Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine ottobre 2007

As

Dovrebbe il presidente la Declare un'emergenza nazionale?

Da William Faloon
William Faloon

Il 7 dicembre 1941, il Pearl Harbor bombardato giapponese. In risposta a questo attacco, presidente Roosevelt ha dichiarato un'emergenza ed ha allocato ogni risorsa nazionale a sostenere lo sforzo di guerra.

Un altro evento significativo ha accaduto nel 1941, ma nessuna risposta di governo è stata generata. Il risultato di questa svista è che almeno dodici volte più Americani sono morto che tutti i soldati degli Stati Uniti ha ucciso nella seconda guerra mondiale.

Questa scoperta storica 1941 è stata confermata dagli studi umani recenti. Per odierno presidente sembrerebbe così appropriato tenere una conferenza stampa che annuncia una misura semplice che ogni americano dovrebbe prendere drasticamente al taglio al loro rischio di morte dalle malattie relative all'età.

Nell'aggiungere sulle vite che potrebbero essere risparmiate, i numeri sono vacillante. Per cancro da solo, 275.000 vite americane potrebbero essere conservate ogni anno se un programma nazionale fosse implementato.

Quando si considera quanti soldi il governo spende per proteggere dagli eventi reali ed immaginari, il costo di implementare questo programma sarebbe irrilevante.

Dove voi Live Affects Your Cancer Risk

Nel 1941, il primo studio scientifico era rappresentazione pubblicata che la maggior esposizione alla luce solare ha provocato la mortalità più bassa del cancro.1 persone che vivono in nordico

le latitudini sono state indicate per contrarre più cancri che quelle nelle latitudini del sud, dove c'è la maggior esposizione annuale del sole.

I ricercatori successivamente hanno identificato la vitamina D come il fattore Cancro-protettivo generato da luce solare.2-6 gli studi scientifici pubblicati hanno indicato le riduzioni di rischio di cancro di 50% e di più basate su più alto stato di vitamina D.7-13

In tutto, abbiamo identificato 89 studi che descrivono come i maggiori livelli di vitamina D riducono i cancri del seno, della prostata, del colon, dell'esofago, del pancreas, dell'ovaia, del retto, della vescica, del rene, del polmone e dell'utero come pure mieloma multiplo e di linfoma non-Hodgkin.7-96

Che cosa sta mancando di finora, tuttavia, è stata una prova alla cieca, studio controllato con placebo (con i forti livelli di aderenza) che specificamente ha misurato gli effetti della vitamina D della alto-dose (con calcio) sull'incidenza del cancro.

Il giornale americano di nutrizione clinica pubblica lo studio dell'innovazione

In un rapporto pubblicato questo anno, l'effetto di amministrazione delle UI/die 1.000 della vitamina D (con calcio) è stato valutato in 1.180 donne postmenopausali che vivono nel Midwest.97

A differenza di alcuni studi difettosi recenti, i ricercatori hanno intrapreso le azione straordinarie per assicurarsi che i partecipanti di studio realmente stessero prendendo i loro supplementi e che tutte le altre variabili erano ben controllate. Dopo soltanto quattro anni, il rischio di contrarre tutto il cancro era 60% più in basso nel gruppo calcio e (di vitamina D) rispetto al braccio del placebo dello studio.

Gli scienziati poi hanno eseguito un'analisi ancor più dettagliata dei dati. Escludendo i cancri diagnosticati durante il primo anno dello studio, che avrebbe compreso i cancri presenti in cui i partecipanti hanno cominciato a prendere la vitamina D, hanno trovato un rapporto di riproduzione sbalordente di 77% dell'incidenza del cancro nel gruppo che riceve la vitamina D rispetto a placebo.97 (interessante, in un terzo braccio di questo studio in cui i partecipanti non hanno ricevuto il calcio ma vitamina D, le riduzioni di rischio di cancro non erano come significative.)

Che cosa questo il mezzo è che se tutti gli Americani cominciassero a richiedere ad appena 1.000 IU della vitamina D ogni giorno (con calcio), altrettanti poichè tre quarti di tutti i cancri potrebbe essere impedito durante appena quattro anni. Il significato di questo è tale che un'emergenza nazionale dovrebbe essere chiamata per sollecitare o affidare che in mandato tutti gli Americani sopra l'età 30 richiedono almeno a 1.000 IU della vitamina D ogni giorno. Ci non può essere un migliore esempio di cui il governo federale potrebbe fare per conservare le vite americane che assicurando lo stato ottimale di vitamina D in tutti i cittadini.

I nuovi risultati indicano che i bambini potrebbero anche notevolmente avvantaggiarsi completando con le dosi elevate della vitamina il D.98-111

Come la vitamina D impedisce il Cancro

Il Cancro è stato definito come “l'accumulazione delle mutazioni in geni che regolano la proliferazione cellulare.„ Una volta che i geni che regolano la divisione cellulare subiscono una mutazione, le cellule normali possono trasformarsi nelle cellule tumorali.

La vitamina D ha un effetto almeno su 200 genes.98 che umani molti di questi geni sono responsabili del regolamento della proliferazione delle cellule, su differenziazione e sugli apoptosi. Nella colonna seguente sono le definizioni semplici di questi processi cellulari:

Proliferazione: Divisione cellulare incontrollata (cellule tumorali sono caratterizzate da divisione rapida ed incontrollata).

Differenziazione: Elabori che le cellule subiscono per maturare nelle cellule normali (la riproduzione incontrollata delle cellule [non differenziate] acerbe è una caratteristica di definizione di cancro).

Apoptosi: Termine naturale delle cellule difettose (cellule tumorali sono resistenti alla distruzione naturale, rendente li difficili sradicare).

Con stato meno ottimale di vitamina D, i geni che regolano il tre di cui sopra regolatori critici di processi diventati difettosi. Questi geni regolatori possono quindi più non mantenere la funzione cellulare sana (termine programmato compreso). Il risultato è un aumento importante nei rischi di cancro, poichè i geni regolatori del DNA mancano della vitamina D stata necessaria per mantenere la proliferazione, la differenziazione e gli apoptosi normali delle nostre cellule.

Inoltre, la vitamina D è stata indicata per contribuire ad impedire l'angiogenesi (nuova crescita del vaso sanguigno nei tumori) e la metastasi (diffusione di cancro).11,51 è per tutte queste ragioni per cui il prolungamento della vita ha raccomandato dieci anni fa che quello i malati di cancro prendano il più alta dose tollerabile della vitamina D.

La vitamina D impedisce numeroso altre malattie

Se la vitamina D riducesse soltanto il rischio di cancro, quindi sarebbe buono degno completare con le UI/die 1.000 e più su (secondo il vostro livello come determinato mediante un'analisi del sangue).

Un'abbondanza di studi recenti, tuttavia, ha scoperto una miriade di altre malattie che gli aiuti di vitamina D impediscono.113-146 un rapporto interessante ha indicato che gli anziani con i livelli elevati di vitamina D hanno sofferto ben meno cadute ed erano meno delicati.147 questo che trova i punti soli alle riduzioni potenzialmente enormi dei parti a domicilio di professione d'infermiera, con meno sofferenza e mortalità, se ogni adulto americano prendesse le UI/die 1.000 della vitamina D.

L'anno scorso, il prolungamento della vita ha riferito che la ragione che più gente sviluppa le infezioni nell'inverno non è a causa di freddo.148 invece, la riduzione al sole durante l'inverno causa una carenza di vitamina D che altera la funzione immune.149-159 quando si considera che 60.000 Americani periscano ogni anno da polmonite-influenza,160 diventa evidente che la vitamina D ottimale di mantenimento potrebbe ridurre acutamente queste statistiche torve. Non solo la vitamina D è richiesta per la funzione immune adeguata, ma impedendo le cadute e le fratture, meno anziani soccomberanno a polmonite come conseguenza del confine ad una regolazione dell'ospedale.

Riduzione di rischio di Cancro in risposta ad più alto stato di vitamina D

Sito primario del Cancro

Riduzione di rischio con
Assunzione aumentata di vitamina D

Seno9

50%

Due punti10,62

50%

Prostata4,11

49%

Ovaia112

36%

Se vi siete domandato mai perché tanta gente ospedalizzata si deteriora così velocemente, guardi non ulteriore della mancanza di vitamina D che ha causato il loro problema iniziale e lo stato diminuito successivo di vitamina D che si presenta in assenza di luce solare nella regolazione dell'ospedale.

L'infiammazione cronica è un fattore di fondo nello sviluppo di numerose malattie relative all'età. La vitamina D è stata indicata per sopprimere le citochine pro-infiammatorie e per proteggere dalle circostanze che variano dall'artrite reumatoide, dal dolore muscolare cronico e dalla sindrome metabolica al guasto ed al colpo di scompenso cardiaco.161-169

Ancora, quelli che vivono nelle più alte latitudini contraggono la sclerosi a placche ai tassi ben più alti che coloro che ottiene il più sole durante tutto l'anno.138 scienziati hanno identificato i ricevitori specifici di vitamina D nella materia bianca del cervello, che può morire prematuramente nella vita in anticipo se vitamina D insufficiente data (con conseguente sclerosi a placche).139

Così per una sostanza nutriente che è stata pensata una volta per proteggere soltanto da osteoporosi, la vitamina D è emerso come superstar, che può ridurre acutamente il rischio di maggior parte di malattie relative all'età.

Nell'esaminare tutte le malattie letali differenti che la vitamina D è stata indicata per impedire, le centinaia di migliaia di vite potrebbero essere risparmiate ogni anno se ogni americano completasse con almeno 1.000 IU della vitamina D ogni giorno. Ecco perché questa edizione merita lo stato “di emergenza nazionale„.

Un precedente storico per la pubblicazione dell'emergenza nazionale

La polio era una delle malattie temute nella prima parte dello XX secolo. Il virus di polio ha attaccato spesso i bambini, a volte lasciante li che camminano sulle grucce, limitate ai polmoni di ferro a causa della paralisi polmonare, o dei morti!

Il Dott. Jonas Salk ha scoperto il vaccino antipolio nel 1952. Due anni più successivamente, un test clinico è stato condotto di cui la portata era senza precedenti nell'anamnesi. I risultati erano drammatici. In due ore di annuncio dei test clinici riusciti, il vaccino è stato conceduto una licenza a per uso. Grazie alle garanzie da che cosa ora sono il March of Dimes, installazioni produttive vaccino già sono stati sviluppati e aspettano per funzionare. Nel 1955, il vaccino si è distribuito ai bambini in tutto l'America.

Nel 1952, c'erano il più mai 58.000 casi della polio negli stati- uniti. Da ora al 1964, c'erano soltanto 121 caso riferito. L'ultimo caso della polio acquistata si è presentato negli Stati Uniti nel 1979.170

Quanta vitamina D avete bisogno?

Lo stato di vitamina D può essere valutato facendo il suo provare sangue. I livelli ottimali sono considerati come nell'ordine 30-50 del ng/ml (75-125 nmol/L) 25 del hydroxyvitamin D nel sangue.

Uno studio meticoloso in un gruppo di uomini per determinare quanto ha completato oralmente la vitamina D è richiesto di aumentare i livelli ematici di vitamina D ha rivelato i seguenti dati su un periodo di tempo di otto settimane:172

Dose quotidiana della vitamina D

Aumenta i livelli ematici vicino:

1.000 IU

ng/ml 11,6

10.000 IU

58,5 ng/ml

50.000 IU

257,6 ng/ml

Sulla base dei risultati di cui sopra, l'assunzione quotidiana di ideale della vitamina D varia fra 1.000 IU e 4.000 IU, secondo il suo valore basale. Coloro che riceve la meno esposizione del sole si penserebbero che abbiano più bassi livelli della linea di base. (Nota che la tossicità di vitamina D non accade fino a raggiungere i livelli ematici di 150 ng/ml, con le dosi di più di 50.000 vitamine D di IU quotidiane, in modo dalle dosi delle UI/die fino a 10.000 sembrerebbe essere sicure per la maggior parte della gente.)98

Un'individuazione interessante da questo studio era la singola variabilità significativa di reazione al dosaggio. È risultato che l'indice di massa corporea (BMI) ha rappresentato più di 90% della varianza di reazione al dosaggio. Che cosa questo il mezzo è che la più grande, gente più pesante ha bisogno dei lotti più vitamina D che la più piccola, gente più sottile per raggiungere lo stato ottimale di vitamina D.

Una strategia da considerare è di raggiungere una vitamina D del siero (il livello di intorno 60 ng/ml, che di 25-hydroxyvitamin D) è approssimativamente il livello di vitamina D del siero ha raggiunto dai giovani adulti nei mesi dell'estate.173 un oggetto da 154 libbre (70 chilogrammi) con una vitamina D della linea di base di 20 ng/ml richiederebbero così circa 5.000 IU della vitamina D di aumentare i loro livelli ematici ai 60 ng/ml desiderato.

Molti attori chiave sono stati coinvolgere con successo nello sradicamento del virus di polio, compreso presidente Franklin D. Roosevelt, che era strumentale nell'instaurazione del fondamento nazionale per la paralisi infantile (conosciuta oggi come il March of Dimes).

C'è un chiaro precedente affinchè il governo federale tratti l'odierna carenza epidemica della vitamina D come emergenza di crisi di salute e per intraprendere le azione affermative per assicurarsi che ogni americano raggiunga lo stato ottimale di vitamina D, appena come è stato fatto con il vaccino antipolio nel 1955.

La riduzione della miseria e del numero umani delle vite conservate se tutti gli Americani raggiungessero lo stato adeguato di vitamina D supererebbe quelle conservate dal vaccino antipolio.

L'esposizione di Sun non garantisce i livelli ottimali di vitamina D

Un nuovo studio rivela i livelli di vitamina D può rimanere basso qualche gente malgrado l'esposizione abbondante a luce solare.171

I ricercatori all'università di Wisconsin hanno studiato lo stato di vitamina D della gente che vive in Hawai Sun-infradiciate. I partecipanti allo studio hanno avuti una media di 11,1 ore alla settimana di esposizione cutanea dal corpo intero senza protezione solare usata.

Malgrado questa esposizione abbondante del sole, 51% di questi individui sono stati trovati per avere bassi livelli di vitamina D. Il gruppo di ricerca ha concluso che non dovrebbe essere presupposto che l'esposizione abbondante del sole conducesse alla vitamina D adeguata lo stato.

Ciò che trova conferma la rappresentazione precedente della ricerca che mentre invecchiamo, la nostra capacità di usare la luce solare per convertire la vitamina D nella pelle è diminuita significativamente, così necessitante il completamento orale.

Continuato alla pagina 2 di 3