Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine settembre 2007
immagine

Il farmaco di pressione sanguigna può combattere la malattia del Parkinson

Una droga comunemente usata trattare promessa di offerte del colpo e di ipertensione nell'impedire o nel rallentamento della progressione della malattia del Parkinson, secondo un report.* recente

Secondo lo studio recente, gli aiuti di isradipina del calcio-antagonista ringiovaniscono dopamina-liberando i neuroni nel cervello ristabilendo i modelli più giovanili di attività elettrica. Poiché la morte di queste cellule conduce alla malattia del Parkinson, l'isradipina può contribuire ad impedire o rallentare le difficoltà progressive di discorso e del movimento che caratterizzano il disordine.

Secondo il Dott. Walter Koroshetz dell'istituto nazionale dei disturbi neurologici e del colpo, “… i calci-antagonista, droghe attualmente usate per ridurre la pressione sanguigna, potrebbero qualche giorno essere utilizzati per rallentare la progressione costante della malattia del Parkinson.„

— Elizabeth Wagner, ND

Riferimento

* Il CS di Chan, Guzman JN, Ilijic E, et al. “ringiovanimento„ protegge i neuroni nei modelli del topo della malattia del Parkinson. Natura. 10 giugno 2007; [Epub davanti alla stampa].

Il calcio, supplementi di vitamina D riduce l'incidenza del Cancro

Completando con la vitamina D ed il calcio riduce il rischio di sviluppare i cancri di tutti i tipi, secondo un report.*This appena lanciato quadriennale, prova alla cieca, randomizzato, la prova controllata con placebo ha valutato l'incidenza di cancro in quasi 1.200 donne postmenopausali che prendono la vitamina D ed i supplementi del calcio. L'incidenza del Cancro era 60% più in basso fra le donne che hanno preso 1.100 vitamina D3 di IU più il calcio di mg 1.400 - 1.500 ogni giorno, rispetto a coloro che ha ricevuto il placebo.

Il calcio da solo ha prodotto non statisticamente una riduzione modesta ma significativa del rischio. I ricercatori stimano che per ogni 25 nmol/L aumenti di vitamina D del siero, oggetti hanno avvertito un rapporto di riproduzione di 35% del rischio di cancro. I livelli elevati iniziali di vitamina D del siero erano inoltre premonitori del rischio di cancro in diminuzione.

— Dale Kiefer

Riferimento

* Lappe JM, Travers-Gustafson D, Davies chilometro, Recker RR, Heaney RP. La vitamina D ed il completamento del calcio riduce il rischio di cancro: risultati di una prova randomizzata. J Clin Nutr. 2007 giugno; 85(6): 1586-91.

L'olio di pesce amplifica la salute dell'osso

Già sollecitato per i suoi benefici dell'umore e del cuore, una dieta ricca di petrolio del pesce può anche amplificare la salute dell'osso, secondo uno studio recente pubblicato nel giornale di Biochemistry.* nutrizionale se tenuta vera in esseri umani, olio di pesce di questi risultati potesse offrire una strategia chiave per impedire l'osteoporosi relativa all'età.

Gli scienziati hanno completato le diete di due gruppi di topi femminili con dell'l'olio di pesce ricco d'acido grasso omega-3 o dell'l'olio di mais ricco d'acido grasso omega-6. Dopo sei mesi, i topi di petrolio-federazione del pesce hanno mantenuto il più alta densità minerale ossea nelle regioni differenti dell'osso, rispetto ai topi alimentati i grassi omega-6. Il omega-3 ha alimentato i livelli aumentati anche dimostrati degli animali di indicatore di formazione dell'osso e meno cellule didegradazione di osteoclasto nelle colture cellulari del midollo osseo.

— Cathy Burke

Riferimento

* Bhattacharya A, Rahman m., Sun D, Fernandes G. Effect dell'olio di pesce su densità minerale ossea nell'invecchiamento dei topi della femmina C57BL/6. Biochimica di J Nutr. 2007 giugno; 18(6): 372-9.

L'esercizio rallenta l'invecchiamento del muscolo

L'esercizio ringiovanisce il tessuto del muscolo in adulti più anziani, secondo i profili nuovi di un'espressione genica condotti di report.*Canadian scienziati sul tessuto del muscolo ottenuto da 25 uomini più anziani e donne in buona salute prima e dopo sei mesi di addestramento due volte settimanale della resistenza e rispetto loro al tessuto dagli uomini e dalle donne invecchiati 20 - 35. Sebbene gli adulti più anziani indicati facciano diminuire la funzione mitocondriale rispetto ai più giovani adulti, l'esercizio ha invertito i cambiamenti di nuovo ai più giovani livelli. Ulteriormente, la forza è migliorato da 50% che segue sei mesi di addestramento.

Lo studio “… dà il credito al valore dell'esercizio, non solo al fine del miglioramento della salute, ma di inversione del processo stesso di invecchiamento, che è un incentivo supplementare da esercitarsi poichè ottenete più vecchio,„ ha notato l'autore principale.

— Dayna Dye

Riferimento

* Melov S, Tarnopolsky mA, Beckman K, Felkey K, esercizio di resistenza di Hubbard A. inverte l'invecchiamento in muscolo scheletrico umano. PLoS UNO. 23 maggio 2007; 2: e465.

Il testosterone basso aumenta il rischio della mortalità

Gli uomini oltre 50 con i bassi livelli del testosterone possono essere al rischio aumentato di morte in due decadi, secondo un nuovo studio. Questi risultati sono i primi per dimostrare che il testosterone basso in uomini altrimenti in buona salute è associato a un aumentato rischio della morte da tutte le cause col passare del tempo. *

Gli scienziati hanno seguito quasi 800 uomini, varianti da 50 a 91 anno, per almeno 18 anni. Tutte le cause della morte sono state considerate. Gli uomini con testosterone basso (definito come il limite inferiore della gamma normale per i giovani) erano 33% più probabili morire in 18 anni che gli uomini con i livelli elevati dell'ormone. Gli uomini con testosterone basso erano inoltre più probabili elevare i livelli di indicatori infiammatori e soffrire dalla sindrome metabolica (segnata dalla lipoproteina ad alta densità bassa, ipertensione e glicemia e trigliceridi elevati).

— Dale Kiefer

Riferimento

* Disponibile a: http://health.ucsd.edu/news/2007/6-5-Testosterone.htm. 6 giugno 2007 raggiunto.

Aspirin ha sottoutilizzato per salute del cuore

Malgrado le sue indennità-malattia cardiovascolari ben note, la percentuale degli Americani che usano regolarmente aspirin per impedire l'attacco di cuore o il colpo è in modo preoccupante low.* in un campione di 1.299 Americani invecchiati 40 o più vecchio, appena 41% ha riferito l'uso regolare di aspirin per salute del cuore. Soltanto 57% di quelli ad ad alto rischio per la malattia cardiovascolare ha preso regolarmente aspirin e soltanto 69% di quelli con una storia della malattia cardiovascolare ha usato aspirin.

A mala pena un terzo ha riferito che avevano parlato con il loro professionista sanitario di aspirin. Fra coloro che ha riferito la ricezione della raccomandazione dal loro medico, l'uso di aspirin era 88%. Tuttavia, soltanto 17% di coloro che non ha parlato con il loro medico ha usato regolarmente aspirin.

Questa indagine indica che i medici devono essere più enfatici nella loro raccomandazione di uso di aspirin, mentre i pazienti devono essere più attivi nel loro seguito.

— Dale Kiefer

Riferimento

* Pignone m., Anderson GK, Binns K, Tilson HH, Weisman MP. L'uso di Aspirin fra gli adulti hanno invecchiato 40 e più vecchio negli Stati Uniti: risultati di un'indagine nazionale. Med di J Prev. 2007 maggio; 32(5): 403-7.

Il resveratrolo combatte il cancro al seno

Una dieta che include l'uva, le bacche, le arachidi ed il vino rosso possono contribuire ad impedire e combattere i ricercatori del seno cancer.* dall'università del Kuwait precisati per trovare i meccanismi molecolari esatti dietro il ruolo anticancro esercitato dai resveratroli, un composto naturale che si presenta in questi alimenti.

I ricercatori hanno trattato le cellule di cancro al seno umane con i resveratroli e cellula misurata proliferation.* hanno trovato le vie multiple di influenze composte naturali relative a cancro, come l'attivazione della proteina del soppressore del tumore p53 e promozione degli apoptosi (morte programmata delle cellule).

La loro conclusione sana: Utilizzi i resveratroli come preventivo e/o un agente terapeutico ausiliario per cancro al seno.

— Cathy Burke

Riferimento

* Alkhalaf M. Indotto da resveratroli Apoptosis è associato con l'attivazione di p53 e l'inibizione di traduzione della proteina in cellule di cancro al seno umane di T47D. Farmacologia. 29 maggio 2007; 80 (2-3): 134-43.

Omega-3s, il pesce e la vitamina D proteggono gli occhi

Il più alta assunzione degli acidi grassi omega-3, del pesce e della vitamina D può ridurre il rischio di sviluppare la degenerazione maculare difurto, secondo due studi recenti.1,2

In 4.500 adulti invecchiati 60 - 80, il più alta assunzione dietetica totale dell'acido grasso omega-3 ha fatto diminuire il rischio di sviluppare la degenerazione maculare senile (bagnata) neovascolare. L'acido docosaesaenoico (DHA) era più protettivo; rischio anche riduttore del consumo di pesce.1

In uno studio di 7.500 adulti, livelli ematici di vitamina D contribuiti per impedire degenerazione maculare iniziale. Quelli con i livelli elevati della vitamina D erano 36% meno probabili sviluppare la degenerazione maculare.2

— Marc Ellman, MD

Riferimento

1. SanGiovanni JP, masticazione EY, Clemons TE, et al. La relazione dell'assunzione dietetica del lipido e la degenerazione maculare senile in un caso-control studiano: No. 20 di rapporto di AREDS. Arco Ophthalmol. 2007 maggio; 125(5): 671-9
2. Parekh N, Chappell RJ, Millen EA, Albert dm, giumente JA. Associazione fra la vitamina D e la degenerazione maculare senile nella terza indagine nazionale dell'esame di nutrizione e di salute, 1988 fino al 1994. Arco Ophthalmol. 2007 maggio; 125(5): 661-9.

Continuato alla pagina 2 di 2