Liquidazione della primavera di prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine maggio 2007
immagine

Difendendosi dai pericoli della carenza di vitamina D


Da Tiesha D. Johnson, BSN, Marina militare

Carcinoma della prostata

I livelli ottimali di vitamina D possono anche contribuire a proteggere la salute della prostata.19,54

Informato che i bassi livelli di vitamina D sono un fattore di rischio importante per carcinoma della prostata,40,55,56 ricercatori hanno esaminato l'effetto preventivo della vitamina in uno sforzo mutante cancerizzabile dei topi.57 i topi di controllo e mutanti sono stati dati a vitamina D per quattro mesi l'uno o l'altro prima o dopo sviluppare i primi segni di cancro. La vitamina D ha ridotto sostanzialmente l'avvenimento dei cambiamenti cancerogeni in anticipo in tessuto, eppure è sembrato non avere effetto sul sistema dell'androgeno (ormone maschio). Ciò è cruciale, perché molte droghe di carcinoma della prostata convenzionali alterano la funzione dell'androgeno. Le cellule di carcinoma della prostata umane nella cultura mostrano le simili riduzioni dei cambiamenti e della proliferazione cancerogeni una volta trattate con il vitamina D3 e un retinoide sintetico (della vitamina un composto egualmente).58

Uno studio 1998 ha dimostrato che la vitamina D può ridurre la crescita del carcinoma della prostata nei soggetti umani. Sette uomini con l'ambulatorio seguente o la radiazione del carcinoma della prostata ricorrente (come misurato dall'aumento dadei livelli di antigene prostatico specifico, o dallo PSA) sono stati dati una forma di prescrizione di vitamina D chiamata calcitriol (Rocaltrol®) alle dosi aumentanti da 0,5 a 2,5 mcg (20-100 IU) al giorno. Il tasso di aumento di PSA (un indicatore della progressione di malattia) durante il trattamento è caduto confrontato significativamente al tasso prima del trattamento in sei degli oggetti, suggerendo un rallentamento della progressione del carcinoma della prostata.59 di studio relativo, il dosaggio settimanale con il calcitriol (a 20 IU per chilogrammo di peso corporeo) ha aumentato il tempo di raddoppiamento mediano di PSA negli uomini che erano stati curati per carcinoma della prostata.60,61 un tempo di raddoppiamento aumentato di PSA significano che prende più lungamente affinchè l'indicatore del cancro di PSA elevi (doppio), che è un segno favorevole.

Il trattamento dei carcinoma della prostata attuali con la vitamina D inoltre mostra la promessa. In un test clinico di 2006 fasi II,62 ricercatori calcitriol amministrato un settimanale di tre volte (a fino a 12 mcg [480 IU] per dose) con il desametasone steroide potente. Trentasette uomini con il carcinoma della prostata dell'androgeno-indipendente sono stati curati per almeno un mese. Otto pazienti hanno avuti diminuzioni notevoli nei livelli di PSA, un indicatore per dimensioni del tumore. I ricercatori hanno concluso che perché c'era la tossicità minima da questa combinazione, è un trattamento antitumorale sicuro e fattibile.

Vitamina D: Che cosa dovete conoscere
  • L'ingestione dietetica bassa e l'esposizione limitata del sole hanno condotto ad un'epidemia della carenza di vitamina D. Gli esperti in salute ora consigliano gli adulti di controllare regolarmente i loro livelli ematici di vitamina D e di indirizzare le carenze con la vitamina D supplementare.
  • La vitamina D svolge molti ruoli essenziali in tutto l'assorbimento dimiglioramento del calcio, contribuendo alla massa sana dell'osso, alla funzione immune sostenente, all'infiammazione d'acquietamento ed a contribuire a combattere il cancro.
  • Gli studi clinici sostengono il ruolo della d della vitamina nell'impedimento e nella cura il colon e dei carcinoma della prostata e gli studi emergenti suggeriscono che la vitamina D possa contribuire ad evitare i cancri del seno, delle ovaie, della testa e del collo, tra l'altro.
  • La vitamina D acquieta l'infiammazione che può esacerbare l'infarto cronico e congiuntamente ad altre sostanze nutrienti, la gente dei benefici con infarto cronico. La vitamina D inoltre mostra la promessa nell'impedire sia il tipo I che il diabete di tipo II ed offre il contributo importante a salute immune. La vitamina D può contribuire ad impedire le infezioni arrotolate e l'influenza, a sostenere la difesa del corpo contro la tubercolosi ed ad amplificare la funzione immune in pazienti con insufficienza renale.
  • La vitamina D può contribuire similarmente ad alleviare il disordine affettivo stagionale (TRISTE), un tipo di depressione sperimentato durante i periodi invernali dovuto luce solare in diminuzione.

Seno ed altri Cancri

La ricerca abbondante del laboratorio dimostra che la vitamina D impedisce la proliferazione umana delle cellule di cancro al seno e migliora la differenziazione delle cellule nel tessuto normale e sano.18,21-23,63,64 la prova potente inoltre indica che i tassi di cancro al seno, come quelli di molti altri cancri, sono più bassi in popolazioni con la maggior esposizione a luce solare o la maggior ingestione dietetica della vitamina il D.65-67

Similmente, la prova non ancora clinicamente (comunque) provata attirante suggerisce un ruolo per il completamento di vitamina D nell'impedire o nel trattamento degli altri cancri, compreso cancro ovarico, linfoma non-Hodgkin e cancri della testa e del collo.20,47,68-70 molti specialisti del cancro consigliano il controllo dei livelli di vitamina D almeno una volta all'anno ed il complemento con la vitamina D se una carenza è individuata.6,40

Gli aiuti di vitamina D alleviano l'infarto

L'incapacità del cuore di guasto- del cuore di pompare abbastanza sangue per incontrare il corpo requisito-è una causa della morte principale nelle nazioni industrializzate.71 scienziato ritiene che i livelli elevati di fare circolare le citochine pro-infiammatorie possano contribuire ad infarto e che la vitamina D può offrire i benefici cuore-protettivi acquietando questi mediatori infiammatori.72

Microscopio elettronico a scansione della cellula tumorale prostatica.

In un test clinico recente della prova alla cieca, 123 pazienti con guasto di scompenso cardiaco sono stati assegnati a caso per ricevere qualsiasi vitamina D3 (50 mcg [2000 IU] al giorno) più 500 mg di calcio o di placebo più 500 mg di calcio.72 durante i nove mesi dello studio, i pazienti che hanno completato con la vitamina D notevolmente avevano aumentato i livelli della citochina antinfiammatoria interleukin-10 e di livelli più bassi dell'fattore-alfa pro-infiammatoria di necrosi del tumore di citochina. Gli scienziati ritengono che riducendo l'ambiente infiammatorio nei pazienti di guasto di scompenso cardiaco, le tenute di vitamina D3 promettano come un terapeutico antinfiammatorio per la gente che soffre dall'infarto.

Uno studio 2005 ha riferito sull'uso della vitamina D e di altre sostanze nutrienti in infarto cronico.71 in una prova randomizzata, 28 pazienti cronici dell'infarto completati con 200 IU della vitamina D, 150 mg di coenzima Q10, minerali, antiossidanti e vitamine o placebo di B per nove mesi. I pazienti completati hanno avuti una diminuzione impressionante di 17% nel volume ventricolare sinistro del cuore, che è aumentato tipicamente in infarto cronico ed aggiunge al lavoro richiesto del muscolo del cuore già-affaticato. Al contrario, lasciato il volume ventricolare ha aumentato 10% nel gruppo del placebo. I pazienti completati inoltre hanno avuti un aumento modesto nei punteggi di qualità della vita. Questi risultati indicano quel completamento di vitamina D, congiuntamente al coenzima Q10, vitamine e minerali, possono offrire il contributo importante alla gente con infarto cronico.

Assicurazione dei livelli ottimali di vitamina D

Gli esperti in salute invitano tutti gli adulti ad avere controlli (almeno annuali) regolari dei livelli di vitamina D nel loro sangue.7 c'è una buona probabilità che sarete carente per almeno la parte dell'anno se vivete in Nord America, secondo quegli esperti.6,55 una volta che una carenza è identificata, il completamento può ristabilire sicuro i livelli alla gamma normale. Controllando stato di vitamina D ancora dopo che alcuni mesi del completamento inoltre si consiglia.

Mentre l'indennità dietetica raccomandata del governo federale (RDA) della vitamina D è quotidiana 400 IU (10 mcg),83 molti esperti in salute ora consigliano le dosi quotidiane almeno di 800 IU (20 mcg) del prolungamento della vita della vitaminail D. 84 raccomanda che gli adulti in buona salute completino ogni giorno con almeno 1000 IU della vitamina D. Elderly che gli adulti possono trarre giovamento dalle dosi elevate quale quotidiano 2000 IU e perfino quotidiano fino a 5000 IU. La ricerca pubblicata negli ultimi dieci anni suggerisce che la tossicità di vitamina D sia improbabile ai livelli quotidiani dell'assunzione di meno di 10.000 IU (250 mcg).14,85-88

Gli esami completi della ricerca effettuati da un esponente di primo piano sulla vitamina D, il Dott. Michael Holick, suggeriscono che un livello sano del siero di vitamina D (25-hydroxyvitamin D) è 75-125 nmol/L. I livelli del siero all'interno di questa gamma sono stati associati con salute dell'osso e forza muscolare migliori come pure la protezione contro i numerosi cancri.6,7,89

Come con molti supplementi, un dosaggio appropriato è critico per efficacia e la sicurezza. Il completamento a lungo termine con le dosi elevate molto della vitamina D può causare le elevazioni pericolose nei livelli del calcio del sangue.90,91 troppo calcio nel sangue possono rapidamente causare il povero muscolo e la funzione di nervo,92 e le elevazioni a lungo termine aumentano il rischio di calcoli renali.93 chiunque che prende le dosi elevate estremamente della vitamina D dovrebbero essere controllati per i segni ed i sintomi della tossicità di vitamina D, che comprendono la nausea, il vomito, l'appetito difficile, la costipazione, la debolezza, le aritmia del cuore, i calcoli renali ed i livelli ematici elevati di colesterolo, di calcio, o di enzimi del fegato.83,84 vitamine D è controindicata in individui con eccesso di calcio nel sangue (l'alto calcio del sangue livella).83,84 persone con la malattia renale e coloro che usa la digossina o altre droghe del glicoside cardiaco dovrebbero consultare un medico prima di usando la vitamina supplementare D.83,84

Il prolungamento della vita raccomanda che tutti gli adulti controllino i loro livelli di vitamina D del sangue almeno una volta all'anno. Se i livelli sono bassi, discuta il completamento con il vostro fornitore di cure mediche e poi continui con prova di ripetizione dopo alcuni mesi.

Continuato alla pagina 3 di 3