Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine novembre 2008
Come lo vediamo

I pericoli di estrogeno in eccesso nel maschio di invecchiamento

Da William Faloon
William Faloon
William Faloon

A prolungamento della vita a volte siamo chiesti perché controlliamo i livelli dell'estrogeno quando verifica il sangue dei nostri membri maschii.

Tempo fa, abbiamo pubblicato la rappresentazione di dati che i livelli dell'estrogeno sono elevati spesso negli uomini di invecchiamento ed abbiamo discusso i rischi sanitari insidiosi connessi con estrogeno in eccesso. Poiché è così facile affinchè gli uomini corregga il sovraccarico dell'estrogeno, ha avuto significato provare e raccomandare le azioni correttive appropriate se i risultati del sangue rivelano l'eccessivo (o) estrogeno carente.

Una presentazione ad una conferenza antinvecchiamento recente ha suggerito che i livelli elevati dell'estrogeno fossero utili agli uomini invecchianti. Ciò ci ha spinti a consultare la letteratura scientifica pubblicata per vedere se avessimo trascurato alcuni risultati recenti.

Che cosa abbiamo scoperto non solo ha confermato la nostra raccomandazione originale, ma ha rivelato che l'estrogeno in eccesso negli uomini di invecchiamento è più pericoloso di che cosa anche abbiamo pensato.

Il doppio rischio del colpo

Il colpo è la terza causa della morte principale e la causa principale dell'inabilità relativa all'età. La coagulazione del sangue anormale nei vasi sanguigni cerebrali è la maggior parte della causa comune del colpo. L'estrogeno in eccesso promuove i coaguli di sangue anormali.1

In uno studio pubblicato appena l'anno scorso, i livelli ematici di estradiolo (un estrogeno potente) sono stati misurati in un gruppo di 2.197 uomini invecchiati 71 - 93 anni. L'adeguamento per l'età, l'ipertensione, il diabete, l'adiposità, il colesterolo, la fibrillazione atriale ed altre caratteristiche sono stati fatti. Nel corso di seguito, gli uomini con i livelli ematici di estradiolo hanno fatti un maggior rispetto rischio 2.2-fold di colpo a quelli di cui i livelli di estradiolo erano più bassi.2

Questo studio ha rivelato che i livelli ematici maggiori di 34,1 pg/mL di estradiolo hanno provocato questo più del raddoppiamento dell'incidenza del colpo. Il prolungamento della vita tempo fa ha avvertito gli uomini di tenere i loro livelli di estradiolo inferiore a 30 pg/mL e questo studio recente del colpo convalida chiaramente la nostra raccomandazione priore.

Estrogeno in eccesso in uomini di mezza età

Un modo valutare la salute del sistema arterioso è di misurare la parete interna e mediale dell'arteria carotica facendo uso di una prova di ultrasuono.

Estrogeno in eccesso in uomini di mezza età

In uno studio pubblicato due anni fa, i livelli ematici di estradiolo sono stati misurati in 313 uomini di cui l'età media era 58. Lo spessore di intima-media dell'arteria carotica è stato misurato la linea di base e poi tre anni a più successivamente. Dopo avere registrato per ottenere altri fattori di rischio, gli uomini con i livelli elevati dell'estradiolo hanno sofferto un ispessimento di peggioramento della loro parete dell'arteria carotica. Ciò ha condotto i ricercatori a concludere, “estradiolo di circolazione è un preannunciatore della progressione di spessore di intima-media dell'arteria carotica in uomini di mezza età.„3

Questo studio degli uomini di mezza età è stato iniziato ha basato sui risultati che il trattamento degli uomini con carcinoma della prostata facendo uso delle droghe oralmente ingerite dell'estrogeno è associato con gli eventi e le morti cardiovascolari aumentati.

La misurazione agli ultrasuoni della parete dell'arteria carotica fornisce un indicatore prognostico accurato della malattia arteriosa. I risultati in questo studio mostrano la progressione di spessore di intima-media dell'arteria carotica negli uomini con i livelli elevati di estradiolo. Il maggior spessore di intima-media dell'arteria carotica correla acutamente con i rischi aumentati di attacco di cuore e di colpo.

Estradiolo più su nelle vittime maschii di attacco di cuore

Estradiolo più su nelle vittime maschii di attacco di cuore

Uno studio pubblicato appena l'anno scorso ha paragonato i livelli ematici di testosterone e di estradiolo negli uomini che soffrono l'infarto miocardico acuto (attacco di cuore) a coloro che precedentemente aveva sofferto un attacco di cuore.

Le ormoni sessuali sono state misurate in pazienti che presentano con l'attacco di cuore acuto, in pazienti con vecchio attacco di cuore ed in pazienti con le arterie coronarie normali. I risultati hanno mostrato i livelli elevati significativamente dell'estradiolo in entrambi i gruppi di pazienti di attacco di cuore rispetto a quelli senza malattia coronarica.4 come si attenderebbe dai numerosi studi priori, le vittime di attacco di cuore inoltre avevano fatto diminuire i livelli del testosterone.

La ragione che molti uomini soffrono dall'estradiolo in eccesso ed il testosterone carente è che i loro corpi di invecchiamento producono meno testosterone mentre più del loro testosterone utile è convertito (aromatizzato) in estradiolo. Il risultato patologico è un'alterazione del rapporto di testosterone ad estrogeno, creante la dominanza dell'estrogeno.5 questo squilibrio di sovraccarico dell'estrogeno e di insufficienza del testosterone sono una causa spesso trascurata della malattia cardiovascolare.

Fortunatamente, ci sono metodi sicuri per bloccare l'enzima di aromatasi per abbassare l'estrogeno in eccesso mentre il testosterone libero d'amplificazione livella.

Alto estrogeno in uomini con aterosclerosi coronaria

Una procedura diagnostica dilagante conosciuta come un angiogramma coronario può misurare il grado di aterosclerosi presente nelle arterie che alimentano il muscolo del cuore.

I ricercatori usati angiogramma-hanno confermato i casi di aterosclerosi coronaria per accertare degli effetti delle ormoni sessuali ed altri fattori metabolici in un gruppo di uomini hanno invecchiato 40-60 anni.

Rispetto ai comandi di pari età sani, gli uomini con aterosclerosi coronaria hanno avuti il testosterone basso, i livelli elevati di estrone (un altro estrogeno potente) e un a basso livello di testosterone in presenza di un ad alto livello dell'estradiolo.6 questi risultati hanno condotto i ricercatori a concludere il loro studio dichiarando, “bassi livelli di testosterone totale, il rapporto del testosterone/estradiolo ed i livelli elevati liberi di indice dell'androgeno e di estrone negli uomini con la coronaropatia compaiono insieme a molte caratteristiche della sindrome metabolica e possono partecipare alla patogenesi di aterosclerosi coronaria.„

Alto estrogeno in uomini con aterosclerosi coronaria

Negli studi intrapresi un anno più successivamente da un altro gruppo di ricerca, gli angiogrammi sono stati usati per misurare le dimensioni di aterosclerosi coronaria in un gruppo di uomini con la coronaropatia stabile. L'individuazione ha mostrato le correlazioni positive significative fra i livelli di estradiolo ed altri fattori di rischio aterosclerotici conosciuti.7 che gli scienziati hanno concluso il loro studio dichiarando, “i nostri risultati indicano un ruolo possibile dell'estradiolo nella promozione dello sviluppo di ambiente atherogenic del lipido negli uomini con la coronaropatia.„

Questi due studi recenti convalidano altri rapporti che indicano che l'estrogeno in eccesso promuove l'aterosclerosi negli uomini.

Malattia periferica e ormoni sessuali dell'arteria

La malattia periferica dell'arteria accade quando c'è bloccaggio parziale o totale di un'arteria, solitamente una che conduce ad una gamba o ad un braccio. La malattia dell'arteria della gamba è solitamente dovuto aterosclerosi che altera la circolazione sanguigna. Quelli afflitti con questa circostanza trovano che camminare può procurare l'affaticamento, la limitazione ed il dolore nell'anca, nella natica, nella coscia, nel ginocchio, nello stinco, o nel piede superiore.

Uno studio ha pubblicato l'anno scorso cercato di determinare se i livelli ematici di testosterone e di estradiolo sono associati con la malattia arteriosa periferica dell'estremità inferiore in uomini anziani.

I partecipanti hanno consistito di 3.014 uomini con la malattia periferica dell'arteria che ha stato in media 75,4 anni. Dopo avere scomposto nell'età, il fumo corrente, il fumo precedente, il diabete, l'ipertensione e l'indice di massa corporea, i risultati hanno indicato che i bassi livelli di testosterone sono stati associati indipendente e positivamente con la malattia periferica dell'arteria come erano alti livelli dell'estradiolo.8

I medici che hanno intrapreso questi studi conclusivi, “questo studio rappresentativo indica per la prima volta che il testosterone basso del siero ed i livelli elevati di estradiolo del siero si associano con la malattia periferica dell'arteria dell'estremità inferiore in uomini anziani.„

L'industria farmaceutica fa una fortuna che tratta quelle con la malattia periferica dell'arteria. Le medicine comuni prescritte includono quelle che abbassano la glicemia, il colesterolo più basso (statine), pressione sanguigna e più a basso rischio più bassi del coagulo di sangue. Una droga popolare chiamata Plavix® è stata annunciata molto per trattare l'unità periferica ed altre malattie arteriose.

Sulla base di che cosa è conosciuto circa i rischi atherogenic e trombotici di testosterone basso e di alto estradiolo, è concepibile che gli uomini che soffrono dalla malattia periferica dell'arteria potrebbero scartare molti delle loro droghe se ristabilissero il loro testosterone alle gamme giovanili e dell'estradiolo in eccesso riduttore.

Livelli elevati di estradiolo veduti nei pazienti cronici maschii di infiammazione

L'artrite reumatoide è uno stato infiammatorio cronico severo che provoca i rischi aumentati di attacco di cuore, di cancro e di colpo. Uno studio degli uomini con i livelli ematici valutati di artrite reumatoide di ormoni sessuali ha paragonato ai comandi sani.9

I livelli di estradiolo nei pazienti di artrite reumatoide erano più basso di DHEA e più alto dei livelli rispetto agli oggetti che non stavano soffrendo dall'infiammazione cronica.9 questo corrispondono agli studi che indicano che i livelli elevati dell'estrogeno (in donne) possono aumentare la proteina C-reattiva, che è l'indicatore più accurato per infiammazione sistemica.10-12 la proteina C-reattiva elevata è un fattore di rischio indipendente per la coronaropatia in individui in buona salute.

Un altro meccanismo letale di estrogeno in eccesso

Un altro meccanismo letale di estrogeno in eccesso

La causa della morte di numero uno in persone sopra l'età 50 è lo sviluppo di un coagulo di sangue anormale (embolo) in un'arteria che blocca il flusso sanguigno ad una regione critica del corpo quali il cuore, i polmoni, o il cervello. L'estrogeno elevato predispone la gente a questi eventi trombotici letali.

È stato trovato che gli uomini ammessi in ospedali con gli infarti del miocardio hanno elevato l'estradiolo ed abbassano i livelli del testosterone.13 questo sono stati indicati in uno studio interessante fatto sugli uomini ammessi all'ospedale con gli attacchi di cuore acuti di cui i livelli di ormoni sessuali sono stati valutati. Rispetto ai pazienti di referenza, i livelli di estradiolo in questi pazienti di attacco di cuore erano 180% più alti, mentre i livelli bioavailable del testosterone erano quasi tre volte di meno che quelle dei pazienti di referenza.14

Questi risultati rivelano le più alte incidenze di attacco di cuore connesse con alto estrogeno e testosterone basso. È possibile, tuttavia, che questi bassi livelli di testosterone e gli alti livelli dell'estradiolo si sono presentati in risposta all'attacco di cuore stesso.14

Estrogeno e carcinoma della prostata

Il ruolo che i giochi dell'estrogeno nella malattia maligna della prostata è contraddittori e complessi. Alcuni studi indicano che l'estrogeno ed i suoi metaboliti tossici sono una causa di carcinoma della prostata.15,16 eppure una volta che il carcinoma della prostata si sviluppa, determinati composti dell'estrogeno dimostri gli effetti anticancro.

Questo paradosso può essere spiegato dai meccanismi che usi metaboliti tossici i suoi e (di estradiolo) danneggiare il DNA delle cellule della prostata,17 mutazioni genetiche causanti che provocano la perdita di controllo regolatore della crescita delle cellule, cioè cancro. Interessante, una volta che un tumore della prostata si manifesta, l'estrogeno può esercitare gli effetti antitumorali, sebbene le cellule tumorali finalmente diventino resistenti alle droghe dell'estrogeno e poi anche usino l'estrogeno endogeno per rifornire la loro crescita di combustibile.

Il fatto che l'estrogeno può temporaneamente esercitare gli effetti antitumorali in determinati tipi di cellule di carcinoma della prostata non diminuisce la discussione che l'estrogeno possa contribuire all'inizio dello stesso cancro. Per esempio, in uno studio pubblicato due anni fa, i ricercatori hanno scoperto che quando “l'estradiolo si aggiunge al trattamento del testosterone dei ratti, l'incidenza del carcinoma della prostata contrassegnato è aumentata e perfino un breve corso dei risultati di trattamento dell'estrogeno in un'alta incidenza di carcinoma della prostata.„ Questi scienziati suppongono che i metaboliti degli estrogeni possano essere convertiti in mediatori reattivi che possono addurre a DNA e causare la generazione di specie reattive dell'ossigeno; quindi, l'estradiolo è un agente cancerogeno DNA-offensivo debole che danneggia del DNA i geni delle cellule della prostata.18 questo genere di danneggiamento dei geni regolatori del DNA sono che cosa inizia il carcinoma della prostata.

Molti studi pubblicati, tuttavia, non mostrano associazione fra i livelli elevati di estradiolo del sangue ed i carcinoma della prostata diagnosticati.19 che una ragione là non è più carcinoma della prostata diagnosticati negli uomini con alto estrogeno possono essere che il livello elevato di estradiolo che ha iniziato il danno del DNA quindi serve a tenere temporaneamente il carcinoma della prostata sotto controllo si sviluppa una volta.

Un meccanismo interessante da cui determinate cellule di carcinoma della prostata diventano resistenti alla terapia di estradiolo è lo sviluppo delle componenti in cellule tumorali che rimuovono selettivamente l'estradiolo dalle cellule del tumore. Se le nostre cellule normali fossero soltanto adattabili quanto le cellule tumorali, potremmo possibilmente diventare biologicamente immortali.

Un'altra ragione per la quale i livelli ematici di estradiolo non possono correlare con l'incidenza del carcinoma della prostata è la capacità delle cellule della prostata di produrre il loro proprio estradiolo (preparando il loro proprio enzima di aromatasi). Sebbene la prova sia contrastante, c'è un'indicazione chiara che la sintesi locale di estrogeno nella ghiandola di prostata stessa può essere significativa nello sviluppo del tumore della prostata.16 tutti del questo aiuti convalidano l'importanza del prolungamento della vita che degli elementi nutritivi i membri maschii prendono per bloccare gli effetti cancerogeni di estrogeno all'interno della ghiandola di prostata.

Un'analogia a come l'estrogeno in eccesso può in primo luogo danneggiare i geni regolatori del DNA per causare il cancro e poi per fungere da un soppressore del carcinoma della prostata può essere visto con le droghe della chemioterapia. Il meccanismo da cui la maggior parte del chemo droga le cellule tumorali di uccisione è di infliggere il danneggiamento massiccio di DNA cellulare. Mentre le droghe di chemo uccidono le cellule tumorali, danneggiano simultaneamente il DNA sano e possono aumentare il rischio di cancri futuri. Compare quel DNA delle cellule della prostata di danni dell'estrogeno di eccesso a cancro iniziato, ma d'altra parte funge da soppressore temporaneo del carcinoma della prostata. Nella presentazione della questa analogia, non sto implicando che l'estrogeno negli uomini sia pericoloso quanto le droghe tossiche di chemo. Sto indicando che qualcosa che sopprima la propagazione della cellula tumorale (come estrogeno) può anche causare il cancro.

Le nostre osservazioni

Le nostre osservazioni

A prolungamento della vita abbiamo osservato spesso gli uomini invecchiati con carcinoma della prostata senza sintomi che hanno livelli elevati startlingly di estradiolo. Richiede una biopsia dell'ago di confermare questi tumori a crescita lenta che sono stati identificati modestamente soltanto dai livelli elevati di PSA. Infatti, esaminiamo spesso l'estradiolo degli uomini di invecchiamento ed i livelli ematici liberi del testosterone come indicatore potenziale di carcinoma della prostata. Gli uomini di invecchiamento con testosterone libero basso e l'alto estradiolo hanno spesso carcinoma della prostata basato su queste osservazioni. Molti di questi uomini, tuttavia, moriranno dalla malattia vascolare (possibilmente causata dai loro livelli elevati dell'estrogeno) prima che il loro carcinoma della prostata sia diagnosticato.

Infatti, uno studio pubblicato appena questo anno discute il potenziale che inizia l'effetto degli estrogeni nello sviluppo di carcinoma della prostata.Un inizio di 15 tumori è definito dall'istituto nazionale contro il cancro mentre un processo in cui le cellule normali sono cambiate in modo che possano formare i tumori. Le sostanze che causano il cancro possono essere iniziatori del tumore. L'ultimo studio a questo proposito suggerisce che l'estrogeno sia un iniziatore del carcinoma della prostata e che le terapie dell'anti-estrogeno potrebbero essere una strategia trascurata di prevenzione.

Una ragione trascurata tanti studi umani non riescono a mostrare che una relazione fra i livelli dell'estrogeno ed il carcinoma della prostata è il fatto che gli uomini con i livelli elevati dell'estrogeno possono perire dagli attacchi di cuore ed i colpi prima di carcinoma della prostata hanno avuti una probabilità manifestarsi clinicamente. Sulla base dei rischi di malattia vascolare discussi all'inizio di questo articolo, gli uomini che hanno sofferto da sovraccarico dell'estrogeno presto nella loro vita si penserebbero che muoiano più presto e, quindi non in tensione abbastanza lungamente svilupparsi clinicamente hanno diagnosticato il carcinoma della prostata. Da un punto di vista statistico, questo lo farebbe erroneamente sembrare che i livelli elevati di estradiolo negli uomini di invecchiamento non provocassero le maggiori incidenze di carcinoma della prostata, poiché molti uomini con i livelli elevati dell'estrogeno non sarebbero stati vivi neppure partecipare allo studio.

Idee sbagliate circa carcinoma della prostata

Mentre il carcinoma della prostata non è diagnosticato solitamente finché gli uomini non raggiungano le vecchiaia, può essere iniziato 15-25 anni prima della manifestazione clinica.20 infatti, c'è prova in modo convincente che il danneggiamento d'inizio del DNA inflitto da estrogeno delle cellule della prostata può accadere prima che anche siate sopportato! Gli studi indicano che fin dal secondo e terzo trimestre di vita, l'esposizione agli estrogeni elevati nell'utero può iniziare il carcinoma della prostata che non può manifestarsi per 80 anni.15,21-28

Non ritenga prego eccessivamente impotente circa questo, come richiede l'inizio più mero affinchè il cancro completamente si sviluppi. Che cosa mangiate ed altri fattori di stile di vita hanno un impatto enorme sopra se sviluppate il carcinoma della prostata, anche se siete forte geneticamente propenso.

Il ruolo dell'estrogeno nell'ingrandimento benigno della prostata

A differenza di carcinoma della prostata, il ruolo dell'estrogeno nello sviluppo e la progressione dell'iperplasia prostatica benigna (BPH) è ben definiti. Gli studi sugli animali inizialmente hanno condotto all'ipotesi che gli estrogeni possono stimolare la crescita della prostata, con conseguente iperplasia della ghiandola. Un grande corpo della ricerca umana successiva conferma i risultati iniziali.15,20,29-32

L'estrogeno stimola la proliferazione delle cellule stromal nella ghiandola di prostata che causano tanti dei disagi urinarii connessi con BPH. Uno studio ha pubblicato appena i documenti di questo anno un meccanismo specifico da cui l'estradiolo causa la proliferazione rapida delle cellule stromal della prostata.15

Il ruolo dell'estrogeno nell'ingrandimento benigno della prostata

Un altro studio anche pubblicato questo anno fornisce ulteriore chiarimento su come l'estradiolo aumenta la proliferazione delle cellule stromal e su come i composti dell'anti-estrogeno bloccano questo effetto indesiderabile. I ricercatori hanno concluso che “… questi risultati sostengono l'ipotesi che gli estrogeni svolgono un ruolo nella patogenesi di BPH, una malattia caratterizzata principalmente dalla crescita eccessiva stromal.„20

In uno studio pubblicato l'anno scorso, i ricercatori hanno valutato l'associazione dei livelli di ormone sessuale nel sangue con i sintomi comuni dell'apparato urinario di BPH. Studi gli oggetti ha consistito di 260 uomini, 60 anni o più vecchi, di cui i livelli ematici di testosterone, di estradiolo e di altre ormoni sessuali sono stati misurati. Di questi uomini, 128 casi hanno avuti due - quattro sintomi (eccessiva minzione alla notte, alla perplessità, allo svuotamento incompleto ed alla corrente debole). I 132 uomini nel gruppo di controllo non hanno avuti sintomi urinarii. Gli adeguamenti sono stati procedere a per l'età, la corsa/l'etnia, la circonferenza della vita, il tabagismo, il consumo dell'alcool e l'attività fisica.33

I risultati hanno indicato che le vittime di BPH hanno avute statisticamente concentrazioni significativamente maggiori di estradiolo che i comandi senza sintomi. Gli uomini che soffrono dai sintomi di BPH inoltre hanno avuti livelli elevati di un indicatore per un metabolita per il diidrotestosterone (DHT, un altro fattore documentato nello sviluppo di BPH). Dopo gli adeguamenti a più variabili, gli uomini con la maggior concentrazione di estradiolo hanno avuti un'incidenza più alta 1,78 volte dei sintomi dell'apparato urinario. Un'incidenza ancora maggior dei sintomi dell'apparato urinario si è presentata negli uomini con i livelli elevati di un metabolita di diidrotestosterone, mentre il livello del testosterone del sangue non ha mostrato effetto sui sintomi dell'apparato urinario. I medici che hanno intrapreso questi studi hanno concluso dichiarando, “in questo rappresentante di studio rappresentativo degli uomini più anziani degli Stati Uniti, di AAG di circolazione, di un metabolita del diidrotestosterone e dell'estradiolo sono stati associati con un rischio aumentato di avere sintomi più bassi dell'apparato urinario.„33

Questi risultati, riferiti in questi ultimi 18 mesi confermano che cosa il prolungamento della vita ha detto ai suoi membri indietro in 1994 circa il ruolo dell'estrogeno in iperplasia prostatica benigna (BPH). Le notizie incoraggianti sono che la maggior parte dei membri maschii del prolungamento della vita già stanno prendendo a sostanze nutrienti (e droga in alcuni casi come Arimidex® e Avodart®) quegli anti-estrogeno della mostra e proprietà anti--DHT nella ghiandola di prostata stesso. Ciò è importante perché anche quando l'estrogeno e DHT sono abbassati nel sangue, le cellule della prostata possono compensare sintetizzandoli nella ghiandola di prostata.

Continuato alla pagina 2 di 2