Liquidazione della primavera di prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine giugno 2008
immagine

Lo zinco riduce la diarrea in bambini

Lo zinco supplementare riduce la durata e la severità di diarrea in bambini, come riportato in una meta-analisi recente.1 durante i più giovani di cinque anni dei bambini, la malattia diarroica è una causa significativa della morbosità negli Stati Uniti2 e la mortalità universalmente.3

Ventidue randomizzato, prove controllate è stato identificato in cui la diarrea è stata trattata con il completamento orale o il placebo dello zinco. Gli studi hanno incluso le 16 analisi di diarrea acuta (15.231 bambino) e sei di diarrea persistente (2.968 bambini).I bambini 1 che hanno ricevuto lo zinco hanno fatti significativamente una durata di scarsità rispetto di diarrea al gruppo del placebo, che ammontava a diminuzione di 15% nella durata per sia diarrea acuta che diarrea persistente. Defechi la frequenza in diminuzione dopo il completamento dello zinco, da 18,8% per diarrea acuta e da 12,5% per diarrea persistente. Lo zinco ha ridotto la probabilità di diarrea di 18% rispetto a placebo per entrambi i tipi.

Il vomito era più frequente con il trattamento dello zinco. Tuttavia, questi risultati confermano i rapporti precedenti dei benefici di zinco per il trattamento e la prevenzione di diarrea.

— Laura J. Ninger, ELS

Riferimento

1. Lukacik m., Thomas RL, JV di Aranda. Una meta-analisi degli effetti di zinco orale nel trattamento di diarrea acuta e persistente. Pediatria. 2008 febbraio; 121(2): 326-36.
2. Fischer TK, Viboud C, Parashar U, et al. ospedalizzazioni e morti da diarrea e rotavirus fra gli anni dei bambini <5 negli Stati Uniti, 1993-2003. J infetta il DIS. 15 aprile 2007; 195(8): 1117-25.
3. Kosek m., Berna C, Guerrant RL. Il carico globale della malattia diarroica, come stimato dagli studi pubblicati fra 1992 e 2000. Organo di salute del mondo del toro. 2003;81(3):197-204.

Solfato di DHEA connesso con abilità conoscitiva

Gli alti livelli del solfato del deidroepiandrosterone (DHEAS) sono associati naturalmente con la migliore funzione conoscitiva in donne in buona salute, secondo uno studio dal deidroepiandrosterone di Australia.* è un precursore steroide che è convertito in estrogeno, in testosterone ed in altri ormoni.

I partecipanti di studio erano 295 donne in buona salute di 21-77 anni (età media 55 anni) che sono stati reclutati dalla comunità. Le donne hanno subito il prelievo di sangue per DHEAS e una batteria delle prove della funzione conoscitiva che hanno misurato l'abilità verbale, spaziale e memoria di lavoro, l'attenzione e concentrazione e la velocità ed accuratezza.

Le donne con i livelli elevati di DHEAS hanno eseguito meglio delle donne con i livelli più bassi su una prova della funzione esecutiva (abilità conoscitiva generale). Fra le donne con almeno 12 anni di istruzione, quelli con più alto DHEAS inoltre hanno segnato meglio sulle prove di concentrazione e della memoria di lavoro.

I risultati confermano la ricerca precedente che ha suggerito gli effetti benefici di DHEA e di DHEAS sul sistema nervoso e su abilità conoscitiva.

— Laura J. Ninger, ELS

Riferimento

* SR di Davis, scià MP, DP di McKenzie, Kulkarni J, Davison SL, Bell RJ. I livelli del solfato di DHEA sono associati con la funzione conoscitiva più favorevole in donne. J Clin Endocrinol Metab. 2008 marzo; 93(3): 801-8.

L'aiuto dei germogli dei broccoli impedisce il cancro alla vescica

L'aiuto dei germogli dei broccoli impedisce il cancro alla vescica

In un'emissione recente di ricerca sul cancro, gli scienziati hanno riferito che un estratto di germogli dei broccoli dati ai ratti ha ridotto drammaticamente lo sviluppo della vescica tumors.*

Quando i ratti sono stati esposti ad un agente cancerogeno in loro acqua potabile, 96% ha sviluppato i tumori della vescica. Ma quando i ratti hanno ricevuto i broccoli a basse dosi germogliano l'estratto che comincia due settimane prima dell'esposizione carcinogena, tumori sviluppati appena 74%. Soltanto 38% degli animali che hanno consumato i broccoli ad alta dose germogliano l'estratto prima di cancro alla vescica sviluppato l'esposizione carcinogena.

L'effetto Cancro-preventivo dei broccoli e di altre verdure crocifere quale cavolo sembra essere il risultato dei loro isothiocyanates-phytochemicals che sono stati associati con la protezione del cancro in numeroso altri studi. I germogli dei broccoli contengono 30 volte più isothiocyanates che i broccoli maturi ed il composto utilizzato nello studio fornisce 600 volte di più.

“Sebbene questo sia uno studio sugli animali, fornisce la prova potente che mangiare le verdure è utile nella prevenzione di cancro alla vescica,„ uno degli autori indicati.

— Dayna Dye

Riferimento

* Munday R, Mhawech-Fauceglia P, Munday cm, et al. inibizione di carcinogenesi della vescica urinaria dai germogli dei broccoli. Ricerca del Cancro. 1° marzo 2008; 68(5): 1593-600.

L'esercizio riduce l'affaticamento fra gli adulti inattivi

L'esercizio riduce l'affaticamento fra gli adulti inattivi

Mentre qualche gente protesta sono troppo stanche per esercitarsi, un nuovo studio indica che l'esercizio realmente migliora le sensibilità di energia bassa e l'affaticamento negli studi sedentari sani di adults.* più presto ha riferito che l'esercizio regolare aumenta l'energia ed il vigore in pazienti con la malattia cardiaca, il cancro, o la sindrome cronica di affaticamento, ma finora è stato poco chiaro se l'esercizio amplifica l'energia giovani in adulti inattivi ma sani.

Trentasei oggetti con “affaticamento persistente„ auto-riferito e mancanza di energia sono stati assegnati a caso per non subire l'esercizio dell'moderato-intensità, l'esercizio a bassa intensità, o esercizio per sei settimane. Gli oggetti riferiti ad un laboratorio di esercizio un settimanale di tre volte e le sensibilità di vigore e di affaticamento sono stati valutati all'inizio della terza sessione di esercizio ogni settimana.

L'affaticamento è stato alleviato il più bene dal regime a bassa intensità di esercizio, ma le percezioni del livello energetico sono migliorato quasi altrettanto bene in risposta ai regimi dell'moderato-intensità o a bassa intensità di esercizio.

— Dale Kiefer

Riferimento

* Puetz TW, fiori ss, O'Connor PJ. Una prova controllata randomizzata dell'effetto di addestramento di esercizio aerobico sulle sensibilità di energia e di affaticamento in giovani adulti sedentari con affaticamento persistente. Psychother Psychosom. 14 febbraio 2008; 77(3): 167-74.

L'estratto del tè verde aumenta la combustione grassa, migliora la sensibilità dell'insulina

L'ingestione di un estratto del tè verde aumenta significativamente la combustione grassa e migliora la sensibilità dell'insulina fra gli uomini in buona salute, secondo una relazione recente dei ricercatori britannici.1

Gli uomini in buona salute di One-dozen hanno eseguito 30 minuti dell'esercizio dell'moderato-intensità entrambi prima e dopo la ricezione qualsiasi un estratto del tè verde, o il placebo. L'ossidazione grassa era 17% maggior fra gli uomini che hanno ricevuto l'estratto, rispetto a placebo. Ulteriormente, la combustione grassa era un maggior contributore a dispendio energetico totale fra gli oggetti che hanno consumato l'estratto del tè verde. In un secondo braccio dello studio, della tolleranza al glucosio orale, delle entrambe prima e dopo l'ingestione dell'estratto del tè verde, o del placebo degli oggetti misurati ricercatori. Gli oggetti del placebo e dell'estratto hanno avvertito i miglioramenti nella sensibilità dell'insulina.1

Nelle notizie relative, i ricercatori giapponesi hanno notato che gli adulti con l'obesità viscerale tipa che consuma un estratto del tè verde della alto-catechina hanno avvertito le riduzioni in grasso corporeo, pressione sanguigna e lipoproteina a bassa densità (LDL), rispetto a coloro che ha consumato il placebo.2

Insieme, questi risultati suggeriscono un ruolo importante per gli estratti del tè verde in grasso-combustione sostenente e gestione sana del peso.

— Dale Kiefer

Riferimento

1. Venables MC, Hulston CJ, Cox ora, Jeukendrup EA. Ingestione dell'estratto del tè verde, ossidazione grassa e tolleranza al glucosio in esseri umani in buona salute. J Clin Nutr. 2008; 87(3) 778-84.
2. Nagao T, Hase T, Tokimitsu I. Un estratto del tè verde alto in catechine riduce i rischi della malattia cardiovascolare e del grasso corporeo in esseri umani. Obesità (Silver Spring). 2007 giugno: 15(6): 1473-82.

Benefici di ricerca dei malati di cancro dei supplementi

I malati di cancro ed i superstiti riferiscono un ad alto livello di uso di supplemento e di una tendenza cominciare l'uso dopo una diagnosi del cancro, secondo una revisione bibliografica.1

L'esame ha riassunto 32 studi degli Stati Uniti pubblicati fra 1999 e 2006 della vitamina e dell'uso minerale di supplemento dai malati di cancro adulti. Negli studi sui vari cancri, circa 64-81% dei pazienti ha usato un certo tipo di vitamina o di supplemento minerale e 26-77% ha usato un certo tipo di multivitaminico. Tramite il confronto, circa 50% degli individui nei supplementi di uso della popolazione in genere. Fino a 32% dei malati di cancro ha cominciato l'uso di supplemento dopo la loro diagnosi. I preannunciatori di uso erano genere femminile e un ad alto livello di istruzione. Nel frattempo, i loro medici curante non hanno avuti conoscenza di uso 68% di supplemento del tempo.1

I supplementi possono avere parecchi benefici per i malati di cancro. Il coenzima Q10 può ridurre la cardiotossicità delle droghe della chemioterapia,2 omega-3 che gli acidi grassi possono migliorare la cachessia legata al cancro (perdita di peso),3 ed il riempimento della carenza della vitamina C potrebbe migliorare la sopravvivenza.4

— Laura J. Ninger, ELS

Riferimento

1. Velicer cm, Ulrich cm. Vitamina ed uso minerale di supplemento fra gli adulti degli Stati Uniti dopo la diagnosi del cancro: una rassegna sistematica. J Clin Oncol. 1° febbraio 2008; 26(4): 665-73.
2. KA di Conklin. Coenzima q10 per la prevenzione dalla della cardiotossicità indotta da antraciclina. Cancro Ther di Integr. 2005 giugno; 4(2): 110-30.
3. Hardman NOI. Acidi grassi Omega-3 per aumentare terapia del cancro. J Nutr. 2002 novembre; 132 (11 supplemento): 3508S-3512S.
4. CR di Mayland, Bennett MI, carenza di Allan K. Vitamin C in malati di cancro. Med di Palliat. 2005 gennaio; 19(1): 17-20.

Il magnesio diminuisce il rischio del colpo in fumatori maschii

Il magnesio diminuisce il rischio del colpo in fumatori maschii

Uomini che il fumo può acquistare una certa protezione contro il colpo consumando le quantità elevate del magnesio minerale, secondo un nuovo rapporto dagli archivi di Medicine.* interno

Più di 26.000 uomini finlandesi invecchiati 50-69 anni sono stati valutati per la loro assunzione dietetica del magnesio all'inizio dello studio. Dopo che quasi 14 anni di seguito, più di 2.700 infarti cerebrali (il tipo più comune di colpo che comprende bloccaggio di flusso sanguigno al cervello) hanno accaduto.

Gli uomini di cui l'assunzione del magnesio era più alta (ad una media di 589 mg/giorno) hanno avuti un 15% più a basso rischio di infarto cerebrale che gli uomini di cui l'assunzione del magnesio era più bassa (ad una media di 379 mg/giorno). Gli uomini che erano nell'ambito di 60 anni sono sembrato derivare il più notevole beneficio dal minerale.

Gli scienziati hanno notato che il magnesio potrebbe agire attraverso i numerosi meccanismi per ridurre il rischio del colpo, compreso gli effetti favorevoli su pressione sanguigna, sui livelli di lipidi, sul metabolismo della glicemia, sugli indicatori infiammatori e sulla funzione endoteliale.

— Dayna Dye

Riferimento

* Sc di Larsson, Virtanen MJ, Marte m., et al. magnesio, calcio, potassio e assunzioni del sodio e rischio di colpo in fumatori maschii. Med dell'interno dell'arco. 10 marzo 2008; 168(5): 459-65.

Il deficit dell'acido grasso del Omega-3 della madre altera lo sviluppo neurologico dell'infante

La dieta nordamericana tipica non riesce a fornire gli importi adeguati degli acidi grassi omega-3, lascianti gli infanti a rischio dello sviluppo neurologico alterato, secondo un nuovo report.*

I ricercatori hanno assegnato 135 donne incinte ad un placebo o ad un supplemento quotidiano dell'acido grasso omega-3 equivalente a due farine di pesce grasse alla settimana, cominciante sulla sedicesima settimana della gestazione fino alla consegna.

Le donne che hanno consumato un gran quantità di carne e gli importi bassi del pesce hanno avuti carenze dell'acido grasso omega-3 (come misurato dai campioni di sangue) alle settimane 16 e 36 ed i loro bambini non sono riuscito ad eseguire pure sulle prove dell'occhio (un'indicazione di maturità neurologica) come infanti nati dalle madri che non erano carenti.

“Gli acidi grassi Omega-3 sono importanti per gli occhi di sviluppo del bambino ed il cervello,„ ha spiegato uno degli autori di studio. “Durante la gravidanza e l'allattamento al seno, grasso consumato dal [madre] è trasferito al bambino di sviluppo ed all'infante allattato al seno ed a questo grasso è importante per gli organi di sviluppo del bambino.„

— Dayna Dye

Riferimento

* Disponibile a: http://www.sciencedaily.com/releases/2008/03/080307133659.htm. 11 marzo 2008 raggiunto.

La carenza di vitamina D è terreno comunale, anche in Sunny Climate

La carenza di vitamina D è terreno comunale, anche in Sunny Climate

Anche gli individui che vivono nei climi soleggiati sono a rischio della carenza di vitamina D ed i gruppi etnici sicuri sono particolarmente vulnerabili, secondo i risultati recenti.1

I ricercatori hanno analizzato i livelli del siero 25 di hydroxyvitamin D in 637 residenti dell'Arizona del sud. Carenza di vitamina D, che è stata definita come 25 hydroxyvitamin D inferiore a 20 ng/ml (50 nmol/L), sono stati trovati in 25% dei residenti. La carenza era più comune nei nero (56%) ed in latino-americani (38%) che nei bianchi (23%). Soltanto 22% dei partecipanti ha avuto stato ottimale di vitamina D, definito come maggior o uguale a 30 ng/ml (75 nmol/L) in questo studio.1

Molti scienziati ora ritengono che i livelli ottimali del siero 25 di hydroxyvitamin D siano all'interno della gamma 30-50 di ng/ml (75-125 nmol/L).2

La carenza della vitamina D in residenti di una regione soleggiata è una preoccupazione significativa di salute pubblica perché, “il lavoro recente ha associato le concentrazioni suboptimali di fare circolare 25 il hydroxyvitamin D con una serie di malattie, compreso cancro, il diabete e la malattia cardiaca.„1

— Laura J. Ninger, ELS

Riferimento

1. Jacobs ET, Alberts DS, Foote JA, et al. insufficienza di vitamina D in Arizona del sud. J Clin Nutr. 2008 marzo; 87(3): 608-13.
2. WB di Grant, Holick MF. Benefici e requisiti della vitamina D di salute ottimale: una rassegna. Altern Med Rev. 2005 giugno; 10(2): 94-111.