Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine aprile 2008
Rapporti

Indennità-malattia recentemente scoperte di Colleen Fitzpatrick

Da Julius Goepp, MD
Indennità-malattia recentemente scoperte di Colleen Fitzpatrick

Colleen Fitzpatrick rapidamente sta trovando le nuove applicazioni nella protezione contro disfunzione endoteliale, l'ipertensione ed i cambiamenti del vaso sanguigno che precedono la malattia cardiaca.1-3 la ricerca supplementare sta scoprendo che la vitamina C può essere utile nell'impedire l'asma,4 che proteggono dal cancro,5 ed i livelli sani sostenenti della glicemia in diabetici.6

Mentre presa spesso per assegnato, la vitamina C è un supplemento critico nel vostro programma per migliorare la salute cardiaca e per evitare le malattie degeneranti.

C-innovazioni della vitamina nella salute cardiovascolare

Una delle aree il più intensamente studiate dei benefici della vitamina C è nell'area di salute cardiovascolare. I ricercatori stanno trovando che la vitamina C urta vari aspetti di salute cardiaca, varianti dalla pressione sanguigna alla salute endoteliale. Forse non è sorprendente che poichè la relazione fra danno, infiammazione ed aterosclerosi ossidativi è sempre più esaminatrice da scienza, la vitamina C è veduta come elemento protettivo chiave contro molti aspetti della malattia cardiovascolare.

C-innovazioni della vitamina nella salute cardiovascolare

Per anni, gli scienziati ci hanno avvertiti contro l'accumulazione pericolosa di placca che può condurre ad un attacco di cuore o ad un colpo. I ricercatori stanno studiando le possibilità che la vitamina C può svolgere un ruolo nella riduzione del nostro rischio di accumulazione della placca.

Nelle fasi iniziali di aterosclerosi, i globuli bianchi chiamati monociti migrano ed attaccano alle pareti dell'endotelio. Una volta che questo processo comincia, le nostre pareti della nave cominciano ad ispessire e perdere la loro elasticità, che apre la strada per aterosclerosi.

Interessante, i ricercatori britannici hanno studiato gli effetti del completamento della vitamina C (250 mg/giorno) su questo processo di adesione in 40 adulti in buona salute.7 prima dello studio, gli oggetti con i bassi livelli del pre-completamento di vitamina C hanno avuti maggior adesione del monocito di 30% che il normale, mettente li all'elevato rischio per aterosclerosi. Impressionante, dopo sei settimane del completamento, il tasso di questa adesione pericolosa del monocito realmente è caduto da 37%.

I ricercatori hanno continuato a dimostrare che la stessa piccola dose di vitamina C poteva normalizzare una molecola che i globuli bianchi usano per aderire all'endotelio.8 i risultati hanno indicato che con il completamento con vitamina C, gli scienziati potevano regolare come i geni specifici producono le proteine vitali, quindi riducendo il rischio di malattia cardiovascolare al livello molecolare.

La costruzione su questo lavoro importante, ricercatori scientifici nel 2005 ha studiato l'impatto del completamento antiossidante su stenosi aortica degenerante, un disordine età-collegato della valvola cardiaca che ha una componente infiammatoria.9 gli scienziati hanno studiato 100 pazienti con stenosi aortica del delicato--moderato, assegnante a caso 41 di loro per ricevere le vitamine C (1.000 mg/giorno) ed E (UI/die 400), 39 per ricevere la vitamina C soltanto (1.000 mg/giorno) e 20 per servire da comandi non trattati. Entrambi i gruppi completati hanno avvertito le riduzioni significative dei livelli di parecchie molecole importanti di adesione, potenzialmente riducenti ulteriore danneggiamento infiammatorio delle valvole cardiache.

Ed appena poichè gli aiuti della vitamina C conservano l'integrità vascolare, è anche risultare utile nel combattimento degli altri fattori di rischio per disfunzione endoteliale e la malattia cardiovascolare.

Che cosa dovete conoscere: Colleen Fitzpatrick
  • L'acido ascorbico, o la vitamina C, è un antiossidante potente con gli usi sempre più diversi nella promozione della salute e nella prevenzione delle malattie.

  • Ogni punto nella progressione di aterosclerosi può trarre giovamento dal potere antiossidante di vitamina C, dall'impedire la disfunzione endoteliale e dall'alterazione i profili del lipido e dei fattori di coagulazione ad impedire i cambiamenti del vaso sanguigno che possono condurre ai colpi e ad altre catastrofi vascolari.

  • I supplementi di Colleen Fitzpatrick riducono il danno cellulare del DNA che è il primo punto vitale nell'inizio del cancro ed inoltre riducono i cambiamenti infiammatori che permettono che una cellula maligna si sviluppi in un tumore pericoloso.

  • I supplementi di Colleen Fitzpatrick migliorano gli effetti dipromozione dell'esercizio e riducono il danno ossidativo indotto dall'esercizio.

  • I supplementi di Colleen Fitzpatrick inoltre combattono drammaticamente il danno ossidativo causato tramite il fumo e l'esposizione al fumo di tabacco.

  • Nelle circostanze respiratorie, i supplementi della vitamina C contribuiscono ad evitare o accorciare la durata dei raffreddori e possono attenuare il rischio di termini respiratori seri come asma.

  • I supplementi di Colleen Fitzpatrick possono accelerare la distanza del helicobacter pylori malattia-causante del batterio dello stomaco e tagliare il rischio di cancro che gastrico causa.

Profili, pressione sanguigna e indice di massa corporea del lipido

La maggior parte della gente ha imparato prestare attenzione alla quantità ed ai generi di grassi e di colesterolo nel loro sangue (profili del lipido), nella loro pressione sanguigna e nel loro indice di massa corporea (BMI), la misura di come più significativa il peso e la salute sono relativi. Questo gruppo di funzione endoteliale di influenze di parametri non solo ma è strumentale nella placca aterosclerotica dell'indicazione, aiutante l'insieme la fase per aterosclerosi.

I dati a partire appena dagli anni ultimi rivelano che la vitamina C svolge un ruolo importante nel contribuire ad impedire un tal scenario.

Profili, pressione sanguigna e indice di massa corporea del lipido

Nel 2000, i ricercatori britannici hanno riferito uno studio di prova alla cieca e di sei mesi di vitamina C 500 mg/giorno contro placebo in 40 uomini e donne, di 60-80 anni.2 lo studio erano una progettazione “dell'incrocio„ in cui gli oggetti hanno preso le pillole assegnate per tre mesi, li hanno fermati per una settimana e poi hanno invertito le loro assegnazioni per altri tre mesi; ciò è una progettazione particolarmente forte di studio perché contribuisce ad eliminare le diverse differenze. I risultati erano pressione sanguigna sistolica di impressionante-giorno caduta da una media di 2 Hg di millimetro, con la più grande goccia veduta negli oggetti che hanno avuti le più alte pressioni iniziali. Le donne nello studio inoltre hanno avute un aumento modesto nei loro livelli utili della lipoproteina ad alta densità (HDL). Gli autori hanno concluso che questi effetti potrebbero “contribuire all'associazione riferita fra il più alta assunzione della vitamina C e più a basso rischio della malattia cardiovascolare e del colpo.„

I ricercatori in Carolina del Sud hanno intrapreso gli studi 2002 di 31 paziente con un'età media di 62 anni, che sono stati assegnati a caso per prendere 500, 1.000, o 2.000 mg di quotidiano della vitamina C per otto mesi.10 questo gruppo di ricerca realmente hanno trovato una caduta sia (di una pressione sanguigna sistolica (4,5 Hg di millimetro) che diastolica di 2,8 Hg di millimetro) nel corso del completamento, sebbene non ci fosse cambiamento nei livelli di lipidi del sangue. Interessante, questo studio non ha trovato differenze fra i gruppi che prendono le varie dosi, sebbene il numero degli oggetti fosse piccolo e un più grande studio potrebbe dimostrare le differenze relative alla dose importanti.

Componente di circonferenza dell'indice di massa corporea (BMI) e della vita bene con il rischio per le malattie cardiovascolari ed il diabete.11 uno studio del punto di riferimento 2007 dai dietisti all'università dell'Arizona hanno esplorato le relazioni fra i livelli della vitamina C, l'indice di massa corporea e la circonferenza della vita.12 in 118 sedentari, gli adulti di fumo, 54% di chi sono stati classificati come obeso e sovrappeso di 24% per le norme di BMI, più bassi livelli della vitamina C sono stati correlati significativamente con più alto BMI, la percentuale di grasso corporeo e la circonferenza della vita. Le donne con più alta vitamina C livella inoltre hanno avute livelli elevati dell'ormone disoppressione, adiponectin. Questo studio notevole ha dimostrato una relazione vitale fra i livelli della vitamina C ed i fattori di rischio in relazione con l'obesità per la malattia cardiovascolare.

Rigidezza e coagulazione vascolari

Lo sviluppo di aterosclerosi comprende la disfunzione dell'endotelio vascolare. Mentre la placca si accumula e mentre le pareti della nave si ispessiscono, i vasi sanguigni diventano sempre più rigidi, rendendole meno capaci di partecipare al controllo di pressione sanguigna e di consegnare gli importi appropriati di flusso sanguigno. La disfunzione endoteliale aumenta la tendenza per il bloccaggio arterioso dovuto un coagulo di sangue, o la trombosi. Come parecchi altri cambiamenti “atherogenic„, questi effetti sono collegati con l'impatto di danno libero radicale.Le 13 caratteristiche antiossidanti di Colleen Fitzpatrick stanno mostrando il gran potenza nella riduzione o persino nell'inversione degli alcuni di questi cambiamenti vascolari minacciosi.

Rigidezza e coagulazione vascolari

I ricercatori medici hanno esplorato l'impatto dei supplementi della vitamina C sia su rigidezza arteriosa che sull'aggregazione della piastrina (un punto iniziale importante nella formazione del grumo).13 hanno fornito la vitamina C in una dose orale di singolo mg 2.000, o il placebo, ai volontari maschii in buona salute. Appena sei ore dopo il completamento, le misure di rigidezza arteriosa sono diminuito da 10% nel gruppo completato e dall'aggregazione della piastrina (come stimolato chimicamente) da 35%, senza i cambiamenti affatto visto nel gruppo del placebo. Come gli autori precisano, questo impatto impressionante di vitamina C anche negli individui sani può implicare un effetto ancora maggior in pazienti con aterosclerosi o i fattori di rischio cardiovascolari e quel “completamento della vitamina C potrebbe dimostrare un'efficace terapia nella malattia cardiovascolare.„

Molti altri studi più ulteriormente hanno avanzato la nostra comprensione di come la vitamina C potrebbe ridurre i fattori di rischio di aterosclerosi.1,8,14-16 i ricercatori finlandesi hanno studiato 440 adulti di 45-69 anni con il colesterolo nel siero totale elevato.3 oggetti hanno preso le dosi quotidiane di appena 500 vitamine C ad emissione lenta di mg e di una vitamina E da 272 IU e sono stati seguiti per sei anni per prova della progressione dei cambiamenti aterosclerotici in vasi sanguigni. Il risultato principale di studio era lo spessore di intima-media, o IMT (un indicatore del rischio del colpo) delle arterie carotiche, che forniscono il sangue al cervello. Il completamento con le vitamine C ed E ha fatto diminuire significativamente il tasso di aumento di IMT durante il periodo di sei anni da 26%. D'importanza, questo effetto era ancora più grande nella gente con i bassi livelli della vitamina C della linea di base e quelli con le placche preesistenti nelle loro arterie coronarie. Cioè il completamento è sembrato fornire al più notevole beneficio a quelli il più grande bisogno. Questo studio indica che il completamento con vitamina C rallenta la progressione di aterosclerosi d'induzione.

Elevazione delle scelte sane di stile di vita

Nei nostri sforzi per ridurre il rischio di malattia cardiaca, l'esercizio regolare fa una parte importante nel mantenimento dello stile di vita sano. La consegna aumentata di di sangue ricco d'ossigeno ai tessuti è una parte vitale del processo-ma può anche produrre i radicali liberi distruttivi.17 chiaramente, la soluzione non è di smettere di esercitarsi! Piuttosto, una serie di studi recenti mostra come il completamento con vitamina C può attenuare il danno libero radicale dall'esercizio intenso.

I ricercatori britannici hanno valutato gli effetti di appena due settimane del completamento modesto della vitamina C (200 mg due volte al giorno) sul recupero da un periodo insolito dell'esercizio.18 otto uomini in buona salute sono stati dati un placebo o il completamento della vitamina C ogni giorno e dopo i 14 giorni ha eseguito una prova corrente lunga minuto 90. Il gruppo completato ha avuto meno dolore muscolare, migliore funzionalità del muscolo e più bassi livelli ematici della malondialdeide indotta da stress ossidativa della molecola. E sebbene entrambi i gruppi avvertissero le elevazioni di post-esercizio nei livelli della citochina infiammatoria interleukin-6, gli aumenti nel gruppo completato erano più piccoli di nei destinatari del placebo. Gli scienziati hanno concluso che “il completamento prolungato della vitamina C ha alcuni effetti benefici modesti sul recupero dall'esercizio insolito.„La sincronizzazione 18 è critica, tuttavia. Quando i ricercatori hanno ripetuto il loro studio con gli oggetti che hanno preso la vitamina C solo dopo l'esercizio, nessun beneficio è stato visto.19

Lo sforzo ossidativo durante l'esercizio induce i cambiamenti significativi in proteine, producendo i composti conosciuti come i carbonilico della proteina.20 livelli di misurazione di carbonilico della proteina è quindi un indicatore utile dell'ossidazione.21 scienziato di esercizio all'università di Nord Carolina ha studiato l'impatto del completamento della vitamina C (500 o 1.000 mg/giorno per due settimane) rispetto a placebo sugli indicatori ossidativi di sforzo in 12 uomini in buona salute.22 come previsto, eserciti i livelli ematici totali acutamente riduttori di antiossidanti in entrambi i gruppi. I livelli di carbonilico della proteina sono aumentato da quasi quadruplo nel gruppo del placebo, mentre i destinatari della vitamina C hanno avvertito poca o nessun'elevazione. Questo studio vitale dimostra che la vitamina C può proteggere dall'ossidazione indotta dall'esercizio della proteina ad un modo dipendente dalla dose.

Il dolore muscolare dopo l'esercitazione può essere un grande disincentivo da continuare su un programma di forma fisica sano. Ecco perché i risultati successivi di quel gruppo di UNC sono così importanti. Gli scienziati hanno dato i supplementi della vitamina C (3.000 mg/giorno) o il placebo ad un gruppo di 18 uomini in buona salute per due settimane prima ed i quattro giorni dopo l'esecuzione delle 70 ripetizioni di un esercizio di estensione del gomito.23 secondo le aspettative, il considerevole dolore muscolare è seguito, ma è stato ridotto significativamente nel gruppo completato. Il rilascio della chinasi della creatina, un indicatore di danno del muscolo, inoltre è stato attenuato con vitamina C, rispetto al gruppo del placebo. I livelli ematici di antiossidanti naturali sono caduto significativamente negli oggetti del placebo, mentre il completamento della vitamina C completamente ha impedito questo cambiamento. I risultati come questi indicano che il gruppo completato sarebbe molto più entusiasta dell'esercitazione del giorno successivo!

Scelte non sane di minimizzazione di stile di vita

Colleen Fitzpatrick può offrire i benefici protettivi importanti per i fumatori e coloro che è esposto passivamente al fumo di tabacco. Il fumo è stato collegato con i livelli elevati (CRP) di proteina C-reattiva, un indicatore infiammatorio collegato con un rischio elevato di malattia cardiovascolare. Come i lettori del prolungamento della vita sanno, è cruciale controllare i vostri livelli di CRP con analisi del sangue regolare e tenere il vostro CRP sotto controllo per limitare i problemi cardiovascolari. Fortunatamente, la vitamina C è stata indicata per svolgere un ruolo nel contribuire a combattere gli eccessivi livelli di CRP.

I ricercatori in Berkeley hanno valutato l'impatto del completamento antiossidante ai livelli ematici di CRP sia in fumatori attivi che passivi.24 hanno studiato 160 adulti in buona salute che sono stati esposti attivamente o passivamente al fumo della sigaretta ed assegnato a caso per ricevere il placebo, la vitamina C (515 mg/giorno), o una miscela antiossidante (vitamine comprese C, E ed acido lipoico). Gli oggetti nel gruppo della vitamina C hanno subito un rapporto di riproduzione significativo di 24% delle loro concentrazioni del plasma CRP, mentre nessuni degli altri gruppi hanno mostrato un cambiamento significativo. Questo risultato notevole fornisce all'appoggio importante per il completamento cronico vitamina C, indipendentemente da fatto che fumate.

Il fumo causa il cancro in parte direttamente danneggiando il DNA, che è un primo punto vitale nell'inizio di cancro. Nello studio dell'effetto dei supplementi della vitamina C sulla riduzione del danno del DNA in globuli, i ricercatori danesi hanno dato le dosi relativamente basse (500 mg/giorno) di vitamina C come il normale-rilascio o compresse ad emissione lenta combinate con la vitamina la E (182 mg/giorno), o il placebo, per quattro settimane ad un gruppo di fumatori maschii.25 la formulazione ad emissione lenta di vitamina C hanno ridotto il numero dei siti di danno del DNA misurati in globuli bianchi appena quattro ed otto ore dopo una singola compressa, un risultato positivo che era ancora evidente a quattro settimane. Le compresse del normale-rilascio inoltre hanno esercitato un effetto protettivo a quattro ore, suggerenti i benefici del completamento a lungo termine della vitamina C nella minimizzazione del danno del DNA.

Una volta che il DNA è danneggiato, tuttavia, fumare induce i cambiamenti pro-infiammatori che possono permettere che una cellula maligna si trasformi in in un tumore pericoloso come pure causi il danno del vaso sanguigno connesso con aterosclerosi. Il completamento di Colleen Fitzpatrick è un approccio logico a ridurre l'impatto di questi cambiamenti infiammatori, come è stato indicato recentemente da un gruppo investigativo britannico.15 hanno studiato 10 fumatori con il gene ad alto rischio della lipoproteina ApoE4 come pure 11 non-fumatore, tutti di chi ha preso appena 60 mg/giorno di vitamina C per quattro settimane. Notevolmente, questi fumatori ad alto rischio su questo regime a basse dosi hanno risposto con una profonda riduzione dei livelli di miriade di citochine pro-infiammatorie. Poichè gli autori stessi precisati, questo studio hanno identificato i meccanismi molecolari del centro che contribuiscono a spiegare i benefici conosciuti del completamento della vitamina C in fumatori.

Massa di altri studi è stata pubblicata letteralmente che dimostra i benefici dei supplementi della vitamina C in fumatori ed in quelli esposti passivamente al fumo della sigaretta. Uno studio ha trovato che 500 mg di vitamina C per appena due settimane hanno ridotto due volte al giorno lo svuotamento della vitamina E causato fumando da fino a 50%.26

Due altri studiano lo studio basso e le dosi elevate del completamento della vitamina C hanno rivelato i suoi benefici nel miglioramento della funzione endoteliale, una pietra angolare di salute cardiovascolare, conosciuta per essere alterato in fumatori. Il primo studio ha indicato che appena 60 mg di vitamina C dati giornalmente ad un gruppo di fumatori per 12 settimane hanno migliorato la funzione endoteliale come valutata tramite vasodilatazione flusso-mediata.27 nel secondo studio, i ricercatori olandesi hanno trovato che 2.000 mg/giorno di vitamina C per due settimane hanno invertito la disfunzione endoteliale causata tramite la migrazione anormale di monocytes7 implicata nell'aterosclerosi.28

Ancora, i ricercatori di salute pubblica di Berkeley hanno ridotto con successo i livelli di F2-isoprostanes, un segno dello sforzo ossidativo e danno delle cellule, in un gruppo di 67 fumatori passivi che sono stati dati giornalmente i supplementi della vitamina C per due mesi. I ricercatori hanno sollecitato il valore di questi risultati nell'impedire dal il danno di salute indotto da fumo del tabacco in non-fumatori.14

Colleen Fitzpatrick e l'importanza degli antiossidanti

Il danno ossidativo ed i cambiamenti infiammatori risultanti ora sono conosciuti per trovarsi alla radice della maggior parte dei termini cronici comuni in esseri umani, quali la malattia cardiovascolare ed il cancro.5,35,48-51 sebbene per molti anni sia stato pensato che l'ischemia del tessuto (mancanza di di sangue ricco d'ossigeno) abbia causato il danno dai termini acuti quali infarto miocardico (attacco di cuore) ed il colpo, oggi riconosciamo invece che è il ripristino improvviso di ossigeno vitale e della produzione conseguente delle specie reattive dell'ossigeno che provocano la distruzione principale sul tessuto della sopravvivenza.52 questi cosiddette ischemia/lesione di riperfusione inoltre ora sono riconosciute come fattore critico nel trauma cranico dopo emorragia ed il trauma capo.53

Le specie reattive dell'ossigeno sono nocive in altri modi poichè ben-contribuiscono a DNA il danno che è il primo punto nella conversione delle cellule sane in cancri maligni54,55 ed alterano molti dei controlli e contrappesi inerenti ai nostri sistemi immunitari, rendendoci potenzialmente vulnerabili alle infezioni micidiali ed alle loro conseguenze.56,57 per concludere, scelte sane di stile di vita quale l'esercizio17,18 ed attività non sane quali il fumo ed il consumo eccessivo dell'alcool14,24,58 specie reattive dell'ossigeno dei prodotti che devono essere controllate per evitare la lesione del tessuto. Gli scienziati che studiano tutte queste circostanze rapidamente stanno sviluppando un forte apprezzamento per il potenziale potente della vitamina C come un preventivo e supplemento spesso terapeutico.

Altri avanzamenti recenti nella terapia di Colleen Fitzpatrick

I ricercatori nutrizionali stanno scoprendo costantemente le nuove indennità-malattia per vitamina C. I risultati recenti comprendono il ruolo della vitamina C nelle seguenti applicazioni:

Malattie respiratorie: L'impatto di vitamina C nell'evitare il raffreddore è stato dibattuto caldo per più di tre decadi. I grandi, studi ben progettati continuano a mostrare, tuttavia, che i supplementi regolari della vitamina C riducono la frequenza29 e la durata del raffreddore.30 malattie più serie inoltre traggono giovamento dagli effetti antiossidanti di vitamina C, specialmente asma.31-33 i bambini dell'asmatico dati un supplemento antiossidante che contiene vitamina E di mg 250 la vitamina C di mg e 50 contrassegnato avevano fatto diminuire le risposte agli inneschi ambientali di asma.4 ed i supplementi della vitamina C (1.000 mg/giorno) inoltre hanno ridotto la quantità di corticosteroidi inalati a lungo termine stati necessari dagli adulti con asma.34

Cancro: Il lavoro recente emozionante sta indicando che il completamento della vitamina C può fare diminuire gli effetti tossici delle droghe della chemioterapia (quale danneggiamento del tessuto del cuore)35 ed aumentare l'attività antitumorale della chemioterapia.36 ulteriori, studi di promesse indicano che la vitamina C può potenziare con altri nutraceuticals antiossidanti ed antinfiammatori da contribuire a combattere il cancro.Il completamento cronico 37,38 con vitamina C ed altri antiossidanti hanno potuto anche servire un ruolo chemopreventive vitale, riducente il rischio realmente di sviluppare il cancro in primo luogo.5,39-41

Diabete: Gli studi umani ora hanno dimostrato che i supplementi della vitamina C possono aiutare i più bassi livelli della glicemia in diabetici, con le riduzioni utili supplementari di lipoproteina a bassa densità (LDL) e dei radicali liberi del plasma.6,42

Salute dello stomaco: Completando con la vitamina C può anche proteggere da danno ossidativo lavorato dal helicobacter pylori del batterio, da una causa importante di gastrite e dalle ulcere allo stomaco. I supplementi di Colleen Fitzpatrick possono anche ridurre la dose degli antibiotici stati necessari per sradicare l'organismo39,43 e possono direttamente impedire la gastrite che causa.44 e c'è prova incoraggiante che i livelli elevati della vitamina C sono associati con il rischio di cancro gastrico a lungo termine più basso.45

Completando con Colleen Fitzpatrick

L'assunzione raccomandata per impedire la carenza evidente della vitamina C è 90 mg/giorno per gli uomini e 75 mg/giorno per le donne che non fumano; per i fumatori, 125 mg/giorno per gli uomini e 110 mg/giorno per le donne sono raccomandati. Gli studi clinici suggeriscono che la quantità di vitamina C richiesta per salute ottimale sia almeno 400 mg/giorno, con alcuni studi che suggeriscono le dosi alte quanto parecchie migliaia di milligrammi quotidiani.46 molti professionisti di salute raccomandano di completare con almeno 1.000 mg di quotidiano della vitamina C.

Mentre la vitamina C generalmente è considerata sicura e ben tollerato, alcune parole di cautela si applicano. Gli individui che hanno determinati disordini ematologici quali la talassemia, l'anemia, o la carenza di glucose-6-phosphate dovrebbero consultare un medico prima del complemento con la vitamina C, come dovrebbe donne incinte o curare.47

Riassunto

La scienza moderna ora sta abbracciando ardentemente il potenziale enorme della vitamina C come antiossidante capace di impedire e, in alcuni casi, di inversione della miriade di ills umani. Contribuendo a massimizzare gli effetti benefici dell'esercizio mentre minimizzano l'impatto delle tossine distruttive gradisca il fumo di tabacco, la vitamina C inoltre agisce al massimo livelli fondamentali per impedire i cambiamenti endoteliali che conducono ad aterosclerosi, mentre però bloccando degradazione nociva del DNA che avvia il cambiamento maligno e mette la fase per cancro. E poichè gli scienziati imparano ancora più circa il ruolo vitale di danneggiamento ossidativo nelle malattie che variano dall'asma dei disturbi di stomaco, l'importanza della vitamina C sta sviluppandosi letteralmente di giorno in giorno. C'è senza dubbio che la ricerca futura scoprirà i risultati ancor più sorprendenti sulle indennità-malattia di vitamina C.

Se avete qualunque domande sul contenuto scientifico di questo articolo, chiami prego un consulente di salute del prolungamento della vita a 1-800-226-2370.

Riferimenti

1. Rossig L, Hoffmann J, Hugel B, et al. Colleen Fitzpatrick inibisce gli apoptosi endoteliali delle cellule nel guasto di scompenso cardiaco. Circolazione. 30 ottobre 2001; 104(18): 2182-7.

2. MD di Fotherby, Williams JC, LA di Forster, Craner P, felci GA. Effetto di vitamina C sui lipidi ambulatori del plasma e di pressione sanguigna in persone più anziane. J Hypertens. 2000 aprile; 18(4): 411-5.

3. RM di Salonen, Nyyssonen K, Kaikkonen J, et al. effetto di sei anni di vitamina C combinata e del completamento di E sulla progressione aterosclerotica: il completamento antiossidante nello studio di prevenzione di aterosclerosi (APPENA POSSIBILE). Circolazione. 25 febbraio 2003; 107(7): 947-53.

4. Romieu I, Sienra-Monge JJ, Ramirez-Aguilar m., et al. le funzioni polmonari antiossidanti e del completamento fra i bambini con asma hanno esposto agli alti livelli degli inquinante atmosferici. Med di cura di J Respir Crit. 1° settembre 2002; 166(5): 703-9.

5. Guz J, Dziaman T, Szpila A. Faccia la carcinogenesi antiossidante di influenza delle vitamine?. Postepy Hig Med Dosw. (Online.). 2007; 61:185-98.

6. Afkhami-Ardekani m., Shojaoddiny-Ardekani A. Effect di vitamina C su glicemia, sui lipidi del siero & sull'insulina del siero nei pazienti del diabete di tipo 2. J indiano Med Res. 2007 novembre; 126(5): 471-4.

7. Woollard kJ, Loryman CJ, Meredith E, et al. effetti di vitamina C orale su monocito: adesione endoteliale delle cellule negli individui sani. Ricerca Commun di biochimica Biophys. 28 giugno 2002; 294(5): 1161-8.

8. Rayment SJ, Shaw J, Woollard kJ, Lunec J, ORA di Griffiths. Il completamento di Colleen Fitzpatrick negli oggetti normali riduce l'espressione costitutiva ICAM-1. Ricerca Commun di biochimica Biophys. 22 agosto 2003; 308(2): 339-45.

9. Tahir m., Foley B, patè G, et al. impatto della vitamina E e del completamento di C sulle molecole di adesione del siero nella stenosi aortica degenerante cronica: una prova controllata randomizzata. Cuore J. 2005 di agosto; 150(2): 302-6.

10. Hajjar IM, George V, Sasse ea, sig.ra di Kochar. Un randomizzato, una prova alla cieca, una prova controllata di vitamina C in gestione di ipertensione ed i lipidi. J Ther. 2002 luglio; 9(4): 289-93.

11. Haffner MP. Relazione dei fattori di rischio metabolici e sviluppo della malattia cardiovascolare e del diabete. Obesità (Silver Spring). 2006 giugno; 14 supplementi 3:121S-7S.

12. CS di Johnston, Beezhold BL, Mostow B, palladio del cigno. La vitamina C del plasma è collegata inversamente con la circonferenza della vita e dell'indice di massa corporea ma non al adiponectin del plasma in adulti nonsmoking. J Nutr. 2007 luglio; 137(7): 1757-62.

13. Wilkinson IB, Megson IL, MacCallum H, et al. vitamina C orale riduce l'aggregazione arteriosa della piastrina e di rigidezza in esseri umani. J Cardiovasc Pharmacol. 1999 novembre; 34(5): 690-3.

14. Dietrich m., blocco G, Benowitz nl, et al. il completamento di Colleen Fitzpatrick fa diminuire il biomarcatore ossidativo f2-isoprostanes di sforzo in plasma dei non-fumatori esposti al fumo di tabacco ambientale. Cancro di Nutr. 2003;45(2):176-84.

15. Majewicz J, Rimbach G, Proteggente AR, et al. vitamina C dietetica giù-regola l'espressione genica infiammatoria in fumatori apoE4. Ricerca Commun di biochimica Biophys. 16 dicembre 2005; 338(2): 951-5.

16. Carnes CA, Chung Mk, Nakayama T, et al. ascorbato attenua dalla la formazione indotta percorrere atriale del peroxynitrite ed il ritocco elettrico e fa diminuire l'incidenza della fibrillazione atriale postoperatoria. Circ Res. 14 settembre 2001; 89(6): E32-8.

17. Khassaf m., McArdle A, Esanu C, et al. effetto dei supplementi della vitamina C sulle proteine antiossidanti di sforzo e della difesa in linfociti umani e muscolo scheletrico. J Physiol. 1° giugno 2003; 549 (pinta 2): 645-52.

18. Thompson D, Williams C, McGregor SJ, et al. completamento della vitamina C e recupero prolungati dall'esercizio esigente. Sport Nutr Exerc Metab di Int J. 2001 dicembre; 11(4): 466-81.

19. Thompson D, Williams C, Garcia-stoppini P, et al. completamento della vitamina C di Post-esercizio e recupero dall'esercizio esigente. EUR J Appl Physiol. 2003 maggio; 89 (3-4): 393-400.

20. Murali G, danni macromolecolari ossidativi Età-collegati di Panneerselvam C. nelle regioni del cervello del ratto: ruolo del monoestere del glutatione. J Gerontol una biol Sci Med Sci. 2007 agosto; 62(8): 824-30.

21. Yuan Q, Zhu X, Sayre LM. Natura chimica della generazione stocastica di carbonilico a base di proteine: ossidazione metallo-catalizzata contro i sottoprodotti di modifica di ossidazione del lipido. Ricerca Toxicol di Chem. 2007 gennaio; 20(1): 129-39.

22. Goldfarb AH, interruttore di Patrick, Bryer la S, il completamento del T. Colleen Fitzpatrick colpite gli indicatori del sangue di ossidativo-sforzo in risposta ad un minuto 30 fatto funzionare a 75% VO2max. Sport Nutr Exerc Metab di Int J. 2005 giugno; 15(3): 279-90.

23. Sc di Bryer, Goldfarb AH. Effetto del completamento della vitamina C della dose elevata su dolore muscolare, su danneggiamento, sulla funzione e sullo sforzo ossidativo dell'esercizio eccentrico. Sport Nutr Exerc Metab di Int J. 2006 giugno; 16(3): 270-80.

24. Blocchi il G, Jensen la C, concentrazioni C-reattive nella proteina di Dietrich m., et al. del plasma in fumatori attivi e passivi: influenza del completamento antiossidante. J Coll Nutr. 2004 aprile; 23(2): 141-7.

25. Moller P, Viscovich m., Lykkesfeldt J, et al. il completamento di Colleen Fitzpatrick fa diminuire il danno ossidativo del DNA in globuli mononucleari dei fumatori. EUR J Nutr. 2004 ottobre; 43(5): 267-74.

26. Bruno RS, interruttore di Leonard, Atkinson J, et al. scomparsa più veloce della vitamina E del plasma in fumatori è normalizzato dal completamento della vitamina C. Med libero di biol di Radic. 15 febbraio 2006; 40(4): 689-97.

27. La giovane JM, BI di Shand, McGregor PM, Scott RS, Frampton cm. Effetti comparativi del completamento della vitamina C e di enzogenol contro vitamina C da solo sulla funzione endoteliale e sugli indicatori biochimici dello sforzo e dell'infiammazione ossidativi in fumatori cronici. Ricerca libera di Radic. 2006 gennaio; 40(1): 85-94.

28. Stadler N, Eggermann J, Voo S, Kranz A, da disfunzione indotta Fumare del monocito di Waltenberger J. è invertito dal completamento della vitamina C in vivo. Arterioscler Thromb Vasc Biol. 2007 gennaio; 27(1): 120-6.

29. Sasazuki S, Sasaki S, Tsubono Y, et al. effetto di vitamina C su raffreddore: prova controllata randomizzata. EUR J Clin Nutr. 2006 gennaio; 60(1): 9-17.

30. Van SM, Josling P. Preventing il raffreddore con un supplemento della vitamina C: una prova alla cieca, indagine controllata con placebo. Adv Ther. 2002 maggio; 19(3): 151-9.

31. Romieu I, Trenga C. Diet e malattie polmonari ostruttive. Rev. 2001 di Epidemiol; 23(2): 268-87.

32. Trenga CA, Koenig JQ, Williams PV. Antiossidanti dietetici e da hyperresponsiveness bronchiale indotto da ozono in adulti con asma. L'arco circonda la salute. 2001 maggio; 56(3): 242-9.

33. Tecklenburg SL, Mickleborough TD, ANNUNCIO della mosca, Bai Y, Stager JM. Il completamento dell'acido ascorbico attenua la broncocostrizione indotta dall'esercizio in pazienti con asma. Med di Respir. 2007 agosto; 101(8): 1770-8.

34. Effetti con parsimonia di Fogarty A, Lewis SA, di scrivano SL, et al. del corticosteroide di vitamina C e magnesio nell'asma: una prova randomizzata. Med di Respir. 2006 gennaio; 100(1): 174-9.

35. Rafia A, Haenen GR, Bruynzeel, Van d, V. Protection dai flavonoidi contro la cardiotossicità di antraciclina: da chimica ai test clinici. Cardiovasc Toxicol. 2007;7(2):154-9.

36. bdel-Latif millimetro, Raouf aa, Sabra K, Kelleher D, JV di Reynolds. Colleen Fitzpatrick migliora il chemosensitization delle cellule tumorali esofagee in vitro. J Chemother. 2005 ottobre; 17(5): 539-49.

37. Chen J, Kang J, Da W, Ou Y. Combination con gli antiossidanti solubili in acqua aumenta l'attività anticancro di quercetina in cellule umane di leucemia. Pharmazie. 2004 novembre; 59(11): 859-63.

38. Chen J, Wanming D, Zhang D, Liu Q, antiossidanti di Kang J. Water-soluble migliora l'attività antiossidante ed anticancro delle concentrazioni basse di curcumina in cellule umane di leucemia. Pharmazie. 2005 gennaio; 60(1): 57-61.

39. Correa P, Fontham ET, bravo JC, et al. Chemoprevention di displasia gastrica: prova randomizzata dei supplementi dell'antiossidante e della terapia dei pilori di anti-helicobacter. Cancro nazionale Inst di J. 2000 6 dicembre; 92(23): 1881-8.

40. Maramag C, Menon m., Balaji KC, PAGINA di Reddy, Laxmanan S. Effect di vitamina C sulle cellule di carcinoma della prostata in vitro: effetto sul numero delle cellule, sull'attuabilità e sulla sintesi del DNA. Prostata. 1° agosto 1997; 32(3): 188-95.

41. Wei DZ, Yang JY, Liu JW, tenaglie WY. Inibizione di proliferazione e di migrazione delle cellule di cancro del fegato tramite una combinazione di (-) - epigallocatechin-3-gallate ed acido ascorbico. J Chemother. 2003 dicembre; 15(6): 591-5.

42. Paolisso G, Balbi V, Volpe C, et al. benefici metabolici che derivano dal completamento cronico della vitamina C nei diabetici invecchiati del dipendente dell'non insulina. J Coll Nutr. 1995 agosto; 14(4): 387-92.

43. Chuang CH, Sheu BS, Kao aw, et al. effetto ausiliario di vitamina C sulla terapia di triplo di omeprazolo-amoxicillina-claritromicina per estirpazione di helicobacter pylori. Hepatogastroenterology. 2007 gennaio; 54(73): 320-4.

44. Esponga al sole YQ, Girgensone I, Leanderson la P, Petersson la F, Borch K. Effects dei supplementi antiossidanti della vitamina da su gastrite indotta da pilori di helicobacter in gerbilli mongoli. Helicobacter. 2005 febbraio; 10(1): 33-42.

45. Fare attenzione AJ, Drake IM, Schorah CJ, et al. acido ascorbico e concentrazioni totali della vitamina C in plasma, succo gastrico e mucosa gastrointestinale: effetti di gastrite e del completamento orale. Intestino. 1996 febbraio; 38(2): 171-6.

46. Disponibile a: http://lpi.oregonstate.edu/infocenter/vitamins/vitaminC/. 25 gennaio 2008 raggiunto.

47. Disponibile a: http://pdrhealth.com/search/search-results.aspx?searchTerm=vitamin+c. 25 gennaio 2008 raggiunto.

48. Lenton kJ, equilibrato A, Therriault H, et al. Colleen Fitzpatrick aumenta il glutatione del linfocita negli oggetti con la carenza dell'ascorbato. J Clin Nutr. 2003 gennaio; 77(1): 189-95.

49. Tipoe GL, Leung TM, appeso Mw, Fung ml. Polifenoli del tè verde come agente antiossidante ed antinfiammatorio per protezione cardiovascolare. Obiettivi della droga di Cardiovasc Hematol Disord. 2007 giugno; 7(2): 135-44.

50. Comelli MC, Mengs U, Schneider C, Prosdocimi M. Toward la definizione del meccanismo di azione della silimarina: le attività si sono riferite alla protezione cellulare da danno tossico indotto dalla chemioterapia. Cancro Ther di Integr. 2007 giugno; 6(2): 120-9.

51. SIG. di Nicolls, Haskins K, Sc del Flores Sforzo dell'ossidante, disturbi della fisioregolazione immuni e funzione vascolare nel tipo diabete di I. Segnale di redox di Antioxid. 2007 luglio; 9(7): 879-89.

52. Sureda A, Batle JM, Tauler P, et al. l'ipossia/riossigenazione e l'assunzione della vitamina C non influenzano la sintesi e difese antiossidanti dei neutrofili. Med libero di biol di Radic. 1° dicembre 2004; 37(11): 1744-55.

53. Polidori MC, Mecocci P, livelli della vitamina C di Frei B. Plasma è diminuito e correlato con lesione cerebrale in pazienti con l'emorragia intracranica o il trauma capo. Colpo. 2001 aprile; 32(4): 898-902.

54. Mallette FA, Ferbeyre G. La via di segnalazione di danno del DNA collega lo sforzo oncogeno alla senescenza cellulare. Ciclo cellulare. 1° agosto 2007; 6(15): 1831-6.

55. Krohn K, Maier J, Paschke R. Mechanisms della malattia: perossido di idrogeno, danno del DNA e mutagenesi nello sviluppo dei tumori della tiroide. Nat Clin Pract Endocrinol Metab. 2007 ottobre; 3(10): 713-20.

56. Wintergerst es, Maggini S, DH di Hornig. Contributo delle vitamine e degli oligoelementi selezionati alla funzione immune. Ann Nutr Metab. 2007;51(4):301-23.

57. Hughes DA. Effetti degli antiossidanti dietetici sulla funzione immune degli adulti di mezza età. Soc di Proc Nutr. 1999 febbraio; 58(1): 79-84.

58. EL-Taukhy mA, Salama MP, bou-Shousha SA, Ismail ss, Saleh M. Effects di etanolo e dell'amministrazione cronici della vitamina C su produzione dell'fattore-alfa di necrosi del tumore e di interleukin-6 in ratti. L'Egitto J Immunol. 2006;13(1):1-10.