Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine febbraio 2007
immagine

Strategie nutrizionali per conservare memoria e cognizione


Da Laurie Barclay, MD

Fosfatidilserina: Un rinforzatore versatile di memoria

La fosfatidilserina svolge un ruolo straordinario vario nella salute sostenente del cervello. Migliora la disponibilità di acetilcolina,33 abbassano i livelli del cortisolo dell'ormone di sforzo e promuovono il rilascio di dopamina, un neurotrasmettitore importante conosciuto per migliorare l'umore ed il controllo del movimento.

La fosfatidilserina inoltre sostiene la funzione di molti enzimi vitali, funge da antiossidante per combattere il danno libero radicale ed acquieta l'infiammazione che può esercitare gli effetti deleteri nel cervello.34 Europa ed in Giappone, la fosfatidilserina è venduta sotto il nome di farmaco da vendere su ricetta medica per trattare la memoria e disfunzione dell'apprendimento, ma è disponibile come supplemento nutrizionale negli Stati Uniti.

La fosfatidilserina di fabbricazione degli esseri umani per mantenere la struttura e la funzione delle membrane cellulari, ma la sua produzione nel corpo diminuisce con l'età d'avanzamento. I ratti invecchiati con i deficit conoscitivi hanno dimostrato la fosfatidilserina in diminuzione nell'ippocampo, nei 35 e negli oggetti con un tipo geneticamente risoluto di bassi livelli della fosfatidilserina della mostra conoscitiva di deficit in membrane di cellule nervose.36

Una volta invecchiati i ratti sono stati dati la fosfatidilserina per due mesi, la loro prestazione su una prova relativa all'età di danno di memoria migliore significativamente, indicando la migliore funzione di memoria. Il completamento della fosfatidilserina ha ristabilito il rilascio dell'acetilcolina dei ratti ed il metabolismo energetico nelle terminazioni nervose ai livelli veduti tipicamente in giovani ratti.37

Ulteriori studi sugli animali suggeriscono che la fosfatidilserina funga da agente antidepressivo.38 questo che trova potrebbero avere implicazioni di grande portata per gli esseri umani anziani, in cui la depressione è confusa spesso clinicamente con danno conoscitivo.

Stimolando la produzione dell'acetilcolina, la fosfatidilserina 39 ha provato utile nei test clinici dei pazienti con danno conoscitivo.5 questi comprendono uno studio aperto in pazienti con il declino conoscitivo relativo all'età,40 ben controllato, le prove randomizzate in pazienti con demenza senile,41 e uno studio nei pazienti di Alzheimer che hanno esibito la rigidezza e la rigidità connesse con la malattia del Parkinson.42

Un esame della ricerca disponibile indica che mentre la fosfatidilserina può contribuire a migliorare la memoria in pazienti anziani,43 i suoi effetti possono essere più pronunciati nel danno conoscitivo iniziale44— un'osservazione che sottolinea l'importanza basilare del completamento dell'inizio con le sostanze nutrienti dinutrizione come la fosfatidilserina presto nella vita.

Uno scienziato principale al fondamento della prevenzione del Alzheimer ha suggerito che la fosfatidilserina potesse essere una componente utile in uno stile di vita ed in un programma di nutrizione puntati su impedendo il morbo di Alzheimer.45 conclude che la perdita di memoria non è una conseguenza inevitabile di invecchiamento e che Alzheimer può essere impedito o invertito facendo uso di un approccio integrato che include la fosfatidilserina ed altre sostanze nutrienti cervello-complementari.

Sebbene la fosfatidilserina sia generalmente sicura e tollerata bene,46,47 che può aumentare l'effetto d'assottigliamento dell'eparina e quindi che non dovrebbero essere usati con i farmaci quel sottile il sangue senza consultare un medico.48

Strategie nutrizionali per conservare memoria e cognizione: Che cosa dovete conoscere

Mentre gli adulti invecchiano, diventano sempre più vulnerabili alla memoria alterata ed alla funzione conoscitiva, che possono presagire lo sviluppo del morbo di Alzheimer ed altre forme di demenza.

Gli scienziati hanno fatto i grandi avanzamenti nel dipanare i cambiamenti fisiologici che precipitano ed accompagnano la salute diminuente del cervello e del sistema nervoso centrale. Questi risultati hanno condotto allo sviluppo delle strategie nutrizionali per conservare e migliorare la struttura e la funzione del sistema nervoso con invecchiamento.

L'uridina contribuisce alla struttura delle componenti essenziali della cellula cerebrale mentre sostiene la comunicazione fra le cellule nervose, cambiamenti che sono stati associati con la memoria e l'umore migliori.

GPC (glycerophosphocholine) sostiene la sintesi dell'acetilcolina essenziale del neurotrasmettitore, mentre amplifica la funzione di memoria.

La fosfatidilserina amplifica i livelli dell'acetilcolina e contribuisce alle membrane di cellula cerebrale sane, con i benefici per cognizione e l'umore. La fosfatidilserina può essere ancor più efficace una volta combinata con omega-3 l'acido grasso DHA.

Vinpocetine migliora il metabolismo ed il flusso sanguigno nel cervello e può fornire il supporto per i termini quali demenza vascolare ed il colpo ischemico.

Le droghe simili usate per curare Alzheimer, gli aiuti di ashwagandha dell'erba impediscono la ripartizione dell'acetilcolina del neurotrasmettitore del cervello. Ashwagandha ulteriore migliora la crescita dei neurites, che facilitano la comunicazione fra i neuroni.

I mirtilli combattono il danno di memoria connesso con i radicali liberi e le placche dell'beta-amiloide nel cervello. Similmente, l'estratto del seme dell'uva protegge le cellule cerebrali dagli effetti tossici dello sforzo ossidativo e di beta amiloide.

Il pregnenolone dell'ormone sostiene la crescita delle cellule nervose nel centro della memoria del cervello e migliora il rilascio dell'acetilcolina.

Un approccio dinamico alla conservazione ed a migliorare della funzione conoscitiva facendo uso delle terapie naturali può assicurare la migliore protezione contro demenza ed il morbo di Alzheimer difurto.

Fosfatidilserina e DHA: Contributo sinergico a Brain Cells

La fosfatidilserina può essere ancor più utile per salute del sistema nervoso e del cervello una volta accoppiata con omega-3 l'acido grasso DHA.

DHA è una componente strutturale e funzionale importante del sistema nervoso centrale, rappresentante 30-50% del contenuto totale dell'acido grasso del cervello umano. In infanti ed in bambini, DHA è essenziale per la crescita e lo sviluppo funzionale del cervello. Inoltre aiuta la funzione normale del cervello di sostegno in adulti, compreso l'apprendimento e la memoria. I bassi livelli di DHA, al contrario, sono associati con un rischio aumentato per Alzheimer.49

Nel cervello, DHA si combina enzimaticamente con la fosfatidilserina per formare le componenti della membrana di cellule nervose che sostengono la funzione di nervo sana. La ricerca sostanziale del laboratorio suggerisce che la capacità della fosfatidilserina di migliorare le abilità conoscitive notevolmente sia aumentata in presenza di DHA.50

Ancora, la combinazione di DHA e di fosfatidilserina potente sostiene la produzione di energia in cellule cerebrali. Gli scienziati dagli istituti della sanità nazionali ritengono che la fosfatidilserina con DHA allegato sia fra le molecole il più estremamente importanti per la funzione sana del cervello e che la fosfatidilserina funziona ottimamente in presenza dei livelli abbondanti di DHA.51

I ricercatori hanno sviluppato un composto innovatore della fosfatidilserina-DHA (PS-DHA) destinato per sostenere ottimamente la struttura e la funzione di cellula cerebrale. Per valutare i suoi effetti sulla memoria, hanno esaminato i ratti di mezza età con invecchiamento accelerato del cervello. Mentre DHA da solo ha mostrato gli effetti minimi, PS-DHA sostanzialmente protetto contro gli effetti difurto di invecchiamento del cervello.52

Questa combinazione unica di PS-DHA inoltre è stata esaminata in un randomizzato, la prova alla cieca, studio controllato con placebo della gente con disordine dell'iperattività di deficit di attenzione (ADHD). Alla fine di tre mesi, quelli che ricevono il composto di PS-DHA hanno avuti una risposta totale al trattamento di 47%, confrontato ad appena 19% nel gruppo del placebo. Questi risultati suggeriscono che la combinazione della fosfatidilserina-DHA possa migliorare le difficoltà di apprendimento comportamentistiche e nei pazienti di ADHD.52

Vinpocetine: Miglioramento del flusso sanguigno cerebrale

Le indennità-malattia del cervello del vinpocetine, derivate dal fiore della vinca, ampiamente sono riconosciute in Europa, in cui è a disposizione soltanto dalla prescrizione per trattare i sintomi di danno relativo all'età di memoria.

Migliorando il flusso sanguigno cerebrale lento, il vinpocetine migliora l'uso del cervello di ossigeno e di glucosio.53 Vinpocetine inoltre aumentano la conduttività elettrica fra le cellule nervose e sostengono l'attività delle vie di nervo relative alla vigilanza mentale.54 una volta combinato con il ginkgo biloba popolare dell'erba, il vinpocetine accelera l'elaborazione della memoria di lavoro a breve termine in adulti normali.55

Ginkgo biloba

Migliorando la vasodilatazione (rilassamento dei vasi sanguigni), il vinpocetine offre i benefici mirati a per disfunzione conoscitiva relativa alla malattia vascolare che comprende le navi che forniscono al cervello sangue.5 in tre studi degli adulti più anziani con danno di memoria si è riferito a circolazione difficile del cervello o la demenza, vinpocetine ha prodotto significantly more miglioramento che il placebo nelle prove dell'attenzione, della concentrazione e della memoria.43

In una prova ben controllato di 203 pazienti con demenza del delicato--moderato, 30 o 60 mg di vinpocetine presi giornalmente per quattro mesi erano cassaforte ritenuta e sono stati associati con al il placebo relativo di miglioramenti sostanziali nelle valutazioni di stato globale, della prestazione conoscitiva e della severità della malattia.56

Interferendo con la coagulazione del sangue a parecchi punti durante la reazione a catena che infine causa il colpo ischemico, il vinpocetine può anche proteggere gli individui ad alto rischio da questa malattia devastante.57 Vinpocetine sembrano lavorare bloccando l'attivazione ai dei canali tensione sensibili per calcio e sodio,58 ed impedendo il rilascio di glutammato potenzialmente tossico e dei radicali liberi.59,60

Poiché il vinpocetine può inibire la coagulazione del sangue, non dovrebbe essere usato con Coumadin® o altri diluenti del sangue, eccetto nell'ambito della raccomandazione di un medico.

Pregnenolone sostiene la salute del nervo

Una delle strategie più potenti per l'appoggio della salute del sistema nervoso con invecchiamento è di assicurare i livelli ottimali del pregnenolone dell'ormone. Sintetizzato da colesterolo nei mitocondri di tutte le cellule, il pregnenolone serve da precursore per i numerosi ormoni essenziali nel corpo, compreso il deidroepiandrosterone (DHEA), gli estrogeni, il progesterone ed il testosterone.83

Mentre gli individui si sviluppano più vecchi, avvertono un declino drammatico nella produzione di pregnenolone come pure negli ormoni per cui il pregnenolone è un precursore.84-86 i livelli diminuenti di questi ormoni essenziali sono stati collegati con molti disordini che accompagnano comunemente l'invecchiamento.

Gli scienziati hanno notato che i livelli di pregnenolone sono collegati intimamente con la prestazione conoscitiva. Infatti, il rilascio di influenze di pregnenolone direttamente dell'acetilcolina cruciale del neurotrasmettitore in vari chiude a chiave i settori del cervello interessati nella memoria, nell'apprendimento, nella cognizione e nei cicli di sonno-risveglio. Ancora, l'amministrazione del pregnenolone inverte il declino nella nuova crescita del nervo (neurogenesis) che si presenta comunemente nei disordini come il morbo di Alzheimer. In particolare, il pregnenolone migliora drammaticamente la crescita nell'ippocampo, la regione delle cellule nervose del cervello responsabile della memoria, che subisce il profondo deterioramento nei pazienti di Alzheimer.87,88

Gli aiuti supplementari di pregnenolone promuovono una mente e un corpo giovanili contribuendo ai livelli di ormone ottimali, all'attività sostenente dell'acetilcolina ed a promuovere la crescita delle cellule nervose nel centro della memoria del cervello.

Poiché il pregnenolone può colpire i livelli di ormone, quelli con i cancri ormonalmente riferiti quali la prostata o il cancro al seno dovrebbero evitare facendo uso del pregnenolone.

Continuato alla pagina 3 di 3