rinforzare il vostro potere di volontà di seguire un programma di stile di vita e di dieta sana.

L'avena selvatica (avena sativa) è stata usata per le migliaia di anni come sia un alimento che agente medicinale. Fin dai medio evo, gli erboristi hanno raccomandato l'avena verde per migliorare l'umore e promuovere una mente tagliente e chiara. Negli ultimi dieci anni, l'esponente di primo piano delle monografie-un della Commissione E del tedesco su medicina-celebre di erbe moderno che questo rimedio botanico aiuta per ridurre lo sforzo, l'ansia e la tensione. L'avena verde inoltre è considerata utile come rimedio tonico e ristoratore di trattare l'esaurimento nervoso.9

Oggi, gli scienziati stanno scoprendo i meccanismi da cui impianti verdi dell'estratto dell'avena per alleviare sforzo e promuovere benessere. Le ricerche di laboratorio hanno trovato che l'estratto dell'avena selvatica inibisce significativamente due enzimi che sono strettamente connessi agli stati dell'umore: monoamina ossidasi B (MAO-B) e phosphodiesterase-4 (PDE4).10,11 MAO-B è responsabile della ripartizione di dopamina e le droghe che diminuiscono la sua attività sono usate frequentemente per trattare i sintomi della depressione.12 PDE4 d'inibizione, d'altra parte, aiuti per amplificare i livelli di AMP ciclico (campo), un messaggero chimico secondario importante in cellule.13 che questo può contribuire per promuovere le sensibilità positive che possono fare diminuire il cibo emozionale. Promuovendo la resilienza mentale e fisica e riducendo la tensione nervosa, l'estratto verde selvaggio dell'avena interrompe così il collegamento fra lo stress emotivo e lo stimolo attaccare il frigorifero.

Cibo e perdita di peso emozionali: Che cosa dovete conoscere
  • Malgrado i rischi potenzialmente pericolosi di essere di peso eccessivo o obesa, molta gente lo trova accanto ad impossible limitare la loro assunzione di caloria per perdere il peso.
  • Consumando troppi carboidrati, particolarmente i carburatori alto-glycemic, è conosciuto per contribuire ad obesità. Poca gente può evitare con successo i carboidrati in eccesso a lungo termine.
  • Una gente di ragione mangia troppi carboidrati è che questi alimenti aumentano i livelli del cervello di neurotrasmettitori ottimistici quale serotonina. Mangiando gli alimenti dolci e grassi per amplificare l'umore depresso o ansioso è chiamato il cibo emozionale.
  • Per raggiungere la riuscita gestione del peso, è necessario da sormontare la tendenza verso il cibo, mentre promuove i sensi di sazietà emozionali ed inibendo la tendenza del corpo ad immagazzinare le calorie come grasso.
  • Un estratto novello di avena verde selvatica amplifica le sensazioni di benessere mentre rinforza la resistenza al cibo emozionale. Derivato dai pinoli, l'acido pinolenic dimostra una capacità notevole di aumentare i livelli di ormoni che segnalano il cervello che ritenete saziato e soddisfatto, conducendo ad un desiderio in diminuzione di consumare più alimento. Gli aiuti coniugati dell'acido linoleico (CLA) promuovono la perdita di peso mentre ottimizzano la combustione grassa ed aumentando la massa magra del corpo.
  • In un test clinico umano, la combinazione di estratto verde dell'avena, di acido pinolenic e di CLA ha dimostrato l'efficacia eccezionale nella promozione della perdita di peso significativa.

Continuato alla pagina 2 di 2