Liquidazione della primavera di prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

Prolungamento della vita rivista aprile 2009
Rapporti

Il prolungamento della vita risponde all'articolo ingannevole pubblicato in giornale di American Medical Association

Il prolungamento della vita risponde all'articolo ingannevole pubblicato in giornale di American Medical Association

Un problema che pone ai ricercatori oggi è che prima che i test clinici umani siano progettati, costituiti un fondo per e siano condotti per i periodi pluriannuali, il motivo principale per fare lo studio spesso risulta essere obsoleto.

Sulla base di una serie di rapporti favorevoli, il governo degli Stati Uniti ha deciso di spendere oltre i dollari $114 milioni per vedere se gli alfa supplementi del selenio e/o del tocoferolo impediscono il carcinoma della prostata.

I dati raccolti dopo cinque anni non hanno trovato riduzione dell'incidenza del carcinoma della prostata negli uomini che prendono questi supplementi.1

Abbiamo saputo per oltre 10 anni che quando l'alfa tocoferolo è preso da sè, sposta il tocoferolo estremamente importante di gamma in nostre cellule. Un'abbondanza di prova indica la forma del tocoferolo di gamma di vitamina E come il più protettivo contro carcinoma della prostata.2-6

Completando gli uomini di invecchiamento con soltanto l'alfa tocoferolo, gli scienziati possono aumentare involontario il rischio di carcinoma della prostata di questi uomini privando le cellule della prostata del tocoferolo critico di gamma. Ciò è soltanto una parte minuscola della storia reale dietro questo studio difettoso.

American Medical Association ha usato questo studio per screditare la vitamina E ed i supplementi del selenio. Un editoriale da American Medical Association conclude consigliando:

“… i medici non dovrebbero raccomandare antiossidante di e della vitamina o del selenio qualunque altro o supplemento-ai loro pazienti per l'impedimento del carcinoma della prostata.„7

Che cosa segue sono alcuni fatti succinti per confutare le asserzioni ingannevoli del AMA, con le discussioni più dettagliate circa che uomini di invecchiamento devono fare per ridurre il loro rischio di carcinoma della prostata.

Alpha Tocopherol, selenio e carcinoma della prostata: Una panoramica

Un giornale del rapporto di American Medical Association (JAMA ) pubblicato il 9 dicembre 2008 suggerisce che intervento nutrizionale (la vitamina del sintetico e del selenio E) non riduce il rischio di carcinoma della prostata.1

Nel gennaio 2008, come componente del nostro articolo “la morte tragica di Merv Griffin da carcinoma della prostata,„il prolungamento della vita 8 ha predetto che questa prova specifica sarebbe venuto a mancare. Inoltre abbiamo saputo che questo studio difettoso sarebbe stato abusato di dalla corrente principale che l'istituzione medica “prova„ al pubblico di disposizione che le sostanze nutrienti a basso costo come la vitamina E ed il selenio non riducono il rischio di carcinoma della prostata e, dall'estrapolazione, per contestare le altri sostanze nutrienti come la vitamina D, olio di pesce e soia a basso costo e efficaci come non avendo beneficio.

Infatti, i membri del prolungamento della vita sono stati resi informato di un fatto fondamentale otto anni fa quello che tutti solo hanno garantito il guasto di questo attacco contro gli integratori alimentari.

Nel test clinico di JAMA, gli uomini completati con l'alfa tocoferolo sintetico hanno avvertito lo svuotamento significativo del tocoferolo di gamma. Gli uomini completati con l'alfa tocoferolo ed il tocoferolo dell'alfa più selenio hanno avvertito uno svuotamento 45-49% nei livelli del tocoferolo di gamma entro sei mesi che è stato sostenuto nel corso di questa prova quinquennale.1

Nel marzo 2001, in un articolo nominato “evitando il carcinoma della prostata,„ il prolungamento della vita ha identificato il fenomeno di svuotamento del tocoferolo di gamma connesso con l'alfa tocoferolo in eccesso.9

Ancora, il prolungamento della vita ha identificato l'importanza critica del completamento del tocoferolo di gamma drammaticamente nell'riduzione del rischio di sviluppare la prostata Cancro-nel fatto, uno studio di 10.456 uomini ha indicato che gli uomini che hanno avuti i livelli ematici di tocoferolo di gamma erano cinque volte meno probabili da ottenere il carcinoma della prostata.5

Inoltre, prolungamento della vita riferito nell'articolo del punto di riferimento “che mangia il vostro modo al carcinoma della prostata,„10 pubblicati nel febbraio 2007, circa l'importanza di controllo ingestione dietetica di acido arachidonico e delle conseguenze gravi di non riuscire ad attenuare su-regolamento 5 dell'enzima della lipossigenasi (5-LOX) causato dalle scelte dietetiche difficili.

Il seguente articolo esamina che uomini di invecchiamento realmente devono fare per proteggere dall'odierna epidemia del carcinoma della prostata.

Sappiamo che da danneggiamento indotto da radicale libero dei geni del DNA può causare il cancro, ma lo sforzo ossidativo può soltanto essere parzialmente di incolpare della maggior parte dei carcinoma della prostata.

Mentre il carcinoma della prostata non è diagnosticato solitamente finché gli uomini non raggiungano le vecchiaia, può essere iniziato 15-25 anni prima della manifestazione clinica. Infatti, c'è prova in modo convincente che il danneggiamento d'inizio del DNA inflitto da estrogeno delle cellule della prostata può accadere prima che un uomo anche sia sopportato!11

Gli studi indicano che fin dal secondo e terzo trimestre di vita, l'esposizione agli estrogeni elevati nell'utero può iniziare il carcinoma della prostata che non può manifestarsi per 80 anni.11-17 l'esposizione nel corso della vita di un uomo ad estrogeno più superiore normale può essere un fattore di contributo allo sviluppo del carcinoma della prostata. Non c'è prova che gli antiossidanti come l'alfa vitamina E del tocoferolo ed il selenio proteggerebbero da questo genere di carcinoma della prostata indotto tramite l'esposizione in eccesso prolungata dell'estrogeno.

Non ritenga prego impotente circa questo, come richiede l'inizio più mero affinchè il cancro completamente si sviluppi. Fattori dietetici ed altri di stile di vita hanno un impatto enorme sopra se gli uomini svilupperanno il carcinoma della prostata, anche se sono geneticamente propensi.

La causa di tutti i Cancri

Il Cancro può essere definito in una frase come segue:

“Il Cancro è l'accumulazione delle mutazioni in geni che regolano la proliferazione cellulare.„18

Tutti i cancri sono causati dalle mutazioni genetiche. Ogni volta che una cellula si divide, ci sono leggere mutazioni ai suoi geni. Lo sforzo ossidativo accelera la mutazione genetica, ma è in nessun caso il fattore primario. Mentre il selenio e la vitamina E riducono alcuni tipi di sforzi ossidativi, gli uomini invecchiati nello studio pubblicato da American Medical Association1 già avevano sostenuto le considerevoli mutazioni genetiche che non sono reversibili prendendo gli antiossidanti.

Fortunatamente, ci sono sostanze nutrienti che sono state indicate per invertire favorevole le alterazioni del gene in questione nell'inizio e nella progressione del cancro. La promessa è vitamina D, che è stato indicato ai rischi di carcinoma della prostata tagliati a metà.19 livelli del siero di vitamina D non sono stati valutati nello studio usato per colpire il E-selenio della vitamina, in modo da non era possibile conoscere quali uomini hanno avuti livelli protettivi di vitamina D e coloro che ha avuto livelli insufficienti o persino carenti. Se gli uomini nel gruppo del placebo avessero anche stato leggermente più alto di vitamina D, sarebbero stati meno probabili contrarre il carcinoma della prostata.

L'omissione di provare a stato di vitamina D non è l'errore dei ricercatori che intraprendono questi studi. Quando lo studio è stato progettato, era non noto che la vitamina D ha conferito così forte effetto protettivo contro la prostata ed altri cancri.

La questione fondamentale qui è che non possiamo pensare sopprimere i fuochi dello sforzo ossidativo (con le sostanze nutrienti come alfa tocoferolo-selenio) e poi vedere magico sette decadi dell'inverso genetico di danno stessa.

Cibo del vostro modo a carcinoma della prostata

Le cellule tumorali si appostano nelle ghiandole di prostata della maggior parte dei uomini di invecchiamento, eppure soltanto uno in sei uomini è diagnosticato mai con carcinoma della prostata. Se uno esamina che cosa è richiesto affinchè una singola cellula tumorale si sviluppi in un tumore rilevabile, diventa ovvio che le barriere naturali esistono per proteggere la gente da cancro completo.

Purtroppo, le scelte dietetiche della maggior parte dei uomini che vivono nel mondo occidentale moderno aggirano le barriere protettive naturali del corpo. Il risultato finale è che la maggior parte dei uomini forniscono involontario il combustibile biologico per le cellule di carcinoma della prostata attuali per propagarsi e riprodurrsi per metastasi.

Fortunatamente, una comprensione dei ruoli biologici della dieta e le sostanze nutrienti specifiche possono permettere agli uomini di invecchiamento di raggiungere una considerevole quantità di controllo più se le cellule tumorali isolate in loro ghiandola di prostata riveleranno mai come malattia clinicamente diagnosticata.

L'impatto dell'alimento che ingeriamo sulla crescita delle cellule e la morte è così pronunciata che può essere identica agli effetti visualizzati dai farmaci anticancro. Poichè collega alla rappresentazione di studio che l'alfa tocoferolo-selenio non ha impedito il carcinoma della prostata, se la dieta dei partecipanti di studio non fosse presa in considerazione, quindi i risultati sarebbero distorti così severamente quanto a non hanno significato. Colto sopra per vedere che cosa significhiamo.

Che cosa dovete conoscere: Riduzione del rischio di carcinoma della prostata
  • Un grande studio liberato nel dicembre 2008 ha riferito che l'alfa vitamina E del tocoferolo ed il selenio non hanno ridotto il rischio di carcinoma della prostata. Mentre questo studio ampiamente è stato riferito per screditare i supplementi nutrizionali, i numerosi difetti rendono i risultati insignificanti.

  • I fattori multipli contribuiscono al rischio di carcinoma della prostata, mentre molte strategie di stile di vita e nutrizionali sono protettive.
  • Completando con soltanto l'alfa tocoferolo vuota i livelli di tocoferolo di gamma, la forma di vitamina E che è la più protettiva contro carcinoma della prostata.
  • La vitamina D può invertire favorevole i cambiamenti genetici connessi con cancro ed è stata trovata per dividere in due il rischio di carcinoma della prostata.
  • Le diete alte in omega-6 e grassi saturi sono associate con il rischio di carcinoma della prostata aumentato, mentre i grassi omega-3 dall'olio di pesce fanno diminuire il rischio.
  • Omega-6 ed i grassi saturi convertono in acido arachidonico, che è metabolizzato dall'enzima 5-LOX alle sostanze infiammatorie pericolose che aumentano il rischio di cancro e di malattia arteriosa.
  • Un estratto di Boswellia 5-LOXIN® chiamato pianta inibisce 5-LOX e mostra la promessa nell'infiammazione e nel carcinoma della prostata di combattimento.
  • Il consumo di alimenti vegetali gradisce i broccoli, cavolfiore, seme di lino e la soia protegge dalle numerose malattie, compreso carcinoma della prostata.
  • Un nuovo libro dai ricercatori di Harvard fornisce la prova che il testosterone basso aumenta il rischio di carcinoma della prostata.

Acidi grassi Omega-3: La prima linea di difesa

Le diete alte in grassi omega-6 e grassi saturi sono associate con il maggior rischio di carcinoma della prostata, mentre l'assunzione aumentata dei grassi omega-3 dal pesce è stata indicata per ridurre il rischio. Sulla base dei risultati epidemiologici coerenti attraverso una vasta gamma di popolazioni umane, gli scienziati hanno cercato di capire perché mangiare i generi sbagliati di grasso (saturato e grassi omega-6) provoca un effetto stimolatore su carcinoma della prostata.20,21

Acidi grassi Omega-3: La prima linea di difesa
Clicchi qui per figura 1

Per accertare di che cosa accade dopo che mangiamo i cattivi grassi, tutto e le deve fare è di esaminare le vie metaboliche di ripartizione che questi grassi seguono nel corpo, secondo le indicazioni del grafico alla pagina seguente (figura 1 alla destra). Per esempio, lascici suppongono che per la cena, mangiate una bistecca (una fonte di grasso saturo) e un'insalata, con un condimento dell'insalata tipico degli oli di cartamo e/o della soia (fonti di grassi omega-6).

Può essere visto (figura 1 alla destra) nel diagramma di flusso, saturato ed i grassi omega-6 convertono in acido arachidonico nel corpo. La carne stessa contiene l'acido arachidonico. Un modo che il corpo sbarazza stesso di acido arachidonico in eccesso sta provocando una via di metabolismo pericolosa attraverso 5 lipossigenasi (5-LOX). I nuovi studi indicano conclusivamente che i prodotti 5-LOX direttamente stimolano la proliferazione delle cellule di carcinoma della prostata via parecchi meccanismi ben definiti.22-28 l'acido arachidonico è metabolizzato da 5-LOX 5 ad acido hydroxyeicosatetraeonic (5-HETE), un fattore potente di sopravvivenza che le cellule di carcinoma della prostata usano per sfuggire alla distruzione.24,29,30

(Figura 1 alla destra) dimostra chiaramente come consumare una dieta degli alimenti ricchi in acido arachidonico direttamente provoca la produzione dei prodotti pericolosi 5-LOX, che possono promuovere la progressione di carcinoma della prostata. Oltre a 5-HETE, 5-LOX inoltre metabolizza l'acido arachidonico a leucotriene B4, un agente proinflammatory potente che le reazioni distruttive di cause in tutto il corpo ed infligge i gravi danni alla parete arteriosa.31-37

Una ragione per cui i supplementi dell'olio di pesce sono diventato così popolari è che i loro acidi grassi utili di EPA/DHA possono contribuire a ridurre la produzione degli eicosanoidi acido-derivati arachidonici nel corpo.38-43 secondo le indicazioni di (figura 1 qui sopra), se i livelli dell'acido arachidonico sono ridotti, ci fosse una soppressione corrispondente 5-LOX dei prodotti 5-HETE e del leucotriene B4.

L'uso quotidiano di Aspirin può fare diminuire i rischi della prostata

I ricercatori hanno studiato 2.447 uomini in 12 anni, esaminante li ogni due anni. Dopo avere registrato per ottenere l'età, il diabete, l'ipertensione ed altri fattori, hanno trovato che gli uomini che hanno preso un quotidiano aspirin o un altro NSAID (come ibuprofene) hanno ridotto il loro rischio di sintomi urinarii moderati o severi di 27% ed hanno ridotto il loro rischio di prostata ingrandetta da 49%. Intrigante era l'individuazione quella degli uomini che hanno consumato aspirin o gli altri NSAID erano 48% meno probabili avere un livello elevato di antigene prostatico specifico (PSA), la proteina misurata nel sangue che gli aiuti individuano il carcinoma della prostata.116

Aspirin inibisce gli enzimi del ciclo-ossigenasi (COX-1 e COX-2), che inoltre sono compresi nella via infiammatoria dell'acido arachidonico.117.118 come lipossigenasi 5, COX-2 è conosciuto per promuovere la proliferazione delle cellule di carcinoma della prostata.119

Una volta che si capisce le cascate letali 5-LOX, è facile da vedere perché la gente che eccessivamente consuma gli alimenti ricchi in acido arachidonico e coloro che non riduce la produzione di eccessivi metaboliti dell'acido arachidonico, stanno installando per il carcinoma della prostata e una miriade di malattie infiammatorie (aterosclerosi compresa).

Gli uomini nello studio AMA-pubblicato che ha preso gli alfa supplementi del tocoferolo-selenio, ma il livello consumato degli alimenti in acido arachidonico e non abbastanza omega-3s erano più probabili sviluppare il carcinoma della prostata. I ricercatori che hanno progettato questo studio non potrebbero sapere per correggere questo fattore di confusione quando lo studio è stato progettato.

5-LOX Sovra-è espresso nel carcinoma della prostata

Sulla base degli studi che indicano che il consumo di alimenti ricchi in acido arachidonico è più grande nelle regioni con le alte incidenze di carcinoma della prostata,22,23,27,44 scienziati hanno cercato di determinare quanto dell'enzima 5-LOX è presente in maligno contro i tessuti benigni della prostata.45

Facendo uso dei campioni di biopsia prelevati dai pazienti umani viventi, i ricercatori hanno trovato che i livelli di 5-LOX mRNA erano un maggior sestuplo sbalordente nei tessuti maligni della prostata rispetto ai tessuti benigni. Questo studio inoltre ha trovato che i livelli di 5-HETE erano volta 2,2 maggior in maligno contro i tessuti benigni della prostata.45 gli scienziati hanno concluso questo studio dichiarando che gli inibitori selettivi di 5-LOX possono essere utili nella prevenzione o nel trattamento dei pazienti con carcinoma della prostata.

5-LOX promuove i fattori di crescita del tumore

Mentre i supporti che ingerire “i cattivi grassi„ aumenta il rischio di carcinoma della prostata, scienziati di prova stanno valutando gli effetti di 5-LOX sui vari fattori di crescita in questione nella progressione, nell'angiogenesi e nella metastasi delle cellule tumorali.

Uno studio ha trovato che l'attività 5-LOX è richiesta per stimolare la crescita delle cellule di carcinoma della prostata dal fattore di crescita epidermico (EGF) ed altri fattori di proliferazione della cellula tumorale prodotti nel corpo. Quando i livelli 5-LOX sono stati ridotti, l'effetto stimolatore della cellula tumorale di EGF e di altri fattori di crescita è stato diminuito.22

In uno studio del topo, un aumento in 5-LOX ha provocato un aumento corrispondente nel fattore di crescita endoteliale vascolare (VEGF), un fattore di crescita chiave che le cellule del tumore usano per stimolare la nuova formazione del vaso sanguigno (angiogenesi) nel tumore. gli inibitori 5-Lipoxygenase sono stati indicati per ridurre l'angiogenesi del tumore con un ospite dell'altra crescita factors.46 sia in androgeno-dipendente che le linee cellulari umane del carcinoma della prostata dell'androgeno-indipendente, l'inibizione di 5-LOX è stata indicata coerente per indurre gli apoptosi rapidi e massicci (distruzione della cellula tumorale).23,44, 47,48

Sostanze nutrienti che sopprimono 5-LOX

la gente Salute consapevole già prende le sostanze nutrienti come l'olio di pesce che contribuiscono ad abbassare l'attività 5-LOX nel corpo.49,50 studi mostrano quel licopene e che hanno visto che il palmetto estrarre anche contribuisce a sopprimere 5-LOX.51,52 la soppressione di 5-LOX da queste sostanze nutrienti possono parzialmente rappresentare i loro effetti favorevoli sulla ghiandola di prostata.

Mentre gli esseri umani invecchiano, tuttavia, i processi infiammatori cronici possono causare la sovraespressione di 5-LOX nel corpo. Per la maturazione dei maschi, il risultato dell'eccesso 5-LOX può essere l'epidemia di carcinoma della prostata osservata dopo l'età di 60.

Sulla base della conoscenza cumulativa che i prodotti 5-LOX possono promuovere l'invasione e la metastasi delle cellule di carcinoma della prostata, sembrerebbe vantaggioso intraprendere le azione aggressive per sopprimere questo enzima letale. Le buone notizie sono che un inibitore naturale 5-LOX è incluso in una formula popolare usata per mantenere la funzione sana della prostata.

Oltre potenzialmente a sopprimere il carcinoma della prostata, la riuscita inibizione di 5-LOX dovrebbe anche rallentare la progressione di aterosclerosi.53

5-LOXIN®: Inibitore del 5-LOX della natura

Gli estratti specifici dalla pianta di Boswellia inibiscono selettivamente 5 la lipossigenasi (5-LOX).54,55 questo non sono sorprendenti quando si considera che i vari estratti di boswellia siano stati utilizzati per secoli in India come agenti antinfiammatori.56

In parecchi studi ben controllato dell'essere umano, il boswellia è stato indicato per essere efficace nell'alleviazione dei disordini infiammatori cronici vari.57-61 gli scienziati hanno scoperto che il costituente specifico nel boswellia responsabile della soppressione del 5-LOX è AKBA (acido 3-O-acetyl-11-keto-B-boswellic). AKBA Boswellia-derivato lega direttamente a 5-LOX ed inibisce la sua attività.Altri 55 acidi boswellic soltanto parzialmente ed in modo incompleto inibiscono 5-LOX.55,62

I metodi per estrarre le alte concentrazioni di AKBA da boswellia sono stati intensivamente esaminatore dovuto il potenziale di AKBA nel trattamento dei disordini infiammatori cronici. Anche in estratti standardizzati di boswellia, tuttavia, AKBA biologicamente attivo compone soltanto 2-5% del prodotto finito.

Parecchi anni fa, ricercatori scoperti come ottenere un estratto economicamente possibile di boswellia standardizzato per contenere una concentrazione più maggior in di 30% di AKBA. Questa scoperta dell'estrazione di 30% AKBA è stata brevettata e dato stata il nome “5-LOXIN® di marchio di fabbrica.„ Una volta provato contro i migliori composti commerciali di boswellia, 5-LOXIN® ha esibito la migliore azione inibitoria contro 5-LOX.63,64

5-LOXIN® fa diminuire l'infiammazione, il potenziale dilagante, l'adesività delle cellule del tumore e l'angiogenesi

Gli studi del ratto sono stati intrapresi per valutare l'efficacia di 5-LOXIN® rispetto all'ibuprofene popolare del farmaco anti-infiammatorio. 5-LOXIN® ha ridotto l'infiammazione di 27% rispetto a 35% per ibuprofene.63 un altro studio del ratto hanno paragonato 5-LOXIN® al prednisolone steroide antinfiammatorio della droga. 5-LOXIN® ha ridotto l'infiammazione di 55%, che era simile alla riduzione dal prednisolone utilizzato in questo studio.64 il significato di questi risultati sono che il prednisolone e l'ibuprofene possono essere tossici una volta usati cronicamente, mentre 5-LOXIN® naturale è esente dagli effetti collaterali.

Acidi grassi Omega-3: La prima linea di difesa
Clicchi qui per la figura 2 grafico

L'ibuprofene ha dimostrato gli effetti anticancro, il più probabilmente dovuto la sua inibizione di COX-2, un altro enzima che le cellule tumorali usano per facilitare la loro crescita e sopravvivenza. Come avete imparato appena, 5-LOXIN® funziona per bloccare l'enzima 5-LOX. Dagli effetti di 5-LOXIN® e di ibuprofene può essere o additivo o sinergico, un test clinico di una combinazione di questi agenti è autorizzato.

L'fattore-alfa di necrosi del tumore (TNF-alfa) è una citochina proinflammatory pericolosa che aumenta spesso di gente di invecchiamento. In uno studio del gene-chip, 5-LOXIN® ha bloccato l'espressione di molti geni che sono sensibili agli effetti patologici dell'TNF-alfa.63,64

Dal punto di vista di conservazione delle cellule di carcinoma della prostata nel controllo, 5-LOXIN® è stato indicato per impedire dall'l'espressione indotta TNF alfa di un enzima didegradazione chiamato proteinasi metallica della matrice (MMP).64 cellule tumorali usano l'enzima di MMP per staccare le barriere naturali nel corpo che le imballerebbe normalmente.115 cellule di carcinoma della prostata sono rinomate per l'induzione della produzione di questo enzima che induce le strutture di contenimento all'interno della ghiandola di prostata a sparire, così permettente alle cellule (cancerogene) mutate della prostata di attraversare il tessuto sano della prostata e finalmente di riprodurrsi per metastasi.

Le cellule di carcinoma della prostata usano le molecole di adesione (conosciute come VCAM-1 e ICAM-1) per facilitare la loro diffusione in tutto il corpo. 5-LOXIN® è stato indicato per impedire il su-regolamento di queste molecole di adesione, che direttamente sono comprese nei processi infiammatori.L'infiammazione cronica 64 è collegata strettamente all'induzione dell'angiogenesi aberrante usata dalle cellule tumorali per facilitare la crescita di nuovi vasi sanguigni (angiogenesi) nei tumori.

Nello studio di JAMA usato per screditare l'alfa tocoferolo-selenio, l'uso di aspirin o l'ibuprofene dal gruppo del placebo può ridurre il rischio di carcinoma della prostata più di che cosa potrebbe essere preveduto in quelli che ricevono l'alfa tocoferolo ed il selenio.

I pericoli multipli di acido arachidonico in eccesso

In risposta a sovraccarico dell'acido arachidonico, il corpo aumenta la sua produzione degli enzimi come 5 lipossigenasi (5-LOX) per degradare l'acido arachidonico. Non solo i prodotti 5-LOX direttamente stimolano la propagazione della cellula tumorale,22-28,44,65-74 ma i prodotti della scomposizione che 5-LOX produce dalla distruzione del tessuto di causa dell'acido arachidonico (quale leucotriene B4, 5-HETE ed acidi grassi idrossilati), dall'infiammazione cronica e dalla resistenza aumentata delle cellule del tumore agli apoptosi (distruzione programmata delle cellule).22,29,75-79

È importante capire che 5-LOX non sia il solo enzima che pericoloso il corpo produca per ripartire l'acido arachidonico. Può essere visto dentro (figura 2 qui sopra), sia cyclooxygenase-1 che cyclooxy-genase-2 (COX-1 e COX-2) inoltre partecipano alla degradazione di acido arachidonico.

COX-1 causa la produzione di trombossano A2, che può promuovere la coagulazione del sangue arteriosa anormale (trombosi), con conseguente attacco di cuore e colpo.80-84 COX-2 direttamente è compreso nella propagazione della cellula tumorale,85-88 mentre il suo prodotto della scomposizione (prostaglandina E2) promuove l'infiammazione cronica.79,89,90 genti salute le più consapevoli già inibiscono gli enzimi COX-1 e COX-2 prendendo aspirin a basse dosi,91-95 la curcumina,96-108 il tè verde,109-111 e vari flavonoidi quale i resveratroli.112-114

Un approccio più integrante a questo problema, tuttavia, sarebbe anche di ridurre i livelli di acido arachidonico, che è il precursore di 5-HETE e di leucotriene B4.

Continuato alla pagina 2 di 2