Liquidazione della primavera di prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine novembre 2008
Come lo vediamo

I pericoli di estrogeno in eccesso nel maschio di invecchiamento

Da William Faloon

Come i livelli in eccesso dell'estrogeno si presentano negli uomini di invecchiamento

In maschi, l'estrogeno biologicamente attivo principale è estradiolo. La fonte primaria di estradiolo negli uomini proviene dalla conversione (aromatizzazione) di testosterone. Mentre gli uomini invecchiano, la produzione degli androgeni dalle ghiandole surrenali e dalle gonadi è diminuita. L'aromatizzazione di testosterone all'estradiolo è mantenuta spesso, ma dovuto vari fattori, più testosterone è aromatizzato in tessuti adiposi, causanti uno squilibrio ulteriore del rapporto di testosterone all'estrogeno, cioè troppo estradiolo e non abbastanza testosterone. Il risultato è una carenza di testosterone utile e di una quantità in eccesso di estradiolo.34

Mentre gli uomini invecchiano, la quantità di testosterone prodotta nei testicoli diminuisce notevolmente. Eppure i livelli elevati di estradiolo rimangono con insistenza. La ragione per questa sta aumentando l'attività di aromatasi con la massa età-collegata del grasso, particolarmente nella pancia.5 livelli di estradiolo correlano significativamente alla massa del grasso corporeo e più specificamente a grasso addominale sottocutaneo. L'epidemia dell'obesità addominale osservata negli uomini di invecchiamento è associata con una costellazione dei disordini degeneranti, compreso la malattia cardiaca, il diabete ed il cancro.9,35-38

Il grasso addominale sottocutaneo funge da ghiandola secretiva, producente ed emettente spesso gli eccessivi livelli di estradiolo nel sangue di un uomo di invecchiamento.39 la sua circonferenza della vita sono una misura prognostica altamente accurata del rischio futuro di malattia, con la secrezione in eccesso di estradiolo che è almeno uno dei meccanismi micidiali connessi con il problema di difficile--risoluzione di avere troppo grasso addominale.5,40

I sintomi di estrogeno in eccesso negli uomini di invecchiamento comprendono lo sviluppo dei seni, avendo troppo peso addominale, ritenendo perdita stanca e di sofferenza di massa del muscolo e di avere perturbazioni emozionali. Molti di questi sintomi corrispondono alla carenza del testosterone pure.41

Proteggendo dai metaboliti tossici dell'estrogeno

Non è appena estradiolo in eccesso che comporti i rischi sanitari. I metaboliti specifici dell'estrogeno possono anche iniziare e promuovere i cancri in relazione con l'ormone. Il consumo quotidiano di verdure crocifere (broccoli, cavolfiore, cavolo, cavoletti di Bruxelles),54-59 con degli gli alimenti ricchi d'isoflavone della soia60-64 converte questi metaboliti pericolosi dell'estrogeno (quale l'alfa-hydroxyestrone 16) in cassaforte un (2-hydroxyestrone) che possano proteggere da carcinoma della prostata.

Per coloro che non mangia questi alimenti Cancro-protettivi su base giornaliera, i supplementi a basso costo possono fornire i costituenti più attivi delle verdure crocifere (quali indole-3-carbinol e sulphoraphane)65-70 e soia (genisteina e daidzeina).71-74

Non abbassi il vostro estrogeno troppo!

Nell'esaminare gli studi circa gli effetti patologici multipli di estrogeno in eccesso negli uomini di invecchiamento, può tentare di prendere le dosi elevate di una droga d'inibizione (come Arimidex®) ai livelli dell'estrogeno di taglio il più basso possibile. Non faccia questo, come gli uomini hanno bisogno dell'estrogeno per mantenere la densità ossea, funzione conoscitiva e perfino per mantenere il rivestimento interno della parete arteriosa (l'endotelio).42

La maggior parte dei membri del prolungamento della vita sanno che troppo poco colesterolo (inferiore a 150 mg/dL) può essere più pericoloso di troppo colesterolo (livelli oltre 200 mg/dL). Lo stessi possono sostenere per estrogeno. Abbiamo raccomandato che le gamme ideali per l'estradiolo per la maggior parte dei uomini di invecchiamento fossero fra 20 e 30 pg/mL di sangue. Inferiore a 18 pg/mL aumenta il rischio di osteoporosi, mentre maggiori di 30 pg/mL attacco di cuore di aumento dei livelli ed incidenza del colpo.

La disponibilità delle analisi del sangue a basso costo permette agli uomini di invecchiamento di ottimizzare i loro livelli di estradiolo facendo uso degli approcci naturali e/o dei farmaci da vendere su ricetta medica.

Ossa degli uomini e dell'estrogeno

L'osteoporosi non è appena un rischio per l'invecchiamento delle donne. Gli uomini inoltre soffrono le fratture paralizzanti causate da perdita di densità minerale ossea. Quando gli uomini invecchiati soffrono una frattura, il loro rischio di morte è significativamente superiore alle donne.43,44

In uno studio pubblicato due anni fa, medici hanno analizzato insieme i livelli ematici in tre gruppi di uomini per l'estradiolo soltanto, testosterone soltanto e estradiolo e testosterone. Negli uomini con l'estradiolo basso (2.0-18.1 pg/mL di sangue), le fratture dell'anca erano più di tre volte più su rispetto agli uomini che hanno avuti livelli di estradiolo di 18.2-34.2 pg/mL.45

Gli uomini con l'estradiolo livella più maggior di 34,3 pg/mL hanno avuti un elevato rischio leggermente della frattura dell'anca rispetto a quelli nell'ordine di 18.2-34.2 pg/mL. Questo studio contribuisce a confermare la gamma raccomandata del prolungamento della vita per i livelli dell'estrogeno negli uomini di invecchiamento.

Interessante, questo studio anche indicato nel gruppo di uomini di cui il sangue è stato misurato per l'estradiolo ed il testosterone, coloro che era basso in entrambi questi ormoni ha sofferto un'incidenza maggior 6,5 volte facente sussultare delle fratture dell'anca. Gli autori di questo studio conclusivo, “uomini con i bassi livelli di estradiolo sono ad un rischio aumentato per la frattura futura dell'anca. Gli uomini con sia l'estradiolo basso che i bassi livelli del testosterone sembrano essere al più grande rischio per la frattura dell'anca.„45

Dati contrastanti

Con la quantità voluminosa di studi scientifici che sono pubblicati oggi, le contraddizioni sorgono inevitabilmente e questa non è sempre dovuto i difetti di progettazione di studio.

Dati contrastanti

Per la decade passata, il prolungamento della vita ha riferito su dozzine di studi che indicano che i livelli elevati del testosterone riducono significativamente il rischio di un uomo di malattia cardiovascolare. Infatti, appena abbiamo fatto una ricerca di base di dati completa ed abbiamo identificato complessivamente 50 studi che documentano gli effetti protettivi di testosterone contro la malattia cardiovascolare negli uomini.

Uno studio ha pubblicato due anni fa, tuttavia, contraddice questo. Questo studio ha mostrato le maggiori incidenze degli attacchi di cuore negli uomini con testosterone superiore e dei rischi più bassi di attacco di cuore in uomini più anziani con il più alto estradiolo. (Nei giovani, il livello di estradiolo non ha avuto impatto sull'incidenza di attacco di cuore in questo studio.) Gli autori dello studio hanno ammesso che una limitazione allo studio stava misurando soltanto i livelli della linea di base di ormoni. Questo studio ciò nonostante è stato usato alla conferenza antinvecchiamento per affermare che l'estradiolo protegge da attacco di cuore.46

Ci sono studi scientifici che dimostrano gli effetti benefici del potenziale dell'estrogeno al sistema vascolare di un uomo. Questi meccanismi protettivi, tuttavia, devono essere pesati contro danno che patologico molto lo stesso estrogeno può indurre.

Ho citato più presto, malgrado i pericoli documentati di estrogeno in eccesso, livelli che sono inoltre rischi attuali troppo bassi, non solo disossare,45,47-49 ma al sistema vascolare pure.46,50,51 se un uomo fosse intenzionalmente più basso il suo estradiolo troppo, potrebbe soffrire molto bene la malattia vascolare perché l'estrogeno è vitale alla funzione endoteliale adeguata.52,53

Ecco perché per gli uomini invecchianti è così importante avere analisi del sangue annuali. Se l'estrogeno è troppo basso (inferiore a 18-20 pg/mL), o troppo alto (superiore a 30 pg/mL), l'azione correttiva dovrebbe essere presa.

Come ridurre estrogeno in eccesso

Negli uomini di invecchiamento, una grande percentuale dell'estradiolo è sintetizzata in tessuti (grassi) adiposi addominali.42 circonferenze riducentesi della vita conferiscono indennità-malattia enormi, una che è un abbassamento dei livelli di estradiolo.

Uno della maggior parte dei modi efficaci affinchè gli uomini riduca il grasso della pancia è di ristabilire il loro testosterone libero alle gamme giovanili. Le sostanze nutrienti che inibiscono l'enzima di aromatasi possono contribuire ad amplificare i livelli del testosterone impedendo la sua conversione (aromatizzazione) nell'estradiolo.

Mentre gli uomini si sviluppano più vecchi, tuttavia, la loro produzione testicolare del testosterone diminuisce precipitosamente. Ciò significa che quello aromatasi inibire non potrebbe sufficientemente mantenere i livelli del testosterone perché non abbastanza sta producendo internamente. Fortunatamente, il testosterone composto a basso costo screma è disponibile che può essere sfregato sulla pelle per assorbimento nella circolazione sanguigna.

Per gli uomini con attività in eccesso di aromatasi, questo testosterone attuale assorbente ha potuto convertire in troppo estradiolo. Se questo accade, l'uso delle droghe d'inibizione molto a basse dosi (0,5 mg di Arimidex® due volte alla settimana) può essere tutto che è necessario proteggere da sovraccarico dell'estrogeno. Alcuni uomini non hanno bisogno di queste droghe e possono usare le formule nutrienti che hanno proprietà d'inibizione.

Non c'è necessità di indovinare di che cosa avete bisogno, come analisi del sangue occors i 30-45 giorni dopo l'inizio della testosterone-sostituzione non solo rivela il livello dell'estradiolo di un uomo, ma inoltre assicura che lo PSA non abbia chiodato (indicando carcinoma della prostata preesistente possibile), che la dose della crema del testosterone sia appropriata e che non c'è avvenimento di effetti secondari di altro lato.

Per osservare una vasta gamma di strategie d'abbassamento, una può osservare il protocollo maschio di modulazione dell'ormone del prolungamento della vita collegandosi a www.lef.org/MaleHormones

Che cosa se il vostro livello dell'estrogeno è troppo basso?

Alcuni uomini sono così carenti in aromatasi che non rendono ad abbastanza estrogeno.

Se un'analisi del sangue rivela l'estradiolo inferiore a 20 pg/mL, che possono accadere se Arimidex®, per esempio, sta prendendo ad una dose troppo alta, una studia la possibilità di ridurre la dose. Alternativamente, applicare una dose minuscola di una crema attuale composta di estradiolo alla pelle parecchie volte un la settimana può anche contribuire ad aumentare i livelli di estradiolo. Le analisi del sangue di seguito i 30-45 giorni più successivamente possono valutare se troppo o troppo poco crema attuale di estradiolo sta usanda.

C'è inoltre prova che i phytoestrogens di consumo da soia potrebbero fornire i simili benefici per l'osso75-79 ed il sistema vascolare.80-88

Riassunto

Che cosa se il vostro livello dell'estrogeno è troppo basso?

È duro immaginare che prima di 1906, medici nemmeno abbiano saputo che un ormone (estrogeno) è stato secernuto dalle ovaie in donne. Non era fino al 1930 che l'isolamento del complesso dell'estrogeno nella forma pura è stato pubblicato.

Meno di 80 anni più successivamente, gli scienziati stanno dibattendo che cosa i livelli ottimali di estrogeno dovrebbero essere negli uomini. Questo salto esponenziale nella conoscenza scientifica è una meraviglia in sé!

Il ruolo che i giochi dell'estrogeno nella salute degli uomini è un argomento importante ha discusso oggi alle conferenze mediche. Conformemente a questo articolo, verificare il suo livello di estradiolo è critico perché può essere un problema grave se è troppo alto o se è troppo basso.

Sono soddisfatto di annunciare che il prezzo basso di ogni giorno per il maschio o i pannelli femminili dell'analisi del sangue sia stato ridotto da $299 a $269. Questo ribasso dei prezzi è permesso dal grande volume di membri del prolungamento della vita di analisi del sangue sta ordinando.

Oltre all'estradiolo, il pannello del maschio misura lo PSA, il testosterone libero, DHEA, la proteina C-reattiva, omocisteina, con i lipidi del colesterolo, glucosio e conteggi e chimiche di globulo.

Incoraggio tutto il membro che non ha avuto questa analisi del sangue completa effettuata in questi ultimi 12 mesi per approfittare di questo nuovo prezzo più basso. per ordinare il pannello maschio o femminile dal telefono, chiamata 1-800-208-3444.

Se i risultati rivelano i livelli elevati di estradiolo sono troppo o le misure troppo basse e correttive possono essere approntate facilmente per proteggere la vostra salute preziosa.

Riferimenti

1. Colmou A. Estrogens e trombosi vascolare. Soins Gynecol Obstet Pueric Pediatr. 1982 settembre; (16): 39-41.

2. Estradiolo di Abbott RD, di Launer LJ, di Rodriguez BL, et al. del siero e rischio di colpo in uomini anziani. Neurologia. 20 febbraio 2007; 68(8): 563-8.

3. Tivesten A, Hulthe J, Wallenfeldt K, et al. estradiolo di circolazione è un preannunciatore indipendente della progressione di spessore di intima-media dell'arteria carotica in uomini di mezza età. J Clin Endocrinol Metab. 2006 novembre; 91(11): 4433-7.

4. Mohamad MJ, Mohammad mA, Karayyem m., Hairi A, Hader aa. Livelli del siero di ormoni sessuali in uomini con infarto miocardico acuto. Neuro Endocrinol Lett. 2007 aprile; 28(2): 182-6.

5. Vermeulen A, Kaufman JM, Goemaere S, van Pottelberg, I. Estradiol in uomini anziani. Maschio di invecchiamento. 2002 giugno; 5(2): 98-102.

6. Dunajska K, Milewicz A, Szymczak J, et al. valutazione dei livelli di ormone sessuale ed alcuni fattori metabolici in uomini con aterosclerosi coronaria. Maschio di invecchiamento. 2004 settembre; 7(3): 197-204.

7. Wranicz JK, Cygankiewicz I, Rosiak m., et al. La relazione fra le ormoni sessuali ed il profilo del lipido in uomini con la coronaropatia. Int J Cardiol. 11 maggio 2005; 101(1): 105-10.

8. Tivesten A, Mellstrom D, Jutberger H, et al. il testosterone basso del siero e l'alto estradiolo del siero si associano con la malattia arteriosa periferica dell'estremità inferiore in uomini anziani. Lo studio di MrOS in Svezia. J Coll Cardiol. 11 settembre 2007; 50(11): 1070-6.

9. Livelli di Tengstrand B, di Carlstrom K, di Fellander-Tsai L, di Hafstrom I. Abnormal di deidroepiandrosterone del siero, estrone e estradiolo in uomini con l'artrite reumatoide: alta correlazione fra l'estradiolo del siero ed il grado corrente di infiammazione. J Rheumatol. 2003 novembre; 30(11): 2338-43.

10. Cicogna S, Bots ml, Grobbee DE, van der Schouw YT. Ormoni sessuali endogene e proteina C-reattiva in donne postmenopausali in buona salute. Med dell'interno di J. 12 marzo 2008.

11. Zegura B, Guzic-Salobir B, Sebestjen m., Keber I. L'effetto di varie terapie ormonali della menopausa sugli indicatori di infiammazione, di coagulazione, della fibrinolisi, dei lipidi e delle lipoproteine in donne postmenopausali in buona salute. Menopausa. 2006 luglio; 13(4): 643-50.

12. Hemelaar m., Kenemans P, Schalkwijk CG, DD di Braat, van der Mooren MJ. Nessun aumento in proteina C-reattiva livella durante l'intranasale confrontato a terapia ormonale orale in donne in post-menopausa in buona salute. Ronzio Reprod. 2006 giugno; 21(6): 1635-42.

13. Tripathi Y, BM di Hegde. Livelli di estradiolo e del testosterone del siero che seguono infarto miocardico acuto in uomini. J indiano Physiol Pharmacol. 1998 aprile; 42(2): 291-4.

14. Pugh PJ, Channer KS, risposta elusiva H, Downes T, TH di Jone. i livelli Bio--disponibili del testosterone cadono infarto miocardico acutamente seguente negli uomini: associazione con i fattori fibrinolitici. Ricerca di Endocr. 2002 agosto; 28(3): 161-73.

15. PB di Singh, Matanhelia ss, Martin FL. Un paradosso potenziale nella progressione dell'adenocarcinoma della prostata: estrogeno come il driver d'inizio. Cancro di EUR J. 2008 maggio; 44(7): 928-36.

16. Ellem SJ, GP di Risbridger. Aromatasi e carcinoma della prostata. Minerva Endocrinol. 2006 marzo; 31(1): 1-12.

17. Chinoni di Cavalieri E, di Rogan E. Catechol degli estrogeni nell'inizio del seno, prostata ed altri cancri umani: conferenza principale. Ann NY Acad Sci. 2006 novembre; 1089:286-301.

18. Bosland MC. Carcinogenesi degli steroidi e della prostata del sesso: ipotesi di lavoro integrata e multifattoriale. Ann NY Acad Sci. 2006 novembre; 1089:168-76.

19. Roddam aw, Ne di Allen, Appleby P, TJ chiave. Ormoni sessuali e carcinoma della prostata endogeni: un'analisi di collaborazione di 18 studi prospettivi. Cancro nazionale Inst di J. 6 febbraio 2008; 100(3): 170-83.

20. Le CK noiose, Nanda J, Chapman KE, Habib FK. Estrogeno ed iperplasia prostatica benigna: effetti su proliferazione delle cellule e su formazione stromal del locale a partire dall'androgeno. J Endocrinol. 2008 giugno; 197(3): 483-91.

21. OS di Lowsley. Lo sviluppo della ghiandola di prostata umana in riferimento allo sviluppo di altre strutture al collo della vescica urinaria. J Anat. 1912;13:299-348.

22. Prins GS. Sviluppo della prostata. In: Haseltine F, Paulsen C, Wang C, redattori. Edizioni riproduttive ed il maschio di invecchiamento. New York: Embrionale, inc; 1993: 101-12.

23. Prins GS, betulla L, Couse JF, et al. stampa dell'estrogeno della ghiandola di prostata di sviluppo è mediato attraverso l'alfa stromal del ricevitore dell'estrogeno: studi con i topi del betaERKO e del alphaERKO. Ricerca del Cancro. 15 agosto 2001; 61(16): 6089-97.

24. Prins GS, betulla L, Tang WY, MP noioso. Le esposizioni inerenti allo sviluppo dell'estrogeno predispongono a carcinogenesi della prostata con invecchiamento. Reprod Toxicol. 2007 aprile; 23(3): 374-82.

25. Prins GS, Tang WY, Belmonte J, MP noioso. L'esposizione perinatale ad estradiolo ed al bisfenolo A altera il epigenome della prostata ed aumenta la suscettibilità a carcinogenesi. Clin di base Pharmacol Toxicol. 2008 febbraio; 102(2): 134-8.

26. MP noioso, Tang WY, Belmonte de Fausto J, Prins GS. L'esposizione inerente allo sviluppo all'estradiolo ed al bisfenolo A aumenta la suscettibilità a carcinogenesi della prostata ed epigenetico regola il tipo 4 ricerca della fosfodiesterasi del Cancro di variante 4. 1° giugno 2006; 66(11): 5624-32.

27. Rajfer J, Coffey DS. Effetti degli steroidi neonatali sui tessuti del sesso maschile. Investa Urol. 1979 luglio; 17(1): 3-8.

28. Henderson È, Bernstein L, Ross RK, RH di Depue, HL di Judd. In utero l'ambiente in anticipo del testosterone e dell'estrogeno dei nero e dei bianchi: effetti potenziali sulla prole maschio. Cancro del Br J. 1988 febbraio; 57(2): 216-8.

29. Giton F, de la Taille A, Allory Y, et al. solfato dell'estrone (E1S), un indicatore di prognosi per aggressività del tumore nel carcinoma della prostata (APC). Biochimica Mol Biol dello steroide di J. 2008 marzo; 109 (1-2): 158-67.

30. Prins GS, Korach KS. Il ruolo degli estrogeni e dei ricevitori dell'estrogeno nella crescita e nella malattia normali della prostata. Steroidi. 2008 marzo; 73(3): 233-44.

31. Scarano WR, Cordeiro RS, va RM, HF di Carvalho, SR di Taboga. Tessuto che ritocca in prostata laterale della cavia alle età differenti dopo il trattamento di estradiolo. Biol Int delle cellule. 2005 settembre; 29(9): 778-84.

32. Matsuda T, Abe H, Suda K. Relation fra l'iperplasia ed obesità ed estrogeno prostatici benigni. Rinsho Byori. 2004 aprile; 52(4): 291-4.

33. Rohrmann S, GRUPPO DI LAVORO del Nelson, ormoni steroidei del sesso di Rifai N, et al. del siero e sintomi più bassi dell'apparato urinario nella terza indagine nazionale dell'esame di nutrizione e di salute (NHANES III). Urologia. 2007 aprile; 69(4): 708-13.

34. Terapia sostitutiva di Vermeulen A. Androgen nella valutazione critica del maschio-un di invecchiamento. J Clin Endocrinol Metab. 2001 giugno; 86(6): 2380-90.

35. Choi BG, McLaughlin mA. Perché i cuori degli uomini si rompono: effetti cardiovascolari degli steroidi del sesso. Nord di Endocrinol Metab Clin. 2007 giugno; 36(2): 365-77.

36. Kaneda Y, Ohmori T. Relation fra l'estradiolo ed i sintomi negativi in uomini con schizofrenia. Neuropsichiatria Clin Neurosci di J. 2005;17(2):239-42.

37. Zou B, Sasaki H, Kumagai S. Association fra il ipogonadismo relativo e la sindrome metabolica nei pazienti recentemente diagnosticati del maschio adulto con tolleranza al glucosio alterata o il diabete di tipo 2 mellito. Metab Syndr Relat Disord. 2004;2(1):39-48.

38. Abu-Abid S, Szold A, Klausner J. Obesity e cancro. Med di J. 2002;33(1-4):73-86.

39. Kula K, Walczak-Jedrzejowska R, Slowikowska-Hilczer J, et al. funzioni importanti degli estrogeni nell'uomo-innovazione nella medicina contemporanea. Lek di Przegl. 2005;62(9):908-15.

40. LA di Anderson, PAGINA di McTernan, Barnett AH, effetti di Kumar S. The degli androgeni ed estrogeni su proliferazione del preadipocyte in tessuto adiposo umano: influenza del genere e del sito. J Clin Endocrinol Metab. 2001 ottobre; 86(10): 5045-51.

41. Lund BC, KA di Bever-Stille, sidro di pere PJ. Testosterone e andropause: la possibilità di terapia sostitutiva del testosterone in uomini anziani. Farmacoterapia. 1999 agosto; 19(8): 951-6.

42. Gooren LJ, Toorians aw. Significato degli estrogeni in fisiologia maschio (di patho). Ann Endocrinol (Parigi). 2003 aprile; 64(2): 126-35.

43. Seeman E. Il dilemma di osteoporosi in uomini. Med di J. 27 febbraio 1995; 98 (2A): 76S-88S.

44. JUNIOR concentrare, Nguyen TV, Schneider D, Sambrook PN, Eisman JA. Tipi importanti di mortalità dopo tutto di fratture osteoporotiche in uomini ed in donne: uno studio d'osservazione. Lancetta. 13 marzo 1999; 353(9156): 878-82.

45. Distacco di Amin S, di Zhang Y, di Felson, et al. estradiolo, testosterone ed il rischio per le fratture dell'anca in uomini anziani dallo studio di Framingham. Med di J. 2006 maggio; 119(5): 426-33.

46. Arnlov J, Pencina MJ, Amin S, et al. ormoni sessuali endogene ed incidenza della malattia cardiovascolare in uomini. Ann Intern Med. 1° agosto 2006; 145(3): 176-84.

47. Nuti R, Martini G, Merlotti D, et al. metabolismo dell'osso in uomini: ruolo di attività di aromatasi. J Endocrinol investe. 2007; 30 (6 supplementi): 18-23.

48. Gennari L, Nuti R, Bilezikian JP. Attività di aromatasi e omeostasi dell'osso in uomini. J Clin Endocrinol Metab. 2004 dicembre; 89(12): 5898-907.

49. Khosla S, Melton LJ terzo, Riggs BL. Estrogeni e salute dell'osso in uomini. Tessuto Int di Calcif. 2001 ottobre; 69(4): 189-92.

50. "phillips" GB. È la malattia cardiovascolare aterosclerotica un disordine endocrinologico? Il paradosso dell'estrogeno-androgeno. J Clin Endocrinol Metab. 2005 maggio; 90(5): 2708-11.

51. Mendelsohn ME, RH di Karas. Gli effetti protettivi di estrogeno sull'apparato cardiovascolare. Med di N Inghilterra J. 10 giugno 1999; 340(23): 1801-11.

52. Sader mA, McCredie RJ, KA di Griffiths, et al. estradiolo migliora la funzione endoteliale arteriosa in uomini in buona salute che ricevono il testosterone. Clin Endocrinol (Oxf). 2001 febbraio; 54(2): 175-81.

53. Sudhir K, PA di Komesaroff. Rassegna clinica 110: Azioni cardiovascolari degli estrogeni in uomini. J Clin Endocrinol Metab. 1999 ottobre; 84(10): 3411-5.

54. Traka m., Gasper avoirdupois, Melchini A, et al. consumo dei broccoli interagisce con GSTM1 per perturbare le vie di segnalazione oncogene nella prostata. PLoS UNO. 2008; 3(7): e2568.

55. St di Kirsh VA, di Peters U, di Mayne, et al. studio prospettivo dell'assunzione della verdura e della frutta e rischio di carcinoma della prostata. Cancro nazionale Inst di J. 1° agosto 2007; 99(15): 1200-9.

56. Xiao D, Singh SV. L'isotiocianato del fenetile inibisce l'angiogenesi in vitro e ex vivo. Ricerca del Cancro. 1° marzo 2007; 67(5): 2239-46.

57. Chan JM, Gann pH, Giovannucci ELETTRICO. Ruolo della dieta nello sviluppo e nella progressione del carcinoma della prostata. J Clin Oncol. 10 novembre 2005; 23(32): 8152-60.

58. Giovannucci E, Rimm eb, Liu Y, Stampfer MJ, WC di Willett. Uno studio prospettivo delle verdure crocifere e del carcinoma della prostata. Biomarcatori Prev di Epidemiol del Cancro. 2003 dicembre; 12(12): 1403-9.

59. Kristal AR, Lampe JW. Rischio delle verdure e di carcinoma della prostata del brassica: una rassegna della prova epidemiologica. Cancro di Nutr. 2002;42(1):1-9.

60. EM di Grainger, Schwartz SJ, Wang S, et al. Una combinazione di prodotti della soia e del pomodoro per gli uomini con l'antigene specifico della prostata in aumento e del carcinoma della prostata di ricorso. Cancro di Nutr. 2008 marzo; 60(2): 145-54.

61. CL del liccio, SIG. di Ritchie, Bolton-Smith C, ms di Morton, Fe di Alexander. Fito-estrogeni e rischio di carcinoma della prostata in uomini scozzesi. Br J Nutr. 2007 agosto; 98(2): 388-96.

62. Prodotto di Kurahashi N, di Iwasaki m., di Sasazuki S, et al. della soia e consumo dell'isoflavone relativamente a carcinoma della prostata in uomini giapponesi. Biomarcatori Prev di Epidemiol del Cancro. 2007 marzo; 16(3): 538-45.

63. Holzbeierlein JM, McIntosh J, Thrasher JB. Il ruolo dei phytoestrogens della soia nel carcinoma della prostata. Curr Opin Urol. 2005 gennaio; 15(1): 17-22.

64. Consumo di Lee millimetro, di Gomez SL, di Chang JS, et al. della soia e dell'isoflavone relativamente al rischio di carcinoma della prostata in Cina. Biomarcatori Prev di Epidemiol del Cancro. 2003 luglio; 12(7): 665-8.

65. BB di Aggarwal, obiettivi di Ichikawa H. Molecular e potenziale anticancro di indole-3-carbinol e dei suoi derivati. Ciclo cellulare. 2005 settembre; 4(9): 1201-15.

66. Proprietà anti-metastatico di VP, di Ashok BT, di Chen YG, et al. Anti-cancerogeno di Garikapaty e di indole-3-carbinol nel carcinoma della prostata. Rappresentante di Oncol. 2005 gennaio; 13(1): 89-93.

67. Sarkar FH, Li Y. Indole-3-carbinol e carcinoma della prostata. J Nutr. 2004 dicembre; 134 (12 supplementi): 3493S-8S.

68. SR di Chinni, Li Y, Upadhyay S, Koppolu PK, Sarkar FH. Indole-3-carbinol (I3C) ha indotto l'arresto di inibizione della crescita, del ciclo cellulare G1 e apoptosi delle cellule in cellule di carcinoma della prostata. Oncogene. 24 maggio 2001; 20(23): 2927-36.

69. Yao H, Wang H, Zhang Z, et al. Sulforaphane ha inibito l'espressione di factor-1alpha ipossia-viscoelastico in cellule tumorali squamose della lingua umana e cellule di carcinoma della prostata. Cancro di Int J. 15 settembre 2008; 123(6): 1255-61.

70. Myzak MC, tenaglie P, Dashwood WM, RH di Dashwood, Ho E. Sulforaphane ritarda la crescita degli xenotrapianti umani PC-3 ed inibisce l'attività di HDAC nei soggetti umani. Med di biol di Exp (Maywood). 2007 febbraio; 232(2): 227-34.

71. Zhang LL, Li L, DP di Wu, et al. Un effetto anticancro novello della genisteina: inversione della transizione mesenchimale epiteliale in cellule di carcinoma della prostata. Peccato di Pharmacol di acta. 2008 settembre; 29(9): 1060-8.

72. Banerjee S, Li Y, Wang Z, Sarkar FH. terapia Multi-mirata a di cancro dalla genisteina. Cancro Lett. 18 maggio 2008.

73. Kikuno N, Shiina H, Urakami S, et al. genisteina ha mediato l'acetilazione dell'istone e il demethylation attiva i geni soppressori del tumore in cellule di carcinoma della prostata. Cancro di Int J. 1° agosto 2008; 123(3): 552-60.

74. Nagata Y, Sonoda T, Mori m., et al. isoflavoni dietetici può proteggere da carcinoma della prostata in uomini giapponesi. J Nutr. 2007 agosto; 137(8): 1974-9.

75. Il mA DF, Qin LQ, Wang PY, assunzione dell'isoflavone di Katoh R. Soy inibisce il riassorbimento dell'osso e stimola la formazione dell'osso in donne della menopausa: meta-analisi delle prove controllate randomizzate. EUR J Clin Nutr. 2008 febbraio; 62(2): 155-61.

76. Atkinson C, Compston JE, Ne di giorno, Dowsett m., Bingham SA. Gli effetti degli isoflavoni di phytoestrogen su densità ossea in donne: una prova alla cieca, prova randomizzata e controllata con placebo. J Clin Nutr. 2004 febbraio; 79(2): 326-33.

77. Harkness LS, Fiedler K, Sehgal AR, Oravec D, riassorbimento dell'osso di Lerner E. Decreased con il completamento dell'isoflavone della soia in donne postmenopausali. La salute delle donne di J (Larchmt). 2004 novembre; 13(9): 1000-7.

78. Uesugi T, Fukui Y, effetti di Yamori Y. Beneficial del completamento dell'isoflavone della soia sui lipidi del metabolismo e del siero dell'osso in donne giapponesi postmenopausali: uno studio di quattro settimane. J Coll Nutr. 2002 aprile; 21(2): 97-102.

79. Droke ea, KA di Hager, il SIG. di Lerner, et al. isoflavoni della soia evita dalla la perdita indotta da infiammazione cronica dell'osso e la malattia vascolare. J Inflamm (Lond). 2007;417.

80. Seok YM, Baek I, Kim YH, et al. isoflavone attenua la contrazione vascolare con inibizione della via di segnalazione Rho-chinasi/di RhoA. J Pharmacol Exp Ther. 2008 settembre; 326(3): 991-8.

81. Si H, genisteina di Liu D. Phytochemical nel regolamento della funzione vascolare: nuove comprensioni. Curr Med Chem. 2007;14(24):2581-9.

82. Colacurci N, Chiantera A, Fornaro F, et al. effetti degli isoflavoni della soia sulla funzione endoteliale in donne postmenopausali in buona salute. Menopausa. 2005 maggio; 12(3): 299-307.

83. Liang YL, Teede H, Dalais F, McGrath BP. Gli effetti del phytoestrogen su pressione sanguigna e dei lipidi in volontari sani. Zhonghua Xin Xue Guan Bing Za Zhi. 2006 agosto; 34(8): 726-9.

84. Kapiotis S, Hermann m., I tenuta, et al. genisteina, l'inibitore dietetico-derivato di angiogenesi, impedisce l'ossidazione di LDL e protegge le cellule endoteliali da danno da LDL atherogenic. Arterioscler Thromb Vasc Biol. 1997 novembre; 17(11): 2868-74.

85. Wenzel U, Fuchs D, effetti di Daniel H. Protective degli soia-isoflavoni nella malattia cardiovascolare. Identificazione degli obiettivi molecolari. Hamostaseologie. 2008 febbraio; 28 (1-2): 85-8.

86. Il si H, Liu D. Genistein, un phytoestrogen della soia, aumenta l'espressione della sintasi endoteliale umana dell'ossido di azoto ed abbassa la pressione sanguigna in ratti spontaneamente ipertesi. J Nutr. 2008 febbraio; 138(2): 297-304.

87. Chan YH, Lau KK, Yiu KH, et al. assunzione dell'isoflavone in persone ad ad alto rischio degli eventi cardiovascolari: implicazioni per la funzione endoteliale vascolare ed il carico aterosclerotico carotico. J Clin Nutr. 2007 ottobre; 86(4): 938-45.

88. Rimbach G, Boesch-Saadatmandi C, J franco, et al. isoflavoni dietetici nella prevenzione della malattia cardiovascolare--una prospettiva molecolare. Alimento Chem Toxicol. 2008 aprile; 46(4): 1308-19.