Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

Vendita 2007 di LE Magazine Super
Rapporto

Nuova miscela del prolungamento della vita

Ora con i polifenoli standardizzati del cacao

Lo sentite quasi ogni giorno. Sia le agenzie sanitarie di governo o le organizzazioni private, la direttiva unanime è affinchè gli Americani mangi più frutta e verdure.

Malgrado pubblicità costante di media, la maggior parte degli Americani non ingerisce abbastanza frutta e verdure ogni giorno. Tuttavia, gli scienziati sono sempre più dicendo ad Americani che devono consumare questi generi di piante per evitare una miriade dei problemi relativi all'età.

Il pubblico non attribuisce la fava di cacao con le stesse indennità-malattia dei broccoli o delle bacche, ma quello presto cambierà. Un'abbondanza di nuova ricerca indica che i polifenoli unici in cacao forniscono i benefici dell'ampio spettro al sistema arterioso.

Sulla base degli studi mostrare che i polifenoli del cacao sostengono l'insulina sana livella, promuove i livelli sani di HDL e regola l'ossidazione di LDL come pure contribuisce a mantenere la pressione sanguigna già normale ed il flusso sanguigno arterioso ristabilendo la funzione endoteliale, un estratto standardizzato del polifenolo del cacao si è aggiunto alla nuova formula di Mix™ del prolungamento della vita.

Con 26 altri frutta e estratti vegetali, miscela del prolungamento della vita fornisce le vitamine ad alta potenza, i minerali e gli aminoacidi che formano una pietra angolare di un programma globale di manutenzione di salute.

Estratto standardizzato del melograno

L'estratto del melograno contenuto nella miscela del prolungamento della vita è standardizzato per fornire i punicalagins biologicamente attivi che sono così unici a questa frutta.

I punicalagins del melograno sono 100% solubile in acqua ed hanno indicato un tasso di assorbimento notevole di 95%.1 una volta provato contro gli estratti antiossidanti popolari dell'alimento, il melograno ha dimostrato gli effetti disoppressione liberi più potenti. Ciò significa che i punicalagins del melograno non solo assorbono molto meglio di altri antiossidanti naturali, ma inoltre hanno una capacità antiossidante superiore.

Come i polifenoli del cacao, gli studi umani pubblicati pari-esaminati indicano che gli aiuti del melograno mantengono la funzione cardiovascolare sana.2-8* Il melograno inoltre ha la proprietà unica di contribuire a mantenere la struttura sana del DNA nelle cellule della prostata.

La dose quotidiana della miscela del prolungamento della vita fornisce l'equivalente di consumo delle fino a 2,6 once del melograno succo-senza le calorie dello zucchero.

Estratti standardizzati del mirtillo

Gli antociani del mirtillo sono antiossidanti potenti che hanno dimostrato le proprietà che estendono ben oltre la soppressione dei radicali liberi.

Per esempio, i mirtilli sono stati indicati non solo per migliorare la memoria, ma anche per aiutare con alcuni dei cambiamenti degeneranti veduti in neuroni di invecchiamento. Uno studio ha indicato che la capacità dei mirtilli di sopprimere il radicale libero ed il danno infiammatorio nel cervello era analoga alla restrizione a lungo termine di caloria.9,10 questi risultati suggeriscono che i mirtilli potrebbero potere invertire determinati aspetti di invecchiamento del cervello!

Altri (pterostilbene) aiuti costituenti attivi del mirtillo mantengono i livelli già normali del glucosio e del lipido.11,12 eccitando è che questi costituenti del mirtillo (pterostilbene ed antociani) possono contribuire a proteggere la struttura del DNA.13

La miscela del prolungamento della vita contiene gli estratti standardizzati del mirtillo che forniscono i costituenti più attivi trovati in questa frutta dipromozione.

Estratto standardizzato del tè verde

Il prolungamento della vita ha introdotto l'estratto del tè verde come supplemento nel 1993 basato sugli studi epidemiologici che mostrano che quella gente che ha consumato il tè verde ha avuto incidenze più basse dei problemi degeneranti comuni.14 in questi ultimi 14 anni, un volume enorme di studi positivi è stato pubblicato circa le indennità-malattia di tè verde.

Gli scienziati hanno esaminato i costituenti attivi “del polifenolo„ di tè verde ed hanno trovato che possiedono le attività biologiche notevoli che comprendono contribuire a regolare l'ossidazione di LDL e la perossidazione di un neurone, mentre struttura sana di mantenimento del DNA.15-21

La miscela del prolungamento della vita contiene 325 mg di estratto decaffeinato del tè verde che è standardizzato per fornire 98% dei polifenoli che gli scienziati attribuiscono alle indennità-malattia multiple del tè verde.

La quantità di polifenoli (EGCG compreso) nella miscela del prolungamento della vita è equivalente a bere circa tre - quattro tazze di tè verde al giorno.

Estratti vegetali standardizzati

La luteolina è un flavonoide trovato in prezzemolo, carciofo, basilico, sedano ed altri alimenti. Una volta misurata in rapporto altri a 27 flavonoidi, la luteolina ha assicurato la maggior parte della protezione del DNA.22

Un meccanismo favorevole di luteolina è la sua capacità di inibire il danneggiamento ossidativo di DNA cellulare. Un altro beneficio unico è la capacità della luteolina di sopprimere i livelli in eccesso di citochine infiammatorie pericolose quali interleukin-6 e l'interleuchina 1b.23,24

La miscela del prolungamento della vita contiene una dose standardizzata della luteolina di mg 8, una dose che emula i benefici veduti negli studi scientifici pubblicati.

I broccoli sono sollecitati come una delle verdure più importanti per mantenere la struttura sana del gene del DNA. I broccoli contengono parecchi costituenti attivi, con sulforaphane che è il più significativo a causa della suoi disintossicazione unica ed effetti DNA-proteggenti. La miscela del prolungamento della vita fornisce una miscela concentrata dei broccoli che contiene gli estratti standardizzati di sulforaphane e di glucosinolati, due composti attribuita ai benefici protettivi multipli del broccolo. I broccoli sono inoltre una fonte naturale di clorofilla gene-proteggente.25-32

D-glucarate è un estratto botanico trovato in pompelmi, mele, arance, broccoli e cavoletti di Bruxelles. D-glucarate efficacemente sostiene un processo di disintossicazione che contribuisce ad eliminare le tossine del DNA dal corpo. La dose quotidiana della miscela del prolungamento della vita fornisce 200 mg di D-glucarate.33-35

La luteina, un estratto trovato in spinaci ed i verdi del cavolo riccio, è stata indicata per contribuire a mantenere i pigmenti critici nella macula 36dell'occhio, mentre il licopene dai pomodori ha indicato gli effetti potenti nel contribuire a mantenere la struttura del DNA e nella protezione contro l'ossidazione di LDL.37-39 la miscela del prolungamento della vita contiene 60 volte più luteina e 10 volte più licopene confrontato a Centrum®. La maggior parte dei supplementi del multivitaminico non forniscono estratti vegetali qualunque.

Estratti di frutta standardizzati

Oltre agli estratti standardizzati del mirtillo e del melograno, la miscela del prolungamento della vita inoltre è fortificata con gli estratti di frutta quali il mirtillo, il seme dell'uva, la pelle dell'uva ed i bioflavonoidi dell'agrume per fornire la circolazione sana in tutto il corpo e per mantenere il DNA sano.

Gli scienziati lungamente hanno sollecitato i benefici multipli dei frutti quali il mirtillo, la mora, il mirtillo rosso, le prugne, la bacca di sambuco, il cachi e la ciliegia. La miscela del prolungamento della vita fornisce una miscela su misura di questi ed altri frutti che gli studi indicano forniscono gli effetti favorevoli multipli nel corpo.

Il consumo dell'olio d'oliva è uno dei fattori importanti dietro le indennità-malattia della dieta Mediterranea.40,41 ricercatore ha scoperto che ci sono fino a 300 volte più composti del polifenolo in acqua verde oliva confrontata ad olio d'oliva.42 polifenoli verde oliva sono stati l'argomento di numeroso in vitro, in vivo e studi dell'essere umano dirigentesi verso i loro benefici in molte aree differenti, compreso la protezione contro l'ossidazione di LDL, la soppressione dei radicali liberi e la stabilizzazione delle membrane cellulari.43-45 la miscela del prolungamento della vita contiene un estratto verde oliva potente standardizzato per fornire il polifenolo più ben documentato, idro-xytyrosol.47

I lignani del sesamo migliorano gli effetti della vitamina E

Il sesamo ed i suoi lignani hanno una vasta gamma di applicazioni nelle sanità. Ciò comprende i livelli umani aumentanti del tessuto di vitamina E facilitando le proteine di trasportatore nel fegato per consegnare le sostanze nutrienti alle cellule in tutto il corpo.48,49

I lignani del sesamo aumentano gli effetti benefici degli oli di pesce, mantengono l'ossidazione normale di LDL e contribuiscono a mantenere i livelli già normali di cholesterol/LDL in esseri umani.50-53

La miscela del prolungamento della vita fornisce 10 mg di estratto lignan del sesamo per fornire i benefici diretti dei lignani ed aumenta gli effetti della vitamina E e di altre sostanze nutrienti nel corpo quali il tocoferolo di gamma e l'acido linolenico di gamma (GLA).

Mantenimento dei livelli già sani della glicemia

Il cromo, con magnesio e biotina, è sostanze nutrienti richieste di mantenere i livelli già normali della glicemia. La miscela del prolungamento della vita fornisce 500 mcg di cromo, di una forma altamente assorbibile di magnesio e di una biotina ad alta potenza eccellente. Un esame degli studi che mostrano i benefici del completamento del cromo rivela che queste dosi elevate sono richieste per gli effetti ottimali.54-58

Alto vitamina D3 di potenza

Medici hanno usato per essere interessati che troppa vitamina D potrebbe essere tossica. Durante questi ultimi anni, tuttavia, un corpo aumentante di prova indica che prende le dosi elevate molto della vitamina D (forse oltre le UI/die 10.000) per infliggere la tossicità su una persona in buona salute.

La preoccupazione espressa dai ricercatori oggi è che il timore della tossicità di vitamina D sta tenendo molta gente dal complemento con abbastanza vitamina D, che è critico per densità ossea di mantenimento e divisione cellulare in buona salute di mantenimento.59-63

In risposta agli studi che indicano che neppure coloro che prende i supplementi standard di vitamina D non stanno ottenendo gli importi adeguati, la miscela del prolungamento della vita fornisce 800 IU del vitamina D3 per dose quotidiana.

La formula della Multi-sostanza nutriente più completa

La miscela del prolungamento della vita risparmia il tempo ed i soldi combinando i supplementi più popolari degli elementi nutritivi in un prodotto, eliminante la necessità di prendere le bottiglie separate del complesso B, le vitamine C ed E, gli integratori minerali e molto più che sarebbero richiesti per raggiungere gli stessi effetti.

La miscela del prolungamento della vita fornisce gli antiossidanti più potenti, compreso vitamina C acqua e solubile nel grasso, la forma ideale di alfa vitamina E e gli estratti della pianta che contribuiscono a proteggere da danno cellulare del DNA. Gli ingredienti supplementari nella miscela del prolungamento della vita migliorano i modelli utili di metilazione del DNA, contribuiscono a mantenere il controllo glycemic già normale e contribuiscono a regolare l'ossidazione di LDL che contribuisce all'accumulazione dei depositi nel rivestimento endoteliale.

La miscela del prolungamento della vita è la chiave di volta di un programma globale di supplemento perché fornisce tante sostanze nutrienti ben esaminate. Se siete su un bilancio, la miscela del prolungamento della vita fornisce il migliore valore “di costo-per-milligrammo„.

Con l'aggiunta dei polifenoli standardizzati del cacao, la miscela del prolungamento della vita ora è un valore ancora maggior.

Riferimenti

1. Cerda B, Llorach R, Ceron JJ, et al. valutazione della biodisponibilità e metabolismo nel ratto di punicalagin, un polifenolo antiossidante dal succo del melograno. EUR J Nutr. 2003 gennaio; 42(1): 18-28 [primo rapporto su assorbimento di punicalagin].

2. Aviram m., Dornfeld L, Kaplan m., et al. flavonoidi del succo del melograno inibisce l'ossidazione e le malattie cardiovascolari della lipoproteina a bassa densità: studi in topi aterosclerotici ed in esseri umani. Ricerca di Exp Clin delle droghe. 2002 28(2-3):49-62.

3. Kaplan m., Hayek T, Raz A, et al. il completamento del succo del melograno ai topi aterosclerotici riduce la perossidazione lipidica del macrofago, l'accumulazione cellulare del colesterolo e lo sviluppo di aterosclerosi. J Nutr. 2001 agosto; 131(8): 2082-9.

4. Il TH di Huang, Peng il G, Kota BP, et al. fiore del melograno migliora il metabolismo dei lipidi cardiaco in un modello diabetico del ratto: ruolo di abbassamento dei lipidi di circolazione. Br J Pharmacol. 2005 luglio; 145(6): 767-74.

5. Fuhrman B, Volkova N, succo di Aviram M. Pomegranate inibisce la biosintesi ossidata di assorbimento e del colesterolo di LDL in macrofagi. Biochimica di J Nutr. 2005 settembre; 16(9): 570-6.

6. Pantuck AJ, Leppert JT, Zomorodian N, et al. terapia del Cancro: Studio clinico di fase II del succo del melograno per gli uomini con l'antigene prostatico specifico aumentante dopo chirurgia o radiazione per carcinoma della prostata. Ricerca del Cancro di Clin. 1° luglio 2006; 12(13): 4018-26.

7. Malik A, prevenzione del cancro di Mukhtar H. Prostate attraverso la frutta del melograno. Ciclo cellulare. 2006 febbraio; 5(4): 371-3.

8. Succo di frutta di Malik A, di Afaq F, di Sarfaraz S, et al. del melograno per il chemoprevention e chemioterapia di carcinoma della prostata. Proc Acad nazionale Sci U.S.A. 11 ottobre 2005; 102(41): 14813-8.

9. Galli RL, Bielinski DF, Szprengiel A, B Shukitt-sana, Joseph JA. Il mirtillo ha completato il declino relativo all'età degli inversi di dieta in neuroprotection hippocampal HSP70. Invecchiamento di Neurobiol. 2006 febbraio; 27(2): 344-50.

10. Joseph JA, Na Shukitt-sano di Denisova, di B, et al. inversioni dei declini relativi all'età nei deficit comportamentistici conoscitivi e e del motore di un neurone di trasduzione, del segnale con il mirtillo, gli spinaci, o il completamento dietetico della fragola. J Neurosci. 15 settembre 1999; 19(18): 8114-21.

11. Rimando, Nagmani R, Dott del Feller, et al. Pterostilbene, un nuovo agonista per l'alfa-isoforma proliferatore-attivata peroxisome del ricevitore, abbassa le lipoproteine del plasma ed il colesterolo in criceti ipercolesterolemici. Alimento chim. di J Agric. 4 maggio 2005; 53(9): 3403-7.

12. Rimando, Kalt W, Magee JB, et al. resveratroli, pterostilbene e piceatannol nelle bacche del vaccinio. Alimento chim. di J Agric. 28 luglio 2004; 52(15): 4713-9.

13. Lazze MC, Pizzala R, Savio m., et al. antociani protegge da danno del DNA indotto dal tert-butilico-perossido d'idrogeno in cellule del muscolo liscio e del tumore epatico del ratto. Ricerca di Mutat. 5 febbraio 2003; 535(1): 103-15.

14. Disponibile a: http://www.lef.org/magazine/mag2005/jan2005_cover_green_tea_01.htm. Acceduto a: 6 settembre 2006.

15. Fassina G, Vene R, Morini m., et al. meccanismi di inibizione di angiogenesi del tumore e crescita vascolare del tumore da epigallcatechin-3-gallate. Clin. Ricerca del Cancro. 15 luglio 2004; 10(14): 4865-73.

16. CS di Yang, Chung JY Li C, et al. meccanismi di inibizione di carcinogenesi da tè. Biofactors. 2000 13:(1-4):73-9.

17. Fasi di Fujiki H. Two di prevenzione del cancro con tè verde. Ricerca Clin Oncol 1999 del Cancro di J novembre; 125(11): 589-97.

18. Xu JZ, Yeung SY, Chang Q, et al. confronto di attività antiossidante e biodisponibilità delle epicatechine del tè con i loro epimers. Br J Nutr. 2004 giugno; 91(6): 873-81.

19. Miyazawa, T. Absorption, metabolismo ed effetti antiossidanti delle catechine del tè in esseri umani. Biofactors. 2000 13(1-4):55-9.

20. Xie D, Liu G, Zhu G, et al. [-] - Epigallocatechin-3-gallate protegge le cellule a spirale coltivate del ganglio da danno d'ossidazione di H202-induced. Acta Otolaryngol. 2004 maggio; 124(4): 464-70.

21. Beliveau, R, Gingras, prevenzione del tè verde del D. e trattamento di cancro dai nutriceuticals. Lancetta. 18 settembre 2004; 364(9439): 1021-2.

22. Kotanidou A. Luteolin riduce la tossicità e l'espressione letali lipopolysaccharide indotte delle molecole pro-infiammatorie in topi. Med di cura di J Respir Crit. 15 marzo 2003; 165(6): 818-23.

23. Kimata M. Effects di luteolina e di altri flavonoidi sulle reazioni allergiche IgE-mediate. Med di Planta. 2000 febbraio; 66(1):25-9.

24. Surh YJ, Chun KS, Cha HH, et al. meccanismi molecolari che sono alla base delle attività chemopreventive dei phytochemicals antinfiammatori: downregulation di Cox-2 e di Inos con soppressione dell'attivazione di NFkappaB. Ricerca di Mut. 2001 480;243-268.

25. Zhang Y, CE di Callaway. L'alta accumulazione cellulare di sulphoraphane, un anticarcinogen dietetico, è seguita dall'esportazione trasportatore-mediata rapida come coniugato del glutatione. Biochimica J. 2002 15 maggio; 364 (pinta 1): 301-7.

26. Faulkner K, Mithen R, aumento di Williamson G. Selective del glucosinolato potenziale di methylsulphinylbutyl di anticarcinogen 4 in broccoli. Carcinogenesi. 1998 aprile; 19(4): 605-9.

27. Vang O, Mortensen J, effetti di Andersen O. Biochemical di ingestione dietetica dei campioni differenti dei broccoli. II. Analisi di più variabili dei contributi dei glucosinolati specifici in citocromo di modulazione P-450 e nelle attività enzimatiche antiossidanti della difesa. Metabolismo. 2001 ottobre; 50(10): 1130-5.

28. Smith TK, Mithen R, Johnson l'IT. Effetti del succo di verdura del brassica sull'induzione degli apoptosi dei fuochi aberranti della cripta nelle cripte mucose coliche del ratto in vivo. Carcinogenesi. 2003 marzo; 24(3): 491-5.

29. Jackson SJ, chilowatt di Singletary. Sulforaphane: un inibitore mammario naturale della mitosi di carcinoma, che interrompe la polimerizzazione della tubulina. Carcinogenesi. 2004 febbraio; 25(2): 219-27.

30. Nestle M. Broccoli germoglia come induttori dei sistemi didisintossicazione degli enzimi: implicazioni cliniche, dietetiche e di politica. Proc Acad nazionale Sci. 1997;94:11149-51.

31. Talalay P, Fahey JW. Phytochemicals dalle piante crocifere protegge da cancro modulando il metabolismo carcinogeno. J Nutr. 2001 novembre; 131 (11 supplemento): 3027S-3033S.

32. Fahey JW, Zhang Y, Talalay P. Broccoli germoglia: una fonte particolarmente ricca di induttori degli enzimi che proteggono dagli agenti cancerogeni chimici. Proc Acad nazionale Sci. 1997 94:10367-72.

33. Hanausek m., Walaszek Z, Slaga TJ. Agenti cancerogeni di disintossicazione per impedire cancro. Cancro Ther di Integr. 2003 giugno; 2(2): 139-44.

34. Walaszek Z, Szemraj J, Narag m., et al. metabolismo, comprensione ed escrezione di un sale acido D-glucaric e di un uso potenziale nella prevenzione del cancro. Il Cancro individua Prev. 1997 21(2):178-90.

35. Walaszek Z, Hanausek m., Sherman U, et al. effetto antiproliferativo di glucarate dietetico sulla ghiandola mammaria del topo Sprague Dawley. Cancro Lett. Del 1990 gennaio; 49(1): 51-7.

36. Seddon JM, Ajani uA, Sperduto RD, et al. carotenoidi dietetici, vitamine A, C ed E e degenerazione maculare senile avanzata. Gruppo di studio di Caso-Control di malattia dell'occhio. JAMA. 9 novembre 1994; 272(18): 1413-20.

37. Wilcox, JK, Catignani, GL, Lazzaro, S. Tomatoes e salute cardiovascolare. Rev Food Sci Nutr di Crit. 2003 43(1):1-18.

38. Ahuja KD, EL di Ashton, palla MJ. Effetti di riduzione dei lipidi, a diete controllate a carotenoide sulle modifiche ossidative delle lipoproteine a bassa densità in esseri umani dissipati. Clin Sci. [Lond] 2003 settembre; 105(3): 355-61.

39. Wertz K, Siler U, Goralczyk R. Lycopene: modi di azione per promuovere salute della prostata. Biochimica Biophys dell'arco. 1° ottobre 2004; 430(1): 127-34.

40. Visioli F, proprietà di Galli C. Biological dei phytochemicals dell'olio d'oliva. Rev Food Sci Nutr di Istruzione Autodidattica. 2002;42(3):209-21.

41. Valavanidis A, Nisiotou C, Papageoriou Y, et al. confronto del potenziale radicale di lavaggio delle frazioni polari e lipidiche di olio d'oliva e di altri oli vegetali in condizioni normali e dopo il trattamento termico. Alimento chim. di J Agric. 21 aprile 2004; 52(8): 2358-65.

42. Ranalli A, Lucera L, potenza di Contento S. Antioxidizing dei composti fenolati in acqua di scarico verde oliva del mulino. Alimento chim. di J Agric. 17 dicembre 2003; 51(26): 7636-41.

43. Valavanidis A, Nisiotou C, Papageoriou Y, et al. confronto del potenziale radicale di lavaggio delle frazioni polari e lipidiche di olio d'oliva e di altri oli vegetali in condizioni normali e dopo il trattamento termico. Alimento chim. di J Agric. 21 aprile 2004; 52(8): 2358-65.

44. I polifenoli antiossidanti di Carluccio mA, di Siculella L, di Ancora mA, et al. dell'olio d'oliva e del vino rosso inibiscono l'attivazione endoteliale: proprietà antiatherogenic dei phytochemicals Mediterranei di dieta. Arterioscler Thromb Vasc Biol. 1° aprile 2003; 23(4): 622-9.

45. Paiva-Martins F, Gordon MH, Gameiro P. Activity e posizione degli antiossidanti fenolici dell'olio d'oliva in liposomi. Lipidi di Chem Phys. 2003 giugno; 124(1): 23-36.

46. Haban P, Klvanova J, Zidekova E, et al. il completamento dietetico con olio d'oliva conduce allo spettro migliore della lipoproteina e a n-6 più basso PUFAs negli oggetti anziani. Med. Sci. Monit. 2004 aprile; 10(4): I49-I54.

47. MN di Vissers, Zock PL, MB di Katan. Biodisponibilità ed effetti antiossidanti dei fenoli dell'olio d'oliva in esseri umani – una rassegna. EUR J Clin Nutr. 2004 giugno; 58(6): 955-65.

48. Parker RS, Sontag TJ. Via dell'Omega-idrossilasi del citocromo P-450 del catabolismo del tocoferolo. Meccanismo novello del regolamento di stato della vitamina E. Biol chim. di J. 12 luglio 2002; 277(28): 25290-6.

49. Meier R, Tomizaki T, Schulze-Briese C, et al. La base molecolare di conservazione della vitamina E: struttura della proteina umana di trasferimento dell'alfa-tocoferolo. J Mol Biol. 15 agosto 2003; 331(3): 725-34.

50. Ikeda S, Kagaya m., Kobayashi K, et al. lignani dietetici del sesamo fa diminuire la perossidazione lipidica in ratti alimentati l'acido docosaesaenoico. J Nutr Sci Vitaminol [Tokyo]. 2003 agosto; 49(4): 270-6.

51. Kang MH, Naito m., Sakai K, et al. modo di azione dei lignani del sesamo in lipoproteina a bassa densità proteggente contro danno ossidativo in vitro. Vita Sci. 2000;66(2):161-71.

52. Kang MH, Naito m., Tsujihara N, et al. Sesamolin inibisce la perossidazione lipidica in fegato e rene del ratto. J Nutr. 1998 giugno; 128(6): 1018-22.

53. Battezzi la S, Woodall l'aa, Shigenaga il Mk, et al. elettrofili mutageni delle trappole del Gamma-tocoferolo come NESSUN (X) complementa l'alfa-tocoferolo: implicazioni fisiologiche. Proc Acad nazionale Sci. U.S.A. 1997 aprile; 94(7): 3217-22.

54. RM di Grant KE, del fornitore navale, AL del castello, et al. cromo ed addestramento di esercizio: Effetto sulle donne obese. Med Science Sports Exer. 1997 29:992-8.

55. Humphries S, Kushner H, magnesio dietetico di Falkner B. Low è associato con insulino-resistenza in un campione dei giovani, Americani neri non-diabetico. J Hypertens. 1999 agosto; 12 (8 pinte 1): 747-56.

56. Zhang H, Osada K, Maebashi m., et al. Un'alta dieta della biotina migliora spontaneamente la tolleranza al glucosio alterata dei ratti hyperglycemic di lungo termine con i diabeti melliti non insulino-dipendenti. J Nutr Sci Vitaminol (Giappone). 1996 dicembre; 42(6): 517-26.

57. Koutsikos D, Fourtounas C, Kapetanaki A, et al. test di tolleranza al glucosio orale dopo amministrazione ad alta dose della biotina IV nei pazienti di emodialisi normoglucemic. Insufficienza renale (U.S.A.). 1996 gennaio; 18(1): 131-7.

58. Pacheco-Alvarez D, Solorzano-Vargas RS, Del Rio, AL Biotina nel metabolismo e nella sua relazione alla malattia umana. Arco Med Res. 2002 settembre-ottobre; 33(5): 439-47.

59. Koike m., Koshizuka K, Yang R, et al.

analoghi di vitamina D3 20-Cyclopropyl-cholecalciferol: una classe unica di inibitori potenti di proliferazione della prostata, del seno e delle linee cellulari umani di leucemia mieloide. Ricerca anticancro. 1999 maggio-giugno; 19 (3A): 1689-97.

60. Hisatake J, O'Kelly J, SIG. di Uskokovic, et al. vitamina D novella (3) analogo, 21- (3-methyl-3-hydroxy-butyl) - 19-nor D (3), che modula la crescita, la differenziazione, gli apoptosi, il ciclo cellulare e l'induzione delle cellule di PTEN in cellule leucemiche. Sangue. 15 aprile 2001; 97(8): 2427-33.

61. Dietrich T, Joshipura kJ, Dawson-Hughes B, et al. associazione fra le concentrazioni nel siero 25 del hydroxyvitamin D e malattia periodentale nella popolazione degli Stati Uniti. J Clin Nutr. 2004 luglio; 80(1): 108-13.

62. Doetsch, Faber J, Lynnerup N, et al. L'effetto del completamento della vitamina e del calcio D-3 sulla guarigione della frattura prossimale dell'omero: uno studio controllato placebo randomizzato. Tessuto Int di Calcif. 2004 settembre; 75(3): 183-8.

63. RH di Harwood, Sahota O, Gaynor K, et al. Un confronto controllato randomizzato dei regimi differenti di completamento di vitamina D e del calcio in donne anziane dopo la frattura dell'anca: Il collo di Nottingham dello studio del femore. Invecchiamento di età. 2004 gennaio; 33(1): 45-51.