Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine agosto 2007
immagine

Sollievo rapido da ansia e sforzo senza droghe di tranquillante


Da Tiesha D. Johnson, Marina militare, BSN

Teanina contro Xanax®: Confronto degli effetti

Uno degli studi più coercitivi sulla teanina è stato pubblicato nel 2004. In una prova alla cieca, lo studio di confronto testa a testa, ricercatori ha paragonato la teanina a alprazolam (Xanax®), un medicinale (ansiolitico) comunemente prescritto dell'ansiolitico.27 ciascuno di 16 volontari umani in buona salute ha preso 1 alprazolam di mg, teanina di mg 200, o un placebo nelle occasioni separate; quindi, tutti i partecipanti sono stati esaminati con tutti e tre i trattamenti. A seguito di ogni dose, i ricercatori hanno ottenuto le misure comportamentistiche di ansia in tutti i partecipanti, entrambi prima e dopo uno stato di ansia sperimentale-creato.

I risultati erano niente a corto di notevole. Teanina, ma non alprazolam o il placebo, effetti di rilassamento indotti di cui erano evidente alla misura iniziale se una persona ha ritenuto tranquilla contro disturbato. Questo studio è ancor più impressionante quando la dose di alprazolam è presa in considerazione. Un milligrammo è una dose sostanziale di questo farmaco-generale, la maggior parte del mg di uso appena 0,25 - 0,5 della gente di alprazolam poichè un aiuto di sonno di ora di andare a letto. La prestazione superiore della teanina ad un farmaco potenzialmente causante assuefazione è vero buone notizie sbalorditive.27

La difficoltà con le benzodiazepine

La classe più ampiamente usata di droghe d'alleviamento è le benzodiazepine. Questa classe di droghe comprende il diazepam (Valium®) e il alprazolam (Xanax®).

Mentre queste droghe sono altamente efficaci nell'ansia calmante, possono anche abitudine-formare-un il fattore che limita drammaticamente la loro utilità e possibilmente la loro sicurezza a lungo termine.28,29molte delle benzodiazepine inoltre causano il danno significativo di memoria, un effetto altamente indesiderabile.4,5

Gli effetti drammatici della teanina più ulteriormente sono stati esplorati in parecchi studi pubblicati appena questo anno. Un gruppo di ricercatori giapponesi ha studiato gli effetti della teanina sulle risposte psicologiche e fisiologiche di sforzo in esseri umani.3 i ricercatori hanno assegnato un compito aritmetico mentale a ciascuno di 12 partecipanti in quattro occasioni separate, inducendo la cosiddetta “ansia di per la matematica.„ In un'occasione, gli oggetti hanno preso la teanina all'inizio della prova, su un altro hanno preso il supplemento a metà strada attraverso, su un terzo hanno preso un placebo che era identico al supplemento e su un quarto non hanno preso niente.

Astonishingly, anche questo uso estremamente a breve termine della teanina ha avuto effetti notevoli sulle manifestazioni di ansia. Gli oggetti che usando la teanina hanno avvertito una riduzione della frequenza cardiaca in risposta alla prova di per la matematica, rispetto a quelle che ricevono il placebo. L'analisi della variabilità di cuore-rate ha suggerito che la teanina modulasse l'attivazione del sistema nervoso simpatico, la parte del sistema nervoso che produce la risposta “di lotta-o-volo„. Poiché il sistema nervoso simpatico stimola il rilascio di adrenalina ed avvia i primi punti nella risposta di sforzo che finalmente conduce ai livelli di ormone elevati di sforzo, tenere questo sistema nel controllo può contribuire ad evitare le conseguenze a lungo termine deleterie di salute dello sforzo.3

La teanina sostiene la funzione conoscitiva

Un corpo crescente della ricerca suggerisce che la teanina possa essere uno strumento potente nell'amplificazione della funzione conoscitiva. La teanina può lavorare via parecchi meccanismi di azione per contribuire a tenere la mente tagliente.30

Un rapporto 2007 sulla teanina fornisce uno sguardo dettagliato ad esattamente come la teanina funziona per migliorare la cognizione. I ricercatori con sede a New York affiliati con l'aeronautica di Stati Uniti erano interessati “nel tracciato„ esattamente dove la teanina produce gli effetti nel cervello.31 precedentemente, gli scienziati hanno notato che quando una persona concentra l'attenzione su un compito, uno studio dell'elettroencefalogramma (elettroencefalogramma) mostrerà le onde cerebrali aumentate “nell'alfa„ regione dello spettro di elettroencefalogramma.32,33 che i ricercatori dell'aeronautica hanno cercato di determinare se la teanina potrebbe causare i cambiamenti nell'alfa regione importante dell'elettroencefalogramma durante le mansioni che comprendono il fuoco selettivo, indicante la capacità migliorata di realizzare la attenzione-richiesta delle mansioni.31

Mentre i soggetti di studio hanno eseguito un compito standard che richiede l'attenzione concentrata, i ricercatori hanno riunito i dati dagli elettrodi di elettroencefalogramma. Come previsto, gli oggetti hanno mostrato gli importante crescite nella loro alfa attività delle onde cerebrali mentre si concentravano sulle mansioni. Quando gli oggetti hanno preso la teanina prima del compito, hanno mostrato una diminuzione sorprendente nell'attività di fondo dell'alfa onda, ma un aumento prominente nell'alfa attività importante si è riferito alle mansioni dirichiesta.31 questo risultato critico suggeriscono che la teanina abbia effetti importanti e specifici sui circuiti del cervello in questione nell'attenzione di messa a fuoco sulle mansioni critiche.

Uno studio innovatore del giapponese conferma la capacità della teanina di sostenere la funzione essenziale del cervello. Studi i partecipanti che hanno masticato la gomma che contiene 200 mg di importante crescite visualizzati teanina nell'attività delle onde cerebrali connessa con il fuoco e l'attenzione, rispetto agli individui che hanno masticato la gomma che non ha contenuto la teanina.34 questo studio suggeriscono che la teanina abbia la capacità di promuovere l'attenzione alle mansioni vitali, mentre interferenza di minimizzazione dal distrarre individuazione esterna degli stimoli-un che può avere una ricchezza delle applicazioni importanti. Queste applicazioni potenziali della teanina comprendono il miglioramento la concentrazione e della prestazione nelle situazioni stressanti e potenzialmente aiutando diriga i termini quale disturbo da deficit di attenzione.

La prova crescente suggerisce un ruolo potenziale per la teanina nell'evitare la causa temuta della malattia di perdita-Alzheimer di memoria. I dati recenti hanno indicato che teanina-lungo con altri phytochemicals derivati da verde tè-promuove l'attività di un enzima che riparte la proteina nociva dell'beta-amiloide, che è trovata comunemente nei cervelli dei pazienti di Alzheimer.35 questo studio preliminare di promessa suggeriscono che la teanina potrebbe offrire la protezione cruciale contro i cambiamenti del cervello che precedono il morbo di Alzheimer.

Altri benefici della teanina

Mentre la teanina ha ricevuto la maggior parte della attenzione per la sua ansia ed effetti di sforzo-alleviamento, questo agente naturale versatile inoltre sta attirando l'attenzione per i suoi numerosi altri benefici potenziali.

La teanina può offrire il contributo importante ai livelli sani di pressione sanguigna. Quando gli scienziati hanno amministrato la teanina ad ad ipertensione incline dei ratti del laboratorio, gli animali hanno visualizzato una caduta significativa della pressione sanguigna. Considerevolmente, la teanina non ha causato alcuni cambiamenti in ratti con pressione sanguigna normale. Questi risultati suggeriscono che la teanina possa avvantaggiare quelle con pressione sanguigna elevata, mentre livelli di mantenimento di pressione sanguigna che sono già all'interno di una gamma sana.36

La teanina può avere ulteriori applicazioni nella promozione della gestione sana del peso. Quando i ricercatori hanno studiato il peso corporeo cambia nei topi del laboratorio in risposta al completamento con le catechine dei costituenti del tè verde, teanina e caffeina, hanno trovato gli effetti notevoli.37 i supplementi tè-derivati verde hanno modulato considerevolmente la tendenza a guadagnare il peso ed il grasso addominale. Inoltre, teanina-contenere completa gli acidi grassi riduttori del siero. I ricercatori hanno concluso che la caffeina e la teanina “erano insieme responsabili dell'effetto soppressivo della polvere del tè verde su obesità del corpo e su accumulazione grassa.„

La teanina può trovare l'uso importante come terapia ausiliaria del cancro. Gli scienziati ora sanno che la teanina migliora l'attività di determinate droghe della chemioterapia, mentre minimizzando i loro effetti distruttivi sui tessuti sani. La teanina può aumentare la concentrazione della doxorubicina della droga (Adriamycin®) in tumori sopprimendo un sistema di trasporto che le cellule usano normalmente per sbarazzare stesse del tumore della droga. La teanina inoltre riduce il contenuto cella del tumore degli antiossidanti che potrebbero ridurre l'azione distruttiva della droga sulle cellule tumorali.38,39 mentre altamente promette, l'indagine successiva è necessaria completamente valutare l'interazione fra la teanina e le varie terapie del cancro.

Insieme, questi risultati suggeriscono una miriade di nuove aree per l'esplorazione delle proprietà di miglioramento della teanina.

Sicurezza e dosaggio

La teanina è utilizzata nei dosaggi quotidiani che variano da mg 100-400. Non ci sono le reazioni avverse conosciute connesse con la teanina. Le donne incinte e le madri di professione d'infermiera dovrebbero evitare i supplementi di teanina finché più non sia sappia circa i suoi effetti. La teanina può migliorare gli effetti antitumorali di doxorubicina e del idarubicin. L'uso dei supplementi di teanina con gli agenti chemioterapeutici del cancro dovrebbe essere condotto soltanto nell'ambito di controllo medico.18

La dose suggerita di melissa è 300 mg, una volta che o due volte al giorno. La melissa può essere usata di mattina per indirizzare l'ansia di giorno, o può essere utilizzata nella sera per sostenere il rilassamento e dormire. Non ci sono controindicazioni conosciute a usando la melissa.16

Benefici complementari della teanina e della melissa

Sia il tè verde che la melissa hanno reputazioni secolari come terapie utili per ansia, sollecitano e cognizione alterata. , questi agenti naturali lenire tengono insieme la promessa nel ristabilimento il fuoco rilassato e della chiarezza mentale che sono erosi così facilmente dai fattori di sforzo di vita moderna. Più ulteriormente, questi rimedi pianta-derivati possono anche contribuire ad evitare il declino conoscitivo connesso con invecchiamento.

Riferimenti

1. Sridhar gr. Co-morbidità & diabete psichiatrici. J indiano Med Res. 2007 marzo; 125(3): 311-20.

2. BM di Csaba. Ansia come rischio cardiovascolare indipendente. Neuropsychopharmacol ha appeso. 2006 marzo; 8(1): 5-11.

3. Kimura K, Ozeki m., Juneja LR, Ohira H.L-Teanina riduce le risposte psicologiche e fisiologiche di sforzo. Biol Psychol. 2007 gennaio; 74(1): 39-45.

4. Beracochea D. Anterograde ed effetti retrogradi delle benzodiazepine sulla memoria. ScientificWorldJournal. 2006;6:1460-5.

5. Savic millimetro, DI di Obradovic, ND di Ugresic, Dott. di Bokonjic. Effetti di memoria delle benzodiazepine: fasi e tipi di memoria contro i sottotipi della sede del legame. Plast neurale. 2005;12(4):289-98.

6. Soulimani R, Fleurentin J, Mortier F, et al. azione neurotropa dell'estratto idroalcolico di melissa officinalis nel topo. Med di Planta. 1991 aprile; 57(2): 105-9.

7. Salah MP, Jager AK. Selezione delle erbe libanesi tradizionalmente usate per le attività neurologiche. J Ethnopharmacol. 10 febbraio 2005; 97(1): 145-9.

8. Deviazione standard di Gyllenhaal C, di Merritt SL, di Peterson, blocco KI, Gochenour T. Efficacy e sicurezza degli stimolanti e dei sedativi di erbe nei disturbi del sonno. Sonno Med Rev. 2000 giugno; 4(3): 229-51.

9. Kennedy FA, poco W, CF di Haskell, Scholey ab. Effetti dell'ansiolitico di una combinazione di melissa officinalis e di valeriana officinalis durante lo sforzo provocato in laboratorio. Ricerca di Phytother. 2006 febbraio; 20(2): 96-102.

10. Dimpfel W, Pischel I, Lehnfeld R. Effects della losanga che contiene l'olio di lavanda, gli estratti dal luppolo, melissa ed avena su attività di cervello elettrica dei volontari. EUR J Med Res. 29 settembre 2004; 9(9): 423-31.

11. Kennedy FA, poco W, Scholey ab. Attenuazione dello sforzo provocato in laboratorio in esseri umani dopo amministrazione acuta del melissa officinalis (melissa). Med di Psychosom. 2004 luglio; 66(4): 607-13.

12. Disponibile a: http://www.nutraingredients.com/news/ng.asp?id=75166-berkem-lemon-balm-extract-stress-anxiety. 22 maggio 2007 raggiunto.

13. Kennedy FA, Scholey ab, Tildesley NT, sidro di pere EK, KA di Wesnes. Modulazione dell'umore e della prestazione conoscitiva che seguono amministrazione acuta del melissa officinalis (melissa). Biochimica Behav di Pharmacol. 2002 luglio; 72(4): 953-64.

14. Kennedy FA, risveglio G, Savelev S, et al. modulazione dell'umore e la prestazione conoscitiva che segue l'amministrazione acuta di singole dosi del melissa officinalis (melissa) con le proprietà ricevitore-leganti nicotiniche e muscarinic umane dello SNC. Neuropsicofarmacologia. 2003 ottobre; 28(10): 1871-81.

15. de Sousa AC, Alviano DS, AF in bianco, et al. olio essenziale di melissa officinalis L.: attività antitumoral ed antiossidanti. J Pharm Pharmacol. 2004 maggio; 56(5): 677-81.

16. Disponibile a: http://www.pdrhealth.com/drug_info/nmdrugprofiles/herbaldrugs/101690.shtml. 22 maggio 2007 raggiunto.

17. Ulbricht C, Brendler T, Gruenwald J, et al. melissa (melissa officinalis L.): ad una rassegna sistematica basata a prova tramite la collaborazione standard naturale di ricerca. J Herb Pharmacother. 2005;5(4):71-114.

18. Disponibile a: http://www.pdrhealth.com/drug_info/nmdrugprofiles/nutsupdrugs/lth_0296.shtml. 22 maggio 2007 raggiunto.

19. Yamada T, Terashima T, Okubo T, Juneja LR, Yokogoshi H. Effects della teanina, r-glutamylethylamide, sul rilascio del neurotrasmettitore e sulla sua relazione con neurotrasmissione dell'acido glutammico. Nutr Neurosci. 2005 agosto; 8(4): 219-26.

20. Yokogoshi H, Kobayashi m., Mochizuki m., Terashima T. Effect della teanina, r-glutamylethylamide, sulle monoamine del cervello e sul rilascio striatal della dopamina in ratti coscienti. Ricerca di Neurochem. 1998 maggio; 23(5): 667-73.

21. Bottaio R, Morre DJ, Morre dm. Benefici medicinali di tè verde: Parte I. Review delle indennità-malattia noncancer. Med del complemento di J Altern. 2005 giugno; 11(3): 521-8.

22. Egashira N, Hayakawa K, Mishima K, et al. effetto di Neuroprotective di gamma-glutamylethylamide (teanina) su infarto cerebrale in topi. Neurosci Lett. 3 giugno 2004; 363(1): 58-61.

23. Kakuda T, Yanase H, Utsunomiya K, et al. effetto protettivo di gamma-glutamylethylamide (teanina) sulla morte di un neurone in ritardo ischemica in gerbilli. Neurosci Lett. 2000 11 agosto; 289(3): 189-92.

24. Nagasawa K, Aoki H, Yasuda E, et al. partecipazione possibile dei mGluRs del gruppo I nell'effetto neuroprotective della teanina. Ricerca Commun di biochimica Biophys. 16 luglio 2004; 320(1): 116-22.

25. Kakuda T, Nozawa A, Sugimoto A, Niino H. Inhibition dalla teanina di legare [3H] di AMPA, kainate [3H] e [3H] MDL 105.519 ai ricevitori del glutammato. Biochimica di Biosci Biotechnol. 2002 dicembre; 66(12): 2683-6.

26. Chohan Mo, tau di Iqbal K. From a tossicità: ruoli emergenti del ricevitore di NMDA nel morbo di Alzheimer. J Alzheimers DIS. 2006 settembre; 10(1): 81-7.

27. LU K, mA grigio, Oliver C, et al. Gli effetti acuti della L-teanina in confronto a alprazolam su ansia anticipata in esseri umani. Ronzio Psychopharmacol. 2004 ottobre; 19(7): 457-65.

28. Disponibile a: http://www.pdrhealth.com/drug_info/rxdrugprofiles/drugs/val1473.shtml. 30 maggio 2007 raggiunto.

29. Disponibile a: http://www.pdrhealth.com/drug_info/rxdrugprofiles/drugs/xan1491.shtml. 30 maggio 2007 raggiunto.

30. Nathan PJ, LU K, m. grigia, neurofarmacologia di Oliver C. The della L-teanina (N-etile-L-glutamina): un agente di miglioramento neuroprotective e conoscitivo possibile. J Herb Pharmacother. 2006;6(2):21-30.

31. Gomez-Ramirez m., SEDERE di Higgins, Rycroft JA, et al. Lo spiegamento di attenzione selettiva multisensoriale: uno studio di tracciato elettrico ad alta densità sugli effetti della teanina. Clin Neuropharmacol. 2007 gennaio; 30(1): 25-38.

32. Jokisch D, Jensen O. Modulation di gamma e l'attività dell'alfa durante la memoria di lavoro incaricano l'aggancio della corrente dorsale o ventrale. J Neurosci. 21 marzo 2007; 27(12): 3244-51.

33. Dockree PM, PS di Kelly, Foxe JJ, RB di Reilly, Robertson IH. L'attenzione continua ottimale è collegata al contenuto spettrale di attività di elettroencefalogramma del fondo: il maggior alfa (circa) potere tonico in corso 10 hertz sostiene la riuscita attivazione di una frase di scopo. EUR J Neurosci. 2007 febbraio; 25(3): 900-7.

34. Yagyu T, Wackermann J, Kinoshita T, et al. sapore della gomma da masticare colpisce le misure di complessità globale dell'elettroencefalogramma multicanale. Neuropsychobiology. 1997;35(1):46-50.

35. Ayoub S, Melzig MF. Induzione di attività neutrale dell'endopeptidasi (NEP) delle cellule di SK-N-SH dai composti naturali da tè verde. J Pharm Pharmacol. 2006 aprile; 58(4): 495-501.

36. Yokogoshi H, Kato Y, effetto di Sagesaka YM, et al. di riduzione della teanina sui hydroxyindoles del cervello e di pressione sanguigna 5 in ratti spontaneamente ipertesi. Biochimica di Biosci Biotechnol. 1995 aprile; 59(4): 615-8.

37. Gli effetti di Anti-obesità di Zheng G, di Sayama K, di Okubo T, di Juneja LR, di Oguni I. di tre componenti importanti di tè verde, catechine, caffeina e teanina, in topi. In vivo. 2004 gennaio; 18(1): 55-62.

38. Sadzuka Y, Sugiyama T, Suzuki T, Sonobe T. Enhancement dell'attività di doxorubicina tramite inibizione di trasportatore del glutammato. Toxicol Lett. 15 settembre 2001; 123 (2-3): 159-67.

39. Sugiyama T, Sadzuka Y. Theanine e gli inibitori del trasportatore del glutammato migliorano l'efficacia antitumorale degli agenti chemioterapeutici. Acta di Biochim Biophys. 5 dicembre 2003; 1653(2): 47-59.