Liquidazione della primavera di prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine febbraio 2007
immagine

Cibo del vostro modo a carcinoma della prostata


Da William Faloon
Esaminato e critiqued da Stephen B. Strum, MD, FACP (membro del consiglio di amministrazione consultivo scientifico del prolungamento della vita)

5-LOXIN®: Inibitore del 5-LOX della natura

Gli estratti specifici dalla pianta di Boswellia inibiscono selettivamente 5 la lipossigenasi (5-LOX).69,70 questo non sono sorprendenti quando si considera che i vari estratti di boswellia siano stati utilizzati per secoli in India come agenti antinfiammatori.71

In parecchi studi ben controllato dell'essere umano, il boswellia è stato indicato per essere efficace nell'alleviazione dei disordini infiammatori cronici vari.72-82 gli scienziati hanno scoperto che il costituente specifico nel boswellia responsabile della soppressione del 5-LOX è AKBA (acido 3-O-acetyl-11-keto-B-boswellic). AKBA Boswellia-derivato lega direttamente a 5-LOX ed inibisce la sua attività.Altri 70 acidi boswellic soltanto parzialmente ed in modo incompleto inibiscono 5-LOX.70,83

I metodi per estrarre le alte concentrazioni di AKBA da boswellia sono stati intensivamente esaminatore dovuto il potenziale di AKBA nel trattamento dei disordini infiammatori cronici. Anche in estratti standardizzati di boswellia, tuttavia, AKBA biologicamente attivo compone soltanto 2-5% del prodotto finito.

Parecchi anni fa, ricercatori scoperti come ottenere un estratto economicamente possibile di boswellia standardizzato per contenere una concentrazione più maggior in di 30% di AKBA. Questa scoperta dell'estrazione di 30% AKBA è stata brevettata e dato stata il nome “5-LOXIN® di marchio di fabbrica. Una volta provato contro i migliori composti commerciali di boswellia, 5-LOXIN® ha esibito la migliore azione inibitoria contro 5-LOX.

I pericoli multipli di acido arachidonico in eccesso

In risposta a sovraccarico dell'acido arachidonico, il corpo aumenta la sua produzione degli enzimi come 5 il lipo-ossigenasi (5-LOX) per degradare l'acido arachidonico. Non solo 5-LOX direttamente stimola la propagazione della cellula tumorale,49,89-98 ma i prodotti della scomposizione che 5-LOX produce dalla distruzione del tessuto di causa dell'acido arachidonico (quale leucotriene B4, 5-HETE ed acidi grassi idrossilati), dall'infiammazione cronica e dalla resistenza aumentata delle cellule del tumore agli apoptosi (distruzione programmata delle cellule).30,37,99-103

È importante capire che 5-LOX non sia il solo enzima che pericoloso il corpo produca per ripartire l'acido arachidonico. Può essere visto nella figura 3, sia cyclooxygenase-1 che cyclooxygenase-2 (COX-1 e COX-2) inoltre partecipano alla degradazione di acido arachidonico.

COX-1 causa la produzione di trombossano A2, che può promuovere la coagulazione del sangue arteriosa anormale (trombosi), con conseguente attacco di cuore e colpo.104-109 COX-2 direttamente è compreso nella propagazione della cellula tumorale,110-113 mentre il suo prodotto della scomposizione (prostaglandina E2) promuove l'infiammazione cronica.103.114.115 genti salute le più consapevoli già inibiscono gli enzimi COX-1 e COX-2 prendendo aspirin a basse dosi,106,115-119 la curcumina,120-132 il tè verde,133-135 e vari flavonoidi quale i resveratroli.136-138

Un approccio più integrante a questo problema, tuttavia, sarebbe anche di ridurre i livelli di acido arachidonico, che è il precursore di 5-HETE e di leucotriene B4. Infatti, se mettiamo a fuoco sulle vie metaboliche coinvolgere nella produzione acida arachidonica e nel metabolismo, possiamo capire perché gli inibitori selettivi soltanto dell'enzima COX-2, quali Vioxx® e Celebrex®, possono essere associati con un rischio aumentato di attacco di cuore e di colpo.139.140 l'errore si trovano non all'interno della droga specifica (Vioxx®, per esempio), ma piuttosto in un approccio disorientato che comprende bloccare soltanto uno delle vie che conducono dal metabolismo dell'acido arachidonico (la via COX-2), mentre trascurando le tre altre vie enzimatiche (COX-1, 5-LOX, SALMONE AFFUMICATO 12-15) con cui l'acido arachidonico può essere metabolizzato.

Vioxx® soprattutto blocca la via metabolica COX-2 di acido arachidonico, eppure degli Americani che prendono questa classe di droga continuata per lasciarsi andare in alimenti ricchi in acido arachidonico, che ha risultato a produzione superiore di 5-HETE tossico, 12-15-HETE ed ha idrossilato gli acidi grassi. Un fuoco su consumo diminuente di arachidonico acido-come buono mentre la produzione acida arachidonica d'inibizione per mezzo di olio di pesce e consumo di riduzione di insulina-stimolazione carboidrato-completamente è stata trascurata dai medici che hanno prescritto questi medicinali.

Mentre Merck, il produttore di Vioxx®, ora sta citando, Vioxx® non era la sola causa degli effetti collaterali veduti in pazienti che prendono questa droga. Il colpevole primario era l'omissione degli scienziati e dei medici di considerare la biochimica di base di acido grasso omega-6 e di metabolismo dell'acido arachidonico. Se i pazienti prescrivessero gli inibitori COX-2 erano (1) consigliato per fare diminuire la loro assunzione dei grassi omega-6 e dell'acido arachidonico, (2) indicato come bloccare produzione arachidonica aumentando il loro consumo dell'olio di pesce e facendo diminuire la loro assunzione del carboidrato e (3) consigliato per intraprendere le azione per inibire le vie COX-1 e 5-LOX, gli effetti collaterali attribuiti a Vioxx® possono non accadere mai.

5-LOXIN® fa diminuire l'infiammazione, il potenziale dilagante, l'adesività delle cellule del tumore e l'angiogenesi

Gli studi del ratto sono stati intrapresi per valutare l'efficacia di 5-LOXIN® confrontato all'ibuprofene popolare del farmaco anti-infiammatorio. 5-LOXIN® ha ridotto l'infiammazione di 27%, confrontato a 35% per ibuprofene.84 un altro studio del ratto hanno confrontato 5-LOXIN® al prednisone steroide antinfiammatorio della droga. 5-LOXIN® ha ridotto l'infiammazione di 55%, che era simile al prednisone utilizzato nello studio.79,85 il significato di questi risultati sono che il prednisone e l'ibuprofene possono essere tossici una volta usati cronicamente, mentre 5-LOXIN® naturale è esente dagli effetti collaterali.

L'ibuprofene ha dimostrato gli effetti anticancro, il più probabilmente dovuto la sua inibizione di cyclooxygenase-2 (COX-2), un altro enzima che le cellule tumorali usano per facilitare la loro crescita e sopravvivenza. Come avete imparato appena, 5-LOXIN® funziona per bloccare l'enzima 5-LOX. Dagli effetti di 5-LOXIN® e di ibuprofene può essere o additivo o sinergico, un test clinico di una combinazione di questi agenti è autorizzato.

Cascata distruttiva della FIGURA 3. acido arachidonico

Per capire meglio le vie da cui l'acido arachidonico può causare le circostanze artritiche, cancerogene e cardiovascolari, il diagramma di flusso sotto le manifestazioni come l'acido arachidonico precipita a cascata giù nel danno compone nel corpo.

L'fattore-alfa di necrosi del tumore (TNF-α) è una citochina pro-infiammatoria pericolosa che aumenta spesso di gente di invecchiamento. In uno studio del gene-chip, 5-LOXIN® ha bloccato l'espressione di molti geni che sono sensibili agli effetti patologici di TNF-α.84

Dal punto di vista di conservazione delle cellule di carcinoma della prostata nel controllo, 5-LOXIN® è stato indicato per impedire dall'l'espressione indotta TNF α di un enzima didegradazione chiamato proteinasi metallica della matrice (MMP). Le cellule tumorali usano l'enzima di MMP per staccare le barriere naturali nel corpo che le imballerebbe normalmente. Le cellule di carcinoma della prostata sono rinomate per l'induzione della produzione di questo enzima che induce le strutture di contenimento all'interno della ghiandola di prostata a sparire, così permettente alle cellule (cancerogene) mutate della prostata di attraversare il tessuto sano della prostata e finalmente di riprodurrsi per metastasi.86

Le cellule di carcinoma della prostata usano le molecole di adesione (conosciute come VCAM-1 e ICAM-1) per facilitare la loro diffusione in tutto il corpo. 5-LOXIN® è stato indicato per impedire il su-regolamento di queste molecole di adesione, che direttamente sono comprese nei processi infiammatori.L'infiammazione cronica 85 è collegata strettamente all'induzione dell'angiogenesi aberrante usata dalle cellule tumorali per facilitare la crescita di nuovi vasi sanguigni (angiogenesi) nei tumori.87

L'uso quotidiano di Aspirin può fare diminuire i rischi della prostata

La maggior parte dei membri del prolungamento della vita prendono aspirin per ridurre il loro rischio di attacco di cuore e di colpo. Un nuovo studio mostra che quello richiedere ad una compressa di aspirin (325 mg) ogni giorno può ridurre il rischio di ingrandimento della prostata.

I ricercatori hanno studiato 2.447 uomini in 12 anni, esaminante li ogni due anni. Dopo avere registrato per ottenere l'età, il diabete, l'ipertensione ed altri fattori, hanno trovato che gli uomini che hanno preso un quotidiano aspirin o un altro NSAID (come ibuprofene) hanno ridotto il loro rischio di sintomi urinarii moderati o severi di 27% ed hanno ridotto il loro rischio di prostata ingrandetta da 49%. Intrigante era l'individuazione quella degli uomini che hanno consumato aspirin o gli altri NSAID erano 48% meno probabili avere un livello elevato di antigene prostatico specifico (PSA), la proteina misurata nel sangue che gli aiuti individuano il carcinoma della prostata.141

Aspirin inibisce gli enzimi del ciclo-ossigenasi (COX-1 e COX-2), che inoltre sono compresi nella via infiammatoria dell'acido arachidonico. Come lipossigenasi 5, COX-2 è conosciuto per promuovere la proliferazione delle cellule di carcinoma della prostata.114

Conclusione

Una pletora di ricerca documenta il ruolo dei mediatori infiammatori cronici quali 5 il lipo-ossigenasi (5-LOX) e l'fattore-alfa di necrosi del tumore (TNF-α) nella manifestazione e nella progressione della prostata e di altri cancri.7-19,30,31,33,49,52-54,87,88

La dieta americana tipica è alta in acidi grassi omega-6, grassi saturi ed acido arachidonico. Il consumo eccessivo di questi alimenti ed il sotto-consumo di acidi grassi omega-3, contribuiscono significativamente agli stati infiammatori cronici sistemici.

Gli estratti di Boswellia sono stati studiati completamente come rimedi naturali ai disordini infiammatori. Un estratto brevettato da 5-LOXIN® chiamato boswellia ha capacità potente di inibire l'enzima 5-LOX, impedente la formazione di enzimi didegradazione e proteggente dagli eventi indotti da infiammazione che possono promuovere l'angiogenesi del tumore.

Cibo del vostro modo a carcinoma della prostata: Che cosa dovete conoscere
  • Le cellule di carcinoma della prostata sono presenti nella maggior parte dei uomini, eppure soltanto uno in sei uomini è diagnosticato mai con la malattia. Le barriere naturali contribuiscono a proteggere alcuni uomini dallo sviluppare clinicamente il carcinoma della prostata diagnosticabile.
  • Le scelte dietetiche difficili possono suddividere le difese innate del corpo contro lo sviluppo di carcinoma della prostata, mentre riforniscono la sue proliferazione e diffusione di combustibile. Il consumo una dieta sana e delle sostanze nutrienti protettive specifiche può fornire il supporto significativo contro carcinoma della prostata.
  • Una strategia completa per combattere il carcinoma della prostata dovrebbe mettere a fuoco sull'inibizione 5 dell'enzima della lipossigenasi (5-LOX), che è centrale alla propagazione, all'infiltrazione ed alla diffusione del cancro. Ciò può essere fatta mediante la limitazione dell'assunzione degli alimenti che contengono o stimolano l'acido arachidonico e così aumentano la produzione 5-LOX, quali carne rossa, i rossi d'uovo, i prodotti lattier-caseario, saturati ed i grassi omega-6 e dei carboidrati alto-glycemic. Le scelte dietetiche più sane sono pesce con acqua fredda, olio di pesce e lignani del sesamo.
  • Determinate sostanze nutrienti proteggono la prostata sopprimendo l'attività 5-LOX e la produzione dei metaboliti. Questi includono l'olio di pesce,20,21 licopene,51 ed hanno visto il palmetto.68 un estratto novello della pianta di boswellia chiamata 5-LOXIN® inibiscono forte 5-LOX.
  • 5-LOXIN® esercita gli effetti antinfiammatori potenti e blocca l'espressione degli enzimi e delle citochine che possono condurre alla proliferazione ed alla diffusione di cancro.
  • L'acido arachidonico in eccesso nel corpo stimola non solo il carcinoma della prostata, ma anche i processi che conducono ad attacco di cuore, al colpo ed all'infiammazione cronica. la gente Salute consapevole può ridurre gli effetti tossici dell'acido arachidonico mangiando una dieta sana ed utilizzando gli inibitori del ciclo-ossigenasi (COX), che inibiscono i sottoprodotti tossici di metabolismo dell'acido arachidonico. Gli inibitori di COX includono aspirin, la curcumina, il tè verde ed i resveratroli.
  • Il blocco sia delle vie di COX che del SALMONE AFFUMICATO, oltre ad operare le scelte dietetiche saggie, è essenziale a limitare gli effetti pericolosi di acido arachidonico, compreso cancro e la malattia cardiaca.
Riferimenti

1. Disponibile a: http://www.cancer.org/docroot/CRI/content/CRI_2_4_1X_What_are_the_key_statistics_for_prostate_cancer_36.asp?sitearea=. 11 settembre 2006 raggiunto.

2. Induzione di Ghosh J. Rapid degli apoptosi in cellule di carcinoma della prostata da selenio: inversione dai metaboliti della lipossigenasi dell'arachidonato 5. Ricerca Commun di biochimica Biophys. 12 marzo 2004; 315(3): 624-35.

3. BI di Vogt TM, di Ziegler RG, di Graubard, et al. selenio del siero e rischio di carcinoma della prostata nei nero e nei bianchi degli Stati Uniti. Cancro di Int J. 20 febbraio 2003; 103(5): 664-70.

4. WC di Yoshizawa K, di Willett, Morris SJ, et al. studio sul livello prediagnostic del selenio in unghie del piede ed il rischio di carcinoma della prostata avanzato. Cancro nazionale Inst di J. 19 agosto 1998; 90(16): 1219-24.

5. Clark LC, pettini GF, Jr., Turnbull BW, et al. effetti del completamento del selenio per prevenzione del cancro in pazienti con carcinoma della pelle. Una prova controllata randomizzata. Prevenzione nutrizionale del gruppo di studio del Cancro. JAMA. 25 dicembre 1996; 276(24): 1957-63.

6. Sakr WA, GP di Haas, BF di Cassin, Pontes JE, Crissman JD. La frequenza di carcinoma e neoplasia intraepiteliale della prostata in giovani pazienti maschii. J Urol. 1993 agosto; 150 (2 pinte 1): 379-85.

7. Intervento di Claria J, di Romano M. Pharmacological di cyclooxygenase-2 e 5 vie della lipossigenasi. Impatto su infiammazione e su cancro. DES di Curr Pharm. 2005;11(26):3431-47.

8. Leucotrieni lipossigenasi-derivati di Radmark O. 5: mediatori anche di infiammazione aterosclerotica. Arterioscler Thromb Vasc Biol. 1° luglio 2003; 23(7): 1140-2.

9. Xu XC. Inibitori COX-2 nel trattamento del cancro e nella prevenzione, uno sviluppo recente. Farmaci anticancro. 2002 febbraio; 13(2): 127-37.

10. Nie D, Che m., Grignon D, Tang K, Honn chilovolt. Ruolo degli eicosanoidi nella progressione del carcinoma della prostata. Rev. 2001 della metastasi del Cancro; 20 (3-4): 195-206.

11. Steele VE, Holmes CA, falco ET, et al. inibitori della lipossigenasi come chemopreventives potenziali del cancro. Biomarcatori Prev di Epidemiol del Cancro. 1999 maggio; 8(5): 467-83.

12. Vahlensieck W, Jr., PAGINA di Fabricius, terapia farmacologica dell'inferno U. dell'iperplasia prostatica benigna. Med di Fortschr. 10 novembre 1996; 114(31): 407-11.

13. Moore RJ, Owens dm, bollo G, et al. topi carenti in fattore-alfa di necrosi del tumore è resistente a carcinogenesi della pelle. Nat Med. 1999 luglio; 5(7): 828-31.

14. Suganuma m., Okabe S, Sueoka E, et al. Un nuovo processo di prevenzione del cancro ha mediato con inibizione di espressione dell'alfa di fattore di necrosi tumorale. Ricerca del Cancro. 15 agosto 1996; 56(16): 3711-5.

15. Wu S, Boyer cm, alfa di Whitaker RS, et al. di fattore di necrosi tumorale come fattore di paracrine e autocrino di crescita per cancro ovarico: induzione di monokine di proliferazione delle cellule del tumore e dell'espressione dell'alfa di fattore di necrosi tumorale. Ricerca del Cancro. 15 aprile 1993; 53(8): 1939-44.

16. Orosz P, Echtenacher B, Falk W, et al. potenziamento della metastasi sperimentale dal fattore di necrosi tumorale. Med di J Exp. 1° maggio 1993; 177(5): 1391-8.

17. Ammon HP, Safayhi H, impermeabile T, Sabieraj J. Mechanism delle azioni antinfiammatorie del curcumine e degli acidi boswellic. J Ethnopharmacol. 1993 marzo; 38 (2-3): 113-9.

18. Ammon HP, impermeabile T, Singh GB, Safayhi H. Inhibition di formazione del leucotriene B4 nei neutrofili peritoneali del ratto da un estratto etanolico dell'essudato della resina di gomma del serrata di Boswellia. Med di Planta. 1991 giugno; 57(3): 203-7.

19. Gelin J, Moldawer LL, Lonnroth C, et al. ruolo dell'alfa endogena di fattore di necrosi tumorale e interleuchina 1 per crescita sperimentale del tumore e lo sviluppo della cachessia del cancro. Ricerca del Cancro. 1° gennaio 1991; 51(1): 415-21.

20. Taccone-Gallucci m., Manca-Di-Villahermosa S, Battistini L, et al. N-3 PUFAs riduce lo sforzo ossidativo nei pazienti di ESRD su manutenzione HD inibendo l'attività della lipossigenasi 5. Rene Int. 2006 aprile; 69(8): 1450-4.

21. PC di Calder. Acidi grassi polinsaturi N-3 ed infiammazione: da biologia molecolare alla clinica. Lipidi. 2003 aprile; 38(4): 343-52.

22. Tessuto di Christensen JH, di Fabrin K, di Borup K, del barbiere N, di Poulsen J. Prostate e livelli del leucocita di acidi grassi polinsaturi n-3 in uomini con l'iperplasia benigna della prostata o nel carcinoma della prostata. BJU Int. 2006 febbraio; 97(2): 270-3.

23. Kelavkar SU, la crescita del tumore di Hutzley J, di Dhir R, et al. della prostata e la ricorrenza possono essere modulati dal omega-6: rapporto omega-3 nella dieta: prostatectomia radicale di simulazione di modello dello xenotrapianto athymic del topo. Neoplasia. 2006 febbraio; 8(2): 112-24.

24. Kelavkar U, Lin Y, Landsittel D, Chandran U, Dhir R. Il yin e l'yang di 15 lipoxygenase-1 e del delta-desaturases: Via metabolica dietetica dell'acido linoleico omega-6 in prostata. J Carcinog. 27 marzo 2006; 5: 9.

25. Acidi di Astorg P. Dietary e colorettale grassi e carcinoma della prostata: studi epidemiologici. Cancro del toro. 2005 luglio; 92(7): 670-84.

26. Il RM di Moretti, Montagnani il millimetro, Sala A, Motta la m., Limonta P. Activation del ricevitore nucleare orfano RORalpha neutralizza l'effetto proliferativo degli acidi grassi sulle cellule di carcinoma della prostata: un ruolo cruciale di lipossigenasi 5. Cancro di Int J. 20 ottobre 2004; 112(1): 87-93.

27. Augustsson K, Michaud DS, Rimm eb, et al. Uno studio prospettivo di assunzione del pesce ed acidi grassi e carcinoma della prostata marini. Biomarcatori Prev di Epidemiol del Cancro. 2003 gennaio; 12(1): 64-7.

28. Hughes-Fulford m., Chen Y, Tjandrawinata RR. L'acido grasso regola l'espressione genica e la crescita delle cellule umane del carcinoma della prostata PC-3. Carcinogenesi. 2001 maggio; 22(5): 701-7.

29. Nuovo venuto LM, re IB, Wicklund chilogrammo, Stanford JL. L'associazione degli acidi grassi con il rischio di carcinoma della prostata. Prostata. 1° giugno 2001; 47(4): 262-8.

30. Hassan S, Carraway CON RIFERIMENTO A. Partecipazione di metabolismo dell'acido arachidonico e del ricevitore di EGF dalla nella crescita indotta neurotensin delle cellule del carcinoma della prostata PC3. Regul Pept. 15 gennaio 2006; 133 (1-3): 105-14.

31. Matsuyama m., Yoshimura R, Mitsuhashi m., et al. espressione di lipossigenasi nella riduzione umana di crescita e del carcinoma della prostata dai suoi inibitori. Int J Oncol. 2004 aprile; 24(4): 821-7.

32. Kelavkar SU, Glasgow W, Olson SJ, SEDERE adottive, SB di Shappell. Sovraespressione di 12/15-lipoxygenase, un ortholog dell'essere umano 15 lipoxygenase-1, nei tumori della prostata dei topi del BARBONE. Neoplasia. 2004 novembre; 6(6): 821-30.

33. Gupta S, Srivastava m., Ahmad N, et al. Lipoxygenase-5 overexpressed nell'adenocarcinoma della prostata. Cancro. 15 febbraio 2001; 91(4): 737-43.

34. Kelavkar SU, Nixon JB, Cohen C, et al. una sovraespressione di 15 lipoxygenase-1 in cellule di carcinoma della prostata umane PC-3 aumenta il tumorigenesis. Carcinogenesi. 2001 novembre; 22(11): 1765-73.

35. Ghosh J, CE di Myers. L'acido arachidonico stimola la crescita delle cellule di carcinoma della prostata: un ruolo critico di lipossigenasi 5. Ricerca Commun di biochimica Biophys. 18 giugno 1997; 235(2): 418-23.

36. Gao X, Grignon DJ, Chbihi T, et al. elevato 12 componenti di espressione del mRNA della lipossigenasi con differenziazione avanzata del povero e della fase di carcinoma della prostata umano. Urologia. 1995 agosto; 46(2): 227-37.

37. Sundaram S, Ghosh J. Expression del ricevitore 5-oxoETE in cellule di carcinoma della prostata: ruolo critico nella sopravvivenza. Ricerca Commun di biochimica Biophys. 6 gennaio 2006; 339(1): 93-8.

38. CE di Myers, inibizione di Ghosh J. Lipoxygenase nel carcinoma della prostata. EUR Urol. 1999;35(5-6):395-8.

39. Effetti di Nakao-Hayashi J, di Ito H, di Kanayasu T, di Morita I, di Murota S. Stimulatory di insulina e del fattore di crescita del tipo di insulina I su migrazione e formazione del tubo dalle cellule endoteliali vascolari. Aterosclerosi. 1992 febbraio; 92 (2-3): 141-9.

40. Cohen P, Peehl dm, Lamson G, Rosenfeld RG. fattori di crescita del tipo di insulina (IGFs), ricevitori di IGF e proteine IGF-leganti nelle culture primarie delle cellule epiteliali della prostata. J Clin Endocrinol Metab. 1991 agosto; 73(2): 401-7.

41. Helgadottir A, Manolescu A, Thorleifsson G, et al. Il gene che codifica la proteina d'attivazione della lipossigenasi 5 conferisce rischio di infarto miocardico e di colpo. Nat Genet. 2004 marzo; 36(3): 233-9.

42. CD di Poff, Balazy M. Drugs che mira alle lipossigenasi ed ai leucotrieni come terapie emergenti per asma e cancro. La droga di Curr mira all'allergia di Inflamm. 2004 marzo; 3(1): 19-33.

43. Interruttore dei truffatori, Bayley DL, collina SL, RA di Stockley. Infiammazione bronchiale nelle esacerbazioni batteriche acute della bronchite cronica: il ruolo di leucotriene B4. EUR Respir J. 2000 febbraio; 15(2): 274-80.

44. Tabata T, Ono S, canzone C, et al. ruolo di leucotriene B4 dall'nell'ipertensione polmonare indotta monocrotaline. Nihon Kyobu Shikkan Gakkai Zasshi. 1997 febbraio; 35(2): 160-6.

45. Gadaleta D, Fantini GA, silano MF, Davis JM. Generazione del leucotriene del neutrofilo e disfunzione polmonare dopo la riparazione addominale di aneurisma aortico. Chirurgia. 1994 novembre; 116(5): 847-52.

46. Shindo K, Miyakawa K, livelli di Fukumura M. Plasma di leucotriene B4 in pazienti asmatici. Il tessuto di Int J reagisce. 1993;15(5):181-4.

47. Mullane K, Hatala mA, Kraemer R, Sessa W, salvataggio di Westlin W. Myocardial indotto da REV-5901: un inibitore e un antagonista dei leucotrieni. J Cardiovasc Pharmacol. 1987 ottobre; 10(4): 398-406.

48. De CR, Zampolli A. Da asma a atherosclerosis-5-lipoxygenase, a leucotrieni e ad infiammazione. Med di N Inghilterra J. 1° gennaio 2004; 350(1): 4-7.

49. Ghosh J. Inhibition della morte delle cellule di carcinoma della prostata di inneschi della lipossigenasi dell'arachidonato 5 con l'attivazione rapida della chinasi del N-terminale di c-giugno. Ricerca Commun di biochimica Biophys. 25 luglio 2003; 307(2): 342-9.

50. Il YE YN, Liu es, Shin VY, settimana di Wu, Cho CH. Un ruolo contribuente di lipossigenasi 5 e della sua associazione con l'angiogenesi nella promozione del tumorigenesis colico infiammazione-collegato tabagismo. Tossicologia. 15 ottobre 2004; 203 (1-3): 179-88.

51. Hazai E, Bikadi Z, Zsila F, Lockwood SF. Modellistica molecolare del grippaggio non covalente del licopene e del lycophyll dietetici dei carotenoidi del pomodoro e metaboliti ossidativi selezionati con lipossigenasi 5. Bioorg Med Chem. 15 ottobre 2006; 14(20): 6859-67.

52. Ghosh J, CE di Myers. Inibizione di apoptosi massicci di inneschi della lipossigenasi dell'arachidonato 5 in cellule di carcinoma della prostata umane. Proc Acad nazionale Sci U.S.A. 27 ottobre 1998; 95(22): 13182-7.

53. Yang P, Collin P, far infuriare T, et al. inibizione di proliferazione PC3 delle cellule dall'acido grasso a catena ramificata, 12 acido methyltetradecanoic, è associato con un'inibizione di lipossigenasi 5. Prostata. 1° giugno 2003; 55(4): 281-91.

54. Anderson chilometro, seme T, Vos m., et al. inibitori 5-Lipoxygenase riduce la proliferazione delle cellule PC-3 ed inizia la morte nonnecrotic delle cellule. Prostata. 1° novembre 1998; 37(3): 161-73.

55. Jian L, Du CJ, Lee AH, Binns CW. Il licopene dietetico ed altri carotenoidi proteggono da carcinoma della prostata? Cancro di Int J. 1° marzo 2005; 113(6): 1010-4.

56. Phytochemicals di Campbell JK, di Canene-Adams K, di Lindshield BL, et al. del pomodoro e rischio di carcinoma della prostata. J Nutr. 2004 dicembre; 134 (12 supplementi): 3486S-92S.

57. Wertz K, Siler U, Goralczyk R. Lycopene: modi di azione per promuovere salute della prostata. Biochimica Biophys dell'arco. 1° ottobre 2004; 430(1): 127-34.

58. Binns CW, LJ LJ, Lee AH. La relazione fra i carotenoidi dietetici ed il rischio di carcinoma della prostata in uomini cinesi sudorientali. L'Asia Pac J Clin Nutr. 2004; 13 (supplemento): S117.

59. Kim L, Rao avoirdupois, Rao LG. Effetto di licopene sulle cellule tumorali di LNCaP della prostata nella cultura. J Med Food. 2002;5(4):181-7.

60. Giovannucci E. Una rassegna degli studi epidemiologici sui pomodori, sul licopene e sul carcinoma della prostata. Med di biol di Exp (Maywood.). 2002 novembre; 227(10): 852-9.

61. St di Vogt TM, di Mayne, BI di Graubard, et al. licopene del siero, altri carotenoidi del siero e rischio di carcinoma della prostata nei nero e nei bianchi degli Stati Uniti. J Epidemiol. 1° giugno 2002; 155(11): 1023-32.

62. Bosetti C, Tzonou A, Lagiou P, et al. frazione dell'incidenza del carcinoma della prostata attribuita per essere a dieta a Atene, Grecia. Cancro Prev di EUR J. 2000 aprile; 9(2): 119-23.

63. Blumenfeld AJ, Fleshner N, Casselman B, aspetti di Trachtenberg J. Nutritional di carcinoma della prostata: una rassegna. Può J Urol. 2000 febbraio; 7(1): 927-35.

64. Agarwal S, Rao avoirdupois Licopene del pomodoro ed il suo ruolo nelle sanità e nelle malattie croniche. CMAJ. 2000 19 settembre; 163(6): 739-44.

65. Gann pH, mA J, Giovannucci E, et al. riduce il rischio del carcinoma della prostata negli uomini con i livelli elevati del licopene del plasma: risultati di un'analisi futura. Ricerca del Cancro. 15 marzo 1999; 59(6): 1225-30.

66. Giovannucci E, Ascherio A, Rimm eb, et al. assunzione dei carotenoidi e retinolo relativamente al rischio di carcinoma della prostata. Cancro nazionale Inst di J. 6 dicembre 1995; 87(23): 1767-76.

67. Collina B, Kyprianou N. Effect di permixon su crescita umana delle cellule della prostata: mancanza di azione apoptotica. Prostata. 15 settembre 2004; 61(1): 73-80.

68. Paubert-Braquet m., Mencia Huerta JM, Cousse H, Braquet P. Effect dell'estratto lipidosterolic lipidico di repens del Serenoa (Permixon) sulla produzione dell'ionoforo A23187-stimulated di leucotriene B4 (LTB4) dai neutrofili polimorfonucleari umani. Acidi grassi essenziali di Leukot delle prostaglandine. 1997 settembre; 57(3): 299-304.

69. Safayhi H, Rall B, Sailer ER, Ammon HP. Inibizione dagli acidi boswellic dell'elastasi umana del leucocita. J Pharmacol Exp Ther. 1997 aprile; 281(1): 460-3.

70. Safayhi H, Sailer ER, Ammon HP. Un meccanismo di inibizione della lipossigenasi 5 dall'acido di acetyl-11-keto-beta-boswellic. Mol Pharmacol. 1995 giugno; 47(6): 1212-6.

71. Basch E, vantaggio H, rivaleggia-Heerema T, et al. Boswellia: ad una rassegna sistematica basata a prova tramite la collaborazione standard naturale di ricerca. J Herb Pharmacother. 2004;4(3):63-83.

72. Kimmatkar N, Thawani V, Hingorani L, Khiyani R. Efficacy e la tollerabilità dell'estratto di serrata di Boswellia nel trattamento dell'osteoartrite del ginocchio-un hanno randomizzato cieco la prova controllata doppio placebo. Phytomedicine. 2003 gennaio; 10(1): 3-7.

73. Ammon HP. Acidi di Boswellic (componenti di franchincenso) come il principio attivo nel trattamento della malattia infiammatoria cronica. Wien Med Wochenschr. 2002;152(15-16):373-8.

74. Wallace JM. Modulazione nutrizionale e botanica della cascata infiammatoria--eicosanoidi, cicli-ossigenasi e lipossigenasi-come un'aggiunta nella terapia del cancro. Cancro Ther di Integr. 2002 marzo; 1(1): 7-37.

75. Gupta I, Parihar A, Malhotra P, et al. effetti della resina di gomma del serrata di Boswellia in pazienti con colite cronica. Med di Planta. 2001 luglio; 67(5): 391-5.

76. Gerhardt H, Seifert F, Buvari P, Vogelsang H, Repges R. Therapy della malattia di Crohn attiva con l'estratto H 15 di serrata di Boswellia. Z Gastroenterol. 2001 gennaio; 39(1): 11-7.

77. Gupta I, Gupta V, Parihar A, et al. effetti della resina di gomma di serrata di Boswellia in pazienti con asma bronchiale: risultati di una prova alla cieca, studio clinico controllato con placebo e di sei settimane. EUR J Med Res. 17 novembre 1998; 3(11): 511-4.

78. Kulkarni RR, Patki PS, VP di trotto, SG di Gandage, Patwardhan B. Treatment dell'osteoartrite con una formulazione herbomineral: una prova alla cieca, controllata con placebo, studio dell'incrocio. J Ethnopharmacol. 1991 maggio; 33 (1-2): 91-5.

79. Disponibile a: http://www.plthomas.com/PLTbrands/5-Loxin%20Fact%20Sheet%209-05.pdf. 12 settembre 2006 raggiunto.

80. Parcheggi YS, Lee JH, Harwalkar JA, et al. l'acido di Acetyl-11-keto-beta-boswellic (AKBA) è citotossico per le cellule del meningioma ed inibisce la fosforilazione dell'adv il Exp Med Biol delle chinasi regolato extracellulare-segnale 1 e 2. 2002;507:387-93.

81. Liu JJ, Nilsson A, Oredsson S, Badmaev V, Duan RD. Gli acidi cheto ed acetile-cheto-boswellic inibiscono la proliferazione ed inducono gli apoptosi in cellule Hep G2 via una via del dipendente caspase-8. Int J Mol Med. 2002 ottobre; 10(4): 501-5.

82. Syrovets T, Buchele B, Gedig E, JUNIOR di Slupsky, acidi di Simmet T. Acetile-boswellic è inibitori catalitici novelli delle topoisomerasi umane I e IIalpha. Mol Pharmacol. 2000 luglio; 58(1): 71-81.

83. Sailer ER, Subramanian LR, Rall B, et al. acido di Acetyl-11-keto-beta-boswellic (AKBA): strutturi i requisiti legare e di attività inibitoria della lipossigenasi 5. Br J Pharmacol. 1996 febbraio; 117(4): 615-8.

84. Roy S, Khanna S, scià H, et al. schermo del genoma umano per identificare la base genetica degli effetti antinfiammatori di Boswellia in cellule endoteliali microvascolari. Cellula Biol. del DNA. 2005 aprile; 24(4): 244-55.

85. Roy S, Khanna S, Krishnaraju avoirdupois, et al. regolamento delle risposte vascolari ad infiammazione: l'espressione viscoelastica della matrice metalloproteinase-3 in cellule endoteliali microvascolari umane è sensibile a Boswellia antinfiammatorio. Segnale di redox di Antioxid. 2006 marzo; 8 (3-4): 653-60.

86. Katiyar SK. Proteinasi metalliche della matrice nella metastasi del cancro: gli obiettivi molecolari per prevenzione di carcinoma della prostata dai polifenoli e dall'uva del tè verde seminano le proantocianidine. Obiettivi immuni della droga di Endocr Metab Disord. 2006 marzo; 6(1): 17-24.

87. Rajashekhar G, Willuweit A, CE di Patterson, et al. attivazione endoteliale continua delle cellule aumenta l'angiogenesi: prova per il ruolo diretto di endotelio che collega angiogenesi ed infiammazione. Ricerca di J Vasc. 2006;43(2):193-204.

88. BB di Aggarwal, Shishodia S, Sandur SK, Pandey Mk, Sethi G. Inflammation e cancro: Quanto caldo è il collegamento? Biochimica Pharmacol. 30 novembre 2006; 72(11): 1605-21.

89. GRUPPO DI LAVORO di Jiang, Douglas-Jones AG, Mansel CON RIFERIMENTO A. Un'espressione aberrante 5 di proteina d'attivazione (5-LOXAP) ha significato di sopravvivenza e di previsione in pazienti con cancro al seno. Acidi grassi essenziali di Leukot delle prostaglandine. 2006 febbraio; 74(2): 125-34.

90. Yoshimura R, Matsuyama m., Mitsuhashi m., et al. relazione fra lipossigenasi e cancro testicolare umano. Int J Mol Med. 2004 marzo; 13(3): 389-93.

91. I modelli di Zhang L, di Zhang WP, di Hu H, et al. di espressione di lipossigenasi 5 in cervello umano con la lesione traumatica e astrocitoma. Neuropatologia. 2006 aprile; 26(2): 99-106.

92. LT di Soumaoro, Iida S, Uetake H, et al. espressione di 5-Lipoxygenase nel cancro colorettale umano. Mondo J Gastroenterol. 21 ottobre 2006; 12(39): 6355-60.

93. Hayashi T, Nishiyama K, Shirahama T. Inhibition della via della lipossigenasi 5 sopprime la crescita delle cellule di cancro alla vescica. Int J Urol. 2006 agosto; 13(8): 1086-91.

94. Matsuyama m., Yoshimura R, Tsuchida K, et al. inibitori della lipossigenasi impedisce la crescita urologica della cellula tumorale. Int J Mol Med. 2004 maggio; 13(5): 665-8.

95. Hoque A, Lippman MP, Wu TT, et al. espressione aumentata della lipossigenasi 5 ed induzione degli apoptosi dai suoi inibitori nel cancro esofageo: un obiettivo potenziale per la prevenzione. Carcinogenesi. 2005 aprile; 26(4): 785-91.

96. GRUPPO DI LAVORO di Hennig R, di Ding XZ, delle tenaglie, et al. 5-Lipoxygenase e leucotriene B (4) il ricevitore è espresso nei cancri del pancreas umani ma non in condotte pancreatiche in tessuto normale. J Pathol. 2002 agosto; 161(2): 421-8.

97. Ding XZ, Iversen P, chioccia Mw, Knezetic JA, Adrian TE. Gli inibitori della lipossigenasi aboliscono la proliferazione delle cellule di cancro del pancreas umane. Ricerca Commun di biochimica Biophys. 22 luglio 1999; 261(1): 218-23.

98. Matsuyama m., Yoshimura R, Mitsuhashi m., et al. inibitori 5-Lipoxygenase attenua la crescita di cancro del rene umano ed induce gli apoptosi con la via dell'acido arachidonico. Rappresentante di Oncol. 2005 luglio; 14(1): 73-9.

99. Zhi H, Zhang J, Hu G, et al. La liberalizzazione dei geni in relazione con il metabolismo dell'acido arachidonico nel carcinoma a cellule squamose esofageo umano. Cancro di Int J. 1° settembre 2003; 106(3): 327-33.

100. Penglis PS, Cleland LG, Demasi m., Caughey GE, James MJ. Regolamento differenziale della prostaglandina E2 e della produzione del trombossano A2 in monociti umani: implicazioni per l'uso degli inibitori del ciclo-ossigenasi. J Immunol. 2000 1° agosto; 165(3): 1605-11.

101. Rubinsztajn R, Wronska J, Chazan R. [concentrazione urinaria nel leucotriene E4 in pazienti con asma bronchiale ed intolleranza dei farmaco anti-infiammatorio degli non steroidi prima e dopo la sfida orale di aspirin]. Pol Arch Med Wewn. 2003 agosto; 110(2): 849-854.

102. Subbarao K, Jala VR, Mathis S, et al. ruolo dei ricevitori del leucotriene B4 nello sviluppo di aterosclerosi: meccanismi potenziali. Arterioscler Thromb Vasc Biol. 2004 febbraio; 24(2): 369-75.

103. Laufer S. Role degli eicosanoidi nella degradazione strutturale nell'osteoartrite. Curr Opin Rheumatol. 2003 settembre; 15(5): 623-7.

104. de L, X, Hanson J, David JL, et al. Novità sulla parte II dei modulatori della prostaciclina e del trombossano: modulatori della prostaciclina. Curr Med Chem. 2004 maggio; 11(10): 1243-52.

105. Cheng Y, Sc di Austin, Rocca B, et al. ruolo di prostaciclina nella risposta cardiovascolare a trombossano A2. Scienza. 19 aprile 2002; 296(5567): 539-41.

106. Biologia di Catella-Lawson F. Vascular di trombosi: interazioni della parete della piastrina-nave ed effetti di aspirin. Neurologia. 2001; 57 (5 supplementi 2): S5-S7.

107. James MJ, Penglis PS, Caughey GE, Demasi m., Cleland LG. Produzione di Eicosanoid dai monociti umani: COX-2 contribuisce ad una risposta infiammatoria dilimitazione? Ricerca di Inflamm. 2001 maggio; 50(5): 249-53.

108. LA di Garcia Rodriguez. L'effetto di NSAIDs sul rischio di coronaropatia: fusione di farmacologia clinica e di dati pharmacoepidemiologic. Clin Exp Rheumatol. 2001 novembre; 19 (6 supplementi 25): S41-4.

109. Nie D, Lamberti m., Zacharek A, et al. trombossano A (2) regolamento di migrazione endoteliale delle cellule, dell'angiogenesi e della metastasi del tumore. Ricerca Commun di biochimica Biophys. 2000 7 gennaio; 267(1): 245-51.

110. Pommery N, Taverne T, Telliez A, et al. Nuovi inibitori di COX-2/5-LOX: apoptosi-inducendo gli agenti potenzialmente utili in chemioterapia del carcinoma della prostata. J Med Chem. 2 dicembre 2004; 47(25): 6195-206.

111. Onguru O, MB di Casey, Kajita S, Nakamura N, Lloyd rv. Cyclooxygenase-2 e sintasi del trombossano nei tumori della ghiandola endocrina e della non ghiandola endocrina: una rassegna. Endocr Pathol. 2005;16(4):253-77.

112. Mutoh m., Takahashi m., Wakabayashi K. Roles dei prostanoidi nella carcinogenesi del colon e nel loro potenziale che mirano per il chemoprevention del cancro. DES di Curr Pharm. 2006;12(19):2375-82.

113. Wang D, Dubois Marina militare. Prostaglandine e cancro. Intestino. 2006 gennaio; 55(1): 115-22.

114. Wang D, Wang H, Shi Q, et al. prostaglandina E (2) promuove la crescita colorettale dell'adenoma via il transactivation del delta proliferatore-attivato peroxisome nucleare del ricevitore. Cellula tumorale. 2004 settembre; 6(3): 285-95.

115. Paramo JA, Beloqui O, Orbe J. Cyclooxygenase-2: un nuovo obiettivo terapeutico nell'aterosclerosi? Med Clin (Barc.). 27 maggio 2006; 126(20): 782-6.

116. Feldman m., Cryer B, Rushin K, Betancourt J. Un confronto di ogni terzo giorno contro la terapia a basse dosi quotidiana di aspirin sulle concentrazioni del trombossano del siero in uomini ed in donne in buona salute. Clin Appl Thromb Hemost. 2001 gennaio; 7(1): 53-7.

117. Sciulli MG, Renda G, Capone ml, et al. eterogeneità nella soppressione di attività della piastrina cyclooxygenase-1 da aspirin nella coronaropatia. Clin Pharmacol Ther. 2006 agosto; 80(2): 115-25.

118. Eidelman RS, Hebert PR, Weisman MP, Hennekens CH. Un aggiornamento su aspirin nella prevenzione primaria della malattia cardiovascolare. Med dell'interno dell'arco. 22 settembre 2003; 163(17): 2006-10.

119. Berger JS, Roncaglioni MC, Avanzini F, et al. Aspirin per la prevenzione primaria degli eventi cardiovascolari in donne ed in uomini: una meta-analisi sesso-specifica delle prove controllate randomizzate. JAMA. 18 gennaio 2006; 295(3): 306-13.

120. Zhang F, Altorki NK, JUNIOR di Mestre, Subbaramaiah K, Dannenberg AJ. La curcumina inibisce la trascrizione cyclooxygenase-2 in cellule epiteliali gastrointestinali umane estere-trattate phorbol dell'acido della bile e. Carcinogenesi. 1999 marzo; 20(3): 445-51.

121. Bengmark S. Curcumin, un NFkappaB antiossidante e naturale atossico, un cyclooxygenase-2, un lipo-ossigenasi ed inibitore viscoelastico della sintasi dell'ossido di azoto: uno schermo contro acuto e le malattie croniche. JPEN J Parenter Nutr enterale. 2006 gennaio; 30(1): 45-51.

122. Scià BH, Nawaz Z, Pertani SA, et al. effetto inibitorio di curcumina, una spezia dell'alimento da curcuma, fattore e su aggregazione acido-mediata arachidonica d'attivazione della piastrina con inibizione di formazione del trombossano e di segnalazione di Ca2+. Biochimica Pharmacol. 1° ottobre 1999; 58(7): 1167-72.

123. Lantz RC, Chen GJ, Solyom, deviazione standard di Jolad, BN di Timmermann. L'effetto degli estratti della curcuma su produzione infiammatoria del mediatore. Phytomedicine. 2005 giugno; 12 (6-7): 445-52.

124. Il lev-Ari S, Maimon Y, Strier L, Kazanov D, Giù-regolamento di Arber N. della prostaglandina E2 da curcumina è correlato con inibizione di crescita delle cellule e di induzione degli apoptosi nelle linee cellulari umane di carcinoma dei due punti. J Soc Integr Oncol. 2006;4(1):21-6.

125. DP di Chauhan. Potenziale chemioterapeutico di curcumina per cancro colorettale. DES di Curr Pharm. 2002;8(19):1695-706.

126. Il lev-Ari S, Strier L, Kazanov D, et al. celocoxib e curcumina inibisce sinergico la crescita delle cellule tumorali colorettali. Ricerca del Cancro di Clin. 15 settembre 2005; 11(18): 6738-44.

127. Parcheggi la C, Kim GY, Kim GD, et al. l'induzione dell'arresto di G2/M e l'inibizione di attività cyclooxygenase-2 da curcumina in cellule umane del cancro alla vescica T24. Rappresentante di Oncol. 2006 maggio; 15(5): 1225-31.

128. Hong J, Bose m., Ju J, et al. modulazione di metabolismo dell'acido arachidonico da curcumina e derivati relativi del beta-dichetone: effetti sulla fosfolipasi citosolica A (2), cicli-ossigenasi e lipossigenasi 5. Carcinogenesi. 2004 settembre; 25(9): 1671-9.

129. Yoysungnoen P, Wirachwong P, Bhattarakosol P, Niimi H, Patumraj S. Effects di curcumina sull'angiogenesi del tumore e sui biomarcatori, COX-2 e VEGF, in topi nudi cellula-impiantati carcinoma epatocellulare. Clin Hemorheol Microcirc. 2006;34(1-2):109-15.

130. Il lev-Ari S, Zinger H, Kazanov D, et al. curcumina rafforza sinergico gli effetti inibitori e pro-apoptotici della crescita del celocoxib in cellule pancreatiche dell'adenocarcinoma. Biomed Pharmacother. 2005 ottobre; 59 supplementi 2S276-80.

131. RA di Tunstall RG, di Sharma, espressione S, et al. Cyclooxygenase-2 di Perkins e complessi ossidativi del DNA in adenomi intestinali murini: modifica da curcumina dietetica ed implicazioni per i test clinici. Cancro di EUR J. 2006 febbraio; 42(3): 415-21.

132. Lee J, Im YH, Jung HH, et al. curcumina inibisce il N-F-kappaB indotto interferone alfa e COX-2 in non piccole cellule tumorali umane del polmone delle cellule A549. Ricerca Commun di biochimica Biophys. 26 agosto 2005; 334(2): 313-8.

133. Hong J, Smith TJ, CT noioso, DA augusto, CS di Yang. Effetti dei polifenoli purificati del tè verde e nero su ciclo-ossigenasi e su metabolismo lipossigenasi-dipendente di acido arachidonico nei tessuti umani della mucosa dei due punti e del tumore dei due punti. Biochimica Pharmacol. 1° novembre 2001; 62(9): 1175-83.

134. Noreen Y, Ringbom T, Perera P, Danielson H, Bohlin L. Development di un cyclooxygenase-1 radiochimico ed analisi in vitro -2 per identificazione dei prodotti naturali come inibitori della biosintesi della prostaglandina. J Nat Prod. 1998 gennaio; 61(1): 2-7.

135. Ahmed S, Rahman A, Hasnain A, et al. polifenolo epigallocatechin-3-gallate del tè verde inibisce da attività IL-1 e dall'l'espressione indotte da beta di cyclooxygenase-2 e di ossido di azoto synthase-2 nei chondrocytes umani. Med libero di biol di Radic. 15 ottobre 2002; 33(8): 1097-105.

136. Subbaramaiah K, Michaluart P, Chung WJ, et al. resveratroli inibisce la trascrizione cyclooxygenase-2 in cellule epiteliali mammarie umane. Ann NY Acad Sci. 1999;889:214-23.

137. Bhat KP, Pezzuto JM. Attività chemopreventive del Cancro dei resveratroli. Ann NY Acad Sci. 2002 maggio; 957:210-29.

138.Szewczuk LM, rinchiudente il TM. ad inattivazione basata a meccanismo di COX-1 dai m-hydroquinones del vino rosso: uno studio di relazione fra struttura e attività. J Nat Prod. 2004 novembre; 67(11): 1777-82.

139. Disponibile a: http://www.bmj.com/cgi/content/full/329/7470/816-a. 17 novembre 2006 raggiunto.

140. Deviazione standard di Solomon, Pfeffer mA, McMurray JJ, et al. effetto del celocoxib sugli eventi cardiovascolari e pressione sanguigna in due prove per la prevenzione degli adenomi colorettali. Circolazione. 5 settembre 2006; 114(10): 1028-35.

141. St Sauver JL, Jacobson DJ, McGree ME, Lieber millimetro, Jacobsen SJ. Associazione protettiva fra uso di anti-infiammatorio non steroideo e le misure dell'iperplasia prostatica benigna. J Epidemiol. 15 ottobre 2006; 164(8): 760-8.