Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine agosto 2009
Nelle notizie

La curcumina riduce la formazione del tessuto adiposo in topi

La curcumina riduce la formazione del tessuto adiposo in topi

Un'edizione recente del giornale di nutrizione riferisce la scoperta dai ricercatori all'università dei ciuffi di riduzione della formazione di tessuto (grasso) adiposo e dei vasi sanguigni che la alimentano in topi dati le diete ad alta percentuale di grassi completate con curcumina, il polifenolo principale in turmeric.*

I ricercatori hanno diviso 18 topi per ricevere una dieta di controllo, una dieta ad alta percentuale di grassi, o una dieta ad alta percentuale di grassi completati con curcumina per 12 settimane. Alla conclusione del periodo del trattamento, i topi che hanno ricevuto la dieta ad alta percentuale di grassi avevano guadagnato più peso che quelle che hanno ricevuto la dieta a bassa percentuale di grassi; tuttavia, l'effetto è stato ridotto in topi che hanno ricevuto la curcumina, anche se la stessa quantità di alimento è stata consumata. Ulteriormente, i topi curcumina-trattati hanno avvertito una riduzione del fattore di crescita endoteliale vascolare (VEGF), indicando l'angiogenesi riduttrice come pure la densità significativamente più bassa del microvessel in tessuto adiposo.

— Dayna Dye

Riferimento

*J Nutr. 2009 maggio; 139(5): 919-25.

La qualità difficile di dieta predice la mortalità negli uomini su un periodo di sette anni

La qualità difficile di dieta predice la mortalità negli uomini su un periodo di sette anni

I ricercatori svedesi riferiscono che gli uomini che consumano una quantità elevata degli alimenti non sani e del venire a mancare per consumare abbastanza alimenti utili hanno un maggior rischio di morte su un periodo medio di 7,7 anni rispetto a quelli di cui le diete sono healthier.*

I ricercatori hanno analizzato i dati da 40.837 partecipanti al gruppo degli uomini svedesi. Le risposte ai questionari dietetici compilati sopra l'iscrizione sono state segnate sull'assunzione di 36 hanno raccomandato gli alimenti e 16 non hanno raccomandato i prodotti alimentari. Fra 1998 e 2005, 4.501 morte è stata documentata.

Gli uomini con un livello hanno raccomandato lo spartito dell'alimento hanno avuti un 19% più a tariffa ridotta della morte sopra seguito rispetto agli uomini che hanno segnato in basso in alimenti raccomandati. Quando gli spartiti non raccomandati dell'alimento sono stati analizzati, quelli con gli alti spartiti hanno avuti un rischio maggior 21% di mortalità rispetto agli uomini che hanno avuti spartiti bassi dell'alimento.

I risultati indicano che non solo la frequenza ma la diversità degli alimenti sani è importanti al benessere.

— Dayna Dye

Riferimento

* EUR J Clin Nutr. 2009 aprile; 63(4): 451-7.

Melograno Juice Slows Prostate Cancer Progression

Melograno Juice Slows Prostate Cancer Progression

Il consumo di succo del melograno rallenta gli accrescimenti più ulteriori in antigene prostatico specifico (PSA) fra gli uomini precedentemente curati per carcinoma della prostata, secondo una presentazione alla riunione annuale 2009 dell'associazione urologica americana.1 PSA è un indicatore del sangue che correla con la crescita e la progressione del tumore.

In uno studio precedente, 46 uomini con lo PSA aumentante dopo che il trattamento per carcinoma della prostata è stato dato quotidiano otto once del succo del melograno fino alla progressione di malattia.2" tempo di raddoppiamento„ dello PSA ha rallentato significativamente da una media di 15 mesi alla linea di base a 54 mesi a seguito, indicante un rallentamento della progressione di malattia, mentre la crescita delle cellule del tumore ha fatto diminuire 12% e morte delle cellule del tumore è aumentato di 17%.

Il rapporto presente ha esteso seguito fino una mediana di 56 mesi in 15 uomini che sono rimanere nello studio.1 ancora, tempo di raddoppiamento di PSA aumentato, a partire da 15 mesi alla linea di base a 60 mesi a seguito. Fornito questi risultati di promessa, uno studio randomizzato e controllato con placebo è in corso confermare gli effetti antiossidanti del succo del melograno.

— Laura J. Ninger, ELS

Riferimento

1. J Urol. 2009 aprile; 181 (4; Supplemento 1): 295. Estratto 826.
2. Ricerca del Cancro di Clin. 1° luglio 2006; 12(13): 4018-26.

Severità di asma in bambini connessi con i bassi livelli di vitamina D

Severità di asma in bambini connessi con i bassi livelli di vitamina D

I ricercatori alla facoltà di medicina e a Brigham di Harvard e l'ospedale delle donne a Boston riferiscono un collegamento fra i livelli insufficienti di vitamina D e la severità aumentata di asma in children.*

Juan Celedón, MD, DrPH ed i colleghi hanno misurato gli indicatori di allergia del siero e 25 livelli di hydroxyvitamin D in 616 bambini con asma hanno invecchiato 6 - 14 che vivono nel Central Valley di Costa Rica. Le prove di funzione polmonare e la prova di pelle di allergia inoltre sono state condotte.

Ventotto per cento dei bambini sono stati trovati per avere livelli insufficienti di vitamina D di meno di 30 ng/ml. I più bassi livelli di vitamina D sono stati associati con gli indicatori aumentati IgE di allergia e gli eosinofilo. Quelli con i livelli elevati di vitamina D hanno avvertito una riduzione del rischio di ospedalizzazione per tutta la causa o usando i farmaci antinfiammatori durante l'anno prima.

“Questo studio suggerisce che ci possano essere indennità-malattia aggiunte al completamento di vitamina D,„ il Dott. Celedón ha notato.

— Dayna Dye

Riferimento

* Med di cura di J Respir Crit. 1° maggio 2009; 179(9): 765-71.

I multivitaminici migliorano la qualità dell'osso negli anziani

I multivitaminici migliorano la qualità dell'osso negli anziani

Il completamento con un multivitaminico solleva le concentrazioni del micronutriente, migliora la qualità dell'osso e riduce il rischio di caduta, secondo uno studio di sei mesi degli anziani nelle persone anziane di Australia.* ha più alti requisiti del micronutriente che i giovani eppure tipicamente ha assunzione nutrizionale carente.

Novantadue persone anziane che vivono in una funzione di assistenza residenziale sono state assegnate a caso per prendere una compressa quotidiana di supplemento o del placebo del multivitaminico. Sei mesi da più successivamente, il completamento ha raggiunto i livelli ematici significativamente di vitamina D, di vitamina b12 e di folato rispetto a placebo, con i tassi più bassi di carenza del micronutriente. Il gruppo del multivitaminico inoltre ha avuto densità ossea significativamente più alta misurata nel tallone ed in una tendenza di promessa verso una probabilità più bassa 63% di caduta.

Gli autori sperano che gli studi di futuro “valutino se queste combinazioni nutrienti provocano i miglioramenti continui in osso e nella funzionalità del muscolo, potenzialmente principali ad una riduzione significativa delle cadute e di fratture fra i residenti invecchiati di cura.„

— Laura J. Ninger, ELS

Riferimento

* EUR J Clin Nutr. 2009 aprile; 63(4): 558-65.

La soia può offrire i benefici per menopausa

Il completamento dietetico con gli isoflavoni della soia riduce il colesterolo del sangue e conserva l'epitelio vaginale in ratti sottoposti a rimozione dell'ovaia (ovariectomia). * L'ovariectomia in ratti simula la carenza dell'estrogeno di menopausa umana e gli isoflavoni della soia hanno conosciuto l'attività estrogena.

Trenta ratti sono stati assegnati a caso ad uno di tre gruppi: completamento dietetico a basse dosi o ad alta dose con i aglycons della soia dell'isoflavone e una dieta di controllo. Il supplemento ha incluso daidzeina 14,5% la genisteina, 4,5% e 1% altri isoflavoni. Dopo tre mesi, i ratti sono stati esaminati per gli indici e gli effetti biochimici sull'epitelio vaginale.

I ratti completati hanno mostrato le concentrazioni nel sangue significativamente più alte di isoflavone che il gruppo di controllo. Inoltre hanno dimostrato le più alte concentrazioni di lipoproteina ad alta densità (HDL) e di livelli più bassi sia del colesterolo di totale che della lipoproteina a bassa densità (LDL). Prerogativa aiutata completamento dell'isoflavone della soia l'epitelio vaginale e l'attività antiossidante anche aumentata del fegato. Tutti i cambiamenti erano più pronunciati nel gruppo ad alta dose.

— Laura J. Ninger, ELS

Riferimento

* Nutr Metab (Lond). 9 aprile 2009; 6(1): 15.

Il pesce oleoso, assunzione del vino può proteggere la pelle

Il pesce oleoso, assunzione del vino può proteggere la pelle

È a dieta che include il pesce oleoso e modera il consumo del vino può ridurre il rischio di cheratosi attinica, secondo una cheratosi attinica australiana di study.* è un precursore comune del cancro di pelle causato tramite l'eccessiva esposizione del sole.

Complessivamente 1.119 adulti in buona salute hanno riferito la loro ingestione di cibo media ed hanno subito gli esami della pelle fra 1992 e 1996. I ricercatori hanno valutato gli effetti della dieta dopo l'età rappresentante, il sesso, l'esposizione del sole ed altri fattori.

Col passare del tempo, il numero delle cheratosi attiniche è aumentato di gruppo totale. Tuttavia, i partecipanti che hanno consumato le quantità elevate del pesce oleoso hanno mostrato una diminuzione di 28% nell'acquisizione di cheratosi attinica rispetto all'assunzione minima del pesce. Il più alto consumo del vino inoltre è stato associato con un 27% più a basso rischio. L'alto consumo è stato definito come un servizio del pesce oleoso ogni cinque giorni e circa un mezzo bicchiere di vino al giorno. I costituenti utili per salute della pelle sono creduti per essere acidi grassi omega-3 e composti polifenolici, rispettivamente.

— Laura J. Ninger, ELS

Riferimento

* J Clin Nutr. 2009 aprile; 89(4): 1246-55.

Il proteina del siero avvantaggia gli adulti anziani

Gli scienziati lungamente hanno saputo che il siero di latte, una proteina completa che fornisce sia gli aminoacidi essenziali che non indispensabili, fornisce i benefici per immunità, il supporto del cancro e l'addestramento atletico. Ora, la nuova ricerca sta illustrando i benefici del proteina del siero per le popolazioni più anziane, che sono a rischio di perdita relativa all'età di massa del muscolo (sarcopenia).1,2

Quindici persone anziane sono state assegnate a caso per ingerire 15 grammi di siero di latte, circa 7 g degli aminoacidi essenziali, o circa 7,5 g degli aminoacidi non indispensabili. Facendo uso di un indice standard, i ricercatori hanno trovato che il siero di latte da solo ha migliorato la maturazione della proteina di muscolo.1 i ricercatori conclusivi, “ingestione del siero di latte migliora la maturazione della proteina di muscolo scheletrico attraverso i meccanismi che sono oltre quelli attribuiti al suo contenuto dell'aminoacido essenziale. Ciò che trova può avere implicazioni pratiche per la formulazione dei supplementi nutrizionali per migliorare l'anabolismo del muscolo [costruzione del tessuto] in individui più anziani.„1

L'esercizio di resistenza può complementare gli effetti del siero di latte nell'impedire il sarcopenia. Un esame recente ha indicato che completare con il proteina del siero aumenta gli effetti di addestramento della resistenza nel mantenimento della massa di tessuto magra in adulti più anziani.2 i ricercatori in questo dietetico conclusivo e “semplice di studio ed esercitano le strategie che possono migliorare il mantenimento della massa del muscolo scheletrico probabilmente provocheranno una diminuzione nel carico globale di una serie di malattie e migliorano la qualità della vita mentre invecchiamo.„2

— bordo

Riferimento

1. Ricerca di Nutr. 2008 ottobre; 28(10): 651-8.
2. Cura di Curr Opin Clin Nutr Metab. 2008 gennaio; 11(1): 40-4.