Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine novembre 2007
immagine

Strategie naturali per impedire perdita dell'udito

In modo allarmante, quasi la metà di tutti i figli del baby boom oggi soffre da un certo grado di perdita dell'udito. Mentre il suo inizio può essere quasi impercettibile, il risultato finale è una capacità alterata di interagire con il mondo che riduce significativamente qualità della vita.

Per più di 20 anni, il Dott. principale Michael Seidman dell'otorinolaringoiatra sta cercando le cause fondamentali di perdita dell'udito relativa all'età e le strategie naturali impedire e perfino invertire questo stato debilitante. La sue ricerca notevole ed esperienza clinica indica che ora è possibile rallentare progressione-e a volte anche l'udienza inversa perdita-facendo uso di un approccio integrante che comprende le scelte ottimali di stile di vita e nutrizionali.

Nel seguente estratto dai risparmi il vostro udito ora (Warner Wellness, 2006), il Dott. Seidman rivela il collegamento intimo fra invecchiamento e perdita dell'udito e come potete implementare oggi un programma per proteggere la vostra udienza dalle devastazioni di invecchiamento.

Dopo la cura dei centinaia di pazienti che soffrono dalla perdita della capacità uditiva e che vedono gli effetti devastatori ha avuto sulle loro vite-Io decisive per cercare una soluzione naturale. Conoscere che gli antiossidanti neutralizzano il danno ha causato dai radicali liberi, io ha pensato che ci potrebbe essere un modo usare quelle stesse sostanze sicure e naturali di proteggere e/o ristabilire l'udienza. Ma in primo luogo, il fatto che c'era un collegamento fra danno e perdita dell'udito libero radicali ha dovuto essere stabilito. Così il primo studio i miei colleghi ed io ha condotto è stato destinato a scoprire se ci fosse un collegamento fra l'udienza nociva negli esseri umani e la perdita dell'udito comune veduta con invecchiamento. Per misurare il danno libero radicale, gli scienziati possono cercare determinati “indicatori,„ cartelli chimici o cellulari che indicano il cambiamento all'interno di una cellula. In esseri umani, uno di questi indicatori è conosciuto come la soppressione comune di invecchiamento. È un segno di entrambi gli anni d'avanzamento e danneggiamento libero radicale del DNA degli organelli minuscoli all'interno di ogni cellula conosciuta come i mitocondri.

Dalla ricerca precedente nel nostro laboratorio e da altri, abbiamo conosciuto quattro cose:

  1. Le soppressioni comuni di invecchiamento si accumulano mentre ci sviluppiamo più vecchi.

  2. Il flusso sanguigno alla coclea, casa alle terminazioni nervose che permettono l'udito, diminuisce mentre invecchiamo.1

  3. Allo stesso tempo, la nostra apparecchiatura di udienza diventa meno sensibile.2,3

  4. Mentre invecchiamo, i nostri corpi producono i radicali più liberi e meno degli antiossidanti che proteggono la nostra udienza da danno libero radicale.4

Per verificare la teoria che invecchiando i danni che sentono e l'invecchiamento comune le soppressioni sono un segno di quel danno, abbiamo esaminato le ossa temporali (quelle trovate sui lati e sulla base cranica) di trentaquattro individui, diciassette con l'udienza normale e diciassette chi ha avuto perdita dell'udito relativa all'età. Le ossa temporali alloggiano la coclea, l'organo a forma di lumaca responsabile dell'udito ed ecco perché abbiamo messo a fuoco su quell'area particolare. Abbiamo trovato la soppressione comune di invecchiamento in quattordici dei diciassette individui con perdita dell'udito ed in otto di quelle con l'udienza normale.

Perché la soppressione non è comparso in tutti e diciassette le di quelle con perdita dell'udito? E perché è comparso in ossa della gente di cui l'udienza era benissimo? Almeno due ragioni: La soppressione comune di invecchiamento è soltanto un tipo di perdita dell'udito. Potrebbe essere che altre soppressioni contribuiscono a perdita dell'udito, anche. Inoltre, ci sono quattro tipi differenti di perdite dell'udito relative all'età. La soppressione comune di invecchiamento non può essere responsabile di tutti e quattro le. Ad ogni modo, questo studio ci ha fornito abbastanza prova per concludere che la soppressione comune di invecchiamento è associata con invecchiamento e perdita dell'udito.5

Appoggio dei primi risultati

Il collegamento fra invecchiamento e perdita dell'udito è stato sottolineato dal nostro studio seguente. Ha compreso una serie di ratti, che sono stati divisi in quattro fasce d'età: giovane, mezzo giovane, mezzo vecchio e vecchio. Abbiamo verificato la sensibilità dell'udienza dei ratti ed abbiamo esaminato il loro DNA per la soppressione comune di invecchiamento, per determinare se ci fosse un'associazione fra i due. Abbiamo trovato che, come gli esseri umani, i ratti tendono ad avere livelli elevati della soppressione comune di invecchiamento mentre si sviluppano più vecchi ed hanno una tendenza aumentata a sviluppare la perdita dell'udito pure.6

Ora avevamo stabilito che il processo di invecchiamento provocasse le soppressioni in comune di un invecchiamento di aumento, che hanno indebolito i mitocondri ed hanno danneggiato l'udienza. Ma ha potuto il danno essere rallentato, ha impedito, o possibilmente anche riparato con i supplementi degli antiossidanti naturali? Quella è la domanda che precisiamo per rispondere a con due studi supplementari.

In un test clinico, abbiamo seguito gli animali da approssimativamente parecchi mesi al giorno che sono morto. Un gruppo ha ricevuto una dieta a basso tenore di calorie, indicata per ridurre la produzione libero radicale, riduce il danno mitocondriale e per aumentare la durata. Allo scopo del confronto, ad un gruppo di controllo è stato permesso mangiare liberamente. Altri gruppi sono stati curati con gli antiossidanti, compreso le vitamine E e C e la melatonina dell'ormone. Con questo studio, abbiamo dimostrato che i radicali liberi ed il danneggiamento dei mitocondri che si presenta con invecchiamento conduce alla presbiacusia, il termine medico dato a perdita dell'udito relativa all'età. Ancora, potevamo dimostrare che la moderazione dietetica e le sostanze nutrienti specifiche riducono la progressione di perdita dell'udito relativa all'età ed abbiamo concluso che è probabile che una terapia di associazione avrebbe fornito un effetto protettivo sinergico sulla presbiacusia e possibilmente sull'invecchiare pure.7

Ma i risultati ancor più drammatici si sono presentati nel nostro test clinico seguente. In questo studio, abbiamo usato ventuno ratto di due anni, anziani nel mondo del roditore e li abbiamo divisi in tre gruppi di sette ciascuno. Per sei settimane, un gruppo è stato dato ALC (acetile-L-carnitina), il secondo è stato dato l'ALA (acido alfa-lipoico) ed il terzo gruppo, usato come controllo, ha ricevuto un placebo (dolcificante).

Quando abbiamo corrisposto i risultati, era chiaro che sentire nel gruppo di controllo (placebo) si era deteriorato ad un tasso tipico per gli animali di quell'età. Ma quello non è accaduto con qualsiasi gruppo di animali completati. Invece, abbiamo scoperto che l'ALA e il ALC hanno fatto qualcosa abbastanza stupefacente. I ratti completati non solo hanno evitato la perdita dell'udito, ma il loro udito realmente migliore. Cioè i supplementi non hanno fermato appena l'udienza che relativa all'età perdita-la invertissero!8

Durante lo studio, il gruppo di controllo ha perso dovunque il dB 3 - 7 dell'udienza, mentre quelle trattate con ALC o l'ALA hanno avute miglioramento di un dB 7 - 10 nella loro udienza, con i più grandi miglioramenti che accadono dopo sei mesi del trattamento. Mentre l'ALA era più efficace per l'udienza proteggente alle basse frequenze, ALC ha migliorato alle più alte frequenze. Abbiamo dimostrato quello che prende entrambi i supplementi siamo il migliore modo proteggere da danno di udienza in generale.

Di tutta la ricerca ho fatto, io considero questo studio il più importante. Dimostra chiaramente che la perdita dell'udito può essere impedire-e anche invertire-semplicemente dalla presa della combinazione di antiossidanti che include l'ALA e ALC. Entrambe queste sostanze sono state popolari in Europa per un po di tempo ed ampiamente sono considerate non tossico, molto efficace nel trattamento della perdita dell'udito ed anche capace di fornitura dei benefici globali di benessere ed antinvecchiamento.

Ma c'è un'altra ragione che questo studio sta fuori. La ricerca medica è piena delle sorprese. A volte che cosa fa il senso perfetto su carta non funziona appena in laboratorio. Altre volte siamo stupiti letteralmente dai benefici imprevisti. Quello è che cosa è accaduto in questo studio particolare. Con l'udienza migliore negli animali completati, abbiamo trovato un molto livello più basso delle soppressioni comuni di invecchiamento nei mitocondri tutto in tutto il corpo. I supplementi realmente hanno ridotto la quantità di danno libero radicale dappertutto, creante un effetto antinvecchiamento che ha migliorato l'udienza e rinviato ad altre cellule in tutto il corpo. Cioè avevamo provato che la perdita dell'udito relativa all'età può essere invertita in mammiferi, con le sostanze allnatural e senza laterale. Sebbene questa ricerca sia allora approfondita, altri scienziati da allora hanno indicato che l'ALA, ALC e le varie sostanze, compreso il coenzima antiossidante Q10 (CoQ10) ed il glutatione, assicurano la protezione sostanziale per i mitocondri e quindi sostengono l'udienza sana.

Impedire perdita dell'udito: Che cosa dovete conoscere
  • La perdita dell'udito colpisce un numero crescente degli Americani ed altera significativamente la qualità della vita.

  • Molti dei fattori in questione nel processo di invecchiamento, quali danno libero radicale e disfunzione mitocondriale, inoltre sono compresi nella perdita dell'udito relativa all'età.

  • Gli studi sugli animali e l'esperienza clinica con i pazienti indicano che una combinazione sostanza-compreso di acetile-L-carnitina e un alfa-lipoico acido-possono contribuire ad impedire o persino invertire la perdita dell'udito relativa all'età.

  • Lo stile di vita cambia, come pratica della restrizione calorica, prendendo le sostanze nutrienti giuste, mantenendo un peso corporeo sano ed evitando le droghe che possono danneggiare l'udienza, può anche contribuire a mantenere l'udienza ottimale.

  • Sulla base della ricerca di avanguardia, i quattro punti al per conservare il vostro udito ora del programma forniscono una struttura flessibile e facile da seguire per migliorare simultaneamente la vostre udienza e salute.

  • Prendendo i supplementi dell'antiossidante ed altre sostanze nutrienti che assicurano la protezione provata contro danno libero radicale e migliorano la salute mitocondriale.

  • Progettando i pasti intorno agli alimenti salutari che sostengono quei supplementi.

  • Partecipando all'attività fisica, moderatamente ma frequentemente.

  • Prevenzione protezione acustica di uso e dell'inquinamento acustico una volta esposto ai rumori forti.

Come invecchiare colpisce l'udienza

La perdita dell'udito relativa all'età colpisce circa un terzo di tutta la gente invecchiata sessantacinque e più vecchio. Conosciuto tecnicamente come la presbiacusia o presbiacusia, la perdita dell'udito relativa all'età è dovuto i cambiamenti che si presentano nel corpo mentre ci sviluppiamo più vecchi. I disturbi circolatori, per esempio, che limitano il flusso di sangue in tutto il corpo come pure al cervello ed al sistema uditivo, sono comuni durante gli anni più tardi. Ci sono qualsiasi numero di ragioni per le quali la circolazione rallenta mentre ci sviluppiamo più vecchi, fra loro malattia cardiaca, indurimento delle arterie, il diabete e stili di vita sedentari.

La mia ricerca e quella di molti colleghi indicano chiaramente che le stesse cose che ci proteggono dal danno fatto passando gli anni anche prevengono danni to la nostra udienza. Per capire come sentire può essere conservato rallentando l'orologio, ci ha lasciati dare un'occhiata al processo di invecchiamento e che cosa accade nel corpo, particolarmente il sistema uditivo, col passare del tempo.

L'invecchiamento comincia nelle cellule

Durante la vita normale, le nostre cellule dividono dovunque venti - trenta volte. Questo processo in corso di espansione cellulare trasforma un bambino in un adulto e poi la divisione cellulare rallenta. Infine, a causa dei limiti inerenti, le nostre cellule non possono più dividersi. Così sebbene continuiamo ad avere bisogno di nuove cellule, più successivamente nella vita i nostri corpi non sono efficienti quanto erano una volta a produrrle. Il risultato: La malattia o le disfunzioni accade perché le cellule difettose non sono sostituite con completamente - versioni funzionali.

Oltre alle limitazioni inerenti di nuova produzione delle cellule, altri fattori sono pensati per svolgere un ruolo nell'invecchiamento. Ci sono varie teorie circa il processo, compreso la teoria libero radicale o mitocondriale dell'orologio, la teoria di dysdifferentiation e la teoria del telomerase. Finora, il più ampia accettazione del hasthe libero radicale di teoria.

Il nemico: Radicali liberi

Nei termini più semplici, un radicale libero è una molecola instabile o un mazzo delle molecole che stanno mancando un elettrone. Come le bombe mini-atomiche, i radicali liberi danneggiano o distruggono le cellule che contattano. I radicali liberi sono sottoprodotti di tutto dal cibo a vivere in un mondo riempito di prodotti chimici e di inquinamento tossici. Cioè sono inevitabili.

Sebbene alcuni radicali liberi siano realmente utili, altri danneggiano le cellule sane. I radicali liberi possono causare gli errori “nei messaggi„ genetici alterando il DNA (acido desossiribonucleico, “il modello„ che governa la crescita delle cellule). Ciò può, tra l'altro, condurre ad un rifornimento di sangue riduttore agli organi quali l'orecchio interno ed il cervello, quindi danneggianti l'udienza.

Quando una di queste molecole libero radicali del cannone sciolto lega con una cellula sana, provoca la distruzione sulla capacità delle cellule di funzionare. La madre natura non ci ha lasciati completamente indifesi, comunque. I nostri enzimi dei prodotti dei corpi conosciuti come il antiossidante-tale come superossido dismutasi (ZOLLA), la catalasi e glutatione perossidasi-a neutralizzano il danno. Possiamo anche ottenere gli antiossidanti da determinati alimenti e dai supplementi. Ma se la produzione insufficiente o una dieta difficile provoca una scarsità degli antiossidanti, il danno cellulare non può essere riparato e prima o poi, ci trasformiamo in in Illinois. Ci sono stati molta documentazione di studi che i radicali liberi sono responsabili di più delle malattie di cento esseri umani, compreso Alzheimer, cancro, attacchi di cuore, i colpi e l'artrite come pure invecchiamento.

Anche se i radicali liberi sono microscopici ed esistono per molto tempo che prende per lampeggiare un occhio, sono capaci di fare il considerevole danno semplicemente a causa dei loro numeri puri. Secondo la ricerca ad Emory University, ogni cellula umana riceve approssimativamente i colpi libero radicali di diecimila ogni giorno. Ulteriori calcoli hanno indicato che questo uguaglia 7 (7.000.000.000.000!) insulti trilione al secondo in tutto i nostri corpi.9

Certamente, 7 trilioni sono un numero vacillante, ma il corpo neutralizza questo assalto con il suo proprio arsenale degli enzimi antiossidanti. Purtroppo, c'è un declino significativo in questi enzimi poichè ci sviluppiamo più vecchi. Infatti, ora sappiamo che prima che la persona media raggiunga il fine degli anni Venti, la produzione di questi enzimi di disintossicazione è diminuito drammaticamente. Sulla base dei risultati degli scienziati che studiano i radicali liberi e le sanità, il migliore approccio a rallentare l'invecchiamento è uno che fornisce al corpo abbondanza di munizioni antiossidanti contro i radicali liberi. Quello significa l'assunzione aumentante degli antiossidanti, qualcosa che possa essere fattoe dentro si separi la dieta adeguata o, più efficacemente, prendendo completa.

I mitocondri vigorosi

Per misurare il danno libero radicale, gli scienziati possono cercare determinati “indicatori,„ cartelli chimici o cellulari che indicano il cambiamento all'interno di una cellula. In esseri umani, uno di questi indicatori è conosciuto come la soppressione comune di invecchiamento. È un segno di entrambi gli anni d'avanzamento e danneggiamento libero radicale del DNA degli organelli minuscoli all'interno di ogni cellula conosciuta come i mitocondri.

Circa 98 per cento dell'energia del nostro corpo sono prodotti in mitocondri, in modo da sono descritti spesso come le centrali elettriche delle cellule. Una serie di studi hanno indicato che le funzioni dei mitocondri diminuiscono con l'età, conducente alcuni esperti a speculare che questa può essere perché molta gente ritiene meno per quanto si sviluppassero energetiche più vecchie. I mitocondri laboriosi inoltre serviscono da portieri delle cellule “,„ con il potere di determinare se una cellula vive o dadi, in modo da è doppiamente importante tenere i mitocondri sani.10

I mitocondri hanno loro proprio DNA, che è completamente a parte dal DNA trovato nelle cellule. Quando i radicali liberi devastano il DNA cellulare, può essere riparato, ma i mitocondri non possono. I mitocondri possono essere indeboliti o possono anche morire, creando un rallentamento in molti processi essenziali. Anche una mutazione incredibilmente piccola nel DNA mitocondriale può rallentare drammaticamente la produzione di energia. Infatti, il calo nell'attività mitocondriale è la base del radicale libero o della teoria mitocondriale dell'orologio di invecchiamento. Secondo questa teoria, il corpo di invecchiamento aumenta la sua produzione dei radicali liberi, che danneggiano i tessuti e gli elementi sottocellulari del corpo, quali i mitocondri. Quando vediamo la soppressione comune di invecchiamento in mitocondri, sappiamo che poche fabbriche dell'energia delle cellule completamente non stanno funzionando.

Il collegamento di stile di vita

Oltre a fornire al corpo gli importi adeguati degli antiossidanti e di altre sostanze nutrienti importanti, inoltre abbiamo scoperto che ci sono parecchie altre cose che possiamo fare per rallentare l'invecchiamento e conservare l'udienza.

Vivere sopra più di meno: Il Lowdown sulla restrizione calorica

Un aspetto importante del collegamento lifestyleaging è l'alimento che un individuo sceglie di mangiare.

La ricerca che ritorna più di settanta anni indica che “la restrizione calorica,„ il termine dato a con poche calorie, diete della alto-sostanza nutriente, estende la durata degli animali da laboratorio e degli insetti da fino a 50 per cento. Infatti, quasi due mila studi hanno confermato il collegamento fra la restrizione calorica e la portata duratura in varie specie differenti.

I protozoi medii su una dieta normale, per esempio, sono in genere vivi per i sette - quattordici giorni. Su un programma di calorico-restrizione, sebbene, la durata media di protozoo sia dei tredici giorni e possa andare finchè venticinque, il massimo quasi doppio con una dieta standard.

La restrizione calorica è attualmente un tema di attualità fra gli scienziati che studiano la longevità, soprattutto perché funziona così bene. Sulla base di cui ora conosciamo, per raggiungere i risultati del prolungamento della vita, dovremmo eliminare 30 per cento o più della nostra assunzione quotidiana di caloria. Secondo la società di restrizione di caloria (http://www.cron-web.org), quattro pasti quotidiani dovrebbe aggiungere a non non più di 1.700 - 1.800 calorie. Probabilmente non danneggierebbe la maggior parte di noi per ridurre un piccolo all'ora del pasto, comunque. Ed è possibile che sentire potrebbe migliorare di conseguenza, perché la restrizione calorica sta modellando su al fine della protezione dei più del giro vita. I benefici del salto delle calorie extra sembrano estendere al cervello, in cui gran parte del sistema uditivo è individuato. Uno studio sugli animali recente all'università di Wisconsin, Madison, riferita nella genetica della natura, ha dimostrato che una dieta di ridurre-caloria realmente protegge le cellule cerebrali da deterioramento causato invecchiando, i tipi stessi di cambiamenti che potrebbero condurre a Alzheimer e ad altre circostanze degeneranti.11 infatti, altri due studi che hanno esaminato i pazienti con Parkinson determinato che le diete del highcalorie sono state collegate alla probabilità di sviluppare la malattia.Così il salto 12 il dessert e fa il vostro del cervello-un vostro e della vita favore. Le buone notizie sono che non dovete morirti di fame per conservare la vostra udienza.

Continuato alla pagina 2 di 2