Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

Prolungamento della vita rivista marzo 2009
Rapporti

Individuando le lesioni metastatiche del Cancro… prima che sia troppo tardi!

Da Julius Goepp, MD
Individuando le lesioni metastatiche del Cancro… prima che sia troppo tardi!

La metastasi è forse i malati di cancro che di parola il terrore più- indica che il loro tumore primario ha sfuggito alle sue frontiere originali e che il cancro ora si è sparso alle parti del corpo a distanza.

Appoggi nel settembre 2007, prolungamento della vita riferito sulle terapie del cancro di salvataggio che avevano indicato la loro efficacia negli studi clinici, ma di cui l'approvazione è stata bloccata da FDA. Una delle terapie esaminate era una procedura diagnostica disponibile in Europa ha chiamato il ®di Combidex. Questa tecnica usa l'imaging a risonanza magnetica insieme ad un agente novello di contrasto ed è più efficace dei processi chirurgici più dilaganti per le piccole e metastasi linfonodali altrimenti inosservabili rivelare in pazienti con cancro.

Combidex® ha il potere di rivoluzionare la diagnosi di cancro metastatico. Eppure in un anno dall'articolo originale del prolungamento della vita, questa procedura di salvataggio ancora languisce nel processo burocratico di FDA.

In questo articolo, esploriamo come questa innovazione diagnostica notevole sta aiutando medico-e paziente-nella loro ricerca per l'identificazione e l'inseguimento iniziali delle lesioni metastatiche… mentre c'è ancora un'opportunità di implementare le terapie aggressive per sradicare la malattia.

Combidex®-miglioramento delle immagini per salute

Il Dott. Jelle Barentsz è un radiologo e un esperto di fama mondiale in materia diagnostica della rappresentazione funzionale, in cui uso degli specialisti vari metodi realmente vedere non solo che strutture interne assomigli, ma inoltre come stanno funzionando. Il prolungamento della vita recentemente ha preso con il Dott. Barentsz su un pomeriggio occupato nel suo ufficio al centro medico di Radboud a Nimega, Paesi Bassi, in cui è professore della radiologia e della sedia per la ricerca nel dipartimento della radiologia. Il lavoro del Dott. Barentsz è stato strumentale nel miglioramento degli oncologi e la capacità dei chirurghi di riconoscere le metastasi linfonodali in anticipo in pazienti con la prostata Cancro-e in molto del suo successo è collegata con il suo uso di nuovo modo drammatico usare l'imaging a risonanza magnetica, o il RMI.

“Universalmente, più di $40 miliardo sono ogni anno prova spesa di rintracciare le metastasi del cancro, solitamente con gli studi che sono unrevealing,„ Barentsz dicono. “Quel lascia spesso i pazienti con l'esplorazione chirurgica come loro soltanto opzione; „ un processo costoso, doloroso e spesso infine ingrato. “L'esplorazione chirurgica stessa può mancare fino a 30-40% delle metastasi nei pazienti di carcinoma della prostata,„ Barentsz spiega, “così là è un'esigenza coercitiva di migliori modi trovare queste metastasi.„ La sua passione per il miglioramento della cura del paziente ha condotto Barentsz al suo lavoro con un nuovo materiale rivoluzionario di contrasto chiamato Combidex® (ferumoxtran-10), che sta aiutandolo ed alcuni altri individuano le metastasi più presto e più attendibilmente di da qualsiasi altra tecnica-compreso chirurgia. Materiali di contrasto di uso dei radiologi ordinariamente per aiutarli per vedere le differenze fra i tessuti e gli organi e fra le parti del corpo in buona salute e malate; Barentsz ed altri hanno indicato quel potenziamento di Combidex® sull'esame “risultati di RMI nella qualità migliore di immagine, che può condurre a rilevazione migliore di piccoli linfonodi positivi.„1

Combidex®-miglioramento delle immagini per salute

“Con le risonanze magnetiche Combidex®-migliorate,„ Barentsz osserva, “possiamo segnare i linfonodi con esattezza che si sono infiltrati in con le cellule tumorali e poi dirigiamo i nostri colleghi dell'oncologia di radiazione verso la posizione precisa dei nodi malati. Quello dà loro una capacità senza precedenti di consegnare la radiazione mirata a appena al tessuto cancerogeno, riducente la dose per l'intero corpo di radiazione e contribuente a minimizzare gli effetti collaterali.„ Ciò è un vantaggio critico, specialmente negli uomini che già hanno subito il trattamento per carcinoma della prostata e di cui i livelli dell'indicatore lo PSA (antigene prostatico specifico) del cancro hanno iniziato ad aumentare ancora, segnalanti una ricaduta probabile. “Se possiamo trovare i nodi più piccoli di 8 millimetri [il limite di dimensione per altre forme di rappresentazione], possiamo realmente migliorare sulla prestazione dell'esplorazione chirurgica e consegniamo il trattamento di salvataggio a questi uomini in una fase molto precedente nella loro ricaduta,„ Barentsz dice.

Che l'abilità potrebbe facilmente rendere l'esplorazione chirurgica inutile, come è stato dimostrato drammaticamente in uno degli studi più recenti del gruppo di Barentsz, pubblicato nel settembre 2008.2 lo studio sono stati condotti precisamente per confrontare la prestazione del RMI Combidex®-migliorato con gli analizzatori di CT più aggiornati, in uno sforzo per fornire un'alternativa ad una procedura chirurgica. “La parità aurea„ corrente per rilevazione delle metastasi linfonodali nei pazienti di carcinoma della prostata è la dissezione pelvica di linfa-nodo, una procedura dilagante in cui il chirurgo esplora letteralmente la regione pelvica del paziente (addominale più basso) a mano, ritenente per i grumi duri indicatori che rappresentano dei i linfonodi pieni di Cancro. È ovvio che anche il chirurgo più fine nel mondo può mancare un singolo nodo colpito in questa procedura ardua, che porta con la considerevole spesa, dolore e rischio di complicazioni.Il gruppo di 3,4 Barentsz provato Combidex®-ha migliorato il lymphangiography di RMI (LMR, esame dei linfonodi e navi) contro il CT per la rilevazione di quei nodi di less-than-8 millimetro che possono essere mancati così facilmente sull'esplorazione chirurgica. Hanno studiato 375 pazienti nel totale, da 11 ospedale nei Paesi Bassi, tutti di chi ha avuto carcinoma della prostata con un intermedio o ad alto rischio di avere metastasi linfonodali basate sulle tecniche di valutazione del rischio standard. Tutti i pazienti hanno avuti LMR più le ricerche avanzate di CT che cercano quei piccoli nodi cancerogeni e tutti i pazienti quindi hanno subito la dissezione pelvica di linfa-nodo o una biopsia dell'ago per confermare la diagnosi.

Che cosa dovete conoscere: Combidex®
  • La prognosi dei malati di cancro dipende dalla presenza e dal numero di metastasi, particolarmente nei linfonodi.

  • Le metastasi iniziali possono essere abbastanza piccole eludere la rilevazione mediante tecniche comuni della rappresentazione, richiedendo l'esplorazione chirurgica dolorosa e rischiosa per trovarle e caratterizzare.

  • Una nuova forma di particelle ultra-minuscole del ferro compone un agente di contrasto chiamato Combidex® che sta rivoluzionando il SIG. esame.

  • le ricerche Combidex®-migliorate possono prendere bene le metastasi nei linfonodi sotto le limitazioni di dimensione delle ricerche standard, permettendo l'individuazione tempestiva e l'intervento mirato a.

  • le ricerche Combidex®-migliorate possono anche mostrare altri cambiamenti infiammatori come quelle vedute nel colpo, nella sclerosi a placche ed in altre circostanze croniche.

  • Armeggiare burocratico ha uso finora limitato di Combidex® ad uso d'investigazione ad alcuni siti scelti intorno al mondo.

  • I dati coercitivi dimostrano il fondatezza di Combidex® come agente diagnostico di avanguardia e funzionale che cambierà il modo che i medici ritengono alle malattie infiammatorie ed al cancro.

I ricercatori poi hanno paragonato i risultati degli studi della rappresentazione (Combidex® LMR e CT) ai risultati microscopici del tessuto rimossi durante la chirurgia. Sessantuno paziente (16% del totale) ha avuto metastasi linfonodali. L'esame di CT ha individuato un 34% misero di quei nodi, mentre Combidex® LMR ha identificato 82% una differenza notevolmente significativa. Ancora più importante, dal punto di vista del chirurgo e del paziente, il LMR Combidex®-migliorato ha avuto un valore predittivo negativo di 96% (CT era soltanto 88%) — questo significa che con un valore negativo di LMR, ci sono di meno che una probabilità di 4% realmente di avere le metastasi linfonodali. Quel numero è molto più basso del 30-40% conosciuto dei nodi che possono essere mancati tramite l'esplorazione chirurgica stessa. Il gruppo di studio conclusivo, “dopo un LMR negativo, la probabilità della post-prova di avere metastasi linfonodali è abbastanza in basso di omettere una dissezione pelvica di linfa-nodo.„ Cioè Combidex® LMR può essere usato invece di intervento di alta chirurgia per eliminare le metastasi maligne nei pazienti di carcinoma della prostata! Quello è egualmente un beneficio enorme ai pazienti ed ai chirurghi.

Infatti, come il Dott. Barentsz osserva in un esame recentemente pubblicato, la tecnica Combidex®-migliorata di LMR “permette la rilevazione di piccole e metastasi linfonodali altrimenti inosservabili in pazienti con carcinoma della prostata. Ciò ha un impatto clinico importante, poichè la diagnosi sarà più precisa e meno dilagante verificarsi. Successivamente, questo ridurrà la morbosità e le spese sanitarie.„5

Magnetismo LMR-mettente di Combidex® da lavorare

Esamineremo alcuno dell'altro corpo impressionante di letteratura sulle ricerche Combidex®-migliorate in un momento, ma in primo luogo noi deve dare un'occhiata rapida alla tecnica stesso-come funziona, che cosa fa e come cassaforte è? Queste sono domande importanti e rispecchiano le domande che gli enti governativi come FDA stanno facendo. La maggior parte di scienziato e dei radiologi sono convincere-ma secondo il Dott. Barentsz, a causa certo armeggiare burocratico e di un'applicazione insufficientemente progettata, l'approvazione di FDA ancora non è stata assegnata a questa modalità diagnostica importante.

Magnetismo LMR-mettente di Combidex® da lavorare

Al Dott. Barentsz è fra i pochi medici europei permessi usare regolarmente Combidex® mentre le agenzie regolarici dell'UE esaminano i dati. “Sono frustrato dal passo lento della burocrazia, sia negli Stati Uniti che l'UE,„ dice Barentsz durante la nostra intervista. “Questo è un buon agente maledetto di contrasto che non è stato preparato correttamente per l'esame e le agenzie regolarici hanno aspettative contrastanti e non realistiche per come dovrebbe eseguire. Così sono uno di una manciata di gente che combatte questa battaglia in salita per convincere il LMR accettato in modo che noi per portare la rappresentazione migliore ai malati di cancro. Voglio vedere i medici ed i pazienti più istruiti in moda da poterci ampliare noi il beneficio di questi studi a più gente.„

Abbiamo fatto un piccolo l'esplorazione dei nostri propri, per capire meglio come Combidex® funziona per migliorare le risonanze magnetiche ed abbiamo esaminato una parte di grosse dimensioni della letteratura rapidamente crescente su questi promessa e materiale affascinante. Iniziamo con “che cosa è„ domanda. Combidex®, genericamente conosciuto come ferumoxtran-10, è un materiale notevole di contrasto composto di composto semplice dello zucchero, di dextrano e di componente del ferro nominata l'ossido di ferro superparamagnetico ultrasmall, abbreviato come USPIO.6 poichè il nome potrebbe suggerire, USPIO consiste dei cristalli estremamente minuscoli di ferro (l'ordine di 25-50 nanometri in diametro-quello millionths di un millimetro e molto vicino alla dimensione di alcune diverse molecole).6-9 a quella dimensione minuscola, i cristalli del ferro dimostrano la loro altra caratteristica vitale: diventano superparamagnetici, in modo da significa che non fungono individualmente da magneti, ma una volta esposti ad un campo magnetico esterno (come in un analizzatore di RMI), sono potente magnetizzati, dando loro la capacità di influenzare il segnale prodotto dal tessuto durante la ricerca. E quando gli a cristallo di USPIO sono iniettati negli esseri umani (ed in altri animali), sono presi selettivamente dalle cellule dell'organismo saprofago chiamate macrofagi che principalmente sono trovati nei linfonodi come pure in altre aree dove l'infiammazione sta avendo luogo.5,6

Così la linea inferiore per Combidex® è che va più o meno direttamente a dove i macrofagi sono (linfonodi e tessuto infiammato), dove colpisce l'aspetto appena di quel tessuto in un analizzatore di RMI. Quello redige i mezzi potenti di contrapposizione del tessuto macrofago-contenente con il suo dintorno-quindi il termine “agente di contrasto.„10 e poiché l'infiammazione è così parte vitale di tanti termini cronici e relativi all'età, tenute di Combidex® il potenziale per drammaticamente il miglioramento della nostra capacità di vedere la malattia molto ad un di alta risoluzione nei termini apparentemente diversi quanto il cancro, aterosclerosi, sclerosi a placche e colpo.6,11-15

Che cosa circa sicurezza? Ci sono stati una serie di prove di efficacia e della sicurezza di Combidex® fin qui, tutti con i risultati incoraggianti. I ricercatori all'università di Washington School di medicina hanno riferito una tale prova nel 2003, facendo uso di Combidex® in 152 pazienti che subiscono la rappresentazione di RMI per la diagnosi delle metastasi ai linfonodi.16 come con propri di Barentsz lo studio, questo gruppo ha trovato un forte progresso nella prestazione delle ricerche facendo uso di Combidex® ed appena 6% dei pazienti ha riferito ciascuno di seguenti effetti collaterali: emicrania, dolore alla schiena, arrossentesi ed itching. “Questi effetti sono esattamente gli stessi come uno vedi facendo uso degli agenti standard di contrasto,„ il Dott. Barentsz di osservazioni, “e tutti risolvono rapidamente quando fermiamo l'infusione.„ Gli autori di questo studio inoltre hanno concluso che Combidex® era sicuro ed efficace.

Expertise Adds Weight di Dott. Barentsz alla testimonianza congressuale

Il Dott. Jelle Barentsz, di cui il lavoro approfondito sta rendendo le risonanze magnetiche Combidex®-migliorate così incredibilmente utili in gestione di carcinoma della prostata, ha prestato il suo prestigio professionale ad un'istruzione congressuale del punto di riferimento al senato degli Stati Uniti il 23 settembre 2008. Crisi intitolata del carcinoma della prostata: La diagnosi precoce come soluzione ed anche assistito dagli esperti da ZEROal progetto per concludere il carcinoma della prostata, questa sessione ha messo a fuoco sul fatto che mentre abbiamo mammogrammi per individuazione tempestiva di cancro al seno, che colpisce uno in sette donne, non abbiamo simile metodo di presto-rilevazione per carcinoma della prostata, che colpisce uno in sei uomini! Definito “il Manogram,„ i metodi proposti di individuazione tempestiva userebbero le risonanze magnetiche Combidex®-assistite tra altre tecnologie di avanguardia per portare la selezione di carcinoma della prostata degli uomini fino allo stesso livello di salvataggio di precisione che i mammogrammi prevedono le donne.

Lo scopo della sessione era di chiarire i capi congressuali sul valore di Combidex® e di simili tecnologie, per accelerare il processo di approvazione in modo che le vittime di carcinoma della prostata in America avessero accesso alle stesse tecnologie disponibili altrove nel mondo. Dott. Barentsz, come l'altoparlante del cavo per l'istruzione del senato, se i senatori ed altri esperti con la sue esperienza e competenza lunghe nel suo rileva, la panoramica della visione corrente di futuro e dello stato dell'arte per individuazione tempestiva di carcinoma della prostata.40

Una nuova preoccupazione della sicurezza circa i mezzi di contrasto standard di RMI ha portato l'urgenza supplementare allo studio di Combidex®. I ricercatori nell'Oregon hanno pubblicato la loro opera su fibrosi sistemica nephrogenic, una complicazione severa recentemente riconosciuta connessa con i mezzi di contrasto tradizionali di RMI. Colpisce soprattutto i pazienti con la malattia renale e può causare il danno supplementare severo del rene. Il gruppo dell'Oregon riferito sulla sicurezza studia con oltre 150 pazienti che ricevono Combidex®, trovante che Combidex® ha un profilo di sicurezza eccellente, anche nei pazienti con la funzione in diminuzione del rene.17 hanno concluso che gli agenti di USPIO come Combidex® sono un opzione realizzabile per i pazienti a rischio di sistemico nephrogenic fibrosi-e quello può aprire la porta per un mezzo di contrasto più sicuro per tutti i pazienti.

Combidex®-regolazione la fase per metter in scenae

Giriamosi ora verso il registro clinico impressionante che Combidex®-ha migliorato le ricerche sta stabilendo per se stessi. A causa della capacità notevole del USPIO di essere preso dai macrofagi affamati, finiscono preferenziale nei linfonodi, aiutanti “accenda„ queste strutture importanti e rivelare sia la loro dimensione che la loro funzione a risoluzione senza precedenti. Quelle caratteristiche hanno reso Combidex® particolarmente utile nel processo vitale di organizzazione, cioè, nella determinazione come avanzato un cancro è non appena il tumore primario è stato individuato.18-20 la maggior parte dei radiologi ed oncologi acconsentono che c'è un'esigenza delle tecniche più accurate dell'organizzazione,21 perché la rappresentazione tradizionale ha contato soprattutto sui criteri di dimensione per individuare le metastasi e poiché le ricerche esistenti possono nemmeno individuare più piccolo, ma ancora i nodi potenzialmente maligni, essi sono limitati nella loro capacità di identificare presto, potenzialmente trattabile, metastasi.20

L'uso dell'ossido di ferro superparamagnetico come SIG. agente di contrasto è realmente quasi vecchio quanto il SIG. l'esame stesso. Nel 1989, con il SIG. analizzatori in uso per di meno che una decade, i radiologi all'Ospedale Generale di Massachusetts già stavano dimostrando la loro capacità di identificare le metastasi nei linfonodi dei ratti.22 hanno trovato che una differenza drammatica nei nodi sani di modo è comparso sulle ricerche rispetto ai nodi che contengono le metastasi cancerogene. Hanno concluso che “la linfografia di risonanza magnetica può potenzialmente aumentare la sensibilità della risonanza magnetica la rilevazione di malignità linfatica.„

Il seguente anno gli stessi ricercatori hanno ampliato il loro lavoro, dimostrante che potrebbero individuare le metastasi di nodo basate sull'intensità del loro aspetto, piuttosto che sui criteri meno utili di dimensione poi nell'uso molto diffuso.23 all'anno più successivamente, questo gruppo di ricerca produttivo hanno indicato che potrebbero anche vedere le differenze minuscole in strutture all'interno dei linfonodi quando usando il nuovo materiale-particolare di contrasto quelle regioni dei nodi dove i macrofagi sono found.10 da ora al 1994, ricercatori francesi avevano raggiunto la capacità di determinare se un nodo ingrandetto era punto vitale benigno o maligno-un verso le procedure accurate dell'organizzazione.24

Ha richiesto quasi una decade affinchè questo lavoro sia tradotto in uso umano, ma nel 2003 il gruppo di ricerca all'università di Washington aveva terminato il loro studio di 152 adulti con cancro, dimostrante una capacità chiaramente migliore di identificare i pazienti che non hanno avuti nodi metastatici.16 la loro capacità di individuare i pazienti con le metastasi pericolose inoltre sono stati migliorati, ma dalla quantità-chiaro piuttosto più piccola un lavoro è restato fare.

Che il lavoro non era lungo nel apparire nel 2006, radiologi portoghesi ha riferito uno studio di 20 pazienti con i cancri di collo e capi aggressivi, eseguendo il SIG. ricerche prima e 24-36 ore dopo un'infusione con Combidex®.L'esplorazione chirurgica 25 è stata effettuata subito dopo delle seconde ricerche (migliorate), per ottenere i campioni di tessuto reali per il confronto, con complessivamente 63 nodi che sono rimossi ed esaminati. Quando i risultati sono stati tabulati, le ricerche Combidex®-migliorate sono state indicate per avere 96% identificato dei nodi metastatici, mentre le ricerche unenhanced hanno identificato soltanto 64% dei nodi metastatici. Appena come, quando una ricerca Combidex®-migliorata era negativa, c'era d'importanza soltanto una probabilità 3,2% là realmente di essere un nodo maligno, mentre la ricerca unenhanced ha mancato 23,1% una differenza potenzialmente micidiale. I ricercatori hanno firmato forte le ricerche Combidex®-migliorate per organizzazione nodale dei cancri di collo e capi.

I radiologi appoggiano a Boston hanno confermato ed esteso questo indice di successo in uno studio su 169 nodi rimossa da 77 pazienti con complessivamente nove malignità differenti.19 hanno concluso che le ricerche Combidex®-migliorate da solo possono essere adeguate (invece di chirurgia) per la caratterizzazione di linfonodo in questi paziente-sebbene inoltre precisassero l'importanza di avere un radiologo con esperienza interpretassero le ricerche.

Da ora all'inizio del 2006, gli oncologi chirurgici britannici potevano pubblicare una meta-analisi potente (studio sugli studi multipli) sulla precisione diagnostica dell'esame Combidex®-migliorato per le metastasi linfonodali.21 hanno valutato tantissimi studi pubblicati di alta qualità ed hanno riunito i dati sull'accuratezza di ogni studio nell'identificazione dei nodi maligni. I risultati sono coercitivi e definitivi: globali, le ricerche migliorate hanno individuato 88% dei nodi maligni ed erano erroneamente positivo in soltanto 4%; l'accuratezza globale (le percentuali dei periodi la ricerca “la hanno ottenuta giusta ") era 96%. Paragoni quei numeri al SIG. unenhanced ricerche, che ha individuato soltanto 63% delle malignità vere, era erroneamente positivo 7% del tempo ed ha avuto un'accuratezza globale di appena 84%. Come abbiamo visto, i diversi studi ora hanno indicato anche la prestazione migliore correttamente ad identificare la prestazione abbastanza nodo-buona maligna che, nelle mani destre, i chirurghi sono contare comodo diventante sulle ricerche migliorate da solo, piuttosto che l'esplorazione chirurgica, per sviluppare un'idea accurata del rischio di diffusione metastatica del cancro.

Naturalmente, quei pazienti che risultano avere nodi maligni richiederanno il trattamento aggressivo di eliminarli -spesso hanno mirato alla radiazione ed all'intervento a volte chirurgico. In tali casi, le ricerche Combidex®-migliorate sono preziose grande valore per i chirurghi nella loro pianificazione preoperatoria. In uno studio notevole dal proprio gruppo di ricerca di Dott. Barentsz nei Paesi Bassi, le ricerche confrontate urologi fatti a meno di Combidex® a quelli fatti con il materiale di contrasto ed allora confrontati quei risultati ai risultati a chirurgia.26 hanno identificato 122 nodi benigni e 50 maligni in 58 pazienti con cancro alla vescica. Come con gli studi citati sopra, i ricercatori hanno trovato che Combidex® ha prodotto un aumento drammatico nella loro capacità di individuare i nodi metastatici, 76% - 96%. Stordente, tuttavia, era l'individuazione quella delle metastasi piccole come 4 millimetri (di meno che un quarto di un pollice) sono stati identificati all'interno dei nodo-nodi di dimensioni normali che, in base ai criteri di dimensione da solo, completamente sono stati mancati sulla ricerca standard. Scioccante, la ricerca Combidex®-migliorata ha rivelato i nodi che realmente sono stati mancati durante l'esplorazione chirurgica diretta in due pazienti! “l'esame Combidex-migliorato in questo caso realmente ha aumentato la nostra capacità di individuare i nodi maligni sopra “la parità aurea esistente„ di chirurgia,„ dice Barentsz in una conversazione con prolungamento della vita. “Abbiamo esteso questo nel nostro lavoro recente per superare la valutazione del rischio standard [la cosiddetta formula 27,28del triotto] da un fattore di due,„ lui continuiamo.

Questo aumento drammatico nell'impudenza del tessuto tumore-infestato ora si è applicato con successo alla valutazione dei pazienti con i cancri dell'utero, dei 29 testa e del collo,25 il rene,30 il seno,31 e fegato;32 che possiamo pensare con confidenza per vedere il suo uso più ulteriormente migliorare la nostra capacità di capire le dimensioni e la severità di altri cancri.

Continuato alla pagina 2 di 2