Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine giugno 2007
immagine

I flavonoidi hanno tagliato la mortalità cardiovascolare e per tutte le cause in donne

Le donne con un'alta assunzione di determinati generi di flavonoidi dietetici hanno un rischio riduttore di mortalità cardiovascolare e la morte prematura, flavonoidi degli scienziati recentemente reported.* è antiossidanti pianta-derivati che possono avvantaggiare il cuore impedendo l'ossidazione della lipoproteina a bassa densità (LDL), riducendo l'infiammazione, migliorando la funzione endoteliale ed inibendo l'aggregazione della piastrina.

Gli scienziati hanno valutato l'ingestione dietetica di quasi 35.000 donne che erano esenti dalla malattia cardiovascolare all'inizio dello studio e poi hanno calcolato l'incidenza della morte dalla malattia cardiovascolare, dalla coronaropatia, dal colpo e da tutte le cause in 16 anni di seguito.

Le donne che hanno consumato gli antociani (trovati in mirtilli, lamponi e vino rosso) hanno sperimentato un più a basso rischio della morte dalla coronaropatia, la malattia cardiovascolare e tutta causa. Quelli di cui consumo di flavonone (dalle fonti quali gli agrumi) era nel quinto superiore degli oggetti hanno avuti un 22% più a basso rischio della mortalità della coronaropatia confrontata a coloro che ha consumato i meno flavonones.

— Dayna Dye

Riferimento

* Visone PJ, Scrafford CG, Barraj LM, et al. mortalità flavonoide della malattia cardiovascolare e dell'assunzione: uno studio prospettivo in donne postmenopausali. J Clin Nutr. 2007 marzo; 85(3): 895-909.

DHA può proteggere da cancro al seno

Il consumo del omega-3 che l'acido docosaesaenoico dell'acido grasso (DHA) può contribuire ad assicurare la protezione contro cancro al seno, secondo uno studio preliminare in animals.* DHA è derivato dalle fonti marine, quali l'olio di pesce e le alghe.

In laboratorio, gli scienziati hanno esaminato gli effetti del completamento di DHA sull'incidenza del tumore del seno in ratti. Il completamento di DHA ha ridotto l'incidenza dei tumori del seno di un 30% impressionante. Più ulteriormente, il completamento di DHA ha aumentato i livelli di prodotto della proteina- BRCA1 di un tumore-soppressore importante gene-da 60%.

Attivando un gene che conferisce la protezione del cancro al seno, DHA può rappresentare una strategia Cancro-preventiva importante. Questi risultati sostengono l'osservazione che il consumo di pesce dietetico abbondante può ridurre il rischio di cancro al seno.

— Elizabeth Wagner, ND

Riferimento

Jourdan ml, Maheo K, Barascu A, et al. proteina aumentata BRCA1 in tumori mammari dei ratti ha alimentato a omega-3 marino gli acidi grassi. Rappresentante di Oncol. 2007 aprile; 17(4): 713-9.

La restrizione calorica Alterno giorna migliora i sintomi in relazione con l'asma

L'assunzione di limitazione di caloria ogni altro giorno migliora i sintomi e fa diminuire l'infiammazione e lo sforzo ossidativo in adulti di peso eccessivo con asma, secondo uno study.* recente

I giorni alterni per due mesi, due uomini ed otto donne hanno limitato il loro apporto calorico (a 380 e 320 calorie, rispettivamente). I giorni restanti, hanno consumato tant'alimento come hanno gradito. Gli scienziati hanno controllato periodicamente i lipidi del sangue, il glucosio e gli indicatori di infiammazione e dello sforzo ossidativo ed hanno valutato il quotidiano di funzione della via aerea. Gli oggetti stimati i loro sintomi e qualità della vita di asma facendo uso dei questionari.

I nove partecipanti che hanno terminato lo studio hanno perso una media di 8% del loro peso. I sintomi di asma, la qualità della vita e la funzione respiratoria sono migliorato significativamente, mentre il colesterolo nel siero, i trigliceridi e gli indicatori dello sforzo e dell'infiammazione ossidativi sono diminuito significativamente.

Gli autori propongono che la restrizione di caloria del giorno dell'alternativa faccia diminuire la produzione del radicale libero mentre migliori la protezione antiossidante. “Questi risultati dimostrano rapido ed effetti benefici continui della restrizione alterno giorna di caloria sul processo di fondo di malattia negli oggetti con asma,„ hanno concluso.

— Dayna Dye

Riferimento

* Johnson JB, l'estate W, coltellinaio RG, et al. la restrizione alterna di caloria del giorno migliora i risultati clinici e riduce gli indicatori dello sforzo e dell'infiammazione ossidativi in adulti di peso eccessivo con asma moderata. Med libero di biol di Radic. 1° marzo 2007; 42(5): 665-74.

L'estratto dell'aglio limita la progressione di aterosclerosi

L'estratto invecchiato dell'aglio rallenta la progressione di aterosclerosi in adulti, scienziati di rapporto nella California.1,2

In un randomizzato, la prova alla cieca, lo studio pilota controllato con placebo, 19 pazienti che hanno preso aspirin e colesterolo-abbassare le droghe di statina è stata seguita per un anno. La metà ha ricevuto giornalmente una dose 4-mL dell'estratto invecchiato dell'aglio, mentre la metà ha preso il placebo inattivo. La tomografia del fascio di elettroni è stata utilizzata per controllare i cambiamenti nella calcificazione nelle arterie coronarie degli oggetti. La calcificazione è alla base della trasformazione delle lesioni aterosclerotiche “indurite„ arteriose delle placche, che interferiscono con flusso sanguigno vascolare e possono finalmente condurre ad attacco di cuore.

Confrontato agli oggetti che hanno preso il placebo, coloro che ha consumato l'estratto invecchiato dell'aglio hanno avuti molto calcificazione delle placche dell'arteria coronaria nel corso dello studio. “L'aglio può risultare utile per i pazienti che sono ad ad alto rischio degli eventi cardiovascolari futuri,„ i ricercatori conclusivi.2

— Dale Kiefer

Riferimento

1. L'estratto dell'aglio di Budoff M. Aged ritarda la progressione della calcificazione dell'arteria coronaria. J Nutr. 2006 marzo; 136 (3 supplementi): 741S-4S. 2. Budoff MJ, Takasu J, Flores franco, et al. progressione d'inibizione della calcificazione coronaria facendo uso dell'estratto invecchiato dell'aglio in pazienti che ricevono terapia di statina: uno studio preliminare. Med di Prev. 2004 novembre; 39(5): 985-91.

EGCG, carcinoma della prostata di lotta dell'inibitore COX-2

La combinazione di droga dell'inibitore COX-2 (cyclooxygenase-2) e degli impianti del polifenolo EGCG (gallato del tè verde del epigallocatechin) sinergico per contrastare carcinoma della prostata nelle colture cellulari ed in animali vivi, secondo un report.* recente

Mentre gli scienziati hanno saputo per anni che gli inibitori antinfiammatori COX-2 (quali il celocoxib, o Celebrex®) possono contribuire ad impedire il cancro, le preoccupazioni circa la tossicità di queste droghe, specialmente Vioxx®, ha stimolato una ricerca degli agenti complementari che possono combinarsi con le dosi basse delle droghe per contribuire ad impedire il cancro.

Quando tre linee di cellule di carcinoma della prostata umane sono state trattate con EGCG, un inibitore COX-2 utilizzato negli studi sperimentali ha chiamato NS398, o una combinazione dei due in laboratorio, la combinazione ha provocato la maggior inibizione di crescita della cellula tumorale ed ha aumentato gli apoptosi (morte programmata delle cellule) che qualsiasi agente solo. In topi impiantati con le cellule di carcinoma della prostata umane, il trattamento di combinazione con EGCG ed il celocoxib hanno inibito la crescita del tumore ed hanno ridotto i livelli di PSA (antigene prostatico specifico, un indicatore della malattia della prostata).

— Dale Kiefer

Riferimento

* Adhami VM, Malik A, Zaman N, et al. effetti inibitori combinati dei polifenoli del tè verde ed inibitori selettivi cyclooxygenase-2 sulla crescita delle cellule di carcinoma della prostata umane sia in vitro che in vivo. Ricerca del Cancro di Clin. 1° marzo 2007; 13(5): 1611-9.

Vitamina A, rischio del taglio dei carotenoidi di tumore dello stomaco

L'alta assunzione di vitamina A dietetica e dei composti riferiti notevolmente riduce il rischio di sviluppare il cancro gastrico (dello stomaco), gli scienziati di rapporto nella proliferazione delle cellule di controllo di aiuti della vitamina A di Sweden.* e la differenziazione dei tessuti in tutto il corpo.

Questo studio prospettivo ha valutato l'ingestione dietetica di più di 82.000 adulti per circa sette anni. Quelli con il più alta assunzione di vitamina A e di retinolo (dalle fonti dietetiche e supplementari) erano molto meno probabili sviluppare il cancro gastrico che quelli con l'assunzione più bassa. Il più alta ingestione dietetica dei precursori alfa-carotene e beta-carotene della vitamina A inoltre ha ridotto il rischio di sviluppare il cancro gastrico. Gli oggetti con il più alta assunzione di vitamina A e di carotenoidi hanno tagliato il loro rischio di cancro gastrico quasi a metà rispetto a quelli all'assunzione più bassa della vitamina.

— Dale Kiefer

Riferimento

* Sc di Larsson, Bergkvist L, Naslund I, Rutegard J, vitamina A di Wolk A., retinolo e carotenoidi ed il rischio di cancro gastrico: uno studio di gruppo futuro. J Clin Nutr. 2007 febbraio; 85(2): 497-503.

Il testosterone basso può sollevare il rischio maschio del diabete

Gli uomini con i livelli basso normali del testosterone sono molto più probabili avere diabete che gli uomini con i livelli elevati, secondo Johns Hopkins researchers.* sebbene i bassi livelli di ormoni che promuovono le caratteristiche maschili siano stati legati allo sviluppo del diabete, pochi studi hanno correlato il testosterone basso con il diabete attuale.

Più di 1.400 uomini che partecipano alla terza indagine nazionale dell'esame di nutrizione e di salute sono stati misurati per i livelli di testosterone libero, bioavailable e totale. Dopo avere registrato per ottenere l'età, la corsa/etnia ed il grasso corporeo, uomini in un terzo più basso dei livelli liberi del testosterone erano quattro volte più probabili da avere diabete che gli uomini nell'più alto terzi. Gli uomini in un terzo più basso di testosterone bioavailable inoltre hanno avuti una probabilità maggior quattro volte del diabete attuale che gli uomini nel terzo più basso. I bassi livelli di testosterone libero o bioavailable sembrano così essere fattori di rischio importanti per il diabete. Questi risultati sostengono la teoria che gli ormoni maschii direttamente influenzano il metabolismo dello zucchero e lo sviluppo di insulino-resistenza.

— Elizabeth Wagner, ND

Riferimento

* Selvin E, Feinleib m., Zhang L, et al. androgeni e diabete in uomini: risultati dalla terza indagine nazionale dell'esame di nutrizione e di salute (NHANES III). Cura del diabete. 2007 febbraio; 30(2): 234-8.

Guardie di L-Carnosine dello zinco contro danno di NSAID

Lo zinco nutrizionale L-carnosine di supplemento protegge il tratto superiore-gastrointestinale da danno causato spesso dall'indometacina di anti-infiammatorio non steroideo (NSAID) (Indocin®), secondo un report.* recente

L'uso di NSAIDs quali ibuprofene (Advil®), il naprossene (Aleve®, Naprosyn®) e il piroxicam (Feldene®) è limitato spesso dai loro effetti gastrointestinali avversi, compreso le ulcere allo stomaco e l'emorragia superiore-gastrointestinale. Venduto sotto il nome di farmaco dell'ulcera di prescrizione nel Giappone, lo zinco L-carnosine sostiene la guarigione gastrointestinale.

In un modello animale di indometacina e di danno superiore-gastrointestinale indotto da stress, lo zinco orale L-carnosine ha fatto diminuire la lesione dello stomaco da 75% e la piccola lesione intestinale da 50%. Mentre l'adulto si offre volontariamente chi ha preso l'indometacina (50 mg, tre volte giornalmente) per i cinque giorni aveva aumentato la mutazione patologica di permeabilità-un dell'intestino che può contribuire ainfiammazione-nessun importante crescita nella permeabilità intestinale è stata veduta quando lo zinco L-carnosine (37,5 mg, due volte al giorno) co-è stato amministrato. La gente che prende NSAIDs può così potere custodire la loro salute gastrointestinale facendo uso di zinco supplementare L-carnosine.

— Elizabeth Wagner, ND

Riferimento

* Mahmood A, FitzGerald AJ, Marchbank T, et al. carnosine dello zinco, un supplemento dell'alimento salutare che stabilizza la piccola integrità dell'intestino e stimola i processi di riparazione dell'intestino. Intestino. 2007 febbraio; 56(2): 168-75.

Il tè verde può proteggere contro cancro al seno

Il consumo corrente di tè verde protegge le donne da cancro al seno, conclude uno studio recentemente pubblicato di caso-control da China.*

Le ricerche di laboratorio precedentemente hanno indicato che l'estratto del tè verde possiede gli effetti anticancro, mentre gli studi epidemiologici hanno suggerito un collegamento fra il consumo del tè verde e un rischio riduttore di cancro al seno.

In uno studio recente, circa 1.000 pazienti di cancro al seno sono stati abbinati con un numero uguale di oggetti in buona salute di controllo. Dopo la valutazione del consumo annuale del tè verde delle donne ed il controllo per i fattori di confusione di potenziale, i ricercatori hanno concluso che le donne che hanno consumato la maggior parte del tè verde erano il più minimo probabili sviluppare il cancro al seno. Questo studio suggerisce che le donne possano potere ridurre il loro rischio del cancro al seno regolarmente consumando il tè verde.

— Dale Kiefer

Riferimento

* CD di Zhang m., di Holman, tè di Huang JP, di Xie X. Green e la prevenzione di cancro al seno: uno studio di controllo di caso in Cina sudorientale. Carcinogenesi. 20 dicembre 2006; [Epub davanti alla stampa]

Continuato alla pagina 2 di 2