Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine dicembre 2008
Rapporti

Distruggere il mito circa la sostituzione ed il carcinoma della prostata del testosterone

Da Abraham Morgentaler, MD, introduzione di Facs da William Faloon
Sloan Kettering Experience commemorativo

Sloan Kettering Experience commemorativo

Ero ancora vertiginoso quando ho deciso di cercare l'articolo che dettaglia l'esperienza nell'amministrazione del testosterone agli uomini con la malattia metastatica dal memoriale Sloan Kettering Cancer Institute, pubblicata nel 1981 dal gigante urologico del suo giorno, Willet Whitmore ed il suo collega, Jackson Fowler. Il riassunto di scarsità della carta abbastanza stava maledicendo. Sopra un corso di diciotto anni, cinquantadue uomini con la malattia metastatica avevano subito il trattamento con le iniezioni quotidiane di T, solitamente come trattamento di ultimo-respiro affannoso per il loro cancro. Di questi cinquantadue uomini, quarantacinque avevano avvertito “una risposta sfavorevole,„ più entro il primo mese del trattamento.

Ciò è sembrato abbastanza torva. Forse Huggins era stato giusto dopo tutto, malgrado basare le sue conclusioni su un paziente isolato. Ma d'altra parte ho scoperto qualcosa che colpisce ugualmente nella stampa fine di questo articolo. Dei cinquantadue uomini studiati, tutti solo quattro già erano stati trattati con il trattamento dell'estrogeno o di castrazione per abbassare il testosterone. E di questi quattro uomini precedentemente non trattati, uno ha avuto una risposta sfavorevole iniziale e non specificata, mentre i tre uomini rimanenti hanno continuato a ricevere le iniezioni quotidiane di T per i 52, 55 e 310 giorni senza effetti negativi evidenti. Infatti, uno di questi uomini è stato riferito per avere “una risposta favorevole„ all'amministrazione di T.

DRS. Il Fowler e Whitmore sono stati impressionati tramite la differenza nei risultati per il gruppo non trattato di quattro uomini rispetto agli uomini che già avevano subito il trattamento ormonale per abbassare il testosterone. Per spiegare la mancanza di effetti negativi sugli uomini non trattati, gli autori hanno postulato quanto segue: “I livelli endogeni normali del testosterone possono essere sufficienti da causare vicino a stimolazione massima dei tumori prostatici.„ Cioè sollevare i livelli del testosterone oltre la gamma normale non è sembrato causare alcuna crescita aumentata del cancro, neppure negli uomini con la malattia metastatica!

Questo concetto importante è stato perso nel titolo dello studio, che ha indicato chiaramente che quello che dà il testosterone agli uomini con carcinoma della prostata è stato associato con l'inizio rapido delle conseguenze negative nella maggior parte dei uomini. Si ha dovuto leggere molto attentamente l'articolo per imparare che il titolo si è applicato soltanto agli uomini che precedentemente erano stati castrati. Sebbene questo articolo sia stato citato per molti anni come prova che l'amministrazione di T causa la crescita rapida e quasi-universale di carcinoma della prostata (APC), gli autori in effetti hanno fatto chiaramente il punto che gli effetti inquietanti dell'amministrazione di T non sono sembrato accadere nel loro piccolo gruppo di uomini senza trattamento ormonale priore.

Chiarore del testosterone

Era stato un giorno stupefacente nella biblioteca, che da lungo tempo si era girata verso la notte. La mia testa stava filando, ma ho voluto affrontare l'ultima transenna, il problema del chiarore del testosterone. Nell'inizio degli anni 80, i farmaci sono stati sviluppati per sostituire l'esigenza di rimozione chirurgica dei testicoli per gli uomini con carcinoma della prostata avanzato. Questi farmaci sono chiamati agonisti di LHRH e continuano ad essere usati a questo giorno. Le iniezioni di LHRH inducono le concentrazioni di T ad aumentare di 50 per cento o di più per i sette - dieci giorni, dopo di che i livelli del testosterone cadono rapidamente per castrare i livelli. Questo aumento transitorio in testosterone è chiamato chiarore del testosterone.

Chiarore del testosterone

Poco tempo dopo LHRH gli agonisti hanno cominciato ad essere utilizzati, c'erano rapporti delle complicazioni che accadono dopo che gli uomini hanno cominciato questi trattamenti e queste complicazioni sono state attribuite al chiarore del testosterone che causa la crescita rapida di carcinoma della prostata. Queste complicazioni hanno compreso l'incapacità di urinare, il peggioramento dell'osteoalgia, o, nei casi più tragici, la paralisi dovuto il crollo di una vertebra in cui il cancro aveva sbocconcellato l'osso. Di conseguenza, per i venti anni ultimi, è stato sistematico aggiungere i farmaci al chiarore del testosterone del blocco quando inizia un paziente sul trattamento con gli agonisti di LHRH.

Che notte nel seminterrato della biblioteca di Countway, ho tirato tutti gli studi originali io potrebbe trovare degli agonisti di LHRH come pure dei rapporti di cattivi risultati dovuto il chiarore. Ho letto, due cose sono diventato evidenti. In primo luogo, molti di cattivi risultati attribuiti al chiarore del testosterone si sono presentati un mese o più dopo l'inizio del trattamento. Ciò ha significato che queste complicazioni hanno accaduto non quando i livelli elevati del testosterone erano, ma quando i livelli del testosterone già erano caduto per un po di tempo per castrare i livelli.

In secondo luogo, dalla letteratura sostanziale sugli agonisti e sul carcinoma della prostata di LHRH, potrei trovare soltanto due articoli che realmente hanno misurato e riferito i livelli di PSA durante il periodo del chiarore del testosterone. E qui era l'estrattore a scatto: entrambi gli articoli non hanno mostrato assolutamente cambiamento nei valori medi di PSA durante il periodo del chiarore del testosterone! Stranamente, nessuno dei due articolo così tanto come ha citato questo risultato.

Lo PSA è un indicatore eccellente della crescita del carcinoma della prostata. Il fatto che lo PSA non è aumentato in questi uomini durante il chiarore del testosterone ha suggerito forte che i cancri non si sviluppassero durante questo tempo. Forse le complicazioni attribuite al chiarore del testosterone erano nient'altro che la progressione del cancro che sarebbe accaduto senza alcun trattamento affatto.

Era stato abbastanza un giorno e una notte nella biblioteca di Countway. Ho andato con la mia filatura della testa e una sensibilità che avevo inciampato su qualcosa molto importante. Era come la storia che dei bambini l'imperatore nuovo Vestito-noi vede che cosa vogliamo vedere. E per due terzi di un secolo, era stato presupposto che alzare il testosterone aumentasse la crescita del carcinoma della prostata. Ma forse l'imperatore era nudo.

Anche negli uomini con la malattia metastatica, non c'era prova potrei trovare che quello alzare il testosterone incitato il carcinoma della prostata per coltivare più avrebbe avuto comunque. Scioccante, le pubblicazioni stesse citate così regolarmente per dimostrare una relazione pericolosa fra testosterone e carcinoma della prostata hanno contenuto la prova che questa non era vera.

Paradox Resolved

Eppure, sono stato preoccupato, perché c'era un paradosso irrisolto ingombrante da spiegare. Per le decadi, la trama era quella che abbassa i livelli del testosterone causati il carcinoma della prostata per restringersi via ed alzare il testosterone livella lo ha causato si sviluppa. La seconda parte di questa storia era ora seriamente in dubbio, eppure la prima parte era ovviamente corretta. Nella mia propria pratica, avevo visto gli effetti benefici di abbassamento dei livelli del testosterone più volte negli uomini con carcinoma della prostata avanzato. Questa parte del lavoro del Dott. Huggins era incontestabile. Ma se abbassando i livelli del testosterone inducesse questi cancri a restringersi, come era possibile che sollevare i livelli del testosterone non inducesse i cancri a svilupparsi? Ciò era un paradosso che ha dovuto essere risolto se i medici dovessero accettare la possibilità che la terapia del testosterone non potesse aumentare il rischio di carcinoma della prostata.

Paradox Resolved

La risposta risulta essere non interamente quella complicata. Tutti i rapporti di testosterone che causano la crescita rapida di carcinoma della prostata si sono presentati negli uomini che già hanno avuti estremamente - bassi livelli del testosterone, dovuto il trattamento dell'estrogeno o di castrazione. Una volta che otteniamo oltre la gamma di quasi-castrazione, è difficile da trovare tutta la prova che cambia nelle concentrazioni di T importa affatto a carcinoma della prostata. Ciò è essenzialmente che cosa DRS. Fowler e Whitmore descritti in loro articolo 1981 quando hanno suggerito che “vicino„ alla crescita massima di carcinoma della prostata sia fornito dalle concentrazioni naturali di T.

La prova sperimentale di questo concetto è stata preveduta da un articolo del punto di riferimento pubblicato nel 2006 facendo uso dei mezzi molto più specializzati. In questo studio da Leonard Marks e dai colleghi, gli uomini con testosterone basso hanno ricevuto le iniezioni di testosterone o di un placebo ogni due settimane per complessivamente sei mesi. All'inizio e alla fine dello studio, le misure di testosterone e DHT (l'intervento concreto di testosterone all'interno del tessuto della prostata) sono stati ottenuti dal sangue ed anche dalla prostata stessa. I risultati hanno indicato che sebbene le concentrazioni nel sangue di testosterone e di DHT aumentassero sostanzialmente nel gruppo dell'iniezione di T, come previsto, la concentrazione di testosterone e DHT all'interno della prostata stesso non cambiasse affatto e fosse simile al gruppo che ha ricevuto le iniezioni del placebo. Inoltre, gli indicatori biochimici della crescita delle cellule della prostata inoltre non sono cambiato con le iniezioni di T.

Questo studio ha indicato di modo elegante che sollevare i livelli del testosterone nel sangue non ha sollevato i livelli del testosterone all'interno della prostata. È come se una volta che la prostata è stata esposta ad abbastanza testosterone, tutto il testosterone supplementare sia trattato come l'eccesso e non si accumuli nella prostata. Nei termini tecnici, diciamo che la prostata è stata saturata riguardo a testosterone. Ed è questa saturazione che risolve il paradosso di testosterone e di carcinoma della prostata.

La saturazione spiega il paradosso in questo modo. Ai livelli molto bassi di T, vicino alla gamma di castrazione, la crescita della prostata è molto sensibile ai cambiamenti nella concentrazione di T. Quindi, severamente abbassare il testosterone definitivamente indurrà il carcinoma della prostata a restringersi; l'aggiunta della parte posteriore del testosterone indurrà il cancro a ricrescere. Tuttavia, una volta che otteniamo sopra il punto in cui la prostata è saturata con testosterone, aggiungere più testosterone avrà poco, all'occorrenza, ulteriore impatto sulla crescita del carcinoma della prostata. Gli studi sperimentali suggeriscono che la concentrazione a cui questa saturazione si presenta è abbastanza basso.

Cioè la vecchia analogia I imparato nell'addestramento era falsa. Il testosterone non è come alimento per un tumore affamato. Invece, un'analogia molto migliore è, “testosterone è come l'acqua per un tumore assetato.„ Una volta che la sete è stata soddisfatta, i tumori della prostata non hanno uso per testosterone supplementare. E la vasta maggioranza degli uomini con testosterone basso sembra avere prostate che non sono particolarmente assetate.

Una nuova preoccupazione: Carcinoma della prostata e testosterone basso

Più non temo che quello dare una terapia del testosterone dell'uomo inciti un carcinoma della prostata nascosto a coltivarlo o mettere al rischio aumentato di sviluppare il carcinoma della prostata giù la strada. La mia preoccupazione reale ora è che gli uomini con testosterone basso sono già ad un rischio aumentato di avere carcinoma della prostata.

Quando i miei colleghi ed io abbiamo pubblicato i nostri risultati nel 1996 dalle biopsie della prostata negli uomini con testosterone basso e uno PSA di 4,0 ng/ml o di di meno, il tasso del cancro di 14 per cento era parecchie volte più superiore a qualsiasi serie pubblicata di uomini con lo PSA normale. Nel 2006, il Dott. Rhoden ed io hanno pubblicato un più grande studio sulle biopsie della prostata eseguite in 345 uomini. Il tasso del cancro di 15 per cento in questo gruppo era molto simile al primo studio. Ma mentre il tasso del cancro nel 1996 era molto superiore a qualche cosa pubblicato a quella data negli uomini con uno PSA di 4,0 ng/ml o più di meno, nel 2006 la prospettiva aveva cambiato dovuto uno studio importante chiamato la prova di prevenzione di carcinoma della prostata.

Una nuova preoccupazione: Carcinoma della prostata e testosterone basso

In quello studio, il tasso del cancro fra gli uomini con uno PSA di 4,0 ng/ml o di meno era inoltre 15 per cento. Poiché questo valore è identico a cui avevamo trovato nei nostri pazienti con testosterone basso, è stato suggerito che il tasso del cancro negli uomini con testosterone basso fosse lo stesso del normale popolazione-nessuno dei due più alto né più basso. Tuttavia, l'età media degli uomini nel nostro studio era una decade più giovane degli uomini studiati nella prova di prevenzione di carcinoma della prostata (cinquantanove contro sessantanove anni). Quasi la metà degli uomini nell'altro studio era di settanta anni o più vecchi e l'età è il più grande fattore di rischio che conosciamo per carcinoma della prostata. Il modo che esamino questi numeri è che gli uomini con testosterone basso hanno un tasso del cancro su quanto gli uomini con T normale che sono una decade più vecchia.

Più d'importanza, nel nostro studio di 345 uomini, abbiamo trovato che il grado di carenza del testosterone ha correlato con il grado di rischio di cancro. Gli uomini di cui il testosterone livella erano nel terzo inferiore del gruppo erano due volte probabili avere cancro diagnosticato sulla biopsia quanto gli uomini nel terzi superiore. Ciò che trova aggiunge alla preoccupazione che il testosterone basso è un fattore di rischio per carcinoma della prostata.

Ci ora sono dati supplementari intorno al mondo che associa il testosterone basso e le caratteristiche inquietanti di carcinoma della prostata. Per esempio, il testosterone basso è associato con i tumori più aggressivi. Inoltre, gli uomini con testosterone basso sembrano avere una fase più avanzata della malattia ai tempi del trattamento chirurgico.

Considerando che originalmente ho cominciato ad eseguire le biopsie della prostata negli uomini con testosterone basso perché sono stato preoccupato che il trattamento potrebbe indurre ad un cancro nascosto per svilupparsi, ora eseguo le biopsie in questi uomini perché sono interessato che potrebbero avere un rischio aumentato di cancro. Questo rischio è circa uno in sette per gli uomini con i valori di PSA di meno di 4 ng/ml.

Poiché il carcinoma della prostata tende ad essere curabile una volta preso presto, io ritenga che abbia fatto questi uomini un servizio mediante l'individuazione dei loro cancri prima che abbiano uno PSA o un DRE anormale. Con odierna capacità di controllare gli uomini con carcinoma della prostata, non tutti questi uomini necessariamente richiederanno il trattamento. Ma quei che abbiano prova dei tumori più aggressivi dovrebbero definitivamente presentare un vantaggio facendo la loro fare presto diagnosi.

La prova come ora sta

Per oltre sessantacinque anni, ci sono stati un timore che la terapia del testosterone indurrà i nuovi carcinoma della prostata a sorgere o quei nascosti da svilupparsi. Sebbene nessuno studio su grande scala ancora sia stato svolto per fornire un verdetto definitivo sulla sicurezza della terapia del testosterone, è abbastanza notevole scoprire che il timore di lunga durata circa testosterone e carcinoma della prostata ha piccolo supporto scientifico. I vecchi concetti, presi come vangelo, non stanno fino ad esame critico. Credo il migliore riassunto circa il rischio di carcinoma della prostata dalla terapia del testosterone, in base a prova pubblicata quando questo libro è scritto, sono come segue:

I bassi livelli ematici di testosterone non proteggono da carcinoma della prostata e, effettivamente, non possono aumentare il rischio.

I livelli ematici di testosterone non aumentano il rischio di carcinoma della prostata.

Il trattamento con testosterone non aumenta il rischio di carcinoma della prostata, neppure fra gli uomini che sono già ad ad alto rischio per.

Negli uomini che hanno carcinoma della prostata metastatico e che sono stati dati il trattamento che cade i loro livelli ematici di testosterone per avvicinarsi a zero, iniziare il trattamento con testosterone (o fermare trattamento che ha abbassato il loro testosterone per avvicinarsi a zero) potrebbe aumentare il rischio che il cancro residuo comincerà ancora svilupparsi.

Carcinoma della prostata con infiltrazione nella vescica, nei linfonodi e nell'uretra.
Carcinoma della prostata con infiltrazione nella vescica, nei linfonodi e nell'uretra.

Uno degli studi di rassicurazione e più importanti per quanto riguarda testosterone e carcinoma della prostata era un articolo pubblicato nel giornale dell'istituto nazionale contro il cancro nel 2008, in cui gli autori di diciotto studi separati intorno al mondo hanno riunito i loro dati per quanto riguarda la probabilità di sviluppare il carcinoma della prostata basata sulle concentrazioni di vari ormoni, compreso testosterone. Questo studio enorme ha incluso più di 3.000 uomini con carcinoma della prostata e più di 6.000 uomini senza carcinoma della prostata, che ha servito da comandi nello studio. Nessuna relazione è stata trovata fra carcinoma della prostata e c'è ne degli ormoni hanno studiato, compreso testosterone totale, testosterone libero, o altri androgeni secondari. In un editoriale accompagnante, il Dott. Carpenter ed i colleghi dall'università di Carolina School del nord della salute pubblica suggeriscono che gli scienziati infine si muovano oltre la vista a lungo creduta ma non sostenuta che l'alto testosterone sia un rischio per carcinoma della prostata.

Sempre più i medici stanno venendo intorno a riconoscere che la terapia del testosterone non è un rischio vero per carcinoma della prostata, ma può richiedere molti anni per alterare le credenze stabilite. Non sia sorpreso se il vostro proprio medico ancora solleva questa edizione con voi se state considerando la terapia del testosterone. Se obietta a curarvi per quella ragione, dovreste fare riferimento lui all'articolo qui sopra, o una delle altre recensioni elencate nei riferimenti al fondo di questo libro. Anche migliorilo, faccia a leggere questo capitolo!

Q. Ho cinquantatre anni e sono stato sulla terapia del testosterone per due anni, con i buoni risultati. Tuttavia, mio padre è stato diagnosticato con carcinoma della prostata all'età settantacinque. Questa media io deve fermare il testosterone?

A. C'è una forma familiare di carcinoma della prostata, ma soltanto in famiglie in cui il carcinoma della prostata si presenta alle età sessantacinque o più giovane. Neppure in quelle famiglie in cui un membro della famiglia sviluppa il cancro ad una giovane età, questo necessariamente non significa che ogni altro maschio nella famiglia svilupperà il cancro. Gli uomini con una storia della famiglia di carcinoma della prostata dovrebbero essere sicuri di avere un esame annuale della prostata e di PSA. Non c'è necessità di interrompere il trattamento del testosterone.

Q. Il mio medico mi ha iniziato su testosterone, ma non ho avuto mai una biopsia della prostata. Ho sessantaquattro anni. Era questo un errore?

A. Poiché non c'è prova che il trattamento del testosterone aumenta il rischio di carcinoma della prostata, è benissimo di cominciare la terapia finchè il vostri PSA e DRE sono normali. La mia propria pratica è di raccomandare la biopsia della prostata negli uomini con testosterone basso perché i nostri dati pubblicati indicano che c'è un rischio aumentato che il cancro è già presente negli uomini con testosterone basso, ma questa è in nessun caso una raccomandazione standard eppure fra i medici.

Q. Perché eseguite le biopsie della prostata sugli uomini con testosterone basso se non ritenete che il trattamento del testosterone faccia un cancro nascosto svilupparsi?

A. Poiché tanti uomini con carcinoma della prostata non moriranno da, neppure senza trattamento, c'è una buona quantità di controversia sopra quanto aggressivo essere nella fabbricazione della diagnosi. La mia prospettiva è che vale la pena di conoscere la diagnosi, indipendentemente da fatto che una sceglie di essere trattata immediatamente. E perché il testosterone basso sembra rappresentare un piccolo ma rischio aumentato definito, ritengo che la biopsia negli uomini oltre cinquanta con testosterone basso sia proficua.

Q. Un uomo nella mia lega di bowling è stato iniziato sul trattamento del testosterone e poi ha sviluppato il carcinoma della prostata un anno più successivamente. Non fa quella manifestazione che il testosterone è rischioso per carcinoma della prostata?

A. Se la moglie di questo uomo avesse commutato ad un nuovo tipo di detersivo di lavanderia prima che il cancro sia diagnosticato, ammetteremmo il cancro siamo stati causati dal detersivo? Naturalmente non. Ma siamo predisposti per credere che la terapia del testosterone causi il carcinoma della prostata, in modo da è facile da sentire una storia come questo e suppone che la terapia del testosterone ha causato il cancro. La terapia del testosterone e del carcinoma della prostata è entrambe terreno comunale negli Stati Uniti ed entrambe tendono ad accadere nella stessa gamma di età, così là sempre saranno storie degli uomini che sviluppano il cancro un certo tempo dopo avere cominciato la terapia del testosterone. Se il testosterone realmente incitasse i carcinoma della prostata a svilupparsi, quindi dovremmo vedere i tassi alti di cancro fra gli uomini che iniziano la terapia del testosterone. Ma non facciamo. È logica falsa.

Q. Non è vero che tutti gli uomini finalmente otterrebbero il carcinoma della prostata se vivessero abbastanza a lungo? In caso affermativo, perché anche importa se il testosterone fosse di aumentare il rischio di qualcosa che sia comunque inevitabile?

A. Gli uomini ottengono il carcinoma della prostata sempre più ad un tasso alto mentre invecchiano. Ed è vero che la maggior parte dei uomini diagnosticati con carcinoma della prostata non avrebbero mai difficoltà di un momento, anche se è stata lasciata non trattata, perché la maggior parte di questi cancri si sviluppano così lentamente che altre condizioni mediche finalmente diventano più importune. Eppure per quelli con le forme più aggressive di carcinoma della prostata, il pericolo è molto reale. La sfida è di identificare gli uomini al rischio, perché anche il carcinoma della prostata di prima scelta è curabile una volta preso presto.

Q. Ha richiesto più di trenta anni affinchè gli scienziati impari che gli ormoni erano pericolosi per le donne ed il cancro al seno causato. Non è possibile noi finalmente scoprirà che lo stesso è vero per testosterone e carcinoma della prostata?

Abraham Morgentaler, MD
Abraham Morgentaler, MD

A. Il timore che la terapia ormonale è pericolosa in donne attualmente sta rivalutando e sembra non essere pericoloso quanto originalmente è stato affermato. Più al punto, è critico capire che gli uomini non siano donne e che il testosterone non è estrogeno. Chiunque, specialmente uno scienziato, deve tenere conto sempre la possibilità che le nuove informazioni le viste correnti di cambiamento giorno. Ma dopo così tanto la ricerca durante tante decadi, c'è poca ragione che la terapia del testosterone comporta un rischio importante per carcinoma della prostata. Come studente di medicina ha detto una volta a me, “se il testosterone è realmente così pericoloso per carcinoma della prostata, perché è così duro mostrarlo?„

Abraham Morgentaler, MD, è un professore clinico del socio dell'urologia alla facoltà di medicina di Harvard ed è il fondatore della salute Boston degli uomini, di una messa a fuoco concentrare su sessuale e di una salute riproduttiva per gli uomini. È l'autore di una serie di libri popolari compreso il corpo maschio ed il mito di Viagra.

Stralciato con l'autorizzazione di testosterone per vita: Ricarichi il vostri impulso sessuale, muscolo Massachussets, energia e salute globale da Abraham Morgentaler, il MD, FACS. Pubblicato da McGraw-Hill.

Se avete qualunque domande sul contenuto scientifico di questo articolo, chiami prego un consulente di salute del prolungamento della vita a 1-800-226-2370.

Riferimenti

Agarwal PK, Oefelein MG. Terapia del testosterone di replacemen del testosterone dopo il trattamento primario per carcinoma della prostata. J Urol. 2005 febbraio; 173(2): 533-6.

St di Araujo ab, di Kupelian V, della pagina, et al. steroidi del sesso e mortalità per tutte le cause e causa-specifica in uomini. Med dell'interno dell'arco. 2007;167:1252-60.

Bhasin S, Singh ab, mackintosh RP, Carter B, Lee MI, Cunningham gr. Controllo dei rischi di malattia della prostata durante la terapia sostitutiva del testosterone in uomini più anziani: raccomandazioni per un piano di controllo standardizzato. J Androl. 2003;24:299-311.

Bhasin S, magazziniere TW, Berman N, et al. sostituzione del testosterone aumenta la dimensione senza grasso del muscolo e della massa negli uomini di ipogonadismo. J Clin Endocrinol Metab. 1997;82:407-13.

Bremner WJ, Vitiello sistemi MV, Prinz PN. La perdita di rhythmicity circadiano in testosterone del sangue livella con invecchiamento negli uomini normali. J Clin Endocrinol Metab. 1983;56:1278-81.

L'HB di Carter, Pearson JD, Metter EJ, et al. valutazione longitudinale dell'androgeno del siero livella negli uomini con e senza carcinoma della prostata. Prostata. 1995;27(1):25-31.

Cherrier millimetro, mestiere S, Matsumoto AH. I cambiamenti conoscitivi si sono associati leggermente con il completamento di testosterone o del diidrotestosterone negli uomini di ipogonadismo: un rapporto preliminare. J Androl. 2003;24:568-76.

Dobs COME, Meikle aw, Arver S, interruttore delle sabbiatrici, Caramelli KE, Na di Mazer. Farmacocinesi, efficacia e sicurezza di un sistema transcutaneo permeazione-migliorato del testosterone in confronto alle iniezioni bisettimanali del enanthate del testosterone per il trattamento degli uomini di ipogonadismo. J Clin Endocrinol Metab. 1999;84(10):3469-78.

Chilometro inglese, destrieri RP, TH di Jones, operatore subacqueo MJ, Channer KS. La terapia transcutanea a basse dosi del testosterone migliora la soglia di angina negli uomini con angina stabile cronica. Circolazione. 2000;102(16):1906-11.

Gann pH, Hennekens CH, mA J, et al. studio prospettivo dei livelli di ormone sessuale e rischio di carcinoma della prostata. Cancro nazionale Inst di J. 1996;88(16): 1118-26.

Greenstein A, Mabjeesh NJ, Sofer m., Kaver I, Matzkin H, sildenafil di Chen J. Does combinato con il gel del testosterone migliora la disfunzione erettile negli uomini di ipogonadismo in cui la terapia di supplemento del testosterone da solo è venuto a mancare? J Urol. 2005 febbraio; 173(2): 341.

Harman MP, Metter EJ, Tobin JD, et al. gli effetti longitudinali di invecchiamento sul testosterone totale e libero del siero livella in uomini in buona salute: Studio longitudinale di Baltimora su invecchiamento. J Clin Endocrinol Metabol. 2001;86(2):724-31.

Hoffman mA, WC di DeWolf, Morgentaler A. È il testosterone libero del siero basso un indicatore per il carcinoma della prostata dell'alto grado? J Urol. 2000;163: 824-7.

Hsing aw. Ormoni e carcinoma della prostata: che cosa è seguente? Rev. epidemiologico 2001; 23(1): 42-58.

CB di Huggins, RB di Stevens, cv di Hodges. Gli effetti della castrazione su carcinoma avanzato della ghiandola di prostata. Arco Surg. 1941;43:209.

TI di Hwang, Chen LUI, Tsai TF, Lin YC. Uso combinato dell'androgeno e del sildenafil per i pazienti di ipogonadismo insensibili a sildenafil da solo. Ricerca di Int J Impot. 2006;18:400-4.

Kaufman JM, Graydon RJ. Sostituzione dell'androgeno dopo la prostatectomia radicale curativa per carcinoma della prostata negli uomini di ipogonadismo. J Urol. 2004 settembre; 172(3): 920-2.

Kupelian V, st della pagina, Araujo ab, Travison TG, Bremner WJ, McKinlay JB. La globulina obbligatoria dell'ormone sessuale bassa, il testosterone totale e la carenza sintomatica dell'androgeno sono associati con lo sviluppo della sindrome metabolica in uomini non obesi. J Clin Endocrinol Metab. 2006;91:843-50.

Lazarou S, Morgentaler A. Hypogonadism nell'uomo con disfunzione erettile: che cosa da cercare e quando trattare. Rappresentante di Curr Urol. 2005; 6:476-81.

Lazarou S, Reyes-Vallejo L, Morgentaler A. Wide Variability nei valori di riferimento del laboratorio per il testosterone del siero. Med del sesso di J. 2006;3:1085-9.

Marin R, Escrig A, Abreu P, rilascio Androgeno-dipendente dell'ossido di azoto di Mas M. in pene del ratto correla con i livelli di isoenzimi costitutivi della sintasi dell'ossido di azoto. Biol Reprod. 1999;61:1012-6.

Segni LS, Na di Mazer, Mostaghel E, et al. effetto di terapia sostitutiva del testosterone sul tessuto della prostata in uomini con il ipogonadismo di manifestazione tardiva: una prova controllata randomizzata. JAMA. 2006; 296:2351-61.

TUM di McNicholas, decano JD, Mulder H, Carnegie C, Na di Jones. Una formulazione novella del gel del testosterone normalizza i livelli dell'androgeno negli uomini di ipogonadismo, con i miglioramenti nella composizione corporea e nella funzione sessuale. Br J Urol. 2003;91:69-74.

Morgentaler A. Il mito di Viagra: L'impatto sorprendente su amore e sulle relazioni. San Francisco, CA: Jossey-spigola/Wiley, 2003.

Morgentaler A, squadre D. Role dell'area ipotalamo-preottica anteriore nel regolamento di comportamento riproduttivo nella lucertola, carolinensis di anolis: Studi di impianto. Horm Behav. 1978;11:61.

Morgentaler A, Bruning CO, III, WC di DeWolf. Incidenza di carcinoma della prostata occulto fra gli uomini con il testosterone in basso totale o libero del siero. JAMA. 1996; 276:1904-6.

Morgentaler A. Male Impotence. Lancetta. 1999;354:1713-8.

Morgentaler A. Testosterone e la prostata: c'è realmente un problema? Urol contemporaneo. 2006;18:26-33.

Rischi di terapia sostitutiva e della prostata di Morgentaler A. Testosterone: dove è il manzo? Può J Urol. 2006; 13: S40-3.

Terapia di Morgentaler A. Testosterone per gli uomini a rischio di o con storia di carcinoma della prostata. Opzioni Oncol di trattamento di Curr. 2006;7:363-9.

Morgentaler A. Testosterone e carcinoma della prostata: Una prospettiva storica su un mito moderno. EUR Urol. 2006;50:935-9.

Morgentaler A, Rhoden ELETTRICO. Prevalenza di carcinoma della prostata fra gli uomini di ipogonadismo con un antigene prostatico specifico di 4,0 ng/ml o di di meno. Urologia. 2006;68:1263-7.

Morgentaler A. Testosterone e funzione sessuale. Med Clin N. 2006; 90: S32-4.

Morgentaler A. Cultural Biases e controversie scientifiche: Le sfide ad accettazione della terapia del testosterone come trattamento medico della corrente principale. Maschio di invecchiamento. 2007;10:1-2.

Morgentaler A. Guideline per la terapia maschio del testosterone: La prospettiva di un clinico. J Clin Endocrinol Metab. 2007;92:416-7.

Morgentaler A. Testosterone Deficiency e carcinoma della prostata: Riconoscimento emergente di una relazione importante e di disturbo. EUR Urol. 2007;52:623-5.

Terapia sostitutiva e carcinoma della prostata di Morgentaler A. Testosterone. Urol Clin N. 2007;34:555-63.

Fe di Morley JE, di Kaiser, HM del sidro di pere, et al. cambiamenti longitudinali in testosterone, LH e FSH in uomini più anziani in buona salute. Metabolismo. 1997;46(4):410-3.

HM di Nieschlag E, di Swerdloff R, di Behre, et al. ricerca, trattamento e monitoraggio del ipogonadismo di manifestazione tardiva in maschi. Raccomandazioni di AIZ, di ISSAM e di UCE. EUR Urol. 2005;48:1-4.

Oh JY, Barrett-Connor E, Wedick nanometro, Wingard DL. Ormoni sessuali endogene e lo sviluppo del diabete di tipo 2 in uomini più anziani ed in donne: lo studio di Rancho Bernardo. Cura del diabete. 2002;25:55-60.

Junior di papa HG, Cohane GH, Kanayama G, Siegel AJ, Hudson JI. Completamento del gel del testosterone per gli uomini con la depressione refrattaria: una prova randomizzata e controllata con placebo. Psichiatria di J. 2003;160:105-11.

EL di Rhoden, Estrada C, Levine L, Morgentaler A. Il valore di imaging a risonanza magnetica ipofisario in uomini con il ipogonadismo. =J Urol. 2003;170:795-8.

EL di Rhoden, terapia sostitutiva di Morgentaler A. Testosterone negli uomini di ipogonadismo ad ad alto rischio per carcinoma della prostata: i risultati di 1 anno di trattamento in uomini con neoplasia intraepiteliale prostatica. J Urol. 2003;170:2348-51.

EL di Rhoden, Morgentaler A. Treatment da di ginecomastia indotta da testosterone con l'inibitore di aromatasi, anastrozolo. Ricerca di Int J Impot. 2004;16:95-7.

EL di Rhoden, Morgentaler A. Influence dei fattori demografici e delle caratteristiche biochimiche sulla risposta prostatico specifica dell'antigene (PSA) a terapia sostitutiva del testosterone. Ricerca di Int J Impot. 2006; terapia di 18:201-5.Shabsigh R. Testosterone nella disfunzione erettile. Maschio di invecchiamento. 2004;7:312-8.

Le rive millimetro, Moceri VM, Gruenwals DA, et al. testosterone basso è associata con la funzione in diminuzione ed il rischio aumentato della mortalità: uno studio preliminare degli uomini in un'unità geriatrica di riabilitazione. Soc di J Geriatr. 2004;52:2077-81.

Rive millimetro, Matsumoto, Sloan chilolitro, Dott. di Kivlahan. Testosterone basso e mortalità del siero in veterani maschii. Med dell'interno dell'arco. 2006; 166:1660-5.Tenover JL. Terapia sostitutiva del testosterone negli uomini dell'adulto più anziano. Int J Androl. 1999 ottobre; 22(5): 300-6.

Traish, Toselli P, Jeong SJ, Kim NN. Accumulazione di Adipocyte in corpo cavernoso del pene del coniglio orchiectomized: un meccanismo potenziale per disfunzione veno-occlusiva nella carenza dell'androgeno. J Androl. 2005;26:242-8.

Vermeulen A, Verdonck L, Kaufman JM. Una valutazione critica dei metodi semplici per la stima di testosterone libero in siero. J Clin Endocrinol Metab. 1999;84:3666-72.

L'istituto del rapporto della medicina. Testosterone e invecchiamento: Direzioni cliniche di ricerca. Washington, DC: La stampa nazionale delle accademie, 2004.

Wang C, Swerdloff RS, Iranmanesh A, et al. gel transcutaneo del testosterone migliora la funzione, l'umore, la forza muscolare ed i parametri sessuali della composizione corporea negli uomini di ipogonadismo. J Endocrinol Metab. 2000;85(8):2839-53.

Whitsel ea, Boyko EJ, Matsumoto, Anawalt BD, Siscovick DS. Esteri del testosterone e lipidi intramuscolari del plasma negli uomini di ipogonadismo: una meta-analisi. Med di J. 2001;111(4): 261-8.

Zvara P, Sioufi R, HM di Schipper, comincia la LR, Brock GB. L'attività erettile mediata ossido di azoto è un evento dipendente del testosterone: un modello di costruzione del ratto. Ricerca di Int J Impot. 1995;7:209-19.