Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

Prolungamento della vita rivista giugno 2009
Rapporti

Esigenza critica di un approccio multimodale ad obesità di combattimento

Da Julius Goepp, MD
Esigenza critica di un approccio multimodale ad obesità di combattimento

Se viaggiamo di nuovo all'inizio degli anni 80, una diagnosi dell'AIDS ha provocato la quasi-certa morte all'interno di un anno o di due. Lo sviluppo delle droghe antivirali dell'unico agente ha fornito agli individui affetti da HIV soltanto una breve sospensione della pena capitale. Non era fino all'implementazione della droga multimodale “cocktail„ che quel HIV si è trasformato in in una malattia trattabile.

Il riuscito uso della terapia “multimodale„ in nessun caso è limitato al trattamento di HIV. I cardiologi prescrivono spesso i medicinali multipli (olio di pesce compreso di prescrizione e niacina) quella funzione via una vasta gamma di meccanismi per ristabilire la salute di quelli impressionanti con la malattia cardiaca severa.

La diminuzione relativa all'età nel dispendio energetico cellulare

Inoltre, gli oncologi progressivi tempo fa hanno rend contoere che il riuscito trattamento del cancro ha affidato l'implementazione in mandato degli approcci multimodali a proliferazione maligna delle cellule di controllo.

La comunità scientifica ora riconosce il ruolo che l'obesità svolge nell'induzione delle malattie e della morte prematura relative all'età.1 che le conseguenze letali anche di alcune libbre extra hanno condotto alle proteste pubbliche che gli Americani devono spargere il grasso in eccesso.

In questo articolo, introduciamo una strategia nutrizionale multimodale novella per rimuovere i depositi in eccesso del grasso corporeo, particolarmente nella regione addominale. gli studi scientifici Pari-esaminati convalidano i risultati impressionanti facendo uso di diverse componenti di questo programma. Questo approccio multimodale è un primo punto importante che gli individui di peso eccessivo ed obesi dovrebbero iniziare per raggiungere la perdita di peso massima.

Una gente di medio evo di domanda chiede è perché raccolgono così tanto il grasso corporeo mentre mangiano di meno che quando erano più giovani e più sottili. Gli scienziati hanno identificato una serie di fattori biologici per spiegare l'obesità relativa all'età, eppure gli efficaci programmi per ristabilire i contorni giovanili del corpo rimangono evasivi.

Un impedimento importante ad aggirare le cause di obesità è il semplice fatto che ci sono tante cause. Le notizie incoraggianti sono che ci sono composti più scientifico documentati di perdita di peso per neutralizzare questi fattori dell'obesità che mai prima.

Una volta utilizzati negli studi clinici controllati, questi composti hanno dimostrato modesto agli effetti impressionanti di grasso-perdita. Questi stessi benefici non sono duplicati sempre nelle regolazioni del mondo reale. Che cosa ha ancora essere fatto finora, è i composti scientifico convalidati dell'associazione in un programma multimodale che aggira ogni a stoccaggio grasso relativo all'età superiore in causa fattore conosciuto.

La diminuzione relativa all'età nel dispendio energetico cellulare

Sappiamo che un fattore in questione nell'obesità relativa all'età è una diminuzione nel dispendio energetico di riposo al livello cellulare. Che cosa questo il mezzo nei termini semplici è che non stiamo bruciando il grasso poichè energia ed invece non stiamo immagazzinandolo nei nostri adipocytes (cellule grasse). Il nostro aspetto esterno gonfiato riflette questa congestione mammaria implacabile del grasso in eccedenza nei nostri adipocytes.

La diminuzione relativa all'età nel dispendio energetico cellulare

Gli scienziati hanno trovato che la diminuzione nel dispendio energetico con invecchiamento può indurre 120-190 calorie di eccesso ad essere immagazzinato nel corpo ogni giorno.2 che questo traduce ogni anno alle 13-20 libbre extra di grasso corporeo immagazzinato.

Sulla base di questi dati, il ripristino di un tasso metabolico più giovanile è un fattore critico nell'induzione della perdita di peso nella gente di invecchiamento. Fortunatamente, un delivery system brevettato del tè verde è stato documentato per migliorare significativamente la perdita di peso e ridurre la circonferenza addominale della vita in esseri umani.

Poichè leggerete, tuttavia, questo delivery system phytosome del nuovo tè verde notevole è soltanto una parte di una soluzione multimodale per eliminare il grasso corporeo in eccedenza.

La fabbricazione di un composto superiore del tè verde

Una serie di studi pubblicati dimostrano gli effetti di perdita di peso in risposta ad ingerire il tè verde o gli estratti specifici del tè. Un problema identificato nella fase iniziale sta ottenendo abbastanza dei costituenti attivi del tè verde assorbenti nella circolazione sanguigna e consegnati alle cellule in tutto il corpo.

La fabbricazione di un composto superiore del tè verde

Le componenti chiavi responsabili dei benefici della perdita di peso del tè verde sono i composti del polifenolo che aumentano il dispendio energetico metabolico e quindi il consumo di caloria.3-7 gli scienziati hanno rend contoere che questi polifenoli sarebbero stati più efficaci se il loro assorbimento dal tratto intestinale potesse essere aumentato e consegnare così più dell'agente metabolicamente attivo ai tessuti.8-11

Un gruppo di ricercatori italiani ha creato i complessi biologici dei polifenoli purificati del tè verde combinati con i fosfolipidi. Questo tè verde unico phytosome è stato indicato per aumentare la capacità dei polifenoli di essere assorbito dopo ingestione orale e per aumentare i livelli di punta del plasma del gallato critico del epigallocatechin del polifenolo del tè verde (EGCG). Dopo ingestione orale di una dose uguale di EGCG complessato con i fosfolipidi, il livello di punta del plasma era 138% maggior di per EGCG da solo! Ancora, la somma totale di EGCG misurato col passare del tempo era circa tre volte maggior per il complesso del fosfolipide che per la forma libera da solo!8

Perdita di peso drammatica!

Quando questo tè verde purificato phytosome è stato esaminato sui soggetti umani, gli effetti di perdita di peso erano rapidi e sostanziali. Questo test clinico multicentrato approfondito ha fatto partecipare 100 partecipanti significativamente di peso eccessivo.La metà del gruppo 8 ha ricevuto il tè verde phytosome (due 150 compresse di mg giornalmente). Entrambi i gruppi sono stati disposti sulle diete ridutrici di caloria (circa 1.850 calorie/giorno per gli uomini e 1.350 calorie/giorno per le donne).

Dopo i 45 giorni, il gruppo di controllo ha perso una media di intorno quattro libbre. Il gruppo che riceve il supplemento phytosome del tè verde ha caduto una media di 13 libbra-più della quantità del gruppo di controllo.

Dopo i 90 giorni, i risultati erano virtualmente senza precedenti! Il gruppo di controllo che ha seguito la dieta limitata di caloria da solo ha perso 9,9 libbre. Il tè verde phytosome- il gruppo completato ha sparso complessivamente 30,1 libbre— ancora più della quantità di perdita di peso rispetto al gruppo di controllo!8

Riduzione impressionante della circonferenza addominale

Studi gli oggetti nel gruppo che riceve il tè verde phytosome ha avuto una diminuzione di 12% nel loro indice di massa corporea (BMI) rispetto a diminuzione di soltanto 5% nel gruppo dieta-solo.8

Nella misura importante della circonferenza della vita (giro addominale), c'era un rapporto di riproduzione di 10% del gruppo phytosome del tè verde rispetto ad un rapporto di riproduzione di 5% del gruppo dieta-solo. I partecipanti maschii anche hanno migliorato in questa categoria, mostrante un rapporto di riproduzione di 14% della circonferenza della vita rispetto ad un rapporto di riproduzione di 7% del gruppo di controllo.8

Che cosa dovete conoscere: Un approccio multimodale ad obesità di combattimento
  • Il controllo dell'obesità richiede l'attacco alle parti anteriori multiple, compreso la dieta, l'esercizio ed il completamento responsabile e informato.
  • La prova rapidamente crescente suggerisce le opportunità multiple per intervento ed i siti differenti e complementari nella cascata degli eventi molecolari che conducono all'obesità.
  • Gli estratti di frutta a guscio africana, irvingia gabonensis, assorbimento di caloria del blocchetto di aiuto dall'intestino, su-regolano il adiponectin utile, migliorano la sensibilità di leptina e sopprimono un enzima (deidrogenasi di glycerol-3-phosphate), che trasforma il glucosio a grasso corporeo immagazzinato.
  • I fagioli e l'alga contribuiscono gli estratti che ulteriore ripartizione dell'amido del blocco ed assorbimento dello zucchero, mentre smussando le punte postprandiali in glicemia ed insulina connesse con il rischio della malattia cardiovascolare.
  • Le componenti del tè verde possono bloccare la lipolisi e l'assorbimento mentre su-regolano il tasso metabolico per causare il consumo più rapido di calorie e per impedire l'accumulazione di energia in eccesso come depositi del grasso.
  • La combinazione dei questi supplementi fornisce il potenziale di utilizzare i loro meccanismi complementari di azione ad un modo additivo, massimizzando la capacità di impedire ed invertire il grasso corporeo in eccesso ed i suoi rischi collegati di malattia.

Il tè verde fa più di amplificare il tasso metabolico

Se aumentare i tassi metabolici a riposo è tutto ha preso per rimuovere i depositi in eccesso del grasso corporeo, odierna epidemia dell'obesità in gran parte scomparirebbe. Ora sappiamo che questa è soltanto una parte di una soluzione multimodale.

Il tè verde fa più di amplificare il tasso metabolico

L'invecchiamento diminuisce la capacità delle nostre cellule di utilizzare anche gli importi riduttori dei grassi e gli zuccheri che ingeriamo. Questo fenomeno è dimostrato chiaramente tramite dall'l'aumento indotto da età di glucosio, di trigliceridi, di colesterolo e dei resti grassi pericolosi nel nostro sangue. Indicati semplicemente, mentre invecchiamo, abbiamo una capacità metabolica riduttrice di usare i grassi e gli zuccheri che mangiamo durante tutta la giornata. Il risultato è che le nostre circolazioni sanguigne sono cronicamente gonfiate con i sottoprodotti dietetici d'ostruzione e d'induzione.

Un modo provato invertire il sovraccarico cronico dello grasso-zucchero nel nostro sangue è di impedire il suo assorbimento dall'apparato digerente. Mentre ci sono droghe che efficacemente fanno questa, gli estratti del tè verde hanno dimostrato la promessa come inibitori di assorbimento del grasso.12,13 la capacità di tè verde di inibire l'assorbimento delle calorie grasse ingerite possono spiegare alcuna della riduzione vascolare osservata di rischio che precedentemente era stata attribuita puramente ai suoi effetti antiossidanti.14

Come il tè verde inibisce l'assorbimento del grasso e l'accumulazione grassa in cellule

I ricercatori francesi hanno liberato un punto di riferimento di carta dimostrando che un estratto del tè verde ha inibito la ripartizione delle molecole grasse nell'apparato digerente che permettono a questi grassi di essere assorbite dall'intestino.12

Hanno trovato che l'estratto del tè verde potrebbe inibire la grasso-digestione degli enzimi nello stomaco e nell'intestino tenue negli studi sugli animali, concludenti che “l'estratto del tè verde che esibisce la profonda inibizione di lipasi digestive è probabile ridurre la digestione grassa in esseri umani.„12

I ricercatori al Rutgers University hanno dimostrato molto più recentemente che questi effetti grasso-assorbimento-riducentesi degli estratti del tè verde potrebbero inibire lo sviluppo dell'obesità, della sindrome metabolica e dell'affezione epatica grassa in topi.15 ricercatori coreani l'anno scorso hanno indicato che gli estratti del tè verde potrebbero ridurre l'obesità in topi impedendo l'assorbimento del grasso dietetico e modulando l'attività della gamma dell'obiettivo PPAR-del gene.16 in un altro rapporto 2008, lo stesso gruppo ha dimostrato che determinati estratti del tè verde impediscono il grasso l'accumulazione delle cellule grasse interne.17

Riduzione degli indicatori del sangue di fattore di obesità

Il nuovo phytosome del tè verde dimostrato ancora altri benefici che contribuiscono a spiegare come hanno indotto così tanto la perdita grassa nello studio umano (descritto alla pagina precedente).

Nel gruppo di controllo dieta-solo, il colesterolo totale ha caduto 10% ed i trigliceridi da 20%. Queste riduzioni sono prevedute in risposta ad una riduzione dell'assunzione di caloria.8 nel tè verde phytosome- il gruppo completato, tuttavia, colesterolo totale ha caduto 25% ed i trigliceridi da 33%.8

Come sarà discusso in questa emissione di vita Extension®, un elemento importante in questione nella riuscita perdita di peso è di purgare il grasso in eccesso (trigliceridi) dalla circolazione sanguigna. Oggetti di studio che prendono a questo tè verde phytosome riduttore significativamente i loro livelli ematici di trigliceridi (e di colesterolo). Ciò può contribuire a spiegare la riduzione notevole di 30,1 libbre di peso corporeo sperimentate da quelle che ricevono questo tè verde il più a proposito nominato novello Phytosome di TeaSlender™ del composto del polifenolo.

C'è stato un'esplosione vera di ricerca su come gli estratti del tè verde colpiscono ogni aspetto dell'obesità, da inibizione di lipolisi e di assorbimento nell'apparato digerente, a riduzione dello stoccaggio grasso all'interno delle cellule, al potenziamento del tasso metabolico con il consumo di energia aumentato concomitante.3,16-18 tutti questi benefici indicano un ruolo importante per tè verde nel contribuire ad impedire la sindrome metabolica micidiale, una costellazione dei fattori di rischio di malattia che sono iniziati spesso dall'obesità.19,20

Come i carboidrati inducono l'obesità

Gli effetti di perdita di peso del blocco dell'assorbimento del grasso dietetico non sono profondi come si potrebbe prevedere. Una ragione è quella nel corpo di invecchiamento, carboidrati assorbenti nella circolazione sanguigna prontamente è trasformata nei trigliceridi, che è la forma primaria che il grasso è immagazzinato nei adipocytes.

Che cosa circa l'enzima digestivo completa?

I supplementi popolari usati dai membri di Extension® di vita sono formule degli enzimi digestivi che contengono gli enzimi pancreatici della lipasi e dell'amilasi. Mentre la gente invecchia, producono spesso di meno di questi enzimi digestivi, che provoca il rigonfiamento ed altri disagi gastrointestinali dopo il cibo dei pasti grandi.

Mentre ci sono benefici a prendere i supplementi degli enzimi digestivi, una conseguenza non intenzionale è che questi enzimi digestivi possono permettere alla gente di invecchiamento di ingerire i più grandi pasti fornendo più enzimi per ripartire l'alimento in eccesso nell'apparato digerente.

Se state cercando di perdere il peso e sostenere la salute metabolica prendendo la nuova formula migliorata di Irvingia (che contiene l'amilasi, glucosidasi ed inibitori della lipasi) e/o farmaci da vendere su ricetta medica quali orlistat ( un inibitore della lipasi) o acarbose (un inibitore della glucosidasi), non avrebbe significato prendere i supplementi degli enzimi digestivi che forniscono l'amilasi e la lipasi allo stesso tempo.

Il corpo di invecchiamento sviluppa una resistenza all'abilità di insulina al glucosio del trasporto nelle cellule del produttore d'energia del corpo. Questo glucosio in eccesso promuove la secrezione cronica di insulina nella circolazione sanguigna (iper-insulinemia) ed i livelli cronicamente elevati dell'insulina sono associati con stoccaggio del grasso in eccesso e le malattie degeneranti. Mentre il glucosio in eccesso si accumula nel sangue, è convertito da un enzima (deidrogenasi di glycerol-3-phosphate) in trigliceridi per stoccaggio nei adipocytes (cellule grasse).

Gli scienziati si riferiscono al circolazione-sovraccarico cronico degli zuccheri e dei grassi come disordini postprandiali. Il concetto postprandiale è definito come “dopo il pasto.„ Affinchè la perdita grassa significativa e continua accada, una dovrebbe ridurre i livelli ematici postprandiali sia di zucchero (glucosio) che di grasso (trigliceridi).

Continuato alla pagina 2 di 2