Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine luglio 2008
Rapporti

Idee sbagliate letali circa il Cancro di pelle

Una rivoluzione nella protezione di pelle Da Julius G. Goepp, MD
Idee sbagliate letali circa il Cancro di pelle

Poca gente è informata che circa la metà di tutti i cancri presenti nella pelle… molto più di qualunque altra parte del nostro corpo.1

Mentre la maggior parte dei cancri di pelle sono curabili,1 possono essere guastare e costosi trattare.

Medici sostengono che l'esposizione del sole è la causa principale.1 eppure anche nelle zone geografiche dove l'esposizione solare del raggio è limitata, i tassi di determinati cancri di pelle più di quanto sono stati raddoppiati in di meno che una decade.2

Come virtualmente tutti i cancri, invecchiare è il colpevole primario.3,4 che è perché le cellule invecchiate soffrono un'accumulazione delle mutazioni ai geni che regolano la loro proliferazione.5 genti invecchianti sono molto più vulnerabili ai cancri di pelle di contratto anche dall'esposizione limitata a radiazione solare.6

Il pubblico è stato avvisato ai gravi pericoli del melanoma, ma rimane in gran parte nello scuro circa un altro cancro micidiale (carcinoma a cellule squamose) quel colpi quasi quattro volte altrettanti Americani.7,8 come il melanoma, l'incidenza di carcinoma a cellule squamose è collegata con invecchiare e l'esposizione del sole.4

L'applicazione del quotidiano attuale dell'agente di Sun-didascalia fa il buonsenso, non solo difendersi dal cancro di pelle, ma anche proteggere da invecchiamento prematuro della pelle.9,10 la realtà sfavorevole sono che poca gente richiede tempo proteggere adeguatamente la loro pelle contro il danno dei raggi solari ogni giorno.

Poichè leggerete, un estratto oralmente ingerito della pianta è stato scoperto alla protezione confer notevole contro la solarizzazione ed il danno di cellula epiteliale solare del raggio.

Di sostegno tramite l'estesa ricerca, questo nuovo supplemento orale offre alla protezione conveniente contro danneggiamento della luce ultravioletta di più grande organo del corpo… la nostra pelle!

Quasi la metà di tutti gli adulti che raggiungono l'età 65 soffrirà da un certo tipo di cancro di pelle.11 questa statistica deprimente possono presto trasformarsi in in una curiosità storica a causa di una pianta centro americana della felce di cui i benefici della Sun-protezione stanno risultando essere niente a corto di miracoloso.

È chiamato leucotomos di Polypodium ed è stato usato per secoli per trattare i tumori, le malattie della pelle (psoriasi compresa) e la solarizzazione. I ricercatori dermatologici moderni hanno scoperto che l'ingestione orale di questa felce può assicurare la protezione precedentemente non disponibile del cancro di pelle bloccando i raggi (UV) ultravioletti pericolosi in pelle vivente.

Nello studio dopo lo studio, questa felce del Polypodium sta risultando fare diminuire le conseguenze dell'esposizione acuta del sole, quali il rossore e la formazione della solarizzazione-cellula. Inoltre contribuisce a mantenere le cellule immuni specializzate nella pelle che combattono il cancro,12 mentre inibisce collagene-distruggendo gli enzimi che contribuiscono ad invecchiamento della pelle.13

La ricerca supplementare indica che questa felce speciale fa diminuire l'infiltrazione di danno delle cellule infiammatorie in pelle12,14 ed aumenta la sopravvivenza delle cellule epiteliali in buona salute.15

Che cosa dovete conoscere: Innovazione nella prevenzione del cancro della pelle
  • La radiazione ultravioletta da luce solare causa i termini dolorosi e temporanei come la solarizzazione e “l'avvelenamento del sole,„ come pure gli effetti a lungo termine più minacciosi quali invecchiamento della pelle ed il cancro di pelle.

  • La radiazione ultravioletta direttamente danneggia il DNA ed altera le funzioni normali della cellula epiteliale generando gli scoppi enormi di attività libero radicale.

  • Le protezioni solari attuali proteggono soltanto la pelle che coprono e soltanto che funzionano una volta riapplicate diligente.

  • Un nuovo supplemento orale notevole estratto dalla felce di leucotomos del Polypodium ha effetti antiossidanti potenti e pelle-mirati a.

  • I supplementi orali di leucotomos del Polypodium, le dosi contenute di 500-750 mg/giorno, sono stati indicati per proteggere la pelle umana dalla solarizzazione, dalla morte delle cellule, dal danno del DNA e dall'attività dell'ossidante sia da luce ultravioletta naturale che artificiale.

  • I supplementi orali di leucotomos del Polypodium possono permettere la protezione a lungo termine da invecchiamento in relazione con luminosa ultravioletto della pelle e perfino dai cambiamenti cellulari che possono condurre ai cancri di pelle.

Ricerca iniziale sulla felce del Polypodium

Le proprietà medicinali delle piante della felce del Polypodium hanno fa parte della cultura tradizionale delle tribù del nativo americano attraverso il Centro e Sudamerica per secoli.

Il Dott. Salvador González è un medico-ricercatore nella dermatologia e nella foto-medicina con i legami ad alcune delle istituzioni della ricerca medica più prestigiose del mondo. L'interesse del Dott. González in questo specie di pianta della felce ha cominciato durante il suo lavoro di laurea all'università di Malaga, Spagna, quando stava studiando i trattamenti per la psoriasi (un disordine caratterizzato dalle toppe rosse squamose infiammatorie di pelle).

Ricerca iniziale sulla felce del Polypodium

Una tale terapia di psoriasi comprende applicare un agente di sensibilizzazione all'area della pelle seguita da irradiamento con la luce di ultravioletto A. Questo trattamento mira alla psoriasi infliggendo il danneggiamento dell'area colpita. Purtroppo, questa terapia di radiazione ultravioletta è associata con considerevole infiammazione in tessuti sani che possono condurre col passare del tempo ai tassi aumentati di cancri di pelle.16

I leucotomos del Polypodium precedentemente erano stati approvati dal ministero della salute della Spagna17-19 per la psoriasi e la dermatite atopica. Quando il Dott. González ha dato gli estratti di leucotomos del Polypodium ai pazienti che subiscono la radioterapia per la psoriasi, ha notato che senza eccezione, la pelle di questi pazienti irradiati era nella forma molto migliore rispetto ai gruppi irradiati non trattati. Nel gruppo di pazienti che riceve questo estratto naturale della felce, non c'era prova di fototossicità, del rossore, o dell'ustione. Infatti, la pelle dei pazienti felce-completati era comparabile a coloro che non ha subito mai la terapia ad alta intensità della luce ultravioletta.

Questi risultati hanno scintillato l'interesse del Dott. González in fotoprotezione ed ha esteso il suo lavoro durante il soggiorno alla facoltà di medicina di Harvard, in cui lui ed i suoi colleghi hanno scoperto più circa le proprietà impressionanti di questa pianta della felce del nativo americano.20 proteggere dalla radioterapia clinicamente indotto è interessante, ma nel mondo reale, la maggior parte del danno della pelle viene dai raggi di sole. Nella sua ricerca per sviluppare una forma più avanzata di protezione del sole, il Dott. González ha cominciato a studiare l'effetto dei leucotomos del Polypodium sulla protezione della pelle contro il danno del DNA noi tutta l'esperienza con l'esposizione quotidiana del sole.

Il melanoma può colpire altre aree del corpo

Un'idea sbagliata popolare è che il melanoma si presenta soltanto sulla superficie della pelle esterna. Sebbene rari, i melanomi possano accadere nei due punti, il retto, la bocca, naso e perfino dentro l'occhio.40-42 i melanomi del tratto gastrointestinale rappresentano spesso il melanoma metastatico.40

Un'area particolarmente pericolosa che una lesione del melanoma può formare è il cuoio capelluto al di sotto dei capelli.43 poiché queste aree sono oscurate spesso, i melanomi della non superficie sono solitamente avanzato lontano prima che siano diagnosticati. I carcinoma di cellule squamose della bocca e del naso sono ancor più comuni.44 gli esami al corpo intero annuali o biennali della selezione (più la colonoscopia ogni tre - cinque anni) possono contribuire ad individuare questi cancri ad una fase iniziale.45

Effetti protettivi multipli contro radiazione solare

Uno dei primi studi clinici ha cercato di scoprire se l'estratto di leucotomos del Polypodium, applicato attuale o ingerito oralmente, potesse proteggere da danno da radiazione solare.21

Gli studi iniziali sono stati intrapresi su 21 volontario, 13 di chi sono stati pretrattati con un agente di sensibilizzazione. Tutti i volontari sono stati esposti a radiazione solare.21 i ricercatori hanno registrato i seguenti effetti clinici di luce solare sulla pelle degli oggetti:

  1. Misure della solarizzazione

  2. Cambiamenti del pigmento

  3. Lesione delle cellule.

Gli oggetti di studio poi hanno preso un estratto orale di leucotomos del Polypodium o lo hanno applicato attuale ed hanno subito un altro periodo di esposizione del sole.

Dopo la ripetizione delle stesse misure cliniche di danno del sole, i ricercatori hanno trovato che sia i trattamenti attuali che orali erano efficaci nella protezione contro i raggi del sole.

Particolarmente impressionanti erano i risultati che dopo il trattamento, la quantità di luce solare che gli oggetti potrebbero tollerare prima di avvertire qualsiasi arrossirsi della pelle erano quasi triplo aumentato.21

Lo studio controllato verifica i risultati iniziali

Infatti, alcuni oggetti nel gruppo dato l'agente di sensibilizzazione hanno avvertito quasi un aumento di 7 volte nella quantità di luce che la loro pelle potrebbe tollerare prima che il danno delle cellule accadesse. Gli studi microscopici della pelle hanno indicato che il Cancro-combattimento vitale Langerhans cellula-chiamato immune cellula-è stato conservato dal trattamento della felce pure.21 la ricerca del Dott. González aveva creato una forma orale di sole protezione-qualcosa che precedentemente fosse pensato per essere impossibile.

Lo studio controllato verifica i risultati iniziali

Per più ulteriormente valutare l'efficacia di questa felce speciale, i ricercatori hanno intrapreso gli studi dove un gruppo ha ricevuto gli estratti orali di leucotomos del Polypodium, mentre l'altro gruppo non ha ricevuto il trattamento.12 oggetti di studio erano in buona salute, ma hanno avuti fiera per accendere la pelle, rendente li più vulnerabili per esporre al sole il danno. Il gruppo attivo è stato amministrato l'estratto della felce (7,5 mg/kg del peso corporeo), una dose che traduce a 525 mg per una persona tipica da 154 libbre.

Entrambi i gruppi poi direttamente sono stati esposti alle dosi varianti di radiazione ultravioletta artificiale. A 24 ore dopo esposizione a radiazioni, la reazione pelle-arrossentesi è stata valutata. Gli scienziati inoltre hanno preso le biopsie della pelle per il confronto di pelle trattata e non trattata.

I risultati hanno indicato che gli oggetti curati che hanno ingerito l'estratto della felce del Polypodium hanno avvertito una diminuzione significativa nell'arrossirsi della pelle. Microscopicamente, le biopsie prese dagli oggetti trattati hanno mostrato una diminuzione significativa “nelle cellule della solarizzazione„ che indicano la lesione indotta dalla luce ultravioletta del tessuto come pure una riduzione del genere di danneggiamento molecolare di DNA che inizia il cancro. C'era inoltre una riduzione dell'infiltrazione delle cellule che conducono ai cambiamenti relativi all'età nella pelle. Ulteriormente, come con l'altro lo studio, le cellule immuni diperlustrazione del Langerhans vitale era protetto.12 basato su tutti questi risultati impressionanti, i ricercatori conclusivi, “somministrazione orale dei leucotomos del Polypodium è un efficace agente chemophotoprotective sistemico che conduce alla protezione significativa di pelle contro la radiazione UV.„

Radiazione orale di Fern Extracts Protect Against Medical

Lo stesso gruppo di ricerca dopo esplorato se questi estratti speciali della felce potrebbero avvantaggiare i pazienti molto dalla carnagione chiara che subiscono la radioterapia medicamente indotto alla pelle.22 questo sono una preoccupazione importante, perché questo trattamento in gente chiara di pelle è utile spesso limitato dovuto gli effetti collaterali dolorosi e l'aumento a lungo termine possibile nel rischio di cancro.16

Radiazione orale di Fern Extracts Protect Against Medical

In questo studio, 10 genti chiare di pelle in primo luogo sono state esposte ad un agente di sensibilizzazione seguito dalla terapia ad alta intensità della luce ultravioletta. I ricercatori hanno misurato gli effetti di questa radioterapia medica da solo ed anche quando gli estratti orali di leuco-tomos del Polypodium sono stati ingeriti.

Il danno della pelle ha osservato 48 - 72 ore dopo che questa radioterapia era più bassa in pazienti che hanno ingerito gli estratti del Polypodium. C'era significativamente inoltre meno danno della pelle quattro mesi più successivamente. Come con gli studi precedenti, c'era una riduzione significativa delle cellule della solarizzazione e di profonda conservazione delle cellule di Langerhans.22

Proteggendo “dall'Sun-avvelenamento„

Oltre alla solarizzazione, qualche gente soffre dalle lesioni cutanee (photodermatoses idiopatici) che si riferiscono a spesso come “avvelenamento del sole.„ Nel 2007, un gruppo di ricercatori italiani ha studiato gli estratti orali della felce come photoprotectants in un gruppo di 25 vittime di queste circostanze.23

I ricercatori in primo luogo si sono assicurati che i loro oggetti non avessero usato alcune protezioni solari luminoso proteggenti ultraviolette. Gli oggetti poi sono stati esposti a luce solare durante il completamento orale quotidiano con 480 mg di estratti della felce di leucotomos del Polypodium. Le risposte dei pazienti sono state paragonate a quelle che precedentemente avevano sperimentato durante l'esposizione della luce ultravioletta senza completamento.

I risultati hanno mostrato una riduzione drammatica delle reazioni e dei sintomi immune-collegati della pelle (itching e disagio) dopo la presa degli estratti della felce. Tutti i pazienti, come nell'altro studia, tollerato gli estratti della felce di leucotomos del Polypodium senza effetti collaterali affatto del genere.

Come Polypodium Fern Extracts Work

Gli scienziati hanno indicato che i leucotomos del Polypodium è un antiossidante molto buon che funziona almeno parzialmente estiguendo i radicali liberi.20,24,25 ma c'è abbondanza degli antiossidanti potenti che non sono stati indicati per proteggere la pelle da danno da radiazione.

Come Polypodium Fern Extracts Work

Che cosa è unico circa questa felce del Polypodium è quello dopo ingestione orale, sembra avere forte affinità per la pelle rispetto alla maggior parte dei antiossidanti standard, una caratteristica che elasticità un'azione mirata a altamente selettiva.

Gli estratti di leucotomos del Polypodium inoltre sembrano fungere da materiale assorbente dell'ultravioletto che filtrano o bloccano la radiazione ultravioletta. Inoltre, questi estratti sono stati indicati per inibire proteina-distruggere gli enzimi della pelle che fanno diminuire l'elasticità di pelle.13 con ulteriore studio, questa proprietà può ancora risultare contribuire a ritardare l'effetto visibile di invecchiamento della pelle di esposizione a radiazioni solare.

Questi meccanismi contribuiscono a spiegare perché nello studio dopo lo studio, gli estratti di leucotomos del Polypodium stanno risultando fare diminuire le conseguenze dell'esposizione acuta del sole quali il rossore, la formazione della solarizzazione-cellula e la soppressione di cellule di Langerhans di Cancro-combattimento.12

Proteggendo dal Cancro di pelle

La ricerca intrigante fornisce una spiegazione razionale su come gli estratti di leucotomos del Polypodium possono proteggere da cancro. Questi estratti della felce riducono il danno del DNA in cellule epiteliali prodotte tramite la radiazione a onde corte pericolosa di UVB che è associata con il cancro di pelle.12,26 note del Dott. González, “aiuti di leucotomos del Polypodium probabilmente riducono indirettamente il danno del DNA proteggendo gli enzimi speciali che riparano il DNA da danno ossidativo dei loro propri.„ Il significato di questo che trova è che questo effetto può tenere conto la migliore riparazione del DNA e successivamente meno mutazioni che possono iniziare il cancro.

Infatti, il Dott. González recentemente ha indicato che “i leucotomos del Polypodium inibisce la conversione indotta da radiazioni UV di una delle molecole antiossidanti più potenti della pelle in una molecola disoppressione specifica.„27 sopprimere questa prima linea di difesa vitale è appena una dei molti collegamenti della catena in cui il danno di luce solare può condurre allo sviluppo del pelle-Cancro.

Proteggendo da altre fonti di radiazione

Che cosa dei leucotomos del Polypodium potenziali nella protezione contro altre forme di radiazione ionizzante, come quella utilizzata nei trattamenti radioattivi per cancro? Purtroppo, tali studi non sono stati svolti ancora.

Sappiamo che la radioterapia causa un aumento enorme nei livelli di radicali liberi nella pelle dell'area esposta e l'uso dei leucotomos del Polypodium è probabile estiguere queste specie reattive dell'ossigeno, quindi allevianti gli effetti collaterali duri di tali terapie aggressive.

È inoltre che i leucotomos del Polypodium ha un effetto d'amplificazione sul sistema immunitario, 22notevoli probabilmente relativi al suo effetto protettivo sulle cellule di Langerhans sensibili alla radiazione, che costituiscono la prima barriera “della pattuglia del cancro„ sulla pelle.

La preoccupazione passante sopra a, tuttavia, è se gli effetti unici dei leucotomos del Polypodium proteggerebbero le cellule tumorali dalla distruzione indotta da radiazioni. Fino a conoscere più circa questo, i malati di cancro che subiscono la radioterapia non dovrebbero probabilmente usare i supplementi del Polypodium.

Benefici di orale invece del Polypodium attuale Leucotomos

Oralmente ingerire gli estratti di leucotomos del Polypodium fornisce alcuni ovvi vantaggi rispetto all'applicazione topica. Protegge l'intera superficie della pelle, che includerebbe le mucose ed il cuoio capelluto. Non può essere cancellatoe o rimosso sudando o bagnando. Inoltre, la maggior parte della gente applica soltanto una frazione della quantità di protezioni solari attuali che sono vero necessarie per la protezione e non le riapplica quasi abbastanza spesso. I leucotomos orali del Polypodium sormonta quella limitazione pure.

Nell'incontrare l'esposizione prolungata al sole, gli estratti orali di leucotomos del Polypodium dovrebbero essere usati insieme con una protezione solare. Dobbiamo sottolineare che esposizione estesa/intensa di coinvoluzione di situazioni del sole ancora richiede l'uso sia delle protezioni solari di alto-SPF che degli estratti orali di leucotomos del Polypodium.

Mentre qualche gente è abbastanza meticolosa applicare la protezione solare ogni giorno, spesso riteniamo l'intensità del sole sul nostri fronte, collo e armi e che realizziamo che abbiamo trascurato applicare la protezione solare che giorno. Il vantaggio dell'estratto di leucotomos del Polypodium è che ingerire appena una pillola di mattina dovrebbe assicurare la considerevole protezione contro radiazione solare quotidiana, come quando cammina a e dalle nostre automobili.

Che cosa è interessante è quello basato sugli studi della ricerca, potrebbe essere possibile prendere appena una capsula dell'estratto di leucotomos del Polypodium ed ottenere la protezione contro l'età-accelerazione/raggi solari cancerogeni che lo stesso giorno!

Se avete qualunque domande sul contenuto scientifico di questo articolo, chiami prego un consulente di salute del prolungamento della vita a 1-800-226-2370.

Cancro di pelle di comprensione

Il cancro di pelle di termine comprende almeno tre circostanze distinte: basalioma, carcinoma a cellule squamose e melanoma.28 basalioma e carcinoma a cellule squamose colpiscono i keratinocytes, cellule epiteliali che distribuiscono il pigmento della melanina prodotto dai melanociti. Al contrario, il melanoma è un cancro dei melanociti.

Il basalioma è responsabile di più di 90% di tutti i cancri di pelle. Questo cancro a crescita lenta compare tipicamente come i piccoli, noduli carnosi sulle aree esposte al sole quali le mani, il collo e testa. Il trattamento può curare fino a 95% di questi cancri, sebbene una storia di basalioma aumenti il rischio di cancri di pelle futuri. Gli individui chiari di pelle sono specialmente al rischio.11

Come basalioma, il carcinoma a cellule squamose colpisce spesso le persone chiare di pelle. È il secondo cancro di pelle comune ed a volte risulta da uno stato precanceroso chiamato cheratosi attinica (punti del sole). Il cancro squamoso delle cellule può comparire mentre i noduli o le toppe squamose rosse di pelle e le aree colpite possono ulcerarsi, crust, o sanguinare. Il cancro squamoso delle cellule tende a colpire il viso, le spalle, le mani, i braccia, la schiena, le labbra e l'orecchio e può anche accadere sulle aree di pelle che hanno subito le lesioni quali le ustioni, le cicatrici, o l'esposizione chimica. Questa malignità può danneggiare la pelle sana circostante ed i ritardi nel trattamento possono provocare lo sfregio.29 con il trattamento adeguato, la maggior parte dei individui sopravvivono al carcinoma a cellule squamose, comunque la circostanza aumenta il rischio futuro di cancri di pelle.11

L'incidenza dei carcinoma di cellule basali e squamose (insieme definiti cancro di pelle del non melanoma) è sull'aumento; questa tendenza è stata collegata con l'accumulazione dell'esposizione del sole con invecchiamento.30,31

Il melanoma è della la forma il più minimo comune ma maggior parte micidiale di cancro di pelle. Mentre i carcinoma di cellule squamose e della cellula basale sono più comuni in individui più anziani, il melanoma può colpire la gente di tutte le età.

Le lesioni del melanoma somigliano tipicamente alle talpe, con la dimensione, la pigmentazione, i confini, o la simmetria insoliti. Con individuazione tempestiva ed il trattamento, molta gente sopravvive al melanoma. Il melanoma può spargersi rapidamente ad altre parti del corpo, tuttavia ed i tassi di sopravvivenza per il melanoma metastatico sono poveri.11

Cancro di pelle di comprensione

Basalioma pigmentato, o ulcera del roditore, sullo stinco di 89 anni di una donna. Ciò è la forma più comune di cancro di pelle fra la gente chiara di pelle. Principalmente colpisce gli anziani, sebbene negli ultimi anni l'età media dell'inizio sia diminuito costantemente. Solitamente compare sul fronte e probabilmente è causato tramite la radiazione ultravioletta al sole. Distrugge lentamente il tessuto circostante, ma raramente si sparge ad altre parti del corpo.

I trattamenti per basalioma comprendono la radioterapia, la crioterapia, la cauterizzazione e l'asportazione chirurgica.

Cancro di pelle di comprensione

Carcinoma a cellule squamose. Un carcinoma è un cancro in seguito al tessuto epiteliale, quale la pelle. Ciò è una delle forme più comuni di cancro di pelle. Le cellule squamose, cellule del tipo di scala nella pelle, possono diventare cancerogene dopo l'esposizione prolungata a forte luce solare. Possono essere mortali se conceduto spargersi. Se preso nelle fasi iniziali, l'area cancerogena può essere asportata chirurgicamente, ma la radioterapia o la chemioterapia può essere necessaria se le dimensioni sono non note.

Il melanoma può colpire altre aree del corpo

Melanoma con un irregolare, stracciato, confine. La prova di ABCDE è usata per rilevazione dei melanomi: A=Asymmetry, B=Border, C=Color, D=Diameter, E=Elevation/Evolution.

Le cellule del melanoma sono altamente maligne, invadendo e distruggendo i tessuti circostanti e migrando (riprodurrsi per metastasi) ad altre parti del corpo, in cui seminano i tumori secondari. Il trattamento è dall'asportazione, seguita dalla radioterapia o dalla chemioterapia se il cancro si è sparso.

Come il Sun danneggia la pelle

Vista di sezione trasversale del melanoma maligno dell'epidermide. Il melanoma è una forma molto seria di cancro di pelle che comincia nei melanociti. Rappresenta soltanto 4% di tutte le casse del cancro di pelle. Tuttavia, è responsabile della maggior parte delle morti legate al cancro della pelle ed è la forma più comune di cancro in giovani adulti.

COME IL SUN DANNEGGIA LA PELLE

I raggi (UV) ultravioletti del sole sono composti di due forme conosciute come UVA e UVB ed entrambi sono stati indicati per avere numerosi effetti deleteri e potenzialmente letali su pelle umana. Cosiddetti raggi UVA, che compongono quasi 90% delle lunghezze d'onda nocive,32 specie reattive distruttive dell'ossigeno dei prodotti (radicali liberi) che interagiscono con le cellule epiteliali per danneggiare le loro membrane, corrompono il loro DNA ed interferiscono con i meccanismi della DNA-riparazione della pelle.33-35 Il UVB ancor più energetico rays direttamente il DNA di danno, causante le anomalie che possono avviare i primi punti nella formazione del pelle-Cancro.La luce ultravioletta 26,34,35 inoltre distrugge le cellule di sistema immunitario vitali che normalmente “sorvegli„ la pelle per le cellule anormali e potenzialmente cancerogene.36 sul primo contatto, la pelle UV-nociva rapidamente sviluppa l'infiammazione, la conduzione inizialmente ad arrossirsi ed il dolore che ci associamo con la solarizzazione (dermatologi riconoscono “le cellule della solarizzazione„ specifiche che emerga quando le cellule epiteliali hanno subito il danno irreparabile).20,28

L'esposizione più lunga della UV-luce conduce a produzione delle molecole del messaggero chiamate citochine che possono promuovere la crescita del cancro.37 ricercatori ritengono che l'aumento diffuso recente nei tassi del cancro di pelle in adulti più anziani sia collegato con esposizione nel corso della vita aumentante a radiazione UV.30,31 per concludere, la luce UV interferisce con parecchi processi che contribuiscono alla rigenerazione ed al mantenimento della duttilità normale e dell'elasticità della pelle, acceleranti il corso di invecchiamento visibile.38 scoperte recenti hanno indicato che c'è considerevole sovrapposizione fra il modo che la luce UV promuove invecchiare ed i suoi effetti cancerogeni, fornente il forte slancio per minimizzare la nostra esposizione agli effetti di luce solare diretta.39

Riferimenti

1. Disponibile a: http://www.cancer.org/docroot/PED/content/ped_7_1_What_You_Need_To_Know_About_Skin_Cancer.asp. 29 aprile 2008 raggiunto.

2. Collina L, Ferrini RL. Prevenzione del cancro e selezione della pelle: riassunto dell'istituto universitario americano delle dichiarazioni politiche della pratica della medicina preventiva. Cancro J Clin di CA. 1998 luglio-agosto; 48(4): 232-5.

3. Farage mA, chilowatt di Miller, Elsner P, Maibach HI. Fattori intrinsechi ed estrinseci nell'invecchiamento della pelle: una rassegna. Int J Cosmet Sci. 2008 aprile; 30(2): 87-95.

4. Desai A, Krathen R, Orengo I, Medrano EE. L'età dei cancri di pelle. La conoscenza di invecchiamento di Sci circonda. 24 maggio 2006; 2006(9): pe13.

5. Riparazione di Moriwaki S, di Takahashi Y. Photoaging e del DNA. J Dermatol Sci. 2007 5 ottobre [Epub davanti alla stampa].

6. Il Se di Hoey, il CE di Devereux, Murray la L, et al. cancro di pelle tendenza in Irlanda del Nord e le conseguenze per fornitura dei servizi della dermatologia. Br J Dermatol. 2007 giugno; 156(6): 1301-7.

7. Disponibile a: http://www.skincancer.org/squamous/index.php. 29 aprile 2008 raggiunto.

8. Disponibile a: http://www.skincancer.org/melanoma/index.php. 29 aprile 2008 raggiunto.

9. Grether-Beck S, Wlaschek m., Krutmann J, Scharffetter-Kochanek K. Photodamage e photoaging--prevenzione e trattamento. J Dtsch Dermatol Ges. 2005 settembre; 3 supplementi 2: S19-25.

10. Disponibile a: http://www.ahrq.gov/clinic/3rduspstf/skcacoun/skcarr.htm. 29 aprile 2008 raggiunto.

11. Disponibile a: http://www.umm.edu/skincancer/typesof.htm.Accessed 23 aprile 2008.

12. Middelkamp-Hup il mA, Pathak il mA, Parrado C, et al. l'estratto orale di leucotomos del Polypodium fa diminuire dal il danno indotto da ultravioletta di pelle umana. J Acad Dermatol. 2004 dicembre; 51(6): 910-8.

13. Gli effetti di Philips N, di Smith J, di Keller T, di Gonzalez S. Predominant dei leucotomos del Polypodium su integrità della membrana, la perossidazione lipidica e l'espressione di elastina e di matrixmetalloproteinase-1 nella radiazione ultravioletta hanno esposto i fibroblasti e i keratinocytes. J Dermatol Sci. 2003 giugno; 32(1): 1-9.

14. Jaczyk A, Garcia-Lopez mA, Fernandez-Peñas P, et al. Un estratto di leucotomos del Polypodium inibisce l'TNF-alfa ed espressione indotta da radiazioni solare-simulata del iNOS, attivazione trascrizionale e apoptosi. Exp Dermatol. 2007 ottobre; 16(10): 823-9.

15. Alonso-Lebrero JL, Dominguez-Jimenez C, Tejedor R, Brieva A, Pivel JP. Proprietà di Photoprotective di un estratto idrofilo dei leucotomos del Polypodium della felce sulle cellule epiteliali umane. J Photochem Photobiol B. 2003 aprile; 70(1): 31-7.

16. Taglio NH. Compimento del bisogno insoddisfatto nella psoriasi: i biologicals tengono la chiave alla tollerabilità migliore? FAS della droga. 2006;29(1):49-66.

17. Capella Perez MC, RA di Castells. Studio di prova alla cieca facendo uso “dei anapsos„ 120 mg. nel trattamento della psoriasi. Actas Dermosifiliogr. 1981 settembre; 72 (9-10): 487-94.

18. Del Pino GJ, De Sambricio GF, GASCROMATOGRAFIA di Colomo. Studio comparativo fra 120 mg. dei anapsos e di un placebo in 37 pazienti di psoriasi. Med Cutan Ibero Lat Am. 1982;10:203-8.

19. Pineiro ab. 2 anni di esperienza personale di trattamento di anapsos della psoriasi in varie forme cliniche. Med Cutan Ibero Lat Am. 1983;11:65-72.

20. Gonzalez S, Pathak mA. Inibizione da di formazione indotta da ultravioletta di photosensitization reattivo di specie, di perossidazione lipidica, del eritema e della pelle dell'ossigeno dai leucotomos del polypodium. Photodermatol Photoimmunol Photomed. 1996 aprile; 12(2): 45-56.

21. Gonzalez S, Pathak mA, Cuevas J, Villarrubia VG, TB di Fitzpatrick. Attuale o somministrazione orale con un estratto di leucotomos del Polypodium impedisce la solarizzazione acuta e da reazioni come pure da svuotamento phototoxic indotti psoralen delle cellule di Langerhans in pelle umana. Photodermatol Photoimmunol Photomed. 1997 febbraio; 13 (1-2): 50-60.

22. Middelkamp-Hup il mA, Pathak il mA, Parrado C, et al. l'estratto oralmente amministrato di leucotomos del Polypodium fa diminuire da fototossicità, da pigmentazione e dal il danno indotti psoralen UVA di pelle umana. J Acad Dermatol. 2004 gennaio; 50(1): 41-9.

23. Caccialanza m., Percivalle S, Piccinno R, attività di Brambilla R. Photoprotective dell'estratto orale di leucotomos del polypodium in 25 pazienti con i photodermatoses idiopatici. Photodermatol Photoimmunol Photomed. 2007 febbraio; 23(1): 46-7.

24. Gonzalez S, Alonso-Lebrero JL, Del RR, estratto di leucotomos di Jaen P. Polypodium: un nutraceutical con le proprietà photoprotective. Droghe oggi (Barc). 2007 luglio; 43(7): 475-85.

25. Gomes AJ, CN di Lunardi, Gonzalez S, CA di Tedesco. L'azione antiossidante dei leucotomos estratto e acido kojico del Polypodium: reazioni con le specie reattive dell'ossigeno. Braz J Med Biol Res. 2001 novembre; 34(11): 1487-94.

26. Emanuel P, Scheinfeld N. Una rassegna della riparazione del DNA ed adiuvanti possibili di DNA-riparazione ed antiossidanti naturali selezionati. Dermatol J. online 2007; 13(3): 10.

27. Capote R, Alonso-Lebrero JL, Garcia F, et al. l'estratto di leucotomos del Polypodium inibisce la fotoisomerizzazione e la fotodecomposizione acide trans-urocanic. J Photochem Photobiol B. 2006 1° marzo; 82(3): 173-9.

28. Erb P, Ji J, Kump E, Mielgo A, Wernli M. Apoptosis e patogenesi del melanoma e del cancro di pelle di nonmelanoma. Adv Exp Med Biol. 2008;624:283-95.

29. Disponibile a: http://www.medicinenet.com/skin_cancer/article.htm. 23 aprile 2008 raggiunto.

30. Talalay P, Fahey JW, ZR di Healy, et al. Sulforaphane mobilita le difese cellulari che proteggono la pelle da danno tramite radiazione UV. Proc Acad nazionale Sci U.S.A. 30 ottobre 2007; 104(44): 17500-5.

31. Bottaio SJ, Bowden GT. Regolamento ultravioletto di B delle famiglie di fattore di trascrizione: ruoli della fattore-kappa nucleare B (N-F-kappaB) e dell'attivatore protein-1 (AP-1) dalla nella carcinogenesi indotta UVB della pelle. Obiettivi della droga di Cancro di Curr. 2007 giugno; 7(4): 325-34.

32. Montaner B, O'Donovan P, Reelfs O, et al. danneggiamento ossigeno-mediato reattivo di una proteina umana di riparazione e del replicazione del dna. Rappresentante dell'EMBO. 2007 novembre; 8(11): 1074-9.

33. Schwarz T. Mechanisms da di immunosoppressione indotta da UV. Med di Keio J. 2005 dicembre; 54(4): 165-71.

34. Runger TM. Come le lunghezze d'onda differenti dello spettro ultravioletto contribuiscono a carcinogenesi della pelle: il ruolo delle risposte cellulari di danno. J investe Dermatol. 2007 settembre; 127(9): 2103-5.

35. Svobodova A, Zdarilova A, Walterova D, Vostalova J. Flavonolignans da da danneggiamento ossidativo indotto UVA del moderato di silybum marianum dei keratinocytes di HaCaT. J Dermatol Sci. 2007 dicembre; 48(3): 213-24.

36. Rogers GS, SEDERE di Gilchrest. L'epidermide senile: influenze ambientali su invecchiamento della pelle e su carcinogenesi cutanea. Br J Dermatol. Del 1990 aprile; 122 35:55 del supplemento - 60.

37. Modulazione UVB-dipendente di Takashima A. della rete epidermica di citochina: ruoli dallo nello svuotamento indotto UVB delle cellule di Langerhans e delle cellule di T epidermiche dentritiche. J Dermatol. 1995 novembre; 22(11): 876-87.

38. Yaar m., SEDERE di Gilchrest. Photoageing: meccanismo, prevenzione e terapia. Br J Dermatol. 2007 novembre; 157(5): 874-87.

39. Lubeck RP, Berneburg m., Trelles M. et al. Quanto il più bene fermare e/o ritornare da invecchiamento indotto da UV della pelle: strategie, fatti e romanzo. Exp Dermatol. 2008 marzo; 17(3): 228-40.

40. Disponibile a: http://www.ispub.com/ostia/index.php?xmlFilePath=journals/ijge/vol4n2/melanoma.xml. 29 aprile 2008 raggiunto.

41. Disponibile a: http://www.skincarephysicians.com/skincancernet/four_types.html. 29 aprile 2008 raggiunto.

42. Disponibile a: http://www.cancer.gov/cancertopics/pdq/treatment/intraocularmelanoma/Patient. 29 aprile 2008 raggiunto.

43. Disponibile a: http://www.skincancer.org/melanoma/melanoma_3.html. 29 aprile 2008 raggiunto.

44. Disponibile a: http://www.emedicine.com/plastic/topic376.htm. 29 aprile 2008 raggiunto.

45. Anon. Selezione per il cancro: cancri del colon, del polmone e di pelle. Harv Mens Health Watch. 2005 ottobre; 10(3): 1-5.