Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine dicembre 2007
immagine

I pericoli poco noti di acetaminofene


Anche quando usato come diretto, l'acetaminofene può condurre alla tossicità o alla morte del fegato. Qui è come usare sicuro l'acetaminofene. Da Jay S. Cohen, MD, (introduzione da William Faloon)

Che cosa se un integratore alimentare si rivelasse causare i danni al fegato, l'insufficienza epatica e la morte? Che cosa se ogni anno, questo stesso supplemento causasse 100.000 chiamate ai centri antiveleni, 56.000 visite di pronto soccorso, 26.000 ospedalizzazioni e più di 450 morti da insufficienza epatica da solo?

Conoscete la risposta. FDA immediatamente interromperebbe la società di supplemento e cercherebbe di incarcerare i principali per vita.

Che cosa se, d'altra parte, una droga altamente proficua ha causato questo molte malattia e morte? A nessuno la sorpresa, la risposta di FDA è di fare l'equivalente di niente.

Come abbiamo imparato tempo fa, FDA troppo spesso funzioniamo per proteggere gli interessi finanziari delle ditte farmaceutiche. L'inerzia intenzionale di FDA in questa istanza prova che questa agenzia potrebbe preoccuparsi più di meno per quanti Americani soffrono ogni anno e muoiono.

In suo articolo di occhio-apertura, il Dott. Jay Cohen espone una mistificazione letale che è stata perpetrata sugli infanti, sui bambini e sugli adulti dalle compagnie farmaceutiche immorali e dai loro cospiratori all'interno di FDA.

Molta gente suppone che i farmaci non quotati in borsa sono sicuri una volta presi come diretti. Eppure anche alle dosi consigliate, aspirin può causare le ulcere, gli antistaminici possono causare la sedazione e l'acetaminofene può causare i danni al fegato seri.

Potete leggere su alcuni di questi rischi nelle informazioni di prodotto che accompagnano le medicine da banco. Per esempio, il foglietto illustrativo dell'acetaminofene avverte circa la presa della droga se consumate tre o più bevande alcoliche un il giorno. Il collegamento fra acetaminofene, l'alcool e un rischio aumentato di danni al fegato è stato identificato negli anni 80. Questa ricerca ha identificato un altro fattore che può aumentare i rischi connessi con acetaminofene: digiuno. Ciò può riferirsi al digiuno dovuto il ribaltamento o dolore addominale, nausea, vomitare, perdita di appetito, anoressia, o malnutrizione. Consideri questo caso pubblicato nel 1992:

Un uomo svedese di 25 anni e in buona salute ha sviluppato la gastroenterite mentre in vacanza in Turchia. Per una metà e di giorno prima di pilotare la casa, l'uomo ha sperimentato la nausea ed il vomito e non poteva tenere l'alimento o il liquido giù. Notevolmente malato durante il volo, sopra atterraggio è stato preso direttamente ad un ospedale. Mentre il suo stato ha peggiorato, è stato diagnosticato con insufficienza epatica ed è stato trasferito per attendere un trapianto del fegato. Le informazioni da suo fratello, che era stato con lui in Turchia, hanno indicato che il paziente aveva preso 500 mg a 1.000 mg di acetaminofeni due - tre volte ogni giorno, con un'assunzione totale massima di mg 5,000-6,000 oltre i due giorni. Inatteso, lo stato del paziente ha cominciato a migliorare, il trapianto del fegato è stato annullato ed è stato scaricato più successivamente i dieci giorni.1

Che cosa l'uomo svedese aveva fatto male per sviluppare l'insufficienza epatica? Niente. Il suo uso di acetaminofene era all'interno della gamma di posologia. La posologia massima di acetaminofene è 4.000 mg/giorno. L'uomo ha preso i soltanto 2.000 o 3.000 mg/giorno. Ha preso l'acetaminofene soltanto per facilitare il dolore della gastroenterite acuta, come fa migliaia di gente ogni giorno. Ha seguito le regole ma quasi è morto.

I medici che presentano questo caso hanno concluso che la tossicità del fegato “può accadere dopo le dosi basse e ripetute di acetaminofene.„ Hanno aggiunto, “la droga non dovrebbero essere usati nelle circostanze di inedia, compreso la gastroenterite acuta con la nausea ed il vomito.„1 eppure oggi, malgrado questo rapporto e molti altri, i prodotti dell'acetaminofene non fanno avvertimento dell'elenco A contro usando la droga una volta incapaci di mangiare.

Una tossina potente del fegato

Molte droghe possono causare i danni al fegato, l'insufficienza epatica e la morte. Tuttavia, l'acetaminofene spinge la maggior parte delle chiamate per avvelenare il controllo centro-più di 100.000 all'anno. Ogni anno, l'acetaminofene rappresenta circa 56.000 visite di pronto soccorso, le 26.000 ospedalizzazioni e più di 450 morti da insufficienza epatica.L'acetaminofene 2 causa più casi di insufficienza epatica acuta che tutti i altri farmaci combinati.3

Rispetto a milioni di persone che prendono l'acetaminofene ogni giorno senza danno, avvenimento di insufficienza epatica e morte è relativamente raro. Eppure, molti esperti credono che i numeri siano troppo alti e debbano essere ridotti. Il Dott. William Lee, un esperto altamente rispettato su acetaminofene, ha scritto, “ancora deve essere chiesto: È questa quantità di lesione e di morte realmente accettabili per un analgesico non quotato in borsa?„4

Perché l'acetaminofene colpisce il fegato? L'acetaminofene è una tossina dipendente dalla dose del fegato. Anche alle dosi standard, il metabolismo di acetaminofene in esseri umani libera le piccole quantità di sostanza tossica, N-acetile-benzoquinoneimine (o NAPQI).5 con le eccessive dosi, una quantità molto più grande di questa tossina è formata. C'è una linea sottile fra una dose sicura di acetaminofene ed una che è pericolosa, in modo da significa che le dosi anche leggermente sopra la dose consigliata massima del g/giorno 4 possono causare i danni al fegato. “Appena raddoppiare il dosaggio adulto massimo per alcuni giorni può essere tossico, anche micidiale,„ avverte i rapporti del consumatore.6 il Dott. T.M. MacDonald aggiunge, “usato in modo errato e l'eccessiva dose contenuta casualmente o intenzionalmente, acetaminofene è una droga molto tossica.„7

Il digiuno riduce il deposito del corpo di glutatione, che è necessario metabolizzare sicuro l'acetaminofene. I livelli in diminuzione di glutatione conducono ad un rischio aumentato di tossicità dell'acetaminofene. I danni al fegato possono accadere alle dosi consigliate, come visto con l'uomo svedese, o nella gente che involontario overmedicate con acetaminofene.

Le dosi eccessive involontarie prendono un tributo pesante

Un'altra statistica scoraggiante circa acetaminofene è che quasi la metà di tutte le dosi eccessive è involontaria.8 questa gente non prendono intenzionalmente gli eccessivi importi di acetaminofene; invece, perdono le tracce dell'importo che stanno prendendo ed involontariamente che prendono più di quanto raccomandato.

Altri individui prendono intenzionalmente 5,000-8,000 mg/giorno di acetaminofene perché il loro dolore non è alleviato dalle dosi consigliate. Questa gente non sta provando a nuocersi, ma al sollievo soltanto di ricerca da dolore e non è informata che le dosi anche leggermente sopra la dose terapeutica massima di 4.000 mg/giorno possono essere tossiche.

Un altro tipo di dose eccessiva accidentale si presenta quando la gente prende i rimedi multipli, per esempio, all'influenza, alla tosse ed al freddo, emicrania e febbre, senza rend contoere che ciascuno contiene l'acetaminofene. Le dosi eccessive accidentali possono anche accadere in coloro che prende i farmaci di prescrizione che contengono l'acetaminofene, quali Vicodin® o Percocet®, poiché non possono essere informati del contenuto dell'acetaminofene dei farmaci. Unknowingly, possono overmedicate con acetaminofene quando raggiungono per un prodotto non quotato in borsa che contiene questa droga all'inizio di influenza, di un freddo, o di una febbre. È tutto il troppo facile da fare questo errore. Uno studio 2003 ha trovato che quando medici hanno prescritto i farmaci di dolore di combinazione dell'stupefacente-acetaminofene a 108 pazienti, non uno è stato avvertito che i farmaci hanno contenuto l'acetaminofene e che dovrebbero ridurrsi o interrompono l'uso di altri prodotti acetaminofene-contenenti, compreso i rimedi non quotati in borsa.9

Le dosi eccessive involontarie di acetaminofene sono spesso più tossiche e difficili da trattare che le dosi eccessive intenzionali.10 medici vedono spesso la gente che prende le dosi eccessive intenzionali in alcune ore di ingestione. In questi casi (solitamente tentato suicidio), l'importo preso è conosciuto solitamente ed i danni al fegato non sono ancora estesi. I livelli ematici acutamente di acetaminofene veduti in questi medici di aiuto di casi fanno una diagnosi rapida ed iniziano il trattamento.

Al contrario, le casse involontarie della dose eccessiva accadono solitamente dopo che la gente sta prendendo l'acetaminofene durante parecchi giorni e l'importo esatto ingerito non può essere conosciuto. I livelli ematici di acetaminofene sono spesso ingannevolmente bassi, eppure i danni al fegato possono già essere estesi ed il momento critico può essere perso mentre medici lottano per fare una diagnosi.

Richieste per i migliori avvertimenti trascurati

Oltre al suo avvertimento dell'alcool, l'acetaminofene non quotato in borsa che imballa anche mette in guardia contro uso “con qualunque altro prodotto che contiene l'acetaminofene.„11 purtroppo, questo avvertimento debole non trasporta i rischi seri di overmedication dell'acetaminofene, neppure alle dosi leggermente elevate. Overuse può causare il disturbo al fegato, l'insufficienza epatica e la morte, ma non la conoscereste mai leggendo le informazioni fornite dei prodotti dell'acetaminofene.

Inoltre non sapreste mai circa i rischi di presa dell'acetaminofene mentre digiunavi. Le informazioni di prodotto correnti non lo citano affatto. Nel frattempo, i casi continuano ad essere riferiti come evidenziato qui sotto:

Un uomo di 45 anni ha sviluppato la tossicità severa del fegato mentre prendeva 4.000 mg/giorno di acetaminofene per i quattro giorni. Ha avuto parecchi fattori di rischio, compreso malnutrizione e da inedia indotta da malattia.12

Una donna di 54 anni ha sviluppato l'insufficienza epatica dopo involontario avere overmedicating con 5,000-6,000 mg/giorno di acetaminofene per sei - otto settimane. Aveva preso 3.000 - 4.000 mg/giorno di acetaminofene non quotato in borsa ed era ignara che il suo farmaco di dolore di prescrizione (Lortab®) inoltre ha contenuto l'acetaminofene.13 la sua storia non hanno fornito fattori di rischio eccezione fatta per un'esclusione gastrica, che può condurre a malassorbimento dei micronutrienti stati necessari per sintetizzare il glutatione.14

Un ragazzo di 16 anni ha subito la chirurgia per la scoliosi severa. La febbre sviluppata postoperatorio e una dose bassa di 1.200 mg/giorno di acetaminofene sono state date per i tre giorni. Il ragazzo era senza alimenti e stava digiunando durante il periodo postoperatorio con soltanto supporto endovenoso limitato. Alcuni giorni più successivamente, il ragazzo ha sviluppato l'insufficienza epatica acuta ed è morto presto dopo. L'autopsia ha rivelato il disturbo al fegato coerente con la tossicità dell'acetaminofene. I medici hanno commentato, “questo caso possono illustrare che l'acetaminofene può causare il disturbo al fegato anche nelle dosi terapeutiche, se determinati fattori di rischio sono presenti. Tali fattori sono malnutrizione ed inedia.„15

Una ragazza infantile di 58 giorni era in caso d'urgenza stanza veduta dopo i due giorni di febbre, di appetito in diminuzione, della letargia e dell'irritabilità. Come istruito, i genitori avevano dato ad acetaminofene ogni quattro ore all'infante. Le prove rivelarici altamente hanno elevato gli enzimi del fegato e un livello elevato dell'acetaminofene. Le prove per altri disordini del fegato erano negative. La ragazza migliore rapidamente con il trattamento. Gli autori hanno notato che i bambini che hanno febbre, vomitare, o la diarrea hanno spesso assunzione orale insufficiente e che uno stato di digiuno potrebbe aumentare la tossicità di acetaminofene.16

Due bambini hanno sviluppato il danno severo del rene e del fegato dopo la ricezione delle dosi ripetute di acetaminofene per la malattia e la febbre. Gli autori hanno commentato che quando le dosi basse di acetaminofene sono usate ad intervalli frequenti per una serie di giorni, la droga mette i bambini che stanno vomitando o acutamente hanno ridotto gli apporti calorici al rischio aumentato per la tossicità del rene e/o del fegato.17

In questo ultimo caso, gli autori hanno aggiunto che c'era un'esigenza di cautela e di consapevolezza aumentate fra i professionisti di sanità circa gli effetti tossici di acetaminofene. Avvertimenti appropriati aumentati di questa “del pacchetto richiesti consapevolezza etichetta del ‑,„17 e sono una di molte richieste per gli avvertimenti più informativi sui prodotti dell'acetaminofene.

I pericoli di acetaminofene: Che cosa dovete conoscere
  • L'acetaminofene ampiamente usato del mitigatore di febbre e di dolore è una causa principale di insufficienza epatica acuta, anche alle dosi che sono all'interno della gamma raccomandata.

  • L'acetaminofene rappresenta ogni anno decine di migliaia di chiamate ai centri antiveleni ed ai ricoveri ospedalieri come pure le centinaia di morti.

  • Sia consumo dell'alcool che (dovuto la malattia, l'anoressia, o la malnutrizione) notevolmente aumento di digiuno il rischio di disturbo al fegato dovuto acetaminofene. Il digiuno fa diminuire i livelli di glutatione, un antiossidante che aiuta il fegato a disintossicare l'acetaminofene.

  • Quasi la metà della gente che overdose su acetaminofene agisce in tal modo involontario, dovuto dolore insanabile o farmaci di combinazione (non quotati in borsa o prescrizione) che contengono l'acetaminofene.

  • Malgrado le richieste per le misure di sicurezza e le campagne di istruzione aumentate, FDA non è riuscito a prendere i provvedimenti decisivi per proteggere il pubblico dai rischi sanitari comportati da acetaminofene.

  • Potete proteggerti evitando l'alcool e digiunando mentre usando la droga ed usando un prodotto dell'acetaminofene per volta. Consider ha mirato alle terapie nutrizionali per contribuire a proteggere il vostro corpo dai pericoli della tossicità dell'acetaminofene.

Continuato alla pagina 2 di 2