Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine ottobre 2008
Rapporti

Nuove opzioni scientifiche per l'impedimento del cancro al seno
Ricerchi l'aggiornamento sui composti per incorporare nel vostro programma di salute del seno

Da Laurie Barclay, MD

Gli effetti anticancro di promessa del melograno

Gli effetti anticancro di promessa del melograno

Il melograno è una frutta esotica che contenente i semi succosi e rossi rubino. Come tè verde, il melograno è ricco in polifenoli o flavonoidi utili. Sebbene lungamente sia stato stimato come pianta medicinale, ci sono stati sette volte altrettanti studi pubblicati per quanto riguarda il melograno durante i sette anni scorsi come durante tutti gli anni precedenti.42

Oltre ad avere effetti antinfiammatori, il succo, la buccia e l'olio inoltre hanno dimostrato le attività anticancro, compreso interferenza con la crescita e la riproduzione delle cellule del tumore, controllo del ciclo cellulare, invasione del tumore e la nuova crescita del vaso sanguigno (angiogenesi).3,42,43

“Le proprietà antitumorali della frutta del melograno sono dovuto l'additivo o effetti sinergici della maggior parte dei composti/sostanze nutrienti differenti nella frutta,„ James Kumi-Diaka, il PhD, un professore associato delle scienze biologiche all'università atlantica di Florida in Davie, dice il prolungamento della vita. “Gli estratti di melograno hanno effetti antiproliferativi potenziali [di anti-crescita] sui tumori compreso le linee cellulari umane del cancro al seno. I dati della ricerca nel nostro proprio laboratorio e da altrove indicano che i flavonoidi compreso gli acidi fenolici ed i tannini dei pericarpi [copertura del seme] in melograno olio, tutti hanno proprietà chemopreventive del cancro.„

Il laboratorio del Dott. Kumi-Diaka's sta studiando una coltura cellulare delle cellule di cancro al seno umane conosciute come la linea MCF-7.44 in queste cellule, il melograno colpisce una via di segnalazione in questione nella divisione cellulare di controllo. Infine, l'estratto del melograno inibisce la crescita della cellula tumorale determinando gli apoptosi, o la morte geneticamente controllata delle cellule, che “letteralmente i mezzi che forzano le cellule “commettono il suicidio, “„ il Dott. Kumi-Diaka dice.

In uno studio similmente di promessa, estratto purificato del melograno ed olio di semi del melograno ogni tumori riduttori nella cultura della ghiandola mammaria del topo da un 87% drammatico.45

Il più incoraggiante per l'uso potenziale del melograno nel cancro al seno è che la gamma di dosi che inibiscono la crescita e la riproduzione delle cellule del tumore ha effetto nocivo non significativo su sano, le cellule umane del seno di noncanceroso, secondo il Dott. Kumi-Diaka. Questa osservazione nella linea del cancro al seno MCF-7 è stata confermata negli esperimenti preliminari in topi.

“Sicuro raccomanderei il consumo quotidiano di melograni sotto forma di bevande del succo, bevande e/o l'intera frutta,„ il Dott. Kumi-Diaka dice. “Credo una frutta di dimensione media, o il liquido di 8-10 oncia un il giorno, sarà utile a salute. È stabilito che le proprietà e le indennità-malattia nutrizionali e farmacologiche del melograno non siano limitate al chemoprevention.„

Il Dott. Kumi-Diaka ulteriore suggerisce la ricerca supplementare per differenziare l'impatto di diversi composti nella frutta sulle sue indennità-malattia ed attività anticancro, che possono permettere la progettazione di supplementi terapeutici più efficaci.

I benefici della curcumina per salute del seno

Una dose sana di curry può fare più della spezia alla vostra vita, manifestazioni recenti della ricerca. Ampiamente usato in cucina orientale condire la maggior parte dei alimenti, curry contiene la spezia della curcuma, ricca in un estratto salutare conosciuto come curcumina.

Questo composto recentemente è stato indicato per avere varie indennità-malattia compreso un ruolo potenziale nella prevenzione e nel trattamento di cancro al seno, come è evidente dalla sua inibizione di crescita nella linea cellulare 4 del cancro al senoMCF-7 come pure in altre linee cellulari.46 come con altri phytochemicals negli alimenti discussi più presto, uno dei meccanismi primari di azione di curcumina sembra essere il suo effetto sull'induzione degli apoptosi.46,47

Aggiungendo ai benefici terapeutici potenziali di curcumina è effetti antinfiammatori potenti48 come pure meccanismi che possono impedire i tumori del seno rilevazione d'evasione dal sistema immunitario.La curcumina 49 inoltre mostra i benefici nella metastasi d'inibizione, o la diffusione del tumore.50,51 ulteriore, in un modello del topo di cancro al seno, 68% degli animali quello curcumina ricevuta non ha mostrato o molto poche metastasi del polmone, ma soltanto 17% degli animali non trattati erano così fortunati.51

Promettente è quello nelle linee cellulari, la curcumina sembra essere efficace contro le cellule di cancro al seno che sono geneticamente resistenti alla chemioterapia tradizionale52 e contro sia estrogeno-positivo che - cellule di cancro al seno negative.53

Circa un quarto dei cancri al seno umani è positivo per un indicatore distintivo conosciuto come il recettore del fattore di crescita dell'epidermide umano 2 (HER2+). Questi tumori sono più aggressivi, crescendo più veloci e spargendosi più rapidamente dei tumori che non sono HER2+.

“La curcumina è stata indicata giù-per regolare l'espressione HER2, così imitando Herceptin®, una droga approvata per le donne che hanno cancro al seno di HER2-positive,„ il Dott. Aggarwal dice. “Ulteriormente, la curcumina è stata indicata per sensibilizzare i tumori alla chemioterapia ed alla radiazione gamma.„

Malgrado questi effetti anticancro di promessa, la curcumina non ne ha della tossicità seria connessa con le droghe della chemioterapia. Negli studi preliminari in volontari umani, la curcumina non era tossica anche quando consumato ad un dosaggio di 12 grammi al giorno per tre mesi, secondo il Dott. Aggarwal.

La combinazione potente di EGCG e di curcumina sopprime la crescita delle cellule di cancro al seno dell'ricevitore-alfa dell'estrogeno nella cultura del laboratorio come pure in topi, sia fermando la divisione cellulare che riducendo i livelli di VEGF stato necessario per il rifornimento di sangue ai tumori.32 stupefacente, i topi hanno trattato con sia curcumina che EGCG hanno soltanto la metà del volume del tumore di topi non trattati e soltanto un quarto dei livelli di VEGF nei tumori.

“Questi risultati dimostrano che la combinazione di EGCG e di curcumina è efficace in sia [laboratorio] che modelli [del topo] del cancro al seno dell'ricevitore-alfa dell'estrogeno e che il regolamento di [VEGF] può svolgere un ruolo chiave in questo effetto,„ i ricercatori concludono.32

Soia, estrogeno e prevenzione di cancro al seno

Soia, estrogeno e prevenzione di cancro al seno

Gli scienziati lungamente si sono domandati se l'incidenza bassa di cancro al seno in donne asiatiche che seguono una dieta tradizionale5 può derivare dai fattori dietetici, dal consumo considerevolmente alto di soia e dal tè verde. Un esame di parecchi studi epidemiologici suggerisce che l'alta ingestione dietetica di soia, nell'importo consumato tipicamente dalle popolazioni asiatiche, possa avere effetti protettivi contro cancro al seno.54

L'effetto di soia e di tè sembra insieme ridurre il sovrappeso addominale, una componente chiave della sindrome metabolica collegata non solo al rischio cardiovascolare, ma via i suoi effetti sugli ormoni, relativi al seno ed ai carcinoma della prostata pure.55

“Il nostro gruppo in primo luogo ha dimostrato che la combinazione di soia e di tè (particolarmente tè verde) ha impedito significativamente la crescita di cancro al seno estrogeno-dipendente in un modo sinergico,„ Jin-Rong Zhou, il PhD, assistente universitario di chirurgia alla facoltà di medicina di Harvard e direttore del laboratorio metabolismo/di nutrizione a Beth Israel Deaconess Medical Center a Boston, mA, dice il prolungamento della vita. “La maggior parte dei studi sugli animali inoltre hanno indicato l'effetto dei prodotti della soia su prevenzione di cancro al seno. Il tè verde è stato indicato per avere un effetto di prevenzione del cancro del seno sia nelle osservazioni epidemiologiche che negli studi sugli animali.„

Gli studi sugli animali hanno indicato che la genisteina, l'isoflavone principale in soia, aiuti impedisce il cancro modulando i geni in questione nella riproduzione cellulare e nella morte programmata delle cellule. Ulteriormente, la genisteina interferisce con estrogeno ed androgeno-mediato segnalando le vie in questione nella carcinogenesi.56

L'ingestione dietetica degli alimenti della soia, specialmente della genisteina dell'isoflavone della soia, durante l'infanzia e l'adolescenza in donne è associata con un più a basso rischio di cancro al seno nell'età adulta. Una compilazione degli studi umani inoltre suggerisce che il consumo di alimenti della soia durante l'età adulta possa ridurre il rischio di cancro al seno premenopausa e postmenopausale.57

Un composto che sembra specialmente promettente nella prevenzione di cancro al seno è conosciuto come l'inibitore dell'arciere-Birk, una piccola, proteina solubile in acqua presente in soia ed in un'ampia varietà di altri semi. Le ricerche di laboratorio nelle cellule del tumore, nei modelli animali e nei test clinici iniziali in esseri umani hanno indicato gli effetti anticancro, secondo un esame recente.58

“FDA inoltre approva le etichette che reclamano che il consumo di almeno tre - quattro once del tofu o di otto once della proteina di soia o del latte di soia può ridurre il rischio di coronaropatia e di cancro al seno,„ gli stati di esame.58

Gli studi epidemiologici non hanno identificato alcuni effetti nocivi di soia dietetica.6" là non è stato alcuni rapporti degli effetti contrari di soia quando la gente consuma gli interi alimenti o prodotti a base di soia, in modo dagli interi alimenti/prodotti a base di soia sono considerati come cassaforte,„ il Dott. Zhou dice.

Applicazioni pratiche

Uno studio interessante ha indicato che 80% delle donne canadesi con cancro al seno stanno usando la medicina complementare ed alternativa, particolarmente naturale completa, per contribuire a dirigere la loro malattia,59 che suggeriscono che gli integratori alimentari naturali indicati per avere attività contro cancro al seno ampiamente fossero abbracciati da questi pazienti.

“Tutti questi composti (vitamine, tè verde, melograno e curcumina) hanno antiossidanti che esercitano gli effetti per inibire lo sforzo ossidativo relativo alla prevenzione dei cancri compreso cancro al seno,„ il Dott. Gu dice. “Tuttavia, ulteriori studi sono necessari nei modelli animali e gli studi umani [] capiscono i meccanismi anticancro, [dosaggio] e l'applicazione clinica… Sulla base degli studi epidemiologici, raccomanderei il consumo di questi composti, particolarmente tè verde.„

Molti dei composti discussi sopra, che sono stati indicati per avere benefici che potrebbero proteggere la salute del seno, possono agire insieme nei modi non ancora completamente esplorati. Negli esperimenti del Dott. Kumi-Diaka's con la linea del cancro al seno MCF-7, per esempio, l'estratto del melograno e la genisteina da soia ciascuno inibisca la crescita delle cellule di cancro al seno inducendo gli apoptosi, ma il trattamento di combinazione è più efficace di singoli trattamenti.

“I ricercatori stanno dando più sforzi per studiare l'effetto sinergico potenziale di determinata combinazione bioactive dietetica delle componenti su prevenzione di cancro al seno,„ il Dott. Zhou dice. “Alcuni studi sugli animali hanno indicato che quella curcumina ed il polifenolo EGCG del tè verde può avere attività potente del cancro del anti-seno.„

I composti dietetici potenzialmente utili nella prevenzione di cancro al seno possono dividere i vari meccanismi di azione, compreso impedire il danno del DNA, la crescita d'inibizione e la riproduzione delle cellule tumorali, promuovendo formazione del vaso sanguigno degli apoptosi della cellula tumorale, di inibizione e ridurre l'infiammazione.

Alcuni di questi polifenoli possono essere migliori ad alcuni di questi meccanismi che altri. Per esempio, una ricerca di laboratorio delle cellule di cancro al seno mostra che quella genisteina in soia attivamente blocca VEGF stato necessario per la nuova crescita del vaso sanguigno al tumore, mentre la curcumina non esclude alle concentrazioni molto più alte.60 facendo uso di questi alimenti può quindi offrire insieme un approccio complesso.

“Riterrei comodo per raccomandare il consumo aumentato di interi alimenti a base di soia o prodotti,„ il Dott. Zhou dice. “Particolarmente raccomanderei il consumo della soia con tè verde, non solo perché i nostri studi hanno mostrato un effetto sinergico su prevenzione di cancro al seno in topi, ma anche perché questi due oggetti sono consumati comunemente in donne asiatiche, che hanno ridotto significativamente il rischio di cancro al seno…. Raccomando di aumentare il consumo di varie frutta e verdure, insieme al consumo del tè verde e della soia.„

Sebbene la maggior parte dei esperti si consultino da prolungamento della vita raccomandi gli studi supplementari per definire i meccanismi di azione e per ottimizzare i dosaggi di diverse sostanze nutrienti probabilmente del valore nella promozione della salute del seno, acconsentono che la lunga storia di uso sicuro come alimenti ed in farmaco tradizionale parla a favore della loro sicurezza come supplementi.

“La vitamina D, il tè verde, il melograno e la curcumina sono stati consumati dall'uomo per secoli ed i loro effetti collaterali sono così minimo-che è la parte di questa più attraente,„ il Dott. Aggarwal conclude. “Più test clinici devono essere fatti per determinare la dose necessaria per il trattamento di cancro da solo o congiuntamente alla terapia in corso.„

Se avete qualunque domande sul contenuto scientifico di questo articolo, chiami prego un consulente di salute del prolungamento della vita a 1-800-226-2370

Riferimenti

1. Lee HJ, Ji Y, Paul S, et al. attivazione della segnalazione morfogenetica della proteina dell'osso da un analogo di vitamina D3 dei Gemelli è mediato da Ras/alfa della chinasi proteica C. Ricerca del Cancro. 15 dicembre 2007; 67(24): 11840-7.

2. Kaur S, Greaves P, prevenzione di Cooke DN, et al. di cancro al seno dalle catechine del tè verde e dalle teaflavine del tè nero nella C 3(1) SV40 T, modello transgenico del topo dell'antigene di t è accompagnato dagli apoptosi aumentati e da una diminuzione nei complessi ossidativi del DNA. Alimento chim. di J Agric. 2 maggio 2007; 55(9): 3378-85.

3. ND di Kim, Mehta R, Yu W, et al. Chemopreventive e potenziale terapeutico ausiliario del melograno (punica granatum) per cancro al seno umano. Ossequio di ricerca del cancro al seno. 2002 febbraio; 71(3): 203-17.

4. Simoni D, Rizzi m., Rondanin R, et al. gli effetti antitumorali di curcumina e beta-dichetone hanno modificato strutturalmente gli analoghi sulle cellule tumorali resistenti del multidrug. Bioorg Med Chem Lett. 15 gennaio 2008; 18(2): 845-9.

5. Canzone WO, APPROVAZIONE di Chun, Hwang I, et al. isoflavoni della soia come ingredienti funzionali sicuri. J Med Food. 2007 dicembre; 10(4): 571-80.

6. CB di Simone. Cancro e nutrizione. Lawrenceville, NJ: Istituto di Princeton; 2005.

7. Disponibile a: http://www.cancer.org/downloads/STT/BCFF-Final.pdf. 15 luglio 2008 raggiunto.

8. Cui Y, pagina DL, vicolo DS, Rohan TE. Storia mestruale e riproduttiva, uso postmenopausale dell'ormone e rischio di disordini epiteliali proliferativi benigni del seno: uno studio di gruppo. Ossequio di ricerca del cancro al seno. 22 marzo 2008.

9. SEDERE di Ingraham, Bragdon B, base molecolare di Nohe A. del potenziale della vitamina D di impedire cancro. Curr Med Res Opin. 2008 gennaio; 24(1): 139-49.

10. Tice JA, SR di Cummings, Smith-Bindman R, et al. Facendo uso dei fattori clinici e della densità mamografica del seno per stimare rischio di cancro al seno: sviluppo e convalida di nuovo modello premonitore. Ann Intern Med. 4 marzo 2008; 148(5): 337-47.

11. Tseng m., Byrne C, KA di Evers, MB di Daly. Densità del seno e dell'ingestione dietetica in donne ad alto rischio: uno studio rappresentativo. Ricerca del cancro al seno. 2007; 9(5): R72.

12. EM di John, GG di Schwartz, Koo J, Wang W, Ingles SA. Esponga al sole l'esposizione, i polimorfismi del gene del ricevitore di vitamina D ed il rischio di cancro al seno in una popolazione multietnica. J Epidemiol. 15 dicembre 2007; 166(12): 1409-19.

13. Peng X, Hawthorne m., Vaishnav A, St-Arnaud R, Mehta RG. 25-Hydroxyvitamin D (3) è un agente chemopreventive naturale contro le lesioni precancerose indotte agente cancerogeno nella cultura di organo della ghiandola mammaria del topo. Ossequio di ricerca del cancro al seno. 20 gennaio 2008.

14. Perez-Fernandez R, Seoane S, Garcia-caballero T, Segura C, Macia M. Vitamin D, Pit-1, GH e PRL: ruoli possibili nello sviluppo del cancro al seno. Curr Med Chem. 2007;14(29):3051-8.

15. Lingua gallese J. Targets della segnalazione del ricevitore di vitamina D nella ghiandola mammaria. Minatore Res dell'osso di J. 2007 dicembre; 22 supplementi 2: V86-90.

16. Lin J, Manson JE, Lee IM, cuoco NR, seppellente JE, Zhang MP. Assunzioni di calcio e della vitamina D e rischio di cancro al seno in donne. Med dell'interno dell'arco. 28 maggio 2007; 167(10): 1050-9.

17. Robien K, coltellinaio GJ, assunzione di vitamina D di Lazovich D. e rischio di cancro al seno in donne postmenopausali: lo studio della salute delle donne dello Iowa. Il Cancro causa il controllo. 2007 settembre; 18(7): 775-82.

18. Hydroxyvitamin D di Abbas S, di Linseisen J, di Slanger T, et al. del siero 25 e rischio di cancro al seno in post-menopausa--risultati di grande studio di caso-control. Carcinogenesi. 2008 gennaio; 29(1): 93-9.

19. CF della ghirlanda, SB di Gorham ED, di Mohr, et al. vitamina D e prevenzione di cancro al seno: analisi riunita. Biochimica Mol Biol dello steroide di J. 2007 marzo; 103 (3-5): 708-11.

20. Sahota H, Barnett H, Lesosky m., et al. associazione di informazioni relative di vitamina D da un'intervista telefonica con 25 biomarcatori Prev di D. Cancer Epidemiol di hydroxyvitamin. 2008 gennaio; 17(1): 232-8.

21. Hathcock JN, Shao A, Vieth R, valutazione del rischio di Heaney R. per la vitamina D. Am J Clin Nutr. 2007;85:6-18.

22. Friedman m., Mackey È, Kim HJ, et al. relazioni fra struttura e attività dei composti del tè contro le cellule tumorali umane. Alimento chim. di J Agric. 24 gennaio 2007; 55(2): 243-53.

23. Pentola MH, Lin cc, Lin JK, Chen WJ. Polifenolo del tè (-) - gallato del epigallocatechin 3 sopprime l'espressione della sintasi dell'acido grasso di heregulin-beta1-induced in cellule di cancro al seno umane inibendo la chinasi del fosfatidilinositolo 3/Akt e la segnalazione mitogene-attivata della cascata della chinasi proteica. Alimento chim. di J Agric. 27 giugno 2007; 55(13): 5030-7.

24. CE di Stuart, Scandlyn MJ, Rosengren RJ. Ruolo del gallato del epigallocatechin (EGCG) nel trattamento del seno e del carcinoma della prostata. Vita Sci. 17 novembre 2006; 79(25): 2329-36.

25. Thangapazham RL, Passi N, Maheshwari RK. Il polifenolo del tè verde ed il gallato del epigallocatechin inducono gli apoptosi ed inibiscono l'invasione in cellule di cancro al seno umane. Biol Ther del Cancro. 2007 dicembre; 6(12): 1938-43.

26. I polifenoli di Thangapazham RL, di Singh AK, di Sharma A, et al. del tè verde ed il suo gallato costituente del epigallocatechin inibisce la proliferazione delle cellule di cancro al seno umane in vitro e in vivo. Cancro Lett. 8 gennaio 2007; 245 (1-2): 232-41.

27. Leong H, Mathur PS, Greene GL. Inibizione di tumorigenesis mammario nel modello del topo /SV40 di C 3(1) da tè verde. Ossequio di ricerca del cancro al seno. 2008 febbraio; 107(3): 359-69.

28. Masuda m., Suzui m., Lim JT, et al. Epigallocatechin-3-gallate fa diminuire la produzione di VEGF in cellule di carcinoma della testa e del collo e del seno inibendo le vie in relazione con EGFR di trasduzione del segnale. J Exp Ther Oncol. 2002 novembre; 2(6): 350-9.

29. Farabegoli F, Barbi C, Lambertini E, Piva R. (-) - funzione del ricevitore dell'estrogeno dei downregulates di Epigallocatechin-3-gallate alfa in cellule di carcinoma del seno MCF-7. Il Cancro individua Prev. 2007;31(6):499-504.

30. Hsuuw iarda, Chan WH. La dose-dipendente del gallato di Epigallocatechin induce gli apoptosi o la necrosi in cellule umane MCF-7. Ann NY Acad Sci. 2007 gennaio; 1095:428-40.

31. Gu JW, giovane E, Covington J, Johnson JW, Tan W. Oral Administration di EGCG, un antiossidante trovato in tè verde, inibisce l'angiogenesi del tumore e la crescita di cancro al seno in topi femminili. FASEB J. 2008; 22:1164.3

32. Somers-Edgar TJ, Scandlyn MJ, CE di Stuart, et al. La combinazione di gallato e di curcumina del epigallocatechin sopprime la crescita della cellula tumorale del alfa-seno di ER in vitro e in vivo. Cancro di Int J. 1° maggio 2008; 122(9): 1966-71.

33. Effetto combinato di Thyagarajan A, di Zhu J, di Sliva D. di tè verde e ganoderma lucidum su comportamento dilagante delle cellule di cancro al seno. Int J Oncol. 2007 aprile; 30(4): 963-9.

34. SIG. di Sartippour, Pietras R, CC di Marquez-Garban, et al. La combinazione di tè verde e di tamoxifene è efficace contro cancro al seno. Carcinogenesi. 2006 dicembre; 27(12): 2424-33.

35. Gorgo SF, Se di Kane, Sonenshein GE. le cellule di cancro al seno Trastuzumab-resistenti di HER2-driven sono sensibili a gallato epigallocatechin-3. Ricerca del Cancro. 1° ottobre 2007; 67(19): 9018-23.

36. CL di Sun, yuan JM, KOH WP, Yu MC. Tè verde, tè nero e rischio di cancro al seno: una meta-analisi degli studi epidemiologici. Carcinogenesi. 2006 luglio; 27(7): 1310-5.

37. Nakachi K, Suemasu K, Suga K, et al. influenza di tè verde bevente su malignità del cancro al seno fra i pazienti giapponesi. Ricerca del Cancro di Jpn J. 1998 marzo; 89(3): 254-61.

38. Cibo HH, Hakim IA, Dott di Vining, et al. modulazione delle s-transferasi umane del glutatione tramite intervento del polyphenon e. Biomarcatori Prev di Epidemiol del Cancro. 2007 agosto; 16(8): 1662-6.

39. Test clinici di Greenwald P. nella prevenzione del cancro: risultati attuali e prospettive per il futuro. J Nutr. 2004 dicembre; 134 (12 supplementi): 3507S-12S.

40. Disponibile a: http://clinicaltrials.gov/ct2/show/NCT00676793?term=breast+cancer+and+green+tea&rank=2. 16 luglio 2008 raggiunto.

41. CD di Zhang m., di Holman, tè di Huang JP, di Xie X. Green e la prevenzione di cancro al seno: uno studio di caso-control in Cina sudorientale. Carcinogenesi. 2007 maggio; 28(5): 1074-8.

42. PE di Lansky, RA di Newman. Punica granatum (melograno) ed il suo potenziale per la prevenzione ed il trattamento di infiammazione e di cancro. J Ethnopharmacol. 19 gennaio 2007; 109(2): 177-206.

43. Toi m., Bando H, Ramachandran C, et al. preliminare studia sul potenziale anti-angiogenico delle frazioni del melograno in vitro e in vivo. Angiogenesi. 2003;6(2):121-8.

44. Attività di Jeune mA, di Kumi-Diaka J, di Brown J. Anticancer degli estratti del melograno e genisteina in cellule di cancro al seno umane. J Med Food. 2005;8(4):469-75.

45. Mehta R, PE di Lansky. Proprietà chemopreventive del cancro al seno degli estratti di frutta del melograno (punica granatum) in una cultura di organo mammaria del topo. Cancro Prev di EUR J. 2004 agosto; 13(4): 345-8.

46. PE di Moiseeva, GM di Almeida, Jones GD, Manson millimetro. Il trattamento esteso con le concentrazioni fisiologiche di phytochemicals dietetici provoca l'espressione genica alterata, la crescita riduttrice e apoptosi delle cellule tumorali. Mol Cancer Ther. 2007 novembre; 6(11): 3071-9.

47. Xia Y, Jin L, Zhang B, et al. Il potenziamento di curcumina su azione del tipo di insulina di crescita factor-1 in cellule umane di carcinoma del seno MCF-7. Vita Sci. 16 maggio 2007; 80(23): 2161-9.

48. Anand P, Sundaram C, Jhurani S, Kunnumakkara ab, BB di Aggarwal. Curcumina e cancro: Una malattia “di vecchiaia„ con una soluzione “antichissima„. Cancro Lett. 18 agosto 2008; 267(1): 133-64.

49. Il HG di Zhang, Kim la H, Liu la C, et al. curcumina inverte i exosomes del tumore del seno ha mediato la soppressione immune di citotossicità del tumore delle cellule di NK. Acta di Biochim Biophys. 2007 luglio; 1773(7): 1116-23.

50. Bachmeier È, downregulates di Mohrenz IV, di Mirisola V, et al. della curcumina le citochine infiammatorie CXCL1 e -2 in cellule di cancro al seno via NFkappaB. Carcinogenesi. 2008 aprile; 29(4): 779-89.

51. Bachmeier B, Nerlich AG, Iancu cm, et al. La curcumina chemopreventive del polifenolo impedisce le metastasi hematogenous del cancro al seno in topi immunodeficienti. Biochimica di Physiol delle cellule. 2007;19(1-4):137-52.

52. Poma P, Notarbartolo m., Labbozzetta m., et al. Le attività antitumorali di curcumina e del suo analogo dell'isoxazole non sono colpite dai cambiamenti multipli di espressione genica in un modello di MDR della linea cellulare del cancro al seno MCF-7: analisi della base molecolare possibile. Int J Mol Med. 2007 settembre; 20(3): 329-35.

53. Il BB di Aggarwal, Banerjee la S, Bharadwaj U, et al. curcumina induce la degradazione dell'espressione di cyclin E con la via ubiquitin-dipendente e su-regola gli inibitori cyclin-dipendenti p21 e p27 della chinasi nelle linee cellulari umane multiple del tumore. Biochimica Pharmacol. 1° aprile 2007; 73(7): 1024-32.

54. Wu AH, Yu MC, Tseng cc, luccio MC. Epidemiologia delle esposizioni della soia e del rischio di cancro al seno. Cancro del Br J. 15 gennaio 2008; 98(1): 9-14.

55. JUNIOR di Zhou, soia di Li L, di Pan W. Dietary e miscugli del tè per la prevenzione del seno e dei carcinoma della prostata mirando agli elementi metabolici di sindrome in topi. J Clin Nutr. 2007 settembre; 86(3): s882-8.

56. Banerjee S, Li Y, Wang Z, Sarkar FH. terapia Multi-mirata a di cancro dalla genisteina. Cancro Lett. 18 maggio 2008.

57. Warri A, Saarinen nanometro, Makela S, Hilakivi-Clarke L. Il ruolo delle esposizioni iniziali di genisteina di vita nel rischio di cancro al seno di modificazione. Cancro del Br J. 6 maggio 2008; 98(9): 1485-93.

58. Losso JN. Le proprietà biochimiche e funzionali dell'alimento dell'inibitore dell'arciere-birk. Rev Food Sci Nutr di Crit. 2008 gennaio; 48(1): 94-118.

59. Vantaggio HS, Olatunde F, Zick MP. Tendenze relative all'uso medicina complementare/alternativa dai superstiti del cancro al seno: confrontando i dati di indagine dal 1998 e 2005. La salute delle donne di BMC. 2007;74.

60. Schindler R, Mentlein R. Flavonoids e la vitamina E riducono il rilascio del fattore di crescita endoteliale vascolare del peptide angiogenico dalle cellule umane del tumore. J Nutr. 2006 giugno; 136(6): 1477-82.