Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine febbraio 2008
Rapporti

Coenzima Q10 e Cancro
Migliorando i risultati e miglioramento di trattamento della tollerabilità di chemioterapia

Da Julius Goepp, MD
Basi del coenzima Q10

Poca gente di disposizione capisce che una delle ragioni che la chemioterapia non cura più cancri sia che la sua tossicità inerente limita il dosaggio che può essere amministrato. Che cosa questo il mezzo è che anche se il cancro sta sradicando lentamente dal chemo droga, il danno inflitto sulle cellule sane può essere così severo che la chemioterapia deve essere interrotta. Un fronte delle vittime di cancro di effetto collaterale del terreno comunale è da soppressione immune indotta da chemioterapia che lascia i pazienti suscettibili delle infezioni pericolose.

Fortunatamente, la ricerca suggerisce che il coenzima Q10 (CoQ10) possa offrire il contributo critico a quelli sfidati con cancro, compreso il miglioramento della tollerabilità della chemioterapia e diminuire il suo impatto negativo sulla funzione immune. Inoltre, la prova allettante suggerisce che CoQ10 possa aiutare le droghe della chemioterapia più efficacemente a combattere il cancro via parecchi meccanismi affascinanti. Qui, esploreremo l'importanza di CoQ10 nella lotta contro il cancro.

Basi del coenzima Q10

Il più noto nella medicina oggi per i suoi contributi vitali a salute del cervello e del cuore, le nuove scoperte emozionanti 1 indichi i vasti e ruoli novelli per CoQ10 come “un chemoprotectant„ con la promessa tremenda come terapia adiuvante nel trattamento del cancro.2-5

Il riconoscimento iniziale di potenziale di CoQ10 come un protectant cellulare è venuto dal laboratorio dell'oncologia dei ricercatori che studiano gli effetti tossici di una droga potente della chemioterapia, l'adriamicina (doxorubicina).L'adriamicina 6 è nella classe di antraciclina che uccide le cellule tumorali danneggiando il loro DNA. Alle dosi elevate utilizzate nel trattamento del cancro, tuttavia, l'adriamicina inoltre interferisce con i mitocondri in cellule sane, il danneggiamento causante 7 del muscolo del cuore che limita l'utilità e la sicurezza della droga. Notevolmente, quando i ricercatori hanno trattato i ratti del laboratorio in primo luogo con CoQ10 e poi con l'adriamicina, hanno trovato i tassi di sopravvivenza di 80-86%, rispetto ad appena 36-42% in animali che ricevono la droga da solo senza il supplemento.6

I ricercatori italiani hanno confermato questo effetto in un gruppo particolarmente vulnerabile di paziente-bambini umani con cancro.8 un gruppo di bambini con la leucemia o il linfoma ha ricevuto la chemioterapia con le droghe di anthra-cycline più CoQ10, mentre l'altro gruppo è stato curato senza il supplemento. I ricercatori hanno studiato la funzione del cuore dei bambini facendo uso di ecocardiografia, mezzi direttamente di esame il cuore di battitura e delle sue strutture con l'ultrasuono. Nell'ambito degli effetti di punizione delle droghe, tutti i bambini hanno sofferto una certa perdita di funzione cardiaca, ma quelli nel gruppo di CoQ10-supplemented hanno mostrato significativamente meno danno che quelli nel gruppo solo droga. I medici curante hanno concluso che i loro dati hanno dimostrato “un effetto protettivo di CoQ10 sulla funzione cardiaca durante la terapia.„

Infiammazione, sforzo ossidativo e danno genetico – il ciclo micidiale

Per capire il ruolo fondamentale che CoQ10 può svolgere in prevenzione del cancro e gestione, è importante riconoscere le relazioni intime fra danno dell'ossidante, infiammazione ed i processi che iniziano e promuovono la crescita del cancro. Durante vita, un'accumulazione delle componenti nocive del radicale libero si presenta all'interno delle cellule, specialmente durante i periodi dello sforzo severo dell'ossidante, quali la malattia e la ferita.9

Infiammazione, sforzo ossidativo e danno genetico – il ciclo micidiale

Il tessuto nocivo dai radicali liberi avvia una risposta infiammatoria protettiva attraverso il rilascio dei segnali chimici chiamati citochine e chemokines. Utile inizialmente e negli importi controllati, questi “mediatori di infiammazione„ finalmente producono il nuovo danno di tessuto. Con tempo, questo da ciclo indotto da infiammazione della distruzione contribuisce a danno del DNA.9

Il Cancro può accadere quando almeno due circostanze sono riempite.10 primi, DNA devono essere sufficientemente nocivi che una cellula perde il controllo dei suoi propri meccanismi diregolamento (questo processo è chiamato inizio di cancro). Il punto seguente, promozione, può accadere quando “la diafonia„ fra le cellule immuni normali che sorvegliano per le cellule cancerogene è confusa dalla tempesta chimica prodotta tramite infiammazione.11 questa rottura nella comunicazione cellulare possono permettere che le cellule del tumore proliferino. Per concludere, le specie reattive dell'ossigeno interferiscono con i comandi cellulari fondamentali che causano normalmente la morte programmata delle cellule delle cellule cancerogene nel processo conosciuto come gli apoptosi.11,12 interferendo con gli apoptosi, le citochine infiammatorie rendono le cellule tumorali resistenti non solo ai meccanismi di controllo naturali ma anche alle droghe della chemioterapia di Cancro-uccisione.

CoQ10 e Cancro

Il Cancro è sia il risultato che una causa significativa di danno libero radicale relativa ad infiammazione. Di crescente consapevolezza di questa associazione critica ed intima ha condotto gli scienziati ad esaminare le modalità di controllo della crescita del cancro limitando il danno libero radicale. Questa linea di pensiero è un risultato non solo del nostro progresso nella comprensione come il cancro si sviluppa, ma anche della nostra lotta controllare gli effetti disastrosi della chemioterapia droga sui tessuti sani. Dato la sua forte prestazione come molecola antiossidante tessuto-proteggente che promuove la salute del cervello e cardiovascolare, non è sorprendente che i ricercatori medici di avanguardia hanno girato a CoQ10 come i mezzi possibili di impedire il danno in relazione con la chemioterapia. Che cosa potrebbe essere più sorprendente è che questa sostanza nutriente versatile sembra realmente migliorare l'impatto di Cancro-uccisione della chemioterapia si droga!

Risultati preliminari

CoQ10 si è trasformato in in parte dell'arsenale dell'oncologo tre decadi fa quando studi sugli animali dimostrati come potrebbe proteggere dallo scoppio del rilascio libero radicale derivando dal trattamento di adriamicina di vari cancri.6,13 in un anno di suo primo uso in quella regolazione, tuttavia, gli scienziati attenti hanno cominciato a notare che CoQ10 stava avendo un utile indipendente effetto- stava contribuendo a stimolare le cellule di sistema immunitario che erano state soppresse da cancro, ristabilenti la loro capacità di combattere indietro attaccando le cellule tumorali stesse (ricordi che il sistema immunitario è una difesa potente contro la metastasi del cancro).14-16 questo effetto “immunostimulatory„ è stato dimostrato dai ricercatori giapponesi quando hanno usato i prodotti chimici cancerogeni per produrre il tumore del colon in ratti, seguiti dal trattamento con CoQ10 o altri immunostimolanti.17 come previsto, nessuno dei trattamenti distimolazione da solo hanno impedito il tumore del colon sviluppare-ma tutti hanno ridotto significativamente il numero dei tumori ed inoltre hanno impedito la loro invasione di altri tessuti.

Risultati preliminari

Mentre CoQ10 ha cominciato ad essere usato per ridurre gli effetti collaterali della chemioterapia, gli scienziati attenti dall'istituto per la ricerca biomedica all'università del Texas, Austin, hanno cominciato a montare i dati sui tassi di sopravvivenza del cancro in esseri umani; da ora al 1993, hanno trovato che nel corso dei 25 anni precedenti, i pazienti con una serie di cancro e le circostanze in relazione con il sangue hanno mostrato le risposte “colpenti„ alla terapia con CoQ10.18 ha migliorato la funzione immune è stato indicato in altri studi esaminati da questo gruppo di ricercatori e potevano documentare complessivamente 10 casi della sopravvivenza inattesa dei malati di cancro curati con i supplementi CoQ10. Nelle parole drammaticamente minimizzate del principale inquirente, “questi risultati ora giustificano i protocolli sistematici.„

Parecchi anni più successivamente, i primi frutti di tali protocolli hanno cominciato ad essere evidenti. Lo stesso gruppo di ricerca del Texas ha riferito nel 1997 ai livelli ematici di CoQ10 in 116 malati di cancro.19 fra i pazienti di cancro al seno, 39% ha avuto livelli CoQ10 inferiore a 0,6 mcg/mL; fra la gente in buona salute nello stesso studio soltanto 25% ha avuto livelli questo minimo, una differenza significativa. (La gente in buona salute che prende i supplementi CoQ10 tenta d'ottenere i livelli ematici CoQ10 di 2-3 mcg/mL, che dimostra quanto severamente carente questi pazienti di cancro al seno erano chi fatto la media soltanto 0,6 mcg/mL.) In pazienti con il mieloma multiplo, altrettanto poichè 53% dei pazienti ha avuto bassi livelli CoQ10.

Altri studi di preliminare hanno riferito che CoQ10 potrebbe inibire alcune delle citochine tumore-collegate che contribuiscono a proliferazione del cancro.20 studi sperimentali con attenzione progettati presto sono seguito, che hanno fornito la prova più solida di come CoQ10 potrebbe migliorare la sopravvivenza del cancro indipendentemente dalla sua capacità provata di attenuare gli effetti devastatori della chemioterapia.

Che cosa dovete conoscere: Coenzima Q10 e Cancro
  • CoQ10 è una sostanza nutriente vitale trovata in ogni tessuto del corpo; è compreso intimamente nei sistemi da cui le cellule convertono le molecole del combustibile in energia utile.

  • A causa della sua struttura stessa, CoQ10 (nella forma di ubiquinol) funge da antiossidante potente, estiguente le molecole libero radicali micidiali prima che possano esercitare gli effetti nocivi.

  • I nuovi studi drammatici indicano che bloccando i radicali liberi e le citochine infiammatorie, mentre simultaneamente promuovono la funzione ed i livelli energetici immuni in cellule sane, CoQ10 possono contribuire a bloccare o rallentare la crescita dei tumori ed a proteggere i tessuti sani dalle devastazioni della chemioterapia.

  • CoQ10 è stato utilizzato per anni nella promozione cardiovascolare e nella salute del cervello ed il suo indice di sicurezza è ineguagliabile a virtualmente tutta la dose.

Studi sperimentali

Riconoscendo che CoQ10 raggiunge alcuni dei suoi effetti protettivi estiguendo dal il danno libero radicale indotto da chemioterapia in mitocondri,7 ricercatori biochimici all'istituto del post laurea delle scienze mediche di base a Madras, India, modi cercati proteggere funzione mitocondriale in malati di cancro anche prima che la chemioterapia sia cominciata.21 hanno adottato questo approccio perché il cancro provoca la gestione dell'energia contrassegnato anormale, in cui la produzione dell'adenosina trifosfato vitale della molecola di energia cellulare (ATP) è diminuita. Senza ATP sufficiente, i pazienti sviluppano la cachessia, il classico sprecando che ci associamo con cancro ed altre malattie croniche. I ricercatori di Madras si sono domandati se le linee di produzione mitocondriali proteggenti di ATP delle cellule sane con le vitamine “dimodulazione„ compreso CoQ10 potessero liberare più energia, dante a vittime di cancro più risorse per combattere e controllare il cancro stesso. Per fare questa determinazione, gli scienziati hanno indotto il cancro mammario (del seno) nei ratti del laboratorio facendo uso di un agente cancerogeno chimico potente. Poi hanno trattato gli animali con una combinazione che comprende la riboflavina, niacina e CoQ10, o nessun supplemento (comandi) per i 28 giorni. I mitocondri degli animali non trattati del Cancro-cuscinetto indicati significativamente hanno fatto diminuire l'attività dei sistemi degli enzimi vitali all'estrazione di energia ed alla produzione dell'ATP, come è stato preveduto. I ratti completati con le vitamine “dimodulazione„, tuttavia, hanno mostrato il ripristino di quelle attività enzimatiche, mettente a disposizione più energia degli animali. Questo studio era uno del primo per mostrare gli effetti benefici di CoQ10 nel cancro in carico indipendentemente dalla riduzione degli effetti collaterali della chemioterapia.

Studi sperimentali

Per i ricercatori all'istituto di ricerca nazionale prestigioso del centro del Cancro a Tokyo, quei risultati hanno avviato un'altra linea intrigante di studio. Se CoQ10 riducesse la lesione mitocondriale e migliorasse lo stato antiossidante della cellula, potrebbe la sostanza nutriente onnipresenta realmente impedire i cancri sorgere e proliferare? Per scoprire, gli scienziati hanno incitato il tumore del colon nei ratti del laboratorio facendo uso di una tossina potente chiamata azoxymethane.22 gli animali sono stati alimentati una dieta senza aggiunte di controllo, o una dieta che contiene le dosi basse e medie di CoQ10, cominciante l'appena un giorno prima della prima dose dell'agente cancerogeno e continuante per quattro settimane. La prova allora cercata dei ricercatori dei cambiamenti cancerogeni in anticipo simili a quei medici cerca durante la colonoscopia, quali le cripte anormali. I risultati erano animali notevole-completati hanno avuti riduzioni di cripte anormali da fino a quasi un terzo rispetto agli animali di controllo. Forse più in maniera sconvolgente, le cripte anormali in animali completati hanno contenuto significativamente meno cellule anormali che nel gruppo di controllo, suggerente che anche quando il cancro è sorto nell'ambito di questo stimolo potente, CoQ10 lo tenesse nel controllo. Per concludere, negli animali completati, il numero delle cripte che producono il muco anormale (un altro segno in anticipo di tumore del colon) è stato ridotto a di meno che la metà quello trovato in animali senza aggiunte. Il rapporto ha concluso che “CoQ10 può essere un efficace agente chemopreventive contro carcinogenesi dei due punti.„

Indietro al dipartimento della biochimica medica a Madras, i ricercatori hanno cercato i modi impedire alle cellule tumorali di proliferare formata una volta. Dato le probabilità tremende a favore di DNA danneggi sopra una vita e la capacità naturale del corpo di trovare ed uccidere le cellule tumorali con immunità normale, questa strategia “della prevenzione secondaria„ è una che ampiamente sta esploranda. In questo caso, i ricercatori hanno studiato la combinazione di CoQ10 ed il tamoxifene, una droga potente della chemioterapia con il suo proprio antiossidante effettua ma effetti collaterali significativi una volta dato da solo.10 hanno indotto i carcinoma mammari (cancri al seno) nei ratti del laboratorio e poi li hanno trattati con le varie combinazioni di CoQ10 e di tamoxifene. Come previsto, negli animali di controllo che non hanno ricevuto terapia, capacità antiossidante caduta precipitosamente come i loro tumori si sono sviluppati. Gli animali completati, tuttavia, hanno visto le loro attività antiossidanti ristabilite significativamente, con inibizione di progressione dei loro cancri.

Lo stesso gruppo di ricerca poi ha studiato una combinazione di riboflavina, di niacina e di CoQ10, ancora congiuntamente al tamoxifene nei ratti del laboratorio con i cancri al seno chimicamente incitati.23 questo volta hanno dato un'occhiata molecolare molto più vicina agli eventi dentro una cellula del tumore ed agli effetti degli antiossidanti su quegli eventi. Dopo l'induzione delle malignità del seno in ratti femminili, i ricercatori hanno completato la maggior parte degli animali con la combinazione di CoQ10-containing, studiando i prodotti dell'ossidazione e le attività enzimatiche all'interno delle cellule tumorali. Astonishingly, i supplementi hanno ristabilito i livelli di tutti i sistemi antiossidanti nelle cellule ai valori quasi normali! E non era appena un gioco di numeri: l'attività antitumorale è stata migliorata con produzione aumentata delle proteine gene-naturali del tumore-soppressore che impediscono la proliferazione cellulare aberrante.

Continuato alla pagina 2 di 2