Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine ottobre 2007
Rapporto

Protezione in un'emergenza nucleare con lo ioduro di potassio


Da Mark A. Mitchell, MD

La possibilità di contaminazione radioattiva da un dispositivo fatto esplodere dai terroristi all'interno dei confini del paese è uno scenario spaventoso. In una tal emergenza, l'esposizione a iodio radioattivo è uno spettro frequentante che potrebbe vedere molti individui soccombere a tumore della tiroide.1

Fortunatamente, un composto disponibile facilmente e stabile chiamato ioduro di potassio può contribuire a proteggere voi e la vostra famiglia dallo iodio radioattivo pericoloso che può permeare l'ambiente dopo una catastrofe nucleare. Sicuro, economico ed altamente efficace, lo ioduro di potassio dovrebbe essere una parte essenziale di strategia antiterroristica della preparazione dell'emergenza di ogni famiglia.

Attacco nucleare: Terrorista Threat

La prova sta montando che le organizzazioni del terrorista universalmente stanno funzionando aggressivamente per ottenere le Armi nucleari stile militare2 attraverso il mercato nero e dai governi dipatrocinio intorno al mondo.

In modo allarmante, questi dispositivi potrebbero finire negli Stati Uniti o l'Europa con una serie di schemi di potenziale con cui i vari garanti dello stato del terrorismo hanno potuto distribuire le Armi nucleari ai gruppi quale Al Qaeda. La detonazione di queste più grandi Armi nucleari potrebbe causare la devastazione cataclismica nelle grandi aree urbane, mentre quelle che vivono nella periferia di tali città potrebbero ricevere l'esposizione a radiazioni che è più di meno di letale. A breve scadenza, questo tipo di esposizione potrebbe condurre alla malattia da radiazioni, mentre a lungo termine, potrebbe contribuire a varie malattie, quale tumore della tiroide.

Come radiazione liberata tramite un attacco terroristico o un incidente nucleare colpiscono la vostra salute? Un evento nucleare o radiologico può generare lo iodio radioattivo, tra altri contaminanti. Scaricato una volta nell'aria, questo elemento radioattivo può essere inalato nei polmoni. Lo iodio radioattivo può anche penetrare il rifornimento idrico e dell'alimento, conducendo all'ulteriori contaminazione ed esposizione di potenziale. Qualcuno di questi vie nel corpo possono condurre a che cosa è chiamato contaminazione interna. Una volta che la contaminazione interna con iodio radioattivo accade, il corpo immediatamente comincia ad assorbire questo composto. Quasi tutto assorbimento di iodio radioattivo si presenta nella ghiandola tiroide, conducendo al danno della tiroide e ad un aumento drammatico nel rischio di cancro, specialmente per i bambini piccoli.1

La ghiandola tiroide: Essenziale a salute

Prevenire danni to la ghiandola tiroide è critico alla salute a breve termine ed a lungo termine di quelle esposte a iodio radioattivo. Posizionato alla base del collo, la ghiandola tiroide produce l'ormone tiroideo, che ha effetti su ogni organo, tessuto e cellula nel corpo. Questi effetti comprendono vari funzioni e meccanismi che urtano sui livelli energetici, sulla frequenza cardiaca, sulla forza muscolare, sulla salute della pelle, sui cicli mestruali, sulla cognizione e sul metabolismo del colesterolo.

La ghiandola tiroide è particolarmente importante ai bambini crescenti. Secondo le aspettative, i bambini sono creduti di essere più vulnerabili agli effetti di radiazione. Gli studi suggeriscono che l'esposizione a iodio radioattivo durante l'infanzia sia associata con un rischio notevolmente aumentato di tumore della tiroide nella vita più tarda.3 bambini non solo hanno maggior suscettibilità a cancro indotto da radiazioni, essi inoltre hanno una durata più lunga che gli adulti, danti a cancro latente un calendario più lungo in cui svilupparsi.

Lo ioduro di potassio offre la protezione

C'è del modo proteggere da un'meno che letale esposizione a radiazione nucleare? Molti esperti credono che lo ioduro di potassio composto possa proteggere gli individui da alcuni degli effetti nocivi di esposizione a radiazioni. Questo effetto protettivo accade perché lo ioduro di potassio blocca lo iodio radioattivo dall'assorbimento dalla ghiandola tiroide.4 che la tiroide non può distinguere fra iodio e lo ioduro di potassio radioattivi. Una volta che lo ioduro di potassio è preso e la ghiandola tiroide è saturata con il composto, non più ioduro radioattivo di potassio o dello iodio può essere assorbito per le 24 ore prossime.

Lo ioduro di potassio è quindi altamente efficace nella protezione contro gli effetti dell'esposizione radioattiva dello iodio.5 il tasso a cui lo ioduro di potassio è assorbito negli aiuti del sangue determinano l'efficacia del composto. È critico periodi di quanto tempo fra esposizione o contaminazione con iodio radioattivo e l'uso dello ioduro di potassio. Chiaramente, la maggior parte del uso rapido dello ioduro di potassio possibile tiene conto la protezione massima contro iodio radioattivo. La sua efficacia è più grande una volta amministrata immediatamente prima dell'esposizione e notevolmente ha diminuito il valore clinico una volta amministrata 12 ore o più dopo esposizione a radiazioni.

Lo ioduro di potassio non può fornire un effetto protettivo una volta che la ghiandola tiroide si è distrutta da iodio radioattivo.4 inoltre, lo ioduro di potassio non può proteggere altre parti del corpo dall'esposizione a iodio radioattivo né può proteggere dagli elementi all'infuori di iodio radioattivo.4

La ghiandola tiroide.

Lo ioduro di potassio è un sale della forma stabile di iodio, che è un elemento chimico naturale che è utilizzato nel corpo per fare gli ormoni tiroidei. La fonte della maggior parte dello iodio utilizzato nel corpo proviene da alimento. Lo ioduro di potassio è inoltre una forma stabile di ioduro che è usato per gli scopi medicinali.

Lo ioduro di potassio si aggiunge spesso a sale da tavola, conosciuto come il sale “iodizzato„. Sebbene questo sale iodizzato contenga lo iodio sufficiente per tenere la maggior parte della gente in buona salute nella maggior parte delle situazioni, non contiene abbastanza iodio per impedire lo iodio radioattivo entrare nella ghiandola tiroide. Il sale da tavola è quindi non una sostituzione per lo ioduro di potassio.

Facendo uso dello ioduro di potassio

Lo ioduro di potassio è approvato da Food and Drug Administration (FDA) ed è disponibile come farmaco da banco nelle forme della compressa e del liquido. Le dosi consigliate variano solitamente da 65 a 130 milligrammi (mg) e le compresse dello ioduro di potassio sono disponibili in 65 di mg 130 e di mg compresse. La forma liquida fornisce 65 mg di ioduro di potassio in ogni millilitro (ml) di liquido.

Che cosa sono le dosi tipiche dello ioduro di potassio? FDA raccomanda prima le seguenti dosi o l'esposizione e contaminazione seguenti con iodio radioattivo:6

  • Neonati fino a un mese dell'età: 16 mg di ioduro di potassio, che sarebbero un quarto di una compressa di mg 65 o di una dose di un quarto di liquido
  • Infanti fra le età di un mese e tre anni: 32 mg, che sarebbero a metà di una compressa di mg 65 o di una dose di a metà di liquido
  • Bambini fra le età di 3 e 18 anni: una 65 compresse di mg o una soluzione di ml
  • Adulti: 130 mg, in grado di essere una 130 compresse di mg, due 65 compresse di mg, o due ml di liquido
  • Madri di allattamento al seno: 130 mg
  • Bambini che pesano più di 150 libbre: 130 mg.

Queste dosi descritte proteggono la ghiandola tiroide per 24 ore. Una dose di una volta probabilmente sarà sufficiente nella maggior parte delle situazioni. Se gli alti livelli di radioattività persistono nell'ambiente o nell'approvvigionamento di generi alimentari, i funzionari di salute pubblica possono raccomandare il dosaggio quotidiano come descritto sopra. Gli infanti neonati, le donne incinte e le madri di allattamento al seno dovrebbero essere evacuati se la radioattività persiste nell'ambiente e non dovrebbero ricevere le dosi supplementari dello ioduro di potassio a meno che altri provvedimenti cautelari (quali l'evacuazione, la protezione ed il controllo dell'approvvigionamento di generi alimentari) siano non disponibili.

Lo ioduro di potassio è stato trovato generalmente per essere sicuro una volta amministrato nelle dosi consigliate. Le dosi elevate dello ioduro di potassio non aumentano la protezione contro iodio radioattivo. In adulti ed in bambini a rischio dell'esposizione a iodio radioattivo, i benefici globali dello ioduro di potassio lontano superano i rischi di overdosing. Molto attentamente controllare la dose in infanti, tuttavia, è particolarmente importante.6

L'amministrazione dello ioduro di potassio ai neonati è stata associata con i cambiamenti nei livelli dell'ormone tiroideo, in modo dalla loro funzione della tiroide dovrebbe essere controllata.6 individui che sono allergici a iodio e coloro che ha determinata pelle, il rene, o gli stati della tiroide dovrebbero consultare un medico prima di usando lo ioduro di potassio.7

Protezione in un'emergenza nucleare: Che cosa dovete conoscere
  • La minaccia di un attacco nucleare è sempre presente negli Stati Uniti. Coloro che sopravvive ad un attacco nucleare possono soccombere agli effetti a breve termine ed a lungo termine di esposizione a radiazioni, quali la malattia da radiazioni ed il tumore della tiroide.
  • Un agente inquinante pericoloso liberato da un evento nucleare è iodio radioattivo. Lo iodio radioattivo può fornire il corpo attraverso alimento, l'acqua, o l'aria. Una volta nel corpo, lo iodio radioattivo si accumula nella ghiandola tiroide, in cui contribuisce ai processi nocivi quale tumore della tiroide.
  • Potete proteggerti da iodio radioattivo usando un sale chiamato ioduro di potassio. Saturando la ghiandola tiroide, lo ioduro di potassio impedisce l'assorbimento della ghiandola di iodio radioattivo pericoloso.
  • Lo ioduro di potassio è più efficace una volta usato prima di o subito dopo dell'esposizione a iodio radioattivo. Lo ioduro di potassio non protegge da altri agenti radioattivi.
  • Lo ioduro di potassio è approvato dalla FDA e può essere usato dai bambini e dagli adulti. Il mantenimento del rifornimento dello ioduro di potassio è una componente essenziale di un piano d'emergenza radiologico.

Cernobyl dimostra la sicurezza dello ioduro di potassio

Una di migliori valutazioni della sicurezza di uso dello ioduro di potassio ha accaduto seguendo l'incidente della centrale atomica di Cernobyl nel 1986. Circa 16 milione persone che vivono in Polonia vicina sono state date le singole dosi dello ioduro di potassio come misura preventiva che segue l'incidente.8 ricercatori che studiano l'incidente hanno trovato che il completamento dello ioduro di potassio ha ridotto la dose di radiazione nella tiroide almeno di 40%. Ancora, hanno trovato soltanto le istanze rare degli effetti collaterali in questa popolazione. Gli effetti collaterali connessi con l'uso adeguato dello ioduro di potassio hanno incluso generalmente i sintomi gastrointestinali delicati e le eruzioni.

Preparazione di emergenza con lo ioduro di potassio

Se il disinnesto radioattivo proviene da un incidente della centrale atomica, un attacco terroristico ad una centrale atomica, o dalla detonazione di una bomba nucleare, lo ioduro di potassio svolge un ruolo chiave nella prevenzione delle situazioni di emergenza.

L'evacuazione rapida è il migliore modo impedire l'esposizione al corpo intero a radiazione queste fonti. L'evacuazione protegge l'intero corpo piuttosto che le aree specifiche del corpo. Tuttavia, quando le emergenze radioattive accadono, l'evacuazione rapida o la protezione protettiva non è sempre possibile e questa è quando l'accesso al completamento dello ioduro di potassio diventa così importante. In queste circostanze, il completamento dello ioduro di potassio è una misura preventiva economica, sicura e logica contro iodio radioattivo. Dovrebbe essere notato che lo ioduro di potassio è inefficace per altre esposizioni del radionuclide.

La commissione per la regolamentazione nucleare degli Stati Uniti ha sviluppato una politica che assicura le riserve adeguate dello ioduro di potassio per le popolazioni all'interno di un raggio da 10 miglia di ogni centrale atomica negli Stati Uniti. Generalmente la distribuzione di governo dello ioduro di potassio e la prevenzione delle situazioni di emergenza che comprende il suo uso sono state più di meno dell'ideale. Uno studio recente ha trovato che la distribuzione dello ioduro di potassio era povera in un'area vicino a due centrali atomiche.9 questi ricercatori inoltre hanno trovato che la comunità del New Jersey in questione ha avuta conoscenza altamente variabile circa come usare lo ioduro di potassio profilattico che segue un incidente nucleare.

L'approvazione di FDA dello ioduro di potassio non quotato in borsa apre la porta affinchè gli individui e le comunità acquisti questo agente per provvedere al loro proprio piano d'emergenza. Questa pianificazione dovrebbe comprendere la conoscenza dell'uso profilattico adeguato dello ioduro di potassio fra il tutto quelli responsabili della prevenzione delle situazioni di emergenza, compreso i servizi sanitari di salute pubblica locali, i medici, il personale di emergenza e gli individui.

Se avete qualunque domande circa il contenuto scientifico di questo articolo, chiami prego uno dei nostri consulenti di salute a 1-800-226-2370.

Riferimenti

1. Lione JL, Sc dell'ontano, MB di pietra, et al. la tiroide si è associata con l'esposizione alla radiazione dell'area campione delle Armi nucleari del Nevada: una rivalutazione basata sui dati corretti dell'esame e di dosimetria. Epidemiologia. 2006 novembre; 17(6): 604-14.

2. Barnett DJ, CL di Parker, Blodgett DW, Wierzba RK, collega la JM. Comprensione del terrorismo radiologico e nucleare come minacce di salute pubblica: prospettive di risposta e di preparazione. Med di Nucl del πJ. 2006 ottobre; 47(10): 1653-61.

3. Cardis E, Kesminiene A, Ivanov V, et al. rischio di tumore della tiroide dopo esposizione a 131I nell'infanzia. Cancro nazionale Inst di J. 18 maggio 2005; 97(10): 724-32.

4. Dayem m., Navarro V, Marsault R, Darcourt J, Lindenthal S, Pourcher T. Dalla caratterizzazione molecolare dei trasportatori dello ioduro alla prevenzione di esposizione radioattiva dello ioduro. Biochimie. 2006 novembre; 88(11): 1793-806.

5. Kroizman-Sheiner E, Brickner D, Canfi A, Schwarzfuchs D. Blocking della tiroide contro I-131 che segue un disastro nucleare. Harefuah. 2005 luglio; 144(7): 497-501, 526, 525.

6. Disponibile a: http://www.fda.gov/cder/guidance/4825fnl.htm. 3 luglio 2007 raggiunto.

7. Disponibile a: http://www.pdrhealth.com/drug_info/nmdrugprofiles/nutsupdrugs/iod_0146.shtml. 3 luglio 2007 raggiunto.

8. Becker DV, ioduro di potassio di Zanzonico P. per il blocco della tiroide in un incidente del reattore: politiche amministrative che governano il suo uso. Tiroide. 1997Apr; 7(2): 193-7.

9. Blando J, Robertson C, perla K, Dixon C, Valcin m., Bresnitz E. Assessment del programma di distribuzione dello ioduro di potassio (KI) fra le comunità all'interno delle zone di pianificazione (EPZ) di due centrali atomiche. Fisica sanitaria. 2007 febbraio; 92 (2 supplementi): S18-26.