Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine novembre 2008
Rapporti

Individui il vostro rischio di attacco di cuore e di colpo improvvisi

Da Laurie Barclay, MD
Individui il vostro rischio di attacco di cuore e di colpo improvvisi

Una nuova analisi del sangue può identificare esattamente la placca aterosclerotica che è vulnerabile rompersi e contribuisce ad evitare gli eventi cardiaci mortali. Segnando gli individui con esattezza che sono in pericolo imminente (di un evento ischemico di nessun flusso sanguigno), l'analisi del sangue innovatrice di PLAC® avvisa i medici ed i pazienti al bisogno urgente di implementare i provvedimenti cautelari aggressivi. Mentre la prova di PLAC® è più ampiamente utilizzata, promette di ridurre drammaticamente il rischio di attacco di cuore e di colpo improvvisi.

Rilevazione della placca vulnerabile

Quando Tim Russert ha soccombuto ad un attacco di cuore mortale a giugno di questo anno, il mondo è stato colpito non solo dalla perdita di personalità iconica di notizie della TV, ma anche dalla natura inattesa della sua morte. Tim Russert ha avuto coronaropatia che presunto è stata controllata con il farmaco e l'esercizio. Una prova di sforzo alla fine d'aprile era irrilevante. L'autopsia ha rivelato che la placca del colesterolo che si rompe in un'arteria coronaria ha soffocato il rifornimento di sangue attraverso quell'arteria, causante l'attacco di cuore mortale di Tim Russert.1

Rilevazione della placca vulnerabile

Una placca aterosclerotica, anche conosciuta come un ateroma, è un deposito dei grassi nocivi, o dei lipidi, sulla parete del vaso sanguigno. Quando la placca si rompe, i globuli che somigliano liberamente ai bei pezzi della rottura della farina d'avena ed ostruiscono improvvisamente un vaso sanguigno, causando l'attacco di cuore o il colpo.

Gli esperti nella cardiologia hanno notato la differenza cruciale fra lo stringimento graduale delle arterie, che erano state controllate in Russert, contro il bloccaggio improvviso e mortale di un'arteria coronaria principale da placca aterosclerotica rotta sulla parete della nave. Poiché circa la metà della gente che ha un attacco di cuore non avere sintomi prima dell'evento acuto,1 è critico che sono riconosciuti e trattati prima che sia troppo tardi.

Similmente, il colpo acuto e debilitante, anche causato in molti casi dalla rottura della placca, si presenta spesso senza avvertire. Le prove della rappresentazione, quale tomografia computerizzata carotica del cuore o di ultrasuono (CT), possono dirci che circa lo stato anatomico corrente dei vasi sanguigni assicurare il cervello ed il cuore, ma neppure loro non può identificare la placca che è vulnerabile rompersi.2,3 inoltre, la tecnologia di CT comprende l'esposizione a radiazioni e l'angiografia coronaria richiede l'iniezione della tintura che può causare le complicazioni in alcuni individui.

Nel mondo sviluppato, la malattia cardiaca rimane la causa della morte e l'inabilità principali per sia gli uomini che le donne.4,5 mentre i fattori di rischio tradizionali quali l'età, il genere, la lipoproteina a bassa densità (LDL), i trigliceridi, la lipoproteina ad alta densità (HDL), la pressione sanguigna, la circonferenza della vita e l'aiuto della glicemia predicono chi svilupperà l'aterosclerosi cronica, non possono predire ognuno che soffra un evento cardiovascolare acuto.

Fortunatamente, la nuova prova di PLAC®, eseguita su un campione di sangue sistematico, può contribuire ad identificare gli individui che sono a rischio del colpo o l'attacco di cuore.2

La prova di PLAC® identifica le placche aterosclerotiche pronte a rompersi

La prova di PLAC® misura i livelli ematici di enzima chiamato fosfolipasi A2 ( Lp-PLA2) della lipoproteina. L'enzima Lp-PLA2 libera una catena degli eventi dannosi che culminano nella disfunzione endoteliale, che è un'anomalia patologica nella parete del vaso sanguigno che mette la fase per aterosclerosi, accumulazione della placca e la rottura.6

Un livello elevato di Lp-PLA2 può segnalare che una placca arteriosa è suscettibile della rottura, in grado di indurre un grumo a rompersi liberamente, precipitando un attacco di cuore o un colpo.

Gli indicatori tradizionali del rischio cardiovascolare quali i livelli di colesterolo dicono a medici pochissimo circa il rischio acuto di colpo o di attacco di cuore.7 tuttavia, c'è una relazione biochimica importante fra la lipoproteina a bassa densità (LDL) e Lp-PLA2. Le particelle di LDL sono ossidate dai radicali senza ossigeno e queste particelle ossidate di LDL penetrano nel intima, lo strato più interno della parete del vaso sanguigno.8

La prova di PLAC® misura l'attività dell'enzima Lp-PLA2 connesso con le particelle di LDL quando sono ossidati. David G. Harrison, il MD, FACC, FAHA di Emory University School di medicina a Atlanta, GA, note, “se una ha una prova elevata di PLAC®, indica che la persona ha [infiammato] placche aterosclerotiche in cui l'ossidazione di LDL sta presentandosi.„

Lp-PLA2 è fatto nella placca stessa e funge da indicatore specifico di infiammazione che sembra direttamente partecipare a formare la placca aterosclerotica rottura-incline. I pazienti con la coronaropatia contrassegnato hanno elevato i livelli Lp-PLA2, riflettenti l'accumulazione di placca vulnerabile nella parete del vaso sanguigno.7,8

Uno studio di autopsia di 25 pazienti con la morte coronaria improvvisa ha usato l'anticorpo a Lp-PLA2 per seguire la sua presenza all'interno delle arterie coronarie malate. Sebbene in anticipo le placche abbiano molto la luce che macchia per Lp-PLA2, o neanche uno, placche rotte che avevano causato Lp-PLA2 intenso indicato morte improvvisa che macchia in profondità all'interno della placca.9

Similmente, i pazienti che subiscono la chirurgia relativa ad aterosclerosi dell'arteria carotica, una delle arterie principali che forniscono il cervello, hanno avuti macchiatura intensa per Lp-PLA2 all'interno del tipo dei macrofagi-un di globulo bianco coinvolgere nell'infiammazione della placca. Coloro che ha avuto malattia dell'arteria carotica senza sintomi hanno avuti macchiatura molto meno intensa per Lp-PLA2.10

La prova di PLAC® predice gli eventi cardiovascolari acuti

La prova di PLAC® predice gli eventi cardiovascolari acuti

Gli alti livelli di Lp-PLA2 predicono i tassi aumentati di coronaropatia e di colpo negli studi basati sulla popolazione multipli. I medici da Mayo Clinic prestigioso e da altri esperti recentemente hanno esaminato più di 25 studi pubblicati di Lp-PLA2, compreso una compilazione di 14 studi epidemiologici futuri di 20.000 pazienti. Hanno concluso che Lp-PLA2 è collegato coerente all'elevato rischio di attacco di cuore e del colpo e che questo rischio aumentato non è cambiato significativamente quando i fattori di rischio convenzionali per la malattia cardiovascolare inoltre sono considerati. Hanno determinato che Lp-PLA2 è unico in essere altamente specifico per infiammazione della placca come pure essendo coinvolgere nel causare quell'infiammazione.11-13

La prova di PLAC® è come sensibile e più specifica di altri indicatori per la previsione degli eventi acuti, tenendo conto la capacità migliorata di identificare la gente che è al rischio aumentato per un evento ischemico acuto.

Lp-PLA2 è stato indicato per predire la funzione endoteliale in una serie di studi.6,14 un esempio notevole di questo sono una rappresentazione di studio che gli individui nell'più alto terzo dei livelli Lp-PLA2 sono più di tre volte probabili avere disfunzione endoteliale coronaria che quelle nel terze più basso.14 in questa lo studio, i livelli Lp-PLA2 ha predetto la disfunzione endoteliale indipendentemente dalla loro associazione con colesterolo ed altri fattori di rischio cardiovascolari. Un esame degli studi disponibili indica che gli individui con gli alti livelli di Lp-PLA2 hanno circa due - tre volte il rischio per gli eventi cardiovascolari acuti e che questo rischio è indipendente dai fattori di rischio cardiovascolari tradizionali.2,12,13 che l'associazione dei livelli elevati Lp-PLA2 con il rischio cardiovascolare acuto sostiene anche in adulti più anziani apparentemente in buona salute.15

Sebbene LDL ed altri lipidi non siano coerenti i preannunciatori del colpo rischiano, elevato Lp-PLA2 approssimativamente raddoppia il rischio del colpo.7,16

Che cosa dovete conoscere: Prova di PLAC®
  • La prova di PLAC® predice il rischio di attacco di cuore acuto o segna più esattamente degli indicatori tradizionali del rischio cardiovascolare.

  • La prova di PLAC® misura i livelli della fosfolipasi A2 (Lp-PLA2) della lipoproteina degli enzimi.

  • Lp-PLA2 avvia una catena degli eventi con conseguente disfunzione endoteliale, che è un'anomalia patologica nella parete del vaso sanguigno che mette la fase per aterosclerosi, accumulazione della placca e la rottura.

  • Lp-PLA2 è trovato nell'alta concentrazione in placche aterosclerotiche che sono pronte a rompersi, causando l'attacco di cuore o il colpo.

  • Lp-PLA2 riflette l'infiammazione nella placca aterosclerotica e la sua attività è associata con i macrofagi, che sono globuli bianchi specializzati trovati nelle aree di infiammazione.

  • I livelli di Lp-PLA2 aumentano in individui a rischio di attacco di cuore acuto e nel colpo.

  • La prova di PLAC® è come sensibile ed è più specifica per il rischio cardiovascolare acuto che altri indicatori cardiovascolari più ampiamente usati di rischio.

  • A differenza del CT e di altre procedure costose della rappresentazione, la prova di PLAC® è economica, conveniente e non comprende rischio all'infuori del cavare un campione di sangue.

  • La prova di PLAC® può essere usata per determinare e raffinare i livelli di rischio cardiovascolari e per controllare la risposta alla dieta, alle statine e ad altre terapie applicate per gestione dei rischi cardiovascolare.

Chi dovrebbe ricevere la prova di PLAC® ed ogni quanto tempo?

Attualmente, il ruolo convalidato per la prova di PLAC® è in individui con il rischio moderato o maggior per gli eventi cardiovascolari basati sui fattori di rischio tradizionali, in cui un livello elevato richiamerebbe la modifica più aggressiva di fattore di rischio, quale riduzione più intensiva dei livelli e/o della pressione sanguigna di colesterolo e nella maggior enfasi sui cambiamenti di stile di vita e di dieta. Gli individui in cui i rischi tradizionali sono non noti, quale un paziente in che è adottato ed in cui la storia della famiglia è incerta, possono anche trarre giovamento specialmente dalla prova di PLAC®.

Sulla base dello studio di Framingham ben noto ed esteso, il rischio di eventi cardiovascolari può essere calcolato per un paziente dato.17 alcuni esperti suggeriscono che la prova di PLAC® sia effettuata in pazienti in cui il rischio di avere un evento acuto in 10 anni è valutato 5-20%, secondo una formula basata sullo studio di Framingham.

Chi dovrebbe ricevere la prova di PLAC® ed ogni quanto tempo?

Un esame esperto recente del pannello di consenso per l'uso clinico di Lp-PLA2 che prova7 raccomanda che la prova sia utilizzata in pazienti moderati ed ad alto rischio,12 ma non come prova di selezione per gli individui ad a basso rischio della malattia cardiovascolare e del colpo.

Il pannello di consenso ha semplificato la definizione del rischio moderato da quella basata sullo studio di Framingham e la ha definita come tutti gli uno o più di quanto segue: età 65 o più vecchio, attualmente fumando, sindrome metabolica, glicemia a digiuno oltre 99, o fattori di rischio qualsiasi due o più tradizionali per la malattia cardiovascolare.7

In pazienti con la sindrome metabolica, la prova di PLAC® è chiaramente più specifica per la previsione del rischio che la prova C-reattiva della proteina, che sembra aumentare in risposta alla presenza di sindrome metabolica.7

La prova di PLAC® dovrebbe essere effettuata una volta ogni anno in persone che sono obese, che ha ipertensione, diabete di tipo 2 mellite, ricca in colesterolo, o una forte storia della famiglia del colpo e della coronaropatia. I fumatori regolari inoltre devono essere esaminati.

In pazienti che ricevono i trapianti di cuore, i livelli Lp-PLA2 inoltre predicono il rischio di attacco di cuore e di morte cardiaca relativi ad infiammazione nelle arterie del cuore trapiantato, una circostanza conosciuta come l'allotrapianto cardiaco vasculopathy.18

La prova di PLAC® aiuta la gestione dei rischi cardiovascolare della guida

Sebbene Lp-PLA2 non sia un obiettivo primario della terapia, il pannello esperto 7di consenso riconosce che i pazienti con alto Lp-PLA2 hanno prova di infiammazione vascolare e dovrebbero quindi essere trattati più intensivamente con la terapia preventiva ad più a basso rischio di un evento cardiovascolare. Il pannello raccomanda che i pazienti con i livelli elevati Lp-PLA2 siano migliorati dal rischio moderato ad ad alto rischio, o da ad alto rischio a molto ad alto rischio. In questi pazienti, uno scopo adatto è di abbassare LDL a 100 mg/dL in pazienti ad alto rischio e a 70 mg/dL in pazienti molto ad alto rischio.7

I pazienti con un mazzo dei fattori di rischio cardiovascolari conosciuti come la sindrome metabolica, vale a dire sovrappeso, lipidi del sangue anormali, alta glicemia e ipertensione, possono anche trarre giovamento del controllo del Lp-PLA2 e dalle strategie del trattamento, quali i cambiamenti di stile di vita e la terapia intensificati di riduzione dei lipidi di combinazione, che riducono Lp-PLA2.2,12,19

Oltre al suo uso misurare l'intensità dello stile di vita e degli interventi farmacologici stati necessario, la prova di PLAC® può essere usata in serie per valutare la risposta a queste terapie. Le statine per colesterolo elevato riducono tipicamente i livelli Lp-PLA2 di 20-30% e l'aggiunta di niacina o di una droga di fibrato in associazione può raggiungere un 5-20% supplementare che si abbassa.

Oltre alle statine ed ai fibrati, il orlistat e l'altra riduzione dei lipidi droga inoltre più in basso Lp-PLA2, permettendo che il progresso della terapia sia controllato con la prova di PLAC®.11,16,19,20

I farmaci di pressione sanguigna conosciuti come dell'enzima di conversione dell'angiotensina (ACE) degli inibitori la fosfolipasi di punta A2 anche più in basso ed alcuni scienziati hanno suggerito che l'efficacia terapeutica delle droghe cardiovascolari potesse dipendere, ad un certo grado, dalla loro capacità di abbassare gli indicatori di infiammazione vascolare quale Lp-PLA2.2,10

Gli acidi grassi Omega-3 e la niacina mostrano la promessa nella riduzione del plasma Lp-PLA2.21,22 ulteriormente, una proteina isolata dalla spezia della curcuma (curcumina) inibisce una forma di fosfolipasi A2 trovata nel regno animale.23

Continuato alla pagina 2 di 2