Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine marzo 2007
immagine

La riduzione di sforzo uguaglia il prolungamento della vita


Da Nicholas Perricone, MD
Ristampato con l'autorizzazione dei segreti di Dott. Perricone 7 a bellezza, a salute ed alla longevità: Il miracolo di ringiovanimento cellulare (libri di Ballantine, 2006).

Il nostro sistema immunitario: La chiave a ringiovanimento cellulare del cervello

La nuova ricerca indica che le cellule immuni contribuiscono a mantenere la capacità del cervello di conservare il rinnovamento conoscitivo delle cellule e di abilità durante vita. È stato corrente, fino ad oggi, che ciascuno singolo nasce con un numero fisso delle cellule nervose nel cervello. Come queste cellule gradualmente degenerano e muoiono durante la vita della persona, non possono essere sostituiti. Ciò è particolarmente in modo allarmante quando rend contoere che cronicamente gli alti livelli di cortisolo indotto da stress, in modo da del terreno comunale nel mondo dell'oggi, inducono il cervello a restringersi.

Tuttavia, questa teoria è stata confutata quando i ricercatori hanno scoperto che determinate aree del cervello adulto conservano la loro capacità di sostenere e promuovere il rinnovamento delle cellule (neurogenesis) durante vita, particolarmente nelle circostanze degli stimoli e dell'attività fisica mentali. L'ippocampo, che supporta determinate funzioni di memoria, è un'tale area. Un gruppo degli scienziati, principale dal professor Michal Schwartz dell'instituto della neurobiologia dell'istituto di Weizmann di scienza in Rehovot, Israele, uno dei centri di ricerca pluridisciplinari di alto livello del mondo, ha fornito i nuovi risultati che possono avere implicazioni nel ritardo e nel rallentamento del deterioramento conoscitivo nella vecchiaia. Questi risultati hanno indicato che il ruolo primario delle cellule T del sistema immunitario (globuli bianchi responsabili dell'immunità del corpo) è di permettere alle aree del cervello quale l'ippocampo di formare le nuove cellule nervose e di mantenere la funzione conoscitiva. Ancora non sappiamo il corpo consegna il messaggio che istruisce il cervello aumentare la sua formazione di nuove cellule. Tuttavia, gli studi sugli animali hanno indicato che l'esposizione ai ricchi di un ambiente con le stimolazioni e le opportunità mentali per attività fisica ha condotto a formazione aumentata di nuove cellule nervose nell'ippocampo. (Come con il muscolo, sembra che la frase “uso o lo perda„ inoltre si applichi a potenza della mente.) Quando gli scienziati hanno sperimentato con i topi che mancavano delle cellule T e di altre cellule immuni importanti, meno nuove cellule sono state formate significativamente.

Secondo il professor Schwartz, “questi risultati danno un nuovo significato “a Mens sana in corpore sano. “Indicano che contiamo sul nostro sistema immunitario per mantenere la funzionalità del cervello ed in modo da aprono le nuove prospettive emozionanti per il trattamento di perdita conoscitiva.„

Sapere che il sistema immunitario contribuisce al rinnovamento delle cellule nervose ha potenzialmente grande importanza per le popolazioni di invecchiamento perché invecchiandosi è associato con una diminuzione nella funzione di sistema immunitario. L'invecchiamento inoltre è associato con una diminuzione nelle abilità di memoria e la formazione di nuove cellule cerebrali. Di conseguenza, manipolando ed amplificando il sistema immunitario, potrebbe essere possibile impedire o rallentare almeno la perdita relativa all'età di memoria e di abilità di apprendimento.

Sforzo e colesterolo

Gli studi precedenti hanno stabilito che lo sforzo fosse collegato alla frequenza cardiaca aumentata ed ai sistemi immunitari indeboliti. Ora i ricercatori hanno scoperto che i livelli di sforzo elevati sembrano sollevare i livelli di colesterolo nel lungo termine. Ciò è in modo allarmante perché il colesterolo elevato è un fattore di rischio per cuore e la malattia circolatoria, l'uccisore di numero-un sia degli uomini che delle donne negli Stati Uniti.

Un gruppo dei ricercatori, principale dal professor Andrew Steptoe dall'University College di Londra, messo avanti tre ipotesi su come lo sforzo aumenta i livelli di colesterolo:

  • Lo sforzo può incoraggiare il corpo a produrre più energia sotto forma di acidi grassi e di glucosio, richiedendo il fegato di produrre e secernere la lipoproteina più a bassa densità (LDL) in moda da poterli trasportare essi agli altri tessuti del corpo.
  • Lo sforzo interferisce con la capacità del corpo di sbarazzarsi di colesterolo in eccesso.
  • Solleciti gli inneschi una serie di processi infiammatori che inoltre aumentano la produzione del colesterolo.

Supplementi di Sforzo-combattimento

Il fondamento del prolungamento della vita ha compilato le ultime notizie e ricerca sui supplementi nutrizionali mirati a e sui adaptogens di erbe che possa, con l'esercizio e la meditazione, aiuti molti individui a dirigere delle le vite ripiene di sforzo. I seguenti supplementi possono contribuire a tenere l'asse di HPA nell'equilibrio, a ridurre i livelli elevati del cortisolo ed a contribuire ad ottimizzare la salute.

Colleen Fitzpatrick

Con i suoi effetti benefici come recuperatore del tessuto connettivo e nel mantenimento della funzione di sistema immunitario adeguata, la vitamina C è stata indicata per contribuire a modulare gli alti livelli di cortisolo determinati dallo sforzo. Uno studio nel 2001 ha esaminato gli effetti di vitamina C supplementare sui livelli elevati del cortisolo determinati dallo sforzo fisico in corridori maratona. In uno studio randomizzato e controllato con placebo, corridori di ultramaratona sono stati dati 500 mg un il giorno di vitamina C, mg 1500 un giorno di vitamina C, o di un placebo i sette giorni prima di una maratona, il giorno della corsa ed i due giorni dopo la corsa. I ricercatori hanno trovato che gli atleti che hanno preso mg 1500 al giorno di vitamina C hanno avuti livelli dopo corsa significativamente più bassi del cortisolo poi quelli che prendono 500 mg un il giorno o il placebo.

Un altro studio pubblicato in psicofarmacologia del giornale ha esaminato la prova che indica che la vitamina C può ridurre i livelli elevati del cortisolo determinati dallo sforzo psicologicamente indotto. In un randomizzato, la prova alla cieca, la prova controllata con placebo, ricercatori ha dato 3000 mg al giorno di vitamina C o un placebo a 120 volontari che sono stati sottoposti allo stress psicologico attraverso la prova di sforzo sociale di Treviri (TSST), che consiste di 15 minuti di indotto da stress psicologico via un'intervista di lavoro falsa, ha seguito da una sfida aritmetica mentale. Gli oggetti che hanno preso la vitamina C hanno fatti la pressione sanguigna più bassa, confrontare lo sforzo soggettivo e le misure del cortisolo a coloro che è stato dato il placebo. Posologia: mg 1000-3000 al giorno.

Olio di pesce Omega-3

In una serie di prove cliniche, l'olio di pesce è stato indicato per ridurre il rischio cardiovascolare in donne ed in uomini. Ora, la ricerca preliminare ha indicato che l'olio di pesce può anche aiutare gli individui a fare fronte allo stress psicologico ed ad abbassare i loro livelli del cortisolo. In uno studio pubblicato nel 2003, i ricercatori hanno dato a sette volontari di studio 7,2 grammi al giorno dell'olio di pesce per tre settimane e poi le hanno sottoposte ad una batteria delle prove di stress mentale. Le analisi del sangue hanno indicato che questi fattori di sforzo psicologici hanno suscitato i cambiamenti nella frequenza cardiaca degli oggetti, nella pressione sanguigna e nei livelli del cortisolo. Dopo tre settimane del completamento dell'olio di pesce, tuttavia, l'aumento nei livelli del cortisolo secondari a prova di sforzo è stato smussato significativamente, conducente gli autori a concludere che il completamento con gli acidi grassi omega-3 dall'olio di pesce “inibisce l'attivazione adrenale suscitata da uno stress mentale, presumibilmente con gli effetti esercitati al livello del sistema nervoso centrale.„

Grazie ad una pletora di ricerca hanno pubblicato negli ultimi anni, ora sappiamo che gli acidi grassi essenziali omega-3 nell'aiuto del pesce impediscono o miglioriamo una vasta gamma di disturbi mentali e di perturbazioni, varianti dalla depressione, dal disturbo bipolare e dal morbo di Alzheimer all'aggressione, alla perdita di memoria ed alle difficoltà di apprendimento. Infatti, sembra non solamente chiaro che questi e molte altre circostanze derivino da o siano esacerbati dalle carenze dietetiche dell'America di omega-3s e dai fattori di rischio ambientali o genetici.

Ora, i risultati di nuovo studio clinico aggiungono a prova attuale che indica un collegamento vicino fra assunzione bassa di omega-3s e comportamento arrabbiato e aggressivo. L'emergenza clinica prova-compreso gli studi del punto di riferimento costituiti un fondo per dagli istituti nazionali di Salute-suggerisce che bassi livelli dietetici di omega-3s-specifically, omega-3 dei grassi EPA (acido eicosapentanoico) e di DHA (acido docosaesaenoico), che sono trovati soltanto in pesce ed il marinaio organismo-promuove la rabbia, la depressione e l'aggressione.

Le buone notizie sono che la preponderanza di prova clinica disponibile mostra che quella prendere il marinaio supplementare omega-3s può aiutare per alleviare tutti questi disturbi psicologici. Lo studio in questione ha avuto luogo ad una funzione di amministrazione dei veterani a Brooklyn, New York ed ha fatto partecipare 24 pazienti esterni maschii con una storia di abuso di sostanza e di comportamenti aggressivi. Gli oggetti sono stati assegnati a caso a due gruppi: uno che riceve 3 grammi (cinque capsule) al giorno mg contenente olio purificato del pesce di 2250 di EPA, di 500 mg di DHA e di 250 mg di altro omega-3 EFAs. Il secondo gruppo ha ricevuto un placebo. I 13 pazienti che hanno ricevuto l'olio di pesce hanno goduto di una diminuzione significativa ed in corso nei loro punteggi di rabbia sui test psicologici.

Purtroppo l'americano medio è doloroso carente in questi grassi di miracolo. Lungamente abbiamo saputo che “le personalità del tipo A„ corrono un rischio significativamente maggior di colpo e di attacco di cuore e la possibilità che i bassi livelli del omega-3s possono essere un fattore di contributo importante offre la nuova speranza per la testa calda proverbiale. Appena l'aggiunta semplice delle capsule di alta qualità dell'olio di pesce e del pesce prese il quotidiano può contribuire ad alleviare molti di questi sensibilità e comportamenti indesiderati.

Potrebbe sembrare difficile da credere che qualcosa semplice come alcuni pasti del pesce o le capsule dell'olio di pesce potrebbero confer tali salute enorme e benefici cosmetici. Ma la prova disponibile indica che gli esseri umani si sono evoluti e prosperato sulle diete su in frutti di mare di omega-3-rich, che sono perché gli acidi grassi marini omega-3 compongono gran parte del grasso in nostre membrane di cellula cerebrale ed è tali sostanze nutrienti ed agenti antinvecchiamento estremamente importanti di buona salute mentale.

Buono possa essere che il nostro depresso, sovrappeso società-contagiati “dalle malattie di stile di vita„ infiammatorie quale arteriosclerosi, il diabete, Alzheimer e Cancro-sta soffrendo inutilmente. Mai prima in storia dell'umanità abbia diete state così basse in acidi grassi omega-3 e così alte in acidi grassi infiammatori omega-6. Infatti, è stimato che l'assunzione omega-3 sia caduto da circa metà in questi ultimi 50 anni, mentre l'assunzione di infiammatorio, Cancro-promuovente i grassi omega-6 è aumentato più acutamente. Ciò è un disastro di preventivo-salute delle proporzioni epiche. Questo squilibrio cruciale deve essere rettificato se dobbiamo riacquistare e mantenere la salute mentale, fisica ed emozionale ottimale.

Per riparare questo squilibrio dell'acido grasso, dovete intraprendere due azione semplici:

In primo luogo, ritorno del taglio sugli oli vegetali di omega-6-rich (mais, soia, canola, cartamo, ecc.) — che sono abbondanti in elaborato in, congelato e veloce alimento-e sul commutatore all'olio d'oliva cuore-sano del supplemento-vergine, che è alto in grassi monoinsaturi non infiammatori ed antiossidanti antinfiammatori potenti. In secondo luogo, aggiunga il pesce con acqua fredda grasso quale il salmone selvaggio, le sardine, le acciughe, la trota, merluzzo (Anaplopoma fimbria) e l'aringa alla vostra dieta almeno tre volte per olio di pesce della presa e di settimana incapsula il quotidiano. Posologia: 1-4 grammi al giorno.

Continuato alla pagina 3 di 3