Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine gennaio 2009
Rapporti

Allevii i vostri occhi stanchi
Mentre difendendosi dalle malattie dell'occhio comuni

Da Laurie Barclay, MD
Allevii i vostri occhi stanchi

Oggi, quasi ognuno utilizza un computer per lavoro o svago. Secondo le aspettative, l'affaticamento risultante dell'occhio da uso del computer colpisce tutte le età.1,2 esperti acconsentono che la cura adeguata e la prevenzione sono cruciali da evitare le complicazioni potenziali di affaticamento dell'occhio, quali la debolezza dell'occhio, l'irritazione oculare e la capacità difficile mettere a fuoco sugli oggetti alle distanze differenti.

Secondo parecchi studi, un supplemento naturale conosciuto come astaxantina può fare una parte importante nella cura e nella prevenzione adeguate dell'occhio.3-10 non solo l'aiuto dell'astaxantina impedisce l'affaticamento dell'occhio e migliorare gli acutezza-studi visivi suggerisca che le sue proprietà potenti possano anche tenere le applicazioni importanti nella promozione della salute cardiovascolare, nel miglioramento della resistenza atletica e nell'abbellire la pelle.

Affaticamento dell'occhio: Un'epidemia moderna

Malgrado i molti benefici della dipendenza aumentante del nostro mondo da tecnologie informatiche, uno degli svantaggi è affaticamento dell'occhio derivando dalle ore di fissare ad un videoterminale (VDT). Anche con illuminazione ottimale, l'ergonomia e la correzione visiva, una settimana lavorativa completa passare ad un terminale informatico prende il suo tributo sui muscoli di occhio, che sono affaticati e si indeboliscono col passare del tempo. Ulteriore complicare il problema diffuso di affaticamento dell'occhio è svuotamento dello strato di ozono, che ha eroso la nostra protezione dal danno che i raggi (UV) ultravioletti solari possono infliggere sulla pelle e sugli occhi.

Affaticamento dell'occhio: Un'epidemia moderna

Questo attacco insidioso a salute dell'occhio ora comincia ad un'età ancora più giovane, come video giochi tenuti in mano del gioco di bambini piccoli per i lungi periodi. Le ore di messa a fuoco spesa sui piccoli schermi portano via da tempo che gioca la palla o da altre attività che richiedono i cambiamenti nella direzione dello sguardo fisso e nella sistemazione visiva che tengono i muscoli di occhio sani e nella buona forma.

Osservi l'affaticamento, o l'astenopia, è uno stato di occhio caratterizzato da parecchi sintomi compreso la debolezza dell'occhio, l'irritazione oculare e la sistemazione difficile. Lo scienziato Jowell G. Bolivar, PhD, da Fuji Health Science, Inc., dice la rivista del prolungamento della vita, “la sistemazione è il cambiamento del potere rifrangente dell'occhio agli oggetti del fuoco alle distanze differenti.„ La maggior parte dei problemi visivi connessi con sistemazione accadono quando questo processo è troppo lento, diminuendo la capacità di mettere a fuoco rapidamente sugli oggetti alle distanze differenti.

Altri sintomi di affaticamento dell'occhio possono comprendere la sensibilità per abbagliare, percezione tridimensionale difficile ed altri sintomi visivi che peggiorano a partire dalla mattina fino alla notte, specialmente per gli individui che spendono quotidiano quattro - sette ore o più sorveglianza del VDT. Questo tipo di lavoro vicino prolungato ostacola la sistemazione, o la capacità dell'occhio spostarsi confortevolmente da lavoro vicino alla visione di distanza. Le lunghe ore di uso di VDT possono colpire la prestazione di una struttura conosciuta come il corpo ciliare dell'occhio, che controlla la rifrazione della lente.1,2

Molto mentre la lente di una macchina fotografica può adattarsi per mettere a fuoco sugli oggetti vicini o lontani, il corpo ciliare dell'occhio permette che noi facciamo lo stessi. Quando il muscolo ciliare in seno al corpo ciliare si rilassa, appiattisce la lente, concedendoci una più vasta, vista più panoramica. Quando il muscolo ciliare si contrae, la lente diventa più convessa, restringendo il nostro fuoco sugli oggetti vicini. Appena mentre i nostri muscoli della gamba e del braccio si stancano dagli allenamenti pesanti, il muscolo ciliare è affaticato quando i lungi periodi di messa a fuoco sugli oggetti vicini richiedono che soggiorno si sia contratto a lungo.

L'astaxantina riduce l'affaticamento della vista

I risultati delle prove ben controllato in volontari umani indicano che l'astaxantina antiossidante del carotenoide può contribuire ad impedire l'affaticamento della vista, conosciuto tecnicamente come astenopia.

La prova in gran parte viene dagli studi clinici giapponesi svolti dal Dott. Shigeaki Ono ed i suoi colleghi a Sapporo. Commentando questi studi, Paul S. Bernstein, il MD, il PhD, Mary Boesche Professor dell'oftalmologia e delle scienze visive all'università di scuola di medicina di Utah a Salt Lake City, dice il prolungamento della vita, “nel suo randomizzato, studi controllati con placebo, ha indicato che l'ampiezza accomodante aumentata ed i sintomi di affaticamento della vista sono diminuito negli oggetti che hanno preso i supplementi dell'astaxantina.„3,4

L'astaxantina riduce l'affaticamento della vista

In uno studio di 26 lavoratori di VDT assegnati a caso per ricevere l'astaxantina di mg 5 per giorno o placebo per un mese, coloro che ha ricevuto l'astaxantina hanno avuti un rapporto di riproduzione di 54% dei reclami di affaticamento dell'occhio e dei miglioramenti obiettivi nell'abilità della sistemazione, anche se nè i pazienti nè i ricercatori che li valutano hanno conosciuto quali pazienti sono stati assegnati ad astaxantina.5

Abbastanza interessante, soltanto il gruppo dell'astaxantina ha mostrato la riduzione significativa dei sintomi soggettivi. Dopo quattro settimane del trattamento dell'astaxantina di mg 5, il potere di sistemazione è stato migliorato significativamente. D'altra parte, il placebo non ha evidenziato alcuna differenza significativa.

Altri studi3,6 hanno esaminato gli effetti delle dosi differenti di astaxantina su tempo di contrazione della sistemazione. La sistemazione positiva si riferisce al tempo richiesto affinchè il muscolo ciliare si contragga sufficientemente per cambiare il fuoco dalla visione di distanza al primo piano o alla visione vicina. Il più breve tempo di contrazione della sistemazione indica meno affaticamento della vista e meglio salute dell'occhio.

I miglioramenti significativi nella riduzione l'astenopia e della sistemazione positiva si sono presentati per 4 mg e 12 gruppi dell'astaxantina di mg. Il tempo di contrazione della sistemazione è stato accorciato significativamente in 4 mg e 12 gruppi di mg, rispetto a quello prima del trattamento.3,6

In un simile studio,3 si offrono volontariamente chi hanno preso l'astaxantina, 12 mg/giorno per quattro settimane, hanno avuti miglioramenti significativi nella sistemazione positiva. Quelli 6 dati astaxantina di mg hanno avuti una tendenza per ampiezza migliore della sistemazione, significante che potevano commutare il fuoco sopra una maggior gamma di distanza visiva.

Poichè lavoriamo come un schiavo ai nostri computer, bombardando i nostri occhi con luce intensa e stimolazione visiva ad una distanza vicina, il risultato naturale è che il tempo di contrazione della sistemazione aumenta, causando l'affaticamento dell'occhio. Stupefacente, altri studi giapponesi7,8 hanno indicato che il completamento con astaxantina ha impedito alcuno di quell'aumento. Ancora migliore, prendendo a 6 l'astaxantina di mg anche contribuita giornalmente per impedire gli aumenti nella sistemazione negativa, o al tempo richiesto per spostare fuoco da lavoro vicino a visione di lontano-distanza.3,7,8

Astaxantina

Progettata similmente, prova alla cieca, studio bene controllato ha mostrato che il potere della sistemazione aumentato ed i sintomi di affaticamento dell'occhio diminuissero in volontari sani dati l'astaxantina, 6 mg/giorno per quattro settimane, rispetto a coloro che non ha ricevuto questo supplemento. Felicemente, i ricercatori inoltre hanno concluso che in base alle prove di laboratorio ed all'altro monitoraggio, “l'astaxantina è stata confermata per essere completamente sicura.„4

Questi risultati suggeriscono che l'astaxantina possa contribuire a fare diminuire l'affaticamento dell'occhio, che permette il recupero più veloce dell'affaticamento dell'occhio indotto tramite lavoro visivo. L'astaxantina attenua l'affaticamento indotto dell'occhio rispetto a trattare l'affaticamento dell'occhio, che suggerisce la prevenzione piuttosto che i benefici del trattamento. i gruppi Astaxantina-trattati potevano recuperare più rapidamente del gruppo di controllo dopo uno stimolo visivo pesante.

Uno studio nei volontari dell'atleta ha indicato che percezione tridimensionale e fusione critica della luce intermittente, una misura obiettiva dell'acuità visiva, migliore da 46% con il completamento dell'astaxantina, 6 mg/giorno. Inoltre, l'accumulazione dell'acido lattico in muscoli, che contribuisce normalmente ai crampi ed all'affaticamento in relazione con l'esercizio del muscolo, è stata ridotta significativamente in corridori dei 1.200 tester che hanno preso l'astaxantina. Questi risultati indicano che l'astaxantina può migliorare la prestazione di sport.9

Due studi10,11 contribuiti per fare una certa luce su uno dei meccanismi possibili da cui il completamento dell'astaxantina può combattere l'affaticamento dell'occhio. Rispetto agli oggetti di controllo, quelli 6 dati astaxantina di mg avevano migliorato giornalmente il flusso sanguigno ai piccoli vasi sanguigni nella retina, che è uno strato specializzato che trasmette le informazioni visive che raggiungono la parte posteriore dell'occhio e potenzialmente al muscolo ciliare.

Quindi, oltre ad alleviare la sistemazione nell'affaticamento o nell'astenopia dell'occhio, il completamento dell'astaxantina inoltre migliora il flusso sanguigno retinico. Dato il miglioramento osservato del flusso sanguigno misurato nelle navi capillari retiniche, è probabile che più sangue raggiunge il corpo ciliare e fornisce l'alimentazione ai muscoli ciliari.

Finora, le prove in volontari umani effettuate da sei istituzioni oftalmologiche indipendenti nel Giappone 3-7,11 hanno indicato che l'astaxantina efficacemente ha ridotto l'affaticamento della vista migliorando la sistemazione, riducendo l'irritazione del occhio-muscolo, permettendo che il corpo ciliare recuperi più velocemente, stimolando il flusso sanguigno alla retina e riducendo l'infiammazione.Il completamento dell'astaxantina 12 a 6 mg per quattro settimane ha migliorato i sintomi connessi con la stanchezza, il dolore, la siccità e la visione confusa.

Che cosa dovete conoscere: Astaxantina
  • L'astaxantina è una xantofilla del carotenoide, ha trovato naturalmente nel pluvialis dell'alga H., che dà l'aragosta e l'altra vita marina che la consumano una tonalità rossastra.

  • I numerosi studi clinici hanno indicato che l'astaxantina riduce l'affaticamento della vista e l'affaticamento dell'occhio migliorando la sistemazione, o la capacità di spostare il fuoco dal primo piano alla visione interurbana e vice versa.

  • I meccanismi di azione di astaxantina nella riduzione dell'affaticamento della vista possono comprendere il flusso sanguigno migliore ai muscoli ciliari che controllano la sistemazione come pure gli effetti antinfiammatori ed antiossidanti.

  • La struttura unica di astaxantina permette che misuri entrambi gli strati della membrana cellulare, di dove può intrappolare efficientemente i radicali liberi sia fuori che all'interno della cellula per ridurre la lesione ossidativa.

  • Questi effetti salutari di astaxantina possono anche applicarsi alla malattia cardiovascolare, cancro, il diabete, malattia dell'ulcera, controllo del peso e salute globale di scheletrico e muscolo del cuore, pelle e reni.

  • Gli studi suggeriscono che il quotidiano dell'astaxantina di mg 6, congiuntamente a luteina ed a zeaxantina, potrebbe contribuire a promuovere la salute dell'occhio. Nessun effetto nocivo è stato notato e l'astaxantina è stata ritenuta “completamente sicura.„

  • A causa dei suoi benefici sulla funzione visiva, l'esercizio di resistenza ed il controllo del peso, il completamento dell'astaxantina possono migliorare la prestazione di sport.

L'astaxantina protegge da danno del radicale libero

gli individui Nutrizione consapevoli lungamente hanno mangiato le carote per migliore vista, poiché le carote sono ricche in beta-carotene che può contribuire ad impedire i problemi visivi. Tuttavia, le fonti molto più ricche di beta-carotene e di altri carotenoidi sono state scoperte.

L'astaxantina è un carotenoide ossigenato, nella classe di composti della pianta conosciuti come le xantofille, ha trovato naturalmente nel pluvialis di Haematococcus di microalga.12 questa alga sono ampiamente abbondanti nelle masse di acqua che variano dagli stagni d'acqua dolce della roccia ai mari Glaciali Artici. Il salmone, il gamberetto, l'aragosta e l'altra vita marina che sono colorati rosa e rossa devono le loro tonalità ai loro ricchi di dieta in astaxantina.13

L'astaxantina protegge da danno del radicale libero

Le alghe prosperano in acque esposte a luce intensa. La radiazione ultravioletta al sole genera i radicali liberi che danneggiano il DNA ed altre strutture cellulari vitali, con conseguente cancro di pelle o persino della solarizzazione in esseri umani. Ma grazie all'attività antiossidante di astaxantina,12,14 le alghe che contengono questo carotenoide sono protetti da danno UV, permettendoli di fiorire anche alla luce solare diretta.

Il meccanismo dell'astaxantina dei benefici visivi è incerto, ma tutti i carotenoidi sono antiossidanti eccellenti, in modo dalla sua capacità antiossidante può fa parte del meccanismo. Nota il Dott. Bernstein, “il corpo ciliare è il muscolo coinvolgere nella sistemazione e la ricerca nel mio laboratorio ha indicato che è di un tessuto ricco di carotenoide.„

La ricerca sull'attività antiossidante di astaxantina ha indicato che il suo meccanismo di azione può essere complementare a quello della vitamina E, un genere differente di antiossidante che è inoltre importante nella salute dell'occhio e quale può contribuire a proteggere da degenerazione maculare senile.Il danno del radicale libero 15 da luce UV o da altri tipi di lesioni comprende la diffusione di subatomico, negativamente - particelle fatte pagare conosciute come gli elettroni. L'astaxantina è un composto chimico che può accettare facilmente gli elettroni, assorbente i radicali liberi e fermante la reazione a catena di danno di tessuto.16

La vitamina E e l'astaxantina sembrano avere meccanismi differenti della reazione per pulire i radicali liberi, in grado di essere molto importanti.„ Il Dott. Ana Martinez, uno scienziato all'en Materiales, Universidad Nacional Autónoma de México di Instituto de Investigaciones, dice il prolungamento della vita, “abbiamo studiato parecchie sostanze ed abbiamo trovato che la vitamina E è il migliore antiradical riguardo alla capacità del donatore di elettrone ed il migliore antiradical riguardo alla capacità del accettore dell'elettrone è astaxantina.„ Questo meccanismo può aiutare meglio gli scienziati a capire il ruolo potenziale dell'astaxantina nell'affaticamento evitante dell'occhio.

Poiché l'astaxantina è altamente solubile nel grasso, ha un'affinità per le membrane cellulari, che sono estremamente importanti da osservare la salute ed alla funzione cellulare in generale. Queste membrane in gran parte sono composte di lipidi o di grassi sistemati in un doppio strato intorno al perimetro della cellula, in modo da si riferiscono a spesso come membrane del bilipid. Rispetto alla vitamina E, l'astaxantina ha attività antiossidante ben maggior all'interno delle strutture del lipido.17

Ancora migliore in termini di sua abilità protettiva unica è che l'astaxantina misura lo spessore della membrana cellulare di doppio strato, con le parti esposte tanto dentro come fuori della cellula per attaccare i radicali liberi in entrambe le posizioni, permettendo la migliore protezione cellulare. Questo orientamento di astaxantina inoltre contribuisce a stabilizzare la membrana cellulare.18

Misurando la membrana cellulare, l'astaxantina può anche funzionare come ponte, trasportante i radicali liberi bloccati alle regioni principalmente contenenti acqua della cellula, in cui possono più ulteriormente essere neutralizzati dagli antiossidanti solubili in acqua. Contrariamente ad astaxantina, il beta-carotene è situato soltanto all'interno della membrana del bilipid e la vitamina C è situata soltanto sulla superficie delle cellule, fuori della membrana del bilipid.17

Altri benefici delle xantofille per visione

Oltre ai loro effetti su affaticamento della vista, le xantofille direttamente sono state collegate ad più a basso rischio di formazione della cataratta e di degenerazione maculare senile,13,14 che è la causa principale di cecità legale per la gente in 55 anni nel mondo occidentale.

La degenerazione maculare senile sta disattivando specialmente perché la macula è un piccolo, punto specializzato all'interno della retina che permette la visione centrale dettagliata per le mansioni quale lettura.

Altri benefici delle xantofille per visione
Clicchi qui per l'immagine

Gli esperimenti in animali da laboratorio suggeriscono che gli effetti antinfiammatori di aiuto dell'astaxantina impediscano i cambiamenti in vasi sanguigni che contribuiscono alla perdita visiva derivando dalla degenerazione maculare senile19 e contribuiscono ad alleviare la forma di infiammazione dell'occhio conosciuta come uveite.20,21 nell'uveite, gli esperimenti sugli animali hanno indicato che l'astaxantina in una gamma di dosi ha avuta la stessa azione antinfiammatoria del prednisolone steroide, con conseguente livelli riduttori di indicatori di infiammazione quali la sintasi dell'ossido di azoto, la prostaglandina E2 e l'TNF-alfa.Altro 21 biomarcatore riduttore era accumulazione cellulare della proteina e di infiltrazione.

La ricerca recente22 indica che, rispetto al beta-carotene, le xantofille (quali astaxantina, zeaxantina e luteina) sono due volte probabili essere prese dalle cellule retiniche, permettendo l'accumulazione preferenziale delle xantofille nella macula della retina, in cui possono proteggere da infiammazione e degenerazione maculare senile di fondo di danno del radicale in relazione con UV e dall'altra libero.

Uno studio italiano23 ha indicato che l'astaxantina può realmente migliorare la funzione visiva in pazienti che sono nelle fasi iniziali di degenerazione maculare senile.

In questo studio, 27 pazienti con i cambiamenti delicati nell'acuità visiva da degenerazione maculare senile sono stati assegnati a caso per ricevere un quotidiano antiossidante di supplemento per un anno o per non ricevere supplemento. Oltre all'astaxantina di mg 4, il supplemento ha contenuto 10 luteine di mg, 1 zeaxantina di mg, zinco vitamina E di mg 180 vitamina C di mg, 30, di mg 22,5 e 1 rame di mg.

I pazienti hanno avuti elettroretinogrammi, che sono prove specializzate e obiettive della funzione visiva, a sei mesi e ad un anno dopo l'iscrizione allo studio. Stupefacente, i miglioramenti altamente significativi nella visione centrale, ma non nella visione periferica, sono stati veduti ad entrambi gli intervalli di tempo nei pazienti che hanno ricevuto il supplemento antiossidante che contiene le xantofille, ma non in quei pazienti che non hanno preso il supplemento.23 questo corrispondono bene all'accumulazione preferenziale delle xantofille nella macula che assicura la visione centrale,22 come precedentemente descritto.

Altre indennità-malattia di astaxantina

Come discusso sopra, l'astaxantina può ridurre l'affaticamento della vista migliorando il flusso sanguigno ai muscoli ciliari. Un'indennità-malattia globale di astaxantina può essere la sua capacità di migliorare la circolazione modificando le caratteristiche di flusso di sangue. In uno studio di 10 uomini in buona salute nei loro anni '50, coloro che ha ricevuto il quotidiano dell'astaxantina di mg 6 per i 10 giorni hanno avuti flusso sanguigno significativamente più veloce che coloro che non ha preso l'astaxantina e là non erano effetti nocivi.11

Di conseguenza, i benefici di astaxantina per salute dell'occhio per alcuni versi riflettono gli effetti protettivi di astaxantina su salute cardiovascolare.14 esperimenti sugli animali hanno indicato che l'astaxantina può abbassare l'ipertensione, impedire il colpo, proteggere dalle forme vascolari di demenza e contribuire ad impedire i cambiamenti e l'aterosclerosi vascolari derivando dall'ipertensione e dai profili anormali del lipido.12,14,24-27

Appena mentre l'astaxantina combatte l'affaticamento della vista riducendo l'infiammazione nel muscolo ciliare, sembra avere simili effetti protettivi antinfiammatori ed antiossidanti sui muscoli scheletrici e perfino sul muscolo del cuore. La ricerca ha indicato che i topi dati l'astaxantina nella loro dieta erano protetti da danno ossidativo causato dall'esercizio gravoso su una pedana mobile, sia nel gastrocnemius (muscolo del vitello) che nel cuore.28

Questi risultati indicano che l'astaxantina effettivamente è assorbita e trasportata nel muscolo scheletrico e nel cuore in topi. Questo lavoro ha dimostrato la capacità dell'astaxantina di attenuare le numerose forme di metaboliti ossidativi.

Il completamento dell'astaxantina inoltre ha migliorato la resistenza di nuoto in topi aumentando l'utilizzazione degli acidi grassi, che inoltre hanno fatto diminuire significativamente l'accumulazione grassa.29 uno studio successivo dagli stessi ricercatori hanno indicato che in topi obesi ha alimentato una dieta ad alta percentuale di grassi, un completamento dell'astaxantina aumenti inibiti nel peso corporeo ed i trigliceridi grassi e riduttori e un colesterolo totale, suggerenti che “l'astaxantina potrebbe essere utile nella riduzione la probabilità dell'obesità e della sindrome metabolica nelle società ricche.„30

L'astaxantina ha effetti ampi sui numerosi indicatori di infiammazione e di danno del radicale libero, compreso la prostaglandina E2, cyclooxygenase-2, TNF-alfa e interleukin-1beta.31-33 a causa di questa attività antinfiammatoria ed antiossidante potente, l'astaxantina può offrire la speranza per un'ampia varietà di malattie croniche compreso la malattia cardiaca,21 il cancro,34 la malattia renale legata al diabete,35,36 e ulcere peptiche relativi all'infezione batterica con il helicobacter pylori.37-39 gli studi anche hanno indicato i benefici cosmetici del completamento dell'astaxantina sull'aspetto della pelle.L'astaxantina 40,41 sembra lavorare diminuendo le risposte proinflammatory che perpetuerebbero altrimenti i siti locali di infiammazione.

A causa della gestione dei pesi di suggerimento che il completamento dell'astaxantina può promettere nelle aree del diabete e35,42 di prova preliminare, di 30 e di ipertensione,12, 24-26 scienziati stanno considerando la ricerca supplementare sugli usi potenziali di astaxantina per la prevenzione e sul trattamento delle circostanze relative alla sindrome metabolica.

Oltre i suoi benefici per salute dell'occhio, l'astaxantina sembra così essere una sostanza nutriente importante che può contribuire ad aumentare la resistenza fisica ed a ridurre il danno del muscolo, a migliorare i parametri di salute della pelle quali l'umidità e l'elasticità della pelle, ad amplificare la salute gastrica riducendo l'infezione e l'infiammazione con il helicobacter pylori, a sostenere la perdita di peso aumentando l'utilizzazione del grasso corporeo congiuntamente all'esercizio ed a sostenere la salute del rene. A causa della sua capacità di migliorare la funzione visiva, l'esercizio di resistenza ed il controllo del peso, il completamento dell'astaxantina possono migliorare la prestazione di sport.9

Considerazioni pratiche

Non solo il completamento dell'astaxantina è stato indicato per alleviare i sintomi di affaticamento dell'occhio, inoltre ha altri benefici potenziali per la funzione visiva e per salute globale, grazie ai suoi effetti antiossidanti ed antinfiammatori.

Considerazioni pratiche

A causa della sue struttura unica e proprietà fisiologiche, l'astaxantina ha il potenziale di collaborare con altri antiossidanti e xantofille, miglioranti la loro capacità di promuovere la salute dell'occhio. Gli scienziati ritengono che altri carotenoidi, quali luteina e zeaxantina, possano avere un simile effetto benefico sui sintomi di astenopia.

Le xantofille quali luteina, zeaxantina ed astaxantina sono tutta utili nella salute dell'occhio a causa della loro capacità di attraversare la barriera del occhio-cervello e di sangue. L'aiuto della zeaxantina e della luteina previene danni luminoso mediato del radicale libero to la retina, con zeassantina localizzata nelle cellule di cono retinico nella macula in questione nella percezione del colore e la luteina nella periferia della retina nei bastoncelli ha compreso in bianco e nero la visione. L'astaxantina, d'altra parte, si concentra nel muscolo iride-ciliare dell'occhio, che può contribuire al miglioramento della funzione del corpo ciliare. Ulteriormente, l'astaxantina è stata indicata per essere un più forte antiossidante che la luteina e la zeaxantina.

L'astaxantina sta emergendo così mentre una scelta ottimale per complementare la luteina e la zeaxantina già trovate nella dieta e nei supplementi nutrizionali e dovrebbero essere la prima scelta per il completamento di cura dell'occhio per la gestione dello sforzo ossidativo in relazione con l'occhio. Le prove cliniche umane correnti hanno stabilito che 2-44 mg/giorno non mostrassero effetti contrari osservati. Nei test clinici fin qui, le dosi del quotidiano di mg 4 - 12 sembrano essere efficaci per i sintomi di affaticamento della vista senza alcuni effetti contrari evidenti.La ricerca iniziale 9 suggerisce che le indennità-malattia cardiovascolari di astaxantina possano cominciare alle dosi basse quanto 4 mg/giorno.43 per catturare i benefici diversi degli elementi nutritivi, molti professionisti raccomandano almeno 6 mg/giorno di astaxantina.

Se avete qualunque domande sul contenuto scientifico di questo articolo, chiami prego un consulente di salute del prolungamento della vita a 1-800-226-2370.

Riferimenti

1. Evans BJW. Anomalie della visione binoculare di Pickwell. Ricerca e trattamento. terzo ed. Oxford, Regno Unito: Butterworth-Heinemann; 1997.

2. Rutstein RP, Daum chilometro. Anomalie di visione binoculare: Diagnosi e trattamento. St. Louis, Mo: Mosby; 1997.

3. Disponibile a: http://sciencelinks.jp/j-east/article/200512/000020051205A0483229. PHP. 27 ottobre 2008 raggiunto.

4. Disponibile a: http://sciencelinks.jp/j-east/article/200514/000020051405A0586947.php. 27 ottobre 2008 raggiunto.

5. Disponibile a: http://sciencelinks.jp/j-east/article/200301/000020030102A0904519.php. 27 ottobre 2008 raggiunto.

6. Disponibile a: http://sciencelinks.jp/j-east/article/200416/000020041604A0504990.php. 27 ottobre 2008 raggiunto.

7. Disponibile a: http://sciencelinks.jp/j-east/article/200616/000020061606A0502419.php. 27 ottobre 2008 raggiunto.

8. Disponibile a: http://sciencelinks.jp/j-east/article/200510/000020051005A0392808.php. 27 ottobre 2008 raggiunto.

9. Disponibile a: http://sciencelinks.jp/j-east/article/200223/000020022302A0862853.php. 27 ottobre 2008 raggiunto.

10. Disponibile a: http://sciencelinks.jp/j-east/article/200512/000020051205A0483228.php. 27 ottobre 2008 raggiunto.

11. Miyawaki H, Takahashi J, Tsukahara H, Takehara I. Effects di astaxantina su reologia del sangue umano. Biochimica Nutr di J Clin. 2008 settembre; 43(2): 69-74.

12. Hussein G, Sankawa U, Goto H, Matsumoto K, Watanabe H. Astaxanthin, un carotenoide con potenziale in sanità e nutrizione. J Nat Prod. 2006 marzo; 69(3): 443-9.

13. Bhosale P, Bernstein PS. Xantofille microbiche. Appl Microbio Biotechnol. 2005 settembre; 68(4): 445-55.

14. Pashkow FJ, DG di Watumull, CL di Campbell. Astaxantina: un trattamento potenziale novello per lo sforzo ossidativo ed infiammazione nella malattia cardiovascolare. J Cardiol. 22 maggio 2008; 101 (10A): 58D-68D.

15. GASCROMATOGRAFIA di Fletcher EA, di Bentham, Agnew m., et al. esposizione alla luce solare, antiossidanti e degenerazione maculare senile. Arco Ophthalmol. 2008 ottobre; 126(10): 1396-403.

16. Mappa del accettore di Martinez A, di Rodriguez-Girones mA, di Barbosa A, di Costas M. Donator per i carotenoidi, melatonina e vitamine. J Phys Chem A. 2008 25 settembre; 112(38): 9037-42.

17. Goto S, Kogure K, Abe K, et al. l'intrappolamento radicale efficiente alla superficie e l'interno la membrana del fosfolipide è responsabili di attività antiperoxidative altamente potente dell'astaxantina del carotenoide. Acta di Biochim Biophys. 6 giugno 2001; 1512(2): 251-8.

18. McNulty HP, Byun J, Lockwood SF, Jacob rf, muratore RP. Effetti differenziali dei carotenoidi su perossidazione lipidica dovuto le interazioni della membrana: Analisi di diffrazione ai raggi X. Acta di Biochim Biophys. 2007 gennaio; 1768(1): 167-74.

19. Izumi-Nagai K, Nagai N, Ohgami K, et al. inibizione della neovascolarizzazione coroidica con un'astaxantina antinfiammatoria del carotenoide. Investa Ophthalmol Vis Sci. 2008 aprile; 49(4): 1679-85.

20. Suzuki Y, Ohgami K, Shiratori K, et al. effetti soppressivi di astaxantina contro da uveite indotta da endotossina del ratto inibendo la via di segnalazione N-F-kappaB. Ricerca dell'occhio di Exp. 2006 febbraio; 82(2): 275-81.

21. Ohgami K, Shiratori K, Kotake S, et al. effetti di astaxantina su infiammazione lipopolysaccharide indotta in vitro e in vivo. Investa Ophthalmol Vis Sci. 2003 giugno; 44(6): 2694-701.

22. Durante il A, Doraiswamy S, potenziale d'ossido-riduzione di Harrison. Le xantofille preferenziale sono prese rispetto al beta-carotene dalle cellule retiniche via un meccanismo SRBI-dipendente. Ricerca del lipido di J. 2008 agosto; 49(8): 1715-24.

23. Parisi V, Tedeschi m., Gallinaro G, et al. carotenoidi ed antiossidanti nello studio italiano di maculopatia relativa all'età: modifiche multifocali dell'elettroretinogramma dopo 1 anno. Oftalmologia. 2008 febbraio; 115(2): 324-33.

24. Hussein G, Goto H, Oda S, et al. potenziale antipertensivo e meccanismo di azione di astaxantina: II. Reattività e hemorheology vascolari in ratti spontaneamente ipertesi. Toro di biol Pharm. 2005 giugno; 28(6): 967-71.

25. Hussein G, Goto H, Oda S, et al. potenziale antipertensivo e meccanismo di azione di astaxantina: III. Effetti antiossidanti ed istopatologici in ratti spontaneamente ipertesi. Toro di biol Pharm. 2006 aprile; 29(4): 684-8.

26. Effetti neuroprotective di Hussein G, di Nakamura m., di Zhao Q, et al. antipertensivo e di astaxantina in animali da esperimento. Toro di biol Pharm. 2005 gennaio; 28(1): 47-52.

27. Li W, Hellsten A, Jacobsson LS, et al. l'alfa-tocoferolo e l'astaxantina fanno diminuire l'infiltrazione del macrofago, gli apoptosi e la vulnerabilità in ateroma dei conigli hyperlipidaemic. J Mol Cell Cardiol. 2004 novembre; 37(5): 969-78.

28. Aoi W, Naito Y, Sakuma K, et al. astaxantina limita il danno indotto dall'esercizio del muscolo scheletrico e cardiaco in topi. Segnale di redox di Antioxid. 2003 febbraio; 5(1): 139-44.

29. Ikeuchi m., Koyama T, Takahashi J, Yazawa K. Effects del completamento dell'astaxantina su affaticamento indotto dall'esercizio in topi. Toro di biol Pharm. 2006 ottobre; 29(10): 2106-10.

30. Ikeuchi m., Koyama T, Takahashi J, Yazawa K. Effects di astaxantina in topi obesi ha alimentato una dieta ad alta percentuale di grassi. Biochimica di Biosci Biotechnol. 2007 aprile; 71(4): 893-9.

31. de Vera ME, RA di Shapiro, Nussler AK, et al. regolamento trascrizionale del gene viscoelastico umano della sintasi dell'ossido di azoto (NOS2) dalle citochine: analisi iniziale del promotore umano NOS2. Proc Acad nazionale Sci U.S.A. 6 febbraio 1996; 93(3): 1054-9.

32. Makarov ss. N-F-kappaB come obiettivo terapeutico nell'infiammazione cronica: avanzamenti recenti. Mol Med Today. 2000 novembre; 6(11): 441-8.

33. Lee SJ, Bai SK, Lee KS, et al. astaxantina inibisce la produzione dell'ossido di azoto e l'espressione genica infiammatoria sopprimendo l'attivazione chinasi-dipendente N-F-kappaB di I (kappa) B. Mol Cells. 31 agosto 2003; 16(1): 97-105.

34. Santocono m., Zurria m., Berrettini m., Fedeli D, Falcioni G. Lutein, la zeaxantina e l'astaxantina proteggono da danno del DNA in cellule umane di neuroblastoma di SK-N-SH indotte dalle specie reattive dell'azoto. J Photochem Photobiol B. 2007 27 luglio; 88(1): 1-10.

35. Naito Y, Uchiyama K, Aoi W, et al. prevenzione di nefropatia diabetica dal trattamento con astaxantina nei topi diabetici di db/db. Biofactors. 2004;20(1):49-59.

36. Manabe E, Handa O, Naito Y, et al. astaxantina protegge le cellule mesangial dalla segnalazione ossidativa indotta iperglicemia. Biochimica delle cellule di J. 15 aprile 2008; 103(6): 1925-37.

37. Bennedsen m., Wang X, Willen R, Wadstrom T, Andersen LP. Il trattamento dei topi infettati pilori del H. con astaxantina antiossidante riduce l'infiammazione gastrica, carico batterico e modula il rilascio di citochina dagli splenocytes. Immunol Lett. 1° dicembre 1999; 70(3): 185-9.

38. Kupcinskas L, Lafolie P, Lignell A, et al. efficacia dell'astaxantina antiossidante naturale nel trattamento di dispepsia funzionale in pazienti con o senza l'infezione di helicobacter pylori: I ciechi futuri, randomizzati, doppi e uno studio controllato con placebo. Phytomedicine. 2008 giugno; 15 (6-7): 391-9.

39. Wang X, Willen R, di pasto e di vitamina C d'alghe ricchi d'astaxantina di Wadstrom T. inibiscono l'infezione di helicobacter pylori nei topi di BALB/cA. Agenti Chemother di Antimicrob. 2000 settembre; 44(9): 2452-7.

40. Beneficio di Yamashita E. Cosmetic degli integratori alimentari compreso astaxantina ed il tocotrienolo su pelle umana. Stile dell'ALIMENTO. 2002;21(6):112-7.

41. Effetto di Yamashita E. The di un integratore alimentare che contiene astaxantina sulla condizione della pelle. Carotenoide Sci. 2006;10:91-5.

42. Uchiyama K, Naito Y, Hasegawa G, et al. astaxantina protegge le cellule beta dalla tossicità del glucosio nei topi diabetici di db/db. Rappresentante di redox. 2002; 7(5): 290-3.

43. Guerin m., Huntley ME, astaxantina di Olaizola M. Haematococcus: domande di sanità e nutrizione. Tendenze Biotechnol. 2003 maggio; 21(5): 210-6.